Da un asteroide all'altro: 2012 DA14 colpirà la Terra nel 2013 ?

Per chi non lo avesse notato, è ricominciata da qualche settimana la lotteria degli asteroidi che colpiranno la Terra. Avevamo dato conto dell’asteroide 2011 AG5 che avrebbe potuto incrociare il nostro destino nel 2040. Insomma un impatto che avremmo dovuto aspettare per 28 anni, con mezzi e modi per deviarlo, renderlo inoffensivo o per calcolarne meglio l'orbira. Adesso invece si affaccia sul nostro orizzonte un pericolo più insidioso, perchè più immediato: 2012 DA14 una roccia di 45 metri di diametro, si avvicinerà al nostro pianeta radendo i satelliti geostazionari, e che avrebbe la possibilità di colpirci nel 2013. Un anno insomma. Cosa c'è di vero o cosa puzza di allarmismo esagerato, cerchiamo di spiegarvelo dopo il salto.

Affidiamoci ai calcoli del Near-Earth Object Program Office situato nel Jet Propulsion Laboratory di Pasadena in California, il più prestigioso ente mondiale che studia gli oggetti spaziali di ogni ordine e grado.

L'orbita di 2012DA14 si manterrà nell'ordine di circa 3,2 raggi terrestri, oltre 27 mila km. Sicuramente più vicino dei satelliti geostazionari che orbitano intorno alla Terra ad un’altitudine di 35.000 chilometri.

Tradotto in crude probabilità le possibilità che colpisca la Terra allo stato attuale sono una su 4.550. 


 

I calcoli odierni sono stati ricavati ossevando il transitato nei pressi della Terra già lo scorso 16 Febbraio, quando 2012 DA 14 si è avvicinato a soli 2,5 milioni di Km, ovvero circa sei volte la distanza Terra-Luna. 

 

Ricordando sempre che le orbite dei NEO possono essere aggiornate anche in modo rilevante nel tempo, e che oltre una certa soglia la Terra potrebbe influenzare e modificale l'orbita a causa della sua influenza gravitazionale, i motivi per avere timore sono per ora pressochè nulli. Non c'è nessun pericolo imminente, non c'è nessun allarme asteroidi come strillato anche da alcuni media nazionali, solamente un grosso "masso spaziale" che ci farà una carezza. Cosa chiedere di più ?


Scrivi commento

Commenti: 15
  • #1

    Sanzo (sabato, 10 marzo 2012 14:04)

    Come si affronta un mega-asteroide?
    Primo: recarsi in banca e farsi fare il prestito più alto possibile e spendere TUTTO! (ammesso che vi diano i soldi)
    Secondo: il "giorno del giudizio" munirsi di occhiali da sole, birra fresca e sdraio e....godersi lo spettacolo! ;)

  • #2

    Insider (sabato, 10 marzo 2012 14:34)

    In termini astronomici 27.000 km (o poco più) possono sembrare una distanza davvero risibile, ma in termini concreti si è più che sereni sul passaggio di DA14 (con i dovuti scongiuri), con una probabilità di colpire la Terrà vicina allo zero.

    Un'ulteriore conferma sulla "rasatura" che ci farà l'asteroide arriva anche dal noto blog "Bad Astronomy", che invita a ridimensionare l'inutile allarmismo lanciato dai siti a trama catastrofista:

    http://blogs.discovermagazine.com/badastronomy/2012/03/04/no-asteroid-2012-da14-will-not-hit-us-next-year/

  • #3

    Hiverside (sabato, 10 marzo 2012 14:48)

    Insomma ... 27000km sono preoccupanti specie per la deviazione orbitale che è sempre possibile. Diciamo che non succede....ma se succede... uccide 10 milioni di persone. E manca un anno....

  • #4

    NatoIndaco (sabato, 10 marzo 2012 14:48)

    e dell'Effetto Yarkovsky?

  • #5

    qwertyn (sabato, 10 marzo 2012 14:59)

    C'è questa bella ricerca in inglese sull'effetto che citi
    http://adsabs.harvard.edu/abs/2004P%26SS...52.1087P

  • #6

    Sharktar (sabato, 10 marzo 2012 15:07)

    più che altro la violenta tempesta solare che sta colpendo (e che continuerà a colpire la Terra per un pò) potrebbe variare le probabilità di impatto, almeno credo.

  • #7

    Ulisse (sabato, 10 marzo 2012 16:23)

    mmmm a che scala di torino è catalogato l'oggetto ?

  • #8

    Sharktar (sabato, 10 marzo 2012 16:52)

    su wikipedia è riportato " It rates 0 (No Hazard) on the Torino scale "

  • #9

    Giuseppe (sabato, 10 marzo 2012 23:36)

    Niente a che fare con la profezia che vede Roma distrutta nel 2013?

  • #10

    Zero_72 (domenica, 11 marzo 2012 07:53)

    Concordo con Sanzo, specie per il punto 2 !!

  • #11

    Colt Marosky (domenica, 11 marzo 2012 16:54)

    Sanzo condivido!

  • #12

    Julian (mercoledì, 14 marzo 2012 15:54)

    Considerando che una roccia di 45 m di diametro verrà quasi tutta sgretolata dall'impatto con la nostra atmosfera...io aspetterò il sassolino con una mazza da baseball in mano, pronto a rilanciarlo nello spazio!
    Blam! fuori campo! ;)

  • #13

    diego (domenica, 08 aprile 2012 12:17)

    penso che cio potrebbe accadere anche se era gia accaduto in passato un asteroide aveva compito all'inizio del secolo in siberia ma cio che avenne era assurdo durante l'impatto ha decelerato la velocità esplodendo in cielo cio ha distrutto tutto se sarà la fine preferirei che fosse ciò

  • #14

    Christian (mercoledì, 16 maggio 2012 00:19)

    Secondo gli scienziati l'impatto del 1908 ha causato + danni di quelli che potrebbe causare da14 al nostro pianeta. Quindi non sarebbe abbastanza potente per spazzarci via tutti.

  • #15

    Roccia (giovedì, 06 dicembre 2012 17:58)

    E in pazzesco ci si va nello spazio ,sulla luna,anche su marte e il mondo intero non e ingrado di distruggere una pietra di 45 metri ....
    Cari scienziati ,costruttori di armi, e tecnologia dei miei coglioni andate a cacare!!!!!