Destinazione Marte: ora come seimila anni fa

Ennio Piccaluga in esclusiva su Ufoonline fa una riflessione sul pianeta rosso. "Il 12 Febbraio la prima missione interplanetaria (simulata) dell’uomo è giunta nell’orbita marziana e, nel giorno di San Valentino, dopo adeguata “vestizione”, l’equipaggio della missione denominata “Mars 500” ha messo finalmente (ma solo virtualmente)  piede sul suolo del quarto pianeta del Sistema Solare.  Quarto o…sesto pianeta? Si, perché i Sumeri contavano i pianeti a partire dall’ultimo , Plutone, giungendo sul Pianeta Rosso dopo aver sfiorato le orbite di Nettuno, Urano, Saturno, e Giove. Ma come facevano i Sumeri ad essere al corrente di corpi celesti che noi ( e chi ne sa più di noi, appartenenti alla “grande” civiltà occidentale?) abbiamo scoperto solo pochi secoli fa? E perché contare i pianeti a partire dall’ultimo?" Continua dopo il salto.

Ma è evidente: se venissimo da fuori il Sistema Solare, incontreremmo per prima Plutone e poi gli altri pianeti che sarebbero così il secondo, terzo e così via. I Sumeri, allora, viaggiavano fra le stelle? Ovviamente no, in quanto è accertato storicamente che ciò non sia mai avvenuto. E’ invece possibile che le loro cronache relative a dettagliati viaggi interplanetari si riferissero a coloro che  questi viaggi li facevano davvero e cioè gli Anunnaki, gli ormai famosi abitanti del pianeta Nibiru. Perché allora anche noi uomini dovremmo impegnarci in questa impresa titanica di andare sul Pianeta Rosso? Chi ha letto solo il titolo di Ossimoro Marte è convinto che si ipotizzi l’esistenza di marziani, mentre l’unica, vera ipotesi affacciata è che là potremmo trovare le rovine di insediamenti Anunnaki, veri avamposti dove alcune comunità di abitanti di Nibiru mantenevano attiva la cosiddetta “stazione di passaggio” , un  sito interplanetario che tanti anni fa fungeva da base di partenza per le missioni verso il lontano, decimo pianeta. Ma c’è di più: se la lettura di antiche tavolette sumere è corretta, ed ha buone possibilità di esserlo, non è escluso che su Marte, all’interno di una gigantesca “ziggurat” (nella Vallis Marineris) o sotto il Monte Olimpo, possano esserci ancora adesso degli enormi depositi in oro, quantificabili in migliaia di tonnellate. Qualcuno potrebbe essere tentato di non prendere sul serio simili notizie ritenendole frutto di fantasia, ma così non è. Ciò che ho qui riassunto in poche parole è accuratamente descritto su tante, antiche tavolette di argilla interpretate dal noto sumerologo Zecharia Sitchin. A chi insinuasse che Sitchin non era un bravo traduttore dal Sumero, rispondo che lo scrittore ebreo-russo-tedesco si rifaceva alle traduzioni di quello che è considerato il più importante esperto di scrittura cuneiforme: Samuel Noah Kramer. Su quelle tavolette è scritto chiaramente che l’oro veniva trasportato, con giganteschi carghi spaziali, sul “sesto pianeta” che fungeva da stazione intermedia. Chi ha letto i libri di Sitchin, sa anche che gli Anunnaki non erano degli avidi trafugatori di metalli preziosi, ma che necessitavano dell’oro, ridotto in polvere finissima, per curare un pericoloso strappo creatosi nell’atmosfera del loro pianeta (ne sappiamo qualcosa anche noi, con il buco nell’ozono). Casualmente  quel prezioso metallo è, fra tutti, l’elemento più facilmente polverizzabile, oltre ad essere il più duttile e malleabile. Ma come facevano i Sumeri, al confine con la preistoria dell’uomo, ad avere simili conoscenze? A questo punto, penso che una risposta la possiate azzardare anche voi.


Ennio Piccaluga
piccalugaennio@gmail.com
www.elleepi.com/mars


Discussione Aperta

Scrivi commento

Commenti: 22
  • #1

    Lorenzo (lunedì, 02 maggio 2011 22:17)

    La risposta sarebbe troppo scontata sig. Piccaluga e tale risposta non è nelle mie corde. Che mi dice di quel che segue ?
    I Romani impararono da altre civiltà e perfezionarono quelle conoscenze, poi quando s'illusero di non doverle difendere per preservarle nel tempo, l'impero romano si sfasciò (prima quello di occidente, poi quello di oriente) e ricominciarono i tempi bui chiamati "medioevo", ecc, ecc.
    Perchè questa premessa ?
    Perchè è molto probabile che l'uomo abbia subito nel corso degli anni diverse estinzioni dovute a diversi cataclismi (probabilità non certo da escludere, anche perchè ad oggi sempre presenti e fortunatamente fin'ora d'intensità ridotta) occorsi nella storia della Terra, ma che fortunatamente alcuni si siano salvati per continuare la progenie. E' molto probabile che l'uomo abbia mantenuto le conoscenze acquisite nel corso delle ere, ma che ogni volta abbia dovuto ricominciare da zero o quasi e che tali conoscenze con l'andare del tempo si siano perse o che siano state addirittura propedeutiche a quelle attuali di molto superiori, come ad esempio le nanotecnologie o la fisica quantistica, di cui non sembra esservi traccia nei testi antichi. Le piramidi stanno su secondo precise leggi fisiche ma ... sono in pietra, non in cemento armato. Il cemento armato conferisce resistenza e flessibilità alla struttura ed è fondamentale per un fabbricato rimanere in piedi.
    Certo è che l'Egitto non è zona sismica, non lo è stata, ma se lo fosse stata le piramidi sarebbero così come sono ora ? Le sollecitazioni di origine sussultoria sarebbero assorbite con quella forma che scarica verso la base il peso sovrastante, ma come si comporterebbe la piramide con sollecitazioni combinate sussultoria-ondulatoria ? Le leggi della fisica sono sempre le stesse da millenni, conosciute dagli avi, ricostituite da certe menti geniali che hanno ripercorso da zero (o forse con un piccolo aiuto derivante dalle memorie scritte di quegli avi di cui tali menti geniali non fecero mai cenno) gli stessi percorsi e raggiunto gli stessi traguardi, ma le realizzazioni pratiche variano in base a diversi fattori e necessità nel corso del tempo. I Sumeri sono un popolo molto antico, ma è davvero il più antico ? I ritrovamenti ce li identificano come i più antichi, ancor più antichi degli Egizi, ma se trovassimo tracce di civiltà ancor più datate ? E' chiaro che tutto dipenderebbe dalla benevolenza di madre Terra che ci ha consentito di trovarne traccia dopo l'ennesima catastrofe che sembra essere ciclica, quasi ad indicare una volontà di rinnovamento della Natura stessa che è in continua sperimentazione e cambia faccia la pianeta ed alle forme di vita che su di esso vivono e prosperano ...

  • #2

    HeadArrow (martedì, 03 maggio 2011 14:09)

    Il punto di vista di Sitchin lo trovo molto interessante

  • #3

    KOSLINE (martedì, 03 maggio 2011 15:13)

    ING PICCALUCA , vai a lavorare

  • #4

    Manuel (martedì, 03 maggio 2011 21:21)

    Ringrazio il prof per l'articolo

  • #5

    sossio (mercoledì, 04 maggio 2011 14:53)

    alla fine di tutto qst interessa l' oro....ed è squallido :(

  • #6

    lorenzov (mercoledì, 04 maggio 2011 19:39)

    Ciao a Tutti.
    Ritorno a Voi sulla discussione attuale.
    Dichiaro che non ho assolutamente alcuna nozione per presentare il mio pensiero in modo critico e congeniale ma, mi piace pensare che sia bello cosi', il mio punto di vista vuole solo esprimere opinione e nulla piu'.
    Ritengo molto interessante l' ipotesi del conteggio dall' esterno dei pianeti del nostro sistema ma ancora di piu' ritengo lo studio delle tavolette come un legame con un passato che non ci e' noto, quello sumero per non parlare di quello egizio ed e' appena il caso di ricordare, a questo punto, il legame con i miti e le leggende intorno ad Atlantide.
    Purtroppo e' risaputo che non tutto viene divulgato e sicuramente noi che aspettiamo notizie per non parlare di certezze continueremo a navigare nelle ipotesi e nelle illazioni riducendoci, come sempre, a scambiarci pensieri fluttuanti nel mare dell' incertezza.
    Sapete, Amici, che sono appassionato di fantascienza e quanto riportato dall'articolo in esame mi culla teneramente: il sapere assoluto non e' a portata nostra ma e' giusto continuare a sperare nell' opera di coloro che potranno far luce sui misteri ma la speranza, e' risaputo, e' l'ultima a morire cosi' come l'anelito per un qualcosa di superiore e permettetemi di citare il Giusti: "all' anima che anela di ricovrarTi in braccio, rompi o Signore il laccio che le impedisce il volo".
    Vi saluto Tutti Amici miei e in particolare i "vecchi amici" Shepard, Lo renzo, Retribed, Saturn, Scettico ecc.
    Buona serata, buon domani e a presto.

  • #7

    KOSLINE (mercoledì, 04 maggio 2011 20:11)

    quoto LORENZO saggie parole le tue !!!
    io non eslcudo una vita precedente su marte anche con esseri dotati di un minimo inteletto come noi ,ma mi innervosisco xche questi signori spacciano x fatti certi solo supposizioni spesso e volentieri ampiamente sbugiardati , VEDI la bufola che facevano girare sulle foto tarocco che forniva la NASA asserendo che modificavano i colori appositamente x forviare la gente (non so su cosa) quando chi segue un minimo queste cose sa perfettamente che sono spettri diversi fatti a posta x analizzare dettagli altrimenti difficilmente distinguibbili e tante altre cose , e tutto questo x cosa ?
    SOLDI SOLDI SOLDI !!!

  • #8

    Shepard (mercoledì, 04 maggio 2011 20:56)

    Ricambio i saluti,caro LorenzoV :)
    Non ho niente di interessante da integrare in questa discussione,se non che noi umani abbiamo molto da imparare.Forse non tutto è possibile,ma molte cose lo sono...semplicemente ancora non siamo in grado di vedere.O di accettare ;)

  • #9

    punny72 (giovedì, 05 maggio 2011 08:53)

    buongiorno a tutti. senza dubbio le varie ipotesi della vita su marte sono affascinanti, non ultima quella che ipotizza che siamo "noi" i marziani ma...secondo me, e mi rattrista dirlo, non è vero niente. O perlomeno siamo talmente circondati da caxxate che si dicono sul pianeta rosso che neanche riusciamo ad individuare le prove/teorie più interessanti. Mi spiegate come è possibile che una civiltà avanzata riesca a sfuggire da marte in "distruzione" e non lasci nessuna traccia anche dopo millenni se non un ammasso di qualcosa che sembra uno ziggurat?? é come se noi umani tra 500 anni andassimo via dalla Terra e rimanessero solo i resti del Colosseo...a me sembra alquanto bizzzarro. Ho semplicemente paura che dobbiamo sempre e cmq cercare qualcosa di misterioso ed inespicabile forse solo per non "sentirci soli"...cmq tanto per capirci io credo che non siamo soli nell'universo ;-)

  • #10

    Lorenzo (giovedì, 05 maggio 2011 20:34)

    Shepard tesò non ridurre il tuo intervento al dover imparare senza contribuire
    Su, su, metti un Turian nel motore e smanetta !!!

  • #11

    Lorenzo (giovedì, 05 maggio 2011 20:48)

    Bravo punny72, ho detto a Shepard di smanettare, ma mi sa che è una principante e non riesce a starmi dietro (Ad ognuno il suo posto, direi, ma oggi mi permetto di sgasare alla grande. Hitch hike Sheppy !)
    Sentite questa (vi giuro che la prima volta che l'ho letta mi ha fatto pensare ... male, ma mi ha fatto pensare):
    Vi ricordate il Philadelphia experiment ?
    Bene, quello fu il primo esperimento condotto dagli umani su istruzione di un grigio che voleva aprire un buco nello spazio-tempo (attraverso la tecnologia umana su suggerimento alieno) affinchè i suoi amici lo venissero a racattare: Sapete chi è quel grigio ? Quello che a Roswell ebbe la sfortuna di non essere crepato con gli altri e sapete che è ancora vivo ?
    La notizia sensazionale è che su Marte ci siamo gia da quell'epoca poichè il tutto non funzionò come sperò il grigetto, ma ci consentì di migliorre la tecnica e prenderne le redini.
    Quello che a noi sembrano tracce di civiltà su Marte lo sono davvero: sono nostre quelle costruzioni, quei canali, ecc, ecc. La NASA sta perdendo tempo sapendo già che siamo la da tempo, ma deve dare la parvenza che si dia da fare per far sbarcare l'uomo su Marte.
    Vuoi vedere che la notizia è talmente fuori di testa da celare egregiamente il segreto ?

  • #12

    KOSLINE (giovedì, 05 maggio 2011 21:35)

    HIHI forte queste LORENZ ...XD !!!
    ee SHEPARD e' monella LORENZ mi doveva portare una cuginetta dei TURIAN ma pensa solo a lei XD ...!!!

  • #13

    Shepard (giovedì, 05 maggio 2011 22:44)

    U.u credimi Kosline,non ti conviene...ho visto le femmine turian e proprio non ci siamo XD
    Lorenzo,non ce la puoi fare XD
    Ma questo blog è bello anche grazie a voi!

  • #14

    KOSLINE (giovedì, 05 maggio 2011 23:44)

    TY SHERPARD .. UN KISS !!!
    allora accontentiamoci della razza umana XDXD ,
    sperando che il sig PICCALUGA mi presenti qualche bella CONIGLETTA marziana XD

  • #15

    kimaka (venerdì, 06 maggio 2011 02:31)

    dico ke la vita basata su DNA ed RNA per avere l'uomo e' molto piu' antica di quanto ci insegnano,poi dei cicli o periodi bui e pieni di luce ci credo eccome sia sulla terra sia nel cosmo:quante civilta' nn abbiamo conosciute solo per il tempo diverso occorso fra noi e loro...

  • #16

    punny72 (venerdì, 06 maggio 2011 08:38)

    Ciao a tutti, ciao Lorenzo;-) beh che dire questa storiella oltre che simpatica è talmente "bizzarra" che potrebbe essere vera..!!!! cmq per la cronaca io credo che a Roswell non sia successo un bel niente!! Io come al solito dico che bisognerebbe cominciare dal nostro passato, dalle enigmatiche tracce lasciate negli scritti e disegni vari...

  • #17

    Another_World (venerdì, 06 maggio 2011 10:12)

    mhhhh ma siamo su un sito di amanti di Mass Effect o cosa? non credevo di trovarvi tanti appassionati del capolavoro Bioware :P felice di essere stato sorpreso :P

  • #18

    punny72 (venerdì, 06 maggio 2011 10:22)

    il 2 è ancora incellophanato ma lo inizierò..in autunno, il periodo è più consono eheh

  • #19

    Another_World (venerdì, 06 maggio 2011 10:34)

    @ punny...beh ti va anche di lusso considerando che il 3 è stato nefastamente (notizia di ieri) rimandato al primo trimestre del 2012...meno male che a breve c'è Deus Ex Human Revolution...

  • #20

    Shepard (venerdì, 06 maggio 2011 21:48)

    Ufoonline,perdonami,ho creato dei mostri XD

  • #21

    Another_World (venerdì, 06 maggio 2011 22:54)

    ah beh dal canto mio puoi star tranquilla...il mostro l'hanno creato quei vecchi home computer nomati Sinclair Spectrum e Commodore 64 eoni fa oramai :P

  • #22

    stefano.b (domenica, 08 maggio 2011 18:38)

    ciao tutti...sono un appassionato dell'argomento...posso dire che c'è "molta carne sul braciere" credo che una rivelazione palese sia ancora molto presto....se al contrario gli "grigi" devono darci molte spiegazioni....e li' nascono dei problemi per "loro" e anche per noi. saluti