Lo strano caso del blog ufologico al Fatto Quotidiano

Questa è la storia di un "fatto" curioso. Il FattoQuotidiano, il più radical chic dei quotidiani italiani, quello che non prende un euro di finanziamento pubblico, quello dei duri e puri, da spazio nella sua edizione online a un blog che dovrebbe occuparsi di extraterrestri, curato da Vladimiro Bibolotti, presidente del Centro Ufologico Nazionale. Il curriculum di Bibolotti, è molto lungo: dagli esordi al CUN, all'organizzazione del primo skywatch mondiale promosso dalla Microsoft nel 1999, alla pubblicazione del Libro bianco sugli Ufo. Sta di fatto che l'esordio di Vladimiro nelle colonne del Fatto è stato un disastro. Leggendo l'inizio del suo primo articolo non possiamo non sorridere, quando apprendiamo che, per l'ufologia il sito internet di riferimento sarebbe il centroufologiconazionale.net, dove secondo l'autore si possono trovare "oltre a materiali spesso inediti, attività di ricerca e di divulgazione". Ora con tutta la simpatia per l'uomo, il sito del Cun è un raro esempio di relitto Html degli anni 90, quanto la facevano ancora da padrone le gif animate e i loghi a 32 colori. Per capire il livello di dilettantistico del sito, la cui interattività si riduce alla mail, basta guardare gli omologhi centri ufologici euoperi. Ma Bibolotti, sfida il sarcasmo dei commenti dei lettori del Fatto e si produce in ragionamenti ufologici 2.0. E scoppio il caos.

Scrive Asdomar: "non va bene che il mio giornale (scusate l'eccesso di possessivita') dia spazio a Kazzenger.
Ma non la metto sul ridere. Sono proprio incavolato". E continua: "Gli ufologi li ritengo cialtroni perche', come ho gia' detto e le ribadisco, sono autoreferenziali".

 

PincoIlluso rincara la dose: "ecco un modo sicuro per sprecare soldi. cercare cose che (molto probabilmente) non esistono dove non ci sono (o non ci possono essere...)"


Massimo C è disperato: Oh ve l'avevo detto che sarebbero arrivati a questo punto!
Ci mancava solo l'ufologia adesso... ormai il Fatto a Voyager e Mistero gli fa proprio una pippa.

 

Insomma, se i lettori del Corriere della Sera da tempo seguono con simpatia e partecipazione Mistero Bufo, blog ufologico di Flavio Vanetti, i seriosi lettori del Fatto non hanno preso bene l'idea che il Giornale dia spazio al tema della vita fuori nel cosmo.

Sicuramente qualche ragione potrebbero averla, insomma la scelta dell'ambasciatore del tema che ci sta a cuore, non è certo indovinata. Sicuramente una carriera nell'ambiente ufo, ma che sa di già visto e già sentito. Conferenze, simposi, e diapositive. Davvero Troppo. 

Vedremo se il blog avrà successo o finirà nello spazio di un lampo di raggio gamma.

Scrivi commento

Commenti: 11
  • #1

    Ulisse (mercoledì, 15 febbraio 2012 07:59)

    Davvero ridicolo il sito del cun cosa c'è da aggiungere?

  • #2

    E.Kalash (mercoledì, 15 febbraio 2012 09:34)

    Non vedo cosa ci sia di male a inserire un blog ufologico in un giornale. L'informazione non fa mai male. La vergogna sta in chi lo gestisce in questa maniera e nella disinformazione generale della società.

  • #3

    Receptionist (mercoledì, 15 febbraio 2012 12:55)

    Siamo soli nell'universo?
    Certamente no.
    Peró se sti idioti siderali nn si fanno vedé parleremo all'infinito delle stesse cose.
    A mio parere tutti hanno diritto di scrivere ció che gli pare ed accettare critiche , elogi e sonore pernacchie.
    Tanto la vita su altri pianeti é cosa ormai accettata da tutti.
    Siccome l'ufologia non é certo una scienza esatta non esistono veritá e bugie , maestri ed eletti, magari fakes e Blurfo (in buona fede)
    Esiste il buon senso ma vedendo come va il mondo é cosa rara.

  • #4

    *IraTenax* (mercoledì, 15 febbraio 2012 17:45)

    Il perchè di un blog sugli UFO?

    Per cercar di vendere qualche copia in più.

  • #5

    Yrouel (mercoledì, 15 febbraio 2012 18:13)

    Purtroppo un giornale come Il fatto quotidiano non è proprio il luogo ideale dove discutere di ufo, si tratti di cun o fonti più autorevoli.
    Sono tutte persone che cercano di darsi un tono, penpensanti quindicenni benestanti che giocano a fare i comunisti.
    Tutte persone che non possono condividere queste teorie, giocano troppo a fare i realisti, i detentori del sapere.
    E' stata soltanto una cattiva operazione commerciale.

  • #6

    Gioé (mercoledì, 15 febbraio 2012 18:43)

    Intanto posso dire una cosa... questo articolo è quasi più tagliente di quelli di travaglio XD
    Quindi complimenti trovate sempre uno spunto interessante su come mettere le cose!
    Sul cun nn vogliamo mica sparare sulla croce rossa? paragono questi che fanno ufologia da una vita ai nostri politicanti! ci vuole gente e facce nuove .

  • #7

    Oliviero (giovedì, 16 febbraio 2012 20:15)

    Il Cun si autoproclama l'associazione ufologica italiana depositaria della verità assoluta e se potesse metterrebbe al rogo tutti coloro non seguano il Pinotti-pensiero. Il Cun non solo ha un sito oramai antico ma porta avanti un tipo di ufologia altrettanto antica, molto materiale, ufologia dadi e bulloni che è oramai superata. Ho provato ad inviare un paio di volte un commento sul sito de IL FATTO QUOTIDIANO raccontando la mia esperienza negativa fatta all'interno del Cun con il quale ho collaborato per alcuni anni, ma sono stato prontamente censurato, eppure in una risposta data dal direttore della testata si parla di un blog democratico aperto ai commenti di tutti. Ennesima conferma questa fra quello che il Cun vorrebbe apparire e come in effetti è. Una setta, con un capo carismatico che ama il culto della personalità, chi viene sorpreso ad usare il proprio cervello allontanandosidal Pinotti pensiero va violentemente allontanato. La buona notizia è che sempre più persone associate al Cun stanno aprendo gli occhi e si allontanano da esso non rinnovando l'iscrizione. I soci attivi dell'associazione sono oramai pochissimi e se continua così nel giro di qualche anno si estinguera' come giusto che sia.

  • #8

    Franco (giovedì, 16 febbraio 2012 22:17)

    Grazie Oliviero anche la mia storia nel CUn è simile alla tua, nepotismo e ricerca praticamente assente. Si vive di finanziamenti e si decide chi deve parlare e chi no. Anche a me è capitata la stessa cosa e me ne sono andato. A loro interessava solo la mia tessera e i miei soldi.

  • #9

    MM (domenica, 19 febbraio 2012 16:29)

    Se i lettori del "Fatto" si sentono superiori a certi argomenti lasciamoli sguazzare nella politica che tanto li attanaglia. Quando, in un futuro non troppo lontano (intendo in rapporto con l'universo), si verrà a scoprire che gli extraterrestri esistono davvero voglio vedere come si comporteranno!

  • #10

    anonimo (venerdì, 15 giugno 2012 11:15)

    questa notizia non l'hanno detto in tv, come mai e perché ci vogliono nascondere la verità http://www.youtube.com/watch?v=BqL77zKJS8w&feature=plcp

  • #11

    vradox (venerdì, 14 agosto 2015 00:17)

    chissenefrega se il sito del cun è un relitto di HTML; l'importante sono i contenuti, anche se fosse in DOS sarebbe interessante lo stesso.