Margherita Hack: gli alieni esistono ma non li incontreremo mai

«Gli extraterrestri? È quasi certo che esistano». Parola di Margherita Hack, che intervistata al festiva della Scienza 2011, parla di universo, extraterrestri e mondi lontani con una lucidità incredibile che sfida l'età, ormai vicina ai novanti inverni.

In una chiaccherata con i media genovesi, dove si tiene la manifestazione, la scienziata fiorentina spiega: «È assurdo pensare che non ci siano altre forme di vita all'interno della Galassia. O si è credenti e si ritiene che la Terra sia stata creata apposta per l'essere umano, oppure si è atei e ci si affida alla ragione e al calcolo delle probabilità. Perché la Terra dovrebbe ospitare l'unica forma di vita intelligente? Presumibilmente esistono altri esseri anche all'interno della nostra galassia, magari civiltà più evolute o che ci hanno preceduti». Se l'astrofisica si dimostra fiduciosa nell'esistenza degli extraterrestri, lo è meno per quanto riguarda la possibilità di incontrarli: «Le distanze sono talmente enormi che è praticamente impossibile che avvenga un contatto. Bisognerebbe superare la velocità della luce.

Quando i giornalisti le fanno notare che recentemente l'esperimento del Cern di Ginevra ha fatto proprio quello, la Hack spiega: «I neutrini hanno superato la luce, ma non portano informazioni. Almeno per il momento, quindi, i viaggi interstellari li lasciamo alla fantascienza».

Molto si è scoperto nell'ambito dell'universo, dalla sua composizione alle sue origini, ma ci sono comunque dei limiti che per il momento gli esseri umani non possono superare: «La scienza ci dice il come, ma non il perché. Sappiamo come è fatto e cos'è avvenuto durante il Big Bang, che è stato il principio o una fase dell'universo, ma non possiamo sapere perché c'è la materia, perché da una zuppa di atomi e particelle si è arrivati agli elementi, alle stelle e agli esseri viventi. Per la scienza questi sono dati di fatto, ma non ci sono spiegazioni».

Gli antenati, -spiega la Hack- credevano che l'universo fosse una cupola e si domandavano il perché delle stelle e dei pianeti. Attraverso i secoli siamo riusciti a definire sempre più che cos'è l'universo, ma restano ancora tanti misteri, alcuni dei quali, potrebbero essere anche falsi misteri. Per esempio le ipotesi sull'energia oscura». Secondo recenti indagini, infatti, sembrerebbe che il nostro universo sia formato per il 4% da materia, per il 23% da materia oscura e per il 73% circa da energia oscura, una teoria che, secondo la Hack «non è dimostrabile al 100%, perché parte da assunti non verificabili».

Scrivi commento

Commenti: 71
  • #1

    XXX (domenica, 30 ottobre 2011 22:34)

    La Hack può dire quello che vuole, ma è inutile affermare che è impossibile incontrare gli extraterrestri per via delle distanze enormi. E se ci fossero già formre di vita intelligenti all'interno della nostra galassia?....magari in un pianeta molto vicino?
    Se gli alieni esistono e hanno una tecnologia più avanzata della nostra e in più stanno in un pianeta vicino per loro non è affatto difficile arrivare fin qui.......come non sarà difficile per noi arrivare su marte fra 50 anni.

  • #2

    john (domenica, 30 ottobre 2011 23:22)

    sta vecchia megera dovrebbe mettere un tappo in bocca...io sentii una sua affermazione in tv riguardante la sua non credenza nelle razze aliene, ora ha cambiato idea?
    E poi dpvrebbe documentarsi un pò dico!Ma è possibile che un astrofisica del suo calibro possa arginare la sua intelligenza?
    Si può mai dire che per incontrare un alieno bisogna superare la velocità della luce?
    Quando sappiamo bene che chi arriva qui sulla terra da molto lontano lo fa solo tramite tunnel-spaziotemporali!
    Bah!!!!

  • #3

    XXX (domenica, 30 ottobre 2011 23:35)

    @John mi piacerebbe conoscere le tue fonti quando dici che gli alieni arrivino fin qui tramite tunnel spazio temporali......visto che scrivi "Quando sappiamo bene" sono curioso di sapere dove hai appresp questa tua convinzione

  • #4

    Jack (domenica, 30 ottobre 2011 23:44)

    Allora, d'accordo con quanto ha detto la Hack io non sono, ma da qui al dire che una vecchia megera ce ne passa. Indubbiamente quello che john dice è stato IPOTIZZATO, ma dire che è una cosa palese mi pare, ehm, un pò esagerato.
    Comunque capisco anche che lei sia legata a dei cardini ormai sui quali la sua conoscenza sia è formata, magari in futuro ce ne saranno di nuovi per le generazioni future.

  • #5

    Shepard (domenica, 30 ottobre 2011 23:55)

    Però Jhon ha ragione...ricordo benissimo quando rideva dell'idea dell'esistenza aliena nell'universo.E con lei tanti scienziati ( ed ecco la supponenza che confonde certezze con cieche convinzioni,questo posso capire che dia fastidio!La scienza ottusa fa davvero rabbia).PERÒ apprezzo il fatto che abbia cambiato idea.Ma come mai?In pochi anni,tra l'altro...D'altronde per molti,sempre pochi anni fa,non esistevano nemmeno altri sistemi planetari oltre al nostro,no?:)

    In base a questo,come si è smentito il suo antico "MAI alieni" si smentirà anche quest'altro MAI.È solo questione di tempo.

  • #6

    Insider (domenica, 30 ottobre 2011 23:55)

    @john

    Quoto XXX, sarei curioso di saperlo anch'io.
    Mi sa che ci siamo persi la scoperta epocale dei viaggi spaziotemporali.

  • #7

    XXX (lunedì, 31 ottobre 2011 00:08)

    Jack non è questione di cardini............Se per cas esce fuori che su qualche pianeta a noi vicino ci stà vita, tutto quello che lei dice va a farsi frigere.

  • #8

    Yrouel (lunedì, 31 ottobre 2011 01:03)

    Trovo che basti semplicemente tener presente che la Hack faccia parte del cicap per far si che non sia degnata della benchè minima considerazione.

  • #9

    Jack (lunedì, 31 ottobre 2011 01:30)

    Bè Shepard, è semplice, fino a un decennio fa era difficile trovare uno scienziato credibile che ti dicesse è probabile che esistano, ora ce ne sono molti ad affermarlo, ma dicono che non c'è possibilità di raggiungerci. Se si scoprirà una tecnologia che ce lo permette, poi l'opinione comune diventerà che esitstono e possono raggiungerci.

    XXX per quanto possano essere vicini, si tratta sempre di anni luce, almeno che non intendi nel nostro sistema solare, cosa che vedo difficile.

  • #10

    AlyxVance (lunedì, 31 ottobre 2011 02:30)

    anche secondo me la Hack parte da un presupposto fondamentalmente errato: visto che non disponiamo di tecnologia all'altezza, nemmeno eventuali alieni la possiedono.

    è vero, noi non siamo ancora in grado di esplorare lo spazio a velocità superluminale, o in altri sistemi (magari sfruttando i ponti di Einstein-Rosen). tuttavia, una civiltà avanzata potrebbe aver già trasceso queste barriere e annullato le distanze siderali del cosmo. ovvio, non ci sono ancora prove sull'effettiva esistenza di una forma di vita intelligente dotata di tale incredibile tecnologia, che per noi è ancora radicata nella fantascienza. la mia è una speculazione come lo è quella della Hack. forse non esistono civiltà aliene in grado di compiere viaggi interstellari, ma non si può nemmeno affermare il contrario con assoluta certezza, visto che non vi sono dati a sufficienza per farlo, a mio avviso.

    l'universo è vasto, forse infinito. le possibilità sono altrettanto infinite. magari non ci saranno omini grigi o rettiliani al comando della Casa Bianca, ma per me un futuro incontro con una razza aliena resta una possibilità concreta, al contrario di quel che pensa la Hack. con tutto il rispetto per lei e la sua grande cultura.. ;P

  • #11

    Delta Force (lunedì, 31 ottobre 2011 08:58)

    Alyx,approvo quello che hai detto.Comunque credo che la Hack e i suoi colleghi si esprimano in questi termini per non lasciare spazi d'azione alla moltitudine di mitomani e di contattisti di ogni risma.

  • #12

    Eone Nero (lunedì, 31 ottobre 2011 09:07)

    Lei nonostante sia una valentissima scienziata, è ancora arroccata alla vecchia scienza dogmatica che non esce fuori dai paletti preconfezionati.

    Il problema del viaggio senza toccare speculazioni teoriche delle quali non sono stati accertati modelli funzionanti è secondario, questo lo affermano diversi ricercatori che ipotizzano nel caso di un viaggio da parte di una civiltà extraterrestre, tecniche di ibernazione, robots, o la colonia, cioè far arrivare una generazione successiva.

    Noi basiamo la nostra ricerca astrofica sulla teoria della relatività di Einstein che sembra stia resistendo anche all'esperimento del CERN (spero crolli la teoria XD), ci sono altre teorie in corso di verifica che propongono universi olografici, stringhe, universi multidimensionali.

    Gli studi stanno proseguendo, ma onestamente le ipotesi non verificate possono solo alimentare i nostri sogni, ed io sono il primo sognatore ma per le certezze abbiamo bisogno di dati concreti.



  • #13

    Roky534 (lunedì, 31 ottobre 2011 10:23)

    Valente scienziata una cippa. Si è laureata con 107 su 110, è parte di quella setta scientifica che risponde al nome di cicap e deve la sua fama più alle comparsate in tv che alla sue pubblicazioni su riviste serie. Poi ha cambiato anche idea perchè tempo fa diceva che gli alieni non esistono e che crederci è come credere a babbo natale... la perdono solo perchè ha una certa età...

  • #14

    Shepard (lunedì, 31 ottobre 2011 10:28)

    Jack concordo su tutta la linea,ma tengo a sottolineare che la parola MAI la si dovrebbe dire quando si hanno delle certezze fondate.E la signora la usa spesso per poi smentirsi.È tale questione,non solo dialettica ma di convinzione,che mi infastidisce.Poi,per il resto,tanto di cappello :)
    La scienza è ancora neonata in base a ciò che ha da dare l'universo con le sue regole ed i suoi misteri.Poi non lamentiamoci se i creduloni demonizzano la scienza;un poco li capisco,quando si trincera dietro le sue convinzioni...


  • #15

    Receptionist (lunedì, 31 ottobre 2011 10:33)

    Beh stavolta é stata piu' che coerente e manco antipatica.
    Le prove migliori di popoli alieni sulla terra sono , secondo me , gli scritti dell'antichitá che riportano appunto "scudi volanti " , "soli vaganti" fin arrivare al mito del dragone diffuso in tutto il mondo tra civiltá lontanissime tra loro (o esisteva sto lucertolone volante o era na cosa che poteva somigliare a quest'ultimo).
    X il resto nn vedo nulla di cosí eclatante da gridare ai 4 venti che esistano gli alieni.
    Credo che la gente preferisca vedere i documentari sull'area 51 e gli ufo con le "luci di posizione" ehehehhe...troppo bello davvero.

  • #16

    krakauer (lunedì, 31 ottobre 2011 10:40)

    io credo che gli alieni esistano altrimenti veramente tutti i contattisti di diverse epoche piu' o meno vecchi si siano messi d'accordo per creare una comunita di pazzi visionari e vero che la mente gioca brutti scherzi allora se è cosi dio deve amare la gente pazza perchè c'è ne cosi tanta al mondo e poi io la penso come john la hack prima dice una cosa e poi il contrario facesse pace con il cervello

  • #17

    Eone Nero (lunedì, 31 ottobre 2011 10:48)

    @Kakaunder per i contattisti che si sono succeduti nelle diverse ere, oltre na droghe, stati, estatici, e pure follie e frodi, si devono obbligatoriamente prendere anche le ipotesi para fisiche, anche in campo ufologico, oltre che in quelli esoterici, e medianici l'ipotesi è stata approfondita, da John Kell, Jacques Vallèe, Salvador Freixedo e ad ultimo J.A. Hynek propendevano per qualcosa di più vicino a noi degli spazi siderali, entità, forme energetiche di universi paralleli e ultradimensionali.

    Se ci legge la Hack rischiamo l'anatema XD

  • #18

    Receptionist (lunedì, 31 ottobre 2011 10:55)

    Siamo tutti pazzi.
    Se parliamo di Ufo , ad esempio , il cattolico ti riderá in faccia.
    "Ma come credi agli alieni?" ti dirá.
    "ma come credi alla favola del bue e dell'asinello" gli risponderesti.
    Dal suo canto il buddista accenderebbe una sigaretta e penserebbe al mitico Rael , che uomo intelligente, a tratti affascinante.
    Certo che poi gli studiosi dei rettiliani aprirebbero diatribe sui grigi di Zeta reticuli, mentre gli assertori degli esseri di luce comincerebbero a studiare il fenomeno dell'ebraismo e forse convincersi che il messia nn sia mai arrivato sul pianeta terra.
    STO FARNETICANDO PERCHÉ ESISTE UNA SOLA VERITÁ, UNA SOLA!
    E MI SA CHE NN LA SAPREMO MAI.
    Nel frattempo , peró , possiamo sbizzarrirci e credere a chi vogliamo.
    W la democrazia.

  • #19

    lorenzov (lunedì, 31 ottobre 2011 11:45)

    Ciao a Tutti.
    Come si spiegano i numerosi dipinti che riportano forme discoidali?
    Io sono dell'avviso che qualche contatto ci sia gia' stato magari ai tempi pre-biblici.
    Certamente le congetture e le ipotesi sono padrone del campo e lasciano spazio solo all'immaginazione.
    E' pur anche vero che ogni tesi porta in se il germoglio dell' antitesi e se la logica dice che sia quasi impossibile l'esistenza di civilta' extraterrestri prende automaticamente in considerazione quanto quel "quasi" lascia in sospeso.
    Penso inoltre che la quantita' di avvistamenti avvenuti non possa essere in toto una enorme bufala: almeno uno, uno solo, potrebbere essere vero.
    Se uno e' vero potrebbero esserecene altri e cosi' via.
    Buona giornata.

  • #20

    Asimov (lunedì, 31 ottobre 2011 12:58)

    Tra UFO e misteri in rete: chi è Insider?
    http://www.newnotizie.it/2011/10/03/tra-ufo-e-misteri-in-rete-chi-e-insider/

  • #21

    Giacomo Leopardi (lunedì, 31 ottobre 2011 13:03)

    La via forse più diritta di acquistar fama è di affermare con sicurezza e pertinacia e in quanti più modi possibile, di averla acquistata.

  • #22

    Honoré de Balzac (lunedì, 31 ottobre 2011 13:06)

    La tanto bramata fama è quasi sempre una prostituta incoronata.

  • #23

    John Milton (lunedì, 31 ottobre 2011 13:14)

    La fama non è pianta che cresca su suolo mortale.

  • #24

    Eone Nero (lunedì, 31 ottobre 2011 13:22)

    @Asimov ottimo articolo che già conoscevamo poichè postato sul forum, altrettanto interessanti le schiette ed esaustive risposte date dall'autore al troll che cercava di screditare il personaggio, attacco fallito chiunque fosse il disturbatore, dato che ha fatto la figura del cioccolataio.

    Un benvenuto agli emuli dei poeti, cui ricordo dato anelano fama e per invidia attaccano, dedico questa.

    «Fama di loro il mondo esser non lassa;
    misericordia e giustizia li sdegna:
    non ragioniam di lor, ma guarda e passa. »

    Quindi vi guardiamo e passiamo, dato che tempo non va perso con chi non ha da argomentare ed attacca trolleggiando.

  • #25

    AlyxVance (lunedì, 31 ottobre 2011 14:04)

    @krakauer, per me, oggigiorno, è tutto un copiarsi a vicenda. Tizio dice di essere in contatto con i pleiadiani. Caio, invece, è il profeta eletto degli andromediani. Sempronio colloquia con i siriani. corroborano le loro storie proferendo discorsi simili che, purtroppo, abbindolano tanta gente. ma seppur esistessero questi gruppi di alieni, perché avrebbero bisogno di queste persone per diffondere i loro 'messaggi'?? non l'ho mai capito e non credo che riuscirò mai a farlo, poiché a mio modo di vedere le cose, non esiste spiegazione logica.

    @lorenzov, son d'accordo con quel che hai detto. l'impressionante quantità di avvistamenti per me è una conferma che qualcosa esiste lì fuori. non credo che siano tutti aerei (o lanterne cinesi o palloni meteo) scambiati per UFO. significative, a mio modesto parere, sono le testimonianze dei piloti durante la Seconda guerra mondiale. mi riferisco ai noti foo fighters, il cui fenomeno precede l'avvento dell'ufologia come la conosciamo oggi (ergo non credo si possa parlare di psicosi di massa)..

  • #26

    XXX (lunedì, 31 ottobre 2011 14:24)

    Si Jack intendo nel nostro sistema solare.......io non lo vedo affatto difficile......se ci fosse vita la nasa ed altre organizzazioni paragovernative non ci metterebbero molto a nascondertelo.......rimango sempre nel campo dell'ipotetico.

  • #27

    franz (lunedì, 31 ottobre 2011 14:33)

    Margherita Hack conferma quanto ho gia detto in passato a proposito di incontri con civiltà di altri mondi.
    La teoria dei tunnel spazio-temporali non è mai stata provata.

  • #28

    tor (lunedì, 31 ottobre 2011 16:18)

    vecchia baldracca...

  • #29

    Ics The Troll (lunedì, 31 ottobre 2011 16:29)

    "I neutrini hanno superato la luce, ma non portano informazioni. Almeno per il momento, quindi, i viaggi interstellari li lasciamo alla fantascienza".
    Nella mia testa questa frase è stata tradotta così:
    "I neutrini hanno superato la velocità della luce ma, visto che io ed i miei amici sostenevamo che fosse assolutamente impossibile, ammettiamo l'evidenza ma aggiungiamo che i neutrini svolgono questo compito così male che la scoperta diventa irrilevante".
    Quando parla di queste teorie mi da sempre l'impressione di volerle deridere, per carità, i suoi argomenti sono validi, ma il modo in cui lo dice mi irrita.

  • #30

    DANIELE (lunedì, 31 ottobre 2011 19:56)

    GLI EXTRATERRESTRI ESISTONO!!!!L Unica risposta giusta!!!VIVO IN MONTAGNA,IL CIELO E BELLO LIMPIDO!!!ALZATE GLI OCCHI E GUARDATE L AZZURRO!!!!!!

  • #31

    Receptionist (lunedì, 31 ottobre 2011 20:48)

    @DANIELE
    si..forza napooooliiiiiiiiii

  • #32

    Leonardo (lunedì, 31 ottobre 2011 20:54)

    @DANIELE
    Sono disposto a credere....... Sei disposto a provarlo?

  • #33

    JackdiSpade (lunedì, 31 ottobre 2011 21:23)

    Mah... se non ricordo male prima diceva che la velocità della luce non era superabile e dava questo coem un dato di fatto.
    Ora rotorna e dice che non portano informazione ecc ecc.
    Ammettere che ci possono essere altri modi per viaggiare a noi sconosciuti no vero? già noi sappiamo tutto e siamo meglio di tutti.
    Cosa ci insegna Star Trek? che si ci sposta anche con il teletrasporto.
    Ok ok è fantascienza, ma anche volare o andare nello spazio era fantascienza. Quindi dire che è impossibile perchè, con la solità storia della distanza enooorme, è una presa in giro. Le distanze possono essere enormi per le nostre possibilità, ma generalizzare in modo così sicuro è solo arroganza.

  • #34

    lorenzov (lunedì, 31 ottobre 2011 23:00)

    Ciao a Tutti.
    Ringrazio la nuova mia nipotina Alyx per la risposta al mio post.
    Il fatto che non abbiamo ancora alcunche' di provato e' sia la negazione sia la accettazione.
    Quando non possiamo provare (fornire documentazione incontrovertibile) quanto di strano ci circonda ovvero quanto nostro malgrado siamo testimoni ecco che la testimonianza ci viene confutata.
    Confutata da chi?
    Forse da chi ne sa piu' noi?
    Chi ne sa piu' di noi circa un argomento non fondato?
    Allora ognuno di noi, inteso come ego emanante pensiero, e' paritetico all'universalita' degli "altri".
    Non dimentichiamo, nipotoni e nipotine, che gli altri, per gli altri, siamo noi.
    Sono d'accordo con quanto Jackdispade ha voluto esprimere: il futuro non e' sindacabile, il futuro non e' prevedibile, il futuro e' si costruibile ma quanto vi sara' in esso contenuto, riferito alle conquiste scientifiche, lo sapremo solo durante la nostra esistenza fisica e, naturalmente, l'esistenza di coloro che dopo di noi popoleranno il nostro pianeta.
    Ricordo, nella mia infanzia, il mito della conquista della Luna: dopo otto e piu' lustri l'oblio e' calato; Armstrong e Aldrin e Collins sono vivi solo nelle ombre del tempo passato, molto meno ricordati, al pari di altri loro coraggiosi "colleghi", di quel Napo' che fu responsabile di innumerevoli morti (plurale di morte) e di quel Adolf che nemmeno voglio ricordare quale bestia umana.
    Cosa ci resta cari nipotoni e nipotine?
    Il passato non esiste piu', il futuro non esiste ancora, il presente quando lo consideri e' gia' passato.
    Esistono e sono incancellabili i ricordi: belli o brutti permangono in noi al di la' del contesto spazio-temporale.
    Permangono in ognuno di noi finche' ognuno di noi sara' in vita ma dobbiamo fare tutto quanto e' possibile fare per ognuno di noi per tramandare le nostre esperienze, i nostri atti, i nostri pianti e frustazioni, le nostre soddisfazioni e le nostre gioie.
    Avrete capito che il mio intervento vuole esaltare l' ego, lo spirito, l'anelito di conquistare conoscenze senza confini inclusa quella ufologica intesa come prova di vita, vita al di la' dei confini dello stesso universo.
    L'ho gia' dichiarato: senza forse sto invecchiando e Vi prego di accettare quanto ho voluto esprimere, forse in fuori tema, ma con consapevole volonta' di essere tra Voi.
    Vi saluto e Vi auguro buona serata e sereno domani.
    Spero mi legga il prediletto nipote Kosline, Insider, Lorenzo, Alyx,...... non riesco piu' ad elencarVi, siete troppi!!!!!
    A Shepard il mio solito sursum corda.

  • #35

    john (martedì, 01 novembre 2011 03:27)

    @xxx @all
    Ti spiego come è fatto un disco volante prima!composto di una lega di metalli che lo rendono un superconduttore,e fuso come unico pezzo affinchè i legami molecolari abbiano una struttura 3dimensionale regolare.in questo modo l'energia emessa irradia allo stesso modo tutta la superficie.È diviso su 3 ponti il superiore non lo so cosa contiene,il centrale è composto dalla sala di comando che serve a pilotare il disco.Il ponte inferiore contiene 3 reattori ad antimateria, i quali costruiti da un materiale molto denso non emettono alcuna dispersione, ne magnetica ne sottoforma di calore,questo gli permette di irradiare l'energia elettrica al 100% e con flusso continuo!Ora questi 3 reattori convergono dei raggi energetici con un potenziale enorme in un unico punto al di sotto del disco,in questo punto avviene la distorsione spazio-temporale che a sua volta permette ad esso di essere attratto dalla gravità dei pianeti o delle stelle,dipende dove si é diretti.Durante questa distorsione lo spazio avvicina due punti lontanissimi non solo accorciandone le distanze, ma anche annullando l'effetto del tempo....quindi il tempo di percorrenza tra due ipotetici punti a-b è 0,perchè lo spazio,il tempo e la gravità, sono facenti parte della materia e sorretti nell'immenso dalla materia oscura quindi non c'è bisogno di superare la velocità della luce.

  • #36

    lucy (martedì, 01 novembre 2011 03:53)

    @ Insider (domenica, 30 ottobre 2011 23:55)
    Shepard (domenica, 30 ottobre 2011 23:55)
    sarà che ha cominciato da un po di tempo a questa parte
    a disconoscere le affermazioni ormai paranormali del cicap ?

    @ Jack (lunedì, 31 ottobre 2011 01:30
    Stanno gia quà!

    @AlyxVance
    la possiedono!

    @EoneNero
    cerca Mauro Biglino su youtube e prova a pensarla diversamente,
    così tanto per non ripetere sempre le stesse cose e rimanere legato ai soliti vecchi schemi.

  • #37

    AlyxVance (martedì, 01 novembre 2011 04:22)

    @lorenzov, intervento profondissimo il tuo, complimenti!!

    vorrei far solo questo ragionamento molto semplice: fino a poco tempo fa (relativamente parlando) la gente che supponeva che la Terra fosse sferica, e che l'universo non ruotasse intorno ad essa, era presa di forza e messa al rogo. fortunatamente Galileo si è salvato!! ergo non credo che qualunque scienziato possa permettersi di usare la parola 'MAI'. né in questo contesto né altri..

  • #38

    Eone Nero (martedì, 01 novembre 2011 10:59)

    @Lucy prima di Mauro Biligno, è giusto che sappia che mi sono letto e studiato tutti i suoi antesignani, Peter e Caterisna Kolosimo, Raymond W. Drake, Robert Charroux, Erich Von Daniken. ed in particolar modo Michael Drosnin ed Eliyahu Rips che ti consiglierei di approfondire, non penserai che Biligno abbia scoperto l'acqua calda, solo che le genti hanno memoria corta.

    Internos ti consiglieri più che far riferimento alla stravolta Bibbia, che dagli amanuensi alle caste sacerdotali ha subito troppi maneggi, di approfondire gli studi, su Veda e Purana dato che il linguaggio è rimasto inalterato nei millenni e le tradizioni sono più antiche, non dimenticando che gli scrittori biblici hanno attinto a piene mani anche da queste tradizioni vedasi anche il cavallo bianco dell'Apocalisse di Giovanni.

    Spero che ogni ricercatore e ogni viandante che prenda un percorso spirituale abbiano una "mente legata a vecchi schemi" come la mia dato che troppe sono arroccate alle paure delle caverne vedendo determinate derive che nulla hanno da invidiare al medioevo.

    Scienza e coscienza dovrebbero camminare assieme, purtroppo i sensazionalismi facili obnubilano la maggior parte delle coscienze, e sovviene sempre il consiglio dell'Antigone.

    "Un saggio fu colui che pronunziò
    questo motto famoso: il male sembra
    un bene all'uomo quando un dio gli vuole
    oscurare la mente: allora é breve
    il tempo che precede la rovina."

    Per usare la coscienza bisogna spogliarsi di dogmi, parzialità, personalismi, business ed ego, allora si può iniziare, altrimenti si corre l'altissimo rischio di usare fantasie create ad arte dai pennivendoli, o le visioni soggettive.

    Forse siamo più avanti di quello che potrebbe sembrare ad occhi profani.

    Sia la Scienza sia la Coscienza sono ricerca ed esperienza non fede e sogni.

    Lasciamogli altri altri, chi anala alla Gnosi vive in piani differenti da quelli massificati e pieni di sensazionalismi e lucine colorate che ricordano il Paese dei Balocchi.

    La Coscienza necessità di tutt'altro, e non lo dico solo io ma millenni di tradizioni ormai offuscate da modernità e amenità settarie e commerciali.

    La Hack è l'eccesso e controparte della faccia della stessa mediagli di integralisti believer e fideistici.

    Ed il tutto non porta a nulla, ma tanto meno portano i sensazionalismi e le ipotesi spacciate per vere che prendono toni fideistici.

  • #39

    lorenzov (martedì, 01 novembre 2011 11:53)

    Cara Alyx, quello che successe a Galileo fu la salvezza per il rotto della cuffia.
    Infatti non fu messo sulla graticola per il solo fatto che dichiaro' di essersi sbagliato e di accettare il dogma.
    Invento' pero' un metodo di ricerca fondamentale: il metodo sperimentale il quale e' agli esatti antipodi della cieca accettazione dogmatica.
    E' appunto il metodo sprerimentale che ha permesso non solo l'evoversi della scienza e quindi della conoscenza ma, per l'uomo, di sentirsi artefice del sapere.
    Di conseguenza ecco che anche in ufologia conviene scambiarsi informazioni che abbiano attinenza se non proprio con la verita' almeno alla realta'.
    E' la ricerca di prove che non deve mai essere abbandonata e quando qualcuno (come spesso accade sul questo buon sito) sbatte la porta in faccia a chi sulla soglia di casa gli offre una fetta di torta come minimo ci rimette la torta senza neanche saperne il sapore.
    Buona giornata a Tutti.

  • #40

    AlyxVance (martedì, 01 novembre 2011 14:10)

    @lorenzov, non biasimo Galileo. dinanzi alla morte io credo entri in azione l'innato istinto di sopravvivenza che risiede nell'uomo. taluni scelgono di rinunciare alle proprie convinzioni, piuttosto che scoprire anticipatamente cosa c'è oltre la vita terrena. la Hack vive in un'epoca in cui non si è soggetti al linciaggio pubblico, nel vero senso della parola, ergo è libera di cambiare opinioni. ovvio, è sempre soggetta al giudizio degli altri.

    mi trovo completamente d'accordo con il resto del tuo ragionamento, sopratutto sullo scambio di informazioni quantomeno meritevoli di considerazione!!

  • #41

    Mas (martedì, 01 novembre 2011 15:35)

    Hack ti stimo in quanto vegetariana..ma per il resto sei da prendere a botte!

  • #42

    Lorenzo (martedì, 01 novembre 2011 17:30)

    #35
    Esattamente la spiegazione che diede Lazar in una delle tente interviste negli anni '80. Su YouTube è li da un po, comprensiva di schizzi che ricalcano l'interno di un disco in sezione.

  • #43

    XXX (martedì, 01 novembre 2011 17:50)

    @John cosa mi devi spiegare tu?.......come è fatto un disco volante?!!
    Ma dove lavori.....nleel'AREA 51?
    Tu parli di reattori ad antimateria, super conduttori,e di distorsione spaziotemporale.
    Ma almeno sai cosa sono? e se è possibile riprodurre tali strumenti e fenomeni.
    Mi sembra che tu abbia fatto una bella zuppa riportando qualche spiegazione fantascientifica di qualche ufologo mescolandola con qualche teoria dela distorsione dello spazio tempo.
    Ma dai sii serio.

  • #44

    lorenzov (martedì, 01 novembre 2011 19:18)

    Ciao a Tutti.
    XXX...una bella zuppa e' costituita da costine stracotte insieme ad una bella quantita' di verza (per chi non e' del nord dicasi cavolo tondo).
    Scherzi a parte caro XXX il Tuo pensiero mi ha preceduto.
    Cara Alyx e' risaputo che quando e' in gioco la pellaccia, non la pelliccia, i casi sono solo due: o si muore o si sopravvive.
    Se si muore....amen. Se sisopravvive i casi sono ancora due: o ci si prosta e si china il capo oppure si rimanda a tempi migliori quanto si vuole lasciare ai posteri.
    Nella seconda evenienza i casi sono ancora due: o si e' paghi della propria decisione oppure ci si adopra perche' il lascito sia il piu' proficuo ed incisivo possibile.
    Nel secondo caso................cosi' all'infinito!
    Sappiate, e forse lo sapete gia', cari nipotoni e nipotine (e' un bel po' che non leggo Kos: tutto ok nel salento?)che sono fermamente convinto che niente, ma proprio niente va perduto, anche qualsiasi piccola parola che esprime un concetto positivo accresce, anche se non ce ne rendiamo conto, il bagaglio umano, quindi nostro quali esseri esistenti e cogitanti, cosi' come ogni evento negativo falcidia una parte di umanita'.
    Guerre, odio, (strano vero che l'odio non ha plurale....e' forse concetto assoluto?) sperequazione, razzismo, discriminazione, e tutto quanto di malefico risiede nell' individuo inteso come umanita' lasciano traccia nella storia molto piu' delle conquiste positive: chi si inchina a un Marconi, i Curie, a Meucci e al suo antagonista Bell, non scordando tutti coloro che hanno contribuito al nostro attuale stato inteso come modus vivendi, e potrei citare Stevenson, ma non mi dilungo e riprendo al "chi si inchina" in riferimento alla "famosita'" di condottieri che nella storia hanno solo lasciato testimonianza di disastri, tristezze, lutti, affamazioni.....
    Basta! scusatemi lo sfogo.
    Non e' per me buon periodo di vita ma sappiate che sempre,SEMPRE, MI PREGIO di essere tra Voi.
    Saluto la multitudo dei miei Nipoti e auguro buona serata e sereno domani.
    Naturalmente, in particolare, saluto Shepard e la Sua creatura, futura mia pronipote, col solito sursum corda.... (non mollare).

  • #45

    forse (mercoledì, 02 novembre 2011 21:41)

    voto John

  • #46

    marco (giovedì, 03 novembre 2011 00:24)

    bè un tempo si credeva che il mondo fosse al centro dell'universo, poi che la terra era piatta, poi che la terra girava intorno al sole e che era tonda e ancora che nulla poteva superare la velocità della luce... direi che escludere a priori senza prove SCHIACCIANTI così come ha fatto la hack non è scienza ma semplicemente è una gran testona

  • #47

    Eone Nero (giovedì, 03 novembre 2011 03:03)

    Marco, in america ci sono migliaia di persone che credono che la terra sia piatta, è ancora attiva la Società della terra piatta la Flat Earth Society, incredibile ma vero. :(

    http://theflatearthsociety.org

    Non trovo differenze tra l'integralismo della Hack e loro, 2 facce della stessa medaglia.

  • #48

    John (mercoledì, 09 novembre 2011 01:37)

    @XXX Allora io so benissimo di cosa parlo, so cosa è l'antimateria, so cosa è un reattore, e so anche come è formato l'universo....ora è vero come dici tu che ho preso quello che so da mooolti articoli,libri e -DOCUMENTARI-, ma la zuppa come la chiami tu non è altro che un insieme di informazioni! Si chiama cultura, di chi vuole scoprire e imparare non come te e la hack che vi fermate a quello che credete di sapere!Scusami se ti ho risposto allora, forse non ho capito l'ironia della tua risposta, cmq quello che volevo dire era questo: la hack parli per se quando dice che gli alieni non li incontreremo mai...perchè lei crede ancora ai razzi della nasa!

  • #49

    john (mercoledì, 09 novembre 2011 01:42)

    @lorenzov fai tanto il filosofo, ma vattene a dormire

  • #50

    Verne (mercoledì, 09 novembre 2011 01:45)

    @John sei un mito!

  • #51

    Francesco (mercoledì, 09 novembre 2011 01:59)

    @xxx credo che john abbia ragione, quello di cui lui parla se non sbaglioo è la rivelazione di Robert Lazar, un fisico nucleare che fu ingaggiato a lavorare nell'area 51 negli anni '80 se non sbaglio.Gli fu chisto di fare un lavoro di retroingegneria e capire come funzionasse un disco volante da loro rinvenuto in perfette condizioni.Non si tatta di un ufologo.Ma di uno scienziato con un curriculum vitae di tutto rispetto.Ne fece una descrizione dettagliatissima della sua struttura e del suo funzionamento.

  • #52

    Eone Nero (mercoledì, 09 novembre 2011 14:07)

    Robert Lazar noto come Bob è un truffatore americano scaricato anche dall'ambito Ufologico, non è laureato in fisica ma in mistificazione ed anche brutta.

    Il sito ufologico Ufowatchdog (autorità indiscussa nel selezionare i seri dai marci) lo ha messo nella sala della vergogna del mondo ufologico:

    http://www.ufowatchdog.com/hall_of_shame_2.htm"

    Traduzione in italiano

    http://ceifan.org/ufologi_esperti5.htm

  • #53

    franz (mercoledì, 09 novembre 2011 19:54)

    Qui si confonde la fantascienza con la realtà.

  • #54

    john (domenica, 13 novembre 2011 01:44)

    hahahhaahha voi scusate ma siete proprio scemi!Fatevelo dire...fantascienza un paio di balle!È ovvio che screditino una persona del genere....ma che ve lo dico affare non si perde tempo a riempire una tazza piena di facebook, grande fratello e le cavolate che vedete in tv....

  • #55

    Leonardo RUBINO (sabato, 19 novembre 2011 11:34)

    Nonostante io non sia d'accordo con la Professoressa Hack quando parla di MATERIA OSCURA, di espansione dell'universo ecc, devo però dire che, a livello di parere personale, la penso come lei quando dice che eventuali altri esseri viventi di altre stelle non li incontreremmo mai. Sì, forse potrà sembrare un comportamento troppo conservatore il mio pensare che il limite della velocità della luce non sarà mai aggirabile, neanche in un futuro lontano, ma continuo a pensarlo, perchè questa velocità della luce è una velocità che è posseduta dall'universo in caduta libera verso il suo centro di massa (rif. al link riportato qui, al fondo del mio intervento) e dunque pensare di superare c (o anche solo di avvicinarsi) è un po' come bypassare una legge che tutto l'immenso universo sta rispettando e francamente ciò mi sembra troppo anche per un qualsiasi futuro lontano.

    Colgo l'occasione per dilungarmi un tantino sulla materia oscura, in cui la Professoressa Hack crede:

    premetto che la Professoressa Hack mi sta simpatica come persona, anche per il suo pragmatismo ed anche per le bordate che ha il coraggio di dare, alla politica così come alle istituzioni religiose che, procedendo spesso a braccetto con la politica, vanno, ogni tanto, rimesse un po' sui binari giusti.
    Non mi piace, però, quando attaccando (magari anche in modo condivisibile) l'aspetto fiabesco e dunque scientificamente poco credibile di racconti religiosi come ad esempio, non so, mi viene in mente ora, la creazione di Eva e di Adamo, con di mezzo una costola ecc, finisce però quasi col delegittimare quello che è appunto il bisogno metafisico (e/o religioso, se qualcuno preferisce) che è insopprimibile in ogni essere umano, anzi, oserei dire, quasi in ogni essere vivente.
    Il bisogno metafisico di un essere umano è insopprimibile. Lo stesso fisico, sia con la relatività che con la meccanica quantistica, delega l'osservatore alla descrizione del comportamento delle cose, come se, appunto, le cose non avessero solo un'essenza propria indipendente da noi e dalla scintilla che ci anima e che ci fa osservare, ma bensì ne avessero anche un'altra, legata a doppio filo con la prima.
    A tal proposito, tornando al fiabesco, chiederei alla (a me comunque molto simpatica) professoressa Hack (ed anche a chi crede nell'esistenza della MATERIA OSCURA), ma lei pensa che credere alla MATERIA OSCURA (dark matter), come so che lei ci crede, sia meno ingenuo che credere a certi racconti fiabeschi di tante religioni? Ma ci rendiamo conto che
    l'aver supposto l'esistenza della materia oscura ha davvero poco di scientifico? Ok, la densità dell'Universo osservato è di quattro zeri inferiore a quella dell'Universo della cosmologia prevalente e le galassie, poi, ruotano troppo velocemente; e allora? Mi metto a parlare di materia oscura? E' come se sento dei rumori in soffitta, allora salgo su a vedere e non trovo nessuno e dunque concludo che ci sono i fantasmi...
    Poi, tale materia oscura, ha una carta d'identità da fare invidia davvero alle fiabe più estreme: è densissima, dunque "pesantissima", ma oscura, che cioè non irradia, ma anche trasparente, in quanto, pur essendo molta, intorno alle galassie, ci permette però di osservare benissimo le stesse...
    Già l'etere del secolo scorso, che sarebbe dovuto essere finissimo e leggerissimo, ha fatto la fine che ha fatto; figuriamoci tale materia oscura, che fine presto farà..., nonostante sia piuttosto redditizia, nel doverla ricercare.
    Sempre al fine unico di restare ai fatti oggettivi ed analitici e non a semplici opinioni personali, segnalo un link al quale si possono trovare semplici spiegazioni alternative, di intuizione molto più diretta e soprattutto coerentemente supportate da numeri, alle discrepanze tra densità dell'Universo osservata e densità calcolata dalla cosmologia prevalente, nonchè al fenomeno della rotazione troppo veloce delle galassie ecc:

    http://www.fisicamente.net/FISICA_2/UNIFICAZIONE_GRAVITA_ELETTROMAGNETISMO.pdf

    Saluti.

    Leonardo RUBINO.
    leonrubino@yahoo.it


  • #56

    franz (giovedì, 15 dicembre 2011 16:26)

    La materia oscura attualmente può essere rivelata dalle misurazioni gravitazionali come ad esempio l'effetto lente gravitazionale i dati di curve di rotazione delle galassie indicano che circa il 90% della massa di una galassia non può essere visto.

  • #57

    Leonardo RUBINO (lunedì, 16 gennaio 2012 01:55)

    Bisogna però stare attenti a non confondere l'esigenza della materia oscura con la dimostrazione diretta della sua esistenza. In altre parole, se uno già ha in mente di spiegare le velocità di rotazione delle galassie e l'effetto lente gravitazionale tramite materia invisibile intorno alle galassie, è ovvio che poi, quando effettua misure di velocità e di effetto lente, constaterà che ci deve essere materia oscura.
    Il problema è che, in quel caso, uno già parte con l'intenzione di spiegare dei fenomeni tramite la materia oscura; ma non è scritto da nessuna parte che la spiegazione tramite materia oscura sia l'unica matematicamente possibile.
    Io, ad esempio, mi spiego l'eccessiva velocità di rotazione delle galassie come effetto mareale, sulla galassia, di tutto l'universo circostante. Si veda, a tal proposito, il file al seguente link (pagina 11):

    http://vixra.org/pdf/1112.0082v1.pdf

    L'accelerazione cosmica, infatti, è proprio dello stesso ordine di grandezza dell'accelerazione di gravità newtoniana alla periferia di oggetti di dimensioni galattiche!
    E ricordo che, ad esempio, la forza mareale è quella che ha permesso alla Terra di imprimere alla Luna un moto rotatorio tale da far mostrare alla stessa sempre la stessa faccia.

    A questo punto si deve democraticamente concludere che ognuno è ovviamente libero di avere la propria opinione: chi crede nella dark matter e chi, invece, come me, nell'effetto mareale dell'universo circostante. L'unica differenza, però, sta nella PLAUSIBILITA': io ritengo che il ben noto concetto di forza mareale sia ovviamente plausibile, mentre una fantomatica materia oscura, densissima, pesantissima, ma trasparente, invisibile, oscura e stranamente non collassante, di plausibilità ne abbia ben poca. Poi,...De gustibus...

    Saluti.

    Leonardo Rubino.
    leonrubino@yahoo.it

  • #58

    flo (sabato, 11 agosto 2012)

    ma facciamoci i cazzi nostri...se arriva qualche "ospite" ,ci adegueremo...e anche lui,visto che verrà tassato da Monti!

  • #59

    Sss (lunedì, 19 novembre 2012 04:46)

    Sarebbe più appropriato dire..gli UFO esistono e gli abbiamo già incontrati

  • #60

    angeli (giovedì, 20 dicembre 2012 19:07)

    Margherita hack...avra'..sicuramente le sue ragioni..essendo.. una competente in materia..a mio parere credo che possa esistere una verita'aliena magari molto ma molto piu'evoluta della ns...spero che non sia. ostile..che anche loro siano alla ricerca di un contatto...pacifico...cmq Margherita grazie di. esistere...

  • #61

    Andrea (giovedì, 25 aprile 2013 17:51)

    La Hack avrà le sue ragioni, ma su argomenti dove si fanno solo illazioni il suo parere ha il valore del parere di qualunque altra persona pensante. Quindi niente riverenze alla Hack!
    Se poi pensiamo che 'sta studiosa ha la stessa rigidità mentale di un adolescente che ha appena scoperto le sue facoltà logico-deduttive, mi vien da pensare che farebbe a smetterla di strombazzare le sue elucubrazioni.

  • #62

    luna (martedì, 16 luglio 2013 22:10)

    al momento non ci sono prove certe perciò per noi gli alieni non esistono se poi qualcuno potra dimostrare inconfutabilmente che esistono allora esisteranno

  • #63

    Flavio (lunedì, 26 agosto 2013 14:58)

    Io credo in dio e considero la scienza,sicuramente c'è vita altrove , però la nostra mente riesce ad immaginare solo umanoidi con gambe e braccia ,la vita potrebbe essere di qualunque immaginabile fattezza !sta di fatto che basta osservare il nostro pianeta per pensare che è una rarità Dell universo

  • #64

    vanessa (venerdì, 27 settembre 2013 23:20)

    Ciao Flavio....mi rivolgo a te perché sei l'ultimo e la pigrizia mi mangia; perché io non credo in Dio ma il fatto che tu si non mi disturba; perché entrambi guardiamo alla scienza; perché sei possibilista senza acredine; perché vedi più in la del tuo naso; ma soprattuto perché sei un sognatore, non un ubriaco e le tue considerazioni hanno il giusto peso, fra logica ed immaginazione, sul filo della poesia , in groppa alla storia. Buona notte a tutti.

  • #65

    francopatat (domenica, 03 novembre 2013 13:54)

    le interviste alla hack, la quale ha sempre sostenuto che secondo lei non esistono alieni: gli ALIENI POPOLANO TUTTE LE GALASSIE,secondo me e la mia conoscenza, sono già stati sulla terra migliaia di anni fa gli ANNUNACHI provenienti dal pianeta NIBIRU, hanno lasciato le tavolette incise su pietra, la prova della loro presenza qui sulla terra. informatevi in merito. le navi volanti sono padrone dello spazio, nel senso che possono viaggiare
    e superare facilmente le galassie. la loro tecnologia e la loro evoluzione è maggiore della nostra. esiste nell'universo la 5 dimensione la 6 dimensione e la settima. sono dimensioni a noi ancora sconosciute e che non siamo in grado di spiegare in termini terrestri.

  • #66

    Ivan (venerdì, 08 novembre 2013 10:52)

    Giustamente la Hack risponde da scienziata. Secondo la scienza terrestre (chiamiamola così per dare enfasi all'argomento) la velocità della luce non è superabile con apparecchiatura, nè tantomeno possiamo far viaggiare le informazioni. Anche se, da tecnico mi sorge un piccolo dubbio, sulle fibre le informazioni viaggiano come fotoni di luce, quindi... Tornando alla pratica, per la concezione di viaggi, distanze, velocità etc. che ha la scienza terrestre il viaggio "interstellare" o "intergalattico" non è possibile e questo è scientificamente dimostrabile. La Hack riferendosi a questo aveva assolutamente ragione, quindi inutile riempire il muro dei commenti con "se ci fossero altri esseri vicino..." e "se ci fossero forme di vita più evolute..." perchè la scienza parte da una solida base matematica, dove i se e i ma non sono contemplati. Questo finchè non viene fuori un essere che si dimostra piu' evoluto intellettualmente e dotato di tecnologia superiore alla nostra, in grado di smentire le leggi della Fisica (così come le concepiamo noi). Io credo fermamente ad altre forme di vita extraterrestri, per un motivo banalissimo: l'Universo è semplicemente troppo grande per poter pensare di essere gli unici abitanti di un minuscolo ed insignificante pianeta di una delle tante galassie.

  • #67

    Marco (sabato, 14 marzo 2015 01:07)

    Cazzate. Lei diceva che gli ufo sono falsi. Non gli alieni!e poi tunnel spaziotemporali è per noi fantascenza. Studiate non credete a star trek!

  • #68

    matilde (mercoledì, 27 maggio 2015 19:58)

    Ciao vorrei rispondere a John
    Innazi tutto leo era un'astrofisica quindi se ne intendeva e poi io somo della teoria cje nella nostra galassia non vi sono forme extra-terrestri ma vi possono essere su altre galassie perche' non c è solo una galassia ma ce ne sono piu di 1 miliardo e quindi e' assurdo pensare che ci siamo noi in TUTTO L'UNIVERSO!!!

  • #69

    aymane (mercoledì, 14 ottobre 2015 16:54)

    gli alieni non esistono è impossibile se cerano ci avrebbero gia mangiati

  • #70

    Aldo (giovedì, 14 gennaio 2016 10:04)

    Davvero triste vedere tanta gente che si aggrappa a qualsiasi illusione pur di riempire vuote esistenze. E arriva alle offese se non si accettano le loro conclusioni basate su teorie non verificabili. Purtroppo l'ignoranza porta arroganza e spesso...violenza. Basta guardarsi intorno.

  • #71

    Gesualdo (giovedì, 09 giugno 2016 01:09)

    Io penso nella mia stupidita che la Hack abbia ragione altrimenti non si spiega x che tu o un altro essere umano li veda li incontra e io no x che altri li vedano io no se esistono esistono x tutti non solo x pochi eletti gli alieni non sono almeno penso razzisti e xme e una gran cacata nessuno li ha mai visti..