13 mila americani residenti sulla Luna, Gingrich non si ferma

Newt Gingrich candidato repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti ha il pallino dello spazio, si è capito. Assediato e nel dibattito di Jacksonville tenta di risollevarsi proponendo di creare una colonia umana sulla Luna. La scelta di giocare l’avveniristica carta spaziale è avvenuta durante un dibattito che vede Gingrich sin dall’inizio sulla difensiva, obbligato a difendersi da un Mitt Romney rinvigorito dai sondaggi - che lo danno 9 punti avanti - e da Rick Santorum, più rapido nel contestare a Obama di essere «un amico di Chavez e Castro». Ne abbiamo parlato in un altro articolo, ma è utile vedere l'evoluzione del caso, molto dibattuto nei media americani. «Entro la fine del mio secondo mandato presidenziale - dice Gingrich nella sorpresa generale - avremo la prima base permanente sulla Luna e sarà americana». Il richiamo a John F. Kennedy, padre della corsa alla Luna, e alla «grandiosità delle idee di Reagan», vuole essere per Gingrich la legittimazione di un sogno possibile, fino al punto da spingersi a prevedere che «13 mila americani» potrebbero essere «residenti permanenti sulla Luna» e a rivendicare «lo status di Stato dell’Unione», ovvero 51° membro degli Usa.  Quindi uno step successivo, non più la (ri)conquista della Luna, ma una sorta di primo stato Usa fuori dal piaenta Terra.

«Sono davvero stanco di quanti mi invitano a essere timido e prudente, limitandomi a ragionare sulla base di tecnologie vecchie di 50 anni» aggiunge Gingrich in un crescendo di toni per invitare all’applauso un parterre di 700 repubblicani, che invece rimane silente, tradendo uno sconcerto che accomuna milioni di americani davanti al video.

Romney lo liquida in maniera sprezzante: «Se un manager d’azienda venisse da me a dire che vuole spendere alcune centinaia di miliardi di dollari per creare una colonia umana sulla Luna gli direi che lo licenzio». Romney pronuncia le parole «You’re fired» (Ti licenzio) guardando negli occhi Gingrich, incapace di replicare. Da qui il nuovo assalto: «Gingrich in South Carolina ha proposto una nuova autostrada, in New Hampshire un ospedale per i veterani e qui a Jacksonville un porto per le grandi navi in arrivo dal Canale di Panama, facendo promesse simili a quelle con cui altri politici hanno causato il massiccio deficit federale». Come dire, Newt illude il pubblico con progetti grandiosi ma poco fattibili.

Obbligato a difendersi, Gingrich tenta di prendersela con Wolf Blitzer, il conduttore della «Cnn», come aveva fatto a Charleston con John King, ma questa volta il blitz anti-media ha l’unico esito di farlo apparire ancora più vanesio. A consolarlo arriva, ieri mattina, il sondaggio della «Nbc» che, a livello nazionale, gli assegna 9 punti di vantaggio su Romney - 37% a 28% - ma ciò che più conta ora è la Florida perché una sconfitta nelle primarie di martedì potrebbe riconsegnare a Romney la maglia di favorito.

Tunnel lunari e adattamento umano

Di colonie umane e di Vivere sulla Luna si era parlato lo scorso ottobre. Si era scoperto che lo stanziamento sul nostro satellite potrebbe essere possibile e più facile del previsto.
 Nell'occasione alcuni scienziatirussi avevano ipotizzando la possibilità di costruire colonie nel nostro satellite servendoci di alcuni tunnel e caverne di lava di origine vulcanica.
Un veterano dello spazio Sergei Krikalyov, attualmente è a capo del centro di addestramento spaziale russo Star City, - un rifugio naturale per la prima colonia lunare. Già nel 2008 la sonda spaziale giapponese Selene (Kaguya, in giapponese) aveva individuato una profonda cavità sul suololunare. "Questa nuova scoperta secondo la quale la luna potrebbe avere un corpo attraversato da tunnel e cavità laviche - disse Krikalyov durante una tavola rotonda - può cambiare in modo significativo il nostro approccio neiconfronti della costruzione di una colonia lunare."
In sostanza caverne e gallerie possono offrire agli esseri umani protezione dalle radiazioni, dal freddo e da piogge dimeteoriti, rendendo più sicura una permanenza sulla Luna di una rappresentaza stanziale della razza umana. La strada tuttavia è ancora lunga, ma il tema entra sempre di più nelle primarie americane.
Vi terremo aggiornati sugli sviluppi.

Scrivi commento

Commenti: 19
  • #1

    XXX (domenica, 29 gennaio 2012 14:24)

    Questo è come Cettolaqualunque, che promette un forestale per ogni albero.

  • #2

    gino (domenica, 29 gennaio 2012 14:32)

    q8

  • #3

    Patrizio (domenica, 29 gennaio 2012 15:10)

    sdraiatamente, lunatamente, cettola !!

  • #4

    Shaktar (domenica, 29 gennaio 2012 17:20)

    [In sostanza caverne e gallerie possono offrire agli esseri umani protezione dalle radiazioni, dal freddo e da piogge dimeteoriti, rendendo più sicura una permanenza sulla Luna di una rappresentaza stanziale della razza umana.]
    cioè? Se ci sarà una colonia umana sulla Luna, i poveri coloni dovranno vivere sottoterra?

  • #5

    KOSLINE (domenica, 29 gennaio 2012 17:41)

    Io amo queste cose, per me l'umanità deve costruire luna city , ma non spariamo Baggianate che ci può vivere a mo di colonia , questo ancora non è possibile , un uomo con la differenza di gravità lunare al chiuso senza sole ecc , vivrebbe poco , un paio di anni e avrebbe infinite patologie, per adesso la base lunare , può e dovrebbe essere usata per equipaggi che vi rimangono 1° annetto scarso ... per non parlare che ogni viaggio vai e vieni per la luna costa una cifra abnorme a cranio...

    poi quando riusciremo ad avere un sistema propulsivo aerospaziale degno di questo nome , allora le cose cambieranno e sarà possibile non solo mandare studiosi sulla luna ma incominciare a mandare minatori dello spazio e perché no turisti .... ma assolutamente non e' possibile sopravvivere per lunghi anni senza pagarne in termini fisici .

  • #6

    SICILIANO (domenica, 29 gennaio 2012 17:51)

    13 MILA AMERICANI RESIDENTI SULLA LUNA !! MA CM I SOLDI SUNNU TA MINCCHIA!!!! SE C'è CRISI A GENTI MUORE DI FAME E QUA PARLANO DI SPENDERE SOLDI X ANDARE SULLA LUNA!!!!!!!

  • #7

    XXX (domenica, 29 gennaio 2012 17:57)

    @kolsine, beh c'è gente che vive in luoghi dove c'è buio pesto tutto l'anno(ALASKA),per non parlare delle condizioni estreme in cui vivono gli eschimesi.

  • #8

    IRONMAN (domenica, 29 gennaio 2012 18:06)

    Mamma mia spero che non lo voti nessuno, anzi che lo mandino lui sulla Luna a viverci..

  • #9

    KOSLINE (domenica, 29 gennaio 2012 19:20)

    XXX ci mandiamo gli esquimesi allora hihiih ...

    scherzo amico , ma non vivono tutto l'anno ma per periodi dell anno al buio o quasi buio , ma a quello si può ovviare per minima parte con le lampade particolari ,cmq vedi gli speleologi che vivono al buio come escono dalle caverne dopo un centinaio di giorni per renderti conto di quello che dico ,o l' esperimento mars500 che comunque ci dice che vivere in ambiente chiuso crea problemi fisici .

    ma alla differenza di gravita notevole rispetto alla terra , non ci puoi fare niente ,ed e' quella che ci distruggerebbe di più ... ci sono già studi su questa cosa , l'uomo non potrebbe vivere senza avere conseguenze gravi sulla luna per lunghi periodi, causa differenza notevole della gravità , quindi pensare di fare una colonia e' pazzesco , tranne se non li fai vivere sperando che la natura faccia il resto , modificazioni genetiche naturali nelle generazioni a venire nascendo e vivendo sulla luna ...

    io questo se dovessi essere io a decidere non lo farei mai , non farei mai nascere e vivere un bambino sulla luna se non per salvare l'umanità dall estinzione sulla terra...ma rimane solo una mia considerazione logicamente

  • #10

    KOSLINE (domenica, 29 gennaio 2012 19:28)

    Edit : eschimesi e no esquimesi hihi XD !

  • #11

    XXX (domenica, 29 gennaio 2012 20:35)

    Ok ci mandiamo gli esquimesi hahaha.....em scusa.

  • #12

    Delta Force (lunedì, 30 gennaio 2012 10:48)

    Sembra la promessa di un venditore di fustini.

  • #13

    lorenzov (lunedì, 30 gennaio 2012 19:41)

    Felice di rileggerTi nipote Kosline.
    A parer mio vivere sulla Luna non e' il massimo dell' esistenza.
    Anche se si riuscisse ad ovviare alle condizioni estreme, estreme davvero,
    come giustamente dici Tu la mancanza di gravita' porterebbe ad atrofia muscolare, disturbi della digestione nonche' intestinali.
    Un conto e' affrontare un viaggio in assenza di gravita' all' interno di una stazione spaziale dove sei monitorato continuamente e un conto e' vivere stanzialmente in ambiente estremamente ostile dove manca l'azzurro del cielo, il verde dell' erba e il grigio del mare sotto un plumbeo cielo foriero di burrasca.
    Naturalmente non sappiamo quali saranno le conquiste del futuro ma la vita umana sulla Luna la considero remota.
    Comunque prima di migrare il genere umano farebbe bene a risolvere i problemi esistenziali sul pianeta terzo dal Sole, colmare il baratro tra ricchezza e poverta', dare acqua a chi ha sete e cibo a chi ha fame, quella vera, non fame di vil denaro.
    Vi saluto Tutti Amici e Nipoti, buona serata e buon domani.
    Sursum corda.

  • #14

    KOSLINE (martedì, 31 gennaio 2012 00:46)

    un saluto a te Zio e speriamo tutto bene per la shepard (un kiss anzi doppio)

    ee se aspettiamo di aggiustare questo mondo prima di andare nello spazio , mi sa che rimaniamo sulla Terra fino al giorno dei giorni XD !!!

  • #15

    dek! (martedì, 31 gennaio 2012 09:08)

    Ma qualcuno ha mai dato il permesso agli americani di fare o dire o pensare una cosa del genere?...la luna è loro o del mondo intero? Che diritti hanno? se ci arrivano è sempre grazie alle tecnologie e al lavoro di altri Stati ...(vedi Italia).
    Ma poi pensandoci.....a che cosa servono 13 mila persone lassù? a togliercele dai piedi o a cosa?
    Buhhh!!!

  • #16

    Javier (martedì, 31 gennaio 2012 16:25)

    Esiste un trattato sullo spazio ...gli americani non potrebbero certo prendersi la luna

  • #17

    Harder (giovedì, 02 febbraio 2012 00:49)

    Ah ah ah siamo davanti a vaneggiamenti della peggior specie, una volta si prometteva di abbassare le tasse ormai siamo oltre, neanche i nostri politici veri artisti in questo campo potevano fare di meglio! Ce la vedo l'insegna del mc donalds ben visibile sulla luna durante una romantica passeggiata sulla spiaggia!

  • #18

    Mazzamauro (giovedì, 05 dicembre 2013 01:39)

    E' proprio vero che ci sono persone ignoranti come bestie! Sulla luna la gravità c'è eccome! E' ridotta ma c'è. Questo consente una vita ben più sana e regolata che non sulla ISS, dunque per periodi ben più lunghi. Mmmmmmmh.... ignoranti!

  • #19

    Harper (giovedì, 05 dicembre 2013 01:40)

    Uaaaaahh.... Mazzamurone hai raggione da vendere!