Ufo immaginari, parliamo degli "in-camera tricks"

Chi indaga sugli oggetti non identificati ha il dovere di essere rigoroso sopratutto con i documenti che risultano in modo evidente frutto o di manipolazione o di manomissione, qualche volta involontaria, altre volte in totale buona fede. Riceviamo ogni settimana molte foto, spesso con richieste di analisi. Quello che vogliamo spiegarvi è come una foto non manipolata, non sia necessariamente una foto di un oggetto reale. Gli in-camera tricks (effetti ottenuti direttamente durante la ripresa o lo scatto) sono una delle tecniche più convincenti per la produzione di ufo bufale. Per prima cosa, permettono di mostrare il negativo (o il file) originale e di far verificare che non è stato sottoposto ad alcuna manipolazione, cosa che aggiunge molto all'autorevolezza dell'immagine: fa sempre effetto sentir dire "gli esperti hanno esaminato l'immagine e non vi hanno trovato segni di manipolazione o alterazione", come se questo significhi necessariamente un veicolo extraterrestre. Come abbiamo sempre sostenuto l'assenza di alterazione del negativo o dell'immagine digitale non significa che la fotografia non contenga trucchi o inganni. Scopriamo perchè.

Premettiamo una cosa, gli in-camera tricks a volte si verificano involontariamente: una persona al di sopra di ogni sospetto scatta una foto attraverso una finestra, non si accorge che c'è una goccia d'acqua sul vetro, un alone di sporco, qualche corpo estraneo (il nostro cervello elimina automaticamente le informazioni superflue trasmesse dagli occhi), e quando riesamina l'immagine scopre un oggetto misterioso che non sa spiegare. Questo può succedere con un insetto, un volatile nello sfondo, situazioni in cui l'obbiettivo è su grandi spazi e viene immortalato un oggetto in modalità macro. Quello che ne deriva è che l'oggetto è ancora più misterioso perché, come dice il testimone, "non era visibile quando ho scattato la foto", dando all'oggetto la proprietà intrinseca e inquietante di essere invisibile a occhio nudo, ma di essere rivelabile, non si sa bene come, dall'occhio della fotocamera. Come succede per altro con ufo plasmoidi e derivazioni di poltergeist paranormali.

In casi come questo, l'autore dell'immagine può essere in perfetta buona fede, cosa che complica ulteriormente la questione, perché spesso la serietà della persona e il suo stupore genuino allontanano il dubbio di una burla.

Più complicato ancora è svelare i trucchi volontari attuati attraverso un "in-camera Tricks" che spesso vengono scoperti solo dopo l'ammissione dell'autore.

Ne abbiamo molti di esempi. L'ufo Triangolare di mosca, che si muoveva attraverso la capitale russa, risultando poi un oggetto attaccato nel finestrino di una macchina e ripreso in maniera continuativa dando l'impressione del movimento.

In fondo un vetro inclinato,  un parabrezza, un lucernario, si prestano ai giochetti illusionistici come molto facilita. Anche il mantenimento della posizione di una semplice goccia, con uno scatto fatto ad arte può riuscire molto verosimile agli occhi di chi guarda.

Più è bassa la qualità della fotocamera, più è facile ottenere l'effetto voluto. Le fotocamere dei telefonini, per esempio, hanno una profondità di campo molto elevata, per cui mettono a fuoco sia gli oggetti in primo piano (che quindi assumono contorni molto netti e "realistici"), sia lo sfondo. Una buona fotocamera con teleobiettivo o con una regolazione di zoom molto spinta difficilmente produce l'effetto.

Un esempio italiano significativo, che citiamo perchè completamente svelato è l'Ufo su Cagliari del novembre 2009, una storia che venne pubblicata su molti giornali, dopo aver avuto grande clamore su internet.

Una coppia dopo aver visto visto un ufo in albergo, avrebbe addirittura chiamato le forze dell’ordine, le quali avrebbero chiesto di mettere tutto sotto silenzio. E poi altre 5 persone che dormivano in hotel avrebbero confermato l’avvistamento dell’Ufo. In un filmato pubblicato su You Tube si escludeva la manomissione, e anzi si prospettavano prove inconfutabili. Nei primi momenti la storia risultava quasi credibile, il video era nitido, nessuna manipolazione. Studio Aperto puntualmente montava un servizio sull'accaduto con musichetta xfiles di rito.  Altre 53 persone (dopo aver visto il video)  dissero di aver assistito al fatto. Potere della suggestione? E tutto per un pezzo di carta igienica attaccato al vetro della finestra! Il trucco è stato possibile anche grazie a una maniacale attenzione per le luci.

 

I titoli di coda di un video pubblicato pochi giorni dopo svelarono anche che dietro a tutto questo c’era un’azienda: Creattivo adv, che era riuscita a creare un evento con pochi mezzi a disposizione. Scuse ai media coinvolti e la promessa di non ripetere ancora una cosa del genere. Un "in Camera-Trisk magistrale". Trovate il video integrale della spiegazione a seguire.

È evidente l'impatto emotivo che possono avere fotografie o video di questo genere se presentate fuori contesto e senza fornire informazioni sulle modalità di ripresa dell'immagine.

Queste operazioni che siano volute o genuine devono essere smascherate e valutate con attenzione.

Certo, non tutta l'ufologia è questione di trucchi e gocce d'acqua male interpretate. Ma occorre conoscere questo genere d'inganno (intenzionale o involontario) per poter escludere documenti ufologici fasulli, in modo che quelli reali abbiano ancora più valore.

Scrivi commento

Commenti: 15
  • #1

    LORENZO M. (domenica, 06 febbraio 2011 17:35)

    Pienamente d'accordo.Bisogna dire però che la maggior parte degli avvistamenti rappresentano figure complesse,oggetti solidi o sfere luminose con caratteristiche peculiari non riconducibili a giochi di luce o oggetti particolari disposti ad arte per ricreare un UFO.Insomma questo è un buon articolo,ma sicuramente gli scettici che frequentano questo sito ci faranno un poema epico sopra,facendo di tutta l'erba un fascio come al solito.Ci potrei scommettere....

  • #2

    mark (domenica, 06 febbraio 2011 21:00)

    mi chiedo sia mai possibile su questo sito avere una sezione dove archiviare quel 1% di video e\o foto che riuniscano tutti i requisiti per essere catalogati come vere riprese di UFO (ovviamente sempre fino a dimostrarne il falso).... una sorta di hit parade.
    non dovrebbe essere troppo difficile elaborare una lista di caratteristiche selettive utili a raggiungere il fine.

  • #3

    *IraTenax* (domenica, 06 febbraio 2011 21:34)

    io l'ho già proposto qui http://www.ufoonline.it/2011/02/02/you-tube-generation-quando-l-ufo-in-video-fa-notizia/

    spero che venga presa in considerazione tenendo conto che forse siamo in molti a desidararla.

  • #4

    Marco V (domenica, 06 febbraio 2011 23:51)

    Bell'articolo. Istruttivo.
    Chi è appassionato di questi fenomeni ha come dovere primario quello di smascherare i falsi, sia che essi siano voluti, che involontari.

  • #5

    KOSLINE (lunedì, 07 febbraio 2011 02:09)

    io mi trovai in discussione forte in un altro forum , ma se osservate la prima foto, e di li furono smascherati, si nota bene il trucco(logicamente non sapevamo che era carteigenica)ma si vede che non poteva stare sulle case , ma sul vetro , altro che creduloni , li facemmo a pezzi ,non x niente fummo BANNATI !!!anche se molti gridavano agli UFO ... e poi ci fu anche un gruppo di persone che si prese l'impegno di denunciare sti tipi(INCAZZ. NERI X AVERLI DIFESI NEL FORUM !!!! HIIHHI) ,,, poi non so' come e' andata a finire ..
    CMQ. esperimento pubblicitario interessante , anche se una pena amministrativa una bella MULTA ci starebbe bene penso NO ???

  • #6

    Daniele (lunedì, 07 febbraio 2011 09:09)

    Direi nulla da dire,bisogna sempre prendere gli avvistamenti con le pinze,insomma ci sta l'euforia iniziale,ma poi spazio alla razionalità! Xò sono d'accordo con Mark,rimane pur sempre l'1% inspiegabile e su quello dobbiamo focalizzarci x capire realmente con che cosa abbiamo a che fare!

  • #7

    Fire (lunedì, 07 febbraio 2011 13:10)

    Ripeto il mio appoggio per l'idea di Ira Tenax. Per me sarebbe una cosa molto interessante. Dopotutto di foto e video autenticati da svariati esperti del settore c'è ne sono. Creare una piccola sezione che li raccolga sarebbe una gran bella cosa.

  • #8

    ufoonline (lunedì, 07 febbraio 2011 13:57)

    Vediamo cosa si può fare per accontentarvi, dateci un pò di tempo.

  • #9

    Fire (lunedì, 07 febbraio 2011 16:56)

    @ ufoonline ok,grazie!

  • #10

    saturn_3 (lunedì, 07 febbraio 2011 18:45)

    Bell'articolo. Sono d'accordo..Però ormai sembra che gli scettici abbiano trovato una nuova arma per screditare l'argomento...Non si basano più sulle prove scientifiche ma utilizzano la CGI per mettere in ridicolo i "creduloni". Guardate questo link. I filmati delle torri gemelle, Pordenone e Gerusalemme sono solo alcuni dei video che hanno raggiunto un livello altissimo di grafica..

    http://www.youtube.com/watch?v=KExx_T4SSds&feature=related

  • #11

    Insider (lunedì, 07 febbraio 2011 19:16)

    @saturn_3

    Purtroppo è vero, la CGI è la migliore alleata degli scettici, a discapito dell'ufologia che merita ben altra attenzione.

  • #12

    *IraTenax* (lunedì, 07 febbraio 2011 21:22)

    @ ufoonline
    attendiamo fiduciosi!

    @Fire
    dai che ce l'abbbiamo fatta!!! :D

  • #13

    iknowit (martedì, 08 febbraio 2011 00:44)

    Se nell'articolo si fa riferimento al triangolo in Russia come il video della Piramide sul Kremlino allora non è un oggetto attaccato al finestrino. E' CGI. Nel video la Piramide ruota su se stessa ed è in secondo piano rispetto agli oggetti che gli passano davanti. E' stato classificato come un montaggio in CGI su un video datato. Per cui non è chiaro l'articolo a quale video fa riferimento per l'Ufo triangolare con un oggetto incollato sul finestrino.

  • #14

    franz (martedì, 08 febbraio 2011 10:11)

    Questo articolo è utile per apprendere ad analizzare correttamente i fenomeni.
    Analizzare i vari fenomeni e avere la certezza non è sempre così semplice.
    Per smascherare i falsi volontari e i falsi involontari è necessario prima apprendere ad analizzare la realtà.

  • #15

    Ulisse (martedì, 08 febbraio 2011 13:23)

    @iknowit
    non penso si tratti di quel video...vediamo se specificano..