Scienziati russi: lo Yeti esiste veramente e abita da noi

Lo Yeti esiste davvero e vive indisturbato nelle montagne siberiane: ne sono convinti i membri del governo di Kemerovo, regione russa della Siberia sud-occidentale, che hanno annunciato di aver trovato "prove inconfutabili" della presenza dell'abominevole uomo delle nevi nella zona. Tra queste, vi sarebbero le orme lasciate dall''uomo-orso' e persino alcuni capelli appartenenti alla leggendaria creatura. "Durante una spedizione nella caverna di Azasskaya, i partecipanti hanno raccolte prove inconfutabili che dimostrano che le montagne Shoria sono abitate dallo yeti", ha fatto sapere l'amministrazione di Kemerovo con un comunicato pubblicato sul proprio sito internet. Alla spedizione partecipavano anche ricercatori provenienti dagli Usa, dal Canada e da diversi altri Paesi i quali avrebbero trovato non solo le impronte del mostruoso animale ma anche "il suo letto" e una serie di inconfondibili segnali con cui lo yeti aveva marcato il territorio.

Vediamo i dettagli di questa interessante scoperta.

Ritrovamenti, ha annunciato il governo di Kemerovo, che saranno analizzati dagli scienziati in un laboratorio speciale. L'amministrazione starebbe pensando anche di creare un "centro speciale dedicato allo studio dello Yeti", accompagnato da un giornale dove trovare ogni informazione sull'argomento. Creatura leggendaria che - secondo la tradizione - popola l'Himalaya, lo yeti viene descritto come un gigantesco animale, meta' uomo e meta' scimmia, con una folta pelliccia di colore bianco. Il nome deriva dal termine yeh-teh, "quella cosa li'", espressione usata dagli sherpa per indicare il mitico animale. I primi avvistamenti dell'abominevole uomo delle nevi (la definizione e' di conio giornalistico e deriva dal nepalese Metoh Kangmi, 'uomo-orso') risalgono al 1407, quando il bavarese Johann Schiltberger si sarebbe imbattuto nello yeti sulla catena degli Altai, presso i confini occidentali della Mongolia. Da allora, gli incontri ravvicinati si sono moltiplicati cosi' come il ritrovamento di misteriosi reperti anatomici. Tra questi ultimi, una gamba risalente a migliaia di anni fa e che fu scoperta in un ghiacciaio sulle montagne dell'Altai nel 2003. L'arto, ricoperto di pelo rossiccio e il cui piede era dotato di artigli, fu esaminato ai raggi X; gli scienziati conclusero che non apparteneva ad alcun animale vivente o scomparso noto all'uomo.

Insomma la storia continua, e forse siamo all'epilogo di un mistero lungo settecento anni.

Scrivi commento

Commenti: 28
  • #1

    serena (lunedì, 10 ottobre 2011 14:23)

    bla bla bla........le prove? mettetecelo davanti agli occhi e allora ci crederemo.......in genere quando si scopre una specie nuova si mette subito la foto.......ma in questo caso le foto non valgono....oggi come oggi i costumi di carnevale son fatti ad arte.......

  • #2

    Eone Nero (lunedì, 10 ottobre 2011 14:32)

    Serena meglio che resti sempre leggenda, se esistesse veramente non impiegherebbero molto a vivisezionarlo, conoscendo la bestialità dell'uomo se si trattasse di qualche Neanderthal sopravvissuto tranquilli che si estinguerebbe per forza di cose.

  • #3

    RAFFAELLA (lunedì, 10 ottobre 2011 14:36)

    ... voglio la foto del letto dello Yeti... :-O

  • #4

    Ekos (lunedì, 10 ottobre 2011 14:36)

    Scusate ricordo male o l'arto ritrovato era stato identificato come quello di un orso?

  • #5

    KOSLINE (lunedì, 10 ottobre 2011 14:39)

    Insider indovina indovinello a chi assomiglia lo scimmiottello !?! XD XD XD !!!!

    @Serena certo prove ,vediamo se' questi scienziati del governo , ci fanno o ci sono , se' cercano fondi o magari hanno veramente degli indizzi concreti , certo che ogni tanto esce qualcuno che dice ho le prove di tante cose , e poi si rivelano delle Bufale Cosmiche spesso e volentieri ...

  • #6

    KOSLINE (lunedì, 10 ottobre 2011 14:44)

    QUOTO EONE 100%

    magari uno viene visezionato , mentre una coppia magari la mettono in prigione , quelle che chiamano zoo ,la mamma si incazz.. , quando io esulto che le tigri si sbranano i loro istruttori dei circhi e zoo , e io godooooooooo XD !!!

  • #7

    Eone Nero (lunedì, 10 ottobre 2011 14:59)

    Questa dovrebbe essere la fonte della notizia, il Dailymail.

    http://www.dailymail.co.uk/news/article-1368898/The-cold-paw-Russian-scientists-set-Yeti-institute.html

    L'ex campione WBA Nikolai Valuev lasciati i guantoni ha deciso di andare alla ricerca dello Yeti nella regione di Kemerovo, giustamente somigliando ad un Neanderthal ha preso la palla al balzo.

    http://www.dailymail.co.uk/news/article-2038530/-set-yeti-search-Siberia-Russian-boxer-joins-abominable-snowman-hunt.html#ixzz1YEd3VbDN

    Da cryptomundo apprendiamo che nel 2009 uno Yeti fu addirittura salvato da un cacciatore.

    http://www.cryptomundo.com/cryptozoo-news/kemerovo/

    E' del 2009 un articolo della Pravda che parla delle ricerche dello Yeti da parte degli scienziati con l'ausilio di Google Earth :O

    http://english.pravda.ru/society/anomal/25-03-2009/107296-google_yeti-0/

    Mi sa di notizia ripescata.



  • #8

    Werde2000 (lunedì, 10 ottobre 2011 15:00)

    Rilassatevi perché le prove dello Yeti sono molto più corpose delle solite leggendo come il mostro di Lochness ecc. Ci sta benissimo che una specie intelligente sia sfuggita alla catalogazione umana e viva rinchiusa in un suo spazio vitale.

  • #9

    Vadok (lunedì, 10 ottobre 2011 15:01)

    Ha ragione EONE lo userebbero x i più svariati esperimenti di laboratori,sai che sofferenza! meglio che resti lassù sulle montagne!

  • #10

    sossio (lunedì, 10 ottobre 2011 15:02)

    @kosline
    secondo me lo clonerebbero fino a farne un esercito, per nn parlare poi del fatto ke sicuramente li riunkiuderebbero tutti in uno zoo.
    quindi a questo punto nn credo propio abbiano la forza o l' isntinto selvaggio di sbranare gli istruttori xd

  • #11

    Duran Duran (lunedì, 10 ottobre 2011 15:09)

    Lo yeti esiste come esiste la fata turchina...

  • #12

    KOSLINE (lunedì, 10 ottobre 2011 15:11)

    @ WERDE dici bene , solo che dovrebbero essere abbastanza per non estinguersi ,e cmq non e' stata trovata mai una carcassa o ossa di un animale completo , cosa strana , ma' magari vivono in posti sperduti ,e spero che ci rimangano il piu' lontano possibile dall Uomo , se esistono .

    @Sossio magari non mordono , ma se' ti tirano un ceffone , mi sa' che ti girano la testa amico XD !!!

    @Eone bene , puzza di Bufala allora sta' storia ....

  • #13

    Receptionist (lunedì, 10 ottobre 2011 15:27)

    Quoto Eone Nero.
    È giunta l'ora anche di abrogare quei programmi tv che fanno spettacolo della vita animale (salvo poi maltrattarli...e rigettarli in acqua come fanno coi pesci).

  • #14

    Delta Force (lunedì, 10 ottobre 2011 15:59)

    Certo che questo yeti deve essere più intelligente di noi.Altro che scimmione,riesce sempre a non farsi beccare,facendoci rimanere con un palmo di naso.

  • #15

    Strabuzz44 (lunedì, 10 ottobre 2011 16:07)

    Lo yeti esiste lo ha visto anche Messner, lo descrive bene nel suo libro. Yeti leggenda e verità, ve lo consiglio.

  • #16

    Receptionist (lunedì, 10 ottobre 2011 16:36)

    Di Messner mi fido.

  • #17

    Delta Force (lunedì, 10 ottobre 2011 16:40)

    Ah,è vero.Se non mi sbaglio Messner ha parlato di una specie di orso.

  • #18

    Insider (lunedì, 10 ottobre 2011 17:04)

    I dubbi su una notizia riciclata sono legittimi, come già segnalato da Eone. Quello che non mi è chiaro è se, partendo da queste vecchie notizie del febbraio 2009 (aiutatevi con il traduttore):

    http://ria.ru/science/20090220/162679623.html

    http://kem.kp.ru/daily/24247/445893/

    http://gazeta.a42.ru/lenta/show/deputatyi-i-yeti-shorskie-suschestva.html

    ci siano stati sviluppi e conferme (a distanza di due anni?) oppure parliamo della stessa cosa condita con altre mirabolandi avventure?

    Estraggo dall'articolo:

    "Durante una spedizione nella caverna di Azasskaya, i partecipanti hanno raccolte prove inconfutabili che dimostrano che le montagne Shoria sono abitate dallo yeti", ha fatto sapere l'amministrazione di Kemerovo con un comunicato pubblicato sul proprio sito internet

    Se non sbaglio questo è il sito dell'amminitrazione di Kemerovo:

    http://www.kemerovo.ru/

    riuscite a trovare tracce di questa notizia?

  • #19

    Eone Nero (lunedì, 10 ottobre 2011 20:10)

    Come nel caso dell'articolo del Dailymail in questo articolo del 2009 si parla di una spedizione effettuata presso le grotte di Assaz e anche in questo articolo viene citato l'avvistamento di un tale Kiskarov.

    Cambiano i nomi dei ricercatori.

    http://naturalplane.blogspot.com/2009/05/yeti-expedition-to-start-in-shoria-mt.html

    La fonte dell'articolo è il famigerato allnewsweb.com come vediamo da questa discussione del 2009 sul noto forum americano Unexplained-mysteries.com.

    http://www.unexplained-mysteries.com/forum/index.php?showtopic=153073

    Posto nuovamente il sito del Dailymail che contiene l'articolo del 22 Marzo 2011 da cui dovrebbe essere partita la notizia.

    http://www.dailymail.co.uk/news/article-1368898/The-cold-paw-Russian-scientists-set-Yeti-institute.html

    In questo altro sito cambiano nuovamente i nomi e la notizia è datata ad oggi 10 ottobre 2011

    http://www.bakutoday.net/in-the-kuzbass-offer-new-scientific-centre-to-study-the-yeti.html

    Resta da capire se si trovassero fonti più autorevoli o qualche anima buona che legga il russo, se la notizia è un sensazionalismo oppure ha un fondo di verità.

    In America con il Bigfoot ci hanno costruito un impero economico, per quanto riguarda la Russia e la catena dell'Himalaya il tutto resta avvolto nel mistero, mancano prove tangibili, il che vuol dire un elemento della specie catturato, ma ripeto è meglio così farebbe fine orrenda con la bestialità che si riporta dentro l'essere umano in nome di una certa scienza che prende il nome di vivisezione. :(

    Una delle ipotesi più accreditate ritiene che questi uomini-animali possano appartenere a qualche razza ufficialmente estinta come ad esempio i Neanderthal, che da quanto sappiamo erano in grado di scolpire la pietra e costruire strumenti musicali.

    Un filmato del 1967 girato in America con un Bigfoot

    http://www.youtube.com/watch?v=IJjUt2sXo5o

    Da ricordare che mentre quelli americani hanno un colorito scuro, quelli orientali sono bianchi o marroni.

  • #20

    Cova (lunedì, 10 ottobre 2011 20:52)

    Mah tutto fumo e niente arrosto!

  • #21

    Lillo (lunedì, 10 ottobre 2011 20:55)

    ragazzi è inutile cercare tanto lontano, quello del disegno nell'articolo è visibilmente il nostro connazionale Marco Pannella, il quale a volte si traveste da yeti altre da Emmett Brown (il "Doc" di ritorno al futuro)...

  • #22

    Eone Nero (lunedì, 10 ottobre 2011 21:12)

    Da ricordare che queste creature sono state avvistate in tutto il pianeta, qua un'elenco dei diversi Uomini delle Nevi.

    http://www.bigfootencounters.com/creatures.htm

    Da notare che una cronaca del 1988 parla dell'avvistamento di un uomo lucertola, e che il testimone ha passato la prova del poligrafo (macchina della verità), nel link a seguire anche una rappresentazione grafica dell'essere.

    http://www.bigfootencounters.com/articles/lizard.htm

    @Fra

    Perdona l'appunto costruttivo. :)

    Ho visto che stai pubblicizzando il tuo spazio informativo, non sarebbe male che ci fossero in fondo agli articoli anche i links delle fonti, e sarebbero graditi almeno da parte mia :) dei commenti che portino aiuto alle discussioni proposte.

    Questo oltre che dare omaggio all'autore dell'articolo aiuta il lettore ad approfondire la notizia.

    Nel caso del tuo articolo sullo yeti questo arriva dall'agenzia AGI

    http://invasionealiena.altervista.org/scienziati-russi-lo-yeti-esiste-veramente-e-abita-da-noi/

    http://www.agi.it/in-primo-piano/notizie/201110101311-ipp-rt10067-russia_yeti_abita_da_noi_regione_siberiana_annuncia_prove

    Il linkare le fonti originarie della notizia aiuta a far si che non ci siano distorsioni da quella primaria.

    Spesso e sovente assistiamo a stravolgimenti dei fatti dovuti sia ad errori di traduzioni sia a penne sensazionalistiche che spesso e sovente colorano le storie, per non parlare dei ricicli.

    Recente è il caso del microchip di Napoleone, fatto riciclato dal Weekly Worl News l'8 aprile 1997

    http://tinyurl.com/3q8lwon

    Ho abbreviato il link a Google Book per esigenze di spazio e funzionalità.

    Come ha chiesto anche il metodico e rigoroso Insider, chiediamo aiuto per capire se la notizia è un riciclo della vecchia notizia della Pravda del 2009 oppure ci sono state evoluzioni, questo per Amore della Verità e del Sapere.

    Mai accontentarsi di quello che si trova superficialmente in rete, ci sono troppi sensazionalismi e troppe speculazioni causa i business spaventosi che orbitano intorno agli argomenti di frontiera.

    Questo è così ovunque, andando nel campo religioso fate la prova di andare in un luogo di culto "rinomato", troverete più mercanti lì che in un caravanserraglio.

    Proprio per non cadere nella tela di questi abili venditori di lucine colorate bisogna approfondire alla fonte originaria di ogni notizia, questo costa sacrificio e tempo, ma se lo si prende in nome della Sophia diventa anche piacevole oltre che utilissimo per se stessi e per gli altri.

    La condivisione del Sapere e della Verità dovrebbe essere il credo di ogni Ricercatore in qualsiasi campo della ricerca, come dovrebbero esserlo il rigore, l'onestà intellettuale e l'Amore con la A maiuscola per la Conoscenza.

    Ammiro la tua intraprendenza a voler dare informazione, perdonami l'appunto costruttivo :)

    In bocca al lupo dal Cuore per l'iniziativa. :)



  • #23

    Shepard (martedì, 11 ottobre 2011 13:19)

    Niente panico,è semplicemente mia cognata!

  • #24

    Lorenzo (martedì, 11 ottobre 2011 20:05)

    E' il BigFoot dei climi freddi, la creatura è la stessa.

    @Shepard
    Io direi che è la suocera di molti di più.

  • #25

    *IraTenax* (domenica, 16 ottobre 2011 21:30)

    e questa sera a Voy... Mistero!

  • #26

    Guerrero (domenica, 23 ottobre 2011 02:24)

    Proprio qualche giorno fa in televisione di sfuggita ho sentito che c'era addirittura una registrazione della voce dello yeti! Non ho approfondito ma ho forti dubbi sulla veridicità di tali dati...

  • #27

    gloria (domenica, 03 febbraio 2013 12:39)

    sentite secondo me non esiste e solo qualcuno che si sta mettendo un costume di orso polare gigante e per questo che trovano delle impronte giganti non esiste e dico alla persona che fa questo scherzo che e molto brava ma non mi ha ingannato quindi svegliatevi babbei (se ci credete) e fate come me ciao idioti cretini deficienti e scemi(se ci credete)

  • #28

    Sergey (domenica, 21 dicembre 2014 09:16)

    guardate che questa creatura esiste davvero, e aggiungo che non è una sono molte di piu', il problema che non ci credete voi non fa certo si che cambi la realtà.. il fatto è che nessuno e dico ''nessuno'' è in grado di inoltrarsi in zone particolarmente estreme selvagge e inacessibili agli esseri umani. E' logico che se ne guarda bene di essere scoperto nonostante un uomo non riesca a stare solo un attimo dove vive lui, è piu' che logico che conosca bene il suo habitat e aparte qulche traccia di impronta in zone dove ci sono -50 gradi sotto zero che per lui sono gia' zone dove non è troppo abituato a starci, cioè se un uomo trova tracce di impronte significa che cè solo passato di li ma non che ci vive, perchè in realtà vive in zone che sono molto ma molto piu' selvaggie e ancora piu fredde con tempeste di neve tremende e molto piu imboscate. Io sono Io sono russo e delle parti delle campagne da piccoli si sentivano spesso storie di esseri disumani con un aspetto enorme dotati di una forza fisica tale da spaccare in 2 un orso, credevamo tutti che fossere leggende di storia e che si raccontano tanto per dire qualcosa, fino al giorno che sono andatto col mio nonno che era un cacciatore di orsi cosi' come suo padre e conosceva gli orsi come le sue tasche, era in grdo di riconoscere se un orso fosse davvero passato per un sentiero boscosso e innevato anche se le tracce erano sccomparse, un uomo forte e saggio, cosi' lo ricordiamo tutti noi, avevo 10 ani quando un giorno come tanti mi porto con se a caccia era un freddo inverno e le temperature erano scese a -35 gradi quando ci innoltrammo in una zona remota di foresta sulla cima della montagna, all'improvviso ho udito un fischio!! ..si un fischio, ma non un fischio di un umano o un aparecchio strumentale, un suono emanato da una sorta di ruggito, difficile spiegare!! io rimasi ad ascoltare per 2 minuti questo stranissimo fischio che sembrava essere sempre piu' vicino a noi, quando mio nonno mi dice di mettermi immediatamente dietro a lui e comincio' a putare il fucile in direzione dove provveniva questo suono, quando dai bianchi cespugli innevati e dalla folta foresta vedo muoversi una grossa figura ma limmagine non era chiara per capire bene cosa fosse, li per li poteva essere un orso pensai io, difficile pero' consierando la posizione eretta da semiumano pensai. quando mio nonno comincio a sparar il primo colpo di fucile questa creatura di scatto si è mossa e spaventosamente scortico un pezzo di ramo di albero cespuglioso che ricopriva la sua immagine, tanto che a quel punto mi ritrovai quella abominevole creatura davanti a me come a 20metri a quel punto senza piu nessun ramo che mi impedisse di vedere e capire bene cosa fosse ho avuto modo oltre a cagarmi sotto che quello che tanto descrivevano nei racconti una creatura abominevole e spaventosa, mio nonno per paura che ci attaccasse mi prese in braccio e comincio a correre quando lo yeti avanzava con passo deciso verso noi mi getto a terra sparo' ancora un colpo e in tmpo zero la creatura si deloguo dinuovo in mezzo alla foresta innevata..credetemi una cosa speventosa!! sarà stato dai1,90cm-2metri per 250 kg di peso, la testa grossa sena collo le braccia lunghe fino oltre le ginocchia un imponenza incredibile, una cosa enorme!! quando scioccato gli chiesi a mio nonno chi e cosa fosse quel essere, lui mi rispose Menk! e state tranquilli che questo è verità e non bugia perchè lo vissuta su di me