Notte di San Lorenzo 2012, le stelle cadenti tornano nella loro serata di gala

E' arrivato il periodo delle stelle cadenti, occhi puntati verso il cielo terso d'estate. Lo spettacolo della notte di San Lorenzo è suggestivo, ma quest'anno potrebbe essere davvero mozzafiato. Nella tradizionale notte delle meteore il 10 agosto, la luna sarà nella sua fase calante. E il buio del cielo, ci consentirà di poter vedere con facilità il passaggio delle Perseidi. E ricordate che il fenomeno non dura una sola notte, ma comincerà il 6 Agosto e continuerà fino alla notte del 13 nella sua fase più intensa. Continuando la tradizione poi in decine di piazze italiane arriva la manifestazione Calici di Stelle. Come sempre una piccola guida per gustarvi al meglio questo spettacolo.

Durante questo periodo, le regine del cielo saranno però le Perseidi, la cui pioggia meteorica si manifesta dalla fine di luglio fino oltre il 20 agosto e il picco di visibilità è concentrato attorno al 12 agosto, con una media di circa un centinaio di scie luminose osservabili ad occhio nudo ogni ora dalla Terra. Per le Perseidi quest’anno è prevista una normale apparizione con valori. Per osservarle, è meglio attendere le ore centrali della notte, quando il radiante (cioè il punto da cui sembrano provenire le meteore) nella costellazione del Perseo è più alto in cielo.

 

Ancora nei primi dieci giorni del mese di agosto, i radianti della parte settentrionale delle Delta Aquaridi (8/9 agosto) e delle Aquilidi (10/11 agosto) saranno le aree da cui sarà più facile trovare il maggior numero di fenomeni, soprattutto nella prima parte della notte, quando la Luna sarà assente.

La seconda metà del mese sarà caratterizzata dal passaggio delle Kappa Cignidi (18/19 agosto). Il loro radiante diffuso con molti centri sparsi tra il Cigno e il Dragone, può dar luogo a meteore particolarmente luminose. Preparate i desideri

Come avviene il fenomeno

Le stelle  cadenti sono costituite da piccoli frammenti di roccia che vagano nel sistema Solare e che poi di tanto in tanto vengono catturati dal campo gravitazionale dei pianeti. Una volta entrati nei strati più densi dell’atmosfera si consumano per attrito con l’aria dando luogo a quella sequenza di eventi ottici che vengono indicati con il nome di meteora. L’attrito causato dalle molecole dell’aria surriscalda rapidamente il frammento di roccia portandolo ad una temperatura di oltre 2000°C che lo rende visibile. La temperatura elevata vaporizza rapidamente il corpo della meteora e l’osservatore da Terra vede la classica scia luminosa della stella cadente. La scia è costituita dai gas ionizzati derivanti dall’energia sprigionata dall’attrito.

Per osservare le stelle cadenti in condizioni ottimali è necessario scegliere un luogo buio e ovviamente sperare in condizioni di cielo sereno e limpido. 

 

Calici di Stelle 2012

 

Ritorna anche quest’anno “Calici di stelle” il tradizionale appuntamento estivo ideato dal Movimento Turismo del Vino che, inneggiando a Bacco, in una delle notti più suggestive dell’anno, offre ai turisti la possibilità di godersi “la pioggia di lacrime di San Lorenzo” in compagnia di un vino di qualità.

Il fine settimana del 10 agosto, nei centri storici e nelle piazze italiane, tra corti d’insospettata bellezza e castelli, gli enoturisti appassionati del buon bere, potranno degustare i migliori vini delle cantine associate abbinati ai prodotti tipici di qualità, espressione del patrimonio locale di ogni regione che ospita l’evento.

Le stelle cadenti rinsaldano lo straordinario connubio fra vino e arte, offrendo accanto alle degustazioni magistralmente guidate da abili sommelier e famosi enologi italiani, una ricca serie d’iniziative che allieteranno piacevolmente con concerti di musica jazz e classica, cortei storici, performance teatrali e giochi pirici, i tanti turisti italiani e stranieri che scelgono un nuovo concetto di vacanza estiva alla scoperta delle città d’arte.

Anche alcuni vignaioli apriranno le loro cantine in onore di quest’iniziativa di mezza estate, che si avvale della collaborazione e partecipazione dell’Associazione Nazionale Città del Vino.

Tutti gli eventi:

 

In Toscana, la Fattoria del Colle sceglie suggestioni di luce e musica con un itinerario notturno dal bosco alla cantina firmato dallo scenografo Philip Robinson (“Quattro matrimoni e un funerale”), che culminerà nella degustazione dei vini e di un pregiato passito prodotto in sole 300 bottiglie, mentre la Fattoria di Fubbiano organizza un percorso gastronomico tra pizze, focacce e olio extravergine d’oliva sotto il cielo stellato di Lucca. San Gimignano espone le immagini-simbolo dei primi 25 anni delle Città del Vino (1987-2012) con il manifesto dell’edizione n. 1 di Calici di Stelle (1998); a Tavarnelle Val di Pesa si osservano le stelle all’Osservatorio Astronomico del Chianti, e a Massa Marittima si degusta per la prima volta il Maremma Doc. Degustazioni sui Navigli a Milano dove si assaggiano i migliori vini delle aziende lombarde e del Canton Ticino abbinati alle specialità gastronomiche, e con i vini dei vigneti più alti d’Europa (1.225 metri sul Monte Bianco) a Morgex in Valle d’Aosta. 

 

In Emilia-Romagna a Verucchio si brinda con i vini dai vitigni autoctoni a rischio estinzione Veruccese e Vernaccina, mentre a Castell’Arquato personaggi misteriosi rivelano il futuro con le stelle. E mentre il tema della sicurezza e del bere consapevole è il fil rouge dei brindisi con Sara Assicurazioni, Castel Viscardo in Umbria premia un personaggio che sostiene e promuove il vino con il “Grappolo d’oro”.

 

Per festeggiare le stelle cadenti lanterne al cielo in Sicilia con Marchesi de Gregori (Monreale), mentre Donnafugata scende in campo per la sostenibilità ambientale con “100 tappi & stappi”, la raccolta di tappi in collaborazione con Amorim Cork Italia e con la ‘vendemmia notturna’ di Chardonnay a Contessa Entellina in streaming sul web. Per l’occasione saranno stappate anche annate fuori commercio. E per assaggiare un altro vino prodotto dalla vendemmia notturna, si può approdare anche da Don Saro (Linguaglossa)Per gli amanti della movida notturna, inoltre, musica live anni ’70 e ’80 e cocktail a base di vino al Porto Turistico di Marina di Cala del Sole (Licata) con La Lumia, Quignones e Fiore. Sull’Etna, nel Parco Naturale di Zafferana Etnea un vero e proprio itineriario degustativo conduce alla riscoperta di vini e sapori del territorio.

 

Telescopi puntati al cielo e cena in vigna a base di pane casareccio, salsicce e vini biodinamici in Abruzzo con Pepe (Torano Nuovo) e con gli astrofili di Colle Leone, o al ritmo sfrenato della pizzica a Colonnella, mentre a Osimo nelle Marche si visitano le meraviglie sotterranee delle Grotte “Simonetti”.

In Puglia, a Trani (7 agosto) e Copertino (10 agosto) trionfo di musica popolare e percussioni tra botti, tini e falci con il gruppo di bottari “A Cantenella” che si affiancheranno a minicorsi di degustazione AIS. E per godersi la serata in tutta sicurezza saranno a disposizione i “Winebus Calici di stelle”. Minicorsi AIS anche in Molise (Campobasso e Campomarino) e per un viaggio nel Medioevo, al castello Angioino di Civitacampomarano si esibiranno figuranti in costume in una cena a ritmo di musica e canti popolari.

 

In Friuli Venezia Giulia a Buttrio lettori volontari dedicano “Letture sotto le stelle” a grandi e bambini, e dal 9 al 10 agosto Grado ospita degustazioni fra campielli, vicoli e monumenti paleocristiani, mentre a Rosazzo nell’antica Abbazia (11-12 agosto) di scena banchi d’assaggio tra roseti, uliveti e vigneti nel chiostro e nella terrazza panoramica con vista mozzafiato sui colli. Se nel Veneto note jazz fanno da sfondo a vini e specialità culinarie sotto le stelle, come il risotto all’Amarone abbinato al “re” della Valpolicella o come al “Palio Culinario di San Lorenzo” a Valdobbiadene, e in Piemonte si brinda con cene a base di agnolotti al ragù, in Sardegna (Argiolas e Pala) si beve sullo sfondo del centro storico di Serdiana.

 

Nel Lazio Calici di Stelle debutta l’11 agosto da Ganci (Borgo Grappa) con aperitivi nei vigneti e il 12 agosto cena all’aperto in compagnia dell’Associazione romana Astrofili. E sotto le stelle si festeggia anche in Campania con il brindisi “spaziale” a Venticano con l’astronauta Paolo Nespoli e l’astronomo Antonio Pepe, con i vini d’Irpinia nell’ex Monastero Benedettino di Montefalcione e all’edizione n. 1 di Calici di Stelle a Petruno Irpino. A Comacchio in Emilia-Romagna, Volta Mantovana in Lombardia e San Gimignano in Toscana, infine, il brindisi è solidale, per aiutare le popolazione colpite dal terremoto in Emilia.

Scrivi commento

Commenti: 0