Domenica 2 Dicembre su NatGeo vanno in onda gli apocalittici italiani

Dopo la serie “Gli Apocalittici” trasmessa da Nation Geographic e ambientata negli Stati Uniti, numerosi spettatori hanno conosciuto le storie dei personaggi che si preparano all’Apocalisse convinti che il fenomeno fosse esclusivamente d’oltreoceano. Adesso l'emittente nella sua edizione italiana ci dimostra che anche nel nostro paese ci sono uomini e donne che si preparano al peggio. Un viaggio in pieno stile DOC, in onda oggi 2 Dicembre 2012 alle 22,55 per vedere i punti di vista di Marco, Giuseppe, Andrea, Piero e Loretta, cinque connazionali che si sono creati un piano di sopravvivenza per aspettare la fine del mondo cercando di lottare fino in fondo. A seguire i loro profili.

Marco vive a Milano, ha fondato il sito Prepper.it, dove gli apocalittici italiani si scambiano tecniche e strategie di sopravvivenza.

Giuseppe vive a Norcia. Ha raggiunto la completa autosufficienza alimentare e ha imparato a cacciare con arco e frecce.

Andrea abita in Umbria e si allena in montagna per restare in vita senza viveri e acqua potabile.

Piero, in Svizzera, è convinto che siamo ormai vicini al collasso economico e si è creato sulle alpi un rifugio segreto dove sopravvivere.

Loretta, una nobildonna toscana, ha deciso di trasferirsi sull’altopiano di Asiago in veneto perché i maestri ascesi, che le parlano durante la meditazione, gliel’hanno indicato come uno dei luoghi sicuri dove sopravvivere all’Armageddon.


Puoi seguire @NatGeoTvItalia su Twitter e partecipare alla conversazione utilizzando l'hashtag #Apocalittici

Scrivi commento

Commenti: 7
  • #1

    leo (domenica, 02 dicembre 2012 12:06)

    io una cosa dico......già si sopravvive poco e male ora....figurati durante o dopo l'armagheddon.
    il mio motto è....che sia rapido e indolore.

  • #2

    Javier (domenica, 02 dicembre 2012 16:12)

    Fa ridere perché se dovesse arrivare un pianeta in rotta di collisione o un asteroide o l'inversione dei poli non si salverà la gente nei bunker o mangiando cibo in scatola. Sono americanate da 4 Soldi.

  • #3

    Scettico (domenica, 02 dicembre 2012 18:06)

    Natgeo c'era una volta la professionalità nei documentari venduta al dio denaro

  • #4

    mauro (domenica, 02 dicembre 2012 18:23)

    Io mi sto esercitando in dutti atomici per respigere asreroidi , navi spaxiali aliene o perfino riportare l'asse terrestre al suo posto... è dura, ma con un buona dose di birra salveró la terra

  • #5

    MarX (domenica, 02 dicembre 2012 19:52)

    Tutti bravi a prendere in giro, ma i cambiamenti stanno già avvenendo sono sociali, psicologici e meteorologici. Questa apocalisse non sarà totale ma parziale e distruggerà quelli che non credono e che non sono puri di spirito. Le banche la grande finanza i poteri occulti saranno spazzati via dalla rivoluzione dei poveri che si ribelleranno.
    Lasciate perdere i pianeti la rivoluzione arriverà dalla gente!!!

  • #6

    franz (lunedì, 03 dicembre 2012 12:53)

    Le rivoluzioni dei poveri si sono già verificate in passato; purtroppo i poveri non sono diversi dai ricchi.
    Il mondo cambia ogni giorno da quando è stato creato.

  • #7

    qfwfq (lunedì, 03 dicembre 2012 15:31)

    dementi ce ne sono a tutte le latitudini......