A cava dei Tirreni Gesù Bambino piange sangue

A Cava dei Tirreni ci sarebbe una statuetta del Bambin Gesù che piange lacrime di sangue. L'avrebbe portata un frate del Santuario di San Francesco al ritorno da un viaggio in Terrasanta, poco più di un anno fa. Il volto della statuetta rigato di rosso suscita subito molto scalpore e diventa un caso: verità o imbroglio? Il dibattito si accende e anche la magistratura apre un fascicolo. Nessun indagato, ma il titolo del reato è chiaro: articolo 616 del codice penale, "abuso della credulità popolare". Molto prudente la Chiesa. Intanto a Cava dei Tirreni non mancano i pellegrini e i curiosi che visitano la statuetta per tutto il periodo natalizio, arrivano da tutta Italia con treni e pullman. Ma il parroco ci tiene a ricordare al telefono: si viene per pregare, non per curiosare. Intanto arrivano anche i RIS.

Il bambinello in questione
Il bambinello in questione

Dicevamo Miracolo o cos’altro? Tutta Cava dei Tirreni è alle prese col fervido interrogativo relativo alla lacrimazione della statuetta del Bambin Gesù che padre Luigi Petrone ha acquistato durante un pellegrinaggio, terminato lo scorso giovedì, in Terra Santa. I fedeli gridano al miracolo, l’Arcivescovo Soricelli predica prudenza, la parte politica si divide, fra' Gigino invita alla preghiera.


Sono ore “intense” quelle che si stanno vivendo nella città dei portici, con la popolazione, ed in particolare i fedeli che hanno seguito il pellegrinaggio a Gerusalemme, particolarmente partecipi all’inaspettata vicenda. Alcuni tra loro gridano al miracolo, altri interpretano l’accaduto come il “segno” a fare di più per la Chiesa.


Intanto, l’Arcivescovo Orazio Soricelli, tra i primi ad effettuare venerdì scorso l’ispezione (durata più di un’ora) sul “bambinello” assieme a padre Anacleto, padre Luigi e don Angelo, ha imposto il silenzio ed invitato alla prudenza. Sarà suo compito ora esprimere il giudizio su quel bambinello che, arrivato a Cava de’ Tirreni, ha cominciato a versare lacrime di sangue e che ora viene custodito in una delle stanze del Santuario di San Francesco e Sant’Antonio, le cui finestre e la cui porta sono state sigillate dai Carabinieri.
Tornato dal pellegrinaggio, padre Luigi racconta di essere stato tormentato nella notte tra giovedì e venerdì scorso da un sogno particolare: il Bambinello che gridava perché si sentiva soffocare. Insieme ad alcuni fedeli il mattino successivo ha aperto il borsone dove era custodita la statuetta benedetta in Terra Santa ed ha rinvenuto il Bambin Gesù lacrimante, con gocce di color rosso sulle guance.


Prontamente il priore del Santuario ha provveduto ad avvisare Mons. Soricelli, che tra l’altro si trovava già in loco per un convegno dell'Arcidiocesi Amalfi-Cava sul tema “Educare alla condivisione e alla solidarietà”. L’Arcivescovo ha effettuato i dovuti controlli sulla sacra effigie ed ha ora avviato tutti gli strumenti al fine di dare le giuste risposte, sia scientifiche che religiose, al caso.
Nel frattempo sulla vicenda si sono registrati i commenti di autorevoli politici cavesi. Il sindaco Marco Galdi ha espresso in una nota stampa il suo parere in merito: «Non ho assistito personalmente alla lacrimazione della statua. Nel momento in cui sono entrato nella stanza dove è custodita la piccola scultura, ho notato che su di essa erano presenti dei rivoli di sangue coagulati ed una goccia di sangue visibilmente ancora non coagulata, presumibilmente versata da poco tempo. In ogni caso, da credente, ho grande rispetto per tutte le manifestazioni soprannaturali che si ammettono come possibili».
Piuttosto sarcastica, invece, l’osservazione di Luigi Gravagnuolo. «Io ci credo, la statuetta del bambino piange davvero - scrive l’ex sindaco sulla pagina personale di facebook - E cosa dovrebbe fare? Stava nella sua Terra Santa. La comprano e la portano in un bazar, tra spari d'artifico, struzzi arrostiti e mercanteggiamenti vari. Primo pianto. Poi gli presentano il sindaco e l'assessore. Nuovo pianto. Per cortesia, non portategli anche il Principe d'Arechi che sarà il momento buono che riprenderà la frusta contro i mercanti del tempio».


Non è tardata ad arrivare la replica di Gianluca Cicco, coordinatore del Pdl cavese, che ha ritenuto inopportuno il commento dell’ex sindaco. «Vera, verosimile o falsa che sia la storia della lacrimazione, non si può offendere così la fede e la partecipazione alla vita del Santuario di migliaia di cavesi. Ricordo l'ex sindaco in veste di fervido credente in occasione dell'inaugurazione del Santuario francescano, tanto ad Assisi quanto a Cava. Eppure allora la vita “mondana” del Santuario era la stessa di oggi. L'opera di aggregazione che compiono fra Gigino e, più recentemente, don Gioacchino a S. Alfonso, merita solo la nostra approvazione. Se vendere caciotte e zeppole può aiutare ad avvicinare alla vita della Chiesa ed a togliere, tra l'altro, persone dalla strada, ben venga. L'attività che ruota senza sosta intorno al Santuario francescano è una delle più belle realtà della nostra città: sicuramente ha portato più pellegrini a Cava di quanto non sia riuscito a fare il nostro ex sindaco in tre anni di propaganda sul Millennio della Badia».
Sul caso si attendono ora maggiori approfondimenti e notizie, che sicuramente non mancheranno di suscitare l'attenzione generale e di scatenare nuove polemiche.

Scrivi commento

Commenti: 21
  • #1

    serena (giovedì, 15 dicembre 2011 20:37)

    wow

  • #2

    Mentitore (giovedì, 15 dicembre 2011 22:08)

    "Ma quali sono i trucchi utilizzati dai ciarlatani per far piangere le statue (trucchi sottratti ai prestigiatori)? In genere usano due soluzioni saturate: di tiocianato di potassio e cloruro ferrico. Il primo viene spalmato sull'immagine, nel secondo viene intinto un dito (o un oggetto), eventualmente con un po' di sangue (affinché l'effetto risulti più eclatante). Strofinandolo sull'effige, dopo un po' di tempo compaiono dei segni rossi: il liquido ematico dà l'impressione di aumentare. Una variante impenetrabile (per qualunque laboratorio) è l'utilizzo della sostanza rossa - usata per smaltare le statue -presente nella corteccia della dracena (da miscelare col sangue). All'atto della coagulazione o della fuoruscita del siero, emerge solo il liquido ematico."

    Fonte: http://members.xoom.it/radoani/piange.htm

  • #3

    lorenzov (venerdì, 16 dicembre 2011 01:31)

    Ciao Nipoti.
    Caro Mentitore colgo scettimismo nel Tuo post e sono con Te.
    Io non sono un chimico ne' un biologo ne' un credente ante litteram.
    Mi sono domandato pero' perche' il clero non divulga la spiegazzione dei misteri che dice di conservare nello scrigno della fede.
    Perche' la Chiesa non si pronuncia sulle lacrime delle statue e delle statuette esposte su sacro suolo oppure su suolo privato?
    Mistero nel mistero.
    Caro amico Mentitore, nuovo nipote, ribadisco quanto ho comunicato su argomento "particella".
    Invito Tutti a rimanere sul tema ufologico poiche' e' esso il binario conduttore.
    Certamente la divagazione e' stimolo e lo stimolo rinfocola lo spirto guerrier che entro ci rugge.
    Adelante Pedro, adelante ma con judicio.
    Guardiamo al futuro ma non facciamoci coinvolgere da facili entusiasmi, da sterili crismi, dall' ipocrisia di chi sta sempre con la ragione e mai col torto (Nomadi anni 60).
    Amico Mentitore, devi sapere per quanto hai postato, che per almeno un secolo e' stata venerata la Madonna nera di Crea e poi e' stata restaurata ed e' risultata bianca: mistero!!!!!
    Raffigurazioni sacre esistono a milioni e solo pochissime piangono ma perche' piangono e non ridono comunicando lietezza?
    Forse perche', teatralmente, e' piu' facile par piangere che ridere?
    Lietezza e' un termine obsoleto, contrizione anche ma esprime il male del vivere.
    "l' uomo e' forte" (Corrado Alvaro) ma quanto puo' esserlo?
    Ungaretti espresse con poche parole l' incertezza dell'esistenza:
    "si sta come d'autunno le foglie sugli alberi".
    Non facciamoci affascinare dai colori dell' autunno.... i castagni donano il loro frutto il quale se non raccolto marcisce.
    Ungaretti pero' era in trincea la quale costituiva difesa passiva ma l' attuale passivita' umana non trincea l'individuo.
    Porgo le scuse per essere stato prolisso alla quintessenza e non pretendo di far partecipe alcuno dell' espressione del mio pensiero suffragandolo di consenso ma, permettetemi il riferimento di Manzoniana memoria, scusatemi se vi ho tediato poiche' non s'e' fatto apposta.
    Forse ho ricordato non bene ma il succo e' fresco e fragante anche se domani sara' inacidito.
    Ad maiora Nipotoni e sursum corda riservato a Shepard.
    Buona notte e buon domani:

  • #4

    Luc (venerdì, 16 dicembre 2011 08:28)

    La solita trovata pubblicitaria x dare risalto ad una piccola cittadina! monotono!

  • #5

    john (venerdì, 16 dicembre 2011 09:01)

    Puttanate

  • #6

    giovanni79 (venerdì, 16 dicembre 2011 09:12)

    novità 2012: ologrammi con apparizioni mariane!!!!!
    così migliaia di creduloni a pregare e versare migliaia di quattrini
    a favore della loro povertà e carità che li contraddistingue....
    lourdes docet!!!! 1 grotta e 650 negozi!!!

  • #7

    asia (venerdì, 16 dicembre 2011 10:03)

    e perchè non può essere vero tutto ciò....siete cosi materialisti che non andate oltre al vostro naso .....

  • #8

    giovanni79 (venerdì, 16 dicembre 2011 11:53)

    cara Asia, dopo che passi 5 anni in collegio seminarista e dopo esserti laureato ti capita di entrare in una diocesi come tecnico consulente capisci cosè la chiesa da dentro....poi concludo con mistero della fede...ma la scienza spiega

  • #9

    Eh bhe! (venerdì, 16 dicembre 2011 13:09)

    Non c'è niente di paranormale. Gli è solo arrivata l'ICI sul Presepe...

  • #10

    Daniele (venerdì, 16 dicembre 2011 13:36)

    Mai dire mai!!!!!Potrebbe essere realta come finzione!!!Nessuno puo giudicare!!!!

  • #11

    Carlos (venerdì, 16 dicembre 2011 14:20)

    Oggigiorno penso che il mistero della Fede vada oltre i così detti "miracoli". La statuetta che piange mi rattrista, perché ovviamente credo nella falsità dell'evento e spero vivamente che il fenomeno, sicuramente di natura chimica come spiegato da Mentitore, non sia stato procurato in malafede. Certo, da parte delle autorità ecclesiastiche mi aspetto delle risposte su questioni molto più serie, cioè su tutto quello che sanno su creature extra-terrestri, perché penso che loro sanno, e grazie a M. Biglino anche noi sappiamo qualcosa di più rispetto al passato...
    P.s. complimenti per il sito, vi seguo da tanto, ma è la prima volta che posto 1 commento!
    Ciao _\\//

  • #12

    sconfortato (venerdì, 16 dicembre 2011 18:39)

    Perche' non si parla piu' di ici sui fabbricati ecclesiastici?
    Lo sapete o forse mi sbaglio che i fabbricati di proprieta' delle banche sono esenti da ici?
    Lo stesso vale per quelli delle assicurazioni?
    Nella manovra non e' contemplato un eventuale gettito dalla lotta all'evasione e al lavoro nero?
    Le abominevoli pellicce sono supertassate? e le barche?
    Gli innumerevoli negozi affiliati agli innumerevoli santuari emettono scontrino fiscale?
    I capitali "scudati" soffrono solo del prelievo del 5% ma quanto soffre lo stipendio di un operaio? almeno il quadruplo!
    Basta non voglio infierire su me stesso perche' piu' penso piu' inc...o!
    Questo e' un sito di discussione sui misteri del cielo aggrappiamoci a quello quando fra qualche anno usciti dal sonno dovremo decidere se scaldarci o mangiare.
    Un conto e' amministrare la fede un altro gestire ricchezza: quando nel '74 se andavi a fare una gita a Lugano ti misuravano quanto carburante c'era nel serbatoio della vettura perche' dovevi far
    rifornimento nei patrii confini per pagare le accise ma lo i.o.r. (e' storia certa) favoriva esportazione di capitali.
    E' notizia odierna di casi di preti pedofili (mal comune mezzo gaudio, purtroppo loro sono solo la minoranza) e chissa' quanti segreti, ricollegandomi all' argomento conduttore, non vengono divulgati e resteranno tali per millenni.

  • #13

    Receptionist (sabato, 17 dicembre 2011 13:46)

    Siamo tutti orrorizzati dai preti pedofili e dalla CHIESA che nn paga l'ici.
    Peró personalmente tra tutte le religioni io scelgo (malgrado mi sia stata imposta dalla famiglia) il Cristianesimo.
    Una religione che dice "gli ultimi saranno i primi " e che professa l'amore x il prossimo , non dico che andrebbe seguita ma almeno rispettata.
    Ricordo con tenerezza e un pizzico di nostalgia Papa Giovanni.
    Aveva carisma ed era una ottima persona come tutti conveniamo.
    Forse il papa attuale nn é altezza , sicuramente ha meno carisma.
    X concludere : nel caso fossero false queste manifestazioni , non credo siano i preti , magari qualche buontempone.

  • #14

    monnezza (sabato, 17 dicembre 2011 17:13)

    vi siete mai chiesti quanto é piccolo il v/s cervello e quanto é grande l universo? meditate gente

  • #15

    Mah.... (domenica, 18 dicembre 2011 01:50)

    Chissà perchè questi fenomeni si verificano sempre al Sud... Mah... Smettetela furbetti che sulla religione non si scherza!!

  • #16

    franz (domenica, 18 dicembre 2011 09:36)

    Sul piano razionale questi fenomeni come lo scioglimento del sangue di San Gennaro o le statue che sudano sangue non hanno significato.
    Ma acquistano significato sul piano culturale come mezzo di purificazione e di comunione con le divinità nell'antichità si praticavano sacrifici anche umani per le divinità .

  • #17

    serena (lunedì, 19 dicembre 2011 11:35)

    beh è un dato di fatto in questo specifico caso la scienza non ha saputo dare una risposta!

  • #18

    antonio (giovedì, 07 giugno 2012 00:19)

    alla signorina che ha scritto che queste cose accadono al sud le vorrei ricordare che lo stesso è accaduto con la sindone anni fa.... forse talmente che lei è presa dall'odio verso il sud che queste cose se le dimentica o essendo cattolica non praticante e non vera credente purtroppo non le sa queste cose.... allora prima di rispondere si faccia una cultura sulle varie opere di DIO e soprattutto se si trova creda più in nostro Padre Dio!!!

  • #19

    Ottavio (domenica, 08 luglio 2012 21:35)

    Sono troppe le manifestazioni di questo genere in tutto il mondo,viene facile pensare che non possono essere tutte false,anche per la legge dei grandi numeri.

  • #20

    Emiddio (giovedì, 16 maggio 2013 14:52)

    Sono un cittadino di Cava de' Tirreni e volevo solo sottolineare a tutti quelli che pensano sia solo una farsa la storia del "Bambinello"che la nostra città non ha bisogno di presunte finzioni o false immagini x attirare gente. Cava e' uno dei luoghi più belli da visitare al sud e tutti quelli che sono venuti a soggiornare qui da noi ci sono ritornati. Qualcosa vorrà pur dire non pensate?Anche noi abitanti del luogo siamo divisi fra scetticismo e credenza però nel momento in cui i RIS di Roma non hanno saputo dare neanche loro una spiegazione se non quella che il sangue sia lo stesso che hanno analizzato e trovato sulla Sacra Sindone allora può sorgerti più di un dubbio e allora inizi a farti 100.000 domande senza riuscire a darti una risposta.Una cosa e certa però:se fosse stata una trovata pubblicitaria o una specie di truffa, la statuetta adesso non starebbe nella chiesa di S.Francesco ma come minimo sarebbe stata sequestrata e tutto questo però non è avvenuto. Non è strano?

  • #21

    Cavajuolo part time (sabato, 26 aprile 2014 14:55)

    Emiddio, non starebbe più là anche se fosse un miracolo