Il "mostro" solare si prepara: in arrivo una terribile tempesta di particelle

Il 'mostro' si sta preparando. La grande macchia solare AR 1476, definita dagli esperti Nasa come un vero e proprio mostro per le sue dimensioni, in questi giorni sta crepitando con una serie di eruzioni solari di media entita' che stanno gia' facendo registrare i primi blackout nelle comunicazioni radio.

Al suo interno, pero', cova una enorme quantita' di energia che a breve potrebbe dare vita alle piu' potenti eruzioni solari, quelle di classe X, con effetti ben piu' pesanti anche sul nostro pianeta, che in queste ore sta entrando nella linea di fuoco.

Vediamo con quali conseguenze.

La macchia AR 1476, individuata dal Solar Dynamics Observatory (Sdo) della Nasa, si estende per quasi 160.000 chilometri ed e' visibile anche senza l'ausilio di telescopi solari, soprattutto durante l'alba e il tramonto. Diversi gli astrofili che in queste ore si stanno divertendo a fotografarla, come il torinese Stefano De Rosa, dell'Unione Astrofili Italiani (Uai), che durante l'alba sopra la basilica di Superga ha immortalato il 'mostro solare' in una fotografia che sta facendo il giro del web. In questi giorni la grande macchia sta scaldando i motori con una serie di eruzioni solari di classe M, fenomeni di entita' media la cui influenza si risente soprattutto nelle regioni polari e puo' provocare sia problemi nelle comunicazioni radio sia spettacolari aurore. L'ultima, di classe M5, e' stata registrata giovedi' 10 maggio e ha liberato un bagliore di raggi ultravioletti prontamente registrato dal Solar Dynamics Observatory.

L'Agenzia americana per gli oceani e l'atmosfera (Noaa) segnala gia' i primi occasionali blackout nelle comunicazioni radio, e prevede che nelle prossime 24 ore ci sara' una probabilita' pari al 75% di avere altre eruzioni di media entita', e una probabilita' del 20% di avere eruzioni di classe X, le piu' intense, in grado di scatenare tempeste magnetiche capaci di provocare il blackout nelle comunicazioni radio in tutto il pianeta. L'allerta si fa ancora piu' importante dal momento che la macchia si sta muovendo attraverso la superficie solare, e fra poco mettera' la Terra nel suo 'mirino'. Intanto gli astronomi amatoriali stanno trovando diversi modi per ingannare l'attesa. Per esempio Thomas Ashcraft, che vive in New Mexico, ha provato a catturare la 'voce' della macchia solare registrando le forti onde radio corte provenienti dall'esplosione.

 

Eruzione solare diretta verso il nostro pianeta

Dopo la segnalazione della gigantesca macchia AR 1476 recentemente comparsa sulla superficie della nostra stella e definita dagli esperti della Nasa un ''mostro'' per le sue dimensioni, gli osservatori solari hanno registrato un'eruzione che dalla superficie del Sole ha scagliato verso il nostro pianeta un vento di particelle ad alta energia che sta viaggiando alla velocita' di oltre mille chilometri al secondo. Gli esperti del Centro Goddard della Nasa prevedono che lo sciame di particelle possa raggiungere il campo magnetico terrestre nella serata di lunedi' 14 maggio. Fin da ieri le previsioni delle Nasa, come quelle dell'Agenzia americana per l'atmosfera e gli oceani (Noaa), consideravano inevitabile che il vento sollevato da un'eruzione solare investisse in pieno la Terra, dopo aver avvolto Venere: la grande macchia AR 1476 e' infatti rivolta verso il nostro pianeta.

Ansa.it

Scrivi commento

Commenti: 28
  • #1

    Luca (domenica, 13 maggio 2012 03:13)

    Stavo seguendo anch'io. Sembra veramente da tenere d'occhio.
    Come potrete leggere nel post sul forum,le notizie di pochi giorni fa la descrivevano come "avvenimento d'intensità non superiore a "C".
    Che,sulla scala di pericolosità, è esponenzialmente meno importante di una "X" al 20 %
    Lo dicevo che era da tenere d'occhio.
    Poi magari si limiterà a farci stare un po' in "attenzione" e niente più.

    Qui sotto,se vi interessasse,troverete l'evolversi della notizia prima di questo articolo di Ufoonline.

    http://freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=10235712

  • #2

    vradox (domenica, 13 maggio 2012 08:56)

    speriamo faccia fuori i cellulari e le radio così quieto un po'... :-()

  • #3

    Albè (lunedì, 14 maggio 2012 11:06)

    Spero che arrivi, che ci faccia rimanere al buio per 20 anni E SOPRATTUTTO CHE AZZERI TUTTI I DATABASE DEL PIANETA! niente più banche per 20 anni!!!! e speriamo per il resto dell'eternità!

  • #4

    Scettico (lunedì, 14 maggio 2012 11:31)

    Certo Albè così torni al medioevo...che genialità!

  • #5

    Albè (lunedì, 14 maggio 2012 13:33)

    scettico, se non sai taci, è ESATTAMENTE QUELLO CHE IL RISCHIO IN CUI SI INCORRE NEL CASO DI UNA TEMPESTA SOLARE TROPPO FORTE! GENIO!

  • #6

    Scettico (lunedì, 14 maggio 2012 16:30)

    Appunto comunistello da strapazzo. Niente più banche ma anche niente più benzina e quindi niente raccolta dei rifiuti per le strade, e quindi niente servizi, quindi tutti i conti correnti azzerati, quindi niente ambilanze che soccorrono gli anziani. Eccoti accontentato piccolo no global

  • #7

    Albè (lunedì, 14 maggio 2012 16:45)

    ma ci sei o ci fai?? conosci il significato del termine "sarcasmo"... hai letto gli altri commenti?? senti povero frustato, cerca altri lidi o altri bersagli su cui scaricare la pesantezza della sfortuna che ti ha colpito... se il mondo ti è contro e nessuno ti calcola non è colpa mia... e poi anche se fossi comunista? a te che te frega? dovrei renderne conto a te? se auspicassi un nuovo medioevo per l'umanità dovrei chiedere prima un tuo parere?? guarda mi spiace per te e per la tua vita... ma sono problemi tuoi. cercati qualcun'altro a cui rompere, qua non becchi più! Au revoir "scettico"

  • #8

    alx (lunedì, 14 maggio 2012 17:25)

    Si certo una delle migliaia di eruzioni in milliardi di anni emmm per tornare sul argomento le banche esistevano molto ma mooooolto prima già dai sumeri per capirci quindi al alba del umanità già umanità forze e quella il problema credo que la abbiamo dimenticata per strada

  • #9

    Bruno (lunedì, 14 maggio 2012 17:34)

    E' solo da qualche giorno che circola questa notizia , eppure scienziati ed autorita' lo sapevano gia' da tempo , perche' avvisare solo quando il fatto non si puo' piu' nascondere ? e comunque succeda quel che succeda , se si dovesse tonare al medioevo....forte!!!!! non devo piu' pagare il mutuo...
    ALBE'... se vuoi puoi venire a trovarmi...dalle mie parti ci sono colture e cacciagione in abbondanza ahahahahahah E' MOLTO IMPORTANTE RICORDARSI SEMPRE CHE IN CASO DI CALAMITA' NATURALI E NON , LA COLLABORAZIONE E' FONDAMENTALE

  • #10

    Albè (lunedì, 14 maggio 2012 17:38)

    ora, Alx vedi, l'argomento non sono le banche, LA MIA ERA SOLO UNA BATTUTA. e comunque le banche per lo stesso concetto che rappresentano, possono essere al massimo venute dopo l'invenzione del denaro! e non dai tempi dei sumeri! al tempo dei sumeri alcuni ricchi benestanti affidavano i propri averi ai sacerdoti. la banca, per come lavora e per come viene intesa oggigiorno, affonda le radici della sua storia e della sua nascita nel medioevo. e non c'entra nulla col sistema utilizzato dai sumeri o da altre popolazioni nell'antichità che ricorrevano al baratto per effettuare scambi. detto questo la mia era solo una battuta visto che vradox nel commento precedente al mio (commento #2) sperava che la tempesta solare che dovrebbe interessare oggi il nostro pianeta zittisse radio e cellulari. SOLO UNA BATTUTA, NON IL TEMA DELLA DISCUSSIONE, CHE INVECE è LA TEMPESTA SOLARE DESCRITTA NELL'ARTICOLO SOPRA. :)

  • #11

    Albè (lunedì, 14 maggio 2012 17:40)

    @Bruno un salto lo faccio volentieri anche senza tempesta solare! ahhaahah ci facciamo una bella mangiata!

  • #12

    Bruno (lunedì, 14 maggio 2012 17:46)

    Ok Albe' , ovviamente quello delle banche , era solo una battuta , giusto per sdrammatizzare... comunque mia moglie cucina da Dio...ahahahaha

  • #13

    Bruno (lunedì, 14 maggio 2012 17:56)

    al di la delle battute , quello che mi preoccupa di piu' e' il fatto che nemmeno nei quotidiani e notiziari nazionali non sia menzionato una riga di tutto cio' , ovviamente la questone desta molta piu' preoccupazione del normale.

  • #14

    Bruno (lunedì, 14 maggio 2012 18:20)

    In Nordamerica, per esempio, si stanno già verificando le prime conseguenze, con tanto di problemi alle comunicazioni via radio. A rilevare i primi blackout è stato il Noaa (Agenzia americana per gli oceani e l’atmosfera), che ne prevede purtroppo tanti altri, si spera di entità “ridotta”…

    Gli esperti di tutto il mondo stanno tenendo monitorata la macchia solare per cercare di aggiornare costantemente sulla situazione e sugli eventuali “problemi” che potrebbe comportare sul nostro pianeta.

    Quello che già sappiamo è che l’intensa attività solare deriva prevalentemente dall’avvicinarsi al picco massimo del ciclo undecennale del Sole, il cui “culmine” è previsto per la Primavera del 2013.

  • #15

    alx (lunedì, 14 maggio 2012 18:35)

    Era per dire que il problema della nostra società no sono le banche ma il fatto che nelle calamità no credo sia questa noi diamo il peggio nella mia citta in cile e bastato un giorno senza elettricita per il far west assoluto altro che medioevo io fossi in te Bruno lo prenderei sul serio no si sa mai

  • #16

    Bruno (lunedì, 14 maggio 2012 18:58)

    @ALX, fidati che ho preso molto sul serio la situazione , come ho detto prima , cerco solo di sdrammatizzare ad una situazione che probabilmente ci mettera' in ginocchio . per fortuna non abito in citta' , ma in un piccolo paesino di collina circondato da boschi . Il vantaggio e' che con un po di fortuna riesci ad arrangiarti , lo svantaggio e' che i soccorsi forse non arriveranno mai , e comunque da padre di famiglia ti dico che purtroppo temo al peggio

  • #17

    Leoplax (lunedì, 14 maggio 2012 21:17)

    Aldilà di qualche flare classe M che ha recato qualche disturbo alle comunicazioni e a qualche satellite, personalmente credo non ci saranno dei classe x, certo tutto dipende dalla AR 1476, ma sembra per adesso che sia tutto fumo e niente arrosto, stiamo a vedere, ma secondo me le altre AR sono troppo piccole.
    Una cosa interessante che ho notato è che da parecchi mesi il Sole stia cercando di invertire i poli ma non ci riesce completamente, trovandosi così in una fase di stallo, tutto ciò potrebbe arrecare grandi cambiamenti a livello di polarità sul Sole, il mistero è che non si riesce a capire la causa di questo rallentamento avvenuto dentro la stella...
    Mi vien da pensare che il Sole stia cambiando polarità, passando da due a quattro poli (quadripolare), era stato scritto anche qualche articolo in merito, stiamo a vedere...

  • #18

    Giotto (lunedì, 14 maggio 2012 21:26)

    Non per essere fatalista ma un flare solare di grandi dimensione non è per niente contrastabile da noi umani. Fare molti discorsi come de fossimo Dio non serve, siamo precari in questo modo ...di passaggio.
    Stessa cosa vale per un lampo di raggio gamma o per l'esplosione di un buco nero.
    Se e quando succederà semplicemente saremmo spacciati.

  • #19

    XXX (lunedì, 14 maggio 2012 22:10)

    Albè senza banche? MAGARI!!!!!! E ci sarebbe pure la soluzione, ma la gente non è pronta. Dai un occhiata a questo link.

    http://felicitaannozero.altervista.org/index.php?option=com_content&view=article&id=48&Itemid=55

  • #20

    XXX (lunedì, 14 maggio 2012 22:15)

    Quell'altro genio di scettico nel 2012 parla ancora della benzina.....non sa che esiste una cosa che si chiama energia alternativa. Che poi le varie compagnie petrolifere la bloccano è un'altro conto.

    In evenienza di qualsiasi catastrofe si potrebbero accelerare gli studi di queste energie alternative.

  • #21

    Scettico (lunedì, 14 maggio 2012 22:39)

    XXX ma guarda che viviamo in un mondo collegato furbacchione! Le energie alternative per funzionare hanno bisogno di avere l'energia incanalata, i pannelli solari devono essere montati, trasportati, fabbricati. Se si blocca tutto chi li produce. Ma è così evidente, avete lo sguardo fisso su una cosa senza sapere che basta una piccola crisi del petrolio per farci precipitare di nuovo nell'800. Studiate un pò di storia e di economia.

  • #22

    XXX (lunedì, 14 maggio 2012 23:31)

    @Scettico ma achi dici di studiare...ma perfavore!!!!!

    L'energia solare forse era l'ultima che dovevi mensionare....specialmente se sarà propio il sole a crearci questi problemi

    Tu forse non lo sai ma le macchine a idrogeno sono già realtà.....ma sono propio le varie compagnie che non permettono lo sviluppo o la messa in produzione di queste nuove tecnologie.

    E' propio per questo dicevo che bisognerebbe pensare in modo concreto a nuove energie alternative in caso di qualsiasi tipo di catastrofi.

    Dai tutta tutta questa importanza al petrolio e ti adatti come un ciuccio con i paraocchi a quello che ti propinano. Per te se finisce il petrolio è finito il mondo........mi sa che hai una visione un po ristretta del mondo.

  • #23

    Scettico (lunedì, 14 maggio 2012 23:55)

    Proprio si scrive con la R non propio senza R
    si dice Menzionare con al Z non Mensionare la la S

  • #24

    XXX (martedì, 15 maggio 2012 00:06)

    la z e la s sono vicine si puo' sbagliare digitando.

    per il propio esiste una variante del linguaggio popolare.

    Cmq il senso del 22 penso sia comprensibile

  • #25

    Albè (martedì, 15 maggio 2012 09:08)

    @XXX ahahhaah grande XXX! pensavo ci avessi abbandonati! durante la pausa pranzo controllerò il link grazie e buona giornata!

  • #26

    Bruno (mercoledì, 16 maggio 2012 15:48)

    momentaneamente i vari disturbi elettrici pare che si siano verificati solo in nord america , mentre in siberia , dove si vive come 150 anni fa' i danni ad apparecchiature elettriche sono minime...nel mentre... io mi sono parato il c..lo...ed ho iniziato ad allevare polli e taccini

  • #27

    GINO CUSANNO (mercoledì, 16 maggio 2012 17:09)

    spero sia di monito ai miei ex suoceri ed alla mia ex moglie che dopo avermi depredato di tutto, famiglia, figli, casa, asseriscono che la dignità di un uomo è ben poca cosa senza soldi...."che ci mangi con la dignita?".....allora aspettiamo e vediamo

  • #28

    Bruno (mercoledì, 16 maggio 2012 18:58)

    A volte e' brutto da dire,ma...alla fine chi sbaglia paga...
    buona fortuna @GINO