Scientology, cattedrale aliena in New Mexico ?

Scientology, la setta fondata nel 1954 da Ron Hubbard sta costruendo una cattedrale "Aliena". Secondo quanto riportato dal The Sun e l'Huffington Post, l'organizzazione avrebbe individuato un'area nel New Mexico adatta ad erigere una struttura in grado di resistere a un attacco nucleare, e contenente i testi originali di Hubbard. La chiesa dovrebbe essere il centro di un contatto alieno imminente. I leader hanno negato ma John Sweeney, reporter dellaBbc, che studia la Setta datempo ne è convinto e ne ha parlato anche nel suo nuovo libro. Il cronista a prova del suo scoop avrebbe individuato anche la base che, almeno in parte, sarebbe visibile da Google Earth.

Tutto sarebbe celato nel sottosuolo. Nascosta, a più di 30 miglia da Trementina, un paese fantasma, la base è un bunker sotterraneo costruito nel 1980 e abbastanza forte da resistere 'a nuclear holocaust', un olocausto nucleare. I simboli, due cerchi in interconnessione con diamanti nel centro, secondo Scientology «dovrebbero guidare sulla Terra i fedeli che torneranno sulla Terra dopo esser sfuggiti all’Armageddon». Il The Sun ha raccontato il viaggio di Sweeney nella cosiddetta 'Trementina Base', riportando un’intervista a un ex membro di Scientology.

Secondo Sweeney, « Scientology confida negli alieni e ne fa una questione basilare del suo credo».

Il giornalista tira in ballo anche Tom Cruise e John Travolta accusandoli di nascondere la vera faccia dell'organizzazione parareligiosa. Sweeney, nel suo viaggio lungo strade sterrate, è stato accompagnato da un ex Scientologist,  Marc Headley, con il quale ha percorso molti km e superato una serie di enormi porte in acciaio sorvegliate da due telecamere di sicurezza. Sweeney sostiene di aver tentato di entrare nella base senza successo:

«Ci ho provato ma mi hanno risposto che non ero stato invitato. Allora ho chiesto perché hanno costruito una cattedrale aliena». Inoltre, quella notte, il giornalista dice di aver ricevuto due telefonate misteriose alla sua camera d’albergo intorno all’una, e rietiene «che sia responsabile Scientology».

 

Il giornalista inoltre accusa la setta di aver tentato di fargli del male e assicura di essere sotto sorveglianza dal 2008. Qualcuno lo avrebbe inseguito per le strade di Los Angeles intimandogli il silenzio. A quanto pare senza successo, vista l'uscito di un nuovo libro che farà discutere.

Scrivi commento

Commenti: 0