E.T L'extraterrestre, 30 anni dopo Spielberg si racconta

L'11 giugno del 1982 la Terra veniva conquistata dall'irresistibile tenerezza di una creatura aliena. L' E.T. di Steven Spielberg poco aveva a che fare con i marziani a cui il cinema ci aveva abitutato: da "L'invasione degli ultracorpi" a "La cosa", l'umanità ha sempre dovuto combattere le invasioni extraterrestri. Il regista con "Incontri ravviscinati del terzo tipo", provò a sovvertire questa iidea, introducendo nell'immaginario collettivo l'ipotesi che non tutte le creature aliene fossero nemiche. Poi arrivò E.T. 
"Ho iniziato a pensare a E.T. mentre stavo girando Incontri ravvicinati. Allora immaginai: cosa sarebbe successo se il piccolo alieno fosse rimasto qui e non fosse riuscito a tornare all'astronave-madre?".
Buffo, basso e tozzo, più simile a un pinguino che a un alieno, con i suoi occhi grandi e malinconici ha catturato il cuore del mondo. 

"Ho sempre visto il piccolo alieno come una figura paterna, un saggio, un uomo-bambino, un vecchio-bambino. Ricordo quello che dissi al "burattinaio" Carlo Rambaldi: l'aspetto di E.T. deve essere infantile e vecchio allo stesso tempo! E lo ha fatto splendidamente con il suo pupazzo."
La delicatezza con cui è narrata l'amicizia del bambino Elliot con il piccolo "invasore", ha reso il film campione d'incassi ai botteghini internazionali, surclassando il record all'epoca detenuto da Star Wars.

"Le migliori scene del film sono quelle che ancora ci toccano. Quando la bicicletta vola oltre la luna e E. T. mormora "casa casa", il nostro cuore è pieno come la luna stessa."
Ma E.T è anche l'opera più personale del regista, quella che più di tutte lo ha toccato nel suo intimo: 
"È il mio film più personale, quello che più mi ricorda di me e del mio rapporto con mio padre. Quella storia era il mio modo per ricordare a tutti quanto sia importante il legame tra padri e figli"

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Marcy QUELLA CATTIVA X( (martedì, 22 maggio 2012 00:14)

    Secondo alcuni, film come E.T L'extraterrestre - Incontri ravvicinati del terzo tipo - 2001 Odissea nello spazio...e altri costutuirebbero una sorta di tirocinio subliminale per preparare la razza umana all'esisitenza di vita extraterrestre.

    Qui un interessante video a riguardo....realtà? fantascienza? ai posteri l'ardua sentenza.

    http://www.youtube.com/watch?v=7eBP2hGOhOQ

  • #2

    francesco (mercoledì, 13 giugno 2012 23:50)

    io penso ke noi siamo stati creati da qualche popolazione aliena forse qualche popolazione vissuta su marte andata via x fine ciclo del pianeta cioè la terra è posizionata al punto perfetto nel sistema solare poi in tutto il passato si documenta dai graffiti quadri ke venivano dei dal cielo con forme aliene e davano ispirazioni misteri come piramidi gli stessi maya ke conoscevano il sistema solare bah poi in 2000 anni l'uomo non ha inventato niente gli ultimi cento anni si è inventato di tutto capisco l'evoluzione mah tutto strano ce qualcuno ke ci indirizza x me e il21 12 2012 penso ci sara una sorpresa della verità e i film fantascientifici sono mezze verità piu di un regista l'ha ammesso film come et ultimatum alla terra indipendence day e tanti altri x me nascondono verità