Luna Gigante 2012: Occhio al cielo, domani arriva lo spettacolo

Quella di domani sera sarà davvero una Luna gigante. Secondo i calcoli degli astronomi della Nasa, infatti, il nostro satellite apparirà più grande del 14 per cento e il 30 per cento più luminoso. Un effetto dovuto alla sua posizione: si troverà nel suo perielio (il punto più vicino alla terra nella sua orbita ellittica di rivoluzione attorno al pianeta) a 356.955 chilometri di distanza, e contemporaneamente sarà plenilunio. Quella di sabato 5 maggio sarà dunque la luna piena più luminosa di tutto l'anno, che offrirà uno spettacolo particolarmente suggestivo soprattutto nel momento della sua 'alba' quando, bassa sull'orizzonte, l'illusione ottica la farà apparire più grande ancora. 

Non solo in passato, ma anche in tempi più recenti, la grande Luna è stata considerata foriera di catastrofi naturali, collegata in particolare al verificarsi di grandi terremoti. Una relazione che non ha mai trovato un riscontro scientifico se non quello di maree più accentuate dovute alla maggior forza gravitazionale per la ridotta distanza. L'ultima 'super Luna' è stata osservata a marzo dell'anno scorso, quando si trovava ancora più vicina al nostro pianeta (356.577 chilometri)

Scrivi commento

Commenti: 8
  • #1

    MaxMas (venerdì, 04 maggio 2012 16:58)

    ..a chi non fosse venuto in mente: marzo 2011 - giappone

  • #2

    Scettico (venerdì, 04 maggio 2012 17:03)

    MaxMas e tutti gli altri 2 milioni di anni in cui c'è stata luna gigante e non è successo niente? :)

  • #3

    apl (venerdì, 04 maggio 2012 17:45)

    chi lo dice che le altre volte non è successo niente?
    la mia non è una provocazione, ma una curiosità... non sono informato, ma l'ultima volta che c'è stata la luna gigante c'è stato anche un forte terremoto... in effetti un dubbio mi soge ;-)

  • #4

    Gianni Sofri (venerdì, 04 maggio 2012 17:57)

    Da Astronomo posso dire che la teoria che super Luna può essere pericolosa, per esempio, nel favorire i terremoti per effetto dell’attrazione che esercita sul nostro pianeta è una constatazione che non ha appiglia... I terremoti dipendono da moltissimi fattori , il principale è elementare, il movimento della tettonica a zolle, ma ne sappiamo ancora poco delle dinamiche, tanto che non riusciamo a prevederli, figuriamoci se possiamo collegarli con la posizione dei corpi celesti. L'attrazione gravitazionale della Luna è provata solo sulle Maree.

  • #5

    apl (venerdì, 04 maggio 2012 18:03)

    Sempre parlando da profano... come mai la forza di gravità della luna ha effetto solo sull'acqua e non può averlo anche sulle "zolle"?
    Mi spiego: da quello che ho capito, la teoria delle tettoniche a zolle sostiene che queste siano in un equilibrio "precario" e quando avviene qualche mutazione a questo equilibrio avviene un terremoto. Come mai la forza di attrazione gravitazionale della luna non può interferire con queste forze?

  • #6

    Insider (venerdì, 04 maggio 2012 18:03)

    Solo una constatazione: il sisma in giappone è avvenuto l'11 marzo 2011, la superluna di marzo capitava invece nel giorno 19.

    C'è un interessante articolo di Bad Astronomy sulla non correlazione tra superluna e sisma:

    http://blogs.discovermagazine.com/badastronomy/2011/03/11/no-the-supermoon-didnt-cause-the-japanese-earthquake/

    Vi è anche la versione tradotta in italiano:
    http://www.queryonline.it/2011/03/12/no-la-%E2%80%9Csuperluna%E2%80%9D-non-ha-causato-il-terremoto-in-giappone/

  • #7

    Gianni Sofri (venerdì, 04 maggio 2012 18:49)

    Apl ti rispondo volentieri,
    l' influenza che la forza di gravità della Luna esercita sulla Terra dipende dalla massa e dalla densità rapportato alla distanza. La luna per esempio, pur immensamente più piccola del Sole, influisce sulla Terra in maniera percepibile con le Maree perchè è molto più vicina alla Terra di quanto non lo sia il Sole.
    Naturalmente i mari e gli oceani sono liquidi, hanno una densità e una massa inferiori alla crosta terrestre o alla roccia che è più densa e quindi e quindi subiscono maggiormente gli effetti dell'attrazione lunare.
    Se la Luna fosse molto più grande e molti più vicina capiterebbe che nel Perielio (punto più vicino alla Terra della Luna) scatenerebbe davvero grosse influenze climatiche e sismiche. Spero di essermi spiegato chiaramente

  • #8

    Yale (venerdì, 04 maggio 2012 23:33)

    Non me la perderà tempo permettendo...e poi è anche di sabato sera