Nick Pope e gli Ufo: ecco i miei X-files

«Il caso più eclatante è sicuramente l'avvistamento di Ufo Rendlesham Forest nel Suffolk, una vera pietra miliare nei casi accertati di insabbiamento». E’ questa una delle storie, uno degli "X file", che Nick Pope, l'ufficiale incaricato dal Ministero della Difesa britannico per la ricerca e l'investigazione sugli Ufo, ha deciso di raccontare alle pagine del Telegraph, anche attraverso diversi video. Nel 1980 un velivolo sconosciuto atterrò vicino a due basi aeree in Gran Bretagna. Furono numerosi i testimoni dell’evento, a cui si aggiungono i documenti del Dipartimento di Stato, i racconti dei militari americani, le carte dell'aviazione. Negli anni la vicenda ebbe una pubblicità enorme e si diffuse attraverso libri e reportage televisivi. Ma non è stato l'unico. Centinaia di avvistamenti, segnalazioni e incontri ravvicinati del “terzo tipo” analizzati da Pope nei minimi dettagli soprattutto per salvaguardare “l’integrità territoriale” della Gran Bretagna. Ecco le sue verità.

Mentre molte delle segnalazioni si sono poi rivelate delle “bufale”, altre rimangono, ancora oggi, dei veri e propri misteri. Così per la prima volta Pope ha deciso di diffondere le dieci storie più interessanti e bizzarre, scelte tra tutte quelle passategli sotto mano, lette e rilette seduto alla sua scrivania nel cuore di Whitehall.

«La maggior parte delle persone che mi aveva segnalato l’avvistamento di Ufo si era sbagliata. Al massimo si era imbattuta in luci d’aerei, meteoriti o palloni metereologici, per non parlare poi del fatto che l’alcool, in alcune situazioni, aveva fatto la sua parte. Ma credo - continua Pope - che potrebbero aver visto qualcosa di molto interessante e ancora inspiegabile».

Fra le altre storie quella di due agenti di polizia che dichiararono di aver visto un “Saturn like Ufo” in bilico su una strada a nord di Londra; o ancora quando un ex ufficiale dell'esercito, Alfred Burtoo, 73 anni, dichiarò di essere stato rapito nel 1983 da omini verdi, mentre stava pescando. L’avevano fatto salire a bordo della navicella ma poi lo avevano “rilasciato” perché era troppo vecchio. Quando tornò a casa disse a sua moglie che aveva visto un Ufo, ma non le parlò del resto pensando che lei gli avrebbe impedito di andare a pesca.

«Un’altra storia intrigante – ricorda Pope – è quella di una coppia nel Somerset che dichiarò di aver avvistato un Ufo in un campo. Indagando si scoprì che le mucche erano rimaste in piedi, formando un cerchio perfetto, come se stessero “in riunione”». Nick Pope, dopo anni di avvistamenti e segnalazioni, è ormai diventato scettico a tutto ciò che ha a che fare con gli alieni:«Cominciai a pensare che tutto fosse spazzatura, anche se in realtà ci sono vicende davvero interessanti, da non trascurare»

Scrivi commento

Commenti: 32
  • #1

    kimaka (sabato, 02 luglio 2011 02:58)

    Salute alla comunita',mah ke dire:e' innegabile ke ci sono eventi poki ma buoni,ma pure quelli si cerca di tenerli nella polvere,serve allo status quo del potere...per il momento...come gli si aggrada al lor signori(i potenti), si direbbe...la notizia l'ho letta anke su giornali a tiratura nazionale come la Stampa ma servono allo scopo?Cioe' quella di creare una breccia?Il tempo ci dara' una risposta...

  • #2

    LORENZO M. (sabato, 02 luglio 2011 07:55)

    Pope è uno dei pochi ricercatori sul tema UFO che mi sembra serio e affidabile,il che la dice lunga,comunque Rendlesham Forest è davvero uno di quei casi che mi hanno aperto gli occhi,uno di quei casi che segnano,penso che sia stato così anche per Pope e molti altri Inglesi.

  • #3

    Valerio (sabato, 02 luglio 2011 09:10)

    Direi che di Pope ci si può fidare,sembra una persona molto competente! purtroppo è pieno di bufale,ma c'è cmq l'1% di casi che rimane inspiegabile e il caso di Rendlesham (un pò la Roswell inglese) lo testimonia! ma come dice kimaka,ahimè si tiene sempre tutto ben nascosto o almeno ci provano...

  • #4

    Ulisse (sabato, 02 luglio 2011 09:33)

    pensate che è ub ex ministro dtlla difrsa.... ministero occupato in italia da ignazio la russsa.... ce lo vedete voi il nostro ministro a parlare di ufo....

  • #5

    Remo (sabato, 02 luglio 2011 11:21)

    Io da sempre sono stato scettico riguardo ai fenomeni UFO, e la presentazione nel forum è stato di insulto a chi crede negli UFO, però
    voi assidui frequentatori non potete essere ultrascettici nei riguardi ogni filmato che vi si presenta e poi se un presunto funzionario vi racconta "storie" quelle sono veritiere senza alcuna prova. Si deve sempre tenere presente che sono i Servizi dello stato ad avere fomentato il fenomeno alieni per nascondere le loro malefatte.
    E poi se è vero che gli alieni stanno preparando una invasione i luoghi che dovrebbero evitare sono quelli da cui possono essere pescati nei loro intenti, come basi militari all'avanguardia.

  • #6

    Jack (sabato, 02 luglio 2011 11:40)

    Pope non è mai stato ministro dalla difesa, anche nell'articolo c'è scritto che era l'ufficiale incaricato dal ministero della difesa. Ma ci sono altre personalità veramente di spicco caro Ulisse che hanno parlato di ufo. Quindi possiamo comunque ben sperare ^^.

  • #7

    Jack (sabato, 02 luglio 2011 11:49)

    @Remo ma perchè tu credi che se realmente sono arrivati qui il loro scopo sia invaderci? Se così fosse pensaci un'attimo, dal tempo che i fenomeni ufo vengono documentati già avrebbero potuto sottomerci. Riguardo alla storia delle personalità, sai, se un astronauta dice di aver visto un ufo per me conta come prova assoluta. Mr. Pope anche se solo un giornalista, ha lavorato comunque per il ministero della difesa proprio nel campo ufo, questo lo rende credibile. Anche se comunque ci ha lucrato su, per me è credibile. E poi ha elencato casi ben noti e ancora totalmente inspiegati.

  • #8

    jack (sabato, 02 luglio 2011 11:50)

    Edit: *storia dei personaggi

  • #9

    Fire (sabato, 02 luglio 2011 16:01)

    Remo penso che tu parta da presupposti sbagliati. "Si deve sempre tenere presente che sono i Servizi dello stato ad avere fomentato il fenomeno alieni per nascondere le loro malefatte."
    Fermo restando che in alcune occasioni può avergli fatto comodo che ci siano gli UFO per usarli come copertura per i test di velivoli segreti o farsi aggiudicare dei fondi per lo studio del fenomeno.
    Ma esistono tanti casi nel passato sia recente che antico che indicano una presenza altrui sia nei cieli che nei mari.
    Quindi non è possibile ridurre tutta la questione a una mera fabbricazione da parte di chissà quali "servizi deviati".

  • #10

    Remo (sabato, 02 luglio 2011 17:06)

    Leggete quest'articolo di Corrado Malanga, e vedrete che eminenti ufologi utilizzano i servizi o sono utilizzati:
    http://www.atlantidea.org/documenti/Controstoria/Caronia.pdf.
    D'altronde tutta la comunicazione è indirizzata dai servizi. La questione è: gli alieni se vengono in pace non hanno bisogno di nascondersi, e se davvero sono essere superiori non hanno bisogno di tutti questi formalismi istituzionali. Se invece vogliono preparaci una bella sorpresa allora...

  • #11

    LORENZO M. (sabato, 02 luglio 2011 18:15)

    Ciao Fire è da un po' che non ti vedevo ;)
    @Remo
    Sul fatto che Malanga possa essere pilotato ti posso dare anche ragione,cialtrone e ridicolo com'è,lui e i suoi adepti hanno rovinato e screditato l'ufologia peggio di una grandinata....se davvero è retribuito per ciò che fa,devo ammettere che eccelle nel suo lavoro....
    Comunque questi sono casi isolati che non fanno nemmeno traballare la grande tematica extraterrestre,strapiena di interrogativi,dilemmi,dubbi e voglia di risposte;esistono organizzazioni come il CICAP fondate e specializzate per insabbiare e screditare le tematiche scomode ai poteri forti,in fondo sono solo tante pedine in mano a chi tiene le redini del gioco.

  • #12

    lorenzov (sabato, 02 luglio 2011 18:49)

    Ciao a Tutti.
    Oltre le nostre opinioni personali ritengo giusto sollevare un interrogativo.
    Noi tutti frequentatori di ufoonline ci ritroviamo, e' ovvio, per discutere sul mistero ovni ma non avete domandato mai a Voi stessi perche' tutto quanto viene divulgato da fonti piu' o meno ufficiali tende sempre a negare o, peggio, mistificare le testimonianze di avvistamenti, contatti, rapimenti da parte di alieni?
    Credete possibile che non via mai stato suffragio da parte di organi autorevoli sulla possibilita' quasi certa di vita e.t.?
    Sicuramente si.
    Quanto non e' dimostrabile non e' un dato di fatto ma perche' negare di fronte a foto e filmati?
    Ve ne sara' pure uno su un milione che non e' un falso, ma nessuna autorita' vuole indagare.
    I mistificatori e i malati di protagonismo sono sempre in agguato ma non ho mai letto e men che meno udito un "si", quello e' un ovni.
    Vi sono poi molti video, ho gia' piu volte portato a Vostra conoscenza il mio punto di vista, che ritraggono i poveri grigi, esseri minuti, spaesati, disorientati, timorosi, ignudi e soli.
    Quasi fossero consapevoli di non aver diritto all' assistenza legale (per legge diritto anche per pluriassassini) ne' tantomeno al conforto sacerdotale, accartocciano i loro corpicini nell'angolo piu' buio della loro prigione.
    Sarebbero essi i tanto paventati conquistatori venuti dallo spazio?
    E' tutta finzione?
    E' finzione ogni avvistamento e ogni testimonianza?
    Saluto Tutti, magari ci rileggiamo piu' tardi.

  • #13

    Fire (domenica, 03 luglio 2011 17:39)

    @ Lorenzo M. Ciao carissimo! Ti risposi tempo fa su un articolo qui sul sito, ora però non mi ricordo quale,non so se hai visto.
    @LorenzoV quello che poni è il famoso interrogativo sul perchè del cover-up. Tradizionalmente si ritiene che il motivo sia da imputarsi al cosidetto "Robertson Panel" che almeno negli Stati Uniti decretò l'inizio del cover-up e della campagna di discredito. I motivi principali di questa decisione era primo l'evitarsi di scene di panico potenzialmente paralizzanti e poi perchè fondalmentalmente all'epoca anche se avevano appurato in pratica l'estranietà di potenze terrestri dietro il fenomeno, ancora non erano in grado di rispondere alle classiche domande:
    Chi sono?
    Da dove vengono?
    Cosa vogliono?
    Probabilmente in piena Guerra Fredda volevano evitare di porre i cittadini di fronte a un'altra potenziale minaccia; almeno fin quando non si raccoglievano altre informazioni.
    E' probabile poi che ritenessero di poter approfittare dello studio di questi fenomeni per ottenere qualche imput a livello tecnico-scientifico e trarne quindi vantaggio sugli altri Paesi.
    Questo per quanto riguarda la politica statunitense dagli anni 50 in poi.
    Certo anche altri paesi hanno fatto più o meno lo stesso,in base a quello che era la loro situazione storico-politica. Si fa risalire addirittura lo studio segreto sugli UFO addirittura aull'Italia Fascista,ben prima di quello che accadde negli USA quindi,e chissà se in futuro non spunteranno altri elementi.
    C'è da aggiungere che nei primi tempi negli USA alcuni casi vennero autenticati. Con questo non ne accreditavano la paternità agli ET ma riconoscevano che non si poteva risalire a nulla di conosciuto. Di qui le parole conclusive sui rapporti che indicavano i fenomeni come "unknown" (sconosciuto) e "unexplainable" (inspiegabile). In ogni caso è altamente improbabile che quelli che investigavano i casi fossero a conoscenza del quadro generale,ammesso che ve ne fosse uno a cui fare riferimento all'epoca. Poi come sappiamo l'attegiamento ufficiale cambiò drasticamente nonostante le continue segnalazioni.
    Personalmente ritengo che c'è un dato che fa riflettere.
    I ben noti "Progect Blue Book" e la Commissione Condon avevano come scopo reale non lo studio accurato e la divulgazione dei dati reali alla popolazione,bensì rientravano nel progetto più ampio del ridimensionamento dell'interesse pubblico a queste vicende. Quello che dovevano fare era dare la spiegazione più semplice, convenzionale e tranquillizante possibile a quanti più casi possibili. Nonostante questo furono costretti ad ammettere che una cospicua fetta di casi erano a dir poco anomali e non spiegabili convenzionalmente.

  • #14

    lorenzov (domenica, 03 luglio 2011)

    Ciao Fire.
    Ti ringrazio per aver spolverato la mia memoria: il Tuo ultimo periodo e' esplicativo e non da adito alla benche' minima confutazione.
    Il creare un problema per dimostrare quanto si e' bravi nel risolverlo e' sempre stato un atteggiamento pagante a vantaggio del potere costituito.
    Anche il cavalcare l'onda delle disgrazie che succedono serve a produrre popolarita' e quindi a rinforzare coi fatti (leggi interventi piu' o meno efficaci) le fondamenta che a suo tempo erano state gettate solo sull'onda emozionale (leggi elezioni).
    Abbattere quindi testimonianze in qualche modo sincere (rimango nel campo ufologico) e' come sparare nel mucchio: a chi tocca... tocca!
    Ho detto sincere ma non veritiere poiche' se io sono testimone di un avvistamento (mi e' successo un paio di volte) non sta a me, non avendo esperienza e strumenti, dimostrarne la veridicita'.
    Poi esistono i mitomani, i malati di protagonismo, i presenzialisti ecc.
    Noi appassionati di ufologia non possiamo fare altro che scambiarci opinioni e, ben che vada, testimonianze.
    Non ci resta che aspettare.
    Buona serata a Te e a Tutti.

  • #15

    Insider (domenica, 03 luglio 2011 22:19)

    Il caso dell'UFO di Rendlesham mi ha sempre affascinato e ritengo di aver letto ogni possibile teoria, dalla più fantasiosa alla più convenzionale, non intaccando minimamente il mistero che ancora avvolge quel presunto avvistamento extraterrestre.

    Qualche mese fa mi capitò di leggere un interessante articolo che proponeva una nuova spiegazione "convenzionale":

    http://www.eadt.co.uk/news/rendlesham_ufo_mystery_was_a_us_cover_up_1_756530

    In buona sostanza un certo Mark Murphy aveva formulato, in una diretta radiofonica della BBC Radio di Suffolk nel dicembre 2010, una nuova teoria dopo aver studiato attentamente il caso.
    Secondo Murphy l'avvistamento dell'UFO era in realtà stato causato dalla caduta della capsula spaziale del razzo Apollo, che era stata abbandonata a seguito di un incidente ad un elicottero.

    Una capsula del tutto simile a queste immagini:

    http://www.eadt.co.uk/polopoly_fs/sp_010_rendlesham_ufo_2_1_756529!image/2586324076.jpg_gen/derivatives/landscape_490/2586324076.jpg

    http://www.insideflorida.com/images/cities/capsule_920_medium.jpg

    Ecco ciò che dichiarò Mark Murphy:

    "La base aerea di Woodbridge che si trova lì vicino, era stata la sede della squadra di recupero Apollo che sarebbe dovuta intervenire nel caso in cui il razzo fosse atterrato in una posizione diversa dal Pacifico".

    "L'elicottero stava volando basso e si schiantò contro le luci della pista, facendolo cadere la capsula nella foresta. Poi è tornato il giorno dopo per recuperare la capsula. E' stato poi portato in una base aerea in America e, a quanto pare, le sue dimensioni corrispondono con le tracce lasciate nella foresta".

    "Molte persone videro luci nel cielo e, quella notte, una coppia giurò di aver visto un elicottero che portava, con le catene, un oggetto che ricordava un 'cono gelato' con la testa verso il basso".

    Se ci riflettiamo, molte cose coincidono e se così fosse verrebbe ridimensionato, se non neutralizzato, uno dei casi (dopo Roswell) più clamorosi sul fenomeno UFO.

  • #16

    saturn_3 (lunedì, 04 luglio 2011 18:21)

    Ciao a tutti e ciao Insider! Se non sbaglio però l'oggetto nella foresta emetteva luminosità, giusto? Se fosse stato la capsula rovente dell'Apollo avrebbe incendiato un po' tutti gli alberi della foresta e si sarebbe vista nel cielo una bella scia con tanto di boato e cratere al contatto con la terra, non credi? Riguardo a Pope penso che sia un ricercatore abbastanza serio ma, come ripeto anche quì, anche lui si è lasciato ingannare dalla piramide in Russia dicendo che era il più spettacolare avvistamento di tutti i tempi.. Questo mi fa pensare..Perchè non ha indagato per bene prima di fare un'osservazione del genere? Ovviamente poi uno perde un po' di credibilità com'è successo quì in Italia con chi sappiamo noi...Comunque ben vengano le divulgazioni. L'importante è che sia scelte con criterio e non come il caso australiano che parlava di omini con il 70 di piede... ;-)

  • #17

    Fire (lunedì, 04 luglio 2011 20:14)

    Ciao insider. Ho letto l'articolo che suggerisci ma sono scettico e di molto su questa "spiegazione". Diverse cose non mi quadrano.
    1. l'evento di Rendlesham accadde nel 1980. Il programma Apollo è terminato nel 1972. Per quale motivo un distaccamento per il recupero della capsula Apollo dovrebbe ancora essere attiva 8 anni dopo la fine del programma? E per di più scarozzando una delle capsule?
    2. Come ci dice anche l'amico saturn_3 l'UFO era luminoso, fu proprio questo ad attirare l'attenzione delle sentinelle.
    Ora la capsula in sè come sappiamo non emette luce,ma bensì l'elicottero in questione. Ora può forse essere possibile che l'intero distaccamento di sicurezza e il comandante della base (aerea, non di sommergibilisti) si siano lasciati ingannare dalle luci di un comunissimo elicottero?
    3. secondo l'autore dell'articolo l'elicottero (che per motivi noti solo al fantomatico equipaggio volava la sera di Natale con questa capsula ancorata al ventre) si sarebbe schiantato sulle luci della pista e la capsula sarebbe finita nella foresta. Ma in base ai rapporti sull'UFO quest'ultimo sarebbe stato avvistato fuori dal perimetro della base e non sulla pista. Secondo questo Murphy la descrizione della capsula coincide con la descrizione dell'UFO ma basta dare una occhiata ai fatti risaputi per capire che non è così. Secondo lui poi l'elicottero avrebbe sorvolato la base a insaputa quindi di tutti compreso il comandante.
    Poi afferma che c'era una coppia di persone che giurava di aver visto l'elicottero che portava la capsula. Il fato vuole però che questa coppia sia ormai deceduta e non può confermare o giurare alcunchè per il beneficio di noi altri curiosi. Che peccato.
    Questa "spiegazione" in realtà non spiega un bel niente,e come teoria è decisamenta lacunosa alla prova dei fatti. Invito tutti quelli che hanno dei dubbi al riguardo di dare un'occhiata alle testimonianze dei testimoni oculari per rendersi conto della grossolanità di questa sbilenca teoria.
    E c'è di più. Gli autori di questa teoria dicono che non ci sono prove che ci sia stato un UFO presente in questo famoso caso,ma di prove a sostegno della loro teoria non sono state pubblicate.
    Che ci facciano vedere i registri di volo. Che ci facciano vedere i registri della NASA. E i piloti e le altre persone coinvolte?
    Prima s'era detto che non era successo nulla. Poi che le luci in realtà provenivano da un faro. Ora questo.
    Non ci scordiamo che di prove convincenti che lì non è accaduto nulla di anomalo non sono mai uscite fuori,a differenza delle testimonianze-giurate-di chì c'era e che afferma il contrario.

  • #18

    Fire (lunedì, 04 luglio 2011 21:05)

    Stavo cercando altre notizie in merito agli equipaggi di recupero delle capsule Apollo ed ho trovato una notizia che trovo interessante. Con il caso in questione c'entra in maniera indiretta. Ecco il link (inglese)http://www.astronautix.com/articles/sovpsule.htm
    In pratica dice che durante il programma Apollo (e ripeto terminato da parecchio all'epoca dei fatti a Rendlesham) un unico simulacro della capsula Apollo era stata mandata nel Regno Unito e data in affidamento alla Royal Navy (non USAF). Durante una esercitazione nel '69 la capsula fu smarrita in mare,e un anno dopo circa fu trovata e restituita proprio dall'URSS. Si pensa che furono proprio loro a rubarlo e poi accortosi che era solo un simulacro presero accordi per restituirlo e così una nave americana (US Coast Guard) andò a Murmansk per recuperarlo. Fu la prima volta che una nave USA si recò al porto sovietico in questione durante la guerra fredda.
    La capsula da quello che si è visto è stata portata via nave agli USA ed è poi stata data in prestito a Grand Rapids, Michigan, dove si trova tuttora come capsula temporale,verrà infatti riaperta nel 2076.

  • #19

    Insider (lunedì, 04 luglio 2011 21:45)

    Benissimo Fire, sarebbe molto interessante poter prendere contatti con questo Mark Murphy per capire su che basi ha esposto questa sua teoria.

  • #20

    Fire (martedì, 05 luglio 2011 12:54)

    Bè a me sembra che sia un caso di gente che vuole cavalcare l'onda del caso finchè se ne parla. E' una cosa che risale alla seconda metà del 2010 e ciò'è lo stesso periodo della storica conferenza al National Press Club a Washington sugli UFO. Invito chi non l'ha visto a guardarlo perchè ne vale la pena.
    Insomma la gente che c'era afferma di aver assistito a fenomeni anomali quella sera,questi vogliono cavalcare l'onda contraria.
    C'è da aggiungere che la "teoria" in questione non è di questo Murpy ma di un altro, Murphy ha solo detto che la cosa gli sembra "probabile".

  • #21

    Fire (martedì, 05 luglio 2011 13:50)

    Update. http://www.collectspace.com/ubb/Forum29/HTML/001192.html
    qui ci sono una serie di dichiarazioni interessanti.
    Il simulacro della capsula usata per le simulazioni da parte dello squadron adibito al recupero degli equipaggi (67th ARRS) era stato rimandato negli Stati Uniti nel '77. Nei primi 2 mesi del 78 ricevettero un mock-up (simulacro) dello shuttle. Per quanto riguarda l'avvistamento del 80 a quanto pare non era possibile che ci fossero voli di elicotteri a causa della nebbia. Per lo stesso motivo nemmeno gli A-10 potevano decollare in quanto gli equipaggi non erano forniti di sistemi per la visione notturna. Ecco il testo originale:
    "Sorry, not possible. Some background: I visited and worked on the bases for a number of years from 1970 to now and back in late 1977 BP-1206 was sent back to NASA on a C-141. I was on the base at the time and it had a big sendoff.
    As a side note, the 67th ARRS got in the first of the shuttle mockups in the first two months of 1978.
    Moving on to the 1980's sighting: one more time, I was on the base at the time and it is not possible that a helicopter from the 67th ARRS was flying that night, as we had a bad ground fog for the days of the sighting and ALL flights were grounded at the time.
    Plus the A-10 aircraft base at RAF Woodbridge and Bentwaters at the time did not have night vision aids as they do now, so they did not fly at night.
    As a side note to all this UFO sightings, this is not the first sighting at RAF Woodbridge/Bentwaters as they had a big sighting back in the 1960. A ball of light was seen over the top of the nuclear bomb dumps at RAF Lakenheath, which then moved off at a high speed.
    A bit later a ball of light was seen over the nuclear bomb dumps at Woodbridge / Bentwaters. Some say it was the same ball of light that was seen at RAF Lakenheath that same day.
    The base had F-100s at the time and two of them are sent up to intercept the light but they where not able to keep up with it. I hope this puts a end to this mystery."
    Questa persona quindi afferma di esserci stato sul posto. Il BP-1206 a cui fa riferimento sarebbe il simulacro della capsula.

  • #22

    Fire (martedì, 05 luglio 2011 14:04)

    E ancora sui simulacri c'è quest'altra dichiarazione secondo il quale questi mock-up's erano fatti per lo più di legno. Quando il programma Apollo terminò questi simulacri vennero per la maggior parte incendiati o demoliti.
    "Another curious thing to come out of delving into boilerplate histories.
    It would seem that recovery crews practiced with wooden mock-ups of the capsule. This was typically a three quarter capsule built round the hatch area. Inside would be chairs on which dummies were placed so that recovery personnel could perfect procedures for extracting the crew.
    Most were broken up or burnt after the Apollo flights finished."
    Aggiungo questo perchè ho letto di storie assurde su dei forum inglesi che dicevano che la capsula veniva surriscaldata dai rotori dell'elicottero che lo trasportava e ciò ne produsse la luminescenza (!)
    Naturalmente la cosa però non è possibile nè con il simulacro di legno nè con la capsula vera. Dato che è stato anche detto che l'elicottero trasportava la capsula vera. Questa idea bislacca poi non tiene conto di un altra cosa.
    Si verifica certamente il riscaldamento cinematico di un oggetto sospeso proprio sotto i rotori,ma l'aria calda verrebbe comunque in parte dispersa senza contare il fatto che la temperatura era comunque rigida quella notte invernale.
    Sui forum esteri non ho trovato nulla che potesse dar vero credito all'idea di Murphy & Co. Ho trovato solo un mucchio di gente che si arrampicava sugli specchi sparando una bella serie di mezze assurdità.

  • #23

    Insider (martedì, 05 luglio 2011 15:53)

    Ottimo lavoro Fire!!! Grazie delle preziosissime info!

  • #24

    saturn_3 (martedì, 05 luglio 2011 15:59)

    Ottimo Fire!

  • #25

    RetiredAFB (martedì, 05 luglio 2011 18:24)

    Ciao carissimo Fire!!E'con enorme piacere che ti leggo,finalmente sei tornato anche tu e con contributi come al solito preziosi ed ineccepibili.Mi trovo unanimemente d'accordo con te e quanto hai esposto:l'incidente di Rendlesham Forest è troppo ben documentato e ha dato talmente tanto fastidio,che ancora a distanza di 30 anni cercano di inventarsi qualche spiegazione più plausibile,sperando che nel frattempo la memoria o la volontà di persone coinvolte direttamente e non,andasse scemando.
    Già il solo fatto che il Ten.Col.Chales Holt,vice comandante della base di Bentwaters,abbia testimoniato direttamente con dovizia di particolari l'accaduto,mi parrebbe molto più attendibile di qualsiasi altra fuffa proveniente,a posteriori,da semisconosciuti.
    Inoltre non dimentichiamoci che esiste anche una registrazione su nastro dell'accaduto,che copre diverse ore;Halt e i suoi uomini,intervistati separatamente,hanno riferito i fatti nelle medesime versioni.
    Un fatto importante che emerse è che l'oggetto si era mostrato in volo sopra gli uomini di Halt. Si librava immobile, brillava e lanciava misteriosi raggi laser verso il basso su tutto il bosco e sul RAF Woodbridge.
    Con le parole di Halt:

    "E' una sorta di danza nel cielo che invia fasci di luce… cadono in diversi posti nella base… Personale disclocato vicino alla zona degli armamenti hanno segnalato anch'essi le luci…. (il raggio) rimase per circa 5-10 secondi e così come arrivò scomparve…"

    Non solo ma nel 1993 Halt disse agli investigatori che questi raggi erano addirittura penetrati attraverso le travi di acciaio, nella terra e nel cemento dei bunker dove erano segretamente custodite le armi nucleari. Vista la storia degli UFO e la vicinanza alle armi nucleari, è certamente plausibile.
    Con il passare degli anni, l'importanza del caso di Rendlesham Forest ha continuato a crescere, non solo come incontro UFO come tanti, ma uno dei casi più importanti di sempre. Il ministero della Difesa Britannico per anni, facendo disinformazione e mantenendo il silenzio, dichiarò seccamente che Rendlesham non aveva alcuna importanza per la difesa.

  • #26

    Insider (martedì, 05 luglio 2011 18:42)

    @RetiredAFB

    Anche il tuo contributo è ottimo caro Retir!
    Ecco l'audio originale dei militari estrapolato dal nastro:

    parte 1
    http://www.youtube.com/watch?v=JWXMCt6RRdc&feature=player_embedded

    parte 2
    http://www.youtube.com/watch?v=uns2uLdcNuM&feature=player_embedded

    Una trascrizione del dialogo più saliente:

    "I hear very strange sounds of farmers- barnyard animals. They're very, very active, making a lot of noise. Straight ahead! There it is again! Straight ahead! What is it? A strange small red light."

    "It looks maybe half a mile further ahead. Go back to the edge of the clearing, see if we can get a look at it..the animals have gone quiet now..It is deathly calm".

    "There is no doubt about it, it's a strange flashing red light ahead".

    "I saw a yellow tinge in it too. Weird. It's coming this way! It's definitely coming this way!".

    "There is no doubt about it. This is weird".


    La traduzione italiana:

    "Ho sentito strani suoni (versi) di animali proveniente dal fienile. Sono molto, molto agitati, stanno facendo tanto rumore. Dritto! Eccolo di nuovo! Dritto! Che cos'è? Una strana luce rossa ".

    "Sembra che sia mezzo miglio più avanti. Torniamo al bordo della radura, guardiamo se riusciamo a vederlo .. gli animali sono più tranquilli ora .. E' tornata la calma".

    "Non vi è alcun dubbio al riguardo, è una strana luce rossa pulsante di fronte".

    "Ho visto una sfumatura gialla all'interno. Strano. Sta venendo da questa parte! Si sta avvicinando in questo momento!".

    "Non c'è dubbio. Questo è strano".

  • #27

    lorenzov (martedì, 05 luglio 2011 18:58)

    Ciao a Tutti.
    Sono senzaa parole!
    Voi Amici invece di mangiare pane e computer mangiate computer e computer.
    Onore al merito.
    Mi sento di dire che comunque siamo sempre di fronte a un muro.
    Non e' mai possibile provare alcunche'.
    Quando le immagini di avvistamenti non sono sfocate o mosse ecco che ci viene propinato un fake e per di piu' provato.
    Continuiamo nella nostra ricerca e magari riusciremo a testimoniare la verita'.
    Buona serata a Tutti.

  • #28

    Fire (martedì, 05 luglio 2011 21:40)

    Insider,Saturn_3,lorenzov: grazie,quando c'è la possibilità dò volentieri il mio contributo. Certo con questo non si è provata in maniera incontrovertibile l'origine ET del fenomeno di quella sera. Ma penso che sia chiaro ormai che questa particolare teoria sia nel migliore dei casi vacillante e nemmeno di poco.
    Retired Afb : Eccoti ! Sono d'accordissimo con te,a differenza di tanti casi e dicerie questo qui è più documentato della norma e sicuramente ha infastidito parecchio gli alti papaveri,prova ne è l'evidente campagna di insabbiamento (prima tutti i fatti sono stati negati) e poi di disinformazione. Per fortuna la gente che è in grado di ragionare e che non ha preconcetti è più difficile da prendere per il sedere.
    A proposito di UFO su basi aeree all'indirizzo mail che hai messo a disposizione ho inviato 2 e-mail,hai avuto modo di vedere? Oppure le ho inviate a chissàchi?!
    Alla prossima!

  • #29

    Insider (mercoledì, 06 luglio 2011 08:59)

    Fire, Retired... perchè non vi registrate al Forum di Ufoonline? C'è bisogno di contributi come i vostri, soprattutto nella ricerca di notizie appartenenti ad altri siti stranieri in modo da acquisire quante più info in relazione a qualsiasi evento che viene proposto, oltre al vostro "know-how" su tanti temi passati che non tutti conoscono.
    E' ovviamente un invito rivolto anche agli interessati che vogliono approfondire il fenomeno UFO.
    A presto ragazzi.

  • #30

    RetiredAFB (mercoledì, 06 luglio 2011 15:22)

    @Fire:porcaccia la miseria,ma sai che ti volevo parlare proprio di questo?Non leggendoti più,mi è passato di mente...Ho avuto dei casini non da poco quando,in quei giorni di aspre discussioni,ti scrissi il mio indirizzo mail!Ricordi che c'erano dei troll che intasavano lo spazio commenti con offese gratuite e personali?Ecco,non so proprio come,ma quell'indirizzo è stato bersagliato da numerose minacce e quant'altro...cosa che ho provveduto a segnalare alla Polizia Postale.Proprio in questi giorni mi è stato riattivato l'account,e sto lentamente tornando in possesso dei messaggi e dei dati che la mia casella conteneva prima di questi attacchi.
    Ti chiedo scusa se non ho risposto,ma lo farò a brevissimo,altrimenti ti manderò un altro indirizzo di posta che utilizzo!

    @Insider:grazie!Perchè no?Considererò volentieri l'invito,anche perchè ogni tanto leggendo le rubriche a disposizione,noto interventi e contributi pacati,sensati e aperti a diversi punti di vista.

    Buona giornata a tutti!

  • #31

    Fire (mercoledì, 06 luglio 2011 15:48)

    Retired Afb ecco immaginavo una simile possibilità,infatti nella mail che ti scrissi avvisai di non aprire nulla con allegati perchè temevo che qualcuno si spacciasse per me e ti mandasse Dio sa cosa. Mi sono firmato con il mio nickname/ nome vero. Il mio indirizzo mail contiene il mio nome e due cifre. Non sapevo che altri precauzioni poter prendere perchè non c'era verso di comunicare in altra maniera se non su queste pagine qualsiasi altra cosa come una frase o una parola particolare per il riconoscimento. Mi spiace moltissimo che tu abbia subito questi attacchi. Spero che chi di dovere rintracci questa patetica teppaglia e che gli faccia passare la voglia di rompere le scatole agli altri.
    @ Insider sai che avevo già considerato l'opportunità di farlo qualche tempo addietro? Ho desistito perchè alla fine il tempo da dedicarci sarebbe stato scarso...ma visto che me lo chiedi va bene,ci sto!

  • #32

    Insider (mercoledì, 06 luglio 2011 17:02)

    @RetiredAFB

    Incredibile il tuo racconto Retir, mi spiace molto ed hai fatto benissimo a denunciare alla polizia postale. Aspetto te e Fire nel Forum, ovviamente compatibilmente agli impegni professionali e personali di tutti noi... a presto!