Crollo in borsa e tragedie, se la colpa fosse delle tempesta solari?

Il drammatico crollo delle Borse mondiali e le violenze di Londra, le più gravi degli ultimi decenni nel Paese, hanno riempito giornali e tv in queste prime due settimane di agosto, mese solitamente povero di notizie. Nel giro di quattordici giorni siamo stati testimoni di un default degli Stati Uniti evitato sul filo del rasoio, del panico che ha travolto i mercati azionari e dei violenti disordini e atti criminali che hanno sconvolto il Regno Unito. Ma di chi é la colpa? Di banchieri avidi, di speculatori senza scrupoli, dei giovani incappucciati e arrabbiati che hanno perso fiducia nel futuro, della polizia maldestra o di leader politici inetti? Nessuno è parso stupirsi davvero di quanto accaduto, ormai non era più questione di se, ma di quando, sostengono gli osservatori. Eppure, alcuni ricercatori si chiedono: esiste un legame con la stella al centro del nostro sistema solare? Ovvero: quanto ha influito la tempesta solare di inizio mese?

Le tempeste solari

Le enormi esplosioni sulla superficie del sole registrate ai primi di agosto stanno regalando alla Terra non solo un'estate di aurore polari. Secondo l'agenzia spaziale americana Nasa, all'inizio d'agosto il nostro pianeta è stato interessato da tre forti piogge di materiale solare. Fenomeni non particolarmente potenti, che hanno un ciclo di 11 anni, ma che sono in ogni caso preoccupanti. Il Sole attraversa infatti ciclicamente periodi di maggiore o minore attività che si esprime con la presenza sulla sua superficie di macchie solari oppure brillamenti o espulsioni di massa coronale (Emc), cioè ondate di plasma che interferiscono con il campo magnetico terrestre. È noto negli ambienti scientifici che queste tempeste geomagnetiche possono incidere anche sull'uomo, alterando, per esempio, l'umore o inducendo le persone a comportamenti negativi.

Crack in Borsa e crisi finanziaria

Una serie sempre più abbondante di ricerche mette in relazione i cicli solari e gli episodi di Emc con ogni sorta di eventi, dagli attacchi cardiaci ai crolli del mercato finanziario. Tanto è vero che alcuni studi hanno dimostrato negli anni un aumento dei ricoveri per depressione e un incremento del numero di suicidi durante i periodi caraterizzati da disturbi della magnetosfera terrestre rispetto ai periodi di calma, scrive la Reuters. Sulla relazione tra tempesta magnetica e investimento azionario esiste persino una ricerca della Federal Reserve di Atlanta del 2003 (qui tutto lo studio in formato Pdf). Gli autori Anna Krivelyova del Boston College e Cesare Robotti dell'Atlanta Federal Reserve avevano sostenuto nel documento che tempeste solari possono influenzare anche la Borsa. Lo studio suggerisce che gli investitori, disturbati involontariamente dall'attività di origine spaziale, sarebbero propensi all'ansia e alla depressione, che a loro volta li inducono ad assumere rischi non necessari. Inoltre: verrebbe favorita la tanto controversa vendita allo scoperto sui titoli del comparto finanziario, un'operazione vietata proprio qualche giorno fa dalle autorità di Francia, Spagna, Belgio e Italia. Tuttavia, l'angosciosa altalena vissuta dalle Borse di mezzo mondo e gli scontri nel Regno Unito, due episodi drammatici avvenuti però quasi in concomitanza, potrebbero essere semplice casualità. I trader, i gestori di hedge fund e gli operatori non potranno però dormire sogni tranquilli: altre tempeste sono difatti attese nei prossimi mesi. Gli esperti della National Oceanographic and Atmospheric Administration (la Noaa) prevedono per il futuro un'intensificazione delle tempeste solari, fino a un picco previsto per il 2013.

Corriere.it

Scrivi commento

Commenti: 15
  • #1

    Jack (martedì, 16 agosto 2011 12:15)

    Bé la serie di eventi in concomitanza con le tempeste solri ci sarà pur stata ma non mi convince molto come spiegazione.

  • #2

    sconfortato (martedì, 16 agosto 2011 20:29)

    Ciao a Tutti.
    Una volta di piu' la pugnalata alla schiena arriva quando si e' tutti al mare a mostrar le chiappe chiare.
    La tempesta solare investe solo chi non puo' scansarsi ma si scansano benissimo i gestori degli stabilimenti balneari, i ristoratori, i proprietari degli yacth che, poverini, per pagar nulle tasse immatricolano i loro gusci sotto bandiera straniera; si scansano bene i professoroni che per traguardare una lastra radiografica in tre minuti ti chiedono trecento euro, esentasse altrimenti sono trecentosessanta.
    Tutti al mare!
    Qual'e' l'organo di controllo sul prezzo dei carburanti per definire giusto l' attuale prezzo alla pompa che e' superiore a quando il greggio costava quasi il doppio?
    Tutti al mare!
    A qualcuno il cuore gronda sangue per aver messo molto, molto, a malincuore le mani in tasca degli italiani e piange lacrime amare perche' con lo scudo fiscale ha dovuto far "rientrare" i capitali ladronescamente esportati al tasso del 5%: le lacrime, come lenti liquide, avrebbero focalizzato il 3% ma si sa, i sacrifici li fanno tutti.
    Poi si spaventano i commercianti con il prospetto della revoca della licenza o la chiusura dell'esercizio per mancata emissione dello scontrino quando non si sa se e' lecita la quantita' di soldoni che vanno ai partiti e non si obbligano alla trasparenza e al giusto carico fiscale le cooperative, quelle rosse al primo posto.
    Tutti al mare!
    E intanto la nostra industria delocalizza, i contributi sociali scemano poiche' sono sempre meno i lavoratori e invece di combattere il lavoro nero si aumenta l' eta' pensionabile poiche' e' giusto che se tuo figlio ha fame basta raccontare una fiaba, lui si addormenta e fino a domani non ci si pensa piu'.
    Domani ne' un altro giorno.
    Domani si va al mare!
    Ogni italiano (usero' il maiuscolo quando saranno degni i miei compatrioti di esserlo e butteranno le palle sul tavolo del do ut des) deve mantenere quanti evasori, quanti politici, quanti delinquenti, quanti pubblici impiegati (solo quelli che rubano lo stipendio), quanti falsi invalidi, quanti super pensionati e quant'altri che vengono a farsi mantenere?
    Mi sono commosso, oggi, quando i media hanno passato l'informazione che il contributo di solidarieta' per i redditi superiori ai 90.000 eur sara' mitigato per chi ha persone a carico!
    Perche' non si mette un tetto alle superpensioni?
    Il precario che ha solo un figlio a carico ha lo sconto sulla tassa di possesso dell'auto che gli serve per recarsi al lavoro? e lo sconto sulla benzina?
    Nooooooo solo perche' c'e' la tempesta solare.
    Tutti al mare!
    E' stato annunciato un aumento delle tariffe energetiche che, giustamente, sono uguali per tutti: per gli evasori, per chi ruba lo stipendio, per i supermanager e per chi, lavoratore precario, ha pure un figlio da mantenere quando non sono due o tre.
    Tutti al mare!
    Viviamo alla giornata e domani e' un altro giorno!
    Oggi mostriamo le chiappe chiare che domani saranno viola dagli sculaccioni ricevuti!
    Quant'e' bella la ricchezza per chi ce l'ha ma comunque anche in poverta' chi vuol esser lieto sia che comunque di doman non v'e' certezza:
    Tutti al mare!
    Se il denaro non fa la felicita', la poverta' che fa?
    La tempesta solare brucia le borse, brucia il reddito (quello dichiarato), brucia il potere d'acquisto di chi non arriva alle terza settimana ma il culo dei potenti non lo brucia mai.

  • #3

    max (martedì, 16 agosto 2011 20:36)

    quindi È noto negli ambienti scientifici che queste tempeste geomagnetiche possono incidere anche sull'uomo, alterando, per esempio, l'umore o inducendo le persone a comportamenti negativi.

  • #4

    sconfortato (mercoledì, 17 agosto 2011 07:16)

    E' vero Max.
    Diamo pure la colpa alle tempeste elettromagnetiche se, stranamente, e' stata scelta la via della perequazione fiscale, dell'uguaglianza dei diritti, di decidere di rinunciare a 54000 "poltrone"!
    Quelle "poltrone" sono costose e quindi possiamo benissimo farne a meno.
    Ma se possiamo farne a meno perche' cono state "costruite"?
    Nel calderone mettiamoci anche l'aumento dell'eta' pensionabile e il quasi colpo di stato della privatizzazione delle aziende municipalizzate, privatizzazione che il popolo "sovrano" ha bocciato attraverso un costoso e democraticissimo referendum!
    I nostri politici sono tutti d'accordo a spremere ma il finanziamento ai partiti non si tocca!
    E' vero caro Max: sono indotto a comportamento negativo ma solo nell'umore e non sono indotto dalle tempeste solari bensi' dalla considerazione che la nostra italietta non e' altro che la serva italia di stranier ostello, non donna di provincia ma bordello (Dante Alighieri.)

  • #5

    pippo (mercoledì, 17 agosto 2011 10:58)

    Rivoluzione.......
    tanto nn e' colpa nostra ma di chi se la cerca e delle tempeste solari, che aime' ci sconvolgono l'umore.

  • #6

    receptionist (mercoledì, 17 agosto 2011 13:48)

    Nulla di nuovo in queste 2 settimane.
    Purtroppo.

  • #7

    kimaka (mercoledì, 17 agosto 2011 19:12)

    no comment...

  • #8

    Lorenzo (mercoledì, 17 agosto 2011 19:18)

    Mah ?
    Secondo me fanno meno danni del telefonino appiccicato alla tempia 12h/24h.
    Certo è che tutti gli animali possono risentirne di queste tempeste magnetiche,ma in misura soggettiva come per il telefonino. Fino a che punto possano influenzare l'umore ed il comportamento non saprei. Io dormo poco da tre giorni ed ho 2 occhi come 2 fanali, ma sarà sta botta di caldo e la confusione micidiale di 'sto 15 Agosto.

  • #9

    Lorenzo (mercoledì, 17 agosto 2011 21:35)

    @sconfortato
    Che voi fa sconfortato... Finchè non tira la cinghia chi promulga le leggi, non potrà mai mettersi nei panni di chi lo deve fare tutti i giorni. Ogni ministro dovrebbe avere un lavoro per essere utile a se e agli altri e dedicare parte della sua giornata alla politica a titolo gratuito, tuttalpiù con un incremento di 400 Euro netti che mi sembra una cifra più che adeguata.
    Basterebbe ridurre lo stipendio ad un massimo di 1.600 (1.200 + 400) Euro mensili nette ad ogni ministro ed eliminare ogni sorta di privilegio: Tali privilegi dovrebbero essere oggetto di referendum, considerato che i ministri rappresentano il popolo sovrano che alla fine sovrano lo è solo a parole e che dovono amministrare la volontà da questo espressa a maggioranza.
    Pensa solo che con 1.600 Euro al mese dovrebbero recarsi al lavoro tutti i giorni per forza e così facendo ne avrebbero ben pochi da scialacquare in bunga bunga, cocaina, viados e poltrone comode per dormire. Non dimentichiamoci le pensioni: Adeguate a quanto è materia per tutti senza distinzioni, ci mancherebbe.
    Ed i dirigenti ? Stipendi al massimo di 2.000 Euro con questionario a sorpesa sulle materie che riguardano la loro professione con possibilità di declassamento e riduzione dello stipendio in caso d'insufficienza. Ti chiederesti perchè diventare dirigente ... Preferiresti diventarlo a 8.000 Euro (media) al mese rubati ?

  • #10

    sconfortato (giovedì, 18 agosto 2011 19:22)

    Intanto in piena crisi e con le nostre mani arrossate del sangue che ha grondato ii cuore del nostro presidente del consiglio, al senato erano presenti, per la discussione della manovra ben 11 senatori!
    Ciao Lorenzo, non allarghiamo le braccia in segno di impotenza ma mettiamo le mani intrecciate sulla nuca e abbassiamo il capo in segno di sottomissione.
    Grazie per la risposta.

  • #11

    Lorenzo (giovedì, 18 agosto 2011 21:55)

    @sconfortato
    "Quelle "poltrone" sono costose e quindi possiamo benissimo farne a meno.
    Ma se possiamo farne a meno perche' cono state "costruite"?"
    Che bella domanda.
    La risposta è semplice: La sinistra crea posti d'impiego a josa senza pensare che a lungo andare non si può mantenere tutti al proprio posto. Questo è il più grave errore che si possa compiere se non si vede oltre il proprio naso e questa responsabilità è in mano ad incompetenti, come da anni viene dimostrato.
    La destra sa che non può togliere la sedia a chi l'ha ottenuta con la precedente legislatura perchè aggraverebbe l'aumento di disoccupati; Se consideri che in politica c'è gente che non sa fare un'accidenti, che non saprebbe trovare altro impiego, ed ha da parecchio tempo superato il limite di età per essere assunto, tutto dovrebbe esserti più chiaro.

  • #12

    Remo (giovedì, 18 agosto 2011 23:25)

    scofortà, sono al mare ma sai che bel effetto fa la tempesta solare sulle chiappe ( di donne) chiare? Una goduria d' altri tempi. Lascia perdere la politica e l' italia, tanto anche se si pagassero le tasse a noi non ne verrebbe un cazzo, sempre i papponi se li mangiano i soldi.

  • #13

    sconfortato (venerdì, 19 agosto 2011 20:08)

    Ciao Remo almeno i papponi "quelli" offrono un servizio!
    Goditi il mare e stai nella consapevolezza che il prossimo inverno il metano costera' un bel po' di piu'.
    Se non Ti preoccupi i casi sono due: o vivi a Stromboli o giu' di li', oppure puoi pagare (ben per Te) non Ti frega niente dei prossimi aumenti.
    Non e' lasciando perdere la politica e quindi mettere il capo sotto la sabbia come gli struzzi che si risolvono i problemi, e il rimirare chiappe al sole non da' da mangiare.
    Sono d'accordo con Lorenzo quando afferma che siamo in mano ad incompetenti ma non solo da una parte bensi' da tutte le parti: intendo la posizione dei seggi nelle camere.
    Una parte dichiara di grondare sangue dal cuore, l' altra non e' propositiva e neanche raccoglie quel sangue per farne sanguinacci da cucinare con le cipolle.
    Noi siamo un popolo di santi, di navigatori, di suonatori di mandolino e sopratutto di incoscienti, tiriamo a campare, lavoriamo in nero, e' garantita l'assistenza sanitaria a chi non ha mai pagato un soldo bucato di contributi, ma chi ha pagato durante tutta la vita deve ancora pagare il tiket.
    E i bimbi alla mensa scolastica?
    Chi li porta alla scuola materna col suv da 80000 eur e dichiara una bazzeccola paga meno di un operaio, magari precario, che e' obbligato a portare in quella scuola il bimbo perche' se, da operaio, se non lavora la sua famiglia non mangia e magari ha dovuto ungere gli ingranaggi perche' prima di lui, con solo un figlio, vi sono in graduatoria per l' accettazione famiglie con piu' di un figlio di extrac. che non hanno mai pagato e ti portano anche pidocchi, scabbia, tbc.
    Ahi serva italia di stranier ostello non donna di provincia ma bordello.(Dante Alighieri)
    Sono il primo a dire che i naufraghi bisogna salvarli ma anche il primo che dice che ............
    Malta docet.
    Quando non ce ne sara' piu' per nessuno la sopravvivenza verra' prima delle vacanze e, da sconfortato, mi conforta il fatto che bisognera', tutti, pararsi il culo.

  • #14

    Remo (domenica, 21 agosto 2011 11:39)

    No, scofortà! ho i coglioni rotti di tutti questi italioti che incapaci lavorano e sono ricchi grazie alla politica, politicanti di tutti i colori che mai si sono interessati di chi sta male se non apparteneva al loro partito, che spendono soldi in cultura ridicola e non trovano mai i soldi per famiglie disagiate, che se c'è un africanoo che sta male fanno la corsa farsi belli ma se c'è un loro concittadino che ha bisogno non lo aiutano perché hanno paura che li superi. Dello stato che abbandona interi quartieri al disagio e poi usa il terrore e lo spattacolo giudiziario contro i suoi cittadini a vantaggio della vanità delle istituzioni magistraturali. Perciò la mia filosofia è muoia Sansone con tutti i Filistei. I stromboliani gaudenti d' estate piangenti d' inverno non li sopporto.

  • #15

    sconfortato (domenica, 21 agosto 2011 23:01)

    Remo sei un mito!.
    Leggo tra le Tue righe che sei in accordo col mio pensiero (piu' o meno)
    Ti sei accorto che un Casini col 2% puo' permettersi di fare la voce grossa?
    Ti sei accorto, Tu e quanti altri, che tutti i coglionastri che blaterano nessuno escluso di destra o di sinistra, dico nessuno, oltre che a mettere le mani in tasca degli italiani (il minuscolo e' di rigore perche' siamo un popolo di cagoni) ha proposto almeno di dimezzare il finanziamento pubblico ai partiti che serve solo al volantinaggio di massa e a qualche giro sui pullmans e a fare demagogia?
    Nessun lider di partito ha proposto quanto sopra ma essi si fanno in quattro per proporre misure "correttive" da una parte e da parte avversa non si propone ma si critica l'operato dei primi salvo proporre misure "correttive" speculari a quelle proposte dai primi.
    Non stiamo raschiando il fondo della botte ma il selciato dove il fondo poggiava.
    Lasciate ogni speranza voi viventi da doman sara' pianto e stridor di denti!
    Quando non ce ne sara' piu' per nessuno e verranno a mangiare nel tuo piatto non avrai neanche il diritto di difenderti: lo dice la costituzione!
    Il minuscolo e' imperativo!
    Forse quando e' stata redatta il sole ha emesso una super scor.......