11 Settembre 2001-2011: 10 anni di teorie, complotti e ricostruzioni

Le Torri gemelle sono state abbattute con un’esplosione controllata, piano dopo piano. Il Pentagono è stato colpito da un missile, e non da un aereo. Gli aerei dirottati erano imbottititi di esplosivo (e i loro passeggeri, rapiti, sono stati uccisi altrove e gettati nell’Oceano). Il building 7 del World Trade Center, accanto alle Twin towers, è stato demolito intenzionalmente e non è crollato per effetto del fuoco. Israele ha concepito e organizzato l’attacco, per provocare un conflitto globale tra Stati Uniti e mondo arabo (e il Mossad avvertì gli ebrei che lavoravano nelle Due Torri di starsene a casa la mattina dell’11 settembre).
Nessun evento, dai tempi dell’assassinio a Dallas di JFK, ha fatto sorgere così tante idee e teorie complottiste. Secondo molte di queste, largamente presenti in Rete, l’11 settembre sarebbe frutto di una cospirazione del governo americano per imporre un regime autoritario e ridare ossigeno, attraverso le spese militari e il controllo delle fonti energetiche, al capitalismo declinante.

Roberto Festa illustra le 4 ragioni complottistiche più accreditate.

I primi dubbi circa la versione ufficiale dell’attentato sono d’altra parte antichi, e risalgono ai momenti immediatamente successivi al crollo dei grattacieli. Come raccontato da Robbyn Swan e Anthony Summers, autori di The Eleventh Day: The Full Story of 9/11 and Osama bin Laden, già nel pomeriggio dell’11 settembre un ragazzo di nome David Rostcheck lasciò la poltrona davanti al televisore, dove aveva assistito al disastro, si mise al computer. In una chatroom scrisse: “Sembra che non si sia trattato di un incendio ma di una demolizione controllata. Se non ci dicono qualcosa di più nei prossimi giorni, allora c’è davvero qualcosa di strano”.

Da quel pomeriggio le teorie complottiste si sono moltiplicate. Se alcuni ambienti propizi alla diffusione hanno scarsissima credibilità (la teoria del complotto sionista è stata per esempio rilanciata da autori che negano l’Olocausto, e non ha alcun fondamento: un morto su dieci dell’11 settembre era ebreo), in molti altri casi l’idea della cospirazione è cresciuta negli ambienti accademici, tra ex-funzionari della Cia e dell’Fbi e tra le stesse fila dell’esercito Usa. Uno tra i più conosciuti propagatori di dubbi circa la versione ufficiale è per esempio un professore di teologia, David Griffin, che ha scritto nove libri per dimostrare che gli attentati “furono concepiti all’interno dell’apparato statale americano” per giustificare davanti all’opinione pubblica internazionale la guerra in Medio Oriente.

Con gli anni questo genere di teorie si sono estese ben al di là dei circoli ristretti dell’accademia e degli esperti ed appassionati di intelligence. Un sondaggio del 2006 indicava che un americano su tre riteneva che l’amministrazione Bush avesse in qualche modo mentito (o progettando direttamente gli attentati, o non facendo nulla per evitarli, in modo da poter invadere l’Iraq).

Il fenomeno ha assunto dimensioni tali da condurre il governo americano a pubblicare nel 2009 un documento sul suo sito per chiarire i principali dubbi.

Senza molto successo. I truthers, i sostenitori del complotto, continuano a diffondere le loro tesi e a seminare dubbi (grazie anche allo straordinario volano offerto dalla Rete).

 

Ecco dunque quattro delle tesi complottiste più accreditate (e le ragioni che le rendono poco credibili).

 

 

 

  1. Il vicepresidente Dick Cheney ordinò all’aviazione militare americana di non alzarsi in volo e di non intercettare gli aerei dirottati. Questo spiegherebbe il ritardo nella capacità di reazione dell’amministrazione Bush. La versione ufficiale ruota invece sulla mancanza di coordinamento tra organi di controllo del traffico aereo civile (Faa) e aviazione militare. Il carattere multiplo degli attacchi, un sistema contraereo concepito ai tempi della Guerra Fredda e rivolto all’esterno del Paese, la disattivazione degli strumenti di identificazione a bordo, sarebbero gli altri elementi capaci di spiegare la lentezza nella reazione.
  2. Una delle teorie complottiste più diffuse (sostenute per esempio nei libri di Steven Jones, un fisico della Brigham Young University) riguarda la possibilità che le Due Torri siano state abbattute attraverso una serie di cariche esplosive coordinate (tesi che sembrerebbe accreditata dalle immagini delle esplosioni nei piani alti degli edifici). In realtà, ogni demolizione controllata di un edificio avviene facendo brillare i piani inferiori. Di più. Una ricerca del National Institute of Standards and Technology ha concluso che l’impatto degli aerei contro le Due Torri danneggiò in modo definitivo le colonne portanti. 10 mila galloni di benzina, distribuiti su più piani, fecero scoppiare gli incendi. Sotto l’effetto di temperature altissime, i pavimenti cominciarono a curvarsi, mentre anche le colonne perimetrali si piegavano e mettevano in atto una serie di processi dinamici che portarono al definitivo collasso.
  3. In 9/11. The Big Lie, il francese Thierry Meyssan ha sostenuto che il Pentagono fu distrutto da un missile, e che resti di un aereo furono portati sul luogo per simulare il disastro. In realtà, decine di corpi di passeggeri e membri dell’equipaggio furono trovati nella zona dell’impatto. L’aereo fu visto volteggiare sopra il Pentagono, e fu fotografato da molti. Nessuna prova che indichi la distribuzione dei resti di un aereo sul luogo del disastro è mai stata trovata.
  4. Alcuni truthers sostengono che gli aerei dirottati erano imbottiti di esplosivo, e che furono fatti esplodere con un meccanismo telecomandato a distanza. I presunti passeggeri a bordo sarebbero stati uccisi altrove, e i loro corpi poi scaricati nell’Oceano. Anche qui ci sono prove che dimostrano in modo inequivocabile la presenza dei passeggeri a bordo degli aerei dirottati. Le telefonate partite dai velivoli, e dirette a familiari e amici dei passeggeri, furono fatte con i telefoni presenti sul retro delle poltrone.
Commenti: 38 (Discussione conclusa)
  • #1

    Fabio (venerdì, 09 settembre 2011 17:34)

    Comunque per quale motivo sarà difficilissimo capirlo fino in fondo, anche dopo i fatti relativi alla cattura di Bin Laden e la alquanto poco chiara morte dei 30 militari che hanno partecipato alla sua cattura, quindi che di complotto si tratti ormai è palese e a parer mio è stato solo l'inizio. Staremo a vedere la storia infinita! Che poi inizia a girar voce che gli errori commessi che vanno in forte contrasto con le versioni ufficiali rendendo molto evidende la probabilità di complotto siano volontario per uno scopo ben preciso, e sembra proprio che ci siano di mezzo gli Ebrei.

  • #2

    giovanni79 (venerdì, 09 settembre 2011 17:59)

    bomba o no sarebbero venute giù comunque...l'acciaio utilizzato nella travatura orizzontale e verticale delle torri utilizzato nella comune edilizia ha percentuali molto basse di carbonio e fonde a circa 1400 gradi ma diventa malleabile molto prima..
    aggiungiamo il peso dei piani superiori e il risultato l'abbiamo visto 10 anni fa.....

  • #3

    Remo (venerdì, 09 settembre 2011 18:16)

    Ma perché i comunisti d'occidente sono diventati tutti complottisti?
    Ve lo dico io.
    Hanno fallito nella loro battaglia contro l'America, la loro battaglia materialista, atea. La loro rivoluzione armata si è impigliata nella rete del benessere occidentale, i loro figli e i loro adepti si sono fatti ammaliare dal benessere e la quiete che offre la pace capitalista. Loro privi di fede si sono attaccati all'unica cosa che che glii rimaneva, una vita materiale senza speranza futura,"allora teniamociela". Però dall'altro canto invidiano coloro, come i combattenti di Allah, che spinti dalla fede disprezzano le loro vite per una causa da loro ritenuta giusta. Non riescono a concepire la loro inettidudine davanti ai fedeli di Allah. Nessunn uomo, se non sostenuto da una fede grande che dopo quella morte sarà accolto da Allah, può andarsi a uccidere in quella maniera. Questi ex comunisti da salotto vogliono negare che ci sono popoli che continuano a lottare ( anche in modo sbagliato) per una causa. Perché si deve sminuire lo sforzo del nemico? la sua abilità? la sua intelligenza, il suo coraggio? Perché non c'è l'hanno!

  • #4

    Stefano (venerdì, 09 settembre 2011 18:19)

    Mi sembrano le ennesime cazzate per mascherare un VERO complotto o cospirazione...Hanno messo esplosivi da tutte le parti,e non lo dico io ma chiedete a qualsiasi fisico con un ottima professionalità nel suo lavoro!I pompieri,la gente nei dintorni e alcune persone al telefono hanno confermato che ci sono state più esplosioni prima dell'impatto!

  • #5

    Fabio (venerdì, 09 settembre 2011 18:42)

    Ma basta appena rivedere con un pò di attenzione qualsiasi video girato da qualsiasi persona per vedere esplosioni molto al di sotto della linea di implosione della parte superiore delle torri, gli aerei che appena prima dell'impatto emettono un bagliore sulla punta come ad indicare un'esplosione, la legge della fisica la quale afferma che sarebbe impossibile una totale implosione delle torri in quella maniera, anche perchè sicuramente al momento della costruzione l'avranno calcolato un possibile incendio di rilevante importanza no?!! L'inesistenza dei nastri del circuito delle telecamere del pentagono che avrebbero dovuto mostrare un aereo di quelle dimensioni schiantarsi su di esso. Poi io avrei sfidato chiunque a sorvolare New York non essendo autorizzati prima di quel giorno, poi voglio vedere cosa avrebbe raccontato ai piloti degli F16 che non avrebbero visto l'ora di giocarsi una cena a chi avrebbe colpito per primo il target. Subito dopo il primo impatto, già si parlava di attentato, e che fanno loro? Lasciano passare quasi altri 20 minuti e ancora non s'è alzato nemmeno un cesna?!! Senza contare tutte le varie strane coincidenze, quali le varie esercitazioni svolte dall'aereonautica militare, la quale a mandato i suoi caccia ad esercitarsi a circa 200km di distanza, il sig. dabliu che guarda caso quel giorno proprio era in Virginia in visita in una scuola. E poi staremmo qui 2 anni a dirle tutte....

  • #6

    lorenzov (venerdì, 09 settembre 2011 18:51)

    in questo momento sto guardando Italia 1 che fa un reportage sull 11 settembre.
    Studio aperto offre domenica prossima un documentario.
    Al di la' delle ipotesi e delle illazioni rimane il fatto che migliaia di persone hanno perso la vita!
    Potremmo discutere su questo sito per una vita intera ma non sapremo mai la verita'.
    Non sapremo mai la verita' sull' assassinio di JFK e sul perche' di quello del fratello Robert.
    Si sa soltanto che sono morti.
    Ricordo che molti anni fa, come per 11/09/01, qualcuno pose l'ipotesi delle loro finte dipartite.
    I misteri ben custoditi saranno tali per sempre.
    Quanti misteri del passato rimangono tali quale la morte di Stalin?
    Il segreto di Stato e' riconosciuto anche dalla nostra italietta: che dire dell' "incidente" di Ustica?
    Tanto per fare un esempio.
    Meditate gente, meditate!
    Vi saluto Tutti e Vi auguro buona serata.

  • #7

    AVATAR64 (venerdì, 09 settembre 2011 19:16)

    Ieri Sera mi venivano le lacrime,mentre vedevo giovanni minoli su rai 2,e le lacrime e il magone mi venivano sentendo le voci di chi èra dentro e chiamava o i suoi cari o i soccorsi.Comunque il magone mi veniva pensando a quante vite da sacrificare x i sporchi comodi LORO !! Senza Pietà e Senza Remore !! Un Mio Pensiero !! Grazie e Pace all'Anima Loro!!

  • #8

    xfort7 (venerdì, 09 settembre 2011 21:21)

    10 anni di menzogne gigantesche, 10 anni dei crimini orrendi da parte degli illuminati!!!

  • #9

    sossio (venerdì, 09 settembre 2011 23:08)

    tnt prima o poi qualke vekkio militare ci dirò tutto...basta saper aspettare ;)

  • #10

    Amir B (sabato, 10 settembre 2011 02:17)

    Il complotto più smascherato della storia!Migliaia di INNOCENTI morti,MILIONI di famiglie DISTRUTTE dalle conseguenze del COMPLOTTO-GUERRA-CRISI ECONOMICA.
    Come nel 2009,TUTTO UN INSIDE JOB,per rendere chi è al potere ancora più potente,e il popolo ancora più SCHIAVO.
    Io credo veramente ci sai un grande complotto dietro a tutto quello che sta avvenendo nel mondo....PECCATO che questi "CERVELLONI" se la spassino sulle spalle di gente onesta.

  • #11

    Eone Nero (sabato, 10 settembre 2011 03:38)

    Sia che ci sia stato il complotto sia che la versione ufficiale sia vera il mondo è cambiato da quell'11 di settembre, e come denunciano diversi attivisti anche i diritti civili sono stati violati.

    "Usa, gli attivisti accusano: “Limiti
    ai diritti civili dopo l’11 settembre” Tra gli effetti dell'attacco alle Torri Gemelle ci sono state le detenzioni dei presunti terroristi nelle prigioni di Guantanamo e di Bagram, in Afghanistan. Ma , con provvedimenti come il Patriot Act, anche "l’intero quadro delle libertà dei cittadini è stato sovvertito”, dice Webster Tarpley, presidente del Washington Grove Institute"

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/09/09/usa-gli-attivisti-accusano-limiti-ai-diritti-civili-dopo-l11-settembre/156469/

  • #12

    Paul (sabato, 10 settembre 2011 10:46)

    Io ho sempre pensato che lo spazio aereo più controllato del Mondo sopra una delle città più importanti del Mondo come NY sarebbe stato difficile da violare...quindi mi rimane il forte dubbio che gli USA l'attentato se lo siano fatti da soli x tutte le motivazioni che sappiamo e ovviamente senza preoccuparsi delle migliaia di persone morte senza ragione! quando arrivi a Ground Zero hai una sensazione di silenzio in onore di quella gente,ci sono stato 3 volte ed ho sempre lo stesso stato d'animo,ma sopratutto mi chiedo "perchè cosi tanta gente innocente sia dovuta morire x sporchi giochi politici ed economici?" sicuro non si saprà mai la verità..gli USA sono maestri nell'insabbiare le cose!

  • #13

    Eone Nero (sabato, 10 settembre 2011 11:48)

    Paul quanti innocenti stanno morendo in Libia sotto le bombe della democrazia, quanti in Iraq, quanti in Vietnam?

    In qualunque maniera sia andata hanno pagato sempre innocenti come ovunque.

    Che tristezza.

  • #14

    Jack (sabato, 10 settembre 2011 12:09)

    Eone Nero non dimenticare la Birmania. La sua guerra civile, che più che guerra è un massacro dura da più di due decadi. Ma se non ci sono interessi economici i potenti ammoniscono ma non fanno nulla, si guardi la Siria. Per la Libia almeno hanno aiutato con i bombardamenti, in Siria stanno lasciando che il popolo venga trucidato da un pazzo figlio di p******. Ricordate gli Usa sono i peggiori assassini al mondo. L'unica nazione ad usare non una ma due atomiche, centinaia di migliaia di morti non 3mila morti. Per non parlare del Vietnam dove con il napalm hanno dato bruciato vivi non so quante persone. Io credo fermamente nel complotto delle torri gemelle e vi invito a vedere un film, V per vendetta. Quel film insegna una cosa, la paura è l'unico modo che si ha per togliere ad un popolo la liberta. E i governi questo lo sanno, molto bene anche.

  • #15

    Patrizio (sabato, 10 settembre 2011 13:07)

    Insider-Terrorismo per spaventare il popolo, unirlo contro il nemico di turno, rinpinguare le casse ed essere giustificati ad iniziare una guerra, mica male....come disse Mr. W sulla portaerei ?? " mission accomplished..." sì la sua di missione...dove sono le WMD certi di trovare e vera scintilla della guerra ??

  • #16

    Jack (sabato, 10 settembre 2011 13:11)

    Non solo, un popolo che ha paura è disposto a rinunciare a molti dei suoi diritti e alle sue libertà.

  • #17

    Receptionist (sabato, 10 settembre 2011 14:07)

    Dico la mia.
    Una mente criminale ossessionata non si ferma al primo , al secondo e manco al terzo attacco.
    Una volta fatta la magagna sa sicuramente che é spacciato.
    Non vedo il xché fermarsi dopo un solo attentato.
    Per spargere terrore e morte nn vi é mica bisogno di azioni cosi spettacolari, o almeno , il norvegese autore della ahimé famosa strage dimostra questa tesi.
    Una persona , 70 morti solo con l'uso del fucile.
    Le immagini mostrano un Bush , 'magicamente , dando un discorso in una scuola ...sembrava un film ricordate, il segretario che gli si avvicina e gli sussurra in un orecchio "L'america é sotto attacco".
    Lui che si alza e fa il discorso alla nazione e al mondo.
    Veramente perfetto , anche troppo x me.
    Ripeto, é solo una mia teoria.
    X mettere in ginocchio un paese come Bin Laden desiderava bastava che un terrorista al mese , solo con l'uso di una semplice pistola ..nulla di complicato, scendesse in strada , sparasse a una decina di malcapitati per poi aspettare il poliziotto di turno che lo avrebbe centrato (tanto so suicidi).
    Allora si che il terrore sarebbe perdurato anni.
    Aver paura di uscire di casa , tanto a New York come nelle sperdute cittadine che rappresentano LA VERA AMERICA.
    Sarebbe quasi impossibile prevedere attacchi simili visto che girano milioni di armi in America , non credete?
    La ciliegina sulla torta é stata l'aver buttato a mare il cadavere di Bin Laden senza averlo mostrato al mondo.
    L'UOMO PIU' RICERCATO DEL PIANETA , IL NEMICO NUMERO UNO DELLA GALASSIA!!!
    Mi direte che il vero bersaglio erano le Twin Towers , il simbolo dell'economia americana.
    Io nn ci credo.
    Solo cosí potevano dare inizio a una guerra culminata dopo 10 anni.

  • #18

    Lorenzo (sabato, 10 settembre 2011 17:11)

    Non hai tutti i torti Receptionist.
    Fare in modo che lo spazio aereo più vigilato al mondo potesse essere violato, ha fornito la misura della pericolosità del terrorismo islamico, una pericolosità che si stenta a credere non sia stata ideata a tavolino. Questo Obama che prende in mano l'eredità di Bush, che scova ed uccide Osama (cambia solo una consonante ... Ci costruiamo sopra qualcosa o no ?), per vendicare le migliaia di morti e ripristinare l'onore del popolo americano. A chi verrebbe in mente ora che la guerra al terrorismo non sia una guerra giusta ? Era necessario un evento catastrofico, che eliminasse il pensiero contrastante degli "irriducibili", di coloro che erano convinti che la guerra in Iraq fosse stata ingiusta e che tutte le guerre a venire in nome della libertà dal terrorismo islamico fossero libere da ogni idea contrastante con i motivi che l'hanno generata. Osama aveva compiuto il suo tempo e che senso aveva tenerlo in vita ? Si diceva da tempo fosse malato, che fosse stanco ed emaciato. Ucciderlo, ma non mostrarlo per pietà, avrebbe forse sconfitto il terrorismo ? Morto un capo se ne fa un altro, si sa, ma Obama è presidente degli Stati Uniti e deve guadagnare notorietà per rinvigorire l'orgoglio nazionale. Ora è lui che serve e tutti obbediscono.
    Chi è il burattinaio ?

  • #19

    Bati (domenica, 11 settembre 2011 04:29)

    Io credo che la vera versione non si saprà mai,è difficile trarre delle conclusioni reali,tutte le supposizioni che abbiamo non fanno ancora una prova e credo che difficilmente la faranno in futuro.
    Sostanzialmente mi sento di credere un po' a tutte le teorie dei Truthers,in modo parziale diciamo,dopo gli orrori della guerra inutile Vietnamita,ci saremmo dovuti aspettare di tutto dagli Stati Uniti.
    E' evidente e,questo penso sia agli occhi di tutti che servisse una scusa al sistema capitalistico americano per affrontare la campagna militare in medio oriente e la scusa è stata quella di fumentare il terrorismo (anche armandolo) per poter andare ad attingere in seguito dai pozzi petroliferi iraqeni e portare avanti la guerra al terrorismo.
    Molto significativa è la contrapposizione tra guerra d'interesse americana e quella santa islamica; terribile è quello che è accaduto,nel "New Pearl Arbour" dove non solo sono morti dei giusti,ma addirittura dove il sistema capitalistico si è ritrovato in ginocchio davanti a un'imminente crisi mondiale.

  • #20

    gan (domenica, 11 settembre 2011 10:48)

    che schifo l'era che stiamo vivendo... ma daltronde ce la siamo scelti... om gam...

  • #21

    daniele (domenica, 11 settembre 2011 12:02)

    Dico soltanto una cosa:come la mettiamo con la presenza della nano termite nelle polveri delle torri gemelle?

  • #22

    AVATAR64 (domenica, 11 settembre 2011 12:19)

    Buona Domenica a Tutti....Ed Ora Cosa Succederà??? Visto che Siamo Sul Baratro di Una CRISI Mondiale!!! O No!! Crediamo Ancora che è Passata?? Qui Non Sanno Più che Pesci Pigliare (lo sanno,ma fanno finta,si continuano a Rimpinzare sempre Loro),In Qualsiasi Nazione Industrializzata.Guarda un Pò,la Svizzera ne Rimane Ancora Fuori (sarà sempre un caso?),in Questo Gioco di Soldi,che Ci Sono e Non Ci Sono.Di Silvan ce ne è 1 ed è Stato Grandissimo!! Il Dollaro hanno Ritenuto Opportuno non Farlo Cadere,L'Euro gli Stà Dando Fastidio da Un Pò di Tempo,ed Ormai è Troppo Tempo (si parla anche di Euro 2,Oplà cosi farebbero una bella Lista,Italia,Grecia,Turchia,Spagna,portogallo,ecc..ecc)!!Un Grande Economista ha Detto : Per Passare Indenni Questa Crisi,Ci Vorrebbe L'Arrivo di Popolazioni Esterne alla Nostra Terra (non ricordo dove l'ho letto un paio di settimane fà,in rete) Comunque non Voglio Assolutamente Fare il Catastrofista,Ma L'Uomo Non è Secondo Me In Un Buon Momento Della Sua Storia Su Questa Terra !! Un Mio Pensiero!! Grazie!!

  • #23

    Ironman (domenica, 11 settembre 2011 12:22)

    La teoria del complottismo è una teoria sbagliata, l'America è stata attaccata anche per i suoi sbagli politici (penso), amicizie con persone cattive pronte a pugnalarti alle spalle alla prima occasione.
    Un po' come noi con Gheddafi, ma siamo stati più fortunati; siamo intervenuti prima.
    Facciamo attenzione a non cadere in false teorie.
    La vecchia amicizia tra i Bush e i Bin Laden è ormai risaputa da tutto il mondo.
    Mentre l'attacco al Pentagono è un fatto veramente curioso, si è detto che sia precipitato un'altro aereo proprio lì; ma esperti piloti dicono che un'aereo è impossibile che esegua una traiettoria simile e centri il bersaglio(in questo caso il Pentagono) in quel modo.
    Comunque(penso) che verrà insabbiato tutto come al solito conviene..
    Commemoriamo le vittime oggi per un futuro migliore domani!
    Saluti!

  • #24

    kimaka (domenica, 11 settembre 2011 16:13)

    pace e serenita' a tutti i morti per terrorismo:la Cupola affaristica se ne frega dei morti di qua' o di la',l'importante e' costruire odio ke porta a vivere nel lusso(la cupola)e agiatamente i loro amici politici,ripeto:nel prossimo futuro studieranno il presente e penseranno ke eravamo tutti rinco:auto ke inquinano,prodotti velenosi,consumi eccessivi,prendersi per il culo continuamente,inventarsi guerre,terrorismo,fanatici religiosi ecc,poi ti sposti sulla Luna(attenzione a nn toccare i segni eheheh) e guardi la Terra:mizzica un astronave naturale fu,sulla stessa barca siamo e siamo piccoli rispetto al resto dello spazio,conclusione con battuta(c'era se no Insider mi sgrida):i no ufo sono gli eroi e tutti gli altri cazzeggiano o ke vadano al cim...

  • #25

    Guido (domenica, 11 settembre 2011 18:35)

    @Ironman non condivido quello che dici. Quello che è successo quel 11/9/2001 è stata la più grande messa in scena della storia per numero di morti. Azioni studiate a tavolino da mesi. l'America o meglio, il governo americano si è sempre comportato così:

    - Arma il nemico di turno con armamenti vecchi ma ancora di buon livello
    - Aspetta che il nemico getti anche solo un minimo di terrore nel mondo (se è così intelligente da non farlo ci pensa il governo americano ad auto-lesionarsi)
    - A gran voce tutto il mondo o il popolo americano chiede una soluzione a questo terrore
    - Ecco che il presidente americano di turno si traveste da Capitan America e impone una linea dura contro il nemico di turno per rispondere al danno morale/economico/sociale/politico/religioso o quel che gli passa per la testa, tutto in nome della salvaguardia del mondo o in nome dell'orgoglio del popolo americano e il gioco è fatto

    Provocare un problema-->Ottenere una reazione dalla popolazione che a gran voce chiede una soluzione-->Offrirsi come salvatori del mondo offrendo l'unica soluzione possibile che possa fruttargli più guadagno possibile a qualsiasi costo di vite = POLITICA PRIMARIA DEL GOVERNO AMERICANO

    Lo sapete che molto probabilmente andrà avanti così per sempre???

  • #26

    Guido (domenica, 11 settembre 2011 19:36)

    Ragazzi ma poi veramente ancora dopo 10 anni ci stiamo a chiedere come sia avvenuto tutto ciò?? Se ve lo chiedete ancora vi dico SVEGLIAAAAAAAAAA

    Anche io non ne ho la certezza piena perchè non è possibile che io ce l'abbia per una serie di motivi:

    non ho mai fatto il presidente americano, non sono mai entrato nella CIA o nell'FBI e non ho mai avuto l'IMMENSO ONORE di lavorare a fianco di quella squadra di pompieri che quel giorno ha sputato sangue in tutti i sensi per salvare anche solo una vita umana (quelli sono i VERI EROI di quel giorno)

    La cosa è evidente ma non solo evidente, di più EVIDENTISSIMA e poi ci sono stati fior fior di studi di ogni tipo che tutti giungono ad un unica soluzione: E' STATO TUTTO ARCHITETTATO DAL GOVERNO AMERICANO IN OGNI MINIMA SUA PARTE E UTILIZZANDO PERSONALE AMERICANO

    Andiamo un passo alla volta. Partiamo dal presupposto che non si può dirottare un aereo americano (ma di qualsiasi altro stato) prendendo in ostaggio così tanti passeggeri senza che nessuno se ne accorga, quella è roba da film e basta! Poi addirittura non 1 ma 2!! (perchè quello del Pentagono non era un aereo). Il tratto aereo americano è il più controllato al mondo ed utilizzava già allora la più recente tecnologia di controllo esistente (roba che potevano controllare pure quanti moscerini volavano al giorno se volevano farlo) per di più ci sono e c'erano più basi aeree d'emergenza piazzate in più punti del suolo americano per intervenire in casi simili con arerei con motori di una potenza tale da raggiungere un normale aereo civile in pochi minuti (20 addirittura si può dire siano un infinità). L'unica maniera per poter spiegare lo scontro di quei 2 aerei sule Twin Towers sono 2:

    - Sono stati lasciati passare senza far alzare neanche un aereoplanino giocattolo della contro-aerea
    - Quei 2 aerei che abbiamo visto tutti in televisione quel giorno non erano 2 aerei

    Secondo passaggio. Scontro contro le torri e successivo collasso dei 2 edifici:

    Gli studi che dicevo prima avvalendosi anche oltre che delle testimonianze di personale esperto quali pompieri di primo livello che erano sul luogo e personale esperto dell'aviazione militare, pool di architetti di livello mondiale, si sono anche avvalsi di particolari tecniche di revisione dei filmati del decadimento delle due torri e tutti portano ad una DEMOLIZIONE CONTROLLATA. Nei giorni precedenti sono state piazzate cariche di esplosivo ad ogni colonna portante di ogni piano delle torri in modo da farle esplodere in successione simulando la potenzialità dell'attacco dei 2 aerei. Peccato che non ci sono neanche riusciti bene dato che la velocità di distruzione dei piani era più elevata di quanto potevano provocare i 2 aerei e poi c'era un edificio vicino alle 2 torri che senza ragione alcuna ha presentato lo stesso decadimento delle 2 torri senza essere stato colpito ne dagli aerei ne dalle fiamme o robe varie per anche su di quello erano piazzate delle cariche esplosive. I resti dei passeggeri dei 2 aerei non sono stati mai trovati perchè semplicemente non ce ne erano ma erano stai fatti morire prima. Le presunte chiamate effettuate dai cellulari dei presunti passeggeri o addirittura fatte dai telefoni degli aerei erano tutte filtrate dalla CIA. Può anche essere che i 2 aerei erano a loro volta carichi di esplosivo fatto esplodere prima dello scontro contro le torri. Che chi addirittura dice che quei 2 aerei non erano neanche degli aerei ma solo delle perfette riproduzioni olografiche (ipotesi molto bassa ma pur fattibile)

    Terzo passo. L'attacco al pentagono.

    Caso starno nei dintorni quel giorno non c'era nessun testimone, nessuno. Se ce ne era stato qualcuno non aveva visto NULLA. E' stato provato e straprovato che NON E' ASSOLUTAMENTE POSSIBILE che un aereo si sia scontrato li, sia per la pochissima entità dei danni che per l'impossibilità fisico/tecnica. Un aereo avrebbe creato più danni oltre che a lanciare un solco nel terreno di una certa entità. Unica e possibile ricostruzione è che sia stato simulato anche questo e che SI SIANO LANCIATI CONTRO un missile o qualcosa di simile.

    Faccenda Bin Laden. Lo sapete che io ho addirittura dei dubbi sulla sua esistenza? I fatti relativi alla sua persona non sono avvenuti con l'ordine con il quale ci sono stati narrati. Bin Laden è stato comunque ucciso almeno MESI prima di quando è stato dichiarato ed è stato tirato fuori il tutto alla vigilia dell'inizio della campagna delle nuove elezioni americane.

  • #27

    Guido (domenica, 11 settembre 2011 19:37)

    NON ESISTE SCUSA NON ESISTE PERDONO SPERO PAGHINO A VITA LORO E TUTTI I LORO SUCCESSORI. Provo un odio profondo ed infinito nei confronti del governo americano e di chi lo gestisce. Quello che ho scritto non sono cazzate e sono cose riscontrabili.

    A tutti coloro che non credono a questo complotto vi invito ad INFORMARVI, per il rispetto che quelle vittime innocenti meritano.

  • #28

    Abusivo (domenica, 11 settembre 2011 23:11)

    Accendete il cervello e spegnete i telegiornali che raccontano un mondo che non esiste.....il giornalismo è morto quando è arrivato in tv...i veri giornalisti e reporter purtroppo non fanno carriere raccontando le montagne di spazzatura che passano ogni giorno nei tg...(non so se vi rendete conto in certi periodi ci sono stati decine di cani che attaccano anche i loro stessi padroni...ricordate...poi è stata la volta delle rapine in villa....poi dei genitori che dimenticano da qualche parte i figli...ecc....queste cose succedono ogni giorno ma se ne parla ad ondate quando si vuole muovere l'opinione pubblica da una parte o dall altra a seconda della necessità...)i veri giornalisti purtroppo muoiono cercando di scoprire in prima persona la verità vedi Ilaria Alpi e il suo operatore.

  • #29

    KOSLINE (lunedì, 12 settembre 2011 00:50)

    sono concorde con voi che i governi fanno un po come vogliono nel senzo che se la cantano e se la suonano come vogliono ....

    pero' mi domando come mai ci sono cosi tante versioni complottistiche ?

    e poi una cosa molto importante per me', ma gli aerei li quidavano dirottatori della CIA , ho dirottatori di al qaida ? io penso di al qaida , che quarda caso si sono anche proclamati autori di tutto con alla quida spirituale OSAMA BIN LADEN , poi certo ci sono anche versioni che BIN LADEN non sia mai esistito , ma vi consiglio di non andarlo a dire a qualcuno di al quaeda questa cosa non so' se ne uscireste vivo XD! ... poi si dice che gli aerei erano ologrammi e tante altre belle cose , anche che gli asini volino perche no ... (basta che siano alieni EEE)

    by !

  • #30

    KOSLINE (lunedì, 12 settembre 2011 00:53)

    POI che gente se ne si approfittata di tutto per scatenare guerre che non sapevano come scatenare ,mettere leggi contro la privacy che col piffero sarebbero passate prima ecc questo e' tutto un altro discorso ,ma pensare che non sia stata al queda per me' e' paradossale ....

  • #31

    Guido (lunedì, 12 settembre 2011 14:04)

    Le rivendicazioni da parte di Al Qaeda dell'11/9/2001 non sono state mai chiare o ampiamente diffuse. Non c'è mai stata una forte dichiarazione della serie "Sono stato io, Osama Bin Laden e lo rifarei mille volte e aspettatevene di peggiori". Niente di tutto questo, solo una volata in un video Osama faceva riferimento ai fatti successi nell'82 con attacchi ad israeliani in Libano mentre il resto sono tutti video di dirottatori o addestramenti di dirottatori non strettamente legati ai fatti successi quella mattina. Detto questo io non sono MINIMAMENTE sicuro che i presunti (perchè sono solo presunti..) dirottatori dei 2 aerei (perchè quello del pentagono al massimo sarà stato un missile e quell'ultimo schiantatosi da solo io non so manco se sia realmente esistito) siano gente di Al Qaeda anche se questo stabilirlo così è quasi impossibile. I capri ispiatori di quel giorno furono Osama Bin Laden e Zacarias Moussaoui indicato INSPIEGABILMENTE come il 20° dirottatore

  • #32

    Epoisivedra (lunedì, 12 settembre 2011 17:59)

    x Fabio
    è molto più probabile invece (come trapela in questi giorni), che i talebani per rappresaglia abbiano teso una trappola (grazie ai servizi Pachistani e di altri paesi considerati "amici"), per far pagare agli americani la morte di Bin Laden. Non immagini quanti dollari costi ogni singolo militare (addestramento e professionalità) morto in quell'aereo e quanto sarà difficile rimpiazzarlo. Adesso non è che dobbiamo trovare il complotto su ogni cosa che succede...

  • #33

    Kahlel (lunedì, 12 settembre 2011 18:05)

    x Fabio
    i video ci sono ma non li faranno mai vedere (altrimenti dovrebbero cambiare i sistemi di difesa).Seconda cosa gli F16 attaccano solo se gli viene dato l'ok e non come gira a loro. Terzo gli aerei a terra, tranne quelli atti per intercettare un ipotetico attaccante che viene dall'esterno, sono per ovvi motivi privi di armi, così che o li fai sollevare in volo senza nulla (come in realtà è successo, da dichiarazioni di alcuni piloti che erano pronti ad andare ad impattare con gli aerei), oppure ci vuole deltempoper armarli. sono piùpropenso a pensare che tutta la preparazione paventata dagliamericani sia in realtà un bluff, non dico che siano pippe come noi italiani, ma non hanno di certo il grado di attenzione come per esempio Israele o gli stati mediorientali.

  • #34

    orabasta (lunedì, 12 settembre 2011 18:09)

    x tutti i complottisti
    per dimostrare che siano stati gli stati uniti ci vogliono delle prove, e non delle congeture guardando un video, prove scientifiche inconfutabili da qualsiasi scienziato non di parte ed accreditato (ed al momento nessuno ha mai portato nulla). Il problema che al momento sono solo chiacchiere. L'onere della prova spetta da parte di chi vuole confutare la versione ufficiale, no prove no party.

  • #35

    vdivendetta (lunedì, 12 settembre 2011 18:14)

    x Receptionist
    anche gli jihadisti o i talebani non sono così folli, se facessero come dici tu, secondo te quanti arabi rimarrebbero negli stati uniti? secondo te quanto tempo passerebbe prima che gli usa attacchino iran, pachistan ecc con le atomiche, allora si che ci sarebbe il conflitto mondiale. forse la truppa è votata al suicidio, ma come in tutte le società, chi comanda non si immola per la causa, ha brama di potere sugli altri, e manda i poveracci a morire per loro. Meditate gente, meditate...

  • #36

    eccololi (lunedì, 12 settembre 2011 18:20)

    I misteri esistono in tutto gli stati, guarda caso però ci si accanisce sempre contro gli stati uniti, e poi da parte di gente come Chiesa e Mazzucco che notoriamente sono comunisti fino all'osso (casualità o complotto). Una cosa che ha fatto l'unione sovietica (poco prima di implodere) è quella di lasciare in giro per l'europa piccole cellule dormienti che dopo la caduta dell'impero comunista, dovevano continuare la lotta contro gli usa, utilizzando i metodi della propaganda e della deligitimazione a tutti i costi...

  • #37

    laverità (lunedì, 12 settembre 2011 18:26)

    x daniele
    quando dimostreranno con prove e fattidella presenza di nanotermite nelle ceneri, allora daremo ragione a chi dice che è stato usato questo particolare esplosivo. Anche mio cugino mi ha detto, che il fratello del lattaio ha conosciuto un tipo americano, che è molto amico del cugino di terzo grado di un poliziotto che ha come amico un vicino di casa che lavora nei pompieri e che ha un collega che è intervenuto l'11 settembre. Dice di aver visto un ufo e che da questo ufo è fuoriuscito un raggio che ha fatto implodere le torri, poi gli USA tramite una macchina che cancella i ricordi, sparata attraverso i satelliti spia che si trovano nello spazio, è riuscita ad impiantare nelle nostre mentigli aerei e tutto il resto. Guarda che è vero, ci sono le prove sai di questo...

  • #38

    karlo (lunedì, 12 settembre 2011 18:31)

    x Guido
    ti sei dimenticato una cosa fondamentale, non hai collegato bene il cervello prima di ascoltare prima l'una e l'altra campana (per la cronaca esiste anche il sito di attivissimo, però secondo te è di parte ed è più seria la fonte che hai seguito tu). Sei la tipica persona che oramai c'è l'ha contro il mondo, ed invece di prendersela con se stessa (il mondofa schifo per colpa mia, ma anche tua che non lo cambi), accusa gli altri per lavarsi la coscienza delle porcate fatte in vita. Se ti lascerà la tua ragazza o tua moglie, dichi sarà colpa del berlusconi della situazione?