Il terremoto giapponese provocato da Sole e Luna?

L'alba del giorno dopo è passata in Giappone e mentre aumentano i morti nel paese asiatico, cominciano a farsi vivi esperti di tutte le nazionalità per cercare di spiegare le cause del sisma. Visto che ci siamo chiesti molti mesi prima di questa tragedia se i terremoti si potessero prevedere, cerchiano ancora una volta di informarvi sulle varie teorie e polemiche intorno a questo argomento spinoso e delicato. Il più violento terremoto in tutta la storia del Giappone può essere stato provocato dalla posizione della Luna e dai processi che si stanno verificando sul Sole? Tale opinione ha espresso nella sua intervista a “La Voce della Russia” lo scienziato russo Arkady Tishkov, vice direttore dell’Istituto di Geografia presso l’Accademia delle Scienze Russa. E intanto il Daily Yomuri, quotidiano giapponese rende noto un documento del gennaio scorso dove era previsto "quasi tutto". A seguire i dettagli.

L’11 marzo il terremoto di magnitudo 8,9 ha colpito un’estesa area del Giappone centrale e sud-orientale. L'epicentro della scossa è stato ad una profondità di dieci chilometri sotto il fondale dell’Oceano Pacifico  nei pressi della parte nord-orientale della maggiore isola giapponese di Honshū. Lo tsunami alto  10 metri ha colpito la costa dopo di che è seguita una seconda scossa tellurica. Sono morte centinaia di persone, alcune città hanno subito gravi danni, sono in tilt i mezzi di trasporto e di comunicazione.

Dice lo scienziato Arkady Tishkov:

Esiste una teoria secondo cui i cicli di attività sismica della Terra è strettamente correlata ai processi che si verificano sul Sole nonché alle fasi lunari. A proposito attualmente la Luna si trova ad una distanza di circa 350 mila chilometri dalla Terra, ossia alla minimia distanza dal nostro pianeta. Naturalmente la sua massa ha un grande impatto sulla litosfera della Terra. A sua volta il Sole è all’apice della sua attività negli ultimi anni,-  ha rilevato lo scienziato russo.

La connessione tra questi fenomeni esiste realmente e si manifesta quasi sempre. I cicli dell’attività solare e lunare possono coincidere. Negli anni 2011 – 2015 è previsto il più alto ciclo di attività vulcanica e sismica sulla nostra Terra.

Nuove scosse telluriche minacciano non solo il Giappone ma anche le aree vicine russe – Sahalin, Kamchatka, Isole Curili.  Nelle acque costali è stato registrato l’innalzamento dell’acqua fino a due metri, il quale, peraltro, non ha provocato nessun grave danno. Tuttavia, - ritiene Arkady Tishkov,-  da queste parti  si conserva un alto livello del pericolo sismico.  Il Ministero della Protezione Civile della Federazione Russa sta effettuando la raccolta e l’elaborazione dei relativi dati, nella regione funziona lo staff operativo.

Il quotidiano Daily Yomuri cita oggi un rapporto secondo il quale il terremoto era stato previsto dagli esperti del centro sismologico giapponese.

Gli esperti del Centro per la promozione della ricerca sui terremoti avevano affermato nel documento, diffuso in gennaio, che un terremoto sul fondale marino, come quello che ha provocato lo tsunami di venerdì, avrebbe potuto verificarsi entro 30 anni, con una probabilità del 99% al largo della prefettura di Miyagi, del 90% al largo di quella di Ibaraki e tra l' 80 e il 90% in quella di Ibaraki, tutte sulla costa orientale. Una bassa probabilità, solo del 7%, era attribuita alla prefettura di Fukushima, quella dove si trovano i reattori nucleari danneggiati, e quasi nulla quella meridionale di Sanriku.

 

Scrivi commento

Commenti: 26
  • #1

    Gino (domenica, 13 marzo 2011 16:36)

    c'è anche quella del CICAP su Queryonline. Cito giusto una riga: "Quando il terremoto in Giappone ha colpito, la scorsa notte, la Luna era a circa 400.000 km di distanza. Quindi non solo non era al suo punto più vicino, era effettivamente più distante di quanto non sia in media." e lo dice anche la NASA a questo link : http://www.nasa.gov/topics/moonmars/features/supermoon.html

  • #2

    matthew (domenica, 13 marzo 2011 16:38)

    grazie gino, interessante!

  • #3

    anonimo2 (domenica, 13 marzo 2011 17:04)

    Qualcuno sa dirmi se il defunto Raffaele Bendandi avava predetto il terremoto in Giappone?

  • #4

    anna (domenica, 13 marzo 2011 17:08)

    che io sappia no..poi potrei anche sbagliarmi cercherò su vari siti...comunque era stato predetto alcuni mesi fà che in giappone sarebbe avvenuto un terremoto con molti morti

  • #5

    Redentore (domenica, 13 marzo 2011 17:20)

    Che la Luna influenzi i terremoti lo diceva Giuliani quello che aveva predetto lo sisma in abruzzo.
    Riporto le sue parole: "L'attività sismica è strettamente correlata alle fasi lunari. In particolare quest'anno il sistema terra luna si è venuto a trovare al perielio con la luna nello stesso periodo alla minima distanza dalla terra, e con il pianeta venere allineato, in fase di venere piena anch'essa vicina.
    L'attrazione gravitazionale delle masse sulla terra hanno intensificato l'effetto marea sul nostro pianeta rendendo gli eventi sismici più rilevanti, rispetto agli altri sciami cui siamo stati interessati negli anni precedenti.

  • #6

    KOSLINE (domenica, 13 marzo 2011 17:40)

    NEI PROSSIMI 30 ANNI ci sara' un grande terremoto !!! DOVE ? dove volete voi !!! la terra trema ogni giorno ,fate voi , se poi ci inserite i luoghi prettamente SISMICI , penso che ci potete addirittura scommetere VINCITA ASSICURATA 99% ...ma da qui a dire che qualcuno sappia ESATTAMENTE ,quando ,dove ,e con che forza(cosa importante) avverra' il prossimo terremoto, EEEEEEE PULTROPPO la vedo ancora difficile molto molto difficile ...
    detto questo , prendendo in considerazione il SOLE( la piu' grande massa del nostro sistema solare ) , la LUNA (la massa estranea a noi piu' vicina) che gia' sappiamo agisca con forza su di noi (maree)anche se in realta siamo noi che agiamo su di lei(essendo piu' grandi) , PENSO da ignorante cosmico che ci sia una relazione correlazione fra loro noi e i TERREMOTI ... agli scienziati l'onere, e l'onore , di dirci in che modo questo avvenga o non avvenga ...!!!( ALTRIMENTI COSA CE LI TENIAMO A FARE QUESTI GRANDI GENI DELLA SCIENZA X DICI CHE CI SARA' UN TERREMOTO FRA 30 ANNI NEI LUOGHI SISMICI X ECCELENZA AL MONDO ? MA MA MA !!!!

    una buona domenica agli amici di UFOONLINE XD XD !!!

  • #7

    copax (domenica, 13 marzo 2011 17:44)

    Come diceva Bendandi non dipende solo dalla posizione della luna, ma anche da quella degli altri pianeti che esercitano la loro forza sulla crosta terrestre, e voglio ricordare che nel 2012 ci saranno molti pianeti allineati ad esercitare le loro forze.

  • #8

    ufoonline (domenica, 13 marzo 2011 17:52)

    Lo studio è molto più complesso, non cita solo le zone, ma anche l'intensità i possibili danni e altri particolari. Stiamo cercando di ottenerlo per potervelo fornire in Pdf, purtroppo è scritto in giapponese, quindi pazientate un pò. La notizia è stata trattata dalle emittenti giapponesi, che danno ampio risalto alla questione. Come sempre in questi casi bisogna andarci con i piedi di piombo. Cerchermo comunque di pubblicare il rapporto.

  • #9

    KOSLINE (domenica, 13 marzo 2011 18:17)

    COPAX-REDENTORE-ANONIMO2 ma i sig. dott. ing. scienziati ecc BENDANDI-GIULIANI hanno scritto una TEORIA ? come quelle che hanno scritto uomini come EINSTEIN ,NEWTON ,KEPLERO ECCCCCCC ,dove inserisci dei dati e ti esce un RISULTATO !!!! robba da poco forse le teorie scientifiche oggi, mi sembrano piu' importanti le PROFEZIE degli ELETTI (che escono come i funghi ormai) o del grande popolo ultra scientifico dei MAYA,o di persone che strillano molto , ma dimostrano poco o niente ...!!!

    PS) anche io come ho gia' scritto penso in una correlazione interplanetaria , ma L'UMANITA' ha bisogno di TEORIE SCIENTIFICHE MATEMATICAMENTE DIMOSTRABBILI .... no di supposizioni e profezie !!!

  • #10

    anna (domenica, 13 marzo 2011 19:14)

    la gente non crede più a scienziati o a teorie scientifiche crede a profezie e infatti sono quelle che a parer mio risultano le più attendibili ...

  • #11

    LORENZO M. (domenica, 13 marzo 2011 19:20)

    @ anonimo 2
    No,Bendandi si è limitato a fare previsioni con i modelli fisici solo per quanto riguarda l'italia,già quello è stato un gran lavoro in quanto a complessità e tempo impiegato.

    Sul perchè non ne sono certo,probabilmente prima di provare ad espandere il metodo voleva essere sicuro dell'efficacia.In realtà avrei anche una teoria che potrebbe spiegare perchè Bendandi si sia limitato all'Italia,essendo già molto complesso il calcolo delle forze per quanto riguardo un territorio revatilamente poco esteso come quello italiano,figuriamoci se si fosse messo ad indagare anche a livello continentale,o addirittura globale.Credo che più si allarga la zona interessata e meno diventato accurate le previsioni,per cui se avesse fatto delle previsioni a livello globale sarebbero risultate imprecise sia nel luogo che nel tempo probabvilmente.
    La mia è solo una supposizione come quella di Bendandi ufficialmente è solo una Teoria,però se qualcuno fosse interessato ad un confronto,avrei numerose prove a mio favore.

  • #12

    Ego (domenica, 13 marzo 2011 19:24)

    E dovremmo credere al 2012 e che questi sono tutti avvertimenti? sbaglio o un terremoto devastante c'è stato anche in Cile nel 1960 e la teoria del 2012 nemmeno ci sfiorava il pensiero? ci saranno sempre eventi sismici e ahimè cosi disastrosi,ma sono legati a molti fattori e non a profezie!

  • #13

    anna (domenica, 13 marzo 2011 19:55)

    ognuno è libero di credere o non credere ,libero arbitrio...

  • #14

    Karma76 (domenica, 13 marzo 2011 21:27)

    "Il mondo si divide in tre categorie di persone: un piccolissimo numero che produce gli avvenimenti; un gruppo un po' più importante che veglia sulla loro esecuzione ed assiste al loro compimento e, infine, una vasta maggioranza che giammai saprà ciò che in realtà è accaduto.

    H.A.A.R.P.: l'arma più distruttiva che sia mai stata inventata

    http://www.tankerenemy.com/2009/03/haarp-larma-piu-distruttiva-che-sia-mai.html

  • #15

    anonimo2 (lunedì, 14 marzo 2011 01:14)

    Grazie Lorenzo M. per la tua spiegazione.
    Ho appena letto che Bendandi ha previsto un catastrofico terremoto a Roma per l'11 maggio 2011.Strano,perchè se non sbaglio il lazio non è regione a grande rischio sismico,non più di quanto lo sia la sicilia ad esempio

  • #16

    LORENZO M. (lunedì, 14 marzo 2011 13:36)

    In realtà il Lazio è una regione molto interessata dal rischio sismico poichè è stata e lo è ancora una terra molto attiva dal punto di vista geologico,basta pensare agli innumerevoli laghi di origine vulcanica,è at tutto quel sistema di piccoli vulcani,sorgenti che ci testimoniano la sua intensa attività.Poi ti basta pensare al drammatico terremoto dell'Aquila,il Lazio e l'Abruzzo sono praticamente la stessa cosa dal punto di vista litosferico,e comunque senza scomodare la tettonica,da Roma a l'Aquila non c'è molta strada....non a caso,il terremoto si è avvertito anche a Roma.Sicuramente non è la regione più a rischio ma questo non significa che sia "immune dai terremoti".

  • #17

    Nando (lunedì, 14 marzo 2011 13:48)

    Il lazio è interessato da un rischio sismico tra modesto e medio, non tutto il lazio è uguale come zona di rischio. Roma è più al sicuro si trova nella Zona 3: sismicità bassa, PGA fra 0,05 e 0,15g.
    In italia solo la Sardegna è immune dai terremoti, tuttavia le zone di torino torino, milano e l'arco alpino sono relativamente sicure.

  • #18

    emanuela (lunedì, 14 marzo 2011 20:32)

    personalmente non credo alle profezie apocalittiche da fne del mondo,ma al contrario credo nell'influenza planetaria. Sono di roma e vivo proprio in una delle zone piu a rischio,i castelli romani,qualcuno mi saprebbe dare qualche inormazione in piu riguardo la previsione dell'11 maggio?

  • #19

    Lorenzo (lunedì, 14 marzo 2011 20:54)

    L'influenza planetaria esiste e fa si che tra i pianeti di un sistema siano rispettate distanze, velocità di rotazione, accelerazioni, orbite ellittiche ... è indubbio.
    Che l'oroscopo ne sia influenzato è una credenza popolare.
    Se la ricorrenza del numero 11 sembra nefasta, alla luce dei fatti, perchè t'interessa tanto l'11/05/11 ? Io mi preoccuperei dell' 11/11/11. En plein.

  • #20

    emanuela (lunedì, 14 marzo 2011 21:19)

    grazie lorenzo per l'intervento,per me l'undici è un giorno come un altro ma vorrei sapere se quel giorno o altri in sua prossimita siano veramente date a rischio in relazione all'influsso energetico della luna ed altri pianeti sulla terra

  • #21

    anonimo2 (lunedì, 14 marzo 2011 22:53)

    Posto il link sulla carta della classificazione sismica in italia,magari ci facciamo meglio un'idea della situazione nel nostro paese..

    http://it.wikipedia.org/wiki/File:Classificazione_sismica_Italia_2006.jpg

  • #22

    Davide (martedì, 15 marzo 2011 22:00)

    Avevo letto da qualche parte sul web, il commento di qualcuno (esattamente come i commenti che leggo qui) che scrisse poche righe ma dal tono molto deciso secondo cui ci sarebbe stato un potente terremoto in Asia attorno al mese di Marzo.(non ricordo se aveva specificato proprio Marzo).
    La cosa l'ha ripetuta 2 o 3 volte con fermezza a seguito delle risposte contraddittorie degli altri interlocutori sul forum.
    Qualcuno riesce a ritrovarlo?

  • #23

    Aldo (mercoledì, 23 marzo 2011 00:54)

    Io non ho mai letto di allineamenti per la data del terremoto in giappone prima che questo si verificasse da parte di nessuno di voi cervelloni catastrofisti in nessun forum e su nessun blog.E ne ho visitati parecchi. Adesso cominciate veramente a rompere con le vostre previsioni del giorno dopo.

  • #24

    antonino palumbo (lunedì, 28 marzo 2011 12:54)

    In un mio lavoro "la previone di terremoti, tsunami, eruzioni vulcaniche, modifiche climatiche e catastrofi planetarie" in corso di stampa presso ARACNE EDITRICE ROMA ho dimostrato in termini fisici la relazione fra l'onda nodale lunare Mn, che ha il suo massimo in questi giorni, e le varie manifestazioni geofisiche (terremoti, etc.)e proposto alcuni suggerimenti per la loro previsione a lungo termine. I risultati dell'indagine hanno trovato conferme, non soltanto dal confronto delle previsioni fra eventi passati, come il terremoto irpino del 1980, e quelli recenti, come il terremoto dell'Aquila e del Giappone.

  • #25

    emanuela (mercoledì, 06 aprile 2011 08:57)

    Una domanda:se Bendandi non avesse considerato lo spostamento dell'asse terrestre di questi ultimi anni?Puo' cambiare a questo punto la localizzazione del terremoto in previsione dell'undici maggio?

  • #26

    Marco c. (venerdì, 04 maggio 2012 02:47)

    Ma nessuno, apparte karma86, oltre ai fenomeni vulcanici e sismici provocati o influenzati dalle fasi lunari, pensa che essi siano provocati e diretti dalle superpotenze mondiali, come usa e cina, che utilizzano armi del tutto diverse dalle precedenti, in grado sia di modificare il microclima sia di generare forze elettromagnetiche volte a smuovere il mantello terrestre??