Halloween, dopo la festa le polemiche: esorcisti e monsignori scatenati

Halloween è la festa del demonio. Si nasconde dietro vestiti neri, cappelli a punta, zucche intagliate e riti dal dubbio significato che cominciano tutti con “dolcetto o scherzetto”. La vigilia della ricorrenza pagana Don Ermes Macchioni, prete ed esorcista della parrocchia di Sassuolo avvisava le genti mentre organizzavauna contro festa per fronteggiare la celebrazione del male: “Venite all’oratorio e portate i vostri bambini vestiti di bianco – aveva detto il sacerdote ai suoi parrocchiani, – o meglio ancora travestiti da santi. Proteggete i vostri figli quella notte, perché, anche senza volerlo e a loro insaputa, gioirebbero e danzerebbero per quello che viene chiamato “il Grande Cornuto” e che non può salvarli. Portateli in Chiesa l’indomani, giorno dei Santi e custoditeli da queste frottole spirituali e di moda che purtroppo non sono mai innocue”. Dopo le morti di Madrid, sono ancora le gerarchie eclesiastiche a sparare a zero: festa satanica.

Alla fine dell’800, – continuava Don Ermes, – gli spiriti hanno confessato. Anche se i riti vengono fatti con superficialità, ogni volta che li evochiamo, loro si sentono chiamati in causa e legittimati a tornare. Per questo, io dico, ognuno può fare quello che vuole, però la sera del 31 dicembre se i battezzati non vogliono essere ipocriti devono festeggiare la festa della luce vestiti di bianco. Anche lì si balla e si danza, solo rievocando la luce e non le tenebre”. 

A condannare la vigilia di ognisanti in salsa celtica era stato anche l'arcivescovo Lanfranchi, mentre ricordava i cinquant'anni dall'avvio del Concilio Vaticano II, voluto da Papa Giovanni XXIII. 


«Io personalmente do un giudizio molto negativo, e ritengo che sia diseducativo per le nuove generazioni, perché distoglie da quella bella tradizione di andare sulla tomba dei nostri parenti e amici per ravvivarne, con gesti di affetto, il ricordo. La fede cristiana ci dice che i nostri morti non vivono solo nel nostro ricordo, sono viventi nel Signore, quindi c'è questo legame, ma già il ricordo è positivo. Purtroppo assorbiamo acriticamente delle novità che ci vengono propinate senza rispettare la nostra tradizione, e mi viene da aggiungere, senza rispettare profondamente l'uomo».

La crociata vaticana contro Halloween nel mondo

 

Niente zucche, mostri, o teschi, ma volti di Santi: la Chiesa cattolica ha passato così la notte di Halloween nei concistori. A Roma come a Torino, a Genova come a Benevento, in Polonia come nelle Filippine, i cattolici e le gerarchie ecclesiastiche hanno organizzato e proposto iniziative, oppure rilasciano dichiarazioni, che mettevano in guardia per la notte tra il 31 ottobre e l’1 novembre, affinché fosse vissuta e celebrata come la notte di Ognissanti e non della tradizionale simbologia dell’occulto proveniente dagli Usa.

 

In un messaggio pubblicato sul sito internet dell’arcidiocesi di Varsavia la ricorrenza di Halloween veniva definita dalla Chiesa cattolica polacca «un frutto della propagazione dell’occultismo e della magia», che ha «le sue radici nell’adorazione pagana degli spiriti e di un dio celtico della morte». «Con la scusa di divertirsi», prosegue la nota, «si invitano i bambini e gli adulti a praticare l’occultismo, e questo è in contraddizione con la Chiesa e con la vocazione cristiana».  

 

Non si sono svolte feste di Halloween nelle scuole cattoliche filippine. L’invito – come riportava Radio Vaticana - era arrivato dall’«Associazione per l’Educazione cattolica delle Filippine». In una nota padre Greg Banaga, presidente dell’Associazione, aveva ribadito che tutte le istituzioni cattoliche «hanno il dovere di difendere la dignità delle persone decedute», e non devono «celebrare la festa di Ognissanti e il Giorno dei Defunti con costumi o riti spaventosi».

Anche se i tempi delle crociate non sono finiti la Chiesa continua nel cercare di imporre la sua visione egemonica del mondo? Qualcuno se lo chiede, ricordando maliziosamente come la festa di Halloween sono molto più antiche e nobili della ricorrenza di Ognissanti. Nell'anno 834 la ricorrenza inizialmente celebrata a maggio venne  spostata a ottobre al fine di sovrapporsi a un'antica festa druidica che aveva luogo l'ultimo giorno di quel mese. Le origini di Halloween risalgono agli antichi druidi celti, circa 2000 anni fa. I Celti vivevano in ciò che oggi è la Francia, l'Inghilterra, il Galles e la Scozia, e celebravano la vigilia del nuovo anno, il 31 ottobre, in onore di Samhain, il principe della morte. I Celti credevano che in questo giorno gli spiriti malvagi dei morti ritornavano per creare confusione e caos fra i viventi. La festa doveva placare Samhain e gli spiriti dei defunti.

La vigilia di Samhain e altre pratiche occulte hanno dato origine a molte delle tradizioni che oggi fanno parte di Halloween, in parte tradendone lo spirito iniziale. La chiesa cristiana ha tentato con la festa dei Santi prima e dei defunti poi, di mettere un argine a una tradizione ben precedente. Insomma chi è senza peccato scagli la prima pietra. 

Scrivi commento

Commenti: 62
  • #1

    qfwfq (domenica, 04 novembre 2012 14:32)

    Vero; è una festa di origine pagana e quindi cristianamente parlando demoniaca. più pragmaticamente non capisco che cosa c'entri con la nostra cultura.

  • #2

    Aniketos (domenica, 04 novembre 2012 15:35)

    I celti vivevano anche in norditalia, austria, svizzera, germania e nell'europa dell'est

  • #3

    FABIOSKY63 (domenica, 04 novembre 2012 15:52)


    ...culture...

    vero...ma la maggior parte delle feste riconosciute tutt'oggi dal cattolicesimo provengono dal paganesimo di molteplici popoli, culture, credi religiosi, tradizioni che furono "santificate" e trasformate al fine di essere inglobate nel nuovo credo...

    era uso dei romani NON "cancellare" culture e tradizioni ma di lasciarle sopravvivere assieme ai popoli che, una volta conquistati, entravano a far parte dell'impero...poi Costantino (e la mamma) l'ha vista lunga...

    il resto lo sappiamo e lo vediamo, nel bene e nel male, sono distorsioni interpretative dei "re-ligi"...ma la buona volontà, la saggezza ed il tempo farà chiarezza anche lì...

    a presto..:)

  • #4

    Lorenzo (domenica, 04 novembre 2012 17:37)

    @qfwfq
    beh, prima il pesce, poi la croce ... erano simboli celtici.
    Se consideri che si spendono soldi in dolciumi, costumi e manifestazioni varie, il perchè di Halloween è chiaro: C'è chi s'ingrassa con questa festa.

  • #5

    franz (domenica, 04 novembre 2012 17:42)

    L'attuale festa di Halloween è solo una carnevalata a sfondo consumistico.
    La festa di Halloween viene fatta tradizionalmente risalire alla festa dei celti che segnava l'inizio dell'inverno caratterizzato un tempo dalla scarsità di cibo e conseguentemente dalla morte.
    Il cristianesimo a sempre mantenuto un atteggiamento ambivalente nei confronti del paganesimo da una parte lo demonizzava ma dall'altra parte ne inglobava i riti e le tradizioni.

  • #6

    Rosa Federici (domenica, 04 novembre 2012 18:34)

    Sono proprio i cattolici che hanno cercato di alterare la festa degli spiriti trasformandola in quella dei santi e hanno rubato anche i simboli religiosi che utilizzano come la croce. Con qualche coraggio vengono oggi a fare la morale quando tutto quello che propinano è peggio ma molto peggio dell'occultismo!! Il rispetto che loro vogliono lo devono dare anche ad altre tradizioni millenarie come i riti celtici che sono venuti ben prima della loro visione cristianocentrica del mondo.

  • #7

    Scettico (domenica, 04 novembre 2012 18:58)

    "Vero; è una festa di origine pagana e quindi cristianamente parlando demoniaca."
    ......


    Quindi il 99% della vita di ogni individuo da quando nasce a quando muore è demoniaca seguendo questo ragionamento

  • #8

    Lorenzo (domenica, 04 novembre 2012 18:58)

    E' chiaro...se vuoi distruggere riti e tradizioni secolari, prima assimili, poi manipoli ed infine demonizzi le radici, così resta solo cio che è e non più cio che è stato.
    "Credi a cio che vuoi, purchè versi all'imperatore."

  • #9

    Professor Malafede (domenica, 04 novembre 2012 23:44)

    Un altro segno dell'egemonia economica e culturale nordamericana e più in generale anglosassone. Bisogna dire no! No a tutte queste pagliacciate spiritistiche e occultistiche in nome del dollaro!

  • #10

    Fabio (lunedì, 05 novembre 2012 09:47)

    @Lorenzo
    Non Male!!

    Ma contiamo più nulla noi?!
    Poverini, noi italiani diventanti stracci e strascichi delle "culture" anglosassoni", meglio dire Americane.
    L'Hip hop, Hallowen, Apple, Mtv, Facebook, Il Grande porcello, ora anche il basket (con tutto il rispetto parlando per questo sport..) che una volta era il nostro pallacanestro. Adesso la maggior parte dei bambini, iniziano le prime fasi dello sport proprio dal basket.., mha!!
    Sono proprio bravi, sanno bene come pilotarci e dove vogliono farci arrivare..
    Un popolo colto, artistico, con alle spalle grandi menti nel passato, non sa più dove andare a sbattere la testa affidandosi a chi vede ormai l'Italia solo come burattino da manipolare.
    Purtroppo molti di noi ancora dormienti, non si stanno rendendo conto assolutamente di nulla di ciò che sta accadendo.. Chi tira le fila nell'oscurità sa bene dove andare a colpire e come plagiare anima e mente dei comuni ormai consumatori mortali. E anche questa festa, così venduta come banale festa in maschera ha le sue origini oscure ed ora come ora più che mai, anche i suoi scopi, e non sono sicuramente lodevoli.
    A chi ascoltare? La chiesa?? Per carità!! Le grandi menti diaboliche illuminate Ebreo-Americane? Dio ce ne guardi..Ad ognuno la propria coscienziosa scelta. Intanto chi sa, alimenti la cultura di certi credi in maniera sana per favore e dal verso giusto, mentre pian piano ciò in cui dovremmo seriamente credere si va via via sgretolando, come chi di dovere pianifica e desidera ardentemente... Loro credono fermamente loro dio e lo manifestano apertamente, noi??

  • #11

    Fabio (lunedì, 05 novembre 2012 10:57)

    Scusami Ufoonline, ma ultimamente ho nomato che ti riservi di controllare i miei messaggi. Comprensibile quando inserisco magari delle parole non molto carine, ma nel mio ultimo messaggio, ho cercato di non citare parole scurrili, quindi, posso capire per quale motivo non pubblichi almeno il mio ultimo post? Sicuramente non sarà di rilevanza per nessuno, ma dal momento che i forum vivono per lasciare la libertà di pensiero e parola più intatti possibile, vorrei almeno capire. Grazie.

  • #12

    qfwfq (lunedì, 05 novembre 2012 11:26)

    @ scettico

    ...almeno oggigiorno è esatto... purtroppo

  • #13

    qfwfq (lunedì, 05 novembre 2012 11:34)

    @ lorenzo

    In effetti il pesce e la croce sono simboli ben più antichi della cultura celtica; sono nati in medioriente oltre 6000 anni or sono. La croce "celtica" è un simbolo solare (la svastica indica il moto del sole ad esempio) mentre il pesce rappresenta la rinascita perché vive nel mare ovvero il regno della morte nella prima versione di questo credo. Infatti anticamente si pensava che il mare circondasse le terre emerse e che il sole (simbolo di vita e poi cristologico) alla sera si immergesse nel mare (morisse) e al mattino riemergesse dal subacque regno delle tenebre (risorgesse) ecco il culto del pesce (vita nel regno della morte).

  • #14

    tonno (lunedì, 05 novembre 2012 12:01)

    E' vero. Il 31 ottobre è il "capodanno" dei satanisti... La festa di Halloween,così come è stata trasformata negli ultimi anni,non è altro che un riecheggiare (anche se pochi ne sono consapevoli) questo "capodanno" che viene "festeggiato" dai satanisti in grotte e case isolate con messe nere e riti vari... I satanisti sono i primi sponsorizzatori della festa di halloween...

  • #15

    Fabio (lunedì, 05 novembre 2012 12:51)

    @Professor Malafede

    condivido pienamente!

  • #16

    qfwfq (lunedì, 05 novembre 2012 13:25)

    @ tonno
    Infatti non è un mistero che la notte di halloween spariscano decine se non centinaia di gatti usati nelle messe nere... in fondo è inutile interrogarsi sulle origini della festa e se è cristiana o meno; quello che conta è ciò che rappresenta oggi, e oggi rappresenta cose spiacevoli. Qualcuno dice che è solo un modo di far soldi; non dimentichiamoci che molte pratiche sataniste vengono spacciate per "innocui" giochi per permetterne la capillare diffusione, i danni si contano poi.

  • #17

    Aniketos (lunedì, 05 novembre 2012 13:37)

    tonno, lo sai che i satanisti si sono inventati in questi ultimi decenni?
    a meno che non parliamo del culto di bafometto o altri culti misterici antichi, i satanisti sono esperimenti religiosi dei giorni nostri

  • #18

    franz (lunedì, 05 novembre 2012 14:10)

    Nella cultura religiosa indiana la svastica significava salvezza sin dal neolitico la svastica a un significato di buon augurio.
    Il pesce fu adottato dai cristiani perchè in greco antico Ichthýs ΙXΘΥΣ è l'acronimo delle lettere iniziali della frase Ιησοῦς Χριστός Θεoῦ Υιός Σωτήρ che significa "Gesù Cristo Figlio di Dio Salvatore".
    Mentre la croce come simbolo astratto risale ai sumeri ed era il simbolo di nibirù e come simbolo non astratto fu adottato dal cristianesimo per significare il sacrificio di Gesù.

  • #19

    Aniketos (lunedì, 05 novembre 2012 15:28)

    @franz: di base dubito delle informazioni che porta chi non sa scrivere "ha" con la h, e particolarmente in questo caso ho fatto bene

  • #20

    FABIOSKY63 (lunedì, 05 novembre 2012 15:41)


    ...simboli...

    la svastica indo-ariana, la croce cristiana, la ics (x), il tao (t,T), la esse (S), il simbolo taoista, hanno tutti lo stesso significato con più o meno particolari accessori...rappresentano il "movimento" delle stelle e dell'intero cosmo, nel micro come nel macro...

    LO STESSO simbolo...il pesce invece apre l'era dei "Pisces" all'incirca intorno al 100 b.C. e fu il simbolo delle comunità PRE-cristiane che vissero in Medio Oriente legate agli Esseni e alle diverse comunità del Mar Morto e zone limitrofe...il simbolo dei pesci (due-2)ricalca quello del taoismo con lo stesso significato (+ ampio) sopra accennato..:)

    la croce risale al vecchio testamento nel rapporto di Mosè con YHWH...che a sua volta aveva "parentela" con gli dei sumeri a loro volta imparentati con quelli Egizi...la croce più antica DOPO la svastica dei Veda indo-pakistani è quella copta tenuta da Iside...la "nera" Madre di tutti i viventi in Terra e di cui (la Madre che poi "resterà") "i pisces" sono anche il simbolo..:)

    quello del Bafhomet invece è un contesto-simbolo del tutto travisato e trasposto sin dalla fonte, e di cui qui NON discuto per particolari ragioni, che NON c'entra un fico secco con il satanismo (ma ne fu strumento e travisazione oltre che pretesto di scomunica, tortura e persecuzione)...

    l'Halloween è il richiamo-ritorno al femmineo "nature", alle forze della Madre Terra, ai legami con l'istintuale, intuitiva, ribelle, irrazionale, incontrollabile e caotica forza invernale della natura che un giorno di 2000 anni fa "coverà per nove mesi il frutto del seno"..."la bella stagione"..:)

    a presto..:)

  • #21

    Giotto (lunedì, 05 novembre 2012 15:53)

    le culture religiose sono di passaggio e si nutrono di simboli riciclati...farà questa fini anche il cristianesimo, il protestantesimo e altri culti intrisi di pregiudizi. La natura ha solo leggi universali non precetti religiosi che hanno distrutto la vita alla gente e infiammato guerre sante. Scherzetto o dolcetto? brr il demonio dietro un bambino che lo chiede .... ma quanto sono limitati questi monsignori?

  • #22

    Fabio (lunedì, 05 novembre 2012 16:03)

    Mi fate il piacere di spiegarmi (a meno che non vogliate smentire ciò che sto per dire) come mai i massimi membri di chi vuole un nuovo ordine mondiale, satanisti (qui sembra che non ci piova...), tengono parecchio e spesso a mostrare i loro simboli esoterici come il Bafhomet, il famoso numero (che poi ancora non sono riuscito a capire perché proprio quel numero.. e per questo la mia ignoranza chiede scusa ai più sensibili) e via via dicendo se sono stati travisati come esposto da FABIOSKY63? Io ho un gran rispetto per tutti voi, ma sono anche certo che ste persone sono "malate" ma assolutamente il contrario di stupide, quindi perché essere così convinti (considerando i mezzi che hanno a disposizione per arrivare più certi e più velocemente di qualsiasi noi alla verità) se fossero solo tutte travisazioni o invenzioni o cavolate varie?

  • #23

    Aniketos (lunedì, 05 novembre 2012 16:28)

    Rispondo velocissimamente, lo fanno perchè sono principalmente massoni, che seguono il culto del baffometto, importato dai templari (tramite gli arabi ashishin) nelle scuole misteriche europee.
    In realtà il baffometto è un simbolo moderno del femminile sacro che era rappresentato in maniera diversa e tenuto in giusta considerazione presso gli antichi, ma che ha avuto una totale censura dal medioevo in poi.
    Non stupisce quindi il legame di queste ricche famiglie con il lucifero portatore di luce e sapienza, con il paganesimo, e con tutto quello che ruota intorno a questo.
    Condivido in pieno questo loro pensiero e lo approvo

  • #24

    franz (lunedì, 05 novembre 2012 18:06)

    Mi dispiace per aver dimenticato l'h ma per il resto bisogna solo informarsi.

  • #25

    Aniketos (lunedì, 05 novembre 2012 19:17)

    è proprio perchè sono anni che mi informo che non concordo ;-)

  • #26

    franz (lunedì, 05 novembre 2012 20:22)

    Intanto il bafometto si scrive con una sola f.
    Si tratta di un idolo pagano; ma nel mondo islamico l'idolatria è severamente vietata dal corano, perciò è improbabile che sia stato importato dalla setta scita degli hashishin.
    Sull’etimologia del termine baphomet si pensa che derivi da una storpiatura del nome Maometto.

  • #27

    franz (lunedì, 05 novembre 2012 20:29)

    Se sono anni che lei si informa questo lo dovrebbe sapere.

  • #28

    qfwfq (lunedì, 05 novembre 2012 21:20)

    i simboli in fondo non significano un bel niente... sono le azioni che contano! che importanza ha sapere il significato simbolico della croce quando qualcuno te la incide con un coltello di ossidiana nella carne?

  • #29

    Aniketos (martedì, 06 novembre 2012 02:26)

    Mi dai del lei e mi fai le pulci perchè ho scritto bafometto con due effe! mica è una parola che dico tutti i giorni... a differenza di "ha" :D
    In ogni caso la storia insegna che il culto del bafometto è stato trasmetto dagli Ashishin ai Cavalieri del Tempio, cosa che poi è costata loro l'intero ordine e le loro vita. E' ovvio che è un'eresia sia per i cristiani che per i musulmani, ma questo non sono io a dirlo, qualsiasi libro di storia che va oltre quelli scolastici lo spiega, non è certo un mistero nè una mia deduzione. Con il tuo ragionamento sarebbe altrettanto improbabile che un culto pagano si stato importato nel cristianesimo, visto che è severamente proibito, eppure l'hanno fatto, e proprio i "migliori dell'epoca".

    P.S. sciiti con due "i" :-D :-D

  • #30

    franz (martedì, 06 novembre 2012)

    A quali libri di storia lei si riferisce?
    Per quanto a me risulta il culto del bafometto è stato inventato come capo d'accusa dalla santa inquisizione per eliminare i templari dopo che questi si erano con il tempo acquisito troppo potere; questo nome è stato estorto dai condannati sottoposti a tortura, il termine compare per la prima volta nei verbali degli inquisitori nel processo ai templari del 1312-1314.

  • #31

    franz (martedì, 06 novembre 2012 08:30)

    Mi scuso per aver dimenticato il "che"

  • #32

    Fabio (martedì, 06 novembre 2012 09:24)

    Ma quanto c'è di vero in quello che leggiamo nei libri?? Quante volte la stessa bibbia è stata reinterpretata??
    Chi veramente sa la verità? Le vostre sono tutte lecite informazioni lette da qualche parte e prese come seriamente giuste, ma la maggior parte delle volte comunque distorte o interpretate. Poi se già una chiacchiera di paese inizia con una banale base e finisce con un romanzo, figuriamoci cosa può essere cambiato con il passaparola in migliaia di anni. Però sono anche convinto che alcuni sanno, molto pochi, ma sanno, e sono i soliti ignoti..

  • #33

    leo (martedì, 06 novembre 2012 10:30)

    bhe io trovo ingiusto festeggiare halloween perchè non ci appartiene. solo negli ultimi dieci anni è esplosa questa mania....tutta commerciale. ai miei bimbi ho detto no alla festa di halloween. se vogliono vestirsi da fantasma lo possono fare tutti i santi giorni...ma per gioco....mica per festeggiare (adorare) qualcosa.
    quando è nato il mio bisnonno halloween non c'era, quando è nato mio nonno halloween non c'era, quando è nato mio padre..beh pensate un po' halloween non c'era....quindi ritengo più che giusto che i miei figli non FESTEGGINO tale ricorrenza. w il carnevale italiano!

  • #34

    Aniketos (martedì, 06 novembre 2012 12:16)

    Sì ma Fabio se ragioniamo così allora non ha più senso nè scrivere nè leggere, ovvio che i contenuti dei libri (soprattutto dove c'è interesse) vengono distorti, ma questo non significa che non valgano più niente.
    Tieni conto che c'è chi fa ricerca storica ed archeologica sui fatti, non si basa solo sul passaparola di secoli e secoli, sennò saremmo appunto ancora convinti che i templari fossero sodomomiti e satanisti.

    @Franz: secondo te che senso ha che l'inquisizione si inventi come capo d'accusa l'idolatria di un certo ba-pho-met? un idolo demoniaco dal nome e dal sapore mediorientale... ci stava meglio pan, o un satanasso qualsiasi europeo. Ma bando alle ipotesi, ti invito a leggere di più sull'argomento, non mi va di linkarti pagine, o consigliarti libri, dato che queste informazioni le trovi perfino sui documentari di history channel; e con questo da parte mia l'argomento è chiuso :)

  • #35

    Aniketos (martedì, 06 novembre 2012 12:20)

    @leo: "quando è nato il mio bisnonno halloween non c'era, quando è nato mio nonno halloween non c'era, quando è nato mio padre..beh pensate un po' halloween non c'era....quindi ritengo più che giusto che i miei figli non FESTEGGINO tale ricorrenza."

    Quando c'erano tuo padre e tuo nonno non c'era internet (perchè tu la stai usando?), i pc, i cellulari, non c'era sky, le guerre preventive, il terrorismo, gli emo, i suv, i navigatori satellitari, la gente che sbroccava per il 2012, non c'erano un sacco di cose.. fermiamo il mondo solo perchè queste cose non c'erano al tempo di tuo padre e tuo nonno?
    Che tristezza negare ai tuoi figli una serata di divertimento in nome di un ideale di purezza soggettivo e anacronistico.

  • #36

    Marinella Osidori (martedì, 06 novembre 2012 14:29)

    Quello che leo vuole dire è che non c'è consapevolezza di cosa significhi è una festa importata ...copiata dai film americani perchè fa figo fare così. Non venite a dirmi che queste cose sono sentite o sono giuste, sono semplicemente un copia incolla di un'altra cultura. Gli americani non hanno il carnevale e festeggiano Halloween, noi le nostre feste le abbiamo, molto migliori. Che una nazione come l'Italia debba copiare le feste da gente civilizzata da 400 anni è demenziale! Meglio Natale, pasqua, e le vere feste che tutti sentiamo perché dietro ci sono anni di tradizioni, e senso di appartenenza.

  • #37

    franz (martedì, 06 novembre 2012 14:37)

    ba-pho-met non mi risulta che esista questa idolatria in medio oriente probabilmente è frutto di un fraintendimento con la parola maometto storpiata e io invece la invito a leggere wikipedia.
    In medio oriente l'idolatria è vietata dalla religione islamica ed ebraica con la pena di morte.
    Leo è giusto anche perchè il vero significato di halloween si è perso diventando una carnevalata a sfondo consumistico oltre al fatto che non ha alcuna attinenza con la religione cristiana.

  • #38

    leo (martedì, 06 novembre 2012 16:12)

    io boicotto le vetrine che sono adornate con le streghe di halloween e i cuoricini di s.valentino....sono tutte pagliacciate...faccio fatica pure per il natale...perchè dovrebbe essere una festa cristiana nella sua semplicità, un momento di ritrovo con la famiglia, una pacca sulla spalla e una stretta di mano per farsi gli auguri...invece è stata trasformata in uno scempio commerciale...dove Gesù non cè più......
    @akinetos...riscriverei ciò che ho scritto altre mille volte...lo penso davvero, internet, la tecnologia poco centra con gli usi e costumi di altre nazioni.

  • #39

    leo (martedì, 06 novembre 2012 16:17)

    sto insegnando ai miei figli i valori sani, ad esempio e molti lo riterranno un sacrilegio..noi a natale non ci facciamo e non facciamo i regali...è un inutile spreco di soldi che nulla aggiunge alla gioia della nascita di Gesù...come detto sopra...una pacca sulla spalla e via....è sempre stato così sin da quando ero piccolo io...e non per colpa della crisi.
    insegno ai miei figli le belle, sane, coreografiche, speciali tradizioni italiane...non lascio che vengano corrotti dalle brutte tradizioni altrui...i miei figli si vestono da fantasma? si lo fanno...tutto l'anno quando voglio per gioco....non per festeggiare qualcosa che non gli appartiene.
    siamo in pochi genitori che la pensano così....bene il mio motto è pochi ma buoni. piuttosto che molti e rincitrulliti.

  • #40

    Fabio (martedì, 06 novembre 2012 16:39)

    @leo
    Non sono genitore, ma rispetto, approvo e condivido pienamente ciò che dici!! Tutte false feste create a tavolino per indurci ad essere schiavi consumatori e imbecilli!! Completamente cechi e robotizzati al cospetto di pochi. L'importante è farsi per regalo l'icaz 5 per natale, altrimenti non sei nulla!! Intanto schiavo lavora a testa bassa uno o due mesi per quella minchiata... E loro godono!! Hanno inventato il natale proprio come ascia da sferrare nelle radici cristiane facendola passare per la festa del giorno in cui siamo tutti più buoni, intanto ci hanno portato a lavorare di domenica e nelle feste. Siamo stupidi ipocriti e basta! Il 1 novembre tutti al cimitero a trovare i propri defunti, poi per il resto dell'anno, sti c..i! Ma dal momento che qualcuno ha deciso così, come sottoporsi, giusto? Non abbiamo più nulla da dare e sono gli altri a dirci cosa e come lo dobbiamo fare, tanto ormai vegetiamo!! Chissà se riusciremo un giorno a riscoprire i veri valori e a svegliarsi un po'. Ecco perché stiamo come stiamo ai giorni nostri.

  • #41

    franz (martedì, 06 novembre 2012 17:14)

    Anche il natale era una festa pagana che ma poi venne cristianizzata come molte tradizioni pagane.

  • #42

    leo (martedì, 06 novembre 2012 19:23)

    certo franz è vero...lo sanno anche gli asini che volano e la chiesa non ne fa un mistero...dovevano distribuire le varie festività e per comodità le han messe al posto del culto pagano. pensate davvero che io creda che Gesù è nato il 25 dicembre? ma daiii....no non ci credo che è nato il 25 dicembre, però accetto come cristiano di roma ciò che hanno scelto per me, così posso festeggiare la nascita di Cristo assieme a tutti gli altri cristiani di roma, se ci fai caso il altri culti cristiani la natività è al sei gennaio...ma quello che voglio dire io è che halloween è sbagliato punto! è sbagliato per l'Italia, per le nostre tradizioni, non capisco perchè tutto quello che succede in america deve matematicamente poi succedere anche qua.
    vuoi la festa pagana? ok non cè problema...però che sia vera..che sia sentita...e non che sia solo una pagliacciata per distogliere dalle nostre tradizioni.
    i miei figli hanno 10 e 12 anni, non hanno mai sentito bisogno di partecipare ad halloween, non me l'hanno mai chiesto, non mi chiedono il regalo di babbo natale, eppure sono felicissimi, felici di crearsi il costume a carnevale, felici di passare le serate invernali a giocare con i giochi da tavolo, avevano la wii ma dopo un'ora per loro era di una noia mostruosa...si sono guardati in faccia e la loro espressione eloquente era: ma perchè tutti diventano scemi per averla???..l'ho riciclato come regalo ad una comunione. non ne sentono la mancanza.
    non vedono l'ora che arrivi natale per passare qualche ora a giocare con i cugini...macchì se ne frega dei regali!
    gente svegliatevi...credete in ciò che volete, ma fatelo gioa con coerenza e da furbi.
    p.s. io boicotto i panettoni che hanno stampata sopra la natività....sono piccole cose...ma con una goccia dopo l'altra si è fatto il mare.

  • #43

    FABIOSKY63 (martedì, 06 novembre 2012 19:47)


    lo sono TUTTE, le feste, "pagane" e poi cristianizzate...

    e dove c'era qualche "buco" nel calendario i giorni sono stati "dedicati" ai nuovi "santi" ed ai martiri del cristianesimo COME poi del cattolicesimo...

    comunque il nome baphomet (http://en.wikipedia.org/wiki/Baphomet), poi in italiano bafometto, arriva probabilmente da un "francesismo" del latino Baphometh, baffometi, Occitan Bafometz...come riportato nella citata scheda sopra indicata...poi a sua volta "italianizzato" foneticamente nel "volgare" che "potrebbe" stare per baph e ometh...baffo(i) e ometto...e cioè "piccolo uomo con baffi"...

    a presto..:)

  • #44

    Malles (mercoledì, 07 novembre 2012 11:36)

    amico Fabiosky,per non ...imperversare questo è un argomento che avevo tralasciato,ma...se il maestro si presenta che deve fare l'allievo?...lo segue e allora... boja d'un mond lèdar,ma avot ben che andiga brisa la me rasòn?Sia mai.
    A quanto mi risulta che il Baphomet o Bafomet fosse un barbuto ed androgeno idolo a due teste ,che si dice fosse adorato dai monaci cavalieri dell'Ordine del Tempio(v.Templari).L'etimologia della parola è controversa:forse è formata con l'accostamento dei vocaboli greci bafè= immersione e mètis = senno,disegno per cui significherebbe "battesimo di saggezza".

    Il Baphomet risulta solitamente raffigurato con in mano la chiave della vita in forma di croce e circondato da svariate insegne.

    Risulta arduo stabilire cosa significasse nella cerchia dei Templari,forse un simbolo di occulta sapienza

  • #45

    Sara (mercoledì, 07 novembre 2012 16:55)

    Per chi non lo sapesse, in Sardegna, esiste una tradizione di origini cristiane che viene chiamata "Su Prugadoriu". Il 31 ottobre i bambini vanno in gruppo in giro per le case del paese chiedendo doni. A giorno d'oggi ricevono più che altro dolci e caramelle, in passato si dava quello che ci si poteva permettere, come mandorle, noci o frutta.
    Fare doni durante tale periodo era un’antica tradizione cristiana ed altro non erano che suffragi in ricordo dei defunti.
    In effetti le antiche regole cristiane prevedevano che l’elemosina dovesse essere data ai bisognosi, ma generalmente, in antichità, ma non solo, chi era veramente bisognoso si vergognava della sua condizione per cui a chiedere nelle case dei benestanti si mandavano i bambini.
    I bambini, com’è risaputo, quando vedono dei coetanei fare qualcosa, soprattutto se in gruppo, sono portati a copiare per cui vedendo che agli altri venivano regalate delle leccornie, si univano al gruppo ritenendo che anche a loro tale regalo fosse dovuto.
    Comunque chiunque si presentasse sull'uscio casalingo,riceveva la sua piccola razione di doni indipendentemente dalla sua condizione sociale.
    Tutt'oggi non esiste più questa necessità, rimane solo il divertimento dei bambini nell'andare in giro per il paese casa per casa a chiedere dolci, e questa usanza c'è sempre stata, ai tempi dei miei nonni , bisnonni e ancor prima.

  • #46

    Cinese (mercoledì, 07 novembre 2012 19:28)

    Leo ma quando c'era il nonno di Aristotele il carnevale italiano c'era?

  • #47

    leo (giovedì, 08 novembre 2012 00:27)

    @cinese....forse che si forse che no

  • #48

    Aniketos (giovedì, 08 novembre 2012 01:30)

    complimenti per il contributo al dialogo, leo

  • #49

    leo (giovedì, 08 novembre 2012 10:40)

    oh grazie aniketos

  • #50

    Cinese (giovedì, 08 novembre 2012 13:14)

    @leo

    Ma come fai a mettere le pacche sotto l'albero?
    Stupide battute a parte tutti i torti non hai. Insegnare ai propri figli a saggiare il vero significato delle cose e a goderne, significa dar loro gli strumenti per poter davvero "sentire" la vita e a non entrar nel circolo superficiale del consumismo che crea dei vuoti che non si colmeranno mai.
    Però esiste il paragone con gli altri...
    Bisogna avere equilibrio e dare la scelta piuttosto che un'unica opzione dittatoriale altrimenti si rischia di creare persone chiuse mentalmente incapaci di fare scelte autonome.
    Equilibrio, in un senso e nell'altro, pendere da un unico lato è sempre e unicamente dannoso.

  • #51

    leo (venerdì, 09 novembre 2012 16:36)

    penso che una festa che non ha niente ne da insegnare ne niente da dare finalmente è passata.....

  • #52

    Aniketos (venerdì, 09 novembre 2012 18:01)

    Eppure tornerà ogni anno, e sempre più forte di prima... meglio fare pace con il proprio tempo e accettare anche quello che non ci piace :)

  • #53

    Malles (venerdì, 09 novembre 2012)

    Accettare il proprio tempo è(purtroppo)doveroso(vedi i mulini a vento di Donchisciottesca memoria)questo però non implica anche di condividere quello che ti propone

  • #54

    franz (sabato, 10 novembre 2012 11:08)

    Accettare la new age del paganesimo non è doveroso.

  • #55

    Malles (sabato, 10 novembre 2012 11:40)

    Doveroso è un termine,ne convengo,fuorviante,in questo caso stava come di fatto siamo succubi di un sistema,non tanto italiano ,ma su scala mondiale,con regole...regolarizzate da un vero e proprio diktat inconoscibile e contro il quale ci sentiamo spesso come formiche al cospetto di un ...tapiro,con la prospettiva di allinearci o di rimanerne risucchiati.

    Poche,anzi pochissime sono le cose positive che giornalmente ci vengono proposte,quando ero più giovane speravo in una pacifica rivoluzione per arrivare ad un vero cambiamento che non fosse solo di facciata,i governi si succedono ma la sostanza non cambia.

    Ora ho molta meno fiducia nelle istituzioni(questa è la tristezza)delle loro leggi e delle conseguenti applicazioni ed implicazioni,mi sono quasi rassegnato. Ecco che ho (quasi) spiegato la mia parola inopportuna "doveroso".
    La new age non mi interessa molto

  • #56

    franz (sabato, 10 novembre 2012 12:55)

    Chi allora faceva quella rivoluzione pacifica oggi è al governo.

  • #57

    Cinese (domenica, 11 novembre 2012 07:02)

    No,
    Oggi al governo c'è gente che tu credi di aver scelto ma non è così.
    Un esempio:
    Io produco coca cola, fanta e sprite e faccio in modo che nei negozi tu possa trovare solo quelle.
    Tu magari avresti scelto la pepsi ma visto che non c'era hai scelto solo e soltanto un'alternativa da me proposta, ergo, qualunque cosa tu abbia scelto hai scelto solo quello che io volevo che tu scegliessi.
    Offrirti tre alternative mi è di comodo per farti credere di avere una scelta e di dividerti da quelli che voglion la fanta, in qualsiasi caso però non avrete scelto ed io avrò vinto.
    Pensaci...

  • #58

    leo (domenica, 11 novembre 2012 10:26)

    eh ma gli italiani si stanno stancando di esser presi per i fondelli....quando non avranno più niente da perdere..casa..lavoro..famiglia...perchè non ci sarà più prospettiva di tenersele o perchè non esisteranno più allora forse finalmente arriveranno a far quello che i francesi fecero ai loro monarchi.

  • #59

    Malles (domenica, 11 novembre 2012 10:46)

    @Leo..."arriveranno a far quello che i francesi fecero ai loro monarchi."
    non è come tu pensi,in realtà la ghigliottina era usata come cura drastica per i capelli grigi.
    ...tornando a noi..e del nostro (nostro?)conto corrente che è diventato ormai un'offerta volontaria al mantenimento della banca,che mi dite?Che mi dite?
    Loro si che si divertono ad halloween,con tutte quelle ZUCCHE vuote che depositano...

  • #60

    franz (domenica, 11 novembre 2012 11:31)

    La storia dimostra che gli accusatori spesso diventano peggiori degli accusati.
    Con la rivoluzzione francese sono andati al potere personaggi che si sono rivelati peggiiori dei monarchi ghigliottinati.

  • #61

    leo (lunedì, 12 novembre 2012 11:27)

    almeno ci hanno provato...tanto peggio di così...

  • #62

    Cinese (martedì, 13 novembre 2012 22:24)

    @malles

    Beh la banca deve tener di deposito la decima parte di un deposito, il resto può reinvestirlo/prestarlo creando dei soldi virtuali che di fatto non esistono.
    Per far crollare il sistema basterebbe che tutti andassero a ritirare i loro soldi e la banca da creditrice diverrebbe creditore.
    Vai a diffondere la voce...