Nasa, budget 2013: Obama taglia i fondi per le missioni verso Marte

Il presidente Usa Barack Obama non sembra molto affascinato dai pianeti: dopo la rinuncia alla corsa alla Luna datata un anno fa, con la presentazione del budget per il 2013 della Nasa anche le missioni verso Marte sono tagliate. A farne le spese sarà il programma congiunto con l'Esa ExoMars, di cui l'Italia è il paese leader, con l'agenzia europea che ora dovrà rimboccarsi le maniche per rimpiazzare il partner perso. «Sono necessarie scelte difficili, il che significa che non proseguiremo più nei progetti delle missioni Exomars nel 2016 e nel 2018 insieme all'Esa - ha affermato in conferenza stampa il direttore della Nasa Charles Bolden - il taglio è stato deciso sulla base del lancio nel 2011 della sonda Mars Science Laboratory e della conclusione vicina del progetto Mars Atmosphere and Volatile Evolution Mission, una sonda per studiare l'atmosfera marziana che sarà lanciata nel 2013». A seguire tutti i dettagli.

L'accordo per la missione Exomars, che consiste nel lancio di due sonde su Marte, una orbitante e una sul terreno in grado di prelevare campioni fino a due metri di profondità e di riportarli sulla Terra, prevedeva un finanziamento di 1,4 miliardi di dollari da parte statunitense e 1,2 da parte europea. I fondi della Nasa per tutti i progetti marziani sono stati però tagliati del 40%, mentre il budget totale dell'agenzia è rimasto sostanzialmente invariato. 

Nonostante la difficoltà improvvisa l'Esa è fiduciosa di riuscire a trovare comunque le risorse per proseguire, probabilmente guardando 'a orientè: «Possiamo fare ExoMars anche senza la Nasa - ha affermato il direttore generale dell'Esa Jean-Jacques Dordain a Le Figaro - per riuscirci dobbiamo sviluppare un lander insieme alla Russia, con cui siamo già in trattative per la fornitura di due lanciatori che inizialmente dovevano essere assicurati dalla Nasa». 

Qualche indicazione sul futuro della missione verrà probabilmente dal consiglio dei paesi membri dell'Esa, che si terrà a marzo. Il nuovo budget ,della Nasa di circa 17,7 miliardi di dollari, prevede un focus più stretto sulle missioni umane, con 3 miliardi di dollari per la Stazione Spaziale Internazionale e 3,9 miliardi di dollari per lo sviluppo di un nuovo veicolo spaziale destinato a rimpiazzare gli shuttle ormai in pensione. 

Confermato anche l'impegno per il successore di Hubble, il James Webb Telescope, a cui sono destinati 600 milioni di dollari, mentre 1,8 miliardi saranno destinati a progetti che riguardano la Terra, come i satelliti dedicati al clima.

Il Messaggero

Scrivi commento

Commenti: 21
  • #1

    franz (giovedì, 16 febbraio 2012)

    Finche c'è gente come Obama la ricerca scientifica americana sarà sempre penalizzata con tutte le conseguenze che comporta come ad esempio la fine del primato tecnologico americano.

  • #2

    Walter (giovedì, 16 febbraio 2012 09:44)

    Vergogna obama , bush su tante altre cose faceva schifo ma almeno la nasa la finanziava bene.
    Penso proprio che mi mettero a tifare la cina a questo punto perchè se aspetto gli stati uniti muoio prima di vedere un uomo su marte

  • #3

    franz (giovedì, 16 febbraio 2012 10:29)

    Il problema non è tanto l'uomo su Marte l'america con la politica insulsa di Obama che limita la ricerca scientifica stà distruggendo il primato tecnologico aerospaziale americano.

  • #4

    franz (giovedì, 16 febbraio 2012 11:40)

    http://andreacarancini.blogspot.com/2010/12/obama-pupazzo-di-wall-street-e-della.html
    in questo link c'è un approfondimento della figura di Obama.

  • #5

    sandor (giovedì, 16 febbraio 2012 13:55)

    grazie del link franz articolo molto interessante.

  • #6

    Avanti tutta (giovedì, 16 febbraio 2012 17:30)

    Sicuramente non ci arriveremo con gli americani ne sulla luna e ne su marte se si vuole andare! Spero che si costruirà qualche tecnologia per creare una base fissa sulla luna e su marte, perchè buttare soldi solo per andare e tornare non ha senso! Ma credo che sulla luna ci andremo con russi-indiani e su marte con i cinesi!

  • #7

    XY (giovedì, 16 febbraio 2012 18:43)

    Obama verrà rieletto giustamente! con tutta la povertà che c'è voi pensate a marte?

  • #8

    Io (giovedì, 16 febbraio 2012 20:49)

    Le missioni su marte sono una presa in giro, secondo me noi su marte ci siamo gia stati per motovi militari all'oscuro della popolazione.
    Obama lo sa e non butta soldi in bocca agli sciacalli.
    Ps su obama si potrebbe parlare per ore, gli stanno buttando merda addosso per abbatterlo, è estremamente scomodo.

  • #9

    franz (giovedì, 16 febbraio 2012 20:54)

    Obama ci stà già pensando alla povertà ne stà creando dell'altra.
    .Da quando Obama è presidente le diseguaglianze economiche tra bianchi e neri sono aumentate.La disoccupazione ,la povertà e i pignoramenti ai danni dei neri sono arrivati ai massimi livelli.

  • #10

    Eldorado (giovedì, 16 febbraio 2012 21:18)

    Obama sta sbagliando di questo passo la Nasa farà solo missioni con i robot, che delusione!! bisogna cominciare a rimandare uomini sulla Luna per cominciare se no comincio a dubitare che ci siamo davvero stati

  • #11

    aieie (giovedì, 16 febbraio 2012 21:21)

    io non sento tutta questa esigenza di vedere un uomo su marte , per quando faranno il viaggio forse saranno già disponbili degli androidi completamente antropomorfi che si potrebbero controllare da remoto, non ha senso che qualcuno rischi la pellaccia! XD

  • #12

    XXX (giovedì, 16 febbraio 2012 21:27)

    @Franz che le disuguaglianze economiche sono aumentate per colpa di Obama lo dici tu vero? ....oppure perchè la crisi ha colpito per prima gli USA.
    Semmai la cosa vergognosa è che Obama taglia i fondi per le missioni su marte.....mentre nella proposta di bilancio 2013 presenta...613 miliardi di dollari, 525 per pagare stipendi e acquistare cacciabombardieri, missili, carri armati e bombe nucleari e 88 per le missioni di guerra d’oltremare.
    Per il comparto difesa il signorino non fa nessun taglio

  • #13

    franz (giovedì, 16 febbraio 2012 22:06)

    Non lo dico io è scritto qui
    http://anglotedesco.myblog.it/archive/2011/05/30/i-neri-soffrono-nell-america-di-barack-obama.html

  • #14

    XXX (giovedì, 16 febbraio 2012 22:31)

    sono accuse campate molto in aria

  • #15

    franz (giovedì, 16 febbraio 2012 22:40)

    Qui si parla della povertà che è esplosa negli usa sotto la presidenza Obama anche questa è campata in aria
    http://times.altervista.org/le-tendopoli-di-obama-i-senzatetto-in-usa-video/

  • #16

    XXX (venerdì, 17 febbraio 2012 02:15)

    Penso chei veri danni siano stati fatti dai repubblicani....e di conseguenza qualsiasi governo che avesse ereditato quella situazione si troverebbe in queste condizioni....un po come la storia Berlusconi Monti

  • #17

    franz (venerdì, 17 febbraio 2012 13:11)

    Secondo il verdetto della "Financial Crisis Inquiry Commission" la responsabilità della crisi è di tutti a partire dalla Federal Reserve al partito democratico .
    Inoltre secondo la commissione la crisi poteva essere evitata.

  • #18

    rita (venerdì, 17 febbraio 2012 13:20)

    forse avrà scoperto che ci sono già delle basi americane su dei pianeti.............

  • #19

    MM (venerdì, 17 febbraio 2012 16:13)

    Credo sia una decisione giusta in tempi di crisi!
    Dispiace per la ricerca e per l'Esa ExoMars in cui l'Italia aveva una chance per rilanciarsi.
    Prima di andare su Marte però dobbiamo essere davvero sicuri di esser già andati almeno sulla Luna.....

  • #20

    io (venerdì, 17 febbraio 2012 19:55)

    i cosiddetti "grigi"sono umanoidi,creati esclusivamente per affrontare viaggi temporali......

  • #21

    Jack (domenica, 19 febbraio 2012 19:26)

    @Io Ma a te queste informazione che solo i MIB avrebbero, chi cazzo le ha date?
    @XY ancora con la storia della povertà? Sia chiaro io sto nella merda come molta gente, ma allora perchè c'è la povertà blocchiamo la ricerca? Se vuoi che il genere umano non si estingua una merda di colonia come riserva ti fa schifo su un'altro pianeta in caso qui crepiamo tutti??