Alieno del Cile, l'ufologo Greer è sicuro: si tratta di DNA extraterrestre

Secondo uno studio della McMaster University di Hamilton nell'Ontario, Stati Uniti, pubblicata circa sei mesi fa esiste un Dna universale, che accomuna gli esseri umani e gli extraterrestri: il nostro codice genetico è contenuto in 20 tipi di amminoacidi. Dieci di queste sostanze chimiche esistano da milioni di anni e si crede possono essere trovate nei meteoriti. Il che significa che sono composti chimici capaci di sopravvivere in ambienti ostili, a temperatura e pressione più basse. Sembra che la notizia non turbi più di tanto l’ufologo americano Steven Greer che ha comunicato l’esito dei primi esami effettuati su una creatura trovata in Cile e da lui ritenuta aliena: un esserino mummificato alto pochi centimetri, con una grossa testa e un corpo sottile. E stando a quanto sostiene il ricercatore, non ci sarebbero più dubbi sulla sua natura extra-umana. 

Scrive Panorama nella sua edizione online:

 

La scorsa estate, il dottore aveva stupito tutti annunciando di essere entrato in possesso di una entità biologica di dimensioni molto ridotte (circa 12 centimetri) simile ad un alieno grigio in miniatura. Prometteva di sottoporre il reperto organico a test scientifici, per appurare di cosa si trattasse. Molti dubitavano della veridicità di queste affermazioni, anche perchè Greer stava lavorando ad un docu-film (“Sirius”, in uscita tra poco): tutto faceva pensare ad una forma di pubblicità virale. Però, a distanza di 5 mesi, l’ufologo ha dato nuove informazioni. Ecco cosa scrive: 

” Dopo molte settimane di viaggio, siamo di ritorno con i risultati strabilianti ottenuti dallo studio di quel piccolo, potenziale corpo extraterrestre. Io, il Dottor Bravo ed Emery Smith abbiamo raggiunto il paese che ora ospita l’essere e siamo stati in grado di effettuare esami ai raggi X e una Tomografia Assiale Computerizzata dell’intero corpo. Abbiamo poi prelevato campioni di DNA in condizioni sterili. Ora verranno analizzati da uno dei genetisti più importanti al mondo”. 

Cosa avrebbero dunque rivelato i raggi X e la TAC? Sentite: “Hanno mostrato un organismo biologico intatto ed umanoide, senza alcun dubbio. Le sorprendenti immagini in 3-D lo hanno ricostruito nel dettaglio e così abbiamo potuto vedere i suoi organi interni, come i polmoni e una struttura che io sono pressochè sicuro sia il suo cuore. 

Scrivi commento

Commenti: 64
  • #1

    neo99 (martedì, 29 gennaio 2013 01:31)

    Ecco, questo potrebbe essere un argomento interessante su cui discutere. Sono curioso di leggere che cosa ne penseranno i miei "colleghi". Per ora non mi pronuncio e leggo. Dico solo che finalmente si parla di DNA e riscontri scientifici. Staremo a vedere.

  • #2

    Cinese (martedì, 29 gennaio 2013 06:29)

    @neo99

    È una lanterna cinese. O un moscone, o un mosconi che bestemmia.

  • #3

    Malles (martedì, 29 gennaio 2013 09:02)

    L'articolo qui riportato è un po datato.Non è comunque l'unico reperto interessante venuto a galla negli ultimi anni nonostante i...cupolamenti in atto per nascondere verità(non mi pronuncio ancora su questo)ormai certe, assunte e...bisunte,alla faccia di chi ha ormai imboccato una strada,che pur rendendosi conto che è ormai senza uscita,nonostante questo continua imperterrito a portare dei paraocchi non più in grado di impedire l'infiltramento di immagini e di venti nuovi.
    Ci vorrebbe(ma purtroppo manca)un briciolo di quella umiltà,atta a fare tornare questi saputelli su un piano di riscontro non pregiudizievole di perdita...facciale.Da questi senatori, dai giudizi ...sereni e non condizionabili,sto ancora aspettando i risultati di indagini su casi da loro a me richiesti,non dovrebbero avere problemi a smentirli o no?Si era detto che lo avrebbero fatto se non altro per onestà nei confronti degli utenti al forum.
    Colgo l'occasione per fare gli auguri al dotto Kosline che compie gli anni nello stesso mese e nello stesso mio giorno di nascita.Ci mancava anche questa.
    Me ne dolgo vecchio mio che ne diresti se tu festeggiasti un altro giorno?
    Scherzo....sarò io a cambiare data

  • #4

    giovanni9759 (martedì, 29 gennaio 2013 10:25)

    a proposito di DNA, in rete girano anche notizie
    degli esiti delle prove gentiche sul teschio
    dello starchild...avrebbero pressochè confermato
    che non è DNA umano...
    ma i media preferiscono ancora dar risalto ai quattro
    coglioni di politici intenti ad accaparrarso le poltrone
    del prossimo febbraio...

  • #5

    Guido (martedì, 29 gennaio 2013 10:27)

    Forse qualche prova "scientifica" inizierà ad essere resa pubblica confermando quella che è a mio personale modo di vedere la corretta evoluzione della specie umana. Se (perchè questo è tutto un grande se..) esistesse veramente questa piccola creatura, se i risultati degli esami sono corretti e non "pompati" e se quindi realmente ci sono dei punti in comune tra il nostro codice genetico e il suo non ci si può più nascondere ed abbracciare la tesi sulla vera evoluzione umana, quella che ci ha permesso di progredire dalla scimmia all'uomo tramite un accurato e voluto processo di modifica genetico volto ad insediare una nuova razza su questo pianeta utile a molti scopi.

    Un saluto a tutti

  • #6

    John Watson (martedì, 29 gennaio 2013 13:46)

    Tanto tempo che non scrivevo qui. Ma leggendo questa caterva di balle, mi sento costretto.

    Prima di tutto, i fatti. Si parla di raggi X, di TAC, di laboratori, di radiologi, di massime autorita' mondiali, etc. Bene, dove sono questi raggi X? Dove sono queste TAC? Dove sono questi laboratori? Quali sono i nomi di queste autorita' mondiali e di questi radiologi?

    Come sempre in campo fuffologico, non esiste uno straccio di prova che sia uno, ma soltanto una collezione di bei racconti. Abbiamo fatto questo, abbiamo fatto quello, tizio ha detto questo, caio ha detto quello, etc.

    E, ciliegina sulla torta, uno che ha tra le mani le prove della piu' grande scoperta della storia dell'umanita' non la pubblica su una rivista scientifica, cosi' da sottoporla al vaglio di scienziati di livello mondiale (questa volta davvero). No. La fa scrivere da Panorama.

    E poi naturalmente c'e' Malles, che usa il vuoto pneumatico di questo articolo per farci la paternale sulla scienza che non vede al di la' del proprio naso:

    "... alla faccia di chi ha ormai imboccato una strada,che pur rendendosi conto che è ormai senza uscita,nonostante questo continua imperterrito a portare dei paraocchi non più in grado di impedire l'infiltramento di immagini e di venti nuovi."

    Portaci una prova verificabile, Malles. Una sola prova verificabile, e vedrai come cadono tutti i paraocchi. Come dici? Settanta anni di fuffologia non hanno prodotto una sola prova verificabile? Che peccato.

    E naturalmente non poteva mancare Guido, il proto-creazionista di turno:

    "... non ci si può più nascondere ed abbracciare la tesi sulla vera evoluzione umana, quella che ci ha permesso di progredire dalla scimmia all'uomo tramite un accurato e voluto processo di modifica genetico volto ad insediare una nuova razza su questo pianeta utile a molti scopi."

    Quali scopi, per esempio? Scavare oro nelle miniere come sostiene quel ciarlatano di Sitchin? Perche' naturalmente una civilta' capace di viaggio spaziale da milioni di anni non avrebbe macchinari in grado di fare il lavoro infinitamente meglio di un branco di ominidi armati di mazze? Certo che no, e' molto piu' logico spendere decine di migliaia di anni e infinite risorse per costruire geneticamente una razza di schiavi. E poi magari, capolavoro d'ingegno, farli anche senzienti, cosi' che poi gli venga anche voglia di essere liberi.

    Che meraviglia

  • #7

    Giotto (martedì, 29 gennaio 2013 14:26)

    Questa valenza scientifica ha la stessa verosomiglianza di quella del chupacabras o dell'unicorno o del drago. Ha dna alieno, convochi una conferenza stampa e condivida i risultati con le più grandi università del mondo. Se la scoperta è vera non si tarderà a dargli il nobel. Se è falsa....in galera.

  • #8

    Paki(derma)tologo (martedì, 29 gennaio 2013 14:36)

    “Ogni giorno, nella rete, un ufologo si sveglia. Sa che dovrà spararla più grossa dello scienziato, altrimenti morirà. Ogni giorno, rete, uno scienziato si sveglia. Sa che dovrà faticare per sbugiardare le stronzate dell'ufologo altrimenti perderà la faccia. Ogni giorno, non importa che tu sia ufologo o scienziato… vedi di andartene lo stesso a fan....”

  • #9

    Guido (martedì, 29 gennaio 2013 15:41)

    Ma io vorrei sapere @John Watson chi sei????????
    Ma stai male?? Tutto quello che hai scritto in relazione a quello che invece ho scritto io nel mio precedente post è frutto della tua fervida immaginazione. Ma uno come te merita risposta??? Vorrei veramente guardarti in faccia per dirti quanto sei povero (almeno intellettualmente). Io ho espresso un mio personale (come ho scritto nel post!!!) parere senza venderlo per verità. Se la pensi come me va bene se invece la pensi diversamente va bene uguale! Siamo in un paese in cui almeno nella Costituzione esiste la libertà di parola ed espressione. poi tra l'altro nel mio posto ho scritto "...Se (perchè questo è tutto un grande se..) esistesse..." quindi cosa vuoi?? Fatti vedere da uno bravo o fatti una scopata ogni tanto che magari ti risolvi qualche problema.

    Poraccciiiooo

  • #10

    John Watson (martedì, 29 gennaio 2013 16:04)

    @ Guido

    "Ma io vorrei sapere @John Watson chi sei????????"

    Un utente come te.

    "Ma stai male??"

    Non per il momento.

    "Tutto quello che hai scritto in relazione a quello che invece ho scritto io nel mio precedente post è frutto della tua fervida immaginazione."

    Sono felice di avere un'immaginazione fervida. Ma sei tu che hai parlato dell'uomo come prodotto di ingegneria genetica, non io. E tanti saluti alla selezione naturale.

    "Ma uno come te merita risposta???"

    Evidentemente si, visto che mi stai rispondendo.

    "Vorrei veramente guardarti in faccia per dirti quanto sei povero (almeno intellettualmente)."

    Non puoi dirmelo a distanza?

    "Io ho espresso un mio personale (come ho scritto nel post!!!) parere senza venderlo per verità. Se la pensi come me va bene se invece la pensi diversamente va bene uguale! Siamo in un paese in cui almeno nella Costituzione esiste la libertà di parola ed espressione."

    Nessun dubbio al riguardo. Non ho negato a nessuno la liberta' di esprimersi. Ho semplicemente espresso quello che penso di te e della tua teoria dell'ingegneria genetica, sfruttando quella liberta' di parola a te tanto cara. Se non sei d'accordo va bene uguale. Anzi, mi auguro che continui ad esprimere le tue opinioni, dal momento che mi sono motivo di ilarita'.

    "Fatti vedere da uno bravo o fatti una scopata ogni tanto che magari ti risolvi qualche problema."

    Pero', che argomenti di alto livello che proponi. "Fatti una scopata" non lo sentivo piu' dire dalla terza superiore. Fa bene ripensare alla gioventu' andata di tanto in tanto.

    Grazie

  • #11

    Insider (martedì, 29 gennaio 2013 16:41)

    Eppure sarebbe dovuto bastare il nome di Steven Greer per bollare questa notizia come l'ennesima stronzata.

  • #12

    Guido (martedì, 29 gennaio 2013 18:31)

    @John Watson il tutto per farti intendere che io non etichetto nessun utente, come me e te, in nessun modo non essendo così presuntuoso ne altezzoso da farlo. L'invito, data la tua irriverenza, lo mantengo e mi dispiace per giunta averti risposto così ma l'essere così sfacciati ha più pro che contro. Ora possiamo pure smetterla perchè gli altri utenti vorrebbero sicuramente leggere altro rispetto ai nostri futili battibecchi.

    Buona serata a tutti

  • #13

    Guido (martedì, 29 gennaio 2013 18:32)

    Mi correggo, "...l'essere così sfacciati ha più contro che pro...."

  • #14

    lupenna (martedì, 29 gennaio 2013 19:01)

    pare che generaliziate con dovizia fervida così come fanno preti, monache, e atei. da un caso si fa venir fuori tutta la pochezza dell'ufologia spersonalizzandola, depsicologizzandola, e mettendo tutto su uno stesso piano: testimonianze di colonelli, di piloti, scienziati, cialtroni, pazzi, visionari, ecc. Bel sistema visionario misticheggiante!

  • #15

    Cinese (martedì, 29 gennaio 2013 19:19)

    No ho riavvistato un John Watson!
    No non ho voglia di preparagli un' altra figura di merda per farlo sparire altri tre mesi.
    Guido pensaci te, basta leggere wikipedia e si umilia da solo vittima della sua stessa presunzione e prosopopea.

  • #16

    John Watson (martedì, 29 gennaio 2013 19:59)

    @ Guido

    "il tutto per farti intendere che io non etichetto nessun utente, come me e te, in nessun modo non essendo così presuntuoso ne altezzoso da farlo."

    Ah no? E dirmi di farmi vedere da uno bravo non equivale ad etichettarmi come psicolabile? E dirmi di andare a farmi una scopata non equivale ad etichettarmi come represso?

    "Ora possiamo pure smetterla perchè gli altri utenti vorrebbero sicuramente leggere altro rispetto ai nostri futili battibecchi."

    Ne dubito. Credo che cli utenti siano piu' interessati ad un battibecco che al niente di un articolo di Panorama.

    @ Cinese

    "No non ho voglia di preparagli un' altra figura di merda per farlo sparire altri tre mesi."

    Non mi ricordo che tu mi abbia preparato figure di alcun genere. Ma posso sbagliarmi, ti prego di rinfrescarmi la memoria. E certamente non me ne sono andato per quello che tu o altri hanno detto ho non detto. Ho semplicemente avuto impegni di lavoro (hai presente quella cosa che si fa per vivere? Quella)

    "Guido pensaci te, basta leggere wikipedia e si umilia da solo vittima della sua stessa presunzione e prosopopea."

    Se lo dici tu.

  • #17

    Malles (martedì, 29 gennaio 2013 20:19)


    @Insider....pardon John Watson,...che sbadato,chiedo scusa.
    C'è qualcosa di nuovo nell'aria,anzi d'antico,eeeeeetttcccccìuummmm
    John,vecchio mio,qual buon vento,perso il lavoro?aumento di tempo libero?Sù!Sù!Dimmi.Da quando hai lasciato il piatto vuoto sul tavolo ero entrato in crisi d'astinenza di st.....te,e,s'intende delle tue illuminanti elucubrazioni,senza le quali assimilare la verità rimane un'utopia.
    Mi chiedi prove verificabili?Verificabili da chi? Da te così sopra le parti?Ma non farmi ridere,anzi,mi fai proprio ridere,ah!ah!ah!Ta bòn!Chiudo la bocca e uso le dita per dire che si ne avrei di prove convinceti(figurati che hanno convinto anche me)a decine,ma le propongo a chi parte meno prevenuto di te e di quelli come te,a proposito come ho già detto,sto ancora aspettando che buttino addosso la croce a quelle esposte a suo tempo.
    Mi chiedo e ti chiedo:sei veramente convinto che tra le centinaia di migliaia di avvistamenti in tutto il mondo a partire da un'epoca relativamente moderna e cioè dal 1774 ad oggi non ce ne sia non dico mille,ma cento che abbiano i presupposti in regola di una realtà oggettiva anche del vero contatto? Se pensi il contrario tu sogni amico mio dando del sognatore agli altri.
    A differenza di quelli come te io prendo molto ma molto seriamente le recenti ammissioni vaticane,le quali già dicono molto come un inizio di cambiamento di rotta millenario.
    Ma come,affossiamo amabilmente il Vaticano per i suoi segreti e quando invece apre le porte ad ipotesi innovative alziamo la voce e facciamo spallucce?Tsè!Tsè! Non ci siamo,non ci siamo proprio.

    Come ho già avuto modo di dirti,portaci tu la certezza che centinaia di migliaia di tuoi CONSIMILI sono tutti pazzi ed hanno sempre visto solo e solamente lanterne pakistane,veicoli convenzionali e meteoriti,ma falla finita,apri gli occhi e sobre todo la mente e lascia perdere le speculazioni unilaterali che ogni argomento "insolito" si trascina.

    Capisco anche che ti venga la bava alla bocca parlando di Sitchin,ma solo per il tuo non rispetto nei confronti di chi non può più ribattere,mi prudono le mie due scarpe magnum al pensiero del tuo sedere,doveroso il rispetto per chiunque non è più tra noi.

    Ammetti scorzadura che alcune tesi del prof.fanno ancora adesso pensare,e dai! Sveglia,esci un po dal vicolo cieco dove tu e i tuoi compari vi siete cacciati,il tempo, questo nostro tempo,lavora a vostro sfavore,considerando che il tempo risulta alla fine un galantuomo a differenza di voi...






  • #18

    John Watson (martedì, 29 gennaio 2013 21:47)

    @ Malles,

    "Mi chiedi prove verificabili?Verificabili da chi? Da te così sopra le parti?"

    Naturalmente no. O meglio, non solo da me. Verificabili da tutti coloro i quali le vogliano verificare. Inclusi scienziati di tutto il mondo e di ogni campo. E' l'unico modo di avere un giudizio veritiero su qualcosa. Esporsi al giudizio di chi e' esperto in materia.

    "Chiudo la bocca e uso le dita per dire che si ne avrei di prove convinceti(figurati che hanno convinto anche me)a decine,ma le propongo a chi parte meno prevenuto di te e di quelli come te"

    Giusto. Predicare ai convertiti. E' cosi' che la fuffologia avra' successo. Stanne certo. Non vi entra proprio in testa vero? Se volete uscire dalla buca di ridicolaggine nella quale siete affondati voi dovete convincere gli scettici, non convincere chi gia' la pensa come voi. E l'unico modo per farlo e' mostrare prove oggettive. E mostrarle a tutti, non all'interno del vostro club. SE il fenomeno UFO e' di origine extraterrestre, e SE ci sono alieni che scorrazzano nel Sistema Solare, e SE voialtri unti dal Signore ne avete le prove, ben vengano. Uno scienziato potra' ignorarle, forse due, ma non dieci o cento. E' cosi' che le rivoluzioni scientifiche avvengono.

    "Mi chiedo e ti chiedo:sei veramente convinto che tra le centinaia di migliaia di avvistamenti in tutto il mondo a partire da un'epoca relativamente moderna e cioè dal 1774 ad oggi non ce ne sia non dico mille,ma cento che abbiano i presupposti in regola di una realtà oggettiva anche del vero contatto?"

    Vedi, il tuo (e non solo il tuo) e' un errore di concetto. Quello di cui sono convinto io, o di cui sei convinto tu, o di cui e' convinto chiunque altro non conta una benemerita mazza. Quello che conta sono le prove oggettive. Riesci tu a portarmi una prova oggettiva che almeno uno di questi avvistamenti fosse di origine aliena? Se si, allora non c'e' niente da credere o da non credere. C'e' la verita' oggettiva e c'e' la fuffa. Per il momento dalla parte della fuffa ci stai tu. Sta a te cambiare questo.

    "A differenza di quelli come te io prendo molto ma molto seriamente le recenti ammissioni vaticane,le quali già dicono molto come un inizio di cambiamento di rotta millenario. Ma come,affossiamo amabilmente il Vaticano per i suoi segreti e quando invece apre le porte ad ipotesi innovative alziamo la voce e facciamo spallucce?"

    Vedi sopra. Di quello che il Vaticano dice o non dice non me ne puo' fregare di meno, sia che parlino di alieni sia che parlino degli anelli del Papa. L'unica cosa che conta e' la realta' dei fatti.

    "Come ho già avuto modo di dirti,portaci tu la certezza che centinaia di migliaia di tuoi CONSIMILI sono tutti pazzi ed hanno sempre visto solo e solamente lanterne pakistane,veicoli convenzionali e meteoriti"

    Io non devo dimostrare niente. Sei tu che affermi che ci sono dischi volanti che ci svolazzano sulla testa ogni giorno. Sei tu che devi dimostrarlo. Onere della prova. Se ti dico che ho un dinosauro in frigorifero sono io che devo dimostrarti che c'e', non tu che devi dimostrarmi che non c'e'.

    "Capisco anche che ti venga la bava alla bocca parlando di Sitchin,ma solo per il tuo non rispetto nei confronti di chi non può più ribattere,mi prudono le mie due scarpe magnum al pensiero del tuo sedere,doveroso il rispetto per chiunque non è più tra noi."

    Suvvia, risparmiami questo buonismo pseudo-cattolico del "era tanto un bravo cristiano". Sitchin era un ciarlatano, che per tutta la vita ha fatto soldi alle spalle dei creduloni. Questo e' un fatto dimostrato ed evidente a chiunque abbia un cervello. Il fatto che sia morto non cambia questo fatto. E, come forse saprai, non risparmio le stesse critiche a chi ne segue le orme pur essendo ancora in vita (citofonare Ennio Piccaluga).

    "Ammetti scorzadura che alcune tesi del prof.fanno ancora adesso pensare,e dai!"

    Perche', Sitchin era un professore? E se anche lo fosse stato, questo di nuovo non cambia i fatti. Nei suoi libri Sitchin fornisce traduzioni sbagliate, teorie astronomiche strampalate, riproduce tabelle senza autorizzazione e alterandone gli indici (a.k.a. frode accademica) e altre amenita' del genere. L'unica cosa che mi da' da pensare e' il numero abissale di sciocchi che hanno acquistato i suoi libri.

    "Sveglia,esci un po dal vicolo cieco dove tu e i tuoi compari vi siete cacciati,il tempo, questo nostro tempo,lavora a vostro sfavore,considerando che il tempo risulta alla fine un galantuomo a differenza di voi..."

    Sicuramente il tempo e' un galantuomo. Ed e' dal 1774 che il tempo lavora a nostro sfavore. Se fosse come dici a quest'ora Sitchin avrebbe due Nobel.

  • #19

    lupenna (martedì, 29 gennaio 2013 22:13)

    bravi, è così che si compone musica classica. si parte in sordina e si finisce in un crescendo esplosivo!

  • #20

    Ottaviano (martedì, 29 gennaio 2013 22:19)

    Malles taci insider non ha quel modo di scrivere non capisci una mazza Watson non è Insider

  • #21

    Sutter Kaine (martedì, 29 gennaio 2013 22:59)

    Cavolo ragazzi vi sento belli in forma come sempre...:D:D - fa piacere - ...dico solo un mio pensiero: purtroppo al giorno d'oggi anche "Panorama" puo' essere un trampolino di lancio per arrivare a una pubblicazione scientifica...non scordiamo che i cd oggi si producono con X-Factor O_o quindi i mezzi sono cambiati nel tempo...il tempo potra' rispondere alle domande del tipo secondo me...tutto qua...

  • #22

    Nunzio (mercoledì, 30 gennaio 2013 00:03)

    Scusate ho letto l'articolo e mi sembra molto interessante ma io voglio sapere ma a parte il dna quello scheletro è autentico? perchè è veramente strano sembra umanoide ...

  • #23

    PelleF (mercoledì, 30 gennaio 2013 00:09)

    Ancora a dare credito a questa signorina di Extremamente?

  • #24

    Neo99 (mercoledì, 30 gennaio 2013 00:44)

    Se dico che ci credo pensate che possa essere grave?

  • #25

    Jack (mercoledì, 30 gennaio 2013 00:44)

    Effettivamente la PROVA delle PROVE ancora non esiste, è inutile negarlo....nessuno ha un UFO in mano da mostrare e pertanto nessuno ha uno straccio di prova scientifica, questa è la SOLA verità. Poi però c'è un'altra cosa importante da valutare con molta attenzione: basterebbe che anche solo 1 dei milioni di avvistamenti che avvengono ovunque e, pare, da moltissimi anni fosse vero...solo 1...e la storia dell'umanità dovrebbe essere probabilmente riscritta....pensate bene...solo 1 caso su milioni di segnalazioni-avvistamenti-immagini-video-rapporti di piloti di aerei di linea e militari- ecc ecc ecc ecc.....migliaia di migliaia di rapporti ovunque, rapporti di polizia, fbi, militari di tutte le nazioni, servizi segreti ecc ecc e ne basterebbe 1 di vero....allora mi viene in mente che anche la statistica ha delle leggi ben precise, e i numeri quando sono presi in così grandi quantità alla fine il risultato diventa così probabile che è praticamente già una risposta scientifica alla domanda: ma gli UFO (e i suoi piloti ovviamente) esistono? sono reali? da dove vengono?....ma mai nessuno alla fine ha risposto all'ultima domanda (perché è innegabile che esistano e che siano reali visto il numero impressionante di avvistamenti) che è la più difficile...è solo all'ultima domanda che dovremmo concentrarci....da dove vengono?????????

  • #26

    ? ? (mercoledì, 30 gennaio 2013 01:07)

    DA OVUNQUE !

  • #27

    Malles (mercoledì, 30 gennaio 2013 01:22)

    Lupenna ama la musica classica ma non le composizioni in crescendo,lasciamo dunque stare Beetoven e ...accontentiamoci di Chopin.A proposito Lupenna sei femmina o maschio?Tanto per saperlo,per eventuale galanteria futura.A noi vecchio John,dovrei replicare?penso sia meno costoso che assoldare un killer,ah!ah!buona questa,passamela,suvvia.
    Non riesci proprio a cianciare...pardon a dialogare senza riportare tutto quello che il tuo interlocutore di turno ti propone,è una maniera un po becera che alla lunga stanca,diventi noioso anche su questo.

    Che fai,ritorni al tuo piatto forte del dinosauro in frigo?Per la miseria vecchio mio,sei rimasto con le misme intelligenti battute di qualche tempo fa,nessun progresso neuronico eh! Mi dici la marca del tuo frigorifero? La sua capacità è più interessante del tuo sauro,no,perchè ne vorrei acquistare uno anch'io,per vedere se riesco a stiparvi le tue stucchevoli ripetitive dissertazioni,solo quelle però,solo quelle,le tue stronzate? No!Quelle no,nel frigo poi...

    Mi sto rendendo conto che vuoi importi in un campo di cui probabilmente ignori quasi tutto(ti ricordo che per avere un raccolto il campo va prima arato e poi seminato)ma si sa,c'è chi salta a piè pari ogni cosa e ritiene di abbuffarsi per grazia divina...

    Ignori anche probabilmente delle percentuali inerenti a questo settore,dati alla mano e contrariamente alle diffuse vostre opinioni,il grado di attendibilità dei testimoni è alto,lo stesso dottor Condon che nell'ufologia cercava soprattutto il discredito,ebbe a dire nella prefazione dell'omonimo rapporto:"per quanto abbiamo potuto constatare,le persone che fanno i rapporti sembrano essere nella maggioranza dei casi del tutto normali e responsabili".

    John,ammazzateò,chissà com'è contento/a Lupenna,ti ho chiamato John in modo confidenziale,a culo di gallina.
    Dicevo,mi ricordo che tempo fa ti atteggiavi a scienziato che per grazia divina ti confrontavi con noi poverelli,orbene avrai sicuramente piacere di sapere che nella tua rinomata categoria esistono scienziati dalla mente meno ottusa...ripardon,più aperta della tua,e testimoni di avvistamenti ufo come ad esempio l'astronomo Clyde Tombaugh,scopritore del pianeta Plutone,l'astronomo Seymour Hess,dell'osservatorio di Flagstaff in Arizona,come il SELENOLOGO inglese Percy Wilkins,lo specialista di astronautica Alexsander Ananoff e molti altri.

    Convenzionalmente,l'inizio del fenomeno ufo viene fatto risalire a una data precisa:il 24 Giugno 1947,ma noi sappiamo che cominciò quasi due secoli prima(senza contare le esperienze medioevali e prima ancora agli albori della storia,tutte stronzate?Va bene riempiamo il frigo,il tuo però sposta un po il dinosauro,prendi atto,renditi conto una buona volta che la retrospettiva degli avvistamenti ufo non si ferma qui,gli studiosi (senza paraocchi e museruola)hanno preso coscientemente atto che queste strane apparizioni celesti sono state reperite in ogni epoca storica,se ne trova traccia(per chi come me ha voglia di cercare)nei vecchi giornali,nei libri di viaggi,nei diari di bordo,nelle cronache medioevali,negli scritti dell'antichità classica,non esistono regioni del pianeta immuni dal fenomeno,più massicciamente in Europa e America.

    La realtà,la vastità e la persistenza del fenomeno ufo non sono obiettivamente confutabili,rimane sciocco il scetticismo fine a se stesso o la pretesa del marziano in gabbia,questo è infantile e non porta a sbocchi di nessun genere.Ora da bravo vatti a fare una dormita e domani cerca di ragionare un po meglio,sono convinto che se butti via quei due quintali di zavorra accumulata farai un favore al tuo cervello nel discernimento

  • #28

    John Watson (mercoledì, 30 gennaio 2013 02:31)

    @ Malles

    "Non riesci proprio a cianciare...pardon a dialogare senza riportare tutto quello che il tuo interlocutore di turno ti propone,è una maniera un po becera che alla lunga stanca,diventi noioso anche su questo."

    Mi sembra un modo efficace per ribattere a ogni affermazione del mio interlocutore (e di solito sono tante). Se lo trovi becero me ne dolgo, ma nessuno ti obbliga a dialogare con me.

    "Che fai,ritorni al tuo piatto forte del dinosauro in frigo?Per la miseria vecchio mio,sei rimasto con le misme intelligenti battute di qualche tempo fa,nessun progresso neuronico eh!"

    Non e' una battuta. E' un esempio per rimarcare le conseguenze assurde del tuo ragionare, secondo cui io dovrei dimostrare che tutti gli UFO della storia non sono alieni, e non tu che dovresti dimostrare che almeno uno lo e'. Se ti va la prossima volta posso cambiare esempio, ma il succo rimane lo stesso.

    "Mi sto rendendo conto che vuoi importi in un campo di cui probabilmente ignori quasi tutto(ti ricordo che per avere un raccolto il campo va prima arato e poi seminato)ma si sa,c'è chi salta a piè pari ogni cosa e ritiene di abbuffarsi per grazia divina..."

    Non ho alcun desiderio di impormi, solo di esprimere la mia opinione. Motivato da un po' di esperienza nell'ambito della ricerca scientifica. Non e' mia intenzione convincere te o alcun altro di alcunche'.

    "Ignori anche probabilmente delle percentuali inerenti a questo settore,dati alla mano e contrariamente alle diffuse vostre opinioni,il grado di attendibilità dei testimoni è alto"

    Ne sono consapevole. Ma questo non cambia niente. Ogni testimonianza, se non e' supportata da evidenze fisiche, rimane quello che e': una favola. E questo vale per il generale pluridecorato cosi' come per il barbone che dorme in strada.

    "Dicevo,mi ricordo che tempo fa ti atteggiavi a scienziato che per grazia divina ti confrontavi con noi poverelli"

    Non mi atteggio a scienziato. Sono uno scienziato. E mi confronto con voialtri non perche' vi consideri intellettualmente inferiori, anzi. Ma solo per esprimere la mia opinione.

    "orbene avrai sicuramente piacere di sapere che nella tua rinomata categoria esistono scienziati dalla mente meno ottusa...ripardon,più aperta della tua,e testimoni di avvistamenti ufo"

    Sono consapevole anche di questo. Non nego il fenomeno UFO. Mai l'ho fatto e mai lo faro'. Dico soltanto che non esiste alcuna prova che gli UFO (o una qualsiasi percentuale di essi) siano alieni alla guida di dischi volanti. E questo rimarrebbe vero anche se stanotte Stephen Hawking mi suonasse il campanello e mi dicesse di avere visto un UFO. A voi piace attaccarvi ai grandi scienziati quando supportano le vostre fantasie, mentre li tacciate di ottusita' e codardia quando non lo fanno. Ti voglio ricordare che Galileo pensava che le orbite planetarie fossero circolari. Eddington pensava che le stelle di neutroni non esistessero. Se le opinioni di ogni grande scienziato fossero trattate come fatti, la scienza sarebbe una religione.

    "La realtà,la vastità e la persistenza del fenomeno ufo non sono obiettivamente confutabili,rimane sciocco il scetticismo fine a se stesso o la pretesa del marziano in gabbia,questo è infantile e non porta a sbocchi di nessun genere."

    Come ho detto, non ho mai negato il fenomeno UFO. Ma sostenere "se anche uno su un milione fosse ..." e' del tutto errato. Ed e' del tutto errato perche' tu (o io o nessun altro) ha nessuna idea della probabilita' che una civilta' intelligente abbia sviluppato il volo interstellare e venga regolarmente a farsi un giro sulla Terra. Potrebbe essere una su un miliardo. Potrebbe essere una su 10 all 40esima potenza. Potrebbe essere impossibile. Una tale linea di ragionamento evidentemente non porta a niente.

    Prove fisiche. Poi ne possiamo riparlare.

  • #29

    FABIOSKY63 (mercoledì, 30 gennaio 2013 04:59)


    ...dialettica...

    solo dialettica! cerchiamo di andare oltre, NON è qui che c'incontreremo...né oggi e né domani...

    tempus fugit..;)

  • #30

    Cinese (mercoledì, 30 gennaio 2013 06:33)

    @john

    Il ricordo non è per definizione misurabile quindi non esiste.
    Ergo, le tue amnesie son dovute ad una coerenza di pensiero (anch'esso non misurabile quindi inesistente).
    Ergo, la non misurabilità del tuo pensiero mi fa propendere a negare l'esistenza stessa del tuo pensiero.
    Io credo invece nell'esistenza del mio pensiero e di altri fenomeni non misurabili, quindi, avendo coscienza dei fenomeni stessi nell'ologramma universale do loro consistenza. Ora, visto che al tuo pensiero non ci crede nessuno molto semplicemente non esiste il tuo io cosciente, ergo, non esistono nemmeno i tuoi lunghissimi post, quindi per essere a mia volta coerente non li leggerò. Non sia mai che per colpa mia tu inizi ad esistere.

  • #31

    Cosimo Fedeli (mercoledì, 30 gennaio 2013 13:24)

    @ Cinese

    parti da una premessa sbagliata. Il pensiero e' misurabile, e viene misurato. Il pensiero e' costituito da una serie di impulsi elettrici scambiati tra i neuroni. Certo, non possediamo la precisione necessaria a vedere quello che uno pensa, ma questo e' un altro discorso.

    Detto questo, sei padrone di leggere o non leggere quello che ti pare.

  • #32

    John Watson (mercoledì, 30 gennaio 2013 13:26)

    P.S. Mi sono firmato con il mio vero nome per la prima volta, cosi' da mettere a tacere coloro i quali mi confondono con Insider o altri. Buona googolata.

  • #33

    Ps67 (mercoledì, 30 gennaio 2013 13:48)

    Siamo più sintetici x favore ogni pensiero che si esprime e soggettivo soprattutto x me.

  • #34

    John Watson (mercoledì, 30 gennaio 2013 14:39)

    @ XXX

    Il tuo italiano mi fa lo stesso effetto

  • #35

    lupenna (mercoledì, 30 gennaio 2013 18:37)

    Scusate se disturbo. Malles credo di essere maschio...ma a volte ho dei dubbi. Più passa il tempo meno conto in casa. Sai, ho sposato un'etrusca...c'è da scherzarci poco. Sono vecchio, un pò cialtrone, anche coglione: è facile aver la meglio con me. Capito a rate singhiozzanti in questi luoghi, cerco di non dar noia e...se disturbo ditemelo. Se mi diverte intervengo. Ma senza pretese e senza presunzione. Ok?

  • #36

    lupenna (mercoledì, 30 gennaio 2013 19:29)

    Per Cosimo Fedeli con tutto il dovuto rispetto, cos'è il pensiero? Mi piacerebbe capirlo, è una vita che provo a dipanare una teoria infinita di elucubrazioni che, al riguardo, mi sorgono copiose dalla mente. A proposito, sono la stessa cosa mente e pensiero...o no?

  • #37

    John Watson (mercoledì, 30 gennaio 2013 19:44)

    Il pensiero, cosi' come la coscienza, sono il risultato degli impulsi elettrici che vengono scambiati dalle cellule cerebrali. Non ce ne sono due uguali perche' non esistono due configurazioni neuroniche uguali.

  • #38

    Cinese (mercoledì, 30 gennaio 2013 20:11)

    @John

    No oddio il Watson è il primo scienziato che sa con certezza cos'è il pensiero!
    Comunque permane il solito discorso, è ignorante e si umilia da solo con la sua presunzione.

    Fonte wikipedia:

    Nell'organismo umano le sinapsi elettriche sono frequenti negli stati embrionali ma nell'adulto molto rare anche se di recente sono state evidenziate in molte regioni cerebrali (l'oliva inferiore, il cervelletto,il midollo spinale, la neocortex, talamo, ippocampo, bulbo olfattivo e retina). Consentono infatti la sincronizzazione di reti neurali. Agiscono come filtro passa-basso: in sostanza gli eventi elettrici lenti sono trasmessi più efficacemente dei segnali rapidi.

    Liberamente tradotto: Forse allo stato embrionale hai ragione (sempre che un embrione sia senziente, non ci son dati per provarlo) nell'individuo adulto i contatti sinaptici a trasmissione elettrica son in quantità non dico trascurabile (gli studi ne han di strada da fare) ma quantomeno esigua.

    No davvero, se hai basi scientifiche che provano che il pensiero sia dato da segnali elettrici linkami all'articolo e diverrò il tuo più grande lacchè.

  • #39

    Cinese (mercoledì, 30 gennaio 2013 20:18)

    Ed ecco spiegata la tua "amnesia". Se il tuo pensiero, memoria e coscienza son basati su impulsi elettrici (o meglio sarebbe più corretto dire differenza di concetrazione ionica fra due neuroni) non puoi per definizione aver memoria in quanto il processo per essere ripetibile ha bisogno di ristabilire l'equilibrio ionico iniziale pena l'inutizzabilità del neurone stesso.
    Immagina la tua mente composta da celle in numero finito, se ti serve una cella (neurone) per immagazzinare un bit ti serve un numero infinito di neuroni al secondo per elaborare un pensiero compiuto.

  • #40

    Malles (mercoledì, 30 gennaio 2013 20:28)

    Amico Lupenna
    Prendo nota e annoto la ...conformità del tuo essere uomo.Un po mi dispiace,avrei preferito tu fossi giovane,bella e soprattutto ...molto femmina.
    Non abbatterti amico mio anche tu come tanti altri fai parte dell'estremità di un tentacolo femminile.
    Io però a casa mia comando io ...fino a quando non rientra mia moglie

  • #41

    lupenna (mercoledì, 30 gennaio 2013 20:29)

    Allora, ricapitoliamo:pensiero,coscienza,mente...però ci sono anche inconscio, memoria, ego...C'è la possibilità di fare chiarezza? Ad esempio la memoria è una particolare specie di pensiero o è nella mente? La memoria mi sembra che non sia possibile definirla solo facendo ricorso ad una particolare parte del cervello collocandovela: perché in questo caso il luogo cervello sarebbe il pensiero, che invece non è un luogo ma un insieme di funzioni del cervello. Se la memoria è un aspetto del pensiero si può dire che il pensiero è un insieme di attività, e non ha diritto di esistenza se non come concetto "generico" raggruppante "specie" diverse. Si può dire che il pensiero è il genere stabilito per indicare tutta l'attività del cervello? Ma, ancora, come definire altri generi, per esempio "la mente"? Mi sembra che molte parole usate anche in ambito scientifico siano particolarmente difficili da isolare nel loro significato. O no?!

  • #42

    darkman66 (mercoledì, 30 gennaio 2013 20:33)

    Attendiamo con ansia la datazione al Carbonio 14,forse una antica razza
    pigmea terrestre,evolutasi per conto loro...

  • #43

    Malles (mercoledì, 30 gennaio 2013 21:27)

    @Lupenna
    Argomento molto interessante,scoprire le radici e dando un senso finito al tuo elenco vorrebbe dire dare senso finale e univoco alle radici della propria psiche,ridestarla a nuova vita(integrarla alla nostra coscienza cognitiva intendo).Potrebbe addirittura voler dire nientemeno che sopprimere l'isolamento dell'individuo e inserirlo nel corso del divenire eterno.
    Diceva a questo riferimento l'oracolo di Delfo:"Conosci te stesso e conoscerai l'universo e Dio".L'inconscio mi ha sempre affascinato,lo paragono ad un vaso di Pandora,contenente tutto il tuo elenco,le cui concatenazioni teoriche pur assorbendoci,ci sfuggono quasi sempre.
    L'inconscio nel mandala Nepalese(mandala in Sancrito significa circolo)è un mistico cerchio usato nella pratica magica e meditativa orientale,una immagine archetipa derivante dalla profondità del pensiero ed esprimente la propria anima.Forse sto uscendo dal seminato,ma l'inconscio è sempre stato un'argomento affascinante pur nella sua complessità, studiarlo scientificamente un po di più ci porterebbe nella nostra più intima interiorità che si diversifica tra l'altro da persona a persona,agendo il più delle volte indipendentemente dalla nostra volontà,scusa l'intervento,ma mi son sentito di dire questo

  • #44

    imshrike (mercoledì, 30 gennaio 2013 22:23)

    Incredibile ma l'Emery Smith citato nell'articolo è mio cognato....

  • #45

    Sutter Kaine (mercoledì, 30 gennaio 2013 23:20)

    Cavolo ragazzi 'sto giro mi avete fatto perdere veramente il filo del discorso...io non ci sto capendo piu' un tubolare..O_o

  • #46

    John Watson (giovedì, 31 gennaio 2013 01:55)

    Caro Cinese,

    non e' citando una frase estrapolata fuori contesto da Wikipedia che mi umilierai, anzi al limite ti umilierai da solo. Wikipedia non e' la fonte del sapere universale, e' un'enciclopedia sulla quale tutti possono scrivere. Persino tu ed io. Come conseguenza vi si trovano le peggiori boiate, e la sua attendibilita' scientifica e' pari a zero.

    E te lo dimostro subito. Guarda un po' cosa dice la versione inglese di Wikipedia a proposito dei neuroni:

    "Neurons communicate by chemical and electrical synapses in a process known as synaptic transmission. The fundamental process that triggers synaptic transmission is the action potential, a propagating electrical signal that is generated by exploiting the electrically excitable membrane of the neuron. This is also known as a wave of depolarization."

    Sorpresa sorpresa. I neuroni comunicano con segnali elettrici, dice Wikipedia. Vedi amico mio, ascolta un ignorante. I neuroni comunicano sempre tramite trasmissione di ioni (= corrente elettrica). Tale trasmissione puo' essere stimolata elettricamente (tramite differenze di potenziale) o chimicamente (tramite le molecole del fluido intracellulare), ma sempre una trasmissione di cariche elettriche (= corrente elettrica) rimane.

    D'altronde se i segnali elettrici fossero trascurabili, come da te mirabilmente farneticato, non si capisce che cosa misurerebbe un elettroencefalogramma.

    Arrivederci alla prossima umiliazione

  • #47

    Cinese (giovedì, 31 gennaio 2013 06:34)

    Non ti capisci più neanche da solo john...
    Ti è stato chiesto cos'èil pensiero.
    Per definizione il pensiero è memorizzazione(ricordo ed esperienza del trascorso), estrapolazione ed elaborazione di dati che danno un risultato.
    Paragonando un cervello ad un pc:
    1) prendo dati dall'hdd. (Memoria, chimica)
    2) li passo in RAM (comunicazione elettrica e li immagazzino chimica)
    3) dalla RAM alla cache (comunicazione elettrica e chimica di nuovo)
    4) li processo, prendo dalla cache ed elaboro con il processore (elettrica chimica chimica chimica)
    5) mandò in hdd, ne tengo memoria e se son cose interessanti le metto in output (chimica e trasmissione in elettrica)
    Il sistema torna allo stato iniziale per poter essere riutilizzabile (tranne la chimica paragonabile all'hdd).
    Ecco. Per te il sistema non ha forme di memoria. È come se io prendessi una mazzettata di cavi elettrici con ripetitori che compensano la caduta di tensione.
    Il tuo articolo dice solo che esistono tipi di trasmissione chimica e elettrica fra neuroni, che le membrane vengono eccitate dai segnali elettrici e amen.
    Ergo no ti dà ragione. È come se io dicessi: questo è un diodo, dentro ci passa corrente ed è così che l'uomo è arrivato sulla luna.
    Dai hai un'altra possibilità, mandami il link che dice che il pensiero e la coscienza son dovute a segnali elettrici.

  • #48

    Malles (giovedì, 31 gennaio 2013 08:43)

    @Vecchio John,non mi sembra vero,al punto che adesso mi dò un pizzicotto.Riporto:"Wikipedia non è la fonte del sapere universale,è un'enciclopedia sulla quale tutti possono scrivere.Persino tu ed io.Come conseguenza vi si trovano le peggiori boiate,e la sua attendibilità scientifica è pari a zero".

    Ormai è una vita che vado dicendo questo,sono però poco ascoltato,miseriaccia, guarda un po con chi vado a condividere...anche se però io sarei meno drastico,rimane pur sempre uno strumento utile ed immediato.Per un'iniziale infarinatura di qualche...pesce lesso va bene...

  • #49

    Insider (giovedì, 31 gennaio 2013 10:05)

    Che umiliazione. Il bello è che non se ne rende/rendono conto... :-)

  • #50

    Tsuna (giovedì, 31 gennaio 2013 10:10)

    Devo fare una correzione ad una frase dell'articolo, cioè "il nostro codice genetico è contenuto in 20 tipi di amminoacidi". Detto così sembra che il DNA sia composto da amminoacidi. In realtà esso è composto invece da 4 tipi di molecole chiamate nucleotidi, che combinati a tre a tre codificano per i 20 amminoacidi.
    In altre parole il Dna è composto da una lunga sequenza di triplette di nucleotidi, ed ogni singola tripletta codifica per un singolo amminoacido. Cambiando l'ordine e il tipo di nucleotidi all'interno della tripletta si cambia anche il tipo di amminoacido derivante.
    Spero di essere stato chiaro ;)

  • #51

    John Watson (giovedì, 31 gennaio 2013 19:58)

    @ Cinese

    "Ti è stato chiesto cos'èil pensiero."

    E io ti ho risposto. Una serie di impulsi elettrici (o elettrochimici, se preferisci).

    "Per definizione il pensiero è memorizzazione(ricordo ed esperienza del trascorso), estrapolazione ed elaborazione di dati che danno un risultato."

    Il tutto prodotto da una serie di segnali elettrochimici. Nel caso particolare della memoria, i segnali elettrochimici causati da una certa esperienza stimolano la crescita di connessioni tra neuroni, la cui configurazione viene poi associata alla memoria dell'esperienza.

    "Ergo no ti dà ragione. È come se io dicessi: questo è un diodo, dentro ci passa corrente ed è così che l'uomo è arrivato sulla luna."

    Non voglio che tu mi dia ragione, ma se parli di software e' proprio cosi' come hai detto. Certo, un Saturn V e' fatto anche di un hardware, senza il quale non si arriva sulla Luna. Ma il software e', in ultima analisi, fatto da una serie di circuiti che si scambiano segnali elettrici. E tale e' anche il cervello, sebbene ad un livello di complessita' molto piu' alto.

    "Dai hai un'altra possibilità, mandami il link che dice che il pensiero e la coscienza son dovute a segnali elettrici."

    Ma non ho bisogno di mandarti alcun link, possibile che non ci arrivi da solo? L'attivita' del cervello e' fatta di segnali elettrici, ne convieni anche tu. Il pensiero e' un'attivita' del cervello, converrai anche su questo. Ergo, il pensiero e' fatto di segnali elettrici. Punto.

    Ovvio che questo non significa che possiamo riprodurre il funzionamento del cervello, o registrare gli schemi di pensiero su una chiavetta USB. Ma io non ho mai detto questo. Ho detto soltanto che il pensiero, come ogni altra attivita' del cervello, e' una serie di segnali elettrici. Complessi quanto ti pare, ma segnali elettrici rimangono.

    Se questo urta il tuo lato religioso me ne dolgo, ma la realta' dei fatti rimane.

  • #52

    XX (giovedì, 31 gennaio 2013 20:17)

    Ahhh!ecco spiegato l'arcano,i nucleotidi!!!ecco perchè nel mio orto non crescono vanno mischiati insieme agli ammmminoacidi e coltivati nella tripletta,proverò così.

  • #53

    lupenna (venerdì, 01 febbraio 2013 03:40)

    xx sei vicino alla radice del problema: non volendo hai toccato i nocciolo della questione. automatismi? meccanica biochimica? non si tratta di descrivere come si produce il pensiero. siamo noi il pensiero o il pensiero è noi? il rapporto tra i fenomeni dell'esterno e il cervello produce pensiero. Noi siamo questo! Cioè siamo altro dai fenomeni del mondo e dal cervello. Siamo pensiero. Siamo il rumore del motore non il motore: veniamo dopo, come la musica viene dal violino dopo che l'archetto ha toccato le corde. Nessuno direbbe che la musica è la stessa cosa del violino, delle sue corde e dell'archetto. IO ho il controllo del pensiero? La parola chiave è "controllo". Per avere controllo di qualcosa, così fa la scienza, bisogna essere collocati a priori rispetto all'oggetto da studiare. Noi non lo siamo mai rispetto al funzionamento del cervello.

  • #54

    XX (venerdì, 01 febbraio 2013 14:33)

    @Penna mi consigli allora di fare delle sviolinate ai nucleotidi,ma ti chiedo se questo è sufficiente e che posso evitare di concimarli.Se il tuo consiglio si rivelerà valido sarà mia premura farti avere qualche cassetta del nuovo raccolto.
    Grazie infinite amico.

  • #55

    Cinese (venerdì, 01 febbraio 2013 20:03)

    @John

    Hai ragione vai, infatti il buon vecchio Tesla era un genio perchè prendeva spesso la scossa.
    Domani ci provo poi ti fo sape'!

  • #56

    Davide (sabato, 02 febbraio 2013 13:08)

    Insider
    (giovedì, 31 gennaio 2013 10:05)


    Che umiliazione. Il bello è che non se ne rende/rendono conto... :-)



    ahahahahah è vero,tutto ciò è surreale.
    Ma la domanda di fondo resta sempre la stessa: Insider e John Watson...ma chi ve la fa fare??

  • #57

    John Watson (sabato, 02 febbraio 2013 14:22)

    @ Cinese

    Ottimo modo di rinunciare alla discussione.

    Buona fortuna

  • #58

    vradox (sabato, 02 febbraio 2013 18:12)

    Pare che la notizia bomba sia in realtà una bufolona.. leggete in questo link:


    http://sonoconte.over-blog.it/article-steven-greer-e-l-alieno-cileno-di-ata

    cama-fake-114846632.html

  • #59

    lupenna (domenica, 03 febbraio 2013 08:02)

    si, concima e sviolina. Poi dipende tanto dalla stagione, controlla la luna. Luna calante, luna crescente...

  • #60

    vradox (domenica, 03 febbraio 2013 17:54)

    il caso è semplicemente un modo per intascare grana dai creduloni.... come al solito. comuncio a pensare che tutti i "misteri" che ultimamente si stanno moltiplicando a dismisura insieme a libri, dvd, programmi tv e riviste non siano altro che un furbo sistema per far soldi che fà leva sulla credulità dei contemporanei i quali hanno abbandonato i valori e credenze tradizionali ed ora credono a qualunque fandonia loro propinata... non è che avendo internet e smartphone siamo più acculturati; anzi siamo più babbei che mai!!

  • #61

    Cinese (domenica, 03 febbraio 2013 20:11)

    @John

    HGa senso continuarla?

    Da quando per te il pensiero era un insieme di segnali elettrici fra neuroni è divenuto un insieme di segnali elettrochimici. Poi per te il software è fatto di hardware e affermi pure che il pensiero è fatto di contatti sinaptici, quindi il pensiero cos'è? in due post hai enunciato tre teorie senza portare ad un articolo scientifico che confermi nessuna delle tue tesi.
    Ergo annaspi, quindi, se hai bisogno di aver ragione fai pure, posso argomentare sul reale non sull'immaginato. nel tuo immaginato avrai sempre ragione, tienitela e tanti auguri, quello che doveva essere dimostrato è stato dimostrato.

  • #62

    Eone Nero (martedì, 05 febbraio 2013 00:24)

    Vradox vedo con piacere che leggono il nostro forum, o almeno gli abbiamo anticipati :D

    http://ufoonline.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=10325041&p=1

  • #63

    vradox (mercoledì, 06 febbraio 2013 10:55)

    @eone nero

    si ehehe se c'è qualche bamba che paga 800$ solo per vedere la foto sovraesposta di una falena è tutto dire sulla serietà dell'(f)ufologo e sul livello dei suoi sostenitori.... bah!
    è la storia ripetuta in piccolo del Santilli footage.

  • #64

    John Watson (mercoledì, 06 febbraio 2013 22:34)

    @ Cinese

    hai ragione, non ha senso continuare, visto che volutamente travisi quello che scrivo, e volutamente lo riporti in maniera erronea. Credo che qualcuno lo chiami approccio "stand-alone": scrivi una cosa falsa e poi commentala come se fosse vera.

    Un segnale elettrochimico e' un segnale elettrico stimolato chimicamente. Sempre un segnale elettrico rimane. E non ho detto che il pensiero e' fatto di contatti sinaptici, ma che la memoria rimane impressa come una configurazione sinaptica. Tantomeno ho scritto che il software e fatto di hardware, ti conviene rileggere.

    Vedi perche' riporto sempre quello che gli altri scrivono prima di commentarlo? Perche' cosi' non c'e' spazio per giocarci sopra come fai tu.

    Enjoy