Il Meteorite Sutter's Mills tra i frammenti spaziali più rari di sempre

Lo scorso aprile, furono in molti ad avvistare un meteorite che sfreccio' nel cielo della California e del Nevada prima di schiantarsi sulla Terra. Un nuovo studio ha ora scoperto che si trattava di una roccia spaziale insolitamente complessa: un raro meteorite noto come condrite carbonacea. La ricerca del SETI Institute in Mountain View, California, e' stata pubblicata su Science.

Il meteorite e' stato denominato Sutter's Mill, dal nome del luogo in cui sono stati rivenuti alcuni frammenti per tracciare i quali i ricercatori hanno usato dati radar e video e foto dei testimoni. I vari pezzi sono sopravvissuti a un' entrata nella nostra atmosfera alla velocita' di 28,6 chilometri al secondo e probabilmente provengono da un'orbita vicina a quella delle comete della famiglia di Giove. Le condriti carbonacee contengono alcuni fra i piu' antichi materiali del nostro sistema solare: le caratteristiche mineralogiche e geochimiche di questi frammenti sono inaspettatamente varie e complessi, il che suggerisce che la superficie dell'asteroide da cui provengono questi meteoriti era piu' complessa di quanto si pensasse.

Il meteorite Sutter's Mill
Il meteorite Sutter's Mill

Prima di entrare a contatto con atmosfera, il peso dell'oggetto spaziale era molto più alto, circa 45 tonnellate, che si sono poi disperse  bruciando per attrito durante la fase di caduta del meteorite. Al momento della caduta,  Qing-zhu Yin, professore di geologia e co-autore dello studio di Science, sostenuto da una squadra di studenti e volontari, ha analizzato i campioni con alcune delle attrezzature più specializzate per misurarne l’età e la composizione, oltre a convocare un gruppo di ricercatori internazionali per condividere informazioni sulla mineralogia della roccia, sulle sue tessiture interne, sulla composizione chimica e isotopica, ed infine sulle sue proprietà magnetiche. “Questa prima relazione sulla base dei risultati iniziali fornisce un inizio per spingerci verso una ricerca più dettagliata”, aggiunge Yin.

Ancora una volta dunque i meteoriti si confermano oro colato su versante della ricerca e della comprensione dell'universo. 

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    FABIOSKY63 (domenica, 23 dicembre 2012 19:16)


    ...condriti...

    allora, quello nella foto sopra lo è...un pezzo di roccia...

    quello della foto più piccolina in home's front page è una carbonacea, condrite naturalmente...la differenza? è scritta quì, nella nota...

    http://it.wikipedia.org/wiki/Condrite

    "la vita" che va a spasso per l'Universo...quella della bambina e dei vigili di qualche giorno fa, ovviamente, era un pò più eh!eh! "carbonacea" di queste..:)