Notte di San Lorenzo 2011: il 10 Agosto le stelle cadenti

San Lorenzo, una notte per affidare i desideri della vita alle stelle cadenti. È la magia che il cielo ripropone ogni 10 agosto, tra fenomeno scientifico e credenze popolari. Domani sera, quindi, tutti col naso all'insù in attesa delle ore più poetiche dell'anno tra brindisi, degustazioni, concerti e spettacoli. Vuole la leggenda che le meteore siano le lacrime di San Lorenzo e che facciano la loro apparizione nella volta celeste proprio il giorno del martirio del santo, da cui la tradizione di chiedere una grazia o esprimere un desiderio. In realtà quelle che nella tradizione popolare vengono definite 'lacrime' o 'stelle cadenti non sono che piccoli frammenti residui di una cometa o di uno sciame, in questo caso quello delle Perseidi. Tutte le iniziative per l'evento a seguire.

Calici di Stelle 2011

 

Le notti calde e serene di agosto forniscono un’imperdibile occasione per avvicinare contemporanemente un gran numero di appassionati e di osservatori occasionali all’emozionante esperienza dell’osservazione della volta celeste.
Un pubblico sempre più numeroso partecipa alle serate pubbliche organizzate dalle associazioni di astrofili, ancor di più se le osservazioni sono abbinate ad altre iniziative che richiamano folle di visitatori e turisti.  E’ questo il caso del tradizionale appuntamento con "CALICI DI STELLE", la conosciutissima manifestazione enogastronomica organizzata in centinaia di località dalle amministrazioni locali aderenti all’Associazione Nazionale Città del Vino - ANCV (www.cittadelvino.it).


Anche quest’anno l’UAI - Unione Astrofili Italiani (www.uai.it ), promuove l’abbinamento tra “Calici di Stelle” e le “Notti delle Stelle”, le serate osservative abitualmente organizzate dalle associazioni in occasione del periodo di massima attività dello sciame meteorico delle Perseidi, le popolari “lacrime di San Lorenzo”.  La collaborazione UAI-ANCV ha contribuito a creare una rete di iniziative pubbliche alle quali le Associazioni di Astrofili partecipano allestendo postazioni osservative con i telescopi, conferenze e videoproiezioni in concomitanza con lo svolgimento delle manifestazioni locali del circuito di Calici di Stelle.
Alla degustazione delle migliori produzioni vinicole delle località sedi dell’iniziativa si unisce quindi l’opportunità di partecipare ad un’osservazione guidata del cielo stellato con l’aiuto di esperti astrofili.
La Commissione Divulgazione UAI collabora alla promozione di questo importante evento nazionale con una speciale sezione dedicata a Calici di Stelle sul proprio sito internet, alla pagina http://divulgazione.uai.it/index.php/Calici_di_stelle, dove sono consultabili notizie e approfondimenti relativi alle caratteristiche al fenomeno degli sciami meteorici, ed in particolare di quello delle Perseidi.
Tutte le informazioni riguardanti gli oggetti celesti osservabili nel cielo estivo sono inoltre pubblicate sulla pagina internet della rubrica del Cielo del Mese dedicata al mese di agosto 2011: http://divulgazione.uai.it/index.php/Cielo_di_Agosto_2011.

Si invita a consultare in particolare la sezione http://divulgazione.uai.it/index.php/Cielo_di_Agosto_2011#METEORE per le notizie dettagliate sulle meteore di agosto.

 

Ricordiamo infine, per le informazioni dettagliate sulle serate di osservazione pubblica organizzate dalle associazioni locali, il sito Astroiniziative UAI - http://astroiniziative.uai.it.

Le regole d'oro per una buona osservazione

 

Scegliete un posto abbastanza buio, dove è ben visibile il cielo stellato: la spiaggia(ideale in estate), un posto in montagna o un campo all’aperto.

 

Sdraiatevi per terra, in modo da avere la possibilità di vedere tutto il cielo sopra di voi a 360° così sarà molto più facile non perdersi nemmeno uno spicchio di cielo.

 

Restate almeno 15 minuti nel posto che avete scelto. Ciò è necessario, perchè l’occhio abituato alla luce impiega circa un quarto d’ora prima di riuscire a vedere bene nell’oscurità.

 

Una volta rivolto lo sguardo all’in sù fate molta attenzione alla zona nord-ovest dove si trova(nella notte di san lorenzo)la costellazione delle perseidi, punto dal quale la polvere stellare passa più vicina alla terra.

 

Non vi resta che aspettare! E se siete fortunati, non dimenticate di esprimere un bel pò di desideri ! Altrimenti sarà per l’anno prossimo.

Scrivi commento

Commenti: 8
  • #1

    kimaka (mercoledì, 10 agosto 2011 00:55)

    ciao bella gente tutto sommato romantico(se delle pietre lo sono!!!) eccetto per me con la famiglia numerosa a carico :al buio totale meglio evitare,poi qui nel salento porta vento,molto vento....alla prossima ciao Ufoonline e buon lavoro...

  • #2

    kimaka (mercoledì, 10 agosto 2011 01:07)

    a proposito Ufoonline cerco di klikkare anke sui banner,nn fa male anzi colgo l'occasione di farlo tutti,grazie ^_*.......

  • #3

    vanna (giovedì, 11 agosto 2011 10:57)

    sono in san salvo marina e ieri sera, intorno a mezzanotte ho visto fluttuare velocemente nel cielo una sorta di enorme lanterna giallo chiaro e all'interno rossa fiammeggiante; al di sotto una specie di filo o un raggio, non si capiva bene. Vorrei sapere se altri hanno visto lo stesso inusuale spettacolo e di cosa poteva trattarsi. Grazie!

  • #4

    Alessandro (giovedì, 11 agosto 2011 13:38)

    Trattasi di Bolide/Meteora

  • #5

    lorenzov (venerdì, 12 agosto 2011 19:09)

    Ciao Kimaka come sai ho lasciato un po' di me stesso nel Salento.
    Il mio nipotastro Kosline sa quanto sono legato a quella terra e in oarticolare a quel di Lecce e dintorni: S. Cataldo, Galatina, Via Trinchese in citta', piazza S. Oronzo con l'anfiteatro, i portici dirimpetto e nella viuzza laterale un'osteria dove il bianco e il rosato erano stivati in giare di terracotta e serviti in bicchieri da un terzo di litro, inumiditi al bordo da limone, al prezzo di lire venti.
    Poi, prima della Cattedrale, se non mi difetta la memoria, vi era hotel Piemonte e li vicino l'albergo diurno dove si andava a scrollarsi la polvere di Torre Veneri.
    Caro amico Kimaka Ti chiedo la gentilezza di salutare quel meraviglioso mare e magari fallo con Kosline Tuo conterraneo.
    Quando si invecchia la nostalgia risveglia la memoria e accende quello spirto guerrier che entro ti rugge.
    Vidi dalla Villa Comunale di Lecce stelle cadenti e espressi il desiderio, finito il corso militare, di essere avvicinato alla mia famiglia: sono piemontese e fui esaudito cosi' arrivai a Legnano.
    Dopo due giorni non vidi piu' stelle cadenti (si era a meta' settembre) cosi non potei esprimere il desiderio di ritornare nel Tuo Salento.
    Se non e' tua terra lo e' di Kosline che saluto affettuosamente tanto quanto gli tutti gli altri Amici.
    Buona serata.

  • #6

    KOSLINE (venerdì, 12 agosto 2011 19:31)

    belle le stelle cadenti purtroppo ne ho viste poche , ma qualche desiderio e' stato espresso XD !!!

    hola zio LORENZOV , vedi se l'anno prossimo scendi a trovarmi ,che ci facciamo un giro dallo JONIO all ADRIATICO cost to cost salentinuuu XD !!!

  • #7

    *IraTenax* (sabato, 13 agosto 2011 12:25)

    nell'articolo si dice di guardare a nordovest... ma alcuni giornali dicono a nord-est, ndo' guardate? comunque ieri bello spettacolino...

  • #8

    luigi (giovedì, 18 agosto 2011 08:56)

    la notte del 10 08 2011 tornavo a casa co mia moglie e i miei tre figli intorno alle 12,30 quando abbiamo visto tre aerei che formavano un triangolo poi dietro di loro abbiamo incominciato a vederni altri e poi altri almeno un due o trecento tra i quali c'erano alcuni che sembrava s'intrecciassero tra di loro alla fine c'era uno piu grande, si dirigevano a sudovest il tutto è durato dai dieci ai venti minuti,volevo chiedere se qualcun'altro li ha visti