Inizio 2012, Arkansas: merli morti nelle strade...di nuovo

Passano gli anni ma continuano a piovere uccelli morti in America. Un fenomeno si è manifestato nelle prime ore del 1 gennaio a Beebe, in Arkansas: un migliaio di merli sono stati trovati senza vita sulle strade della cittadina americana dopo essere caduti dal cielo nella notte di Capodanno. L'evento si era verificato anche lo scorso anno, e per mesi i media avevano cercato di capire a cosa fosse dovuto. Molte delle morti erano state spiegate scientificamente. Altre tuttavia rimanevano insolute, almeno dal punto di visto teorico. E in dirittura d'arrivo i giornali scomodano i Maya, la fine del mondo e l'apocallisse bibblica. La stampa d'Oltreoceano ha già ribattezzato il tutto come «il ritorno della pioggia degli uccelli morti». A seguire altri dettagli.

L'anno scorso gli ornitologi spiegarono che probabilmente l'inedito evento era stato causato dai fuochi d'artificio di Capodanno che avrebbero impaurito gli uccelli tanto da farli volare lontani dal cielo e provocare lo scontro tra circa 5000 esemplari e gli oggetti a bassa quota. Tuttavia quest'anno, proprio per evitare che la strage si ripetesse, le autorità della cittadina statunitense hanno proibito l'uso di fuochi d'artificio nella notte di San Silvestro. Solo una piccola minoranza dei residenti di Beebe non ha rispettato l'ordinanza e il ripetersi dell'evento ha sconcertato gli amministratori locali che avrebbero ricevuto la prima segnalazione di "uccelli sulle strade" alle diciannove del 31 dicembre. Ma la maggior parte delle morti sarebbe avvenuta nella notte: «Pensavo che il sindaco mi stesse prendendo in giro quando mi ha chiamato - ha spiegato al network Abc Milton McCullar, l'addetto alla supervisione delle strade dell'Arkansas - Mi ha svegliato alle 4 di mattina e mi ha detto che avevamo uccelli che cadevano dal cielo».

Acuni canali tv e siti web hanno aggiunto alla notizia interpretazioni fantasiose. Ad esempio il sito web del tabloid britannico Daily Mail, tra il serio e il faceto, si domanda se la pioggia di uccelli morti sia «la prima dimostrazione della profezia dei Maya che dichiara che il 2012 segnerà la fine del mondo». Altri network, con meno ironia, ma con maggiore fantasia, segnalano come cause della strage una improvvisa tempesta di grandine oppure la caduta massiccia di fulmini. Peccato che gli scienziati escludano queste due ultime ipotes: il cielo sopra Beebe nella notte di San Silvestro era assolutamente sgombro di nubi. E allora come si può spiegare il fenomeno? «Molti di questi uccelli vedono peggio di noi di notte - spiega Kevin McGowan, ornitologo della Cornell University - Non riescono ad adattarsi all'oscurità come i gufi quindi quando sono usciti fuori dai loro nidi era come se fossero completamente ciechi». Ma servono prove con maggiori basi dcientifiche: «Nelle prossime ore effettueremo l'autopsia su alcuni merli - hanno spiegato le autorità - In questo modo forse comprenderemo il motivo del loro decesso». Aspettiamo.

Scrivi commento

Commenti: 31
  • #1

    sirio (lunedì, 02 gennaio 2012 16:59)

    gli indiani hopi lo avevano predetto di tutta questa moria di uccelli e di pesci

  • #2

    LORENZO M. (lunedì, 02 gennaio 2012 18:30)

    Diciamo che adesso non ci sono vie di fuga,ormai è evidente che qualcosa di strano c'è, come del resto era già plausibile l'anno scorso,le ipotesi di smentita facevano davvero ridere....

  • #3

    the future (lunedì, 02 gennaio 2012 19:28)

    adesso non ci sono vie di fuga....sono i botti di capodanno ;)....l'anno scorso pure e successo a capodanno quindi mistero risolto

  • #4

    Alessandro (lunedì, 02 gennaio 2012 19:50)

    Ma lo hai letto l'articolo?? Dice che quest'anno non hanno fatto i fuochi d'artificio apposta... "Tuttavia quest'anno, proprio per evitare che la strage si ripetesse, le autorità della cittadina statunitense hanno proibito l'uso di fuochi d'artificio nella notte di San Silvestro."

  • #5

    Mayo (lunedì, 02 gennaio 2012 19:55)

    2012...arriva...

  • #6

    Lorenzo (lunedì, 02 gennaio 2012 20:29)

    Sicuramente è un argomento da approfondire, se i fuochi d'artificio non c'entrano, la correlazione è a dir poco inquietante...

  • #7

    Tonnor (lunedì, 02 gennaio 2012 20:39)

    se centrassero i fuochi d'artificio sarebbero morti da anni, almeno dal 1970. Invece muoiono così da due anni... negli archivi di beebe non ci sono morti di merli in precedenza

  • #8

    SaGGio (lunedì, 02 gennaio 2012 21:49)

    sicuramente qualche arma di nuova generazione

  • #9

    Luc (martedì, 03 gennaio 2012 08:26)

    Semplice coincidenza,lo scorso anno fu il 5 Gennaio e quest'anno il 1! catastrofisti inutile scomodare i Maya e gli Hopi,ancora con questa fine del Mondo,siete noiosi e patetici!

  • #10

    LORENZO M. (martedì, 03 gennaio 2012 08:56)

    @the future
    Forse è meglio che torni nel presente e leggi bene gli articoli prima di dire menate,eh? ;)

  • #11

    Leo (martedì, 03 gennaio 2012 11:26)

    Secondo me è tutto provocato dai mass media per fare notizia:D ahahahah mi fido sempre meno di quello che dicono in tv.Ci fanno il lavaggio del cervello.NOn dico di NON CREDERE A NULLA, ma andiamoci piano!
    ps:non sono uno scettico al 2012,sono scettico ai mass media:)

  • #12

    Fabio (martedì, 03 gennaio 2012 12:42)

    Scusate una cortesia, so che non riguarda l'argomento, ma sapreste dirmi se il film Apollo 18 è uscito, uscirà o non uscirà mai? Grazie

    Per quanto riguarda la moria di uccelli, aspettiamo e vediamo se avrà un seguito con altre morti sospette come successe all'inizio del 2011 in diverse parti del mondo quasi contemporaneamente. Poi comunque non regge il fatto dei fuochi d'artificio, perchè in quel caso avremmo dovuto rilevare morie ogni capodanno in tutto il mondo.

  • #13

    Luc (martedì, 03 gennaio 2012 14:48)

    Fabio ancora non si sa la data di uscita è stata rinviata almeno 5 volte! cmq è un film banale e scontato!

  • #14

    Fabio (martedì, 03 gennaio 2012 15:09)

    Na ca..ta insomma!!??! Porca troia se devono aumentare la psicosi per una paura per un'eventuale invasione aliena (probabilmente finta e orchestrata dall'elite di fii de 'na mignotta per tutti i loro loschi motivi...) dovranno pure riempire questo 2012 di film a riguardo!! Almeno sul mucchio speriamo che ne venga fuori uno decente..

  • #15

    Luc (martedì, 03 gennaio 2012 16:18)

    No è che si basa sulla solita storia della missione segreta Apollo che non c'è mai stata,tutti sappiamo che si sono fermati alla 17 e nel film puntano a far credere il contrario con la sorpresa degli alieni malvagi sulla Luna!

  • #16

    Guido (martedì, 03 gennaio 2012 16:47)

    Rimaniamo sull'argomento...Se posso mi sbilancio su una mia ipotesi.
    Non credo assolutamente che questo episodio sia riconducibile alle profezie Maya (ma per favore la smettiamo con ste sciocchezze???!!) ma anzi penso che sia un qualcosa di fin troppo umano. Che io sappia un evento del genere può essere provocato dal fatto che all'altezza in cui questi animali volano ci può essere stata una forte interferenza magnetica, troppo traffico di onde magnetiche che se in quantità molto superiori alla norma possono provocare un qualcosa del genere...è l'unica spiegazione che mi so dare escludendo le più banali. Eventi di questo genere se veramente collegati ad un elevato utilizzo di onde elettromagnetiche non sono minimamente da sottovalutare. Qualcosa dietro tutto questo c'è e spero che il mondo (o per meglio dire noi povere gocce in questo immenso oceano..) non se ne renda conto troppo tardi in maniera tale da capire perchè (sempre che la mia ipotesi abbia qualche appiglio di verità) capita tutto questo e che tipo di controllo o utilizzo ne vogliono fare di questi forti impulsi elettromagnetici

  • #17

    Avatar (martedì, 03 gennaio 2012 19:36)

    @Guido.
    Concordo in Pieno Guido !!
    Qui la Questione Mi Pare Alquanto Seria !!

  • #18

    GBVico (mercoledì, 04 gennaio 2012 02:00)

    Non vi sono solo morie di uccelli...guardate qui:

    http://notizie.virgilio.it/gallery/foto-strane-curiose-gennaio-2012/aringhe_mmid432250.html

    Sempre ad inizio anno,esattamente come l'anno scorso...e sempre riguardanti enormi quantitativi di animali (di diverse specie)...
    Anch'io mi trovo d'accordo con l'ipotesi avanzata da Guido,benchè resti da charire come possano copiosi stormi di migliaia di merli (blackbirds) levarsi in volo di notte.
    Certo è deprimente notare l'immediata banalizzazione di tali eventi da parte di chi non sa guardare al di là del proprio naso!

  • #19

    Luca (mercoledì, 04 gennaio 2012 03:54)

    Dato che non ci sono certezze in merito,mi sbizzarrisco anch'io in una mia ipotesi. Legata al capodanno. Dato che in tutto il mondo,la polvere pirica che si disperde nell'aria,e relative altre sostanze,vive il suo picco proprio in questo periodo,non è possibile che alte concentrazioni,col favore delle correnti,portino ad un'intossicazione di specie volatili proprio in questi giorni?

  • #20

    Luc (mercoledì, 04 gennaio 2012 09:08)

    Luca qualsiasi ipotesi è buona,mi trovo in pieno accordo con Guido,magari un anomalia nell'atmosfera o cmq alle altezze dove volano questi uccelli può provocare molti problemi e portarli alla morte! l'importante è non coprirsi di ridicolo e tirare sempre fuori la fine del Mondo,2012 e Maya!

  • #21

    Eone Nero (mercoledì, 04 gennaio 2012 14:21)

    Luc parola sacrosante, la spiegazione di Luca è plausibile come quella di Guido, ho letto di tutto in rete, da alieni con raggi fantascientifici, ad HAARP, e cose da delirio, ma nessuno ha pensato all'inquinamento?

    Abbiamo pesticidi da tutte le parti, i fiumi ed i mari sono diventati una fogna, il cielo in molte parti del pianeta è irrespirabile, stiamo disboscando il pianeta, logico che come muoiono di cancro e altre malattie gli uomini anche gli animali non sono esenti.

    Mi chiedo perchè non si parli più di inquinamento e si pensi sempre a fattori alieni, a profezie maya etc.

    Dimenticavo profezie ben più antiche ritardano di parecchio la fine del mondo, sarà per questo che non le citano gli scribacchini?

    Una cosa che ho notato a meno che non abbiano riciclato i filmati dello scorso anno, è il fatto che i merli sono della stessa specie ad ala rossa.

  • #22

    Guido (mercoledì, 04 gennaio 2012 19:16)

    Bravo Eone Nero, anche la tua ipotesi è più che plausibile. Quel che hai detto mi fa pensare alle scie chimiche e alle altissime percentuali sopra la norma (oltre il 350% se ricordo bene) con le quali vengono rilasciati nell'aria polimeri di bario ed alluminio che alla lunga avvelenano l'acqua e rendono i campi sterili (non prendetemi per pazzo, non scendo a fondo sull'argomento perchè non è qui il posto adatto)...ci sono ghiacciai sui alcuni monti americani la cui acqua è avvelenata e campi (riporto l'esempio di alcune zone delle hawaii) che sono diventati scientificamente sterili dopo la prolungata esposizione a queste altissime percentuali di polimeri di bario ed alluminio. Ma tutto questo, oltre alla natura, cosa può comportare sugli animali?? Nel senso se le Aringhe spiaggiate trovate in Norvegia (di cui GBVico ha riportato il link all'articolo) sono passate in un tratto di mare inquinato e lo stesso è successo in aria ai merli incontrando un tratto con una nube molto densa di aria inquinata? Forse farnetico ma potrebbe pure essere possibile anche se mi è difficile affermarlo con un minimo di convinzione. Questo perchè, se così fosse, eventi di questo tipo si dovrebbero verificare con una frequenza molto più alta dato il forte inquinamento dei nostri cieli e dei nostri oceani. Poi se fosse veramente l'inquinamento la ragione perchè tutto questo mutismo e tutta questa ricerca a banali giustificazioni??

  • #23

    Guido (mercoledì, 04 gennaio 2012 19:22)

    Non centra nulla, ma per chi non ha idea e volesse informarsi sul fenomeno scie chimiche analizzando dei dati può iniziare a farsi un idea qui: http://www.tanker-enemy.com/analisi_e_resoconti.htm

    Perdonate l'off-topic

  • #24

    GBVico (mercoledì, 04 gennaio 2012 21:21)

    Ancora una volta quoto interamente le parole di Guido.In effetti,credo che non si possa addebitare tutto all'inquinamento,come sostiene Eone Nero (benchè sicuramente abbia una sua importante componente rispetto a ciò che sta accadendo).
    In particolare,la tecnologia H.A.A.R.P. certamente non è una chimera,nè un'invenzione dei mass media o dei complottisti di turno.Tale rete di antenne,difatti,continua a surriscaldare gli strati alti dell'atmosfera con emissione di onde ELF;che lo si accetti o meno,è sicuramente più probabile che le anomalie di cui stiamo discutendo siano originate da tali sistemi (e,lo ripeto,non la considero l'unica causa).La cosa davvero particolare è che le specie di merli coinvolti siano davvero quelli ad ala rossa,la stessa identica dello scorso anno;così come le aringhe,d'altronde.
    Dal momento che vengano colpite ciclicamente sempre le stesse specie,si possono escludere di fatto le ipotesi più semplicistiche,quali botti di Capodanno (peraltro già non ipotizzabili per ammissione delle stesse autorità di Beebe) e simili amenità.Non è forse quantomeno misterioso il fatto che,nonostante possano essere diverse specie di uccelli a trovarsi in volo in identiche condizioni diciamo alterate,oppure diverse specie di pesci a nuotare nelle medesime acque delle aringhe,di fatto ne muoiano solo ed unicamente di alcune determinate specie?E che tale fenomeno si è ripetuto nella medesima maniera dello scorso anno?
    Mi trovo d'accordo altresì con il rilievo rispetto alle scie chimiche,sulla cui consistenza ed esistenza non credo dovrebbe esserci più alcun dubbio,ed invece troppi ne permangono sui relativi danni che quotidianamente siamo costretti a subirne..gli animali sono più sensibili a mutamenti repentini di condizioni tra le più disparate,sono un po'le nostre sentinelle,perciò non mi paiono fenomeni da prendere sottogamba.

  • #25

    Guido (mercoledì, 04 gennaio 2012 22:56)

    GBVico si vede che il nostro pensiero viaggia alla stessa lunghezza d'onda e anche io condivido le tue parole a pieno e non l'ho voluto menzionare perchè sarei stato sicuramente accusato di essere il solito complottista che vede il progetto HAARP come un demonio in paradiso ma era proprio a questo progetto che alludevo nel mio commento #16. Basta nasconderci dietro a un dito. Questo progetto è vivo ed in espansione da molti anni ormai con l'esponenziale e inarrestabile evoluzione tecnologica con la quale ogni giorno progrediamo ha portato questo progetto a controllare non solo le trasmissioni via aria ma anche quelle via mare, via terra, tutto ciò che ha a che fare con impulsi elettromagnetici (e il grandissimo Pierliugi Ighina, e pace alla santissima anima sua, insegna che è anche l'atomo stesso a rilasciare impulsi magnetici e che il nostro corpo reagisce a qualsiasi tipo di impulso magnetico anche a bassissima frequenza e che tutto questo può essere alla base della vita). Quell'affare (il progetto HAARP...) e il suo funzionamento forse ancora non è "realmente" percepibile da noi umani ma lo è lo sarà di certo per gli animali. Detto questo a mio personalissimo parere questa moria di merli e di aringhe in tale entità (ad esempio 20 tonnellate di aringhe aveva anche solo la minima idea di che vuol dire??) esclusa la causa avvelenamento alimentare può essere riconducibile all'inquinamento che ormai è un dato di fatto ma soprattutto al forte e intenso utilizzo di quelle mega antenne in quella vasta area in Alaska. Anzi vi dico di più, quelle antenne non sono solo presenti in Alaska ma anche in altri posti del mondo in minor quantità. Ve lo dico di nuovo: La cosa è seria e bisogna appoggiare chi ha interessi benevoli nel capire il funzionamento e il reale utilizzo di questo progetto non denigrarlo perchè prima o poi l'umanità ci sbatterà in pieno la faccia e allora non so cosa si potrà fare oltre al rassegnarsi

  • #26

    Eone Nero (giovedì, 05 gennaio 2012 18:11)

    Io non sottovaluterei l'inquinamento, date un'occhiata a quello che è successo in Inghilterra ed Australia, altro che scie chimiche

    http://ufoonline.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=10062678

    E' un gravissimo errore per tutti dimenticarci che stiamo disintegrando il pianeta, e prima di pensare a teorie esotiche ricordiamoci che sull'inquinamento c'è un vero e proprio cover-up con disinteresse generale.

    Per quanto riguarda le scie, quello che scrivono in rete è purtroppo una distorsione della realtà, anzichè pensare a chissà quali prodotti misteriosi pensiamo all'inquinamento che generano migliaia di aerei ogni santo giorno.

    Proprio non capisco perchè non si parli più dell'inquinamento anni fa era il tema principale, oggi tutti zitti e disinteressati.

    Prima di pensare ad HAARP, penserei ai telefonino che abbiamo addosso, ai lettori MP3, e ai computers che emettono ben altro elettromagnetismo rispetto al fievole HAARP, invito a misurare per credere.

    Posso essere ipercritico sui falsi dischi e su tante speculazioni che alla fine non fanno male, ma non accetto il cover-up ed il disinteresse per la nostra bella Terra, altro che HAARP e complotti vari. Se HAARP fosse realmente quello che dicono certi figuri complottisti tranquilli che la Russia o la Cina lo avrebbero già demolito a costo di scatenare un conflitto nucleare.

    A parte questo non mi piace per nulla il progetto HAARP, ma sino ad arrivare a deliri che certi autori hanno creato aiutati dal web e dai media senza uno straccio di misure scientifiche ce ne passa parecchio.

  • #27

    GBVico (venerdì, 06 gennaio 2012 00:38)

    Eone Nero,ha ripetuto fino allo sfinimento che per lei la causa di ciò che si è verificato sia da attribuire all'inquinamento.Ora,dispone di conclusioni ufficiali da copincollare che supportino definitivamente il suo asserto,oppure resta un'opinione personale?Crede che nessun altro,oltre a lei,abbia potuto pensare ad una tale eventualità?Mi pare evidente che in siffatti casi le cause debbano necessariamente essere molteplici,altrimenti come mai nemmeno esperti nel ramo hanno riposte pronte ed esaustive?
    Perchè pare che lei abbia voglia di sminuire quelle degli altri,elevandosi al rango di docente (ruolo ricoperto per qualche anno,se non erro..)?
    Quali documenti è in grado di offrire per affermare che il progetto HAARP non sia da prendere in considerazione?Quali sono le misure scientifiche di cui dispone su HAARP per dimostrarci che il campo emesso sia "fievole"?
    Le scie chimiche sono una realtà,inutile bollare come colpevoli le migliaia di aerei che generano inquinamento,altrimenti ogni santo giorno avremmo notizie di simili morie di massa (e curiosamente solo di alcune specie..).Sono ben diverse dalle contrails,che per formarsi hanno bisogno di condizioni ben determinate e particolari..non so quale sia la realtà che ritiene distorta,ma certamente non vi sono affatto dei semplici cretini a studiare tali fenomeni,e le conclusioni a cui giungono,supportate da numerosissimi dati di fatto (vedere il link postato da Guido al suo #23),sono quantomeno degne di miglior trattamento rispetto ad un giudizio tout-court da profano.

  • #28

    Luca (venerdì, 06 gennaio 2012 23:21)

    Quoto GB e Guido...
    Finalmente qualche persona pacata e capace d'esprimersi,che guarda con un occhio curioso fenomeni x ora inspiegabili,senza trarre avventate conclusioni,o fare supposizioni in tono saccente e assolutistico.
    Bravi...è un piacere leggervi e riflettere...

  • #29

    Eone Nero (martedì, 10 gennaio 2012 20:17)

    GBVICO portop la tesi più plausibile dato che le altre sono sensazionalisti, irrazionali ed esotiche, e questo in ambito di ricerca non va per niente bene.

    Gradirei io documentazioni ufficiali come HAARP sia pericoloso, non sta di certo a me portare le documentazioni che ne indicano il non rischio, dato che poi sono anche disponibili sul sito HAARP

    http://www.haarp.alaska.edu/

    Se non vengono accettate queste se ne portino di contrarie, mi raccomando che le fonti siano serie.

    Attendo anche prove accademiche sulle scie chimiche.

    Ho la vaga impressione che non arriverà mai materiale degno di verifica.

    Grazie anticipate.

  • #30

    Unoacaso (giovedì, 19 gennaio 2012 02:11)

    Mi trovavo a leggere l'argomento è il mio "primo post", ci tengo a chiarire che quelli non sono merli nessuno di quelli lo è, quella immensa massa di moria d'uccelli, appartiene ai migratori e il "merlo" è uno di quelli *stanziali*, ovvero nasce, si riproduce e muore in quel luogo.
    Questi sono storni* e torditi*, uccelli appartenenti alla fascia migratoria e proprio in gran numero(milioni e milioni) raggiungono quelle parti tra fine dicembre e inizio gennaio, da noi arrivano verso ottobre.
    Inoltre non è vero che è il secondo anno che si verifica ciò, nei scorsi ci sono casi analoghi solo molto meno in numero, questi uccelli già stanchi per il loro lunghi andare s'imbattono in qualcosa che li fa morire senza lasciare particolari traccie nel loro organismo, ma solo delle *strane macchie rosse* sulle ali, quindi è del tutto da escludere l'inquinamento (che è molto minore di quanto i mass media ci vogliono mostrare), visto che dai risultati non risulta alcun genere di avvelenamento, preso via orale, di contatto o tramite vie respiratorie.
    Mi trovo più d'accordo con chi attribuisce ciò agli impianti HAARP, visto che quelli non morti sembrano "stonati" come se qualcosa avesse mandato fuori uso le loro parti celebrali, forse quel campo magnetico è si innocuo per l'uomo ma evidentemente è micidiale per questi volatiti(e non solo) migratori che seguono per giunta i campi magnetici della terra per orientarsi(facendoli forse impazzire), per quanto riguarda la loro caduta di notte non è da stupirsi essi continuano la loro corsa anche di notte.
    Inutile dire ciò che penso riguardo all'argomento 2012... non succederà nulla, non ci sarà nessuna fine del mondo, ma se ci sarà saranno loro a farla venire, con qualcosa di nuovo che mostreranno a noi gente comune, insomma saremo noi stessi a distruggerci nessun alieno cattivo o minacce esterne.

  • #31

    Aldebaran (mercoledì, 25 luglio 2012 22:09)

    Ci sara' un giorno , in cui gli Uccelli cadranno dal celo, le creature che popolano i boschi moriranno Il mare diverrà nero e i fiumi scorreranno avvelenati.quel giorno, popoli di ogni razza si riuniranno come guerieri dell'arcobaleno, pe lottare contro la distruzione della terra. Profezia hopi