Circlemakers, quando fare cerchi nel grano diventa un'arte

La stagione dei cerchi nel grano ha preso il via da qualche settimana, e con essa anche le iniziative dei circlemakers, gruppi di giovani appassionati dei cerchi nel grano che armati di funi, diagramma su carta e rulli danno vita a vere opere d'arte. In Inghilterra è quasi una religione, in Italia il fenomeno aumenta ogni estate. Andiamo a scoprire da vicino come operano queste persone, che non vogliono farsi riconoscere ma hanno un'organizzazione collaudata e una rete che gli permette di scegliere i campi su cui realizzare le loro opere. Come agiscono e quali sono i loro messaggi? E sopratutto ha ancora senso oggi parlare di mano aliena nella realizzazione di opere che questi personaggi sanno riprodurre così bene? Viaggio nel mondo dei circlemakers di "professione".

I cerchi nel grano sembrano essere formazioni molto intricate, con svariate forme geometriche legate a modelli sofisticati. Ma le basi per la creazione di crop circles e gli strumenti in questione sono in realtà abbastanza elementari.

  In generale, i circlemakers devono seguire i seguenti passi:

  1. Scegliere una posizione.
  2. Creare un diagramma e riprodurlo sia con un pc, che con righe e compasso (anche se alcuni circlemakers decidono l'idea facendosi ispirare proprio da luogo dove sono appena arrivati).
  3. Una volta arrivati ​​al campo, usare corde e pali per misurare il cerchio.
  4. Un circlemaker si posiziona al centro del cerchio proposto e fissa il punto con un piede mentre si spinge verso il basso il raccolto con l'altro piede per segnare il centro.
  5. La squadra individua il raggio del cerchio con un lungo pezzo di corda legata alle due estremità di un attrezzo 1 o 2 metri di lunghezza chiamato Stomper  (un rullo da giardino come alternativa va bene).  Un membro del team è al centro del cerchio, mentre l'altro cammina intorno al bordo dello stesso, mettendo un piede al centro della tavola per segnare il contorno del cerchio.

Nell'agosto 2004, il National Geographic ha contattato un team di artisti tra cui i circlemakers John Lundberg, Rod Dickinson e Wil Russell e ha chiesto loro una dimostrazione alla luce del giorno nel Wiltshire, per inserire tutto in un documentario sui crop circles. Richiesta accettata a patto dell'anonimato. Armati di fogli millimetrati, diagrammi pecisi e attrezzi del mestiere hanno cominciato a realizzare un cerchio perfetto, che aveva al suo interno una spirale quadrata a livelli sfalsati che doveva creare un effetto tridimensionale.

 

La scelta del luogo doveva soddisfare alcune caratteristiche essenziali:

  • L'assenza di abitazioni vicino ai campi, non si sa mai il padrone del fondo che si può incontrare, può essere violento, armato o non proprio "amichevole"
  • L'assenza di cani da guardia o sistema di sorveglianza
  • La possibilità di disporre di immagini satellitari e cartine per raggiungere il terreno a piedi, lasciando la macchina in un posto discreto
  • La possibilità che il fondo sia disponibile per un lasso di tempo compatibile con la creazione dell'opera

Individuato il terreno hanno utilizzato un pc per creare le immagini, delle bandierine per segnare i punti chiave, corde, dei laser, tavole di varie lunghezze, lo stomper (un rullo ) e qualche goniometro.

 

In qualche ora hanno dato vita ad un'opera notevole e immortalato quel momento con foto e video. 

Nel corso di una lunga chiaccherata con loro vennero fuori i motivi per i quali si diventa artisti dei cerchi. Alcuni lo fanno assecondando una vena spirituale, mistica o esoterica, altri come fonte di guadagno, da quando il fenomeno è diventato di massa e attira folle di curiosi sopratutto in Inghilterra è frequente che si barattino fama e turismo con qualche sterlina. Negli ultimi anni poi i circlemakers più famosi hanno abbracciato le filosofie più ambientaliste, stringendo alleanze con greepeace, spesso evidenziate dai messaggi che troviamo nei cerchi.

 

Le bellissime opere dei circlemakers sicuramente dimostrano come l'uomo sia in grado di produrre cerchi enormi, complessi e perfetti nella forma, caratteristiche che molti attribuivano solo a cerchi di natura aliena. Che questo possa spiegare tutti i cerchi rimane da vedere. Sta di fatto che molti studi indipendenti hanno rilevato l'inconsistenza della anomalie ambientali spesso ritenute la prova di un'intervento alieno.

L'ufologia più seria tende oggi a considerare i crop circles un'espressione meramente artistica eliminando ogni infiltrazione ufologica o di natura non umana, anche se alcuni convinti sostenitori della tesi estraterrestre rimangono. E i circlemakers negli alieni ci credono? In linea teorica si, al massimo si incontreranno per caso nei campi di grano. A seguire una piccola gallerie delle opere di circlemakers.org

 

Scrivi commento

Commenti: 39
  • #1

    KOSLINE (venerdì, 13 maggio 2011 12:38)

    quanti INCAZZ x i cerchi nel grano(MOLTI ERANO RICERCATORI)tanti hanno scritto libri e aperto siti blog ecc ,e ci sono ancora persone che credono che siano messaggi ALIENI e che i governi inviano persone a farli x depistare il fatto che siano ALIENI .....!!!

  • #2

    Ego (venerdì, 13 maggio 2011 12:45)

    In poche parole è l'ennesima conferma che sono tutti di natura umana! chi aveva dubbi?

  • #3

    Shepard (venerdì, 13 maggio 2011 12:48)

    Io,quando avevo 13 anni!

  • #4

    Ego (venerdì, 13 maggio 2011 12:57)

    A 13 anni te lo concedo!

  • #5

    Shepard-oggi è venerdì 13- tremate (venerdì, 13 maggio 2011 13:03)

    Ci mancherebbe^.^"
    Tempo fa,parecchio,invero,ero dubbiosa.Ma negli anni,con le informazioni,con il ragionamento,ho maturato un idea.
    Per me sono prettamente umani,chi afferma il contrario avrà le sue ragioni.Ne ho sentite tante,e non mi hanno convinto.
    Tutto qui :)

  • #6

    Sutter Kaine (venerdì, 13 maggio 2011 13:23)

    Scusate se mi intrometto ma questi fanno skifo in confronto a quelli "VERI":D. E poi le emissioni di radiazioni ci sono in questi? E le spighe "scoppiate" al centro ci sono? E poi perchè li fanno? Per mettersi in mostra...ma se poi non dicono che li hanno fatti loro allora perche' caxxo li fanno a fa:D? A me mi sembra che 1.Questi non hanno niente da fare tutto il giorno. 2. Si intestardiscono a farsi vedere capaci di farli. 3.Qualcuno li pagha..:D...ciaoooo

  • #7

    Blinck (venerdì, 13 maggio 2011 14:40)

    @Sutter

    Li fanno perchè si divertono, perchè non han nulla da fare, per far vedere quanto sono bravi :) E poi vuoi mettere il "creare" qualche cosa e far parlare di te subito dopo, magari tirando in ballo Ufo & co ? :)

    @Shepard
    Di la verità, aspetti Jason Voorhees XD

  • #8

    Silvia (venerdì, 13 maggio 2011 14:43)

    Sutter Kaine vai nel sito linkato nell'articolo e guardati tutti i cerchi che fanno ....altro che schifo sono meravigliosi

  • #9

    Shepard (venerdì, 13 maggio 2011 15:02)

    @Blinck
    È un bel "pezzo d'omo",ha un fascino intrinseco!
    Ma in realtà mi volevo godere un attimo,nella mia mente,la scena di tanti cervelloni che stamane,come prima cosa,hanno toccato ferro XD

  • #10

    Blinck (venerdì, 13 maggio 2011 15:05)

    @Shepard
    E' il mio eroe Jason XD In effetti mi piacerbbe andasse personalmente a trovare i suddetti creduloni...almeno hanno la prova dell'esistenza del paranormale..per qualche istante XD

  • #11

    Sutter Kaine (venerdì, 13 maggio 2011 15:09)

    Si Si li ho visti No ma è palesemente robbetta umana. La precisioni di quelli veri e le caratteristiche non ci sono in questi. Fra l'altro oltre le poche immagini palesemente copiate dagli originali rimangono, cuori i visi le scritte, vuole dire che anche a livelli di idee l'uomo non arriva nemmeno a pensarli. Questo per esempio è spaventoso - http://skylineblog.files.wordpress.com/2008/03/crops.jpg - per esempio. Uno degli ultimi che ritraeva il volto di cristo in due parti con precisone millimetrica - http://mondomisteri.altervista.org/Ufo/crop_sindone.php - non rivendicati!!!! Mah guarda un po'?!?!? :D--

  • #12

    Sutter Kaine (venerdì, 13 maggio 2011 15:12)

    e cmq in questi non rimangono le tante condizioni "uniche" che lascia il crop vero.

  • #13

    Insider (venerdì, 13 maggio 2011 16:07)

    @Sutter Kaine

    Poi offrire qualche documentazione più chiara?
    Cosa intendi per "condizioni uniche" del crop vero? Sono curioso...

  • #14

    Insider (venerdì, 13 maggio 2011 16:11)

    Edit #13: puoi offrire...

  • #15

    Sutter Kaine (venerdì, 13 maggio 2011 21:21)

    Alcuni molto rilevanti gia' li ho messi sopra, tipo livelli di radioattivita sopra la norma, spighe implose nello snodo della suddetta e non piegate da una tavola nei piedi legata nel collo :D:D:D...piccole entita' di animaletti bruciate e non skiacciate sempre dalla tavola sopra descritta, apparizioni fulminee e non 100 persone che stanno 3 o 4 notti a cercare di riprodurre il vero crop con la credenza di essere invisibili anche a telecamere di sorveglianza militare come uno degli ultimi apparsi, risposte effettivamente molto somiglianti a messaggi lanciati nello spazio circa 40 anni fa - http://alieniemisteri.altervista.org/crop_e_messaggi_alieni.htm - l'unico falso mi sembra quello con la faccia d'alieno mi sembra,..devo continuare? Da persona che ha voglia di scoprire mi sembra importante soffermarsi ad una ragionata e non prenderla con semplicita' e credere che 4 intelligentoni con una tavola riescano con naturalezza a fare i crop gia' circa nei primi del '900 - dato che un giornale dell'epoca gia' nè parlava, avevo un link ma purtroppo non lo trovo adesso...

  • #16

    Sutter Kaine (venerdì, 13 maggio 2011 21:30)

    eccolo era su wiki - http://it.wikipedia.org/wiki/File:Diablefaucheur.jpg -
    :D

  • #17

    Insider (venerdì, 13 maggio 2011 22:54)

    @Sutter Kaine

    In tutta franchezza speravo citassi particolari condizioni di cui non ero a conoscenza, invece hai elencato i classici luoghi comuni che si riscontrano in un crop, ma nulla di singolare.

    Potrei ribatterti su ogni punto da te sollevato per ridimensionare questo fenomeno che è esclusivamente di fattura umana, e non lo scrivo per farti cambiare idea, hai il diritto di credere a ciò che vuoi, ma ci sono oggettivi riscontri che sfatano i rilievi effettuati nei luoghi dei crop, vere e proprie leggende metropolitane, a partire proprio dalla spiegazione della versione modificata del messaggio di Arecibo, trasmesso in direzione dell'ammasso globulare M13 nel novembre del 1974.

    Ma non so se sei pronto a questo confronto, perchè ne sapresti delle belle...

  • #18

    *IraTenax* (venerdì, 13 maggio 2011)

    concordo con Sutter Kaine per quanto riguarda le "condizioni uniche" di alcuni cerchi. Questi con queste caratteristiche uniche fanno pensare a qualcosa di veramente non umano... Mi sembrava che ormai forse noto che i cerchi considerati originali avevano in loro queste caratteristiche ma è chiaro che non tutti hanno le informazioni necessarie anche perchè spesso chi dovrebbe informare non lo fa correttamente, vedi Roma/Bendandi...

  • #19

    *IraTenax* (venerdì, 13 maggio 2011 23:05)

    @Insider
    che notizie hai rispetto alle caratteristiche di cui prima? Sono fesserie? Chi lo avrebbe dimostrato? E come? Facci sape'! ;)

  • #20

    Insider (venerdì, 13 maggio 2011 23:32)

    @IraTenax

    Facciamo così, per non invadere l'intero spazio con un poema noioso, risponderò ad una prima curiosità, circa la capacità dell'uomo di realizzare figure geometriche complesse ritenute impossibili.
    Sembrerà fuori luogo, ma posto questa prima figura realizzata su una superficie diversa dal grano

    http://2.bp.blogspot.com/_ebKDfm0h1oI/SynbpJdzN7I/AAAAAAAAJaM/_Q03QCcwUy0/s1600-h/20091217%20crop%20circle.png

    Un esempio delle abilità umane: si tratta di una creazione tracciata nella sabbia del Nevada nel maggio 2009, il cui autore ha semplicemente usato un camper e un GPS.
    Ha una circonferenza di 14,5 KM (non metri).
    La storia del progetto è descritta, con dovizia d'immagini, sul sito dell'autore, Jimdenevan.com.

    Vi fu anche un articolo del Dailymail:
    http://www.dailymail.co.uk/news/article-1236380/Worlds-largest-artwork-etched-desert-sand.html

    Ripeto, l'esempio è da riferirsi alla possibilità, da parte dell'uomo, di realizzare o meno figure precise e complesse. Poi passerò ai veri e propri crop nel grano e ai luoghi comuni che li circondano.

  • #21

    *IraTenax* (sabato, 14 maggio 2011 00:32)

    ok, non metto in dubbio che con tecnologie moderne si possano fare cerchi precisi e complessi ma non tutti possono permettersi un'apparecchiatura gps.

  • #22

    Insider (sabato, 14 maggio 2011 00:45)

    @IraTenax

    Certo, non tutti... altrimenti spunterebbero 10 crop al giorno, solo in Inghilterra... e comunque non è solo questa la tecnica usata.

  • #23

    *IraTenax* (sabato, 14 maggio 2011 11:25)

    @insider
    dai non fare il prezioso :D
    l'onformazione più interessante è non solo con che tecnica fanno a farli, ma in particolar modo è se è vero che ci siano strani fenomeni (come radiazioni, insetti bruciati, steli esplosi dall'interno etc...) e come vengono spiegati! Il mio dubbio è proprio su quest'ultimi apsetti di alcuni cerchi. Per il resto penso che se siamo riusciti ad andare sulla luna (perchè ci siamo andati!) è chiaro che possiamo realizzare dei bei crops!

  • #24

    Insider (sabato, 14 maggio 2011 11:30)

    @IraTenax

    No amico, assolutamente lungi da me essere prezioso, sono qui proprio per condividere le informazioni raccolte.
    Ti risponderò con i dati acquisiti nel corso di questi anni, che ho ritenuto valide spiegazioni, poi farai le tue valutazioni.
    Appena ho più tempo ti dettaglierò.
    A presto!

  • #25

    Lorenzo (sabato, 14 maggio 2011 17:40)

    @*IraTenax*
    "è vero che ci siano strani fenomeni (come radiazioni, insetti bruciati, steli esplosi dall'interno etc...)"

    Questo è cio che caratterizzerebbe quelli ritenuti autentici, ossia prodotti da qualcosa o qualcuno al quale attribuiamo natura aliena; Certo che se fossero umani la prima domanda alla quale dovremmo rispondere sarebbe: "Per quale motivo li creiamo ?".
    Naturalmente, queste opere d'arte derivano da calcoli matematici a volte anche complessi, come complessa è la loro realizzazione umana, seppure realizzabile entro certi limiti di estensione e di tempo necessario a dar loro forma.
    La loro natura aliena, invece, ci spinge a considerarli una sorta di messaggio privo di linguaggio , ma ricco di significati interpretativi...Di fronte ad un quadro astratto di un pittore ormai deceduto da tempo, ognuno di noi fornirebbe una sua interpretazione, ma se arrivasse Sgarbi a raccontarci quello che il pittore avrebbe voluto comunicarci, allora tutti noi saremmo d'accordo con lui; Ad ogni modo, dubito che Sgarbi relazionerebbe essendo certo degli intenti di cotal artista nell'impremere su tela il frutto dell'arte che alla fine sta a noi giudicare.

  • #26

    *IraTenax* (domenica, 15 maggio 2011 12:11)

    @Lorenzo

    il tuo discorso non fa una grinza. Infatti è quello a cui mi riferisco e a cui vorrei una risposta chiara che però tarda ad arrivare anche da chi fa informazione in tal senso (voyager, mistero...).
    Si dice appunto che alcuni cerchi (considerati autentici) abbiano queste strane caratteristiche,

    PERCHE'?

    ancora non viene spiegato.

    Giancarlo

  • #27

    Insider (domenica, 15 maggio 2011 15:41)

    @IraTenax

    Dalle notizie in tuo possesso, sapresti indicarmi qualche cerchio viene dichiarato autentico e cosa si intende per "autentico"?
    Dopodichè inizierò a fornirti qualche dettaglio in più.

  • #28

    *IraTenax* (domenica, 15 maggio 2011 21:27)

    Come per la maggior parte di chi scrive sul questo sito, le mie fonti sono tratte dal web e da vari programmi che ne parlano.
    Beh, è chiaro: per "autentico" si intende un cerchio che presenta delle ANOMALIE che NON sono presenti in quei cerchi fatti dai vari circlemakers con il paletto e la corda, il gps... se poi anche queste info sono cazzate allora siamo a posto eposso allora dire di essere d'accordo con Scettico.
    Quindi, senza perderci in inutili domande, se puoi/vuoi dacci le tue informazioni così che potremo trarre le nostre conclusioni.

  • #29

    Sutter Kaine (domenica, 15 maggio 2011 23:20)

    Appoggio in totale IraTenax ...postate poi ci faremo una ragionata. In piu' io ho postato notizie definite "luoghi comuni" ma non sono mai state ridicolizzate da nessuno e in molti casi mai spiegate. Dire io ho le informazioni ma concludere con "ora non ho tempo" " non so se sei pronto a questo e quello" ...bè mi fa pensare molto sull'approccio delle persone sui crop.E cmq rimane di fatto che cerchi capolavori che secondo voi sono di semplice fattura e fattibili con un camper non sono mai stati rivendicati...bè spero che qualcuno parlera' perche' se li hanno fatti e tacciono o sono stupidi oppure c'e' dell'altro. Per quanto riguarda l'autenticita' dei crop, chi li segue da un po' si sà quelli che possono essere definiti autentici. Se uno non lo sa' posso dare una dritta io. Come detto sopra tutti quelli non rivendicati (tanti) dato che la gente fa a corse per farli e dire: vedete sono una cazzata...ma poi...

  • #30

    Sutter Kaine (domenica, 15 maggio 2011 23:41)

    Ma poi scusate mi dimentico le cose, che cavolo c'entra quello immenso con i Crop? Non ho mica capito? Misuriamo come al solito la veridicità con la grandezza dell'uomo e di quello che fa materialmente? Esistono Crop molto piu' piccoli ma con significati e lavorazioni molto piu' complesse di un buon lavoro...Anche di piramidi ce nè sono tante fatte bene ma 3 perfette con ancora molte cose da spiegare? Ho detto un'altro luogo comune? Se la risposta è si bon io mi fermo qua :D..non mi sono mai piaciuti i luoghi comuni e non voglio rompere a voi con cose che sicuramente sapete meglio di me...ciaooooo

  • #31

    Insider (lunedì, 16 maggio 2011 10:42)

    @Sutter Kaine

    Buongiorno!
    In riferimento ai "luoghi comuni" che avevo citato, non era inteso in senso dispregiativo, ma erano riferiti alla consueta e rituale valutazione che viene proposta per i crop circles, insomma nulla di nuovo (a mio avviso).

    Non mi pare inoltre di aver lasciato intendere di possedere informazioni "non alla portata di tutti", o che meritino una preparazione particolare (se è questo che intendevi), dove lo hai letto? Ho solo scritto "non so se sei pronto a questo confronto", cioè alla chiacchierata che ci accingiamo a fare, perchè gli argomenti da approfondire sono tanti e magari in più puntante il discorso diventa dispersivo e noioso.

    Il mio "appena ho più tempo" di qualche post fa era ovviamente una forma di cortesia nei confronti di IraTenax, non un pretesto per scappare via non avendo valide argomentazioni, non è mia abitudine. Preferisco dedicare più attenzione a un argomento molto interessante, evitando inutili copia e incolla buttati a caso.
    Qui ognuno, credo, ha una vita privata e lavorativa, non si ha sempre la possibilità di argomentare nel migliore dei modi, ecco perchè preferivo farlo in un'occasione più comoda.

    Fatta questa doverosa precisazione, approfondiamo un paio di riferimenti molto interessanti che hai posto:

    1)la presunta replica aliena al messaggio in codice inviato nello spazio nel 1974 dal radiotelescopio di Arecibo;
    2)il diavolo mietitore (THE MOWING DEVIL) - un cerchio risalente addirittura al 1678 (e non ai primi del ‘900 come avevi indicato).

    Visto che è buona norma evitare commenti troppo lunghi (ne sto già abusando), per il riferimento 1) ti rimando a questo link in cui, nelle conclusioni finali, viene riportata proprio la risposta del SETI che venne tirato in ballo (sintetizzata in 5 punti) che ne esclude la natura aliena:

    http://www.cropfiles.it/special/Arecibo_Reply.html

    Per il riferimento 2), vi è una premessa per capire meglio quanto riporterò di seguito:

    “in Inghilterra venne pubblicato un “pamphlet” contenente informazioni su una traccia circolare apparsa in un campo di avena. Il fatto venne attribuito all'opera del diavolo che faceva cerchi e piegava tutti gli steli in un modo tale che ogni mortale impiegherebbe più di un secolo per fare ciò che lui fece in una notte”

    Ti riporto una valida analisi proposta dal dott. Dr Owen Davies, un professore di Storia presso l’University of Hertfordshire (http://www.herts.ac.uk/home-page.cfm), che recita:

    Bisogna tener presente alcuni punti importanti:
    1) I cerchi non sono appiattiti come tutti i moderni crop circles, ma sono il risultato della mietitura. E' un'importante distinzione da fare.
    2) Il pamphlet è semplicemente un “racconto a sfondo morale” ad uso e consumo popolare. Ci sono altri numerosi pamphlet di “avvertimento/intimidazione” di quel periodo (benché non riguardanti "diavoli mietitori"). Non è riportata la località e nessuno riporta nomi.
    3) Nel pamphlet è fornita una spiegazione perfettamente ragionevole sul perché il diavolo decise di mietere in cerchio: per mostrare le sue straordinarie abilità. Chiunque tenti di mietere un cerchio preciso con una falce conosce quanto sia difficile.
    Il “motivo” circolare può anche essere messo in relazione al fatto che le riunioni di demoni e diavoli si svolgevano, in base ai princìpi magici, all'interno di un cerchio.

    Come vedi c’è tanto da argomentare.
    Magari dopo potremmo discutere sulle presunte radiazioni/anomalie, sugli steli, sui campi magnetici e sulle mosche ritrovate morte nei crop.
    C'è tanto da sapere...

  • #32

    Sutter Kaine (lunedì, 16 maggio 2011 13:33)

    Io non mi sono offeso assolutamente!Figurati!e' hai ragione che qua' è difficile spiegare con mille post!:D..dico che fino ad ora ogni tesi portata fra cui quelle degli articoli che mi hai postato, mi sembrano ad oggi ancora piu' fantasiose e ricercate in maniera ossessiva (forse per fare qualche scoop e soldino un piu') della tesi meno assurda.Filmati, racconti, foto, archivi militari aperti, mi sembra che facciano un quadro piu' chiaro di mille domande/risposte del tipo: Ma se ci sono perche' non si fanno vedere? Il discorso ufo deve essere molto piu' profondo di 10000000 risposte (a volte forzatissime) matematiche. Fra l'altro io riposto la domanda..ma se li fa l'uomo con facilita' assurda perche' poi non lo dicono?!?!? Perche' lo dicono solamente oggi dopo una sensibilizzazione assurda fatta in 20 anni circa di studi???MAh..concludo con - forse c'e' poco da sapere e le risposte sono lì davanti a noi dove sono sempre state aspettando che anche la scienza prima o poi aprirà gli occhi - ciaooooo

  • #33

    Insider (lunedì, 16 maggio 2011 16:42)

    @Sutter Kaine

    Quello che ti ho segnalato finora sono esami oggettivi su alcuni punti che avevi sollevato, ma a quanto pare non avrai letto bene questa documentazione perchè perseveri nel considerare queste prime analisi, limitate ai primi due punti da te accennati, come ipotesi fantasiose.
    Credo che la forzatura la stai evidenziando tu, ma dal lato opposto, cioè vedere qualcosa di "alieno" in un crop di rara bellezza e complessità.

    Dovresti entrare nell'ottica che i crop circles sono una forma d'arte umana, che producono comunque un danno ai proprietari dei campi, lo hai mai considerato questo? Non è un elemento da sottovalutare.

    Agiscono di notte, come una sfida, a volte in danno al contadino, a volte concordando proprio con quest'ultimo il luogo della formazione geometrica.
    L'alone di mistero è volutamente lasciato per suscitare clamore, che è l'unico compenso che gli autori possono ottenere dalla loro performance.

    Come vedi è un contraddittorio che mi appassiona, ma deve essere basato su elementi più concreti che permettono a tutti di acquisire maggiori informazioni, altrimenti devo ripetermi che il tuo post #32 mi ha offerto ulteriori luoghi comuni che non danno spunto al dibattito. E' come dire: io la penso così, tu pensala come vuoi. Il che mi va benissimo, ma non trovo utile proseguire.

    Tu argomenti senza avermi offerto qualche elemento a sostegno della tua convinzione.
    A questo punto si potrebbe dire:

    «Ciò che è affermato senza prova, può essere negato senza prova»
    (Euclide, 365-275 p.e.v. ca.)

    Saluti.

  • #34

    wilma (lunedì, 16 maggio 2011 16:45)

    anche per questo, vi consiglio di andare a vedere bene
    questo video dove le tesi del cicap non rasentano nemmeno la creatività di un bravo barzelettiere della settimana enigmistica.Quello che è poco ma è sicuro , il brainstorming del comitato artistico del cicap è veramente di altissimo livello.
    Guardate e ridete...
    http://www.youtube.com/watch?v=YwZ_LC0aRMc

    e sullo smascheramento dei truffatori prego accomodatevi, fate un lungo respiro ediniziate a pensare....
    ridiamo tutti insieme...

    http://www.youtube.com/watch?v=NGrU1jYbBkM

  • #35

    Sutter Kaine (lunedì, 16 maggio 2011 19:36)

    O portato molto di piu' secondo me, ma se devo credere che alcuni ragazzotti riescano a fare crop vicino a basi nato militari (senza che nessuno se ne accorga o che sono tutti d'accordo) e non solo a contadini con voglia di protagonismo bè in quel caso è vera la frase - E' come dire: io la penso così, tu pensala come vuoi. Il che mi va benissimo, ma non trovo utile proseguire - cmq ti ringrazio tantissimo per lo scambio di idee! Ciaooooo

  • #36

    Insider (lunedì, 16 maggio 2011 19:49)

    @Sutter Kaine

    Non ho capito cosa AI (hai) portato di più, oltre alle tue legittime idee che rappresentano ciò che è già stranoto... Mi sarebbe piaciuto apprendere qualcosa di nuovo, dico davvero, ma evidentemente "cose nuove" circa i crop non ce ne sono, a parte etichettarle come una meravigliosa arte.
    Alla prossima chiacchierata, ciao!

  • #37

    *IraTenax* (lunedì, 16 maggio 2011 22:46)

    vabbuo', me la date una risposta alla mia domanda o bisogna fare domanda in carta da bollo?

  • #38

    Sutter Kaine (lunedì, 16 maggio 2011 23:11)

    Repeat pleaseee....:D:D..poi io do la mia risposta diretta!:P

  • #39

    lorenzov (martedì, 17 maggio 2011 19:17)

    Ciao a Tutti.
    Mi sento di esternare che al di la' delle diatribe, illazioni, melliflue ipotesi io credo che se vi sono stati dei falsi essi provano l' esistenza dei veri crop.
    Ritengo che molti di essi non possono essere opera di qualche squinternato malato di protagonismo poiche' sono troppo ben fatti, rasentano la perfezione e si manifestano con disegni quasi inconcepibili per la fantasia umana.
    Vi immaginate Amici cari una dozzina di persone armate di corde e bastoni che in una sola notte, claudicando su un solo piede avendo l'altro impegnato sul bastone, schiacciano il grano intrecciandone gli steli su una superficie di almeno 10.000 mq., al buio e con perfezione geometrica?
    Vi ricordate il crop riportante una catena di DNA lievemente diversa da quella umana?
    Secondo Voi quale luminare si e' prestato al solo scopo di produrre un crop?
    E la radioattivita? gli umani che producono un crop spargono pulviscolo di plutonio alla fine del loro lavoro?
    Io non so dare una risposta del perche' e del come i crop vengono fatti ma sono molto, molto convinto che siano messaggi anche se sono altrettanto convinto che se qualche entita' volesse "messaggiarci" potrebbe trovare qualche metodo piu' semplice.
    Ciao a Tutti e buona serata.