Il disastro dello Shuttle Challenger in un video inedito Super 8

A distanza di due decenni abbondanti dal disastro dello Shuttle Challenger salta fuori un video amatoriale della tragedia, ripreso dalla prospettiva degli spettatori, situati a pochi chilometri di distanza dalla rampa di lancio di Cape Canaveral in Florida. L’Huffington Post che ha pubblicato il nuovo filmato girato su pellicola Super 8, lo ha ottenuto da Jeffrey Ault, che all’epoca aveva 19 anni. Come accaduto ad altri video amatoriali analoghi sull’incidente, la pellicola è rimasta per decenni chiusa in una scatola senza essere vista. La scorsa settimana, dopo 26 anni, Ault l’ha ritrovata e l’Huffington Post l’ha diffusa il 9 Marzo in esclusiva online.

A seguire il filmato integrale della tragedia.

Quelle riprese nel video sono le fasi immediatamente precedenti al lancio, la partenza dello Shuttle e la sua esplosione in cielo dopo 73 secondi di volo. Ault doveva avere affianco a sé alcuni spettatori italiani, le cui voci si sentono distintamente mentre commentano le fasi della partenza e l’incidente. Una signora italiana in particolare sembra non accorgersi della gravità della vicenda ed esclama "Bellissimo".

Il video è probabilmente l’unica registrazione amatoriale del disastro realizzata su pellicola.


Scrivi commento

Commenti: 9
  • #1

    Ticino (martedì, 13 marzo 2012 18:11)

    noi italiani ci facciamo sempre riconoscere...quella vecchia baccuca che dice di scattate tante foto dopo l'esplosione XD

  • #2

    Kabukiman (mercoledì, 14 marzo 2012 02:22)

    Come "bellissimo"? Spero che quella signora abbia creduto altro dal disastro...
    Altrimenti era da tirargli un rottame del Columbia (con tutto il rispetto per le vittime) in fronte.

  • #3

    Kabukiman (mercoledì, 14 marzo 2012 02:30)

    Comunque vedendolo, dalle parole (e dalla voce vagamente ocheggiante) non mi sembra proprio si fosse accorta di nulla... Ad un certo punto dice anche "guarda come cambia colore!", ma cosa credeva di stare a guardare? I fuochi d'artificio?

    Prima volevo dire Challenger, non Columbia, mi sono impicciato.

  • #4

    Qwertyn (mercoledì, 14 marzo 2012 07:43)

    Ma dai Ticino non farla lunga ...si sentono anche degli americani che dicono oh my god.. come potevano pensare ad una tragedia ... magari è gente che vedeva un lancio per la prima volta.

  • #5

    Kabukiman (mercoledì, 14 marzo 2012 09:50)

    @Qwertyn - be' pero "oh my god" è un'esclamazione diversa da "fai tante fotografie". Anzi, direi che oh my god ci vada a pennello con qualcuno che vede una tragedia, dire di fare delle foto meno.
    Comunque concordo con il fatto che molti non sapevano cosa stesse succedendo.

  • #6

    Zero_72 (mercoledì, 14 marzo 2012 14:50)

    che tragedia, la morte in diretta.

  • #7

    alfa (mercoledì, 14 marzo 2012 16:47)

    ma cosa passa davanti alla telecamera al secondo 37/38????????????

  • #8

    troll33 (mercoledì, 14 marzo 2012 23:59)

    @alfa
    era il signor Fratini.

  • #9

    Receptionist (giovedì, 15 marzo 2012 13:51)

    Sempre brutta la morte ..sopratutto quando é documentata su video/foto.