La storia dell'Interrogazione parlamentare sugli ufo in Italia

In Italia gli ufo arrivano in Parlamento. Il testo di un’interrogazione parlamentare presentata il 20 dicembre scorso alla Camera dei Deputati da Giuseppe Vatinno e Francesco Barbato, iscritti al gruppo dell’Italia dei Valori, chiede chiarimenti sulla strategia di studio degli oggetti non identificati in Italia. In particolare al Ministro della Difesa e al Ministro degli Esteri è chiesto di precisare «se l’Italia disponga e dove di eventuali strutture delle Forze armate o di altri Corpi dello Stato dediti allo studio del fenomeno ufologico, se siano stati prodotti documenti e relazioni riservati in ambito nazionale o Nato, se infine in Italia si possa prevedere la creazione di una struttura dedicata munita dei requisiti di trasparenza pubblica». Ma nel documento le premesse sono sbagliate, vediamo perchè.

L'interrogazione parlamentare recita «presso l’Onu, Organizzazione delle nazioni unite sarebbe sorto l’Unoosa, Ministero degli affari spaziali e Mazlan Othman, l’astrofisica malese sarebbe stata messa a capo della struttura con il fine di accogliere gli extraterrestri (lastampa.it, 29 settembre 2010)».


L'articolo del quotidiano torinese spiegava che l’UNOOSA che finanzia i progetti di quelle nazioni che si impegnano a sviluppare in maniera pacifica un loro programma spaziale, avrebbe messo a punto un protocollo con annesso ambiasciatore per accogliere forme di via extraterrestri con le quali potremmo entrare un giorno in contatto. Mazlan Othman sarebbe stata scelta per il ruolo. 

Ma la storia era tutta una montatura mediatica, come scrivevamo già il 28 Settembre 2010, ben prima che La Stampa pubblicasse il suo articolo.

 

"Questa storia è senza senso". Il portavoce delle Nazioni Unite, Jamshid Gaziyev, ha smentito che l'Onu, tramite la sua agenzia Unoosa (il poco noto Ufficio per gli affari dello spazio extra-atmosferico, con sede a Vienna), starebbe per nominare «l'ambasciatore della Terra» nel caso di contatti con entità extraterrestri. La notizia era stata riportata domenica scorsa dai giornali britannici, che avevano indicato anche il prescelto: l'astrofisica malese Mazlan Othman, 58 anni, attuale capo dell'Unoosa.

 

UNOOSA - «Il mandato dell'Unoosa è definito dall'assemblea generale dell'Onu», ha specificato Gaziyev, «e non ci sono piani per cambiarlo». Secondo notizie di stampa britanniche, Othman a una conferenza della Royal Society in Inghilterra avrebbe dovuto illustrare i vantaggi della nomina di un «ambasciatore della Terra». «Nella conferenza la signora Othman illustrerà invece i problemi dei detriti spaziali, degli asteroidi potenzialmente pericolosi e il coordinamento per l'uso delle tecnologie spaziali nell'ambito delle Nazioni Unite», ha chiarito il portavoce Onu.

Vatinno e Barbato -che hanno tutto il diritto di fare le interrogazioni parlamentari che vogliono-, dovrebbero dimostrare un senso dello Stato maggiore, almeno allegando fonti certe e documentandosi meglio sugli argomenti che affrontano, specie su tematiche che non sono propriamente di loro competenza. Un giusto appunto di trasparenza rivolto alle istituzioni così è stato trasformato in una magra figura.

Scrivi commento

Commenti: 20
  • #1

    Insider (martedì, 08 gennaio 2013 12:21)

    Vatinno e Barbato, ma che cialtronata di interrogazione parlamentare!

    E non mi stupisco più di tanto, se si ricorda che anche lo stesso Di Pietro ebbe il coraggio di presentare, il 17 settembre 2008, un'interrogazione parlamentare sulle "scie chimiche":

    http://banchedati.camera.it/sindacatoispettivo_16/showXhtml.Asp?idAtto=3573&stile=6&highLight=1&paroleContenute=%27INTERROGAZIONE+A+RISPOSTA+SCRITTA%27

    dando prova di una ignoranza abissale nella stessa esposizione della domanda...

    Ma il peggio non è finito: il 30/05/2011 sempre Di Pietro presenta un’interrogazione parlamentare (la n. 4-12113) sul Signoraggio, attigendo (lui o chi per lui) da qualche becero-cazzo di sito complottista:

    http://www.camera.it/_dati/leg16/lavori/stenografici/sed479/pdfbt33.pdf
    (da pag. 5)

    Insomma doppia figura di merda, prima.
    Ora con Vatinno e Barnbato vi è l'en plein. Complimenti!

  • #2

    Lau (martedì, 08 gennaio 2013 12:55)

    Queste cose non succedono solo nel parlamento italiano ma anche europeo e visto che ci facciamo riconoscere a farlo è l'onorevole borghezio!

  • #3

    XXX (martedì, 08 gennaio 2013 13:15)

    Insider perchè chiedere un 'interrogazione parlamentare sugli ufo in italia è una cialtronata.
    la domanda delle scie chimiche poi, è un altro fatto perchè mischirli per ridicolizzare il tutto.

  • #4

    :-( (martedì, 08 gennaio 2013 13:59)

    insider ha ragione. è mai possibile che venga tollerata una tale mancanza di professionalità da persone che dovrebbero rappresentarci? cosa ci vuole a documentarsi come si deve prima di spararle tanto grosse? cos'è manca loro il tempo? ma per favore! e questo a qualsiasi livello, vedasi da ultimo l'assessore comunale allo sport (!!) -leghista- che partecipa ai cori razzisti !!!
    tra poco si torna al voto, abbandonare le logiche di opportunismo e votare gli ultimi delle liste... forse si riuscirà a rimettere nelle mani del popolo i destini di una nazione.

  • #5

    Ulisse (martedì, 08 gennaio 2013 14:21)

    L'idea in se non è affatto male è buona e segue l'esempio della legislazione americana e inglese sull'accessibilità delle fonti governative e nazionali. Questa idea è stata portata avanti anche da alcuni deputati di PDL e PD. Purtroppo non si sono informati bene sulla notizia dell'ambasciatore onu sugli alieni che era una bugia assurda e manipolata dalle agenzie di stampa. Però l'idea di fondo è sacrosanta

  • #6

    Insider (martedì, 08 gennaio 2013 16:10)

    @XXX

    Non condanno l'interrogazione parlamentare come strumento atto a porre dubbi per arrivare ad un chiarimento dell'argomento in oggetto, qualunque esso sia.

    Trovo ridicolo porla sulla base di informazioni reperite alla cazzo di cane, sintomo inconfutabile dell'ignoranza che governa questi soggetti, e come loro tanti altri che si atteggiano alla tutela del bene comune.

    Non ho mischiato nulla, ho semplicemente ricordato che dallo stesso partito, dal suo leader, sono uscite fuori due precedenti cazzate che rientrano nel modo approssimativo attraverso il quale questi signori si informano prima di aprire bocca.

  • #7

    Onesto Lavoratore (martedì, 08 gennaio 2013 16:31)

    Barbato è quel pagliaccio che ha ripreso i suoi colleghi in parlamento dire che loro con lo stipendio ci dovevano pagare il mutuo.

  • #8

    ShitStorm_ (mercoledì, 09 gennaio 2013 08:22)

    @ rosso : piú tardi mi collego con tor e vengo a vedere...
    @ Insider: ti vedo ferrato sull'argomento...quasi ..quasi mi viene in mente che un loro collega...

  • #9

    Giuseppe Vatinno (mercoledì, 09 gennaio 2013 22:21)

    Ma è possibile che non riuscite a non insultare la gente? Il testo NON lo abbiamo redatto noi ma gli uffici LEGISLATIVI! Informatevi! Io ho solo espresso la volontà di fare una interrogazione parlamentare sulle parole del Primo Ministro Medvedev.Io non avrei certo "sbagliato" sull'ONU. Ed intanto accontentatevi, no? Non vi va bene neppure a voi che abbiamo aperto una possibilità? Fate il gioco di Cattaneo e Company così, lo capite o no?

  • #10

    qfwfq (giovedì, 10 gennaio 2013 05:01)

    dopo aver visto cicciolina e la minetti in parlamento gli ufo non mi stupiscono affatto. borghezio? ...lasciamo perdere...

  • #11

    marco valussi (giovedì, 10 gennaio 2013 19:11)

    Il fatto è, Giuseppe Vatinno, che il testo è stato presentato da lei. Quando una persona qualsiasi, e vieppiù un rappresentante del popolo italiano, un senatore nell'esercizio delle sue prerogative, sottoscrive un documento, si prende la responsabilità di ciò che sottoscrive. Guardi che questo è quello che tutti noi facciamo quando, come responsabili di laboratorio, di uffici amministrativi o di altri lavori, lasciamo a chi ha più competenze di noi scrivere le parti tecniche, per poi sottoscriverle dopo averle lette e comprese. Il fatto che lei scarichi sugli uffici legislativi la responsabilità di un testo sinceramente imbarazzante per la pochezza, l'approssimazione e gli errori fattuali è stupefacente, venendo da una persona adulta. Poi lei si è scavata la fossa da solo rispondendo con insulti gratuiti e degni di un adolescente a chiunque la criticasse. Se un senatore non è in grado di reggere il confronto anche duro e sarcastico senza passare alle contumelie è un grave segno di inadeguatezza. Quanto a mia sorella, e al coglione (io) non si preoccupi, da anni abbiamo superato la fase del gne gne e siamo genitori, quindi siamo in grado di sopportare una esplosione coprolalica, solo ci stupisce sapere che lei non ha 12 anni.

  • #12

    Insider (giovedì, 10 gennaio 2013 19:41)

    Questa è davvero bella...

    http://www.giornalettismo.com/archives/699907/litalia-dei-valori-prende-le-distanze-da-vattino/

  • #13

    PhotoBuster (giovedì, 10 gennaio 2013 19:45)

    http://www.giornalettismo.com/archives/699907/litalia-dei-valori-prende-le-distanze-da-vattino/

    Vattino....vattinne!

  • #14

    franco (giovedì, 10 gennaio 2013 19:59)

    tutti a lavorare nei campi di forza li vorrei,a spaccare pietre con una mazza da 60kg sti ladri

  • #15

    Hiverside (giovedì, 10 gennaio 2013 20:03)

    On Vatinno, ma lei legge quello che firma?
    L'interrogazione parlamentare reca la sua firma quindi sarebbe buon costume leggerla e poi firmarla. Dovreste attivarvi per il Freedom of Information Act (FOIA) italiano proponendo un disegno di legge coerente con la legislazione europea....tutto qui

  • #16

    Giotto (giovedì, 10 gennaio 2013 20:11)

    Io invece considero tutto questo dovuto voi guardate la pagliuzza nel vostro occhio e non la trave nell'occhio dell'altro. mi piacerebbe sapere piuttosto se e quando questa interrogazione avrà una riposta degna di tale nome!

  • #17

    Ulisse (giovedì, 10 gennaio 2013 20:21)

    Insider
    (giovedì, 10 gennaio 2013 19:41)
    Questa è davvero bella...

    http://www.giornalettismo.com/archives/699907/litalia-dei-valori-prende-le-distanze-da-vattino/


    ------------

    O.o" mio dio

  • #18

    Rudolf Salastro (giovedì, 10 gennaio 2013 20:24)

    Hai solo che ragione l'onorevole siete dei lamentoni non vi va mai bene niente! in italia chiunque faccia qualcosa si trova sempre da ridire. Andare al sodo badate alla sostanza e finitela di giudicare quattro cosette inesatte.

  • #19

    Eonuco (giovedì, 10 gennaio 2013 20:29)

    "Il testo NON lo abbiamo redatto noi ma gli uffici LEGISLATIVI!"

    Ah ecco voi enunciate la volontà di fare qualcosa ma chi lavora sono gli altri, che scrivono quello che vogliono alla cdc. Quanto "si dice il parlamento". Poveri noi.

  • #20

    Giuseppe Vatinno (domenica, 13 gennaio 2013 18:22)

    Signor Valussi intanto il "superficiale" è lei; io non un Deputato e NON un Senatore.Poi ha ragione il Signor Salastro, che ringrazio; lei è solo capace di lamentarsi.Badi alla sostanza.Io non avrei commesso quegli errori che ha fatto l'ufficio legislativo.Si accontenti che a sforzo di grandi critiche ( ed i minacce gravi per cui sono ora sotto protezione) ho portato in luce il tema se no ha ragione il Cicap che vi insulta ogni giorno...
    Per quanto riguarda gli "insulti" è un meccanismo tipicamente italiota: io vengo pesantemente insultato, reagisco ed i "media" tipo LeScienze, Repubblica e Giornalettismo riportano solo gli insulti.Vero teppismo mediatico.Per come stanno veramente le cose veda il mio sito www.giuseppevatinno.it