Mario D'Ignazio: mistero indaga sul veggente pugliese che vedrebbe la Madonna

Le premesse ci sono tutte per una Medjugorje in salsa pugliese: un veggente - o presunto tale - che dice di vedere la Madonna il 5 di ogni mese; due segreti (uno reso pubblico, l'altro strettamente custodito nel cuore del "veggente); il sole che si sarebbe messo a danzare come a Fatima nel 1917; e infine un arcivescovo che non ci sta e contesta una serie di affermazioni e scelte fatte dal "veggente", dichiarando per il momento che quanto accade "non appare soprannaturale" e che il presunto veggente è "del tutto lontano" dalla Chiesa. Il tutto condito con testimonianze di guarigione e pellegrini/visitatori da ogni parte della Puglia: benvenuti a Brindisi, contrada Santa Teresa, dove dal 5 agosto 2009 Mario D'Ignazio, classe 1984 (stasera sarà a "Mistero, la trasmissione di Italia Uno), sostiene di vedere la Madonna e di ricevere mensilmente dei messaggi, oltre a sostenere di aver ricevuto le stigmate. Al fenomeno, dichiarato "non soprannaturale" dall'Arcivescovo di Brindisi-Ostuni, Rocco Talucci, dopo una serie di incontri con il giovane e alcuni rilievi mossi alle attività svolte nel "Giardino benedetto" del suo villino, è anche dedicato un sito. Un titolo non attribuito da alcuna autorità ecclesiastica alla Madonna, dove si svolgono processioni e incontri di preghiera non autorizzati dalla Chiesa (offerte di denaro incluse). 

IL "VEGGENTE" - D'Ignazio, o anche "Il piccolo della quercia" come sostiene di essere stato chiamato da Gesù Cristo in persona nel corso delle sue estasi, si è diplomato all'alberghiero e ha lavorato come aiuto cuoco e contadino nella campagna dei suoi, una famiglia umile e operaia. Il 5 agosto 2009 gli appare la Madonna, ai piedi di un ulivo (da lei dichiarato sacro) del suo terreno in quel di contrada Santa Teresa, e lo invita a pregare il Rosario ogni venerdì, all'aperto e in campagna. Nel corso delle visioni Mario dice di vedere anche Gesù e di aver ricevuto la Comunione nel novembre 2010 da Cristo e dalla Madonna. D'Ignazio riceve la rivelazione di alcune preghiere e avrebbe previsto in forma di profezia un forte terremoto, associato a quello verificatosi l'11 marzo 2011 in Giappone. Cristo avrebbe detto a D'Ignazio: "Figliolo molti segni ho dato  per far riconoscere che qui a S. Teresa lo Spirito è all'opera .  Ho fatto danzare il sole  e lo (sic) colorato dell'azzurro celestiale , esso ha anche pulsato ricordandovi in tal modo il Mio S. Cuore che pulsa per voi d'un Amore Infinito . Fiumi d'Olio Santo  , l'Olio della Consolazione e della Prosperità sono scesi dalla statua della Tutta Santa . Ho mostrato alla gente il Mio Dolore di Uomo-Dio mediante te Mio confidente  e martire .  La S.s. Comunione Eucaristica  è stata da Me e Mia Madre portata a te , ma i cuori sono chiusi . Davvero questa umanità è cieca e sorda ai Miei Appelli. Nemmeno a ciò che vedono credono più gli uomini poiché persi nell'oblio dell'io distorto ..". Già: il veggente ha fatto preparare una statua della Madonna vestita secondo quanto lui vedrebbe nel corso delle apparizioni (che ogni 5 del mese offrono anche un messaggio in cui la Vergine inviterebbe alla conversione, sulla scia di Medjugorje), che avrebbe trasudato non solo sangue ma anche olio ritenuto "santo" e che avrebbe guarito le ustioni di un giovane pugliese.

CHE COSA DICE LA CHIESA- In effetti non sono mancate le conversioni e molti giovani dichiarano di essersi riavvicinati alla Chiesa. Ma la Chiesa, da sempre, va con i piedi di piombo su queste vicende. Innanzitutto perché, come insegna il Magistero, la Rivelazione è già avvenuta: è quanto è scritto nei Vangeli e nella Bibbia. Questo deve bastare al cattolico per credere. Tale Rivelazione è ritenuto "pubblica", perché operata in persona e pubblicamente da Gesù nei tre anni precedenti la morte e resurrezione. Ma questo non impedisce a Dio di agire nella storia con delle rivelazioni di tipo "privato" (come quanto accadrebbe a Brindisi). In questo campo il fedele è libero di scegliere se credere oppure no, dal momento che tali rivelazioni non aggiungono né tolgono alcunché a quanto contenuto nel Vangelo. La Chiesa si pronuncia solo quando questi fenomeni cessano, e comunque tenendo sempre un dialogo e un occhio attento su quanto accade per evitare abusi. Questo spiega perché, ad esempio, la Chiesa si è pronunciata su Lourdes e Fatima, ma non ha ancora parlato di Medjugorje. E nel caso di Brindisi monsignor Talucci è andato ben oltre la semplice prudenza tipica della Chiesa in queste situazioni.

 

SANTUARIO E RITI ABUSIVI- Le disposizioni sono state emanate (protocollo 7/12, che riportiamo in versione integrale) nel gennaio di quest'anno. Monsignor Talucci, "fatto il doveroso e attento discernimento" su quanto accaduto a Santa Teresa, "viste le tante contraddizioni che circondano il fenomeno che non appare soprannaturale", stabilisce che il "giardino" non può essere considerato luogo di culto e pellegrinaggio, invitando i fedeli a "non partecipare agli incontri", suggerendo loro che per pregare è meglio farlo nelle propri parrocchie e chiese. Non solo: Talucci definisce "illegittimo il programma che ivi si svolge" e cioè "che prevede processioni, statue, immaginette, titoli, ex voti, preghiere di guarigione, attrezzatura da santuario, offerte in danaro", e questo "perché manca ogni autorizzazione da parte della Chiesa, da cui si ritiene lontano lo stesso presunto veggente". Gia: le preghiere e i santini devono avere l'imprimatur, cioè l'autorizzazione dell'Ordinario del luogo (ossia il vescovo locale), così come i santuari debbono essere "eretti", ossia devono essere costituiti secondo quanto richiede la Chiesa e per autorizzazione sempre del vescovo. Autorizzazione che qui non c'è stata. In altre parole santuario e riti sono abusivi. E dalla Chiesa viene ritenuto "lontano" anche D'Ignazio. In altre parole, per monsignor Talucci, tutto quello che accade a Santa Teresa non ha niente a che fare con il cattolicesimo. Tanto che vieta ai sacerdoti "di svolgere celebrazioni, guidare pellegrinaggi, organizzare assemblee". Di tutto questo, sul sito dedicato alle apparizioni, non c'è traccia. Almeno alla data di oggi, 24 aprile 2012, in cui l'abbiamo consultato.

UN DIALOGO DIFFICILE- Talucci è arrivato a queste decisioni dopo un percorso accidentato. Il primo colloquio tra lui e il veggente avviene il 30 aprile 2010, solo dopo che il 16 aprile l'arcivescovo ha scoperto l'esistenza delle apparizioni leggendo i giornali locali e vedendo le tv brindisine. Già nel primo colloquio, come risulta dal comunicato stampa dell'Arcidiocesi pubblicato il 3 maggio di quell'anno, "sono emerse numerose riserve, risultando confusa l'identità delle stesse presunte apparizioni, pur mantenendo il rispetto per le scelte personali". Cioè: che cosa avrebbe visto Mario? Non è chiaro, almeno al momento. Talucci fa dire al suo ufficio stampa che il colloquio, soltanto "informativo", si è chiuso senza "motivi di approvazione o disapprovazione". E sottolinea, a proposito del mancato colloquio nell'immediatezza dei fatti, lamentando la "spettacolarizzazione dei fenomeni" da parte dei media, che il "il soggetto" debba essere più dedito "alla riservatezza, alla preghiera e alla comunione ecclesiale, evitando una indebita diffusione di messaggi". Passa quasi un anno e, il 18 marzo 2011, l'Arcidiocesi rende noto un altro comunicato. Stavolta l'Arcivescovo calca la mano: D'Ignazio, seguito con vari colloqui e con la prudente attenzione della Chiesa (peraltro un dossier è stato inviato in Vaticano sul caso), viene sconfessato: "Ad oggi l'unica voce autentica è quella dell'Arcivescovo", richiamando il veggente a riferire tutto all'autorità ecclesiastica e attenderne il responso, anche perché, ricorda Talucci, "C'è tempo per dichiarare una verità, è difficile correggere un abbaglio". E ancora: "La comparsa di macchie di sangue sulle mani non significa automaticamente stimmate. Tutti gli elementi che accompagnano il fenomeno sono lontani da quella semplicità che di solito caratterizza i fatti prodigiosi". Ma: "La prudenza suggerisce di non negare il fatto, perché lo si osserva, e di non riconoscerlo perché prematuro". Però l'Arcivescovo una cosa la riconosce, questa: "L'effetto più serio, forse è solo il clima di preghiera, e questo deve orientare il fedele alla partecipazione alla vita ordinaria delle Parrocchie, dove si ascolta il Vangelo, si riceve l'Eucaristia, si invita all'amore vero verso Dio e verso il prossimo. Il sensazionale passa, l'ordinario resta".

 

TALUCCI DICE NO. E SU INTERNET QUALCUNO ACCUSA IL VEGGENTE: E' UN BUGIARDO- Insomma, l'Arcivescovo di Brindisi-Ostuni assume, a causa dell'eccessivo clamore creatosi attorno alla vicenda e alla mancanza di obbedienza del veggente, la decisione di vietare pellegrinaggi (che si fanno ai santuari, e la villetta dei D'Ignazio non lo è), processioni, "l'esposizione di cartelli indicatori, la produzione di immaginette, scrivere titoli mariani e preghiere proprie, sistemare altarini e fare associazioni". Nel gennaio 2012 arrivano tre no, questi: "Se il giovane, destinatario di "rivelazioni", con il pretesto di obbedire alla Beata Vergine e a Dio, non sente il dovere di rapportarsi alla Chiesa, all'Arcivescovo, è libero di farlo, ma questo non è modo ecclesiale. Se vuole organizzare manifestazioni religiose nella campagna di sua proprietà, lo fa per sua libertà personale e familiare, ma non è forma ecclesiale. Se vuole servirsi dei mezzi di comunicazione per propagandare i vari fenomeni, di cui si prende atto solo sulla sua parola, e accogliere inviti per recarsi in diversi luoghi a parlare del fenomeno, se ne assume la responsabilità, ma non è secondo consuetudine ecclesiale". Poi nel comunicato Talucci osserva che: "Sembra che si dia più cura e importanza all'accoglienza di pellegrinaggi, alla diffusione di interventi su giornali e riviste, su emittenti televisive e siti o a testimonianze dirette, che non ad un cammino di fede di livello veramente ecclesiale". E ne ha anche per "l'irascibilità dei familiari del giovane verso coloro che dimostrano di non credere al presunto fenomeno". Non ci crede nemmeno un utente di youtube che, col nome di Causticasoda accusa D'Ignazio di essere un falso veggente ed ha anche un sito in cui sostiene di avere le prove della presunta impostura.
Insomma, la vicenda sembra essere arrivata a un punto di frattura. Da un lato l'Arcidiocesi, non convinta della bontà delle intenzioni di D'Ignazio; dall'altra un veggente - vero o presunto tale - che continua a procedere malgrado quanto chiestogli dalla Gerarchia.

 

AffariItaliani

Commenti: 35 (Discussione conclusa)
  • #1

    Maoista (giovedì, 26 aprile 2012 21:56)

    "D'Ignazio, o anche "Il piccolo della quercia" come sostiene di essere stato chiamato da Gesù Cristo in persona nel corso delle sue estasi"

    Ho smesso di leggere dopo questa frase....uno che parla con Gesù non lo posso reggere. Già mi devo sorbire tutti i veggenti che colloquiano con la Madonna.

  • #2

    XXX (venerdì, 27 aprile 2012 00:26)

    @Maoista probabilmente è vero....Gesù Cristo deve avere il suo numero di cellulare

  • #3

    Albè (venerdì, 27 aprile 2012 02:21)

    La foto è agghiacciante....

  • #4

    Urcaburca (venerdì, 27 aprile 2012 03:49)

    Aridatece i tre pastorelli...

  • #5

    Delta Force (venerdì, 27 aprile 2012 09:28)

    Non pensavo di sentire e vedere ancora 'ste cose al giorno d'oggi.

  • #6

    MM (venerdì, 27 aprile 2012 10:30)

    Ho visto il servizio ieri sera. Sarà pure un veggente ma io sono come San Tommaso: devo vedere e credere con i miei occhi. Non mi basta un servizio o un articolo per farmi abboccare. Però ci tengo a dire che sono cristiano e credente.

  • #7

    Eone Nero (venerdì, 27 aprile 2012 11:10)

    Per chi crede è utile ricordare Matteo 7,15-20

    "In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: "Guardatevi dai falsi profeti che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro sono lupi rapaci. Dai loro frutti li riconoscerete. Si raccoglie forse uva dalle spine, o fichi dai rovi? Così ogni albero buono produce frutti buoni e ogni albero cattivo produce frutti cattivi; un albero buono non può produrre frutti cattivi, né un albero cattivo produrre frutti buoni. Ogni albero che non produce frutti buoni viene tagliato e gettato nel fuoco. Dai loro frutti dunque li potrete riconoscere"."

    Dalla 2 lettera ai Corinzi 11,11-15

    "[11]Questo perché? Forse perché non vi amo? Lo sa Dio! [12]Lo faccio invece, e lo farò ancora, per troncare ogni pretesto a quelli che cercano un pretesto per apparire come noi in quello di cui si vantano. [13]Questi tali sono falsi apostoli, operai fraudolenti, che si mascherano da apostoli di Cristo. [14]Ciò non fa meraviglia, perché anche satana si maschera da angelo di luce. [15]Non è perciò gran cosa se anche i suoi ministri si mascherano da ministri di giustizia; ma la loro fine sarà secondo le loro opere. "

  • #8

    sandor (venerdì, 27 aprile 2012 13:55)

    io invece ho smesso di leggere dopo "Ho fatto danzare il sole e lo (sic) colorato dell'azzurro celestiale"

  • #9

    dolcecrudo (venerdì, 27 aprile 2012 14:15)

    Io non credo assolutamente alla buona fede di costui ma ritengo che i prelati non abbiano alcuna esclusiva sul culto della madonna....e non credo nemmeno alla buona fede dei prelati!

  • #10

    ottavio (venerdì, 27 aprile 2012 16:56)

    Però ieri sera a Mistero hanno fatto notare che nei prelievi fatti con il sangue delle ferite(stimmate)?non si è riscontrato nessun componente estraneo come soda, acidi od altro che possa far pensare ad un raggiro da parte del veggente.Come si sarebbero formate allora?Il mistero naturalmente rimane,personalmente non credo che il"veggente"stia mentendo,dubito anche però che sia una apparizione Mariana.Si dice che la fede è un dono. Chi non c'è l'ha può sempre dire che la scienza in futuro riescirà a dare una spiegazione dei tanti fenomeni che la nostra epoca spaccia per verità insondabili

  • #11

    Mirko (venerdì, 27 aprile 2012 17:02)

    Allora mettiamo le cose in chiaro per non far passare tutti quelli che ci vanno come rincoglioniti.

    Questo ragazzo ha prima delle apparizioni mani e piedi perfetti....parlo perchè ci è andata mia madre di cui mi fido ciecamente e mi ha descritto bene le condizioni di Mario prima. Subito dopo si formano dal nulla ...ripeto DAL NULLA delle ferite. Cosa siano non lo so, quello che posso dirvi è che sempre mia mamma mi ha detto che è rimasta letteralmente sconvolta da come sono comparsi quei segni.
    Altro aspetto non secondario è la grande disponibilità del ragazzo a farsi controllare, si è messo a disposizione si è fatto prelevare tessuto per controlli, si vedeva che era sereno e non aveva nulla da nascondere.
    Adesso può darsi che sia un falsone, ma resta il fatto che quello che gli succede per ora non può essere spiegato... non so se sia opera di Dio ma so che non è opera sua ne di acidi o trucchi e questo basta per ritenerlo un caso eccezionale. Grazie dello spazio che mi avete concesso

  • #12

    Sara (venerdì, 27 aprile 2012 18:35)

    L'autosuggestione può fare cose impossibili.....il vero mistero è il nostro cervello.

  • #13

    Dioc'è (venerdì, 27 aprile 2012 18:38)

    L'autosuggestione non può certo procurare ferite a mani e piedi...

  • #14

    IRONMAN (venerdì, 27 aprile 2012 19:14)

    Anche io ho le stesse impressioni di eone, ho visto la puntata e mi è sembrato che la redazione abbia peccato nel mostrare le Stigmate sulla mano.Se ci fate caso in quelle sulle mani mostra solo il palmo interno, non capisco visto che cerano perchè non hanno fatto vedere anche quello esterno della mano? Poi dai ...non appaiono a comando..sono un po' scettico.

  • #15

    Eone Nero (venerdì, 27 aprile 2012 20:05)

    Un'indagine seria non si fa per il teatrino televisivo, è stato spiegato benissimo come si possono procurare le ferite, e con una lametta o un pezzo di vetro si fanno "miracoli".

    La Chiesa è severissima in questi casi, e come detto altre volte le sue commissioni esaminatrici non hanno nulla da invidiare al CICAP, anzi sono ancora più severe, vedasi il caso di Padre Pio, oggi santificato.

    Se uno crede in questa religione deve ricordare a memoria i passaggi di Matteo e della II° Lettera ai Corinzi prima di andare a fidarsi del primo santone che viene propinato dalla tv, non penso che un Maestro come il Cristo avrebbe approvato certi comportamenti.

    Se la Chiesa lo contesta avrà sicuramente i suoi buoni motivi o sbaglio?

    non sono un estimatore della Chiesa, ma devo dire che in questi casi si comporta in modo magistrale, troppi si svegliano e dicono di essere gli eletti, la storia è piena di questi personaggi.

    Il tipo vuole avere credibilità?

    Semplicissimo si faccia esaminare da una commissione medico-scientifica composta da laici, scettici e religiosi e fughi tutti i dubbi, anche per rispetto a chi segue il Cristianesimo.

  • #16

    sirio (sabato, 28 aprile 2012 08:24)

    uno che chiede offerte non so se è un vero profeta o un falso profeta.....al giorno d'oggi chi non ha voglia di lavorare sà come fare.....mi invento che vedo e parlo con la madonna e intanto prendo offerte e vivo tranquillamente....mah io ci credo molto ma molto poco

  • #17

    stevex (sabato, 28 aprile 2012 18:46)

    sembrerà incredibile ma invece l'autosuggestione potrebbe fare anche questo. non voglio riferirmi per forza a questo ragazzo, parlo in generale.. ma lavorando insieme a molti medici e psicologi ho capito quanto potente possa essere la nostra mente, sopratutto nei soggetti che riescono a sfruttarla a fondo. quindi io non escluderei nulla, neppure l'autosuggestione!

  • #18

    vradox (domenica, 29 aprile 2012 15:17)

    a parte il fatto che ci sono molti modi per procurarsi delle stimmate autosuggestione inclusa perché Medjugorje si e Puglia no? forse che il vescovo sappia con chi voglia o possa parlare la Madonna e con chi no?

  • #19

    Eone Nero (domenica, 29 aprile 2012 15:50)

    Vradox neanche Medjugorje è accettata dalla Chiesa, questo ad indicare come l'istituzione vada con i piedi di piombo in questi casi.

    "Sulla base delle ricerche sin qui compiute non è possibile affermare che si tratta di apparizioni e fenomeni soprannaturali"

    http://www.radiomaria.it/documenti/dwnl.php?id=167

  • #20

    vradox (lunedì, 30 aprile 2012 10:51)

    vero, però Medjugorje è perlomeno avvallata dalla Chiesa... e comunque un apparizione personale sotto forma di locuzione interiore è per definizione ed a priori indimostrabile da chiunque... l'unica prova diciamo "scientifica" è che i veggenti di Medjugorje cadono in trance con perfetta sincronia (studio svolto con telecamere rallentate) ma comunque anche ciò ,come in tutte le questioni religiose e paranormali, è un mero dato di fatto e non una prova sperimentale in senso stretto. (sono le classiche "prove" che si sbandierano ad esempio nelle esperienze di premorte ma che di fatto ,non essendo riproducibili in maniera controllata, non provano un bel niente).

  • #21

    Eone Nero (lunedì, 30 aprile 2012 13:10)

    @Vradox la chiesa non avvalla Medjugorje, inviterei a rileggere bene quanto contenuto nel pdf di Radio Maria che contiene la posizione della Congregazione della Dottrina della Fede.

    1. Le dichiarazioni del vescovo di Mostar riflettono solo la sua oppinione personale. Di conseguenza esse non sono un giudizio definitivo e ufficiale della Chiesa.

    2. Tutto è rinviato alla dichiarazione di Zara, che lascia la porta aperta a future indagini. Nel frattempo essa permette i pellegrinaggi privati con accompagnamento pastorale dei fedeli.

    3. Una nuova Commissione verrà senza dubbio nominata.

    4. Nel frattempo tutti i pellegrini cattolici possono recarsi a Medjugorje.

    http://www.radiomaria.it/documenti/dwnl.php?id=167

    http://it.wikipedia.org/wiki/Congregazione_per_la_Dottrina_della_Fede

    Lo studio di cui parli, non costituisce prova per tale organo che come ribadito diverse volte nulla ha da invidiare per severità al più noto CICAP, ed in assenza di prove sperimentali verificate scientificamente la Congregazione non dà sacralità all'avvenimento , a questo dobbiamo aggiungere anche diverse ombre su alcuni dei veggenti.

    http://www.pontifex.roma.it/index.php/cerca?searchword=medjugorje&ordering=newest&searchphrase=exact

  • #22

    vradox (lunedì, 30 aprile 2012 16:51)

    si si, d'accordissimo, quello che intendevo dire è che non ha senso tentare di dimostrare "scientificamente" un miracolo cosa impossibile perché il miracolo, per chi ci crede, si svolge al difuori delle leggi fisiche note; è un intervento imperscrutabile di Dio e non è analizzabile. Quello che è possibile fare scientificamente è analizzare e smascherare un finto miracolo ovvero un imbroglio... Il fatto che non si riesca a dimostrare l'inbroglio ha come risultato non la genuinità del miracolo bensì l'impossibilità tecnica o conoscitiva di dimostrarlo falso. quindi con tecniche di indagine è solamente possibile dimostrare semmai il contrario di ciò che si vorrebbe vero.

  • #23

    Eone Nero (lunedì, 30 aprile 2012 22:25)

    Non mi risulta che siano state condotte indagini rigorose a parte quelle del teatrino televisivo.

    Non sto mettendo in dubbio la serietà del laboratorio di analisi che ha esaminato il sangue, anche se non vedo la relazione tecnica e i dati.

    Ma lasciando stare da parte queste "quisquilie", il personaggio potrebbe essersi tagliato con un vetro o con una lama, e logicamente il sangue non risulta contaminato.

    Quando questo signore che specula sulla credulità popolare si sottoporrà alla ricerca seria e non televisiva allora avrà credibilità.

    L'imbroglio non si riesce a dimostrarlo dato che chi ha portato alla luce il caso di certo non è organo competente, accademico e autorevole per potersi esprimere, dato che si occupa di mero divertimento mediatico, vedasi anche l'articolo su Adam Kadmon.

  • #24

    vradox (martedì, 01 maggio 2012 21:32)

    beh.. un conto è la ricerca a scopo mediatico tipo le inchieste di "mistero" un conto la ricerca seria.. però anche quest'ultima è ben lungi dall'infallibilita basta leggere con quanta leggerezza siano stati condotti esperimenti nel campo della parapsicologia... esperimenti che hanno confermato la genuinità di fenomeni prodotti invece con l'imbroglio solo perché i controlli avevano falle sfruttate a dovere da ciarlatani.. Randi insegna. quindi i risultati di test anche se condotti da università serissime sono sempre da prendere cum grano salis.

  • #25

    Eone Nero (mercoledì, 02 maggio 2012 00:57)

    La Chiesa è fiscalissima, vedasi Padre Pio oggi santificato di cui ho accennato prima.

    Randi spesso si è fatto prendere la mano, questo capita quando si va a fare spettacolo in tv, la ricerca non è circo mediatico.

    In campo parapsicologico si è ricercato e si ricerca seriamente in alcuni ambienti, magari i risultati non li troviamo sbattuti in rete, dato che verrebbero utilizzato per le solite operazioni di cassa da qualche brillante fakettaro.

  • #26

    Receptionist (giovedì, 03 maggio 2012 14:17)

    ALbé la foto si...é troppo agghiacciante hahahahahahahahhahahaa.

  • #27

    nooel (venerdì, 04 maggio 2012 16:25)

    si parla di autosuggestione ma dimentichiamo un punto importante .ogni 5 del mese il giardino b di brindisi viene popolato da migliaia di gente tra cui curiosi e fedeli ma finora sono stati tutti concordi nel vedere e provare le stesse emozioni autosuggestione colettiva non credo propio. credo piu che come e gia successo con il ritorno di nostro signore siamo stati tutti ciechi e tutti sordi non infine con padre pio e potrei continuare all infinito...

  • #28

    vradox (venerdì, 04 maggio 2012 16:38)

    allora attendiamo fiduciosi il "segno" inequivocabile ed indistruttibile promesso da uno dei segreti rivelati a medjugorje... se lo vedremo allora crederemo. o no?

  • #29

    nooel (venerdì, 04 maggio 2012 16:46)

    la fede fa parte o meno di noi stessi e personalmente credo che non ci sia bisogno ancora di segni ,o ce l'hai o non ce l'hai... non credi?

  • #30

    nooel (venerdì, 04 maggio 2012 17:10)

    La profezia di Isaia dice così: Voi udrete, ma non comprenderete,
    guarderete, ma non vedrete.
    Perchè il cuore di questo popolo
    si è indurito,
    son diventati duri di orecchi,
    e hanno chiuso gli occhi,
    per non vedre con gli occhi,
    non sentire con gli orecchi
    e non intendere con il cuore e convertirsi,
    e io li risani.

  • #31

    pasquale (sabato, 05 maggio 2012 17:09)

    io sento di dire a tutti voi "AMATI DAL SIGNORE": convertitevi e credete al Vangelo...!!!
    il resto viene dal maligno ...
    il maestro ci insegna:vedrete sei nel sole...il cielo oscurarsi...e tanti verranno a dirvi di aver visto il Signore...non credetegli ...Ora cn tutta la credenza e la buona fede che vogliamo,c'è bisogna di molta prudenza ed obbedienza al magistero della chiesa...il resto lo sa Dio ...tutto è scritto nel <3 della trinità!!!
    la fedeltà a chi ci è stato preposto è che manca...e x realizzarlo c'è bisogno di pregare molto come ci dice la madonna madre del redentore e dolce madre nostra nella serietà e nella perseveranza insieme all'obbedienza a Cristo attraverso il magistero della chiesa!! Auguri..
    sia lodato Gesù e Maria

  • #32

    il profeta (lunedì, 07 maggio 2012 21:43)

    bella l'ha foto il tizio si fa di coca e dopo dice di vedere la madonna

  • #33

    vradox (martedì, 08 maggio 2012 11:22)

    per essere un profeta sei un poco sgrammaticato... :-P

  • #34

    Riccardo (martedì, 22 maggio 2012 15:51)

    Carissimi, io personalmente posso dirvi che le ferite ai piedi e alle mani non c'erano e poco dopo essere caduto in estasi sono comparsi sotto gli occhi di tanta gente,me compreso.La cosa bella e che poi a fine di tutto prima di andar via sono voluto andare da lui per salutarlo e anche un pò per vedere se effettivamente le ferite ce le aveva ancora.Con mia grande,anzi...con nostra grande meraviglia,non c'erano più.Io personalmente sono molto cauto,nonostante sia stato partecipe in persona di un evento del genere.Sarà la Chiesa con il tempo (quando tali eventi avranno termine) a stabilire la veridicità o meno del caso.Personalmente posso asserire solo che da parte di quel ragazzo c'è una spiccata capacità di preghiera e questo di per se è già una cosa molto bella.Alle volte,ricordiamo che sono anche i media a spettacolizzare più del dovuto le cose,basti pensare ai vari fatti di cronaca,fatti divenire fatti quasi manaiacali.Penso anch'io comunque che Mario dovrebbe attenersi alle usanze della Chiesa,un pà come ha fatto Padre Pio,ma che alla fine,poichè si trattava di una vera esperienza mistica è stato riconusciuto sino ad essere stato proclamato Santo.Quindi per ora non si può dire che è vero o è falso...aspettiamo il verdetto della Chiesa,sino ad allora è meglio astenersi con l'elargire pregiudizi

  • #35

    RITA (mercoledì, 06 giugno 2012 12:02)

    Il Signore disse:'' dove ci sono due o più persone riunite, che pregano in mio nome, io sono lì, in mezzo a loro...''
    Fate esperienza prima di giudicare, andate lì, e avvertite la presenza di DIO.