Drone non identificato colpito in Israele, mistero sulla provenienza

L'aeronautica militare israeliana ha abbattuto un oggetto non identificato che proveniente dal mar Mediterraneo e penetrato nello spazio aereo israeliano nel sud del Paese. Si tratterebbe di un drone, velivolo senza pilota da tempo usato dalle aviazioni di tutto il mondo, per operazioni militari e di spionaggio. I militari israeliani non hanno ancora individuato i rottami del velivolo e le ricerche si stanno concentrando nel nord del deserto del Negev. La radio dell'esercito ha riferito che il drone non aveva esplosivi a bordo.

A seguire il video dell'abbattimento in volo.

I resti del drone, spiega un portavoce dell’Israel Defense Forces (IDF), il generale Yoav Mordechai, sono già stati localizzati. Il velivolo, che sarebbe rimasto nello spazio aereo israeliano per meno di trenta minuti e che avrebbe percorso 56 chilometri, non trasportava esplosivi e non proveniva da Gaza, come era invece stato ipotizzato da altre testate online.

 

Il funzionario non ha precisato come il drone sia stato abbattuto, limitandosi a dire che la località desertica è stata scelta per “ragioni di sicurezza”.


Proprio ieri nella Striscia di Gaza il ministero dell’Interno del governo di Hamas ha annunciato di aver condotto una grande esercitazione militare: “Una normale esercitazione, programmata da tempo e in linea coni nostri obiettivi, e cioè mantenere la sicurezza e la stabilità nella territorio”.

Ynetnews, edizione on line di un quotidiano israeliano, riferisce che il drone, di “possibile fabbricazione iraniana”, sarebbe stato inviato per “spiare” il reattore nucleare di Dimona, sempre nel Neghev, in caso di un attacco futuro. E se in molti hanno guardato all’Iran per ricercare la paternità del drone, la televisione libanese Al-Mayadeen ha sostenuto che il drone appartenesse al gruppo di resistenza libanese Hezbollah. Un’ipotesi sulla quale il movimento libanese non ha ancora ufficialmente detto niente ma che, secondo alcuni, troverebbe conferma nei caccia israeliani che, come sostiene Al Arabiya, starebbero sorvolando a bassa quota i cieli libanesi.

 

I vertici IDF, continua Ynetnews, non sospettavano “minimamente” che Hezbollah, il noto gruppo militante libanese sciita, disponesse della tecnologia sufficiente per utilizzare un drone su una lunga distanza. I tecnici militari stanno cercando di determinare se il drone fosse controllato a distanza dal Libano o dallo spazio tramite un sistema di navigazione satellitare (GPS). Nel caso in cui venisse confermata la seconda ipotesi, il mezzo sarebbe dovuto tornare alla base o esplodere in mare.

 

“Israele è consapevole delle capacità tecnologiche di Iran e Hezbollah. La domanda cui ora dobbiamo rispondere è la seguente: come rispondere a questa infiltrazione? Nel caso di lanci di missili di Hezbollah dal Libano abbiamo subito risposto coi fatti, e cioè con l’azione militare”, ha detto al quotidiano un alto funzionario della sicurezza, rimasto anonimo.

Anche la Radio dell’esercito israeliano avanza l’ipotesi di Hezbollah: il velivolo potrebbe aver fatto un lungo giro prima di violare lo spazio aereo israeliano avanzando dalla costa vicino Gaza.

Sulla questione sono intervenuti anche il primo ministro Benjamin Netanyahu, che ha ringraziato le forze di sicurezza per l’eccellente copertura difensiva, e il ministro della Difesa Ehud Barak, che sta già esaminando una “risposta adeguata”.

 

Nell’agosto del 2006, al termine della Seconda guerra del Libano, i caccia israeliani avevano intercettato due droni Abadil di Hezbollah. Entrambi erano stati abbattuti: uno sul mare nello spazio aereo libanese, l’altro a nord della città israeliana di Haifa.

 

Ieri, invece, alcuni media iraniani hanno sottolineato come il caso del drone abbattuto in territorio israeliano evidenzi le debolezze del sistema difensivo di Tel Aviv, criticando in particolare il tanto osannato sistema di difesa missilistico Iron Dome, che, secondo i vertici militari israeliani, sarebbe in grado, in maniera automatica e autonoma, di intercettare la maggior parte dei missili che dovessero essere lanciati contro Israele in caso di conflitto regionale.

 

Scrivi commento

Commenti: 9
  • #1

    Fabio (lunedì, 08 ottobre 2012 11:08)

    Credo che i dubbi non siano pochi? Ha volato per mezz'ora sopra i cieli israeliani con tutta la tranquillità possibile? E guarda caso la prima cosa a qui dobbiamo pensare è la provenienza iraniana? Si stanno muovendo verso un conflitto in medio oriente ecco qual'è il fatto, Turchia e Siria, un film girato in quattro e quattr'otto e poi messo volutamente su youtube in modo che tutto il mondo potesse vedere e offendere i diretti interessati in modo da scaturire la giusta reazione (problema- reazione - soluzione), i falsi attentati alle ambasciate e l'invio addirittura di navi militari e soldati per questi fatti. Come conquistare l'opinione pubblica affinchè essa dia il benestare a coloro che debbono "difendersi" dalle minacce di attacchi da Siria e Iran? Intanto il video agli occhi di tutti..... Purtroppo è il più importante appuntamento della loro agenda! stanno pian pian arrivando alla modalità giusta per dare inizio alle ultime danze, altro che cazzi!!

  • #2

    WAntonio (lunedì, 08 ottobre 2012 11:55)

    Un drone certo...come no...

  • #3

    Tony (lunedì, 08 ottobre 2012 12:53)

    ti quoto in toto Fabio!!

  • #4

    jack (lunedì, 08 ottobre 2012 20:35)

    concordo con fabio... Qui fanno scoppiare la terza guerra mondiale

  • #5

    E.B.E (martedì, 09 ottobre 2012 04:29)

    BUSH e chi prima di lui insegnano....! Siate pronti,a marzo scoppierà la guerra in medioriente,con conseguenze nefaste per il resto del mondo! SIATE PRONTI.. bye.

  • #6

    Rosario (martedì, 09 ottobre 2012 12:11)

    Questo articolo mi sembra simile ad un fatto storico, cioè come quando i poteri forti americani vollero farsi affondare una nave dai giapponesi per allineare l'opinione pubblica...alla fine l'evento è diverso, ma il contesto è lo stesso....per quanto riguarda il drone, c'è quello che dice che il drone è di fattura iraniana, quello che dice che è libanese e poi ci sono pure persone che affermano che era un drone israeliana, quindi la verità non la sappiamo......cmq concordo con fabio che ha detto sante verità

  • #7

    FABIOSKY63 (mercoledì, 10 ottobre 2012 13:41)


    ...realtà...

    NON penserete mica che gli israeliani fanno vedere a TUTTO il mondo così, A GRAATISE ah!ah! che il loro sistema difensivo degli spazi aerei è fallace?..mmmh!..

    di là nel forum ho scritto altre 2 righe che insieme a quelle degli già BEN intervenuti sopra cominciano a dare una sorta di idea del quadro generale in corso ma...forse c'è dell'altro eh!eh! "all'ombra della stella di Davide"...

    saluti..:)

  • #8

    Fabio (giovedì, 11 ottobre 2012 15:23)

    FABIOSKY63@
    Esprimiti esprimiti che tanto ormai non stupisce più niente! Siamo sulla soglia della catastrofe, ma l'importante è.....comperare l'iphone5!! Però per non soffrire troppo, mentre lo si compra bisogna pensare ad allargare bene il bius de cul perché con ste minchiate da schivi non ci si accorge che stanno entrando dentro di noi in maniera così veloce, che nessuno se ne accorge.... Però qualche volta ci penso anche io, l'essere umano è veramente un gran coglione (io per primo per carità), s'è fatto ingannare da tutto, soldi, sesso, potere, non conoscendo evidentemente il vero valore del dono della vita... La maggior parte degli abitanti della terra non si ferma nemmeno un secondo a capire vagamente ciò che sta accadendo...

  • #9

    Cinese (sabato, 13 ottobre 2012 22:22)

    Ragazzi una guerra seria ci sarà. Sì, ricorda molto ciò che racconta l'amico Rosario, se scavate ancora un po' scoprirete anche che somiglia paurosamente ad un piano (mai attuato) per simulare un attacco da parte dei cubani. Piano fra l'altro che ricorda molto da vicino un fatto storico che non menzionerò, vi dirò solo che è accaduto l1/09.
    Illuminati, o nwo se preferite.

    Baci dal vostro adam cinese kadmon.