Gli Stati Uniti fanno le prove generali per l'apocalisse

Il terrore corre sul filo: del telefono e della tv. Alle due del pomeriggio di mercoledì prossimo l'intera America si fermerà tutta insieme: sperando di non doversi fermare mai più. "Questo è un test del Sistema di Allarme d'Emergenza! Questo è soltanto un test!". La voce interromperà la radio che trasmette la canzone di Lady Gaga. Le immagini lampeggeranno sull'ennesima puntata di "Casalinghe disperate". Dalle due del pomeriggio di Washington alle 11 del mattino delle Hawaii - nello splendore dei dei diversi fusi orari d'America - gli States si fermeranno tutti insieme per la prima volta. 

Saranno soltanto trenta secondi. E sarà -appunto- soltanto un test. Ma pensate che cosa potrebbe accadere se milioni di americani venissero sorpresi all'improvviso dallo stesso annuncio che rimbalza contemporaneamente nei mezzi di comunicazione di tutto il paese: chi crederebbe che è davvero un test? Così, per non generare ulteriore panico, le autorità hanno deciso di informare la popolazione della simulazione in arrivo: annunciando in anticipo che tutti dovranno tenersi pronti, mercoledì, all'annuncio.

Ma c'è chi teme ondate di panico, effetto Guerra dei Mondi di Orson Welles.

Sembra uno scherzo ma è così. Del resto è la prima volta che si tenta un esperimento del genere su scala nazionale. Questi tipi di test vengono lanciati spesso a livello locale, cittadino e statale. Ma per collaudare la funzionalità del meccanismo, occorreva una sorta di prova generale. Solo il presidente degli Stati Uniti può dare l'ordine di un allarme a livello federale. E la Casa Bianca ha deciso che i tempi erano maturi per rispondere alle richieste della Fema, la protezione civile di qui, responsabile del lancio.
Ma perché proprio mercoledì prossimo? E perché a quell'ora? Mercoledì 9 - spiegano gli esperti della Fema - è stato scelto come giorno "cerniera" tra la fine della stagione degli uragani e l'inizio della stagione invernale. La Casa Bianca vuole che gli americani si preparino a rispondere al peggio: come per esempio hanno dimostrato di saper fare a New York quando questa estate è scattato l'allarme per l'uragano Irene. E le 2 del pomeriggio è un'ora scelta per non creare particolare disagio in un'ora di traffico (pensate alla gente sorpresa dall'annuncio in auto) e in modo da riverberarsi nell'orario di ufficio per tutta l'America.

Resta da chiedersi se radio e tv siano ancora i mezzi nei quali fare passare l'allarme-fine-di-mondo. L'Emergency Broadcast System fu lanciato per la prima volta nel 1963. Un secolo fa, in termini di comunicazione. E non è un caso che la stessa Fema stia già sperimentando l'allarme da spedire sui telefonini: che stanno velocemente diventando il mezzo su cui tutti spendiamo più tempo. Gli esperti giurano che sarebbe sicuramente più efficace. "Questo è un test del Sistema d'Allarme d'Emergenza! Questo è soltanto un test!". Così il super-allarme suonerà presto sull'iPhone: sempre che regga la batteria.

Repubblica.it

Scrivi commento

Commenti: 18
  • #1

    Team Alpha (lunedì, 07 novembre 2011 22:47)

    americani....una parola mille significati ahahahahXD

  • #2

    Avatar (lunedì, 07 novembre 2011 23:11)

    Prove Generali!!!!!??????
    Aveva Ragione il Capo della Nasa questa Estate??!!
    Vedremo!!
    O Classiche Prove della Protezione Civile!!
    Sicuramente Sarà Cosi.
    Solo che Loro debbono Ingrandire Tutto!!

  • #3

    AlyxVance (martedì, 08 novembre 2011 00:15)

    per coloro interessati ai dettagli (magari per capire se vi sono complotti dietro tutto ciò!! 0_o):

    http://www.fema.gov/emergency/ipaws/eas_info.shtm

  • #4

    Fabio (martedì, 08 novembre 2011 09:14)

    Comunque dite quello che vi pare ma un pò mi suona strano fare certi test proprio in periodi così ambigui come questi.... mha..!! Ma no, sicuramente è solo paranoia..

    @avatar
    L'annuncio di Bolden di questa estate, quello per me rimane un gran bel mistero, e non poco inquietante. Però è passato da un orecchio ed è uscito dall'altro finendo come tante cose nel dimenticatoio..

  • #5

    Delta Force (martedì, 08 novembre 2011 21:02)

    Quindi secondo voi domani dovrebbe accadere effettivamente qualcosa?

  • #6

    Daryus (martedì, 08 novembre 2011 23:43)

    Qual é stato l'annuncio di Bolden? Tutti ne parlate ma io non so cos'abbia detto :D

  • #7

    AlyxVance (mercoledì, 09 novembre 2011 00:11)

    @Delta, per me non accadrà un bel niente!! ^_^

    @Daryus, il discorso di Bolden che tutti credono nascondere oscuri messaggi e significati:

    http://www.youtube.com/watch?v=2lv5cMtx82M

  • #8

    john (mercoledì, 09 novembre 2011 01:20)

    Sta arrivando il 2012

  • #9

    Beppe (mercoledì, 09 novembre 2011 10:59)

    ..se pensate che l'11 settembre 2001 in america avevano addirittura organizzato un'esercitazione militare...mmmh..

  • #10

    Alien (mercoledì, 09 novembre 2011 11:18)

    Un mese e mezzo al 2012! Tutto e' possibile e tutto puo' accadere!!!

  • #11

    Luc (mercoledì, 09 novembre 2011 13:23)

    I catastrofisti non perdono occasione x lanciare il loro grido di allarme! arriva il 2012,manca poco al 2012! etc.. ovvio sta finendo il 2011 e x il calendario l'anno dopo è proprio il 2012,quindi dove sta l'anomalia?? mah!

  • #12

    Eone Nero (mercoledì, 09 novembre 2011 13:46)

    @Luc è incredibile come si creda ancora al 2012, ma soprattutto come possa vivere nel XXI° secolo il millenarismo medioevale.

    Anche io non trovo anomalie.

  • #13

    Luc (mercoledì, 09 novembre 2011 14:27)

    Eone dobbiamo abituarci a convivere con loro! e non dimenticare che adesso verrà fuori qualche altra data che annuncia il giorno del giudizio!

  • #14

    Eone Nero (mercoledì, 09 novembre 2011 15:03)

    Luc sino a quando non ci scappa il morto come avvenuto per i deliri di Jonestown, per le sparatorie in nome di quello squilibrato di padre Camping, o per il suicidio di massa della setta messiano ufologica che pretendeva di andare sulle navi aliene dietro la cometa Hale Bopp.

    Ed intanto gli speculatori della new-age fanno soldi a palate.

  • #15

    Gabriele (giovedì, 10 novembre 2011 03:45)

    Solo una piccola riflessione oggettiva... Che senso ha un allarme nazionale che copre 6 ore di fuso orario, quando qualsiasi catastrofe , tendenzialmente è localizzata ad un singolo stato o più Stati vicini? Cioè lanci un allarme del genere per avvisare alle Hawaii che è in corso una catastrofe nello stato di NY? A che serve? Potrei capire se si tratta di una minaccia di attacco nucleare come hai tempi della guerra fredda tra usa e Mosca o sbaglio? Sinceramente .oggettivamente parlando non ne concepisco il motivo di tale dispositivo di allarme CONTINENTALE.

  • #16

    jack (giovedì, 10 novembre 2011 12:23)

    ma alla fine... come è andata???

  • #17

    AVATAR (giovedì, 10 novembre 2011 13:28)

    Si sono apprese poi notizie di come è Andata!!!! In Rete Non Ho Trovato Nulla!! Ho Sbaglio??? Grazie!!!

  • #18

    Srood (venerdì, 11 novembre 2011 14:37)

    Ciao a tutti...vorrei rispondere alla citazione di Gabriele...tu chiedi che senso ha tutto questo?

    il senso è ovvio ed è ricercabile ovunque...
    PANICO
    la gente deve avere PAURA...deve TEMERE un nemico, qualunque esso sia, in modo da consegnare la propria vita nelle mani di chi vuole gestire e renderci tutti schiavi!!
    non abbiate timore di nessuna fine...anche la morte dev'essere vista come compenente della vita...