Voyager, ritorna su Rai Due dal 10 Settembre 2012

Voyager, il programma televisivo italiano di divulgazione che va in onda settimanalmente su Rai2 dal 2003 , torna per l'ennesima edizione a partire dal 10 Settembre 2012.

I contenuti non cambieranno e la produzione si concentrerà soprattutto sui temi legati a presunti misteri insoluti, alla cosiddetta archeologia misteriosa e alla pseudoscienza.

Al timone del programma ci sarà sempre Roberto Giacobbo già autore di programmi di successo come Misteri,Stargate - Linea di confine e La macchina del tempo.

Nuovo studio e tante novità.

Le puntate di Voyager saranno registrate all'interno dello Studio TV1 del Centro di produzione Rai di Torino. Il programma  resterà scritto direttamente da Roberto Giacobbo, con Giulio Di Martino, Davide Fiorani e Danilo Grossi. La regia è di Pierpaolo Cattedra. Produttore esecutivo è Veronica Vetrulli.

Ricordiamo che a partire dal 2009 il programma va in onda sotto il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali.

Pezzo forte della nuova stagione saranno gli approfondimenti sui Maya e la fine del mondo nel 2012, tema a cui voyager ha dedicato in passato molti speciali. Un occhio di riguardo anche alla capacità degli esseri umani di leggere il futuro, con un'inchiesta sul sesto senso, e nuove storie legate alla preveggenza.

Appuntamento per l'inizio dell'autunno su Rai due in prima serata.

Scrivi commento

Commenti: 4
  • #1

    John Watson (sabato, 25 agosto 2012 14:27)

    Che vergogna. Chiamare Voyager una trasmissione di divulgazione e' un insulto alla scienza. E il fatto che sia patrocinata da un ministero e' un insulto all'Italia.

  • #2

    FABIOSKY63 (domenica, 26 agosto 2012 08:01)


    ...divulgazione...

    per la verità io NON ho letto la parola "scientifica" DOPO quella "divulgazione"...

    pertanto NON rilevo "l'insulto" ancorché se per tale si potesse considerare il "taglio scientifico" dato -DA SEMPRE- dagli scrittori e registi alla trasmissione...oltre che da Sherlock Holmes in persona, naturalmente...

    al termine divulgazione -SOGGETTO- può essere accostato qualsiasi tipo di aggettivo -SPECIFICATIVO- come ad esempio "fantascientifico"...il quale, per esempio e DI FATTO, la cosa più "vicina" alla scienza che ha è la "Fanta" ah!ah! che ha una sua -BEN- precisa "ricetta", come altre famose bevande, ed è tutelata da brevetto depositato né più e né meno come per il "motore elettromagnetico"...per capirsi...

    né mi meraviglia che ci sia il patrocinio del ministero dei "beni culturali" essendo una trasmissione prodotta e distribuita dalla Rai che, se non erro, è ANCORA un ente pubblico...poi che si "gira" nella sede di Torino, che resta una delle città di più -VASTA- e "aperta cultura" in Italia (questo in antitesi al COMUNE pensiero che la vorrebbe -SOLO- città di scienza COME all'opposto "magica") e...poi e NON da meno che, se pur essa tratti argomenti di "confine" e di fantascienza, di fatto, essi sono più o meno "legati" e funzionali a svariate discipline scientifiche ed inerenti o "adiacenti" a molti studi e ricerche in corso...

    la cosa che -PIU'- mi sorprende invece è la -DIRETTA- critica portata dall'-UNICO- "amico", il Dottor Watson eh!eh! che DA SEMPRE "resta" al fianco del famoso "investigatore"...

    ma ci resta? o eh!eh!..è un altro "alias" che se ne va?..

    un saluto..:)

  • #3

    Malles (domenica, 26 agosto 2012 15:02)

    ER MEJO FABIOSKI
    Ti passo...la FANTA....scienza....buonissima!

  • #4

    max (lunedì, 10 settembre 2012 21:19)

    ma nn lo anno fatto stasera voyager?