Antichi astronauti venuti dalla spazio raccontati da César Reyes Roa

L'ipotesi della Antichi Astronauti, un intervento extraterrestre nel passato della terra, ha avuto la sua fioritura alla fine degli anni '60 del secolo scorso, raggiungendo il suo apice  durante i due decenni successivi, in parte anche per il successo ottenuto  da uno dei maggiori esponenti al mondo, lo scrittore e ricercatore di  origine svizzera Erich von Däniken. Attualmente, questa corrente sta vivendo una rinascita, in particolare  grazie all’interesse dimostrato dalle nuove generazioni e l’attenzione dedicata all’argomento dal canale televisivo americano History Channel, che negli ultimi anni è tornato ad occuparsi della tematica, anche attraverso una serie di brevi documentari di successo, Ancient Alien. Simone Barcelli direttore della rivista digitale Tracce di Memoria, ha deciso di intervistare il ricercatore e scrittore argentino César Reyes Roa, uno dei rappresentanti più prestigiosi dell’ipotesi extraterrestre nell’antichità, non solo in Sudamerica ma in tutto il mondo, fondatore del sito Antiguos Astronautas.

Noi ve la proponiamo, e per ogni altra informazione vi invitiamo a scaricate gratuitamente la rivista per intero.

Cosa spinge un giovane studente di legge a interessarsi alle ipotesi di visite extraterrestri nell’antichità? 

La curiosità è la parola che riassume meglio il mio interesse: da bambino ero curioso e passavo tutto il tempo a chiedere il perché delle cose. E sicuramente la lettura ha influito notevolmente. Mi è sempre piaciuto leggere, fumetti e storie di avventura da giovanissimo e, più tardi, in adolescenza, libri di ogni genere dalla biblioteca in casa mia. Ma l'origine del mio interesse per gli enigmi del passato è arrivato soprattutto con la lettura de "Il ritorno dei Maghi" di Pauwels e Bergier, quando avevo all’incirca 14 o 15 anni.Allora ebbi l'impressione, che ho tuttora, che la mia curiosità trovava una fonte inesauribile di domande che non si concludeva con una semplice spiegazione. Poi, durante i miei anni all’università, ho alternato la lettura dei testi di legge con quella dei pionieri dell’ipotesi paleoastronautica, von Däniken, Charroux, Kolosimo, eccetera. Ma ho indagato l’argomento anche leggendo quel che si diceva dall'altra parte, con autori come  Séjourné, Prescott, o LeroiGourham Waisbard.

 

Molto più tardi, quando finalmente ho acquisito una mia visione, ho deciso di scrivere, e dai primi anni ‘80 del secolo scorso ho iniziato a inviare il mio lavoro come scrittore freelance alla redazione della defunta rivista "Flash", all’epoca diretta da Roberto "Tito" Jacobson, che generosamente mi ha aperto le porte. Così è cominciato il mio lavoro e questa gratificante esperienza di contatto con i lettori, che continua fortunatamente anche oggi.

 

Hai collaborato anche con “Cuarta Dimensión”, rivista argentina d'avanguardia per ciò che concerne  Ufo e altre tematiche misteriose, guidata dallo studioso rioplatense Fabio Zerpa, pubblicazione in cui hai coordinato la sezione documentari. Quali sono i tuoi ricordi di quel tempo? 

Senza dubbio i migliori ricordi che io possa avere. “Cuarta Dimension” è stata una pubblicazione che rimane una pietra miliare. Non posso non sentirmi un privilegiato per aver fatto parte di quella squadra. Nel 1984, Fabio Zerpa mi invitò a collaborare alla alla rivista come coordinatore di quella sezione. Ho avuto il grande piacere di lavorare con Juan Carlos Spadafora e Hector Picco ; ancor oggi sono legato a loro e a Fabio da una stretta amicizia, perché lì ho imparato i segreti della "cucina",  una scuola dove ho avuto il miglior insegnamento possibile. Ho lavorato poi in altre riviste, ma nessuna di queste aveva quell’aria magica che si respirava a “Cuarta Dimension”. È stato un momento indimenticabile della mia vita professionale e personale. 

Nel 1984 sei stato responsabile e hai presieduto il Primer Congreso Argentino de Astroarqueología, un evento che è stato sponsorizzatodalla prestigiosa  The Ancient Astronaut Society, una delle maggiori istituzioni al mondo, cofondata dal ricercatore e scrittore di origine svizzera, il leggendario Erich von Däniken. Suppongo sia stato un momento irripetibile. 

Sì, è stato davvero un passo molto importante. Soprattutto se consideri che l’Argentina era il primo paese dell'America Latina a diffondere l'ipotesi degli antichi astronauti, nel contesto di un evento dalle caratteristiche di congresso. A quel tempo il mondo senza Internet era molto grande, enorme. In Sudamerica i libri in lingua spagnola sono arrivati con anni di ritardo rispetto all’edizione originale in inglese o in tedesco; i  membri di The Ancient Astronaut Society che in Argentina avevavno accesso alla gazzetta ufficiale "Ancient Skies” non superavano le dita di una mano. A pensarci ora, in prospettiva, l'idea della manifestazione era di per sé una grande scommessa con poche probabilità di successo. Gli ufologi, infatti, concentravano tutto il loro  interesse nei casi più recenti, con incontri di successo organizzati da istituzioni di fama mondiale, come la FAECA. Quindi distorgliere la loro attenzione per occuparsi del passato sembrava piuttosto complicato.

 

Come complicato è stato convincere i conferenzieri a parlare esclusivamente di possibili visitatori 

extraterrestri nel passato.

Non è stato facile raccogliere i ricercatori più rinomati del paese, ma posso dire che il risultato si deve interamente al pieno supporto fornitomi principalmente da Fabio Zerpa, Pedro Romaniuk, Roberto Banchs, l’ingegnere Emilio Álvarez Ojea e il dottor Cándido Del Prado, oltre ad altri relatori. E così dissi al pubblico che riempiva la sala, alimentando le nostre domande con altre domande. 

L'impatto che la manifestazione ebbe superò le mie migliori aspettative. Il convegno fu citato in vari media, e sia il dottor Gene Phillips, fondatore e presidente de The Ancient Astronaut Society, sia Erich von Däniken mi esternarono la loro soddisfazione per il risultato ottenuto. Infatti, da lì considerammo la possibilità di svolgere in Argentina una conferenza mondiale di AAS, ma purtroppo l’inflazione che scosse all’epoca la nostra economia rese impossibile impostare vantaggiosamente le tariffe degli hotel. Dovemmo rinunciare all'idea. 

 

A differenza di altri ricercatori, tu hai una  formazione più scientifica, che permette di  sviluppare il tema delle visite aliene nell'antichità in maniera plausibile e oggettiva, certamente istante dalle interpretazioni pseudo-mistiche  che spesso inficiano la teoria e attirano critiche.  Pensi che si possibile impostare la discussione all'interno della comunità accademica senza morire nel tentativo? 

In realtà, ci sono molti membri della comunità scientifica interessati a questa discussione. Josep Blumrich, per esempio, l'autore della famosa opera sul profeta Ezechiele, era un ingegnere aeronautico premiato dalla NASA per i servizi resi. Lo stesso si potrebbe dire di molti buoni amici come Stuart W. Greenwood, che ha conseguito un dottorato in Ingegneria Spaziale presso l'Università del Maryland, il Ph.D Vladimir Rubtsov, come pure Pasqual Schievella, recentemente scomparso , fondatore e presidente de The National Council for Critical Analysis de EUA; tutti difensori dell’ipotesi di un contatto ET nell’antichità. Un altro caro amico, morto  quest'anno, era il prestigioso indigenista brasiliano Joao Americo Peret, che ha fatto conoscere al mondo la tribù dei Kayapo e la loro leggenda del mitico eroe BepKororoti. L’elenco potrebbe continuare, è davvero molto vasto. 

Ciò significa che la possibilità di un’analisi seria del problema non è aldi fuori del mondo accademico, se si comprendono i limiti precisi che può avere un’ipotesi di lavoro o perlomeno un preliminare. Descrivere un possibile scenario non è lo stesso che vomitare allegramente affermazioni senza senso, come siamo purtroppo abituati a vedere sui vari siti internet. Dobbiamo capire la differenza. D'altra parte, la critica inizialmente negativa che interessa una nuova idea non è estranea al mondo scientifico, ed è sempre stata oggetto di accesi dibattiti che spesso hanno più a che fare con lo status quo e l'istituzione che l'idea stessa . 

 

L’attuale fenomeno UFO è considerato da alcuni come la conferma all’ipotesi di un paleocontatto. Tuttavia, all’interno della Ancient Astronauts si rifiuta questa possibilità, considerando solamente le testimonianze riferite al passato della Terra. Qual è la tua posizione al riguardo? 

È chiaro che al di là delle varie teorie che cercano di spiegare il fenomeno UFO, quella sorta di "conferma" di quanto accaduto in passato dai casi attualmente registrati corrisponde esclusivamenteall'ipotesi extraterrestre, che è più o meno la stessa sostenuta per gli antichi astronauti. A questo proposito, si potrebbe pensare che stabilire un simile nesso potrebbe avere qualche valore probatorio, come ad esempio che gli esseri extraterrestri in visita 

sulla Terra oggi siano gli stessi che hanno visitato il nostro pianeta un tempo. Ma la questione non è semplice come fare la somma due più due. In linea di principio, dobbiamo riconoscere che molti casi UFO odierni riguardano oggetti di specie diverse che appaiono in cielo: gli aerei, i prototipi militari, i satelliti, i palloni 

meteorologici, eccetera, che certamente non solcavano i cieli antichi. Né si può trascurare l'ovvia "contaminazione" di cui soffre la società moderna a causa dell’abbondante letteratura, degli 

spettacoli televisivi e dei film di Hollywood che hanno messo in agenda il fenomeno alieno. Con 

questo ho necessariamente un atteggiamento antagonista nei confronti del fenomeno UFO in 

connessione con l'ipotesi extraterrestre. Se questi oggetti non identificati sono presidiati dagli esploratori di un altro mondo in cerca di un contatto, a mio avviso sarebbe davvero un’esperienza trascendentale per il nostro sviluppo come specie, per il futuro del genere umano. Ma, per ora,sostenereche la casistica UFO in qualche modo possa servire per avvalorare l'ipotesi degli antichi astronauti, mi sembra fantasioso e senza alcun fondamento. È assurdo e scientificamente non valido supportare un'ipotesi con un'altra.

Durante gli anni '70 e '80 del secolo scorso, l'ipotesi del paleocontatto ha vissuto un’esplosione con diffusione globale. Nei decenni successivi è iniziato un intenso dibattito, con i critici della teoria che hanno messo in discussione la stessa corrente perché dominata da interpretazioni non convenzionali, con affermazioni 

arrischiate in materia storica. 

 

Tuttavia stiamo assistendo a una rinascita di questa tendenza, guidata soprattutto da uno dei canali più prestigiosi in materia, History Channel,  che ha proposto la serie Ancient Alien. Come vivi questa rinascita? 

In termini generali, la serie Ancient Alien mi sembra molto interessante in quanto fa rivivere la curiosità nel pubblico per l'ipotesi di un paleocontatto. È  innegabile che ha attirato notevole attenzione nelle 

persone, l’ho notato personalmente attraverso l'enorme aumento delle visite al mio sito antiguosastronautas.com dopo la messa in onda di questo programma. 

Ora, se questo servirà alle nuove generazioni per guardare al passato con un'altra prospettiva, al di là del successo momentaneo della serie, è qualcosa che solo il tempo potrà confermare o meno.

 

La serie Ancient Alien presenta la tesi extraterrestre come dominante quando si tratta di svelare vecchi misteri archeologici, in particolare quelli relativi alla storia passata delle Americhe. Personalmente trovo eccessiva questa visione oltre che dannosa. Che ne pensi della serie? 

Come ho appena detto, la serie sembra interessante in termini di rinascita delle ipotesi dell’antico astronauta a livello popolare. Il trattamento visivo e, naturalmente, le immagini di alta qualità superano ampliamente gli indimenticabili documentari degli anni ‘70 del secolo scorso, "Memorie del Futuro" e "Ritorno alle stelle", basati sui libri di von Däniken. Ma sarebbe come giudicare i meriti di un libro dalla  copertina o dalle sue illustrazioni colorate, a prescindere dai contenuti del testo. A mio avviso, interi capitoli dedicati agli UFO, al Triangolo delle Bermuda o altri, sono sostanzialmente funzionali alle esigenze della produzione televisiva, deviando l’attenzione dalle tematiche principali della paleoastronautica; considero pregiudiziali e dannose le informazioni esternate, che possono infine ingenerare confusione. E c'è anche, come hai giustamente sottolineato,una visione che a volte è eccessiva in alcuni capitoli, con errori madornali e omissioni, per esempio in relazione alla Cueva de los Tayos dove, tanto per cominciare, non è nemmeno menzionato il nome di Juan Moricz, che è come parlare dello  scavo archeologico di Troia senza dire 

una parola su Heinrich Schliemann. 

Alla fine non dobbiamo dimenticare che la serie Ancient Aliens è un prodotto il cui obiettivo primario è quello di intrattenere il pubblico. 

 

Come ricercatore hai pubblicato centinaia di studi relativi al tema. 

Una delle tue opere più celebri è “Ezequiel Revistado: Rueda Multidireccional” (Ezechiele 

rivisitato: ruota multidirezionale), dove sostieni la tesi che il profeta biblico vide la discesa di un oggetto sconosciuto, un oggetto che, per inciso, superava la tecnologia del tempo. Esegeti biblici, tuttavia, mettono in dubbio questa interpretazione rifacendosi alla poca conoscenza in materia (dei relativi dati astronomici, degli studi cosmologici, della numerologia, della cabala),  necessaria per approfondire i misteri che rappresentano ancora alcuni passaggi della Bibbia. Dai credito a queste voci o pensi che questo è un misticismo esagerato che, invece di aiutare, ostacola la ricerca su questi enigmi?  

Il materiale portato alla luce nel corso degli anni dall'archeologia biblica ha dimostrato che è ragionevole prendere in considerazione le storie dell'Antico e del Nuovo Testamento. E 

quindi, la vera storia raccontata nella Bibbia può essere interpretata in modo diverso, dal punto di vista dell'ipotesi di antichi astronauti, fatte salve le altre considerazioni teologiche, religiose, spirituali che si vogliono fare. È vero che l'argomento è intriso di misticismo, che si capisce e si accetta rispettosamente. Ma teniamo a mente che sul versante del pensiero scientifico, la critica non si 17 

rivolge a negare definitivamente il fatto stesso che Ezechiele descrive nel suo libro, ma spiega quello che ha visto il profeta come un fenomeno meteorologico a lui sconosciuto. 

Quando un astronomo conosciuto come Donald Menzel sostiene che Ezechiele ha visto un elicottero, è 

implicito ammettere la realtà della manifestazione, che consente da lì una discussione sui fatti, che è molto diverso da quello negativo e chiuso di uno studente di sacre scritture. In ogni caso, un ingegnere aeronautico, Blumrich, che brevetta nel 1974 una ruota omnidirezionale basata sulla visione di un profeta vissuto 2.600 anni fa, e che la ruota è una versione migliorata ora immessa sul monociclo U3-X della società Honda, è qualcosa che ritengo sia degno di essere considerato come una forte evidenza a sostegno dell'ipotesi degli antichi astronauti.

 

Il sito Antiguos Astronautas, che tu dirigi, è oggi uno dei migliori al mondo nel suo genere e si citano i più prestigiosi studiosi del settore. Considerando anche la pletora di scrittori che sul web si interessano della questione, possiamo affermare che l’argomento è vivo e in costante espansione. Mi viene allora da chiederti: come si fa a immaginare l'evoluzione degli antichi astronauti in futuro? 

Il mio sito è su internet da più di sei anni e questo grazie al prezioso supporto di autori prestigiosi che lavorano disinteressatamente con noi, molti dei quali sono veri pionieri che hanno costruito la strada nel campo delle ipotesi paleoastronautiche; e naturalmente grazie ai numerosi lettori che ci seguono. Il nostro motto è “Investiga con noi!”. Continueremo a promuovere il nostro lavoro in futuro come abbiamo fatto finora.

 

Cosa consiglia Cesar Reyes Roa alle nuove generazioni che si avvicinano allo studio del paleo-contatto?

Cominciare dal dubbio, mettendo un punto interrogativo sulle cose che sono apparentemente sicure. Non credere a coloro che continuano a scrivere in stampatello la parola “verità” sulla loro provenienza e sulle origini. Sappiate che ogni medaglia ha due facce ed è sempre importante conoscere prima di esprimere qualsiasi giudizio perentorio. Capire che il paleo-contatto non è una certezza, ma solo un’ipotesi di lavoro, con una base di ricerca in grado di confermare o negare la sua validità. E tener sempre conto di quel che disse Confucio: "Lo studio senza pensare è vano, pensare senza studiare è pericoloso.”

 

Scrivi commento

Commenti: 4
  • #1

    Luca (mercoledì, 08 febbraio 2012 22:45)

    Grazie per l'articolo.
    La teoria del paleocontatto è una delle cose che più m'affascina. Probabilmente perchè,in ambiente ufologico,è tra le ipotesi non scientificamente provate,una delle più probabili.

  • #2

    222 (mercoledì, 03 giugno 2015 08:45)

    burberry outlet, http://www.burberry-outlet.jp.net/
    burberry outlet online, http://www.burberryoutlet.org.uk/
    burbery outlet store, http://www.burberryoutlet-online.co.com/
    burberry outlet, http://www.burberryoutlet-online.in.net/
    calvin kleins outlet, http://www.calvinklein.co.com/
    celine bags, http://www.celinebags.org/
    chanel bags, http://www.chanelhandbags.net.co/
    softball bats, http://www.cheapbaseballbats.net/
    christian louboutin outlet, http://www.christianlouboutinshoes.ar.com/
    baseball jerseys, http://www.cheapjerseys.in.net/
    air jordan shoes, http://www.cheap-jordans.net/
    michael kors handbags clearance, http://www.cheapmichaelkors.us.org/
    nike outlet, http://www.cheap-nikeshoes.com/
    oakley sunglasses cheap, http://www.cheapoakley.us.org/
    oakley outlet, http://www.cheapoakleysunglasses.co.com/
    oakley sunglasses, http://www.cheap-oakleysunglasses.in.net/
    ray bans, http://www.cheaprayban.com.co/
    shoes outlet, http://www.cheapshoes.com.co/
    ugg boots, http://www.cheapuggboots.eu.com/
    flat iron, http://www.chiflatiron.net.co/
    christian louboutin shoes, http://www.christian--louboutin.in.net/
    louboutin, http://www.christianlouboutin.org.uk/
    christian louboutin outlet, http://www.christianlouboutinshoes.jp.net/
    burberry, http://burberry.outletnow.net/
    christian louboutin shoes, http://christian.louboutin-outlet.net/
    tory burch sale, http://toryburch.salesandals.net/
    abercrombie kids, http://www.abercrombieand-fitch.com.co/
    abercrombie, http://www.abercrombiefitch.us.com/
    abercrombie and fitch, http://www.abercrombie-kids.us.com/
    air huarache, http://www.air-huarache.co.uk/
    air jordans, http://www.airjordans.us/
    air jordan 2015, http://www.airjordanshoes2015.com/gfg

  • #3

    WLP (martedì, 16 giugno 2015 10:40)


    http://www.christianlouboutinshoes.jp.net/
    http://www.coachfactory-outlet.co.com/
    http://www.coachfactoryoutletonline.co.com/
    http://www.coach-handbags.com.co/
    http://www.coachoutlet-online.com.co/
    http://www.coachoutletstore.net.co/
    http://www.coachoutletstore-online.com.co/
    http://www.coco-chanelbags.com.co/
    http://www.converse.net.co/
    http://www.designerhandbagsoutlet.com.co/
    http://www.eyeglassesonline.us.com/
    http://www.eyeglassframes.us.com/
    http://www.fashion-clothing.us.com/
    http://www.ferragamo.com.co/
    http://www.ferragamoshoes.net/
    http://www.ghdhairstraightener.com.co/
    http://www.gucci.me.uk/
    http://www.guccihandbags.com.co/
    http://www.gucci-outlet.in.net/
    http://www.gucci--outlet.in.net/
    http://www.guccishoes.net.co/
    http://www.guccishoes.us.org/
    http://www.hermesbags.com.co/
    http://www.hermesbirkin.com.co/
    http://www.hermesoutlet.net.co/
    http://www.hollister.us.org/
    http://www.hollisterclothing-store.in.net/
    http://www.insanityworkout.net.co/
    http://www.iphone-cases.us/
    http://www.jimmychoo.net.co/
    http://www.jordanretro.org/
    http://www.jordan-shoes.com.co/
    http://www.juicycouture.com.co/
    http://www.juicycoutureoutlet.net.co/
    http://www.kate-spade.com.co/
    http://www.katespade-outlet.com.co/
    http://www.kate-spades.com/
    http://www.longchamp.us.org/
    http://www.longchamp.com.co/
    http://www.louboutin.jp.net/
    http://www.louis--vuitton.ca/
    http://www.louisvuitton.jp.net/
    http://www.louis--vuitton.org.uk/
    http://www.louisvuitton.so/
    http://www.louisvuittonas.com/
    http://www.louisvuitton-outlet.com.co/
    http://www.louisvuitton-outlets.us/
    http://www.marcjacobsonsale.com/
    http://www.mcm-bags.net/
    http://www.mcmhandbags.com.co/
    http://www.michaelkors.so/
    http://www.michael--kors.us.com/
    http://www.michaelkorsbags.us.org/
    http://www.michaelkorshandbags.org.uk/
    http://www.michael-kors-handbags.us.com/
    http://www.michaelkorsoutlet.ar.com/
    http://www.michael-kors-outlet.us.org/
    http://www.michaelkorsoutlet-online.ar.com/
    http://www.michael-kors-outlet-online.us.org/
    http://www.michaelkorsoutletonline-sale.us.com/
    http://www.michaelkors-uk.org.uk/
    http://www.montblanc--pens.net/
    http://www.newbalance-outlet.org/
    http://www.nike-air-max.us/
    http://www.nikefactory.org/
    http://www.nikefree5.net/
    http://www.nikefree-run.net/
    http://www.nikefree-run.org.uk/
    http://www.nike-jordanshoes.com/
    http://www.nikemercurial.net/
    http://www.nikerosherun.us/
    http://www.nikestore.us/
    http://www.northface.us.org/
    http://www.northfaceoutlet.com.co/
    http://www.oakleyoutlet.us.org/
    http://www.oakley-sunglasses.us.org/
    http://www.oakleysunglassescheap.in.net/
    http://www.oakleysunglassesoutlet.com.co/
    http://www.omegawatches.us.com/
    http://www.pandora-charms.org.uk/
    http://www.pandorajewelry.com.co/
    http://www.polo-outlets.com/

  • #4

    subitoit (martedì, 05 gennaio 2016 19:36)

    Annunci Subito.it Gratuiti Italia vendita o affitto case, annunci auto e moto usate, offerte lavoro e molto altro. Inserisci gratis il tuo annuncio.