La Nasa presenta la nuova tuta spaziale Z-1 un prototipo alla Toy Story

La Nasa si rifà il look. L'Agenzia spaziale americana ha presentato in questi giorni Z-1 un nuovo prototipo di tuta spaziale che ha subito fatto parlare la rete per la sua forte somiglianza con quella indossata da Buzz Lightyear, uno dei protagonisti della serie di animazione Toy Story. 
Il vantaggio maggiore delle nuove tecnologie impiegate nel suo confezionamento è la semplice vestibilità: gli astronauti possono indossarla entrando dal retro, velocemente e come accade nei film, senza bisogno di impiegare un'ora di tempo come accade adesso. E poi il sistema sarà dotato di un meccanismo di compensazione della pressione integrato, che comporterà anche in questo caso un vantaggioso risparmio di tempo. A seguire le foto del prototipo.

Erano 20 anni che la Nasa non pensava a vestire di nuovo i suoi astronauti: il modello è quasi terminato (sarà definitivamente pronto tra due anni). Potete trovare tutte le altre foto pubblicate su Flickr

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    Avanti tutta (mercoledì, 02 gennaio 2013 13:27)

    Che bella la nuova tuta e poi la di compensazione della pressione che vantaggi porterà e cosa è?

  • #2

    Lorenzo (venerdì, 04 gennaio 2013 18:46)

    Pensa te: Siamo ben lontani da quelle di Prometheus.
    Ne deve far di strada la NASA

  • #3

    Neo99 (venerdì, 25 gennaio 2013 01:34)

    Bè, non è una novità, tutte le tute spaziali sono pressurizzate perchè adatte appunto ad escursioni esterne dall'aeronave. Ci sono però stati in passato alcuni incidenti, fortunatamente senza conseguenze che hanno spinto sempre più i tecnici ad elaborare questo tipo di abbigliamento. La tuta, tra l'altro deve anche essere dotata di un sistema automatico di raffreddamento-riscaldamento in quanto, nello spazio, non essendoci atmosfera, si passa dai +150 gradi Celsius al Sole ai -150 gradi all'ombra (dati indicativi, ora non ricordo bene), quindi.....fate voi. Chissà quanto è costata! Si parla di milioni di dollari.