"Ma quanti volti ci sono su Marte ?" di Ennio Piccaluga

Ennio Piccaluga ci invia in esclusiva un suo articolo che uscirà su Ufo Notiziario questo mese. Lo pubblichiamo volentieri. Parlando di volti su Marte, sono ancora in tanti a fare riferimento, quasi unicamente, alla arcinota e ormai trita, Face di Cydonia, il volto fotografato nel 1976 dalla sonda americana Viking1. Per carità di patria non  riporto la foto che suppongo dovrebbe essere nota a chiunque si sia mai vagamente interessato al problema in oggetto. L’attenzione accentrata su questo singolo particolare della superficie di Marte ha indotto molti a supporre che si tratti praticamente dell’unico caso di struttura antropomorfa osservato dalle sonde.

Non è, e non è mai stato così.

Evidenziati dagli studiosi e dagli appassionati, sono tanti i volti presenti sul pianeta rosso, alcuni dei quali con caratteristiche antropomorfe ben al disopra di quanto ci si aspetterebbe da formazioni ufficialmente supposte come naturali. Interessante in proposito è la cosiddetta “King face” scoperta da alcuni osservatori nella Isidis Planitia e da me riportata a pag. 193 di Ossimoro Marte, un viso talmente perfetto dal punto di vista antropometrico da lasciare interdetti. Altro volto di estremo interesse è quello osservato nella foto Nasa M400291 (Fig. 1 e Fig. 2 al lato). Pur essendo di un’evidenza lapalissiana, non è mai stato notato da nessuno, poiché c’era qualcos’altro che distraeva gli studiosi. In effetti, affiancate  al volto, ci sono formazioni tubolari di grande interesse che hanno completamente ipnotizzato gli osservatori. E’ questo un fenomeno cui bisogna fare molta attenzione: se in una foto c’è un particolare di rilievo, sarà quasi sempre questo ad incentrare l’interesse, oscurando altre evidenze, per quanto interessanti. La nostra mente è fatta così, bisogna rassegnarsi, o forse sarebbe meglio ribellarsi a questo iniquo meccanismo che ci obbliga a trascurare delle scoperte che avrebbero potenzialmente una grande importanza. Il volto contenuto nella M400291  è di una perfezione grafica di gran lunga migliore del volto di Cydonia, con una quantità di particolari antropomorfi davvero inusuale. 


Ufo Notiziario Luglio 2012
Ufo Notiziario Luglio 2012

La grafica poi non è caricaturale o abbozzata, ma definita, completa di quanto necessario (occhio, sopracciglio, naso, bocca, mento) nonché dell’espressione, un plus di grande valore che mette insieme tutti i particolari dando loro un senso compiuto. Studiando ulteriormente la superficie di Marte, sono emersi però un’infinità di volti, sconvolgendo le tesi di coloro che indicavano gli eventi naturali come responsabili della costruzione di quei pochi disegni. In effetti i forti venti che spazzano quella superficie ed i tanti meteoriti che disegnano bocche ed occhi con i loro impatti potrebbero, in alcuni casi eccezionali, aver generato delle formazioni antropomorfe. I volti però sono decine, ricchi di peculiarità e forniti di espressione, quella che solo un artista può assegnare ad una sua opera d’arte. Collezionati per anni da me e da valenti collaboratori (Matteo Ianneo e Stefano Venturelli), questi volti saranno riportati in uno straordinario articolo che sarà pubblicato sul magazine UFO Notiziario di Luglio (Fig. 2 copertina e Fig. 3 Editoriale di Roberto Pinotti), in uscita verso il giorno 15. Se il volto di Cydonia, pur nella sua imperfezione e scarsità di notazioni antropometriche ha generato tanto trambusto, cosa dovrebbe accadere per la pubblicazione di questa straordinaria collezione di formazioni antropomorfe? Siamo di fronte alla prova provata che qualcuno, forse in epoche remote, disegnava dei volti sull’orografia di quel pianeta? E perché avrebbe dovuto farlo? Ma a questo punto dovremmo chiederci perché qualcuno migliaia di anni fa disegnò in Perù le straordinarie figure di Nazca. La risposta dovrebbe essere la stessa. Sono decine le foto riportate su Ufo notiziario, alcune di una notevole valenza artistica. Cosa accadrà con la loro pubblicazione? Si tratta di qualcosa con cui bisognerà prima o poi fare i conti. Non si può più ignorare una realtà che così chiaramente ci invita a ripensare sul nostro ormai  non più sostenibile scetticismo.

Ennio Piccaluga per Ufoonline.it

Commenti: 130 (Discussione conclusa)
  • #1

    Insider (giovedì, 05 luglio 2012 12:12)

    - cito:
    "Siamo di fronte alla prova provata che qualcuno, forse in epoche remote, disegnava dei volti sull’orografia di quel pianeta?"

    - risposta:
    No, siamo di fronte alla prova provata che anche su Marte è riscontrabile il noto fenomeno della Pareidolia. Un'illusione che produce gli stessi effetti anche sulle rocce e superfici del nostro pianeta, solo che Marte è più figo e tira di più.

    - cito:
    "Cosa accadrà con la loro pubblicazione?"

    - riposta:
    Che ci faremo delle grasse risate.

    - cito:
    "Si tratta di qualcosa con cui bisognerà prima o poi fare i conti."

    - considerazone:
    Intanto i conti li starà facendo certamente qualcun'altro...

  • #2

    C.A. (giovedì, 05 luglio 2012 12:13)

    Azzz.... Addirittura le sopracciglia! Beh guardando bene ci sono anche 2 brufoli (i due bozzetti in alto.....)
    Ma basta con queste facce!

  • #3

    RiK bos (giovedì, 05 luglio 2012 13:50)

    Professore ho letto con molto interesse ossimoro marte soprattutto sui suoi studi sul monte olimpo molto seri.
    Io mi concentrerei sui cunicoli marziani sottoterra davvero inspiegabili. Magari resti di una civiltà marziana di milioni di anni fa oggi estinta.

  • #4

    John Watson (giovedì, 05 luglio 2012 15:02)

    "[...] ben al disopra di quanto ci si aspetterebbe da formazioni ufficialmente supposte come naturali". Perche', qualcuno per caso ha fatto degli studi per capire qual'e' il numero medio di formazioni naturali antropomorfe che ci si aspetta siano prodotte casualmente sulla superficie di un pianeta con la complessa storia geologica di Marte? Credo di no. E quindi come fa Piccaluga a dire "ben al di sopra"?

    Che dire allora della notissima Face di Topolino su Mercurio ?http://www.repubblica.it/scienze/2012/06/16/foto/nasa_il_volto_di_topolino_su_mercurio-37318425/1/

    Il resto e' retorica cospirazionista allo stato puro. Il semplice fatto che Piccaluga abbia "assunto" Ianneo come collaboratore (uno che scambia dei pixel su Google Earth per una citta' e minaccia di denuncia chi glielo fa notare) basta a qualificare le sue "scoperte", vedasi il mio blog http://www.whataphysicaltheoryisnot.blogspot.com/

  • #5

    Insider (giovedì, 05 luglio 2012 17:03)

    @John Watson

    Non ci credo, questa davvero non la sapevo!
    Davvero è nato questo "gemellaggio" con il sedicente ricercatore smanettone di artefatti googleiani?

  • #6

    Roberto (giovedì, 05 luglio 2012 18:23)

    Signor Piccaluga che Marte sia interessante non ci sono dubbi e ci sono anomali che vanno analizzate. Per esempio la composizione di alcune zone, la possibile presenza di acqua, gli indizi di vita organica anche complessa in precedenti ere (parlo di milioni di anni). Ma fissarsi sulla Pareidolia più semplice non fa onore al suo garbato modo di esporre le sue tesi. Lei è troppo intelligente per non capire che il filone dei visi marziani è finoto dopo Cydonia e non c'è più modo di vedere nuovi volti senza cadere nel ridicolo.
    Quindi indaghi su altre anomalie marziane, ma lasci stare i volti :)

  • #7

    John Watson (giovedì, 05 luglio 2012 19:04)

    @ Insider: non lo so. E' piccaluga stesso che lo menziona come "valente collaboratore".

  • #8

    Boris (giovedì, 05 luglio 2012 23:17)

    Su Marte c'è stata vita. Nel 1976, quando la Nasa inviò due sonde su Marte, Viking 1 e 2, e vi fece atterrare due lander programmati per eseguire esperimenti di biologia fu tutto insabbiato Erano previsti 3 test, tra cui quello chiamato Labeled Release (LR). Molecole radioattive registrate più di 30 anni fa furono causate dal risveglio di microorganismi ma nessuno ne parlò. Nel momento in cui i nutrienti sono stati mescolati ai campioni di suolo, si sono sviluppate circa 10mila molecole radioattive - una grande differenza rispetto ai 50-60 eventi dovuti alla radiazione del suolo naturale su Marte. E se c'è stata vita semplice niente di strano che ci sia stata un'antica civiltà.

  • #9

    John Watson (venerdì, 06 luglio 2012 01:03)

    @ Boris

    Se e' stato tutto insabbiato tu come lo sai? E in che modo un organismo vivente produce radioattivita' secondo te? E in che modo il fatto che ci siano dei microbi su Marte (se ci sono) implica che ci sia stata una civilta' avanzata?

  • #10

    Delta Force (venerdì, 06 luglio 2012 08:44)

    Ma perchè?Perchè?

  • #11

    Ennio Piccaluga (venerdì, 06 luglio 2012 16:33)

    @insider
    ha ragione, il fenomeno della pareidolìa è reale e la nostra mente può vedere particolari antropomorfi dappertutto, completando con la fantasia le parti mancanti. Nell'articolo che apparirà su Ufo Notiziario di Luglio ho quindi evitato accuratamente questo tipo di volti, evidenziando invece delle formazioni che hanno troppi particolari al loro posto per ritenerli di matrice casuale. In altre parole, ci sarà anche una differenza fra alcuni crateri che suggeriscono la forma abbozzata di un volto e un disegno praticamente perfetto con ogni particolare al suo posto. Su Ossimoro Marte ho ripetuto più volte che i volti vanno valutati con prudenza ma non posso non proporre delle formazioni così ricche di peculiarità. La Face di Cydonia ha pochissimi caratteri antropomorfi, ma i volti proposti in questo articolo sono, in alcuni casi, delle vere rappresentazioni fotografiche sul suolo marziano. Quanto a Ianneo, potete apprezzare o meno il metodo da lui adoperato, ma fra le immagini da lui scovate su Marte ce ne sono alcune assolutamente straordinarie, e questo gli va comunque riconosciuto, pur criticando magari altri suoi reperti. Per quanto io possa apprezzare gli scettici per il loro indispensabile realismo, non posso concordare con il preconcetto dissacramento di ogni ipotesi che spesso viene messo in atto senza neanche una verifica di ciò che si va a criticare. In definitiva, i volti vanno analizzati con circospezione ma se troviamo su Marte delle immagini ...fotografiche dobbiamo farci venire dei dubbi. Chi non lo fa manca di oggettività e non può dire di adoperare una metodologia scientifica

  • #12

    John Watson (venerdì, 06 luglio 2012 18:37)

    @ Piccaluga

    "[...] evidenziando invece delle formazioni che hanno troppi particolari al loro posto per ritenerli di matrice casuale". Quanti sono "troppi particolari"? Cinque? Venti? Diecimila? La sua e' una affermazione totalmente soggettiva, e quindi priva di significato.

    "La Face di Cydonia ha pochissimi caratteri antropomorfi". Ma questo non le impedisce di scrivere articoli che ne danno per certa la matrice artificiale, nonostante i suoi proclami che "i volti vanno analizzati con circospezione".

    "[...] ma i volti proposti in questo articolo sono, in alcuni casi, delle vere rappresentazioni fotografiche sul suolo marziano". Me ne mostri una di queste "rappresentazioni fotografiche", per favore. E non mi risponda "compri Ufo Notiziario".

    Infine, a proposito di "dissacramento", risponda a una domanda: come mai di tutte queste decine, forse centinaia, di anomalie, tra volti, citta', miniere, piramidi, laghi, foreste, non ce n'e' una, ma nemmeno una, che sia vicina al luogo di atterraggio di un lander o di un rover? Casualita'?

  • #13

    Insider (venerdì, 06 luglio 2012 19:01)

    @Piccaluga

    La stessa matrice che lei intende come "non casuale" è possibile riscontrarla, come già detto, anche sulla superficie terrestre, con formazioni tanto precise e complete che a stento si crederebbe siano dovute alla pura casualità, grazie ai lunghi tempi dell'erosione.

    Sulla Terra non ci verrebbe in mente di spiegare tali "raffigurazioni" rocciose come prodotto di una "matrice non convenzionale". Sappiamo bene che l'opera di agenti atmosferici come il vento, l'acqua, il ghiaccio abbiamo scalfito nel tempo il suolo terrestre producendo ciò che il nostro cervello riconosce come figure familiari: un volto, un animale, una formazione geometrica, ecc.

    Su Marte invece dobbiamo necessariamente ipotizzare che tali raffigurazioni siano prodotte da una intelligenza aliena, perchè? Non è chiaro.
    Se tra tali casuali raffigurazioni lei ha addirittura scelto quella che è posta nel presente articolo, guardi che ce ne vuole di fantasia per ricalcare quei contorni ottenendo ciò che più ci aggrada. E' pura speculazione, non è ricerca e soprattutto non è applicato alcun metodo scientifico.

    Su Ianneo preferisco non esprimermi ulteriormente, essendo lo stesso già stato smentito più volte, soprattutto sull'ultima figuraccia circa i "resti di una città su Marte".

  • #14

    W LA SPAL (venerdì, 06 luglio 2012 22:41)

    Marte è L'astro che periodicamente splende più luminoso nel firmamento.Si erano già accorti di lui i Caldei che lo chiamavano Nergal,gli Egizi Harmaklis , i greci Pirois(infuocato) e toiros(impetuoso),gli arabi gli dettero l'appellativo di Mirickh che vuole dire acciaio,dardo,i persiani quello di guerriero(pahlavani Siphir)ecc..Già allora Marte veniva ansiosamente scrutato dagli astrologi e dai medici cercando di dare delle forme alla sua superfice atteggiandosi e giustificandosi negli imperscrutabili disegni delle loro divinità.Che dire? L'uomo non è poi cambiato di molto

  • #15

    Vinicio (sabato, 07 luglio 2012 00:56)

    Caro Ennio ti seguo da anni ti ho visto a Rai Due e sono d'accordo con te su tutta la linea. Purtroppo molti non vedono fuori dal proprio portone e credono di sapere tutto. Le anomalie geometricamente non naturali che tu hai ben spiegato sono una prova evidenti di civiltà marziane precedenti. Il resto sono parole al vento...

  • #16

    Ennio Piccaluga (sabato, 07 luglio 2012 08:37)

    @watson
    ".....Quanti sono "troppi particolari"? Cinque? Venti? Diecimila? La sua e' una affermazione totalmente soggettiva...."

    Di quanti particolari necessita per rendersi conto di essere di fronte ad un volto umano? Le bastano il profilo, gli occhi, le sopracciglia, la bocca, il naso, il mento, il collo, le orecchie, tutti perfettamente posizionati? Ora li conti e avrà la sua risposta.

    "La Face di Cydonia ha pochissimi caratteri antropomorfi". Ma questo non le impedisce di scrivere articoli che ne danno per certa la matrice artificiale....."

    La Face ha in realtà pochissime peculiarità antropomorfe: un contorno e l'abbozzo di occhi e bocca. Rimane comunque interessante perché il contorno è disegnato con precisione geometrica, con due angoli retti sopra e un ovale perfetto sotto. Richiama molto bene quel volto di Alalu descritto nella quarta tavoletta sumera. Ma qui sarebbe necessario un articolo per spiegare chiaramente. Mi dispiace, ma devo rimandarla ad Ossimoro Marte.

    "[...] ma i volti proposti in questo articolo sono, in alcuni casi, delle vere rappresentazioni fotografiche sul suolo marziano". Me ne mostri una di queste "rappresentazioni fotografiche", per favore. E non mi risponda "compri Ufo Notiziario".

    Gentile J.Watson, l'apprezzerei di più se fosse un po' più coerente: lei sta criticando un articolo che non è ancora stato pubblicato, dove ci sono oltre venti straordinari particolari inediti della superficie di Marte. L'unico modo di vederli consiste nel -leggere l'articolo- .Se non vuole non lo faccia, ma non ne parli neanche, altrimenti si collocherà insieme a quel tale che, sul sito di Macrolibrarsi, ha incredibilmente postato una critica ad Ossimoro Marte, pur ammettendo candidamente di non averlo mai letto.

    "....come mai di tutte queste decine, forse centinaia, di anomalie, tra volti, citta', miniere, piramidi, laghi, foreste, non ce n'e' una, ma nemmeno una, che sia vicina al luogo di atterraggio di un lander o di un rover?

    Nemmeno una? Ha mai sentito parlare del Gusev Crater? Lo sa che lo Spirit gironzola in quel sito? Secondo lei dove è stata individuata la famosa "Sirenetta"? E, guarda caso, dove è stata individuata la più evidente struttura dendriforme marziana, insieme al colore verde della clorofilla? E in quale sito è stata notata una struttura del terreno che sembra proprio una pavimentazione ben rifinita? Ed ancora, qual'è il sito che ha mostrato un'infinità di particolari "strani" e di verosimile natura artificiale? Ma ora mi risponda lei: pensa veramente che l'invio dello Spirit su Gusev Crater sia stato casuale?

  • #17

    Billy (sabato, 07 luglio 2012 09:51)

    Fra le due posizioni, quella di Piccaluga e quella degli scettici, incredibilmente la più equilibrata risulta quella dell'ingegnere. Lui nota ciò che nessun altro ha osservato, evidenzia e fa ipotesi accettabili (anche se da dimostrare, ovviamente). Gli scettici invece tentano di demolire delle ipotesi senza neanche aver visto le immagini a loro supporto. Il bello è che costoro spesso parlano in nome della scienza, lì dove evidenziano solo chiusura e bigottismo scientifico. Forse alla fine Piccaluga potrebbe anche essere in errore, ma il suo metodo appare comunque infinitamente più corretto di quello dei suoi detrattori. Sono quelli come lui che osservando e ipotizzando prima o poi trovano qualcosa di importante, mentre gli altri faranno solo la parte della palla al piede, di Piccaluga e della Scienza, quella vera.

  • #18

    SV-BS (sabato, 07 luglio 2012 10:21)

    L'articolo non è neppure uscito eppure le critiche si sprecano. Qualcuno chiede il perchè tutta quella "roba" non si veda dai rovers,non sia vicina ai rovers.A parte il fatto che vicino ai rovers ce n'è tanta di "roba" e che prima di criticare gratuitamente,almeno un'occhiatina a qualche centinaia/migliaia di fotografie bisognerebbe darla,i rovers sono decisamente pochini e con una bassa mobilità per poter percorrere tutto il pianeta,non trovate?E le decisioni su dove farli atterrare,non sono state impartite certo dall'Ing. Piccaluga.Ma diamo pure per scontato che non ci sia niente e che "fessi" con laurea in materie scientifiche, ingegneristiche e mediche magari, si siano pippati migliaia di fotografie di sassi solo per venire a farsi prendere in giro sui fora,così,gratuitamente (perchè non c'è proprio una mazza da guadagnare,credete e se non ci credete,provate a scrivere un libro su tali argomenti,oggi 2012,e vedrete quanto c'è da (non) guadagnare...)e ammettiamo pure che tutte queste persone siano patologicamente affette da pareidolia,dei fessi patologici e,magari mettiamoci pure un pizzico di malafede già che ci siamo,così tanto perchè il condimento sia completo. Bene,a che scopo? Gloria?Fama?Notorietà?Soldi? Ma nessuno vi ha mai detto che con l'ufologia non si fanno soldi(quelli veri)?E l'unica fama che spesso ci si fa e quella dei "fessi",appunto? A che pro quindi portare avanti una propria personale ricerca (che non costa a nessuno se non a chi la persegue)se poi è quasi scontato che tutti (la maggior parte dei quali non si è mai nemmeno preso la briga di guardare queste benedette foto)ti diano addosso?Forse pensate che chi scrive articoli del genere non sia ipercritico proprio nei propri confronti? Che non sappia che le ombre e gli agenti atmosferici giocano brutti scherzi? Che non sappia che cosa sia la pareidolia?Se si,siete nel torto. Sono tantissime le evidenze che su quel pianeta ci siano "anomalie" (chiedetevi il perchè dell'interesse esagerato delle agenzie spaziali,tutte. Come verso nessun altro pianeta o luna del sistema solare.Solo per trovare qualche microbo?)ma anche se fosse solamente una e tutte le altre un abbaglio,dov'è lo scandalo e l'eresia nel farlo presente?Nel parlarne? Qualcuno a anche scritto che "l'uomo non è poi cambiato di molto" e che come cercava giustificazioni nell'antichità le cerca ora e che quindi,ache adesso è lo stesso.In effetti chi ha scritto ciò ha perfettamente ragione.Le stesse a prioristiche e frettolose chritiche (senza per altro aver mai visto una sola foto o letto sto caspita di articolo),certo in maniera più grande le hanno fatte ad un tale,tempo fa ,che diceva che la terra non è piatta,non è al centro dell'universo e che il sole non le gira intorno. Non era in un forum ma ci è mancato poco che in una "piazza" lo portassero ad "arrostirlo". Vero,l'uomo è sempre lo stesso. Saluti

  • #19

    SV-BS (sabato, 07 luglio 2012 12:00)

    Scusate gli errori di battitura,ho scritto di getto in quanto ritengo l'Ing.Piccaluga una persona preparata e intellettualmente onesta e non ritengo me stesso un "credulone" o ,peggio, un "mediocre imbroglione".

    Stefano Venturelli

  • #20

    EK333 (sabato, 07 luglio 2012 14:46)

    Ing. Piccaluga lei è una persona a modo molto gentile da non confondere con i cialtroni che ci sono in giro. Detto questo le immagini di cui parla sono fenomeni evidenti di Pareidolia è molto difficile scorgere qualche altra connotazione. Invece la zona del monte olimpo è più enigmatica e meriterebbe più attenzione. Non capisco perché non si mandino dei rover proprio in quella zona.

  • #21

    Ennio Piccaluga (sabato, 07 luglio 2012 15:03)

    @ek333
    apprezzo il suo modo garbato di dissentire sull'argomento "facce". Ovviamente, se le ho proposte, ci sarà forse qualcosa di interessante e di inusuale da proporre agli appassionati. Quanto al monte Olimpo, è stato fatto di tutto per togliere visibilità ai particolari mostrati su Ossimoro Marte in cui si evidenziano delle anomalie inusuali e dall'aspetto poco o niente naturale. Quando avremo delle foto più dettagliate di quella parte del Monte Olimpo ne riparleremo. Temo però che quell'altura ci sarà mostrata in elevata risoluzione da tutte le angolazioni, tranne che da quella che ci interessa. Avevo molte speranze nella sfortunata sonda russa Phobos Grunt e si può capire chi ha avanzato delle ipotesi di sabotaggio: i russi hanno una tecnologia troppo di avanguardia per fallire clamorosamente un obbiettivo così facile, considerando la grande esperienza in campo spaziale. Evidentemente, ci sono lassù delle informazioni che ci "devono" giungere da una sola fonte. Se ci piaccio bene, diversamente.....fa lo stesso.

  • #22

    W LA SPAL (sabato, 07 luglio 2012 16:56)

    @ Ing. Piccaluga
    Ho una positiva valutazione per il suo metodo di ricerca condotto con sapienza ed evidente entusiasmo.
    Ma ogni interpretazione su quanto andiamo esponendo rimane e rimarrà sempre posta e valutata(variegata)dalla psiche soggettiva d'ognuno.
    dalla famosa nuvola in movimento nel cielo,cinque osservatori diedero cinque interpretazioni figurative diverse.
    Nello spirito di questa comunque positiva valutazione nei suoi confronti la sprono a non demordere,è possibile anche che alla fine a ridere sia soltanto lei e per chi la pensa come lei.Un saluto

  • #23

    John Watson (sabato, 07 luglio 2012 17:08)

    @ Piccaluga

    "Di quanti particolari necessita per rendersi conto di essere di fronte ad un volto umano? Le bastano il profilo, gli occhi, le sopracciglia, la bocca, il naso, il mento, il collo, le orecchie, tutti perfettamente posizionati? Ora li conti e avrà la sua risposta."

    Lei risponde con un'altra domanda per sviare l'attenzione dalla domanda originale. Non ho chiesto quanti particolari devono essere al loro posto perche' io o lei riconosciamo un volto umano. Perche', come lei e Ianneo dimostrate ampiamente, ne possono bastare molto pochi. La domanda era quanti particolari sono "troppi" per essere dovuti al caso?

    "Richiama molto bene quel volto di Alalu descritto nella quarta tavoletta sumera. Ma qui sarebbe necessario un articolo per spiegare chiaramente. Mi dispiace, ma devo rimandarla ad Ossimoro Marte."

    Giusto. Non ricominciamo con i Sumeri.

    "Gentile J.Watson, l'apprezzerei di più se fosse un po' più coerente: lei sta criticando un articolo che non è ancora stato pubblicato, dove ci sono oltre venti straordinari particolari inediti della superficie di Marte."

    Non sto criticando un articolo che ancora non e' uscito. Sto criticando quello che lei ne dice al riguardo. Non dubito dei particolari di cui lei parla. Dubito della sua interpretazione.

    "Nemmeno una? Ha mai sentito parlare del Gusev Crater? Lo sa che lo Spirit gironzola in quel sito? Secondo lei dove è stata individuata la famosa "Sirenetta"? E, guarda caso, dove è stata individuata la più evidente struttura dendriforme marziana, insieme al colore verde della clorofilla? E in quale sito è stata notata una struttura del terreno che sembra proprio una pavimentazione ben rifinita? Ed ancora, qual'è il sito che ha mostrato un'infinità di particolari "strani" e di verosimile natura artificiale?"

    Non sto parlando di ombre o rocce che si vedono in lontananza e alle quali lei puo' assegnare ogni interpretazione esattamente come fa con le strutture che si vedono dall'orbita. Per caso qualche rover e' andato ad analizzare da vicino queste "formazioni artificiali"? Le ha fotografate da tutti i lati e a distanza ravvicinata? Ha delle foto da terra degli "alberi"? Ha raccolto dei campioni di clorofilla? Se tutte queste eccezionalita' sono li visibili da tutti perche' nessuno alla NASA o all'ESA ha pensato di darci un'occhiata da vicino?

    @SV-BS

    Le ricordo che quattrocento anni fa di fronte a Galileo c'era l'inquisizione religiosa con dogmi indiscutibili, non una comunita' scientifica forte di secoli e secoli di scoperte e (checche' ne dica Piccaluga) sempre aperta a nuove teorie e nuovi sviluppi. Questo paragone che voi cospirazionisti fate sempre tra l'inquisizione e la scienza non c'entra assolutamente niente con la realta' e serve solo a farvi sentire "perseguitati nel giusto".

  • #24

    KOSLINE (sabato, 07 luglio 2012 18:47)

    @ SALVE ING...

    Per quanto riguarda The Face penso che ormai la faccenda sia chiusa e ARCHIAVIATA non vi e' più il minimo sospetto che possa essere di origine artificiale, le prove ci sono tutte che sia una struttura di origine naturale, (FORSE QUALCUNO DOVREBBE CHIEDERE SCUSA PER TUTTE LE INSINUAZIONI E DIFFAMAZIONI FATTE ALLE AGENZIE SPAZIALI IN MERITO A THE FACE, ma dire mi sono sbagliato scusate sembra che sia un utopia in questo mondo ) per il resto di queste sue nuove indagini fotografiche aspetterò di vederle per giudicare , anche se l'effetto Pareidiolia mi sembra fino a prova contraria la cosa più propensa e sensata, visto che quelle foto sono state osservate da molti studiosi ( di cui io mi fido) prima di lei , ma aspetto di vederle per giudicarle anche perché nessuno e' perfetto .... !!!
    Però mi aspetto che lei a breve visto che dichiara cose forti di rilevanza scientifica Mondiale, le renda pubbliche queste sue ricerche, altrimenti manco le prendo in considerazione , bollandole per pura speculazione !!! Va bene lo scoop su una rivista per carità, ci faccia anche un libro parallelo con tanti particolari ok, le auguro tanto successo, ma mi ripeto bisogna visto la valenza delle affermazioni, mostrarle al mondo intero il prima possibile le foto, e non girarci e rigirarci troppo attorno, anche perché se non le mostra di cosa parliamo o analiziamo ?!?

    Dissento per la sonda Phobos Grunt, avendola seguita dalla sua costruzione , li l'errore e' stato fatto nel non seguire i protocolli di sicurezza adeguati a quei tipi di missioni, sia nell operativo che nei materiali, Per RISPARMIARE, Basta vedere il buged di spesa e se ne renderà conto di quello che dico ERA UN VANTO PER LORO AVER SPESO COSI POCO, MA SI E' TRASFORMATO IN UN MISERO FALLIMENTO.. se vuole ci sono i particolari tecnici di quello che e' successo nei minimi particolari, ricordandole che le sonde Spaziali essendo che devono viaggiare nello spazio, quindi esposte a raggi Cosmici di elevata intensità, sono costruite con sistemi di schermatura particolari , questo di per se ANNULLA qualsiasi storia fantasiosa o fantomatica di sabotaggio elettromagnetico che arriva dall esterno!!!

    Infine Ing vedo che continua a parlare male delle Agenzie Spaziali come la Nasa-Esa che possono nascondere chissà cosa, lei non le cita ma e' evidente che si riferisce a loro, la consiglierei di evitare questo qualunquismo o complottismo spicciolo, RICORDANDOLE che le foto da cui lei fa le sue ricerche, quindi da dove lei si abbevera caro Ing, le ARRIVANO sul suo Pc grazie alla NASA-ESA .... !!! un Minimo di rispetto per chi ci lavora e gratitudine Per chi le ha finanziate, costruite, e inviate non farebbe male penso!!!

    Una buona giornata a presto ... !!!

  • #25

    KOSLINE (sabato, 07 luglio 2012 20:23)

    @ STEFANO VENTURELLI "chiedetevi il perchè dell'interesse esagerato delle agenzie spaziali,tutte. Come verso nessun altro pianeta o luna del sistema solare.Solo per trovare qualche microbo?"

    Stefano penso che la risposta stia nello studio planetario del sistema Solare, limiti tecnologici aerospaziali e distanze planetarie , se te le vai a vedere bene bene mi sa che ti ecse la risposta senza tanti coplottismi

    Partiamo che si va su Marte per la sua relativa vicinanza e per la sua ospitale morfologia che ci permette di lavorare in loco

    Su Venere che e' più vicina di Marte per fare un espempio non potremmo fare quello che facciamo su Marte ....!!!

    Un consiglio smettiamola di vedere cospirazioni anche dove non ci sono , ok dire non se ne sono accorti ecco noi si ( ma le voglio vedere ste prove ed evidenze perché fino ad ora o visto solo fakettate o cose sbagliate) , ma dire che nascondo verita cosmiche e' una baggianata perché ci si va li per fare scoperte scientifiche no per giocare o nascondere cosa poi? un antica civiltà ? e perché mai la dovrebbero nascondere ? dammi un motivo valido e logico che non sia legato a cose dette da persone che vivono nel complottismo cronico o speculativo ....!!!

    Per quella foto che sembravano degli alberi e il verde che girava poco tempo fa nel web, voglio ricordere :

    1°) che era in stereo (no colore naturale)

    2°) che erano delle colature sul terreno che davano l'effetto di alberi se andate sul Sito di HIRISE vi passo il link in italiano svogliate il catalogo trovate il todo http://www.uahirise.org/it/

  • #26

    SV-BS (sabato, 07 luglio 2012 21:34)

    @Jhon Watson

    Cospirazionisti? ahahahhahhaha! La scienza dogmatica è molto simile all'inquisizione non crede? Non ti brucia in piazza ma ti rosola con grazia,certo,glie ne do atto che sia più gentile di una dittatura religiosa ma,come si voleva dimostrare,lei tira in ballo complottisti e cospirazionisti a bella posta come gli inquisitori tiravano fuori,alla bisogna,il demonio. Che c'entrano i cospirazionisti?Forse che ho scritto di complotti e cospirazioni?Mi pareva di no.Mi pareva di aver scritto che mi sono sbattuto,gratis,su qualche migliaia di fotografie,satellitari e non,semplicemente per l'amore verso la scienza.Per il gusto di verificare con mano,senza la presunzione che traspare da molte delle critiche lette.Io non cospiro con nessuno e nemmeno vivo nella paranoia del complotto semplicemente cerco,le poche volte che mi riesce,di verificare le informazioni che mi vengono date,in prima persona.Con tutti i miei limiti del caso.C'è a chi piacciono gli omogeneizzati e a chi no.A me non piacciono. Saluti
    Stefano Venturelli


  • #27

    John Watson (domenica, 08 luglio 2012 01:12)

    @ Stefano Venturelli

    "Cospirazionisti? ahahahhahhaha! La scienza dogmatica è molto simile all'inquisizione non crede?"

    No, non credo, perche' la scienza per definizione non e' dogmatica. E se lo crede lei vuol dire che non ha la minima idea di cosa sia e di come funzioni la scienza. Cosa che non mi sorprende devo dire.

    "Non ti brucia in piazza ma ti rosola con grazia,certo,glie ne do atto che sia più gentile di una dittatura religiosa ma,come si voleva dimostrare,lei tira in ballo complottisti e cospirazionisti a bella posta come gli inquisitori tiravano fuori,alla bisogna,il demonio."

    La scienza e' una dittatura, e' vero, dove quello che comanda sono i fatti. Ogni teoria scientifica, per quanto stramba, gode di rispetto se spiega i fatti sperimentali e osservativi. Le teorie che non li spiegano non sono rosolate, e nemmeno trattate come il demonio, sono semplicemente scartate e abbandonate, perche' non funzionano.

    "Che c'entrano i cospirazionisti?Forse che ho scritto di complotti e cospirazioni?Mi pareva di no."

    Ah no? Perche' se la scienza veramente stesse nascondendo la verita' su Marte, come lei e i suoi amici affermate esplicitamente o implicitamente, non sarebbe questo forse un complotto? Per la precisione un complotto del mondo scientifico per tenere a freno una verita' che non si vuole lasciare trapelare?

    "Mi pareva di aver scritto che mi sono sbattuto,gratis,su qualche migliaia di fotografie,satellitari e non,semplicemente per l'amore verso la scienza."

    Bonta' sua. Se applica per un lavoro alla NASA o all'ESA le danno anche uno stipendio in cambio del suo amore per la scienza. La invito a provare

  • #28

    franz (domenica, 08 luglio 2012 09:15)

    SV-BS hai già dimostrato di essere un complottista quando accusi ingiustamente che la scienza è dogmatica e simile all'inquisizione dato che la scienza non punisce chi la pensa diversamente e non ha verità inoppugnabili.
    Per giudicare le migliaia di fotografie satellitari e per non dover accontentarsi degli omogeneizzati è necessario una preparazione culturale all'altezza del caso.

  • #29

    SV-BS (domenica, 08 luglio 2012 18:49)

    @franz
    Ancora? Non ho mai detto che la scienza sia dogmatica in senso assoluto.Solo che a volte pare si comporti così...ma è un'altra questione.Io non ho nessuna certezza e non sono un complottista nel senso che non vivo con l'ansia che mi stiano imbrogliando.Si parlava di "stranezze"/"anomalie" su immagini pervenute da Marte.Immagini pubbliche.Da qui a dire che c'è un complotto ce ne passa....non sono "anomalie/stranezze"? Amen,tanto meglio,mica è reato parlarne,mica stiamo correndo per il nobel...e neppure commettendo reato,sbaglio?

    @Watson
    Lavoro alla Nasa?Esa? Quanto mi piacerebbe ma,purtroppo per lavorare lì bisogna essere molto più in gamba di me. Si confonde sempre il desiderio di scoprire e di avere risposte con la volontà di demolire.....come se il dire che potrebbe esserci qualche cosa di diverso sia illegale....

  • #30

    Ennio Piccaluga (lunedì, 09 luglio 2012 00:20)

    @Kosline
    apprezzo il suo modo di intervenire ....tecnicamente, ma "Per quella foto che sembravano degli alberi e il verde che girava poco tempo fa nel web" la informo che:
    1) La foto che rappresenterebbe gli alberi marziani è stata scattata con la fotocamera della Mars Express (ESA), che è sì stereo, ma è anche a colori.
    2) La Hirise (montata sulla sonda MRO della NASA) quindi non c'entra, e in ogni caso anche la Hirise scatta foto a colori. Quindi, niente scolature, ma reali strutture dendriformi, con in più il verde della clorofilla. Cos'altro occorre per trarre l' ovvia conclusione che si tratti di piante?

  • #31

    FABIOSKY63 (lunedì, 09 luglio 2012 04:20)

    mmmh...bella scazzottata!..

    se provassimo a fare il punto della situazione?..così, giusto per vedere "dove" siamo...magari con una birra fresca ah!ah! come ha già detto qualcuno...allora...

    su Marte "sembrano" esserci volti e profili antropomorfi, geometrie costruttive di ogni genere, particolari ed "accessori" apparentemente riconducibili ad opera artificiale o di processi evolutivi (impossibili?) naturali...

    le sonde del "Grande Naso" sono 40 anni (pochi?..) che vanno lassù (e io pago!..diceva Totò) e allo stato attuale (ufficiale) NON hanno trovato un "fico secco" (sarebbe buono anche quello! ah!ah!..se ci fosse...) oltre ciò che "ci si aspettava di scoprire" (cosa?)...

    gli esperimenti chimici di coltura, assimilabili (come?) a quelli sulla Terra, condotti dai Vikings furono "invalidati" adducendo una pre contaminazione terrestre (macchine e/o componenti) DOPO il loro -REGOLARE- svolgimento ma...i "processi di ossidazione" (e relative conseguenze...) sono avvenuti...

    la "pareidolia" è un aspetto della percezione dell'apparato ottico cerebrale umano riscontrato e RISCONTRABILE..."un pò" PIU' difficile è PROVARE che ogni artificiosità antropomorfa sia assimilabile (e DI FATTO spiegabile) all'aspetto suddetto...

    ciò -E'- difficile (per ora...) almeno quanto per i moltissimi ricercatori dell'ignoto avvalorare le proprie idee e teorie sulle precedenti o -ATTUALI- civiltà marziane che..."si vedano", e la nostra vista (umana) è molto -MOLTO- limitata, o no al momento...

    gli scettici razionalisti compongono una delle -DUE- facce della medaglia, in verità UNA importante COME l'altra, composta dai credenti speculatori...l'umanità è progredita -INDISCUTIBILMENTE- grazie ad entrambe le "posizioni" che, nel tempo e NONOSTANTE le "opposizioni" e credenze di parte, sono state parte ATTIVA (in movimento "ridondante") del "Grande Gioco" del TAO della vita...terreno e "non"...

    ricordiamoci, TUTTI, che lo "spessore" (la massa maggiore...il 99%) della "medaglia", a qualsiasi grado di conoscenza e consapevolezza (del singolo) sia -E' LI'- (in "silenzio"), in compagnia di un SANO e POSITIVO DUBBIO, ad ASPETTARE il "convergere" delle intelligenze e delle "relative" (giuste o sbagliate) ANCORA opinioni...pensiamoci...

    un saluto...

  • #32

    Billy (lunedì, 09 luglio 2012 13:15)

    Spero di riuscire a trovare questo numero di Ufo Notiziario con l'articolo di Piccaluga. Purtroppo sono poche le edicole che ricevono questa rivista. Non so se l'ingegnere abbia davvero visto giusto, ma devo riconoscere che i suoi articoli sono di un fascino irresistibile, direi senza eguali nel suo settore. Ho partecipato ad una sua conferenza: all'inizio qualcuno ha avanzato qualche obiezione ma dopo alcune risposte illuminanti non ha più volato una mosca per novanta minuti di rivelazioni inedite e scoop a catena.

  • #33

    Ennio Piccaluga (lunedì, 09 luglio 2012 14:52)

    Forse sarà bene chiarire che le foto utilizzate in questo post non sono contenute nell'articolo in questione dove ci sono invece nuove, inedite immagini e interessanti particolari del suolo marziano. Chi ha letto Ossimoro Marte ha una chiara idea di ciò a cui potrei riferirmi. Ho più volte chiarito che i volti vanno considerati con prudenza, ma alcuni fra quelli contenuti nell'articolo in oggetto sono di una tale perfezione che devo considerarli obbligatoriamente in modo diverso. Nonostante ciò che ci hanno indotto a credere, la faccenda delle facce su Marte non si è mai chiusa con Cydonia, come qualcuno ha affermato.

  • #34

    John Watson (lunedì, 09 luglio 2012 15:05)

    @ SV-BS

    "come se il dire che potrebbe esserci qualche cosa di diverso sia illegale...."

    Non e' illegale, ma deve essere supportato da evidenze sperimentali per essere accettabile. Non basta dire "a me quella sembra una faccia", oppure "per me questa e' senza dubbio una piramide" senza sapere niente su come le immagini sono state ottenute e rielaborate e senza nessuna analisi quantitativa. Se un ingegnere mi dice che ci sono facce di natura artificiale su Marte e 500 esperti di geologia, planetologia, e analisi delle immagini mi dicono che sono formazioni naturali/artefatti digitali, a chi devo credere (sapendo che gli enti spaziali non sono autarchie fasciste che manganellano le voci discordanti, come invece Piccaluga sostiene)?

    "Quindi, niente scolature, ma reali strutture dendriformi, con in più il verde della clorofilla. Cos'altro occorre per trarre l' ovvia conclusione che si tratti di piante?"

    Molte cose, che lei si guarda bene da spiegare. Per esempio, le immagini ESA e NASA sono solitamente in falsi colori. I filtri che sono montati sulle camere delle sonde non hanno la stessa sensibilita' dell'occhio umano, quindi quello che a lei sembra verde in una immagine molto probabilmente non lo e' in realta'. Oppure, che ci sono una moltitudine di fenomeni chimici che producono il verde, senza bisogno di tirare in ballo la clorofilla. A me che non me ne intendo viene in mente l'ossidazione del rame, ma sono sicuro che ce ne sono molti altri. E ancora, perche' si vede il "fusto" di queste "piante" in immagini prese dall'orbita? Infine, come potrebbero queste piante di aspetto cosi' terrestre (tanto terrestre che un essere umano le riconosce ad occhio) sopravvivere nell'atmosfera di Marte?

    La sua teoria delle "piante" non spiega nessuna di queste obiezioni, mentre la teoria ufficiale delle scolature le spiega tutte. E' per questo che la sua teoria non sta in piedi. Non perche' gli scienziati ufficiali sono cattivi e bla bla bla. Semplicemente perche' non spiega i fatti.

  • #35

    John Watson (lunedì, 09 luglio 2012 15:31)

    Ovviamente la seconda parte del mio messaggio precedente si riferiva a Piccaluga.

  • #36

    franz (lunedì, 09 luglio 2012 16:30)

    SV-BS la scienza non è dogmatica neanche in senso parziale.
    Per interpretare in modo sensato certi fenomeni serve la necessaria competenza che si acquisisce con lo studio e con l'esperienza come anche lavorare per le agenzie spaziali.
    Ennio Piccaluga chi è? quale competenza a?

  • #37

    KOSLINE (lunedì, 09 luglio 2012 18:19)

    Certo dice bene Ing che le camere dei Satelliti o dei Rover hanno anche la modalità normale oltre alla stereo (fals color) , ma se per esempio prendiamo una macchina verde chiaro e la portiamo su Marte o giallo canarino , noi non la vedremmo verde chiaro e giallo canarino ma le vedremmo tendente sullo scuro , il perché sta nello studio della rifrazione solare che determina la percezione dei colori .... che come sappiamo e' molto differente su Marte rispetto alla Terra, quindi mi domando come fa lei a dire che su Marte ci sia qualcosa di Verde con cosi convinzione ????

    Ora non vorrei che stiamo parlando però di due cose differenti per quanto riguarda la famosa foto alberi con la vegetazione intorno, o effetto vegetazione-alberi, prima di continuare le domando: e' questa la foto che intende lei ? o un effetto simile a questo ? http://i45.tinypic.com/2aje2p3.png

    Altrimenti se mi sto sbagliando gentilmente mi linca la foto Ing ....

  • #38

    Lorenzo (lunedì, 09 luglio 2012 20:27)

    @Franz
    che io sappia, Piccaluga è ingegnere, gioralista,esperto di astronautica, autore di un libro di grande successo, direttore fino a pochi mesi fa della rivista Area & Scienza di Confine. Lei invece, che competenza ha per mettere in dubbio quella degli altri?

  • #39

    Ennio Piccaluga (lunedì, 09 luglio 2012 22:28)

    @Kosline
    proprio così, parliamo di due cose differenti. Mi riferisco ad una delle poche immagini di Marte (Gusev crater, Mars Express) in cui si intravedono delle forme che sembrano piante. Il link è questo: http://esamultimedia.esa.int/images/marsexpress/wallpapers/wallpaper_HRSC_2gusev1024.jpg
    Il fatto eccezionale è che è l'unica immagine in cui, lì dove ci dovrebbero essere le foglie, si può osservare il colore verde. In una foto di piante cosa dovrebbe fornire il colore vede se non la clorofilla? Mi dica lei se ha senso o meno porsi questa domanda. Per certa gente senza autonomia di pensiero, ciò non è neanche ipotizzabile se...non l'ha detto la NASA.

  • #40

    QO DAI (lunedì, 09 luglio 2012 23:58)

    marte era abitato e lo e' ancora interiormente ,guardate che loro leggono tutti i vostri post come tutti quelli del mondo itero le loro risorse non hanno limiti cercate di essere coerenti con una verita che dovrebbe essere gia ovvia gettate i paraocchi!

  • #41

    John Watson (martedì, 10 luglio 2012 01:10)

    @ Piccaluga

    "Il fatto eccezionale è che è l'unica immagine in cui, lì dove ci dovrebbero essere le foglie, si può osservare il colore verde."

    Di nuovo, quello non e' il colore che lei vedrebbe ad occhio nudo.

    "In una foto di piante cosa dovrebbe fornire il colore vede se non la clorofilla?"

    Giustissimo, eccetto il fatto che quella non e' una foto di piante. Quella e' una foto fatta dall'orbita, mi vuole spiegare una buona volta come si possono vedere i "fusti"?

    "Per certa gente senza autonomia di pensiero, ciò non è neanche ipotizzabile se...non l'ha detto la NASA."

    Al contrario, e' altamente ipotizzabile. E immediatamente scartabile, dal momento che, come ho spiegato nel mio ultimo intervento, non spiega una moltitudine di fatti. Che invece sono spiegabili benissimo dall'interpretazione delle scolature. Ognuno e' libero di pensare quello che crede, ma ignorare la realta' e' sintomo di cosa ben diversa dall'autonomia di pensiero.

  • #42

    KOSLINE (martedì, 10 luglio 2012 01:36)

    Bene Ing , non la conoscevo questa foto ,ora cosi su due piedi a prima vista potrei anche dire che mi sembra un Processo Stagionale, un qualcosa di simile a questo: http://hirise-pds.lpl.arizona.edu/PDS/EXTRAS/RDR/ESP/ORB_025400_025499/ESP_025416_2640/ESP_025416_2640_RGB.NOMAP.browse.jpg

    o magari qualche altra cosa...

    Ma non mi piace affermare cose cosi su due piedi, quindi vediamo di fare una ricerca su questa foto.

    Come ben sa, i processi stagionali sono facilmente rintracciabili dai ricercatori proprio con l'acquisizione fotografica dello stesso sito ma in momenti diversi , il fenomeno appare e scompare , questo ci determina la soluzione " fenomeno Stagionale", ma se per loro e' facile, per noi comuni mortali e' complicato, avvolte impossibile perché non abbiamo accesso a determinati dati (foto) che loro hanno...

    Quindi penso che se vogliamo concretizzare, e cercare di andare a fondo a questa foto uscendo dalle supposizioni, vediamo di trovarne un altra foto scattata nella stessa zona in un momento diverso, questo già ci darebbe qualche info maggiore nella ricerca o addirittura se sono fenomeni stagionali la risoluzione al problema .

    Lei ha già pensato a questa cosa di trovare altre foto di quel sito di Marte ? Penso di si, ma so anche che difficilmente quotano nel web foto dello stesso sito fatte in momenti diversi.
    Vediamo cosa riesco a fare con un amico in ESA, non prometto niente, sa benissimo i protocolli come sono rigidi, ma certe volte ci si riesce nel miracolo, mi dia qualche giorno, vediamo di rintracciarlo e cosa mi sa dire o può fare !!!

    @ "Mi dica lei se ha senso o meno porsi questa domanda"

    Le domande sono il motore della logica, le basi della Scienza, per quanto mi riguarda quelle non fanno mai male, Ing XD !!!

  • #43

    Ennio Piccaluga (martedì, 10 luglio 2012 15:25)


    @Kosline
    vedo che con lei si può ragionare e non ha i paraocchi. Le allego allora altri due links della stessa zona. Sono dalla fotocamera MOC della MGS americana. In bianco e nero, ma so che ci sono anche immagini agli IR.

    http://www.msss.com/mars_images/moc/2004/01/02/2004.01.02.R1101577.jpg

    http://www.msss.com/mars_images/moc/2004/01/03/2004.01.03.gusev25m.gif

    La zona è stata ben scandagliata da diverse sonde e ciò che appare interessante per noi lo è sicuramente anche per gli enti spaziali. Con la sola differenza che certe cose, se vogliamo proprio conoscerle, dobbiamo scoprirle da soli. Va comunque riconosciuto loro di non frapporre ostacoli ulteriori. Il bello è che siamo noi (o meglio alcuni di noi) a frapporre ostacoli. Mi viene in mente quell'aforisma dell'Universo e della stupidità umana.... Come diceva?

  • #44

    franz (martedì, 10 luglio 2012 16:37)

    Lorenzo io non ho messo in dubbio la competenza di nessuno ma Ennio Piccaluga non lo conosco.

  • #45

    John Watson (martedì, 10 luglio 2012 17:02)

    @ Piccaluga

    "Va comunque riconosciuto loro di non frapporre ostacoli ulteriori."

    Giusto, la famosa teoria degli enti spaziali schizofrenici. Prima pubblicano immagini di strutture artificiali, poi le tolgono, poi le rimettono, poi le correggono, poi negano che ci siano foreste, poi ne pubblicano le foto in mondovisione.

    Vorrei tanto sapere perche' questi enti spaziali brutti e cattivi hanno tra le mani la scoperta piu' rilevante della storia dell'umanita' e invece di renderla pubblica e avere gloria eterna la negano. Pero' lasciano tonnellate di prove a disposizione di tutti, cosi' che il primo ingegnere che passa si prenda il merito della cosa. Devono essere proprio dei fessi. Bonta' sua che ancora si e' astenuto dal pubblicare le sue ricerche in inglese e presentarle alla comunita' scientifica, chissa' perche'.

    "Il bello è che siamo noi (o meglio alcuni di noi) a frapporre ostacoli."

    Se per lei la realta' dei fatti sono degli ostacoli, forse dovrebbe porsi delle domande. Oppure rispondere almeno ad una di quelle che le ho posto io.

  • #46

    KOSLINE (martedì, 10 luglio 2012 17:56)

    So che le agenzie spaziali essendo le più importanti, emanazioni di enti militari sono soggette a protocolli rigidi e di sicurezza, che ne limitano divulgazione ecc, ma Ing la guerra fredda per fortuna si e' allentata , prima anche una scoperta di un minerale particolare scoperto sulla Luna per fare un esempio ad occhio, doveva rimanere segreto perché considerato sicurezza Nazionale ecc ecc ecc , ma ora le cose son cambiate i protocolli sono tutti diversi dall epoca , le Agenzie su queste notizie hanno libertà di divulgazione, e chi le fermerebbe? e ci mancherebbe, Pensano ,Finanziano, Progettano, Costruiscono, Inviano, Utilizzano , il tutto per arrivare alla scoperta di nuove forme di vita , passate e presenti e si devono nascondere una volta raggiunto l'obbiettivo e prendersi la meritata gloria?
    Poi cosa importante con l' entrata in scena di ESA, possiamo informarci autonomamente su molte cose... e le assicuro che se in ESA trovano vita extraterrestre la divulgano più veloce della luce , ma anche se la trovano in Nasa e in qualsiasi Agenzia Spaziale, Non confondiamo la cosa con gli ufo, li ci potrebbero essere implicazioni diverse, paura e panico collettivo, che potrebbero limitare la divulgazione, scoprire un microbo o una pianta su MARTE non creerebbe panico a nessuno , e visto che e' la nuova sfida scientifica, chi la trova entra negli annali della storia per sempre, vuole che possa fermarlo un banale protocollo ammesso e non concesso che ci sia ???? Io dico di No, ma questo e' solo il mio pensiero .... !!!

    Gusev è un cratere dove si pensa che in passato questa zona era ricoperta dalle acque. Quindi che ci fosse un probabile lago, ottimo sito nella ricerca di tracce di acqua e vita su Marte , vi fu inviato Spirit ...non trovo na mazza di vita passata tanto meno presente questo e' quello ch sappiamo ...

    Tornando al tecnico facendo una ricerca sono riuscito a trovare la foto postata da lei ma in alta definizione a colori (4787kb) http://esamultimedia.esa.int/images/marsexpress/gusev_3_ColorComplete-hi.jpg

    Come possiamo notare la stessa foto in definizione differente , già ci da una differente percezione nella scala cromatica, il tutto appare meno scuro , il verde incomincia a essere meno presente e quello che si vede diventa verdino acqua !!!

    Si incominciano anche a delineare meglio che quelle strisce spesso e volentieri escono dai crateri , ma ho trovato anche quest altra foto, veramente interessante che secondo me accantona l'ipotesi alberi definitivamente, scattata il 16 gennaio 2004, essa mostra una vista in prospettiva obliqua del cratere Gusev ., questa che le posto e' a (642kb) http://www.esa.int/externals/images/ob_24_gusev_p.jpg

    Ma addirittura e' possibile scaricarla a (17.662KB)in formato TIFF bisogna andare qui e cliccare su "HI RES TIFF" http://www.esa.int/esa-mmg/mmg.pl?b=b&keyword=Gusev%20crater&single=y&start=15 .....

    Bene non ci rimane adesso di comprendere cosa sia quel verdino che esce nelle foto , ma ricordo per me non e' un verdino reale , paradossalmente il Verde chiaro lo dovremmo vedere scuro scuro, quasi nero , un verdone intenso, e' una questione di rifrazione Marziana.... cmq chiederò un po in giro cosa si sa ...!!!!

    Alla prox Ing... !

  • #47

    Onnisciente 600 (martedì, 10 luglio 2012 18:43)

    John Watson sei un ottimo elemento, iscriviti al forum sarebbe un piacere parlare con te

  • #48

    John Watson (mercoledì, 11 luglio 2012 13:34)

    @ Onniscente 600

    Grazie, mi piacerebbe perche' la discussione mi stimola, ma non lo faro' per la stessa ragione per cui ho smesso di scrivere regolarmente su Mistero Bufo, e cioe' che mi prenderebbe troppo tempo. Avere un blog e' gia' abbastanza impegnativo, e piu' che commentare occasionalmente qualche articolo come questo non riesco a fare.

    Comunque se hai delle domande o dei commenti sentiti libero di scriverli sul mio blog. Come ho detto molte volte in passato, accetto qualunque tipo di intervento e non applico alcun tipo di moderazione.

  • #49

    Ennio Piccaluga (mercoledì, 11 luglio 2012 15:27)

    Evidentemente, Jhon, lei non ha mai sentito parlare della Brooking Institution. Allora si Informi e poi riparliamo della sincerità degli Enti Spaziali. E' evidente che può anche scappare una foto con particolari che non dovrebbero essere visti dal pubblico. In questo caso succede (ed è successo!) di tutto: dai tecnici licenziati, alle foto fatte sparire dal Web fino ad immagini eliminate dai siti ufficiali. Ho tutto documentato, e se avesse letto il tanto odiato Ossimoro Marte ne saprebbe sicuramente di più sull'argomento. Quanto a pubblicare le mie ricerche in inglese, non ce n'è bisogno: è già riportato su internet in cinese, giapponese, inglese, spagnolo, coreano..... Una cosa sola le consiglio: abbandoni le sue false sicurezze e sia un po' più prudente. La faccenda di cui ci stiamo occupando è molto più importante di quanto lei possa immaginare.
    Vedo che KOSLINE in merito a certi protocolli di sicurezza ne sa più di lei.

  • #50

    Ennio Piccaluga (mercoledì, 11 luglio 2012 15:56)

    Qualcuno, qualche post fa, aveva obbiettato sulle scoperte di Matteo Ianneo, criticando il suo metodo. Lo critichi quanto vuole, ma in tutta onestà deve ammettere che è un attentissimo osservatore e scopritore di particolarità "strane" sul suolo marziano.. Se ha dei dubbi, guardi cos'ha scoperto poche ore fa http://www.eutimes.net/2012/07/italian-researcher-finds-two-new-human-faces-on-mars/ . C'è da restare allibiti e da farsi venire dei dubbi, mi riferisco agli scettici.

  • #51

    franz (mercoledì, 11 luglio 2012 18:11)

    La stessa foto di Piccaluga del post #38 si può Irovare anche qui con la relativa spiegazione http://ceifan.org/misteri_da_marte.htm

  • #52

    John Watson (mercoledì, 11 luglio 2012 20:31)

    Egregio Piccaluga,

    "Evidentemente, Jhon, lei non ha mai sentito parlare della Brooking Institution. Allora si Informi e poi riparliamo della sincerità degli Enti Spaziali."

    Lei ovviamente non ha idea di come funzionino gli enti spaziali, e come molti cospirazionisti parla a vanvera di cose che non conosce. La NASA e l'ESA finanziano centinaia di progetti di ricerca all'anno, e non impongono nessun tipo di controllo sulla ricerca o di vincolo sulla pubblicazione per alcuno di essi. Se domani uno scienziato finanziato dalla NASA scoprisse vita extraterrestre, dopodomani la cosa sarebbe pubblica, e senza bisogno di chiedere il permesso alla NASA. Mi creda, lavoro nel campo dell'astrofisica e so come funziona. Il fatto che in una nota a margine di un report altamente speculativo scritto 50 anni fa (in piena guerra fredda e all'alba dell'esplorazione spaziale, quando ancora non si sapeva se sulla Luna ci fossero microorganismi pericolosi) sia scritto che forse si potrebbe pensare di applicare qualche tipo di controllo alla scoperta di vita extraterrestre non significa niente.

    "E' evidente che può anche scappare una foto con particolari che non dovrebbero essere visti dal pubblico."

    Certo, una. Ma centinaia di foto con migliaia di particolari? Che poi finiscono addirittura su Google Earth? Suvvia Piccaluga, non insulti l'intelligenza umana.

    "In questo caso succede (ed è successo!) di tutto: dai tecnici licenziati, alle foto fatte sparire dal Web fino ad immagini eliminate dai siti ufficiali."

    Sul caso del tecnico licenziato potremmo parlare a lungo. Lei non e' mai stato in grado di fornire il nome del tecnico, e nemmeno la ragione precisa per la quale e' stato licenziato. Per quanto riguarda il resto, mi pare che le foto di alberi marziani facciano sempre la loro bella mostra sul sito della NASA. E mi pare che tutti i particolari che Ianneo ha trovato su Google Earth siano sempre al loro posto. E mi pare che anche le immagini di miniere e piramidi che a lei piacciono tanto siano sempre abbondantemente disponibili sul web.

    "Ho tutto documentato, e se avesse letto il tanto odiato Ossimoro Marte ne saprebbe sicuramente di più sull'argomento."

    Io non odio Ossimoro Marte. Mi fa fare delle grandi risate di tanto in tanto.

    "Quanto a pubblicare le mie ricerche in inglese, non ce n'è bisogno: è già riportato su internet in cinese, giapponese, inglese, spagnolo, coreano"

    Vede, la differenza che passa tra una pubblicazione scientifica e un trafiletto su internet e' che la prima, al contrario del secondo, deve passare al vaglio di una comunita' di esperti. Se lei non ci prova nemmeno a passare questo vaglio, i suoi trafiletti avranno sempre valore scientifico pari a 0.

    "abbandoni le sue false sicurezze e sia un po' più prudente. La faccenda di cui ci stiamo occupando è molto più importante di quanto lei possa immaginare."

    E' la stessa cosa che mi diceva riguardo al bosone di Higgs. Non e' che questo mi stimoli ad abbandonare le mie sicurezze.

    "C'è da restare allibiti e da farsi venire dei dubbi, mi riferisco agli scettici."

    Effettivamente nel vedere tre linee a caso che lei interpreta come occhi, naso e bocca di una faccia c'e' da restare allibiti

  • #53

    Ottavio (mercoledì, 11 luglio 2012 22:23)

    @Ing. Piccaluga Mi permetto come direbbe Ezio Greggio:ingegnere!ingegnere,ma per favore,per favore se lei quelle di Matteo Ianneo le chiama scoperte così clamorose fino a farsi venire dei dubbi e da restare allibiti,siamo veramente rovinati.Ma le ha viste bene?Le avevo appena viste e mi preoccupavo per lei dicendomi in cuor mio:speriamo che faccia finta di niente e non le menzioni affatto,macchè!speriamo che il martirio non sia la sua ultima aspirazione.

  • #54

    FABIOSKY63 (giovedì, 12 luglio 2012 06:33)

    @Piccaluga

    ...non è vegetazione, quando vuole ne parliamo...le invio la mia email...

    cordiali saluti

  • #55

    XXX (giovedì, 12 luglio 2012 12:24)

    Bravo Ennio, a te gli scettici non ti fregano.

  • #56

    Lorenzo (giovedì, 12 luglio 2012 13:01)

    @franz
    non conosci Ennio Piccaluga! E' come dire "non so usare Internet". Hai mai provato a scrivere il suo nome su Google kliccando poi su "immagini"? Diversamente puoi ricercare Ossimoro Marte. Sicuramente avrai tutte le notizie che ti servono, ed anche di più.

  • #57

    LeoX5 (giovedì, 12 luglio 2012 17:23)

    Signor Piccaluga la invito a continuare la sua opera meritoria... perché la Nasa e l'Esa ci nascondo volontariamente la verità sul pianeta rosso e grazie a gente come lei oggi ne sappiamo di più.
    Non di scoraggi mai, io leggevo area di Confine e ne sento la mancanza.

  • #58

    Billy (giovedì, 12 luglio 2012 19:14)

    @Watson
    da come pone le domande sembra che sappia già le risposte ed esclude categoricamente soluzioni diverse da quelle che ha in mente. Con Piccaluga sbaglia obbiettivo, le sue risposte spiazzano ogni sua certezza e serve un'apertura mentale che lei mostra di non possedere. In ogni caso provi a riformulare con gentilezza le sue domande. Nessuno è obbligato a rispondere a chi si rivolge con arroganza, non valuta oggettivamente le risposte e cerca il modo di fregarti anche slealmente. Per non parlare delle gratuite offese, passibili di sanzione come da codice penale.

  • #59

    John Watson (giovedì, 12 luglio 2012 19:16)

    @ LeoX5

    Area di Confine? Quella rivista meravigliosa il cui primo numero titolava a caratteri cubitali "La particella di Dio non esiste"? Quella con gli editoriali di fuoco di Piccaluga sull'inesistenza del bosone di Higgs, l'inutilita' di LHC e le glorie del vuoto quantomeccanico?

    Manca anche a me. Ma probabilmente non per lo stesso motivo.

  • #60

    Silvio (giovedì, 12 luglio 2012 19:29)

    Area di Confine, non solo ufologia ma intelligenza, eleganza, buon gusto. Valori inusuali in questo settore, purtroppo.

  • #61

    franz (giovedì, 12 luglio 2012 19:33)

    Ennio Piccaluga a me non interessa molto.
    Ma girando per il web ho scoperto che è stato anche autore di bufale.
    Per questo motivo ci sono dubbi sulla sua competenza

  • #62

    John Watson (giovedì, 12 luglio 2012 22:24)

    @ Billy

    "da come pone le domande sembra che sappia già le risposte ed esclude categoricamente soluzioni diverse da quelle che ha in mente."

    Errore. Escludo categoricamente le soluzioni proposte da Piccaluga. E non perche' le ha proposte Piccaluga, ma semplicemente perche' non stanno in piedi. Mi porti una teoria che spiega la realta' dei fatti meglio di quella che ho in mente io, e magari che fa anche delle previsioni verificabili. Mi porti dei fatti precisi e dimostrati e delle analisi quantitative e accurate, invece della catasta di "si potrebbe pensare che...", "sembrerebbe che...", "a occhio si vede che...", "assomiglia a..." che Piccaluga spaccia come libri rivoluzionari. Il giorno in cui questo accadra', vedra' che saro' ben felice di cambiare idea.

    "Con Piccaluga sbaglia obbiettivo, le sue risposte spiazzano ogni sua certezza"

    Le risposte di Piccaluga non hanno mai spostato di un millimetro anche una sola delle mie certezze.

    "e serve un'apertura mentale che lei mostra di non possedere."

    Avere la mente aperta non vuol dire accettare qualunque baggianata ti venga messa davanti. O forse per lei vuol dire questo.

    "In ogni caso provi a riformulare con gentilezza le sue domande."

    Le mie domande sono formulate in tono neutro. Se le domande mettono in imbarazzo le tesi di Piccaluga non e' colpa del tono delle domande, amico mio. La verita' vera e' che voi cospirazionisti ignorate totalmente cosa siano un dibattito o un contraddittorio. Non siete in grado di (o non avete idea di cosa voglia dire) ribattere alle obiezioni che vi vengono mosse, ne' di rispondere con precisione alle domande, e vi riparate dietro il comodo scudo dell'arroganza altrui. Con un atteggiamento del genere non sopravvivereste 30 secondi nel mondo scientifico, e difatti ne state ben alla larga, limitandovi a diffamarlo da lontano.

    "Nessuno è obbligato a rispondere a chi si rivolge con arroganza, non valuta oggettivamente le risposte e cerca il modo di fregarti anche slealmente."

    Punto primo, se uno vuole dimostrare la validita' delle sue affermazioni dovrebbe rispondere ad ogni domanda che gli viene posta, e in modo piu' chiaro, preciso ed esauriente possibile. Non con risposte evasive o ignorando totalmente le domande come fa Piccaluga. Punto secondo, mi si potra' accusare di molte cose, ma non di slealta' o di cercare di fregare chicchessia. Mostrami per favore dove avrei cercato di fregare qualcuno con metodi sleali.

    "Per non parlare delle gratuite offese, passibili di sanzione come da codice penale."

    Perche' non da sedia elettrica gia' che ci siamo? Vorrei tanto sapere a quali offese gratuite ti riferisci. Non mi sembra di avere mai usato una parola volgare che sia una in questa sede, ne' in altre sedi.

  • #63

    Ennio Piccaluga (venerdì, 13 luglio 2012 09:18)

    @Watson
    Si, Area di Confine, quella che contribuì a far fallire il piano (sostenuto dalle "autorità scientifiche") di inutile vaccinazione di massa nel 2009; che difese il dott. Nacci autore del miglior libro scientifico (award 2006 consegnato da un istituto austriaco)) per la cura del cancro (e sospeso dall'ordine dei medici in Italia). Quell'Area di Confine che diede voce al tecnico Giuliani (avversato in Italia dagli "apparati ufficiali" , quelli che andavano per le strade ad intimare alla gente di tornare nelle case, perché "non c'era alcun pericolo" e perché "i terremoti non si possono prevedere") che aveva calcolato data e intensità del terremoto dell'Aquila (poi chiamato in America per applicare le sue teorie). Ma se lei parteggia per certi apparati, temo che non capirà mai il valore di una simile rivista. Ovviamente, per chi si occupa di questioni al limite della conoscenza c'è sempre la possibilità di sbagliare, ma il merito di Area di Confine è anche quello di ammettere gli errori e di andare avanti con coraggio, quello che manca a chi per logica conseguenza......non scoprirà mai niente. Capisce adesso perché Area di Confine ha tanti sostenitori?

  • #64

    XXX (venerdì, 13 luglio 2012 09:36)

    @FABIOSKY63 non è vegetazione? e che cosa è!

  • #65

    lorenzo (venerdì, 13 luglio 2012 13:15)

    @Franz
    chi studia e propone i risultati di ricerche di grande impatto è consapevole di stare su un terreno difficile dove si procede fra un errore e un'intuizione. E' l'unico modo per andare avanti. E lei ha da ridire su questo? Com'è facile, da parte di chi non fa niente, criticare chi fa, e facendo si espone. Ho cercato Ufo Notiziario di Luglio con il nuovo articolo di Piccaluga ma non l'ho trovato. Spero che debba ancora uscire in edicola e che non sia già andata esaurita.

  • #66

    John Watson (venerdì, 13 luglio 2012 15:21)

    "quella che contribuì a far fallire il piano (sostenuto dalle "autorità scientifiche") di inutile vaccinazione di massa nel 2009"

    Lei come al solito millanta meriti che non ha e lancia accuse prive di fondamento. La vaccinazione di massa non era sostenuta dalle "autorita' scientifiche", ma dalle industrie farmaceutiche, il che non e' esattamente la stessa cosa. Inoltre, il fatto che lei o chi per lei abbia scritto un trafiletto contro la vaccinazione di massa e poi la vaccinazione di massa non ci sia stata non significa che ci sia un nesso causale tra le due cose. Esattamente come se io faccio la danza della pioggia e domani piove non sono uno stregone indiano. A meno che lei non creda veramente che le politiche del governo siano influenzate da quello che lei scrive su Area di Confine.

    "che difese il dott. Nacci autore del miglior libro scientifico (award 2006 consegnato da un istituto austriaco)) per la cura del cancro (e sospeso dall'ordine dei medici in Italia)."

    Nacci? Quello che propone di curare i tumori con le vitamine? Lo credo che e' stato sospeso. E mi piacerebbe tanto sapere di quale "istituto austriaco" sta parlando.

    "Quell'Area di Confine che diede voce al tecnico Giuliani (avversato in Italia dagli "apparati ufficiali" , quelli che andavano per le strade ad intimare alla gente di tornare nelle case, perché "non c'era alcun pericolo" e perché "i terremoti non si possono prevedere") che aveva calcolato data e intensità del terremoto dell'Aquila (poi chiamato in America per applicare le sue teorie)."

    Di nuovo, se io faccio la danza della pioggia tutti i giorni dal lunedi' al sabato e la domenica piove non sono uno stregone indiano. Chiamato in America dice lei? Dove esattamente? Da quale istituto? Con quali collaboratori? Si fa presto a dire "e' stato chiamato in America" per dargli un'aura di importanza senza scendere nei particolari.

    "Ma se lei parteggia per certi apparati, temo che non capirà mai il valore di una simile rivista."

    Io parteggio solo per la realta' dei fatti, e per la teoria che la spiega meglio. La sua rivista ignora la realta' dei fatti e/o non la spiega. Per questo non ne capisco il valore.

    "Ovviamente, per chi si occupa di questioni al limite della conoscenza c'è sempre la possibilità di sbagliare"

    Soprattutto se si gioca a fare gli esperti su argomenti dei quali non si sa niente, tipo la fisica delle particelle e la planetologia.

    "ma il merito di Area di Confine è anche quello di ammettere gli errori e di andare avanti con coraggio"

    Sul serio? Ammettere gli errori? Non mi pare di avere letto o sentito una singola parola di scusa sua o dei suoi cloni nei confronti del CERN o di LHC, dopo essere andato avanti per anni a sostenere le panzane di Corbucci sul vuoto quantomeccanico.

    "quello che manca a chi per logica conseguenza......non scoprirà mai niente."

    Se per lei scoprire il bosone di Higgs e' "scoprire niente", faccia pure. Continui pure a credere che il progresso scientifico sia basato su complottisti che stanno seduti davanti al computer e scrivono su internet come il mondo funziona secondo loro, senza portare mai uno straccio di prova o dimostrazione. Un giorno si svegliera' anche lei.

    "Capisce adesso perché Area di Confine ha tanti sostenitori?"

    Cosi' tanti che ha dovuto chiudere i battenti perche' vendeva troppo?

  • #67

    franz (venerdì, 13 luglio 2012 16:27)

    Certamente la ricerca scientifica è costellata da errori ma anche da frodi scientifiche
    Per cui il signor Piccaluga se fosse un ricercatore dovrebbe confrontarsi con chi fa ricerca se fosse ingegnere elettronico dovrebbe occuparsi di elettronica.

  • #68

    Malles (venerdì, 13 luglio 2012 22:48)

    @XXX.....sono mucche al pascolo che stanno ruminando.

  • #69

    Jolanda (venerdì, 13 luglio 2012 23:15)

    @ Piccaluga,anche se le sue interpretazioni "facciali"non mi trovano del tutto d'accordo,spezzo volentieri una lancia,anzi un'alabarda per avere menzionato l'emerito dottor Nacci,persona e medico di frontiera straordinario,capace di affrontare un mondo(quello delle grandi lobby farmaceutiche)agrappato al dio denaro.ha pizzicato le corde di una chitarra ormai scordata,pagando in prima persona,cadendo ma rialzandosi più determinato di prima,e i risultati ottenuti parlano da soli.Esorto tutti ad interessarsi del lavoro di questo ercole della medicina vegetale.

  • #70

    Insider (sabato, 14 luglio 2012 10:57)

    @Piccaluga

    cito:

    "Qualcuno, qualche post fa, aveva obbiettato sulle scoperte di Matteo Ianneo, criticando il suo metodo... guardi cos'ha scoperto... http://www.eutimes.net/2012/07/italian-researcher-finds-two-new-human-faces-on-mars/ . C'è da restare allibiti e da farsi venire dei dubbi, mi riferisco agli scettici."

    Infatti. C'è da restare allibiti e basiti per rendere merito a questa ennesima cazzata. Ma con che barbaro coraggio vengono ancora evidenziate queste cialtronerie siglate con una fototessera del fesso di turno?

    Il semplice fatto di averlo posto in evidenza è un chiaro ed inequivocabile sintomo di come lei svolge il suo "lavoro" giocando con la fantasia degli utenti.

  • #71

    Luigi Trovato (sabato, 14 luglio 2012 23:51)

    Ma quanti sapientoni sapidi! Professore i suoi studi sono un esempio per tutti...il fatto che su Marte ci sia stata acqua come da lei anticipato anni prima prova la sua capacità di studioso. Per anni ci hanno fatto credere che marte fosse un pianeta MORTO!!! niente di più falso...Marte respira, marte ha acqua, marte ha tempeste di sabbia, ghiaccio, marte ha zone che in passato erano rigogliose...
    Succede a tutti quelli che sfidano la scienza ufficiale di avere i bastoni fra le ruote di questi scettici non si arrenda!

  • #72

    John Watson (domenica, 15 luglio 2012 01:19)

    @ Luigi Trovato

    "il fatto che su Marte ci sia stata acqua come da lei anticipato anni prima prova la sua capacità di studioso."

    Piccaluga non ha mai anticipato niente e nessuno, tantomeno la NASA, come ho ampiamente discusso sul mio blog (http://whataphysicaltheoryisnot.blogspot.com/2012/05/acqua-liquida-su-marte-piccaluga-vs.html).

    "Per anni ci hanno fatto credere che marte fosse un pianeta MORTO!!!"

    Falso. Per anni vi hanno detto che non c'erano prove della presenza di vita e/o acqua. Forse e' lei che da solo ha interpretato questo come se Marte fosse un pianeta morto.

    "Succede a tutti quelli che sfidano la scienza ufficiale di avere i bastoni fra le ruote"

    Non esistono la scienza ufficiale e la scienza non ufficiale (o di frontiera, o chiamatela come vi pare). Esiste la scienza ed esistono i ciarlatani. I ciarlatani non fanno scienza. Fanno proclami grandiosi senza dimostrarli.

  • #73

    franz (domenica, 15 luglio 2012 08:50)

    Non bisogna attribuire meriti che Piccaluga non ha.
    La teoria dell'acqua su Marte e che fosse un pianeta vivo è stata ipotizzata da William Whewell nel 1854.

  • #74

    FABIOSKY63 (domenica, 15 luglio 2012 11:53)


    ...ossimoro...

    NON è vegetazione anche se "lo sembra"...

    ho inviato la mia email all'ingegnere e a SUO comodo mi contatterà...lo spero...

    @XXX
    che cos'è lo dico all'ingegnere, il lavoro sulle "apparenti inusità" marziane è suo, NON di altri...e si incrocia con il mio lavoro proprio a questo punto, ossimoro Marte ma...NON solo...

  • #75

    Malles (domenica, 15 luglio 2012 12:16)

    @Luigi Trovato Acqua,acqua,acqua.Fuochino,fuochino,fuochino.Fuoco,fuoco,fuoco

  • #76

    Lorenzo (lunedì, 16 luglio 2012 12:14)

    Leggo con perplessità due interventi consecutivi, quello di Luigi Trovato e quello di Jon Watson. Il primo a totale favore delle tesi di Piccaluga, il secondo a totale sfavore. Forse Trovato accetta un po' troppo acriticamente le teorie dell'ingegnere, ma Watson fa molto peggio: rigetta quelle ipotesi con acrimonia e in modo preconcetto. Vorrebbe apparire logico e scientifico ma manifesta solo malanimo e un'incomprensibile rabbia compressa (un nemico personale sotto false generalità?) ingigantendo a dismisura il gap fra lui e il direttore di Area di Confine che ogni tanto risponde con pazienza e ammirevole pacatezza. Watson si è scelto un avversario troppo forte per i suoi mezzi molto limitati: pedanteria, logica portata all'eccesso, utilizzo del solo lato destro del cervello, quella parte in base alla quale potrebbe pure (per mera ipotesi) avere ragione ma che lo porterebbe a perdere lo stesso. Non condivido in toto le teorie di Piccaluga, ma in questa diatriba sono dalla sua parte. Spero di riuscire a trovare Ufo notiziario di luglio con il suo ultimo articolo.

  • #77

    John Watson (lunedì, 16 luglio 2012 14:59)

    @ Lorenzo

    "ma Watson fa molto peggio: rigetta quelle ipotesi con acrimonia e in modo preconcetto."

    Per tua informazione, Piccaluga non ha mai, dico mai risposto ad una mia domanda in modo chiaro ed esauriente. E non lo ha fatto nemmeno in questa sede, come potrai facilmente verificare rileggendoti i post. Lo dico per la centesima volta: io non rigetto le ipotesi con preconcetto. Le rigetto con postconcetto, cioe' dopo avere verificato che tali ipotesi non spiegano i fatti, e il suo autore si rifiuta di difenderle in un pubblico contraddittorio.

    "Vorrebbe apparire logico e scientifico ma manifesta solo malanimo e un'incomprensibile rabbia compressa (un nemico personale sotto false generalità?)"

    Non voglio apparire logico e scientifico. Faccio semplicemente delle osservazioni e delle domande, nel linguaggio che sono abituato ad utilizzare, cioe' quello della scienza. Se per lei questo manifesta rabbia e malanimo non so cosa farci.

    "ingigantendo a dismisura il gap fra lui e il direttore di Area di Confine che ogni tanto risponde con pazienza e ammirevole pacatezza."

    Sul serio? Mi faccia un esempio, uno solo, in cui Piccaluga ha risposto in maniera sensata ad una mia domanda precisa.

    "Watson si è scelto un avversario troppo forte per i suoi mezzi molto limitati: pedanteria, logica portata all'eccesso"

    Forse ti sei fatto un'idea sbagliata amico mio. Io non sono qui per sconfiggere nessuno, ma solo per scrivere quello che penso, come del resto tutti voi. Per quanto riguarda la "pedanteria" e la "logica portata all'eccesso", questi sono ingredienti fondamentali del dibattito scientifico, che si basa sempre su affermazioni precise, tecniche e dimostrabili. L'alternativa e' fare affermazioni vaghe e contraddittorie, terreno di caccia preferito dai ciarlatani.

    "utilizzo del solo lato destro del cervello, quella parte in base alla quale potrebbe pure (per mera ipotesi) avere ragione ma che lo porterebbe a perdere lo stesso."

    Perche'?

    "Non condivido in toto le teorie di Piccaluga, ma in questa diatriba sono dalla sua parte. Spero di riuscire a trovare Ufo notiziario di luglio con il suo ultimo articolo."

    Buona fortuna a te

  • #78

    Ennio Piccaluga (lunedì, 16 luglio 2012 15:14)

    @Fabiosky63
    ok Fabio, ascolto volentieri le sue proposte in merito alle supposte "piante marziane". Se avanzata con garbo ogni teoria merita di essere considerata con attenzione.

  • #79

    Billy (martedì, 17 luglio 2012 13:48)

    @Franz
    ho letto su ufoonline l'articolo di Piccaluga sull'acqua marziana. D'accordo, non è lo scopritore di tale elemento, ma non è questo il punto. L'ingegnere invece ha dimostrato in quali condizioni è possibile che lì ci sia acqua liquida, e tali condizioni su Marte ci sono. Non ho visto da nessun'altra parte uno studio simile. Condivido solo alcune delle considerazioni di Piccaluga, ma quando però si fanno ragionamenti di parte si perde di vista l'oggettività delle cose e non si riconoscono neanche quelle giuste.

  • #80

    John Watson (martedì, 17 luglio 2012 22:37)

    @ Billy

    "Non ho visto da nessun'altra parte uno studio simile."

    Forse non hai guardato nei posti giusti. Ecco a te: http://www.agu.org/pubs/crossref/2005/2004JE002261.shtml.
    Pubblicato su una rivista scientifica internazionale ben prima che Piccaluga iniziasse a vaneggiare di laghi marziani.

  • #81

    Ennio Piccaluga (mercoledì, 18 luglio 2012 15:26)

    @Franz
    la teoria dell'acqua "salata" su Marte è stata avanzata (e pubblicata)da me nel 2007. Ora ci è arrivata anche la Nasa, proprio in questi giorni, veda al link
    http://it.euronews.com/2011/08/05/per-la-nasa-su-marte-c-e-acqua-che-scorre
    D'accordo, non ho inventato niente, ma certe cose le ho intuite, viste, e dimostrate oltre quattro anni fa e, le piaccia o meno, prima della Nasa. Jhon Watson si arrampichi pure sugli specchi per dimostrare che non è così, ma ormai s'è capito che è di parte e che la sua campana suona sempre allo stesso modo (stonato), con totale mancanza di oggettività.

  • #82

    franz (mercoledì, 18 luglio 2012 16:01)

    Ma non c'è bisogno del signor Piccaluga per sapere quali condizioni sono necessarie perchè ci sia acqua liquida.
    Secondo la NASA se ci fosse acqua liquida questa dovrebbe trovarsi sotto terra e dovrebbe essere molto salata per non ghiacciare.

  • #83

    John Watson (mercoledì, 18 luglio 2012 16:37)

    @ Piccaluga

    "Jhon Watson si arrampichi pure sugli specchi per dimostrare che non è così"

    Nessuno specchio. Nel mio ultimo commento l'ho gia' rimandata ad una articolo (http://www.agu.org/pubs/crossref/2005/2004JE002261.shtml) che fa considerazioni simili alle sue (sebbene meno imprecise e con metodo scientifico) pubblicato nel 2005. E in quell'articolo ci sono referenze a lavori ancora piu' vecchi che trattano lo stesso argomento. Lei non ha scoperto niente, Piccaluga, e tantomeno anticipato chicchessia, se ne faccia una ragione.

    "ma ormai s'è capito che è di parte e che la sua campana suona sempre allo stesso modo (stonato), con totale mancanza di oggettività"

    Forse saro' stonato, pero' porto fatti concreti come analisi scientifiche serie, accurate e pubblicate da esperti del settore. Lei cosa porta, a parte una foto che le sembra un lago? Sono di parte, si. Sto dalla parte dei dati di fatto.

    Si goda la lettura

  • #84

    franz (mercoledì, 18 luglio 2012 20:14)

    Mars Global Surveyor già nel 2006 aveva trovato le prove della presenza di acqua che scorreva cioè prima della sua intuizione signor Piccaluga

  • #85

    Valerio (mercoledì, 18 luglio 2012 22:11)

    @Watson
    In più di una occasione lei considerava se stesso una persona a modo e per niente offensivo,cosa vorrebbe significare -prima che Piccaluga iniziasse a vaneggiare di laghi marziani?-
    Vaneggiano i pazzi,e probabilmente lei voleva solo autocompiacersi.
    ne aprofitto per chiedere al@ Sig.Ing. Piccaluga se ha mai considerato il mastodontico gruppo sull'altopiano Marcahusi (Lima)scoperto da Ruzo.
    Da quanti millenni questi occhi di pietra guardano l'infinito?
    O la vergine delle rocce presso il santuario della Madonna delle Grazie di
    Allumiere (Roma)scoperta da Costantino Cattoi il 30 7 1961.Nelle vicinanze
    si trova pure un sacerdote mitraico,un grande drago alato,una " testa di cane" ed altre figure tutte " scolpite " molto bene,nonostante l'azione disgregatrice dei fattori atmosferici.Suppongo che il maggior consumo delle sculture italiane rapportate ad altre sparse sulla faccia della terra sia imputabile non tanto alla consistenza della roccia,quanto alla maggiore età di queste.Lei cosa ne pensa?La nostra terra non teme confronti per quantità e bellezza di rocce incise e non.Un saluto

  • #86

    Ennio Piccaluga (mercoledì, 18 luglio 2012 22:16)

    Bravo Franz
    "Secondo la NASA se ci fosse acqua liquida questa dovrebbe trovarsi sotto terra e dovrebbe essere molto salata per non ghiacciare."
    Con la non piccola differenza che la Nasa l'ha detto pochi giorni fa, mentre il mio articolo data dicembre 2007. Ripeto, non ho scoperto niente, ma a certe conclusioni siamo capaci di arrivare anche prima dei grandi enti spaziali.

  • #87

    Marcy (giovedì, 19 luglio 2012 13:03)

    @FABIOSKY63, Quella non sembra, quella è vegetazione....tu non ci hai capito un H!!!

  • #88

    franz (giovedì, 19 luglio 2012 16:37)

    Signor Piccaluga per arrivare a certe conclusioni ci vogliono le prove non sono sufficienti le teorie che tra l'altro lei non è stato il primo che ha ipotizzato l'acqua su Marte.
    Questo è uno dei motivi per cui sono state inviate le sonde.

  • #89

    John Watson (giovedì, 19 luglio 2012 17:13)

    "In più di una occasione lei considerava se stesso una persona a modo e per niente offensivo,cosa vorrebbe significare -prima che Piccaluga iniziasse a vaneggiare di laghi marziani?- Vaneggiano i pazzi,e probabilmente lei voleva solo autocompiacersi."

    Vorrebbe significare quello che ho detto. Non vedo come potrebbe compiacermi dare del pazzo a Piccaluga, il quale io non ritengo affatto pazzo, ma anzi molto astuto nel distorcere la realta' a suo favore.

    Leggo dal dizionario Treccani: vaneggiare = vagare con la mente in pensieri che non hanno contatto con la realta'; tu vaneggi! = a chi crede o dice cose fantastiche, assurde.

    Chiamare le cose con il loro nome non e' un'offesa. E' la realta'.

  • #90

    Malles (giovedì, 19 luglio 2012 20:33)

    @Marcy
    Cerchiamo anche di essere più chiari:quali piante?
    Querce.Pini.Tassi barbassi.Ippocastani.Ippopotami?

  • #91

    Donato V. (giovedì, 19 luglio 2012 20:57)

    Signor Ing. Piccaluga l'articolo che lei scrisse e che ufoonline ha pubblicato anni fa dimostra certamente che lei vede lungo. Certo non ha scoperto lei l'acqua su MARTE ma si è battuto come un leone per dire che c'era, quando tutti negavano...marte ma ce lo ricordiamo come lo descrivevano hahaha non facciamo ridere... lei ing. è nel giusto

  • #92

    Ennio Piccaluga (giovedì, 19 luglio 2012 22:46)

    Continuo a non capire il comportamento e le prese di posizione di certa gente. C'è su Marte, nei pressi del cratere di Gusev, una zona che, almeno dal punto di vista visivo, sembra coperta da una strana vegetazione arbustiforme. Nella parte superiore della foto si nota addirittura, caso unico per le foto satellitari marziane, una dominante verde. Quindi c'è qualcosa che ci fa pensare alle piante ed un colore che ci fa pensare alla clorofilla, tutto nella stessa foto. Vi sembra tanto incredibile, a lume di logica, ipotizzare la presenza di vita vegetale? Direi che sarebbe illogico non farlo, senza escludere comunque la possibilità di trovare altre soluzioni a quelle premesse. Ma siamo in una gabbia di matti e di gente che parte per una crociata per ogni minimo pretesto. Noto un generale conformismo e una generalizzata mancanza di coraggio, quello che serve per fare ipotesi che non trovano consenso a livello ufficiale. Se penso poi alla mia età (diciamo pure avanzata) ed all'età dei miei detrattori senza fantasia, mi cadono le braccia.

  • #93

    QO DAI (giovedì, 19 luglio 2012 23:17)

    vi confrontate perche' dovreste costruire un grande palazzo ma se uno mette e l'altro toglie questo palazzo non lo vedrete fiorire mai,non vedo quella collaborazione che spiriti ricercatori di un nuovo sentire dovrebbero condividere .chi fa quel poco che riesce viene sempre messo in'ombra da chi con tanta convinzione si permette di dire sempre il contrario.ma riuscite una volta a essere tutti daccordo su qualcosa di costruttivo ? ma non sentite dentro di voi quella nuova forza che le vibrazione del nuovo sole dovre accendere nei vostri sensi che cosa aspettate a risvegliarvi ,di essere gli ultimi?quando dovreste essere voi gli apripista di nuove scoperte e portarle alle masse ignare ? siete ancora convinti che tutto quello che siete e racchiuso nei confini del vostro corpo quando invece siete la goccia nel mare ,la goccia non riuscite a distinguerla dal resto del mare giusto? ma voi riuscite a creare quei confini e cosi non riuscite piu a sentire quel mare di qui avete sempre fatto parte .collaborazione e intesa creano il nuovo castello dell'uomo .

  • #94

    Marcy (venerdì, 20 luglio 2012 00:12)

    Malles il tuo umorismo è fuoriluogo, li ci sono delle piante

  • #95

    Daniele (venerdì, 20 luglio 2012 02:05)

    Ciao a tutti.
    Ho appena visto la foto. Se fosse vegetazione, perchè è tutta nera e c'è solo un pochino di verde ai bordi??? Non dovrebbe essere tutta verde???
    Saluti.

  • #96

    KOSLINE (venerdì, 20 luglio 2012 02:06)

    @Piccaluga

    Però Ing, teniamo presente che se fossero alberi sarebbero enormi lunghi qualche km , cmq qualche giorno fa le postai delle foto forse fra tanti post le sono sfuggite ...


    Facendo una ricerca sono riuscito a trovare la foto postata da lei ma in alta risoluzione (4787kb) http://esamultimedia.esa.int/images/marsexpress/gusev_3_ColorComplete-hi.jpg

    Come possiamo notare la stessa foto in definizione differente , già ci da una differente percezione nella scala cromatica, il tutto appare meno scuro , il verde incomincia a essere meno presente e quello che si vede diventa verdino acqua !!!

    Si incominciano anche a delineare meglio che quelle strisce che sembrano arbusti spesso e volentieri escono dai crateri

    ho trovato anche quest altra foto, veramente interessante che secondo me accantona l'ipotesi alberi definitivamente, scattata il 16 gennaio 2004, essa mostra una vista in prospettiva obliqua del cratere Gusev ., questa che le posto e' a (642kb) http://www.esa.int/externals/images/ob_24_gusev_p.jpg

    Ma addirittura e' possibile scaricarla a (17.662KB)in formato TIFF bisogna andare qui e cliccare su "HI RES TIFF" http://www.esa.int/esa-mmg/mmg.pl?b=b&keyword=Gusev%20crater&single=y&start=15 .....

    Bene non ci rimane adesso di comprendere cosa sia quel verdino che esce nelle foto, sto anche ricercando foto di Spirit scattate in quella zona , appena trovo il todo le posto ....

    Alla prox !

    @Qo Dai ma almeno in questa discussione che stiamo parlando di qualcosa di tecnico, sarebbe difficle astenersi con la solita messa cantata a mo di santone cosmico ? chiedo troppo ? azzo qualio e fatti na chiesa Cosmica mi sembri il prete della parochia che canta messa ma in versione Spaziale e che @@ al CUBO !!!!

  • #97

    Malles (venerdì, 20 luglio 2012 13:56)

    @Kosline
    Seriamente(raramente),non potrebbero essere presi in considerazioni eruzioni
    di minerali di composizioni chimiche di rame? Come ammassi di ciotoli come la cianite,crisoprasio,MALACHITE,amazzonite,lapislazzuli ecc..?Tutti questi minerali hanno sfumature più o meno dense di verde.
    @ DAI;DAI;DAI Qo
    Hai capito perchè gli extraterrestri come te non sono ancora aprezzati?
    parlate come i nostri catechisti.

  • #98

    Ennio Piccaluga (venerdì, 20 luglio 2012 14:56)

    Bravo Kosline
    questo significa fare realmente delle considerazioni tecniche, senza astio e incomprensibili personalismi. Simpatico anche il rimbrotto a Qo Dai.
    Ci vuole davvero tanto a tenere le discussioni su questo livello?
    Dalla prima foto proposta si vedono chiaramente degli enormi arbusti spuntare da piccoli crateri nel terreno. Come negare un'evidenza visiva di questo genere? Si può realmente continuare a dar credito chi disconosce simili lapalissiane formazioni dendriformi? Il fatto poi che le dimensioni di simili strutture biologiche siano enormi non fa che aggiungere altro mistero a questa località (Gusev Crater) che di misteri ne propone davvero tanti (a chi ha occhi per vedere e mente per capire).

  • #99

    John Watson (venerdì, 20 luglio 2012 15:42)

    @ KOSLINE

    "cmq qualche giorno fa le postai delle foto forse fra tanti post le sono sfuggite ..."

    Caro amico, ma non hai ancora capito come funziona Piccaluga? A lui non sfugge niente, egli decide semplicemente di ignorare i fatti che non accreditano le sue ipotesi. E' la prima regola di comportamento di ogni ciarlatano.

    @ Piccaluga

    "C'è su Marte, nei pressi del cratere di Gusev, una zona che, almeno dal punto di vista visivo, sembra coperta da una strana vegetazione arbustiforme."

    Visto che sembra non capire, lo ripeto un'altra volta. Prendere una foto a bassa risoluzione, ignorare totalmente come tale foto e' stata ottenuta, costruirci sopra una catasta di "sembra" e "almeno dal punto di vista visivo", e ignorare le decine di altre foto della stessa zona che non mostrano quello lei vorrebbe spacciare al pubblico non le fara' mai, e dico mai, avere nessun tipo di credibilita' scientifica. Un'analisi scientifica considera tutte le foto di una zona, tiene presente come tali foto sono state ottenute (risoluzione, filtri, compressione e rielaborazione digitale), e le interpreta (tutte, non una sola) alla luce di conoscenze geologiche e planetologiche che lei non possiede.

    "Nella parte superiore della foto si nota addirittura, caso unico per le foto satellitari marziane, una dominante verde."

    Stesso discorso di cui sopra. Basta vedere verde in un'immagine in falsi colori per gridare clorofilla? No.

    "Quindi c'è qualcosa che ci fa pensare alle piante ed un colore che ci fa pensare alla clorofilla, tutto nella stessa foto."

    Forse lo fara' pensare a lei, ma per qualche motivo non lo fa pensare alle migliaia di astronomi e geologi che studiano queste immagini per mestiere. A meno che, naturalmente, lei che non sa niente di astrofisica, planetologia e geologia si sia svegliato una mattina e abbia deciso di essere piu' esperto di costoro

    "Vi sembra tanto incredibile, a lume di logica, ipotizzare la presenza di vita vegetale?"

    No, mi sembra assurdo. Perche' c'e' una foto a bassa risoluzione in cui "almeno a livello visivo, sembra", e ci sono una tonnellata di altre evidenze di natura fisica, chimica, e visiva che dicono l'esatto contrario, ma che lei beatamente ignora. Non basta una foto dall'interpretazione arbitraria per gridare "vegetazione!". Serve una teoria consistente che spieghi tutte queste evidenze.

    "Noto un generale conformismo e una generalizzata mancanza di coraggio, quello che serve per fare ipotesi che non trovano consenso a livello ufficiale."

    Non e' che le sue ipotesi non trovano consenso a livello ufficiale. Esse non trovano consenso a livello scientifico. Perche' non reggono 30 secondi di fronte ad una analisi scientifica. Le ho gia' posto almeno cinque problemi che le sue ipotesi non spiegano, e lei non ne ha preso in considerazione nemmeno uno. Dice che ci vuole coraggio? Lo mostri allora questo coraggio, e difenda le sue teorie in un pubblico dibattito.

    "Se penso poi alla mia età (diciamo pure avanzata) ed all'età dei miei detrattori senza fantasia, mi cadono le braccia."

    Le raccolga e pensi che la fantasia, se non e' supportata dai fatti, rimane una fantasia. A vent'anni come a settanta.

  • #100

    franz (venerdì, 20 luglio 2012 16:24)

    KOSLINE quel verdino dovrebbe trattarsi di minerali la superficie di marte è venata da striature che vanno dal verde acqua al violaceo.

  • #101

    Ettore Sandri (venerdì, 20 luglio 2012 16:26)

    la politica della Nasa e dei grandi enti è stata quella di descrivere Marte come un pianeta inerte. Le sonde Viking e i loro esperimenti nascosero la compatibilità di materiale organico, e recentemente sono state riabilitate le relazioni delle vecchie navette. Il polo di Marte è zeppo di ghiaccio, sotto la superficie marziana esistono cunicoli che potrebbero contenere qualsiasi cosa. Piccaluga e altri studiosi lo sanno e si battono solo per la verità.
    Area di Confine era una rivista divulgativa che ci manca molto.

  • #102

    KOSLINE (venerdì, 20 luglio 2012 17:58)

    @Malles @ franz , certo io penso che siano fuoriuscite di minerali (non so cosa, che non sono un geologo direi una baggianata), non posso credere che la Nasa o l' Esa ci nascondino una tale scoperta (almeno io penso questo ) per me sarebbe assurdo per non dire surreale...

    Ci sono cmq altre foto della superficie Marziana dove questo fenomeno anche stagionale si denota perfettamente , fra l'altro la rifrazione dei colori, quindi la scala cromatica di percezione su Marte, e' differente per ovvie ragioni dettate dalla composizione dell atmosfera Marziana, rispetto alla Terra ,quindi i colori per me sono relativi. per questo e per evidenziare i particolari, si utilizzano filtri speciali detti fals color sulle camere di ripresa sia dei Rover che dei satelliti di ripresa .... !!!!

    @Ing però nella foto fatta in oblicuo (la seconda da me postata) non si vedono rialzamenti che ci inducono a pensare che siano alberi quelle striscie , ma si vede solo il colore Verdino , cmq ci dovrebbero essere delle foto scattate da Spirit nella zona e penso che siano anche tante che penso possano togliere qualsiasi dubbio in merito alla vegetazione , se le trovo le posto !

    Vorrei chiederle a parte questa storia di questa foto , per ritornre in tema al topic , le foto inerenti la sua ricerca se appena può le passa a ufoonline o le posta sul forum qualcuna per darle un occhiata con gli altri utenti, Grazie .... !

    @John hihihi XD !!!

  • #103

    Kasab (venerdì, 20 luglio 2012 20:58)

    JW,non capisco dove prendi tutta questa pazienza.Che poi,in definitiva,che ti frega??Consolati col fatto che sul sito del Corriere della Sera il Piccaluga è stato ampiamente sbugiardato e trattato per quello che è mentre su un sito dove la gente vede gli omini verdi viene esaltato.Già questo la dice lunga e dovrebbe farti sentire tranquillo.La scienza non corre alcun rischio....
    P.S.:La "scienza ufficiale" come la chiama qualcuno,è la dicitura più stupida che abbia mai sentito in vita mia.Di scienza ne esiste una sola,il resto è fuffa confezionata da ciarlatani a beneficio di creduloni.

  • #104

    Hiversider (sabato, 21 luglio 2012 00:24)

    Kasab forse qui non ci bazzichi molto...se parli del corriere parlerai del blog mistero BUFO che tratta gli argomenti che trattiamo qui con mesi di ritardo ( ha copiato da qui tutte le informazioni su quel bugiardo di chiumiento ). Visto che io sono scettico e frequento questo sito e questa community da tempo ti assicuro che nessuno crede agli omini verdi collega il cervello. Qui si discute scientificamente molto di più di quel clone di blog di Vanetti sul corriere....

  • #105

    Kasab (sabato, 21 luglio 2012 00:35)

    Certo Hiverside,come no...E' vero che qua non ci bazzico molto ma mi basta dare un'occhiata ai commenti prima del mio per rendermi conto che a credere agli omini verdi,qua sopra,sono in molti,al contrario di quanto affermi tu...Prova a fare un confronto con la qualità dei commenti sul blog da me citato.Anche perchè,il target del Corriere della Sera e quello dei siti ufologici,è un tantinello diverso,ne converrai...

  • #106

    John Watson (sabato, 21 luglio 2012 02:23)

    @ kasab,

    Hai ragione anche tu. In effetti non me ne viene niente in tasca. Semplicemente odio le menzogne. E soprattutto odio le menzogne dette in malafede per profitto (profitto in senso lato, non necessariamente monetario) personale.

    Ho discusso lungamente con Piccaluga e gli ho dimostrato piu' e piu' volte l'infondatezza delle sue fandonie, dalle piramidi su Marte, alle foreste, al ridicolo Nibiru. E in alcuni casi l'ho fatto in modo tanto eclatante che non puo' non averlo capito anche lui, per quanti paraocchi egli abbia. Eppure, ad intervalli regolari l'ingegnere se ne esce con un nuovo articolo, in cui torna a battere sulle stesse baggianate, come se niente fosse successo.

    Tutto questo deve finire. In un paese dalla cultura scientifica inesistente come l'Italia non ci possiamo permettere che un ciarlatano diffonda una visione totalmente distorta della realta' e della scienza, perche' rischia di trovare (e li trova) stuoli di creduloni che gli vanno dietro, Giacobbo in testa. Per questo, finche' avro' un computer e uno schermo, sbugiardero' sempre Piccaluga e i suoi degni compari.

  • #107

    Hiverside (sabato, 21 luglio 2012 03:02)

    Kasab premesso che il primo commento è di Insider un utente che fa le scarpe a tutti i commentatori del blog Mistero Bufo, sei un tantinello fuori strada. Tu poi benissimo confutare le tesi di Piccaluga, non venire qui a giudicare chi scrive qui, con la puzza sotto il naso.. Visto che Mistero Bufo lo frequento anche io i post di vanetti sono un copia incolla ridicolo, lui di astrobiologia, vita aliena non capisce nulla, è un cronista che dietro lo scudo del corriere . Allora se forse dai un'occhiata alle discussioni o al forum ti accorgerai che l'approccio qui è assolutamente scientifico e antisensazionalistico.

    con articoli come questi
    http://www.ufoonline.it/2010/12/29/una-spiegazione-seria-alle-astronavi-dirette-verso-la-terra/
    http://www.ufoonline.it/2011/04/10/archivi-fbi-tre-ufo-recuperati-nel-1950-una-bufala-che-fa-notizia/

    quindi evita di fare lo spendido, questo è un sito che parla di ufo non un sito di ufo che è diverso. Tutto qui.

  • #108

    Scettico (sabato, 21 luglio 2012 03:29)

    Prova a fare un confronto con la qualità dei commenti sul blog da me citato."
    Io ci sono andato sul blog da te citato, ho letto una marea di banalità.
    tipo:

    "Rolling Stone
    01.07 | 09:05 spisanik74
    e se il disco del baltico fosse solamente una pietra rotolante? c’è perfino il tragitto che ha percorso…"

    WOW che commenti illuminati... detto questo John Watson hai spiegato abbastanza bene tutto, stiamo cadendo nella ripetizione spasmodica di concetti chiari, lapalissiani. E' evidente che si scontrano verità scientifiche con tesi che appoggiano su basi totalmente arbitrarie. E' come la storia sullo sbarco lunare, hai voglia a illustrare ogni minimo dettaglio, parli con gente che vuole credere per fede....

  • #109

    Lau (sabato, 21 luglio 2012 03:30)

    Ma chi se ne frega di chi scrivi qui o li...ma basta ma parliamo di Marte...

  • #110

    Francesco XXL (sabato, 21 luglio 2012 14:31)

    Il dogmatismo scientifico è una delle cose più deleterie che esistono. Naturalmente esiste perché i ricercatori sono una casta e non un manipolo di santi. Truffano spesso sulle pubblicazioni scientifiche, tentano scoop come i neutrini più veloci della luce salvo essere smentiti... insomma sono dei bricconi come tutte le categorie professionali di questo pianeta. Non sono angeli illibati...

    Ecco perchè oggi come allora ogni teoria anti sistema che viene proposta non solo da Piccaluga ma da ogni persona fuori dal loro sistema e dal loro giro dei salotti buoni è etichettata come eretica.
    Lo dice uno che studia biologia e ha un contratto a progetto e sa bene come i baroni universitari e gli scienziati plasmino il consenso. che Kasab o altri sbavino dietro un blog mediocre come il corriere la dice lunga su quanto basta poco per sentirsi illuminati.

  • #111

    KOSLINE (sabato, 21 luglio 2012 16:32)

    @Francesco XXL visto che sei un biologo, dovresti sapere che il metodo logico razionale della valutazione delle prove, e' l'unica cosa che ci permette di avvalorare una tesi , questa e' Scienza , da non confondere con pensiero scientifico, baronato ecc , quello e' fatto ed avvalorato da un gruppo di persone, che più o meno illuminate, o più o meno nel giusto o più o meno TRUFFATORI, rimangono sempre nel soggettivo , la scienza invece e' OGGETTIVA , quindi non esiste in assoluto scienza o scienza di confine , tutti gli studi se fatti con metodo razionale, sono scienza, anche quelli fatti da persone che non sono accademici certificati in quel determinato ramo , MA DEVONO PORTARE PROVE OGGETTIVE NO SOGGETTIVE , quindi terra terra, prove, no parole..... e se le porti ste benedette prove, nessuno può contestarti, ma se sono labili certo che ti contestano e ci mancherebbe ..... !!!

    Per i neutrini del Cern ti consiglio di informarti meglio, come sono andate le cose, perché non sei giusto nei confronti dei ricercatori che sono stati i primi a dire: calma bisogna fare ulteriori controlli , i primi a trovare l'errore ..

    Sulle truffe fatte da speculatori senza scrupolo , che se ne approfittano di chi, non può, o non sa leggere le loro ricerche , certo sappiamo che capita MA su studi particolari e anche facilmente falsificabili, no come Matematica o Fisica , dove 1+1 fa 2 e quando li fai la prova del 9 si vede se si dicono cose vere o false, ma su studi come la storia del clima associata all inquinamento, alimentazione ecc ....!!!!

    Quindi da un lato comprendo e avvaloro il tuo pensiero, dall altro stiamo attenti a scindere METODO SCIENTIFICO da Scienziati moralmente o economicamente corrotti .... altrimenti essendo biologo, credo che tu sappia che ritorniamo al medio evo XD !!!!

    Alla Prox ....

  • #112

    John Watson (sabato, 21 luglio 2012 17:25)

    @ Francesco XXL

    "Il dogmatismo scientifico è una delle cose più deleterie che esistono."

    Sarebbe vero se la scienza fosse dogmatica, cosa che non e'. Questa analogia tra la scienza e l'inquisizione religiosa e' ridicola, e di solito portata avanti da chi di scienza sa meno di zero.

    "Truffano spesso sulle pubblicazioni scientifiche, tentano scoop come i neutrini più veloci della luce salvo essere smentiti..."

    Punto primo, le truffe sulle pubblicazioni scientifiche sono rarissime, e ogni volta vengono scoperte dalla comunita' scientifica stessa. Punto secondo la storia dei neutrini non e' stata smentita dagli autori stessi dell'esperimento, con mirabile onesta' intellettuale.

    "insomma sono dei bricconi come tutte le categorie professionali di questo pianeta. Non sono angeli illibati..."

    Vero, non sono angeli, sono uomini, con tutti i difetti degli uomini. Ma non sono nemmeno una corporazione come vorresti farli passare tu. Per caso c'e' un esame di stato da passare per essere uno scienziato? C'e' da pagare per avere una licenza?

    "Ecco perchè oggi come allora ogni teoria anti sistema che viene proposta non solo da Piccaluga ma da ogni persona fuori dal loro sistema e dal loro giro dei salotti buoni è etichettata come eretica."

    Ecco perche' non sai quello che dici. Le teorie di Piccaluga non sono eretiche, sono semplicemente sbagliate. E non perche' Piccaluga e' fuori dal giro, ma perche' Piccaluga e' un ciarlatano.

    "Lo dice uno che studia biologia e ha un contratto a progetto e sa bene come i baroni universitari e gli scienziati plasmino il consenso."

    Mi sa che devi studiare ancora un po' prima di capire come funzionano le cose. E magari vedere come vanno le cose in altri posti. Un conto sono i baroni universitari. Un conto e' la ricerca scientifica.

  • #113

    Francesco XXL (sabato, 21 luglio 2012 18:01)

    Watson rilassati so bene come funzionano le cose. I baroni indirizzano fondi e regolano la funzione della ricerca in ogni ambito di tutte le università, specie quelle pubbliche. Non dirlo a me che ci lavoro.
    Le pubblicazioni scientifiche sbagliate sono una realtà mostruosa. Solo per citarne una di pochi giorni fa il giapponese Yoshitaka Fujii, un anestesiologo negli ultimi 19 anni ha pubblicato la bellezza di 249 studi scientifici, e lo ha detto proprio la Japanese Society of Anesthesiologists (JSA), e riportato anche Science in bella mostra.
    Esempio venuto a galla una settimana fa, solo per smentire le tue tesi sul fatto che siano rarissime.

    Il dogmatismo scientifico è una realtà, in passato ha rallentato processi di revisione di concetti scientifici obsoleti. Io sono un ricercatore nessuno meglio di me sa cosa sia scienza e cosa sia religione, cos'è un protocollo scientifico, ecc. Dico che ogni novità anche una pubblicazione, è lungi dall'essere la parola definitiva, e spesso per essere accettata deve passare nelle forche caudine di interessi diversi da quelli onorabili della verità scientifica. E' successo a tutti i grandi scienziati. Ecco cosa indico come dogmatismo. Non capisco quindi perché ti elevi a verbo sacro. A me di piccaluga o chi per esso non interessa, dico solo che chiunque avanza una teoria diversa da quella che la scienza considera la norma viene crocifisso. Poi pensala come vuoi, rimani pure un talebano del nozionismo.

  • #114

    Valerio (sabato, 21 luglio 2012)

    Come il dogmatismo scientifico del sig.Watson che non lascia spazi,nemmeno in termini di pensiero,guai a parlare di intuizioni,di...sembrerebbe,...forse è.Tutto deve essere provato alla luce del sole,la fantasia,anche in ambito costruttivo dal suo punto di vista è deleteria e fuorviante.Nessuno può spingersi oltre,anche in buonafede altrimenti si è dei ciarlatani non degni di rispetto.E che diamine,con un'ottica di ricerca così ristretta dove l'intuizione è fuorilegge la sua scienza con tanto di paraocchi non avrebbe superato le sabbie mobili del Medioevo.non sto qui ad elencare le intuizioni che hanno fatto fare passi da gigante ai suoi tanto amati dati scientifici perchè lei sa che sono innumerevoli.Mi permetta un consiglio(ne abbiamo bisogno tutti)sia meno rigido nelle valutazioni sia di cose e di uomini e risulterà più sereno.Questo lo dico non per difendere il sig.Piccaluga che credo risulti adulto e vaccinato e del quale non faccio sicuramente l'avvocato,solo per ricordarle che la rigidità di pensiero non ha mai portato a niente di costruttivo.Senza rancore.

  • #115

    franz (sabato, 21 luglio 2012 19:43)

    Francesco XXL parlare di dogmatismo scientifico è improprio la scienza è fatta di persone le quali possono essere dogmatiche oppure essere aperte una teoria può essere accettata da alcuni e può essere rifiutata da altri.
    Nel mondo scientifico c'è gente disonesta legata ad interessi economici e ideologici e c'è anche tanta gente che lavora onestamente.

  • #116

    Lorenzo (sabato, 21 luglio 2012 19:55)

    Le considerazioni di Watson sono scontate, infantili e condite da una rabbia repressa che lasciano trasparire una rigidità mentale che fa a pugni con la pretesa competenza scientifica sciorinata. Un talebano del nozionismo (bella questa definizione di Francsco XXL)che non è credibile perchè non ammette deroghe ad un fondamentalismo che per principio è in contrasto con il vero pensiero scientifico che dovrebbe essere aperto, possibilista e grato a chi propone nuove soluzioni. Fra tante qualcuna potrebbe essere quella giusta. E' questo il modo di cambiare il mondo e non i suoi copia-incolla che sappiamo fare tutti. Piccaluga ha introdotto un nuovo modo di pensare e di vedere le foto satellitari. O almeno così è stato al tempo della pubblicazione del suo libro. In un certo modo c'è un'era prima di Ossimoro Marte ed una dopo Ossimoro Marte. Ora siamo in tanti a sapere che ci sono altri modi di leggere i dati provenienti dalla sonde, oltre quello proposto dagli enti spaziali. Peccato che Ufo Notiziario sia in ritardo e non è ancora arrivato nelle edicole. Ne riparleremo dopo aver letto l'articolo di Piccaluga. In ogni caso, complimenti a lui che, ancora una volta, ha fatto record di interventi. Siamo a 115 e non è detto che finisca qui. E non si permetta più di disprezzare la comunità degli ufologi, costituita in gran parte da gente di buona competenza scientifica. Molto al di sopra della media, in una nazione di poeti e falsi scienziati, oltre quelli (pochi,inascoltati e spesso costretti ad emigrare) veri.

  • #117

    John Watson (sabato, 21 luglio 2012 20:09)

    @ Francesco XXL

    Caro amico, tu forse hai una conoscenza limitata alla biologia, dove immagino giochino un ruolo interessi economici assai elevati. Vai a farti un giro negli istituti dove si fa ricerca di base, come fisica e astronomia. Ti accorgerai che di tutto questo dogmatismo che tanto ti scandalizza non c'e' traccia. Ne' c'e' traccia delle "crocifissioni" di cui parli. Il modello cosmologico che oggi consideriamo standard, e che a uno scienziato degli anni 70 parrebbe assurdo, si e' imposto nel giro di due anni, alla fine dei 90. Perche'? Perche' spiega eccezionalmente bene le osservazioni. La stessa cosa dicasi per altre rivoluzioni scientifiche del passato, come ad esempio la meccanica quantistica. Una teoria puo' essere assurda quanto ti pare, ma se spiega bene i fatti si autoafferma in un secondo, senza dogmi, crocifissioni, e altre amenita' religiose.

    @ Valerio

    "Come il dogmatismo scientifico del sig.Watson che non lascia spazi,nemmeno in termini di pensiero,guai a parlare di intuizioni,di...sembrerebbe,...forse è."

    Anche tu con questa parola, dogmatismo. Te lo ripeto per la centesima volta, la scienza non e' dogmatica. E' in continua evoluzione, perche' in continua evoluzione e' la nostra conoscenza empirica del mondo. La scienza e' fatta si di intuizioni, ma di intuizioni che spiegano i fatti gia' noti e ne prevedono di nuovi. Se un'intuizione non spiega niente la si scarta e se ne cerca un'altra, non ci si scrive sopra un libro lamentandosi poi che non viene preso sul serio.

    "Tutto deve essere provato alla luce del sole"

    Ci puoi scommettere.

    "Nessuno può spingersi oltre,anche in buonafede altrimenti si è dei ciarlatani non degni di rispetto."

    Se a uno, dopo essersi spinto oltre, viene fatto notare che il suo "oltre" non spiega una mazza ma egli ignora ogni evidenza al riguardo e ci scrive sopra un libro e lo vende, allora e' un ciarlatano da dizionario.

    "non sto qui ad elencare le intuizioni che hanno fatto fare passi da gigante ai suoi tanto amati dati scientifici perchè lei sa che sono innumerevoli."

    Certo che lo so. E quelle di Piccaluga non assomigliano nemmeno da lontano a nessuna di queste intuizioni.

    "Mi permetta un consiglio(ne abbiamo bisogno tutti)sia meno rigido nelle valutazioni sia di cose e di uomini e risulterà più sereno."

    Non mi interessa risultare piu' sereno. La scienza non e' una democrazia dove tutte le teorie hanno uguale dignita'. E' una dittatura feroce, dove chi comanda sono i dati di fatto.

    "solo per ricordarle che la rigidità di pensiero non ha mai portato a niente di costruttivo."

    Si legga il passo sul modello cosmologico che ho scritto sopra, riguardo alla rigidita' di pensiero. Se vuole che ipotesi non standard siano accettate, non occorre lamentarsi di dogmatismo, rigidita', crocifissioni, e nemmeno chiamare batman. Basta spiegare le osservazioni e gli esperimenti. Semplice.

  • #118

    Thorm (sabato, 21 luglio 2012 21:16)

    Lorenzo cosa tiri fuori il record di interventi..qui ci sono articoli dove ho letto 300 o 500 commenti che caspita vuol dire? John Watson fa delle considerazioni sacrosante che non sono dogmatismo, sono realtà, sono verità che non sono nate rivelate ma sono suffragate da prove. Avete idea della differenza tra prova e teoria (strampalata) ?
    Piccaluga è un ingegnere, non è un fisico, non è un astronomo, non è un astrofisico. Si deve occupare di quello che sa fare non di Marte, quello è materia di Nasa, Esa, di gente che fa selezione e dopo decenni arriva a studiare e divulgare la verità. Questo complottismo fa ridere...come se le agenzie spaziali non avessero voglia se avessero le prove di divulgare informazioni che le farebbero felici per prime, ne aumenterebbero i finanziamenti e il prestigio.

    Più John Watson, meno Piccaluga. Con tutto il rispetto.

  • #119

    Elia (sabato, 21 luglio 2012 21:19)

    Tutta questa storia dei visi ha un solo nome...pareidolia, l'illusione subcosciente che tende a ricondurre a forme note oggetti o profili (naturali o artificiali) dalla forma casuale. L'associazione si manifesta in special modo verso le figure e i volti umani, e come succede sulla Terra succede su Marte. Che qualcuno pensi di scriverci un libro fa solo ridere. E ci siamo un mese a commentare anche questi visi...nuovi e vecchi. Robaccia.

  • #120

    Malles (domenica, 22 luglio 2012 14:32)

    Thorm è il primo uomo in nero che si manifesta pubblicamente.
    Bisogna avvertire Martin Mystère.

  • #121

    Silvio (domenica, 22 luglio 2012 14:53)

    Io Ossimoro Marte l'ho letto, riletto, studiato, ammirato. Il libro più affascinante che ho mai letto. Ora gente che non ne ha alcuna idea, che parla per luoghi comuni ed idee preconfezionate vene a raccontare che è robaccia. Ma la robaccia non è mai così ben costruita, non ha una tale logica e non lascia trasparire tante conoscenze multidisciplinari. Quallcuno qui è in errore nella certezza di rappresentare la scienza. Ma rappresenta solo la propria ottusità e ristrettezza mentale. Ma chi sono questi ...scienziati che pretendono di dirci come dobbiamo pensare? Trovo fondate e degne di attenzione le teorie di Piccaluga e nessunno venga ad impormi di cambiare idea. Piuttosto, Watson o chi altri per lei, si converta lei, ne guadagnerebbe in salute.

  • #122

    Lorenzo (domenica, 22 luglio 2012 15:50)

    @Thorm
    io l'ho notato, e puoi riscontrarlo anche tu, dove c'è Piccaluga c'è sempre gran partecipazione. Penso poi che un ingegnere possa ben esprimere dei pareri scientifici. O pensate che Von Braun avrebbe dovuto astenersi anche lui in quanto "solo" ingegnere? Piccaluga non è Von Braun? Forse, ma l'impostazione, piaccia o meno, è quella. Quanto al complottismo che fa ridere, ho letto degli articoli di Piccaluga in cui porta le prove del cover up attuato per sminuire e nascondere dei particolari imbarazzanti sfuggiti inavvertitamente. Piccaluga ha fatto un lavoro originale, direi unico nel suo genere, a livello mondiale. Sarà anche incappato in qualche errore, ma il suo lavoro rimane straordinario e fa volare l'intelligenza, contrariamente alle sterili querelle di Watson condite di piatto conformismo. Più Watson e meno Piccaluga? E' come dire "più Berlusconi e meno Grillo".

  • #123

    John Watson (domenica, 22 luglio 2012 18:18)

    @ Silvio

    "Ma la robaccia non è mai così ben costruita"

    Quindi tu valuti i contenuti del libro dal fatto che e' esteticamente piacevole? O dal fatto che Piccaluga riesce a costruire dei periodi in italiano corretto?

    "non ha una tale logica"

    Caro amico, i "si potrebbe pensare che", "sembrerebbe che", "non puo' essere altro che" non sono logica. Sono illazioni soggettive e non dimostrabili. Apriti un libro di matematica e capirai cos'e' la logica.

    "e non lascia trasparire tante conoscenze multidisciplinari."

    E il fatto che Piccaluga lasci trasparire tante conoscenze multidisciplinari non ti insospettisce un pochino? Nessuno e' esperto in tutti i settori dello scibile umano. Anche Einstein per esempio non sapeva granche' di matematica. Per questo motivo i lavori scientifici sono molto spesso collaborazioni tra individui con diverse specializzazioni. Fidati di me che un pochino me ne intendo. Ho discusso a lungo con Piccaluga e ho concluso che egli, come minimo, non capisce niente di astrofisica, planetologia e fisica delle particelle.

    "Ma chi sono questi ...scienziati che pretendono di dirci come dobbiamo pensare?"

    Mai sognato di dirti come pensare. Se vuoi pensare che su Marte c'e' la fata Morgana, fallo pure. Ma non pretendere che io annuisca in silenzio.

    "Piuttosto, Watson o chi altri per lei, si converta lei, ne guadagnerebbe in salute."

    Mi convertiro' volentieri, nel momento in cui tu o Piccaluga mi mostrerete una teoria consistente che spieghi le osservazioni e risponderete in modo coerente alle obiezioni che vi vengono mosse.

    @ Lorenzo

    "io l'ho notato, e puoi riscontrarlo anche tu, dove c'è Piccaluga c'è sempre gran partecipazione."

    Il che e' molto preoccupante.

    "Penso poi che un ingegnere possa ben esprimere dei pareri scientifici. O pensate che Von Braun avrebbe dovuto astenersi anche lui in quanto "solo" ingegnere?"

    Piccaluga non esprime pareri scientifici. Esprime pareri. Chiunque puo' parlare in ambito scientifico, purche' ne rispetti le regole. Cosa che Piccaluga non fa.

    "Piccaluga non è Von Braun? Forse, ma l'impostazione, piaccia o meno, è quella."

    Ah si? Perche' Von Braun andava forse in giro a raccontare la sua versione fantasiosa di ogni disciplina dello scibile umano, dalla planetologia alla fisica delle particelle, pretendendo che la gente gli desse ascolto senza presentare uno straccio di prova o di ragionamento coerente? L'impostazione non e' quella, manco per niente.

    "ho letto degli articoli di Piccaluga in cui porta le prove del cover up attuato per sminuire e nascondere dei particolari imbarazzanti sfuggiti inavvertitamente."

    Tipo gli alberi marziani che fanno sempre la loro bella figura sul sito ufficiale della NASA? O tipo le facce scoperte da Ianneo, che sono sempre su Google Earth? Ti do una notizia in diretta. Piccaluga non sa un accidenti nemmeno di analisi delle immagini digitali. Alterare un'immagine per cancellare artefatti digitali non e' coverup.

    "Sarà anche incappato in qualche errore, ma il suo lavoro rimane straordinario e fa volare l'intelligenza, contrariamente alle sterili querelle di Watson condite di piatto conformismo."

    L'intelligenza per volare ha bisogno di ali solide. Altrimenti cade rovinosamente al primo soffio di vento, come fanno le tesi di Piccaluga, che vogliate vederlo o meno.

  • #124

    Billy (lunedì, 23 luglio 2012 11:06)

    Trovo stupendi i libri e gli articoli di Piccaluga, ricchi di notizie e rivelazioni impossibili da reprire altrove. Non riesco purtroppo ancora a trovare l'ultimo numero di Ufo Notiziario con il suo recente articolo. Ci sono anche molti riscontri delle sue teorie, anche se non tutti. Proprio per questo non penso che con il suo libro abbia voluto fare un trattato per gli astrofisici, ma semplicemente affacciare delle ipotesi, cosa che fa con estremo garbo e con un fascino irresistibile. La sua astiosità si rivolge contro di lei: i tipi che con pedanteria e puntiglio vogliono sminuire la creatività e l'intelligenza (di cui certi libri sono permeati)fanno parte di un tipo di scienza molto datato che ha fatto enormi danni a tutti. Piccaluga porta tante ipotesi e tante immagini; se uno solo di esse fosse verificata cambierebbe la storia dell'umanità, probabilmente. Lei con la sua goffa pedanteria non cambierà mai niente, con certezza. Francamente mi fa un po pena, si sta ripetendo e incartando su se stesso senza trovare consenso da nessuna parte. Fossi in lei mi farei venire qualche dubbio. Piccaluga potrebbe anche aver torto su tutta la linea (anche se pare che sia il contrario) ma non cambierei quell' intelligenza con la sua triste pedanteria. La logica? Provi a insistere così con una donna e vediamo che fine che fa. Voglio dire che la logica è molto meno importante del fattore umano, di cui lei è molto povero.

  • #125

    John Watson (lunedì, 23 luglio 2012 22:22)

    @ Billy,

    "Proprio per questo non penso che con il suo libro abbia voluto fare un trattato per gli astrofisici, ma semplicemente affacciare delle ipotesi, cosa che fa con estremo garbo e con un fascino irresistibile."

    Nessun dubbio. Peccato che le intenzioni, il garbo, e il fascino non abbiano alcuna correlazione con il contenuto e/o la veridicita' delle suddette ipotesi.

    "La sua astiosità si rivolge contro di lei"

    Io non sono astioso. Dico semplicemente le cose come stanno, senza parlare a vanvera. Ogni mia affermazione e' dimostrabile.

    "i tipi che con pedanteria e puntiglio vogliono sminuire la creatività e l'intelligenza (di cui certi libri sono permeati)fanno parte di un tipo di scienza molto datato che ha fatto enormi danni a tutti."

    Primo, non so cosa sia questo "tipo di scienza molto datato" al quale ti stai riferendo. La scienza e' la stessa dai tempi di Galielo, e si basa sul metodo scientifico da quattrocento anni. Non e' un tipo di scienza molto datato che smentisce Piccaluga. E' la scienza in generale. Secondo, io non sminuisco ne' creativita' ne' intelligenza. Io sminuisco le ipotesi che non reggono la prova dei fatti.

    "Piccaluga porta tante ipotesi e tante immagini; se uno solo di esse fosse verificata cambierebbe la storia dell'umanità, probabilmente."

    Probabilmente. Peccato che nessuna di queste ipotesi si regga in piedi da sola, senza bisogno di dolose distorsioni della realta' da parte di Piccaluga. E peccato anche che l'ingegnere finga sistematicamente di non vedere le immagini che non si confanno alle sue tesi. Ce ne e' stata prova anche in questa discussione, con le immagini proposte da KOSLINE.

    "Lei con la sua goffa pedanteria non cambierà mai niente, con certezza."

    Non ho alcuna pretesa di cambiare alcunche'.

    "Francamente mi fa un po pena, si sta ripetendo e incartando su se stesso senza trovare consenso da nessuna parte."

    Non sono interessato a trovare alcun consenso, ma solo a dire la verita'. Se a te o ad altri non interessa, continuate pure a pensare che su Marte ci siano unicorni rosa. Credo che non ci perdero' il sonno.

    "Piccaluga potrebbe anche aver torto su tutta la linea (anche se pare che sia il contrario) ma non cambierei quell' intelligenza con la sua triste pedanteria."

    Contento tu. Scrivimi quando Piccaluga atterra a Stoccolma per ricevere il Nobel.

    "La logica? Provi a insistere così con una donna e vediamo che fine che fa."

    Che caspita di paragone sarebbe questo? Perche', se uno di mestiere fa il minatore e vuole rimorchiare una donna la prende a picconate?

    "Voglio dire che la logica è molto meno importante del fattore umano, di cui lei è molto povero."

    Questo puo' essere vero in certi ambiti della vita umana, ma certamente non in quello in esame qui. Prova a mandare un articolo ad Astronomy & Astrophysics dove scrivi che l'Universo non si espande perche' il tuo "fattore umano" rifiuta l'idea di un Universo che diventera' sempre piu' freddo e buio e morto. Poi fammi sapere cosa ti rispondono.

  • #126

    Valerio (lunedì, 23 luglio 2012 23:26)

    @Billy. Avevo terminato la discussione con il sig.Watson ritenendo improbabile un po di umiltà dialettica.Se anche questo signore avesse tutte le ragioni su questo confronto,il suo modo d'esprimersi non lo renderebbe lo stesso oltremodo simpatico.
    No! mi concedo un'ultima riga approvando il suo:
    " La logica?Provi a insistere così con una donna e vediamo che fine che fa. Voglio dire che la logica è molto meno importante del fattore umano,di cui lei è molto povero. "
    Le faccio i complimenti perchè non avrei detto di meglio,potrei solo aggiungere che al suddetto signore basta la VERA scienza che come si sa è femmina.
    con questo termino ogni mio intervento in materia dicendo che comunque non c'è acredine,solo un sorriso di circostanza

  • #127

    John Watson (martedì, 24 luglio 2012 20:36)

    @ Valerio.

    "Le faccio i complimenti perchè non avrei detto di meglio,potrei solo aggiungere che al suddetto signore basta la VERA scienza che come si sa è femmina."

    Il fatto che approvi quel ridicolo paragone mi fa capire quanto limitate siano le tue capacita' di ragionamento. Ignorare le critiche e metterla sul personale e' l'ultima risorsa di chi non ha argomenti. Non che la cosa debba riguardare te o nessun altro qui dentro, ma si da il caso che io sia felicemente sposato da alcuni anni. Quindi, evidentemente, quello che faccio per lavoro lo tengo distinto dalla mia vita privata, alla quale tu e il tuo amico vi state stupidamente attaccando.

    Detto questo, l'argomento di questo articolo ha la pretesa di voler essere scientifico, quindi non andate a piagnucolare sotto al letto se uso un linguaggio scientifico e cerco di applicare un metodo di indagine scientifica. Domandatevi piuttosto come mai Piccaluga non riesca a far quadrare le sue ipotesi in un tale contesto. In oltre centoventi commenti non ne ho letto uno che portasse un solo fatto a favore dell'ingegnere. Solo una catasta di "la scienza e' dogmatica", "la scienza ostacola", "la scienza nasconde", "ci vuole coraggio", "ci vuole fantasia", "ci vuole fattore umano".

    Pensateci sopra

  • #128

    Daniele (mercoledì, 25 luglio 2012 02:28)

    Non è importante come si pone John Watson, ma le prova che porta, o quello che dimostra...

  • #129

    Lorenzo (mercoledì, 25 luglio 2012 13:22)

    Francamente devo ammettere che Watson, in linea di principio, ha ragione. Quello che è sbagliato è il modo che lascia trasparire, forse involontariamente, troppa acredine e troppa intransigenza. Possibile che niente vada bene di ciò che ha pubblicato Piccaluga? Io che conosco tutti i suoi scritti so che ha avanzato ipotesi basate su elementi concreti e lo ha fatto ammettendo sempre di poter sbagliare. Alcune sue ipotesi trovano riscontri storici, archeologici, fotografici e scientifici. Ho letto un suo articolo in cui dimostrava che gli enti spaziali a volte "ritoccano" pesantemente le foto per far sparire dei particolari apparentemente artificiali. Le dimostrazioni sono così evidenti che non c'è niente da eccepire. Insomma, Piccaluga fa ipotesi straordinarie, ma porta anche dimostrazioni straordinarie, per quanto originali. Che poi possa aver sbagliato qualcosa, direi che dovrebbe essere normale e umano, in un campo in cui l'ignoto è il protagonista principale. Secondo la logica di Watson non bisognerebbe allora mai parlare degli argomenti che sono in buona parte misteriosi?

  • #130

    John Watson (mercoledì, 25 luglio 2012 14:35)

    @ Lorenzo,

    quando tu ritocchi una tua foto per rimuovere gli occhi rossi, lo fai perche' cosi' la foto e' piu' bella e la puoi mostrare ai tuoi amici? O lo fai perche' sei un alieno dagli occhi rossi che vuole nascondere la sua identita'? E' ovvio che gli enti spaziali ritoccano le foto che danno in pasto al grande pubblico, rimuovendo artefatti digitali. E' un'operazione di marketing.

    Non e' colpa mia se quello che pubblica Piccaluga e' sbagliato. E' colpa del suo modo di procedere. Egli ha una teoria in testa (Nibiru + Anunnaki + etc.) e piega/ignora/falsifica la realta' dei fatti perche' vi si adatti. Ovvio che, se la teoria di partenza e' sbagliata, tutto quello che segue sara' sbagliato. Fammi un esempio di questi "riscontri storici, archeologici, fotografici e scientifici" che hai menzionato, e ti dimostro che e' solo aria in padella.

    "Secondo la logica di Watson non bisognerebbe allora mai parlare degli argomenti che sono in buona parte misteriosi?"

    Assolutamente no. La scienza, per definizione, studia l'ignoto, cioe' gli "argomenti misteriosi". Pero' lo fa con un metodo preciso e rigoroso. Non basta vedere una foto a bassa risoluzione e dire "quello a me sembra un albero" per concludere che su Marte ci sono foreste.