Uomo si traveste da Big Foot, e la farsa si trasforma in tragedia

Inscenare una truffa girando un filmato sul Big Foot per ingannare qualcuno e rimanere ucciso.

E' quello che è successo a Randy Lee Tenley, che è rimasto ucciso dopo essere stato colpito da due auto, secondo quando hanno dichiarato i funzionati del Montana sulla vicenda.

L'uomo che aveva un costume mimetico per confondersi con la vegetazione, è uscito sulla Highway 93 la scorsa domenica, e causa i suoi travestimenti non è stato notato dalle macchine che lo hanno tranciato di netto.

Anzichè finire su You Tube il truffatore è finito purtroppo in cimitero. 

"Probabilmente non sarebbe stato molto facile da vedere ", ha detto Jim Schneider, un poliziotto locale.

Un ragazzo ha colpito l'uomo con la sua auto, un'altra macchina ha sbandato, e una terza vettura guidata da un ragazzo di 17 anni, lo ha investito, secondo quanto riportato dalla CNN.

Tenley era "all'interno della corsia di marcia", e secondo i suoi compagni stava "tentando di inscenare un avvistamento di Bigfoot - per far credere di aver visto un Sasquatch" secondo quanto verbalizzato dalla polizia nella relazione forense. Il tentativo grottesco ha avuto un risultato deludente: le autorità non ha ricevuto chiamate da autisti allucinati che pensavano di aver visto il mostro, e l'autore è rimasto ucciso. 

Secondo le prime indiscrezioni l'uomo indossava una tuta mimetica molto simile a quelle chiamate Ghillie Suits, ( foto in basso) abiti mimetici progettato per assomigliare alla fitta vegetazione, indossati da particolari operazioni militari in Iraq nel 2009. 

Scrivi commento

Commenti: 7
  • #1

    Ulisse (martedì, 28 agosto 2012 23:45)

    In fondo se l'è cercata

  • #2

    Cinese (mercoledì, 29 agosto 2012 08:14)

    Fiuuuuuu! Per un attimo ho creduto che avessero investito Nadia cinque che faceva una delle sue fantasiosissime fotografie travestita da aliena con le tre palline!

  • #3

    Guido (mercoledì, 29 agosto 2012 15:41)

    Scusate la cattiveria ma...un deficente in meno!

  • #4

    FABIOSKY63 (mercoledì, 29 agosto 2012 16:29)


    ...capacità...

    caro Guido...per molti versi la penso come lei e lo sa...

    ma in questo caso abbiamo perso solamente la possibilità di avere un uomo in più dalla parte giusta...qualsiasi essa sia...

    che poi NON sia stato nel pieno delle proprie facoltà mentali sembra evidente...quasi lapalissiano...

    lei vestito da bis.bis.bis.bis.bis.ecc.trisavolo, si sarebbe fatto investire da un auto o più, per dimostrare che anche un Sasquatch farebbe la stessa fine se usasse gli stessi neuroni (due) che ha usato lo sfigato di turno?..

    e qualcuno ha il coraggio di dire che ne ha impiegati tre, di neuroni e dico tre, per un operazione del genere?..

    -SINCERAMENTE- lo avrei preferito vivo...J.W. avrebbe avuto di che lavorare anziché annoiarsi a ripetere sempre le stesse cose...eh!eh!..

    abbiamo bisogno della scienza COME degli "idioti"...altrimenti ci annoieremmo, NON ci sarebbe stimolo, né evoluzione...e i "J.W." NON avrebbero senso di esistere...mi creda...

    grazie anche a lei "John"! per la sua..."pazienza"..:)

  • #5

    Lorenzo (mercoledì, 29 agosto 2012 16:46)

    Un imbecille in meno che però procura dolore ai famigliari, amici e conoscenti: Ecco cos'è rimasto della bravata di 'sto deficente.

  • #6

    Malles (mercoledì, 29 agosto 2012 22:04)

    Per la miseriaccia,che brave persone,che animo, che sensibilità di fronte ad una tragedia,che,mettiamola come volete,ma sempre di tragedia trattasi

  • #7

    Guido (giovedì, 30 agosto 2012 10:04)

    @FABIOSKY63 e @Malles...avete ragione. Il primo pensiero che vien in mente è quello che ho espresso. Ma dopo ripensandoci bisogna avere rispetto per una tragedia pur folle e incomprensibile o sciocca che sia. Magari stava lottando per un ideale che però ha mal espresso ed è finita come è finita.
    Spero però che non abbia famiglia. Una morte così per un famigliare risulterebbe inspiegabile