Esclusiva: Le analisi spettrografiche dell'ufo in Virginia

Massimiliano Benvenuti Esperto in Processi di Elaborazione Immagini analizza per Ufoonline, il filmato in HD dell'Ufo in Virginia. Sono le 3.30 del mattino del 17 gennaio 2011. Siamo nei pressi di Powhatan e davanti alla telecamera con il visore notturno appare una formazione triangolare. Le riprese secondo l'autore sono state eseguite con una sony cyber shot 10x 10.1 MP con tecnologia night vision ITT di terza generazione.
Ecco l'analisi di Massimiliano: Va subito detto che i frame iniziali del video sono stati catturati in modalità classica, ossia la macchina era impostata per riprendere la normale luce visibile. Solo in una fase successiva gli oggetti volanti sono divenuti visibili, quando cioè l'operatore è passato in modalità di ripresa notturna.
Le forme volanti sono in totale quattro anche se inizialmente poteva sembrare si trattasse di un unico velivolo. Questo si può facilmente verificare osservando le stelle che scorrono sul fondo delle immagini che in alcuni casi attraversano la superficie immaginaria dell'oggetto. A seguire le immagini.

Nell'immagine che allego ho messo in evidenza alcune caratteristiche interessanti, tra cui:

Per ingrandire cliccare sull'immagine
Per ingrandire cliccare sull'immagine

A. Ripresa di un frame originale in HD (1280x720p a 29fps)

B. Vista l'alta informazione luminosa presente ho cercato per quanto possibile ad attenuare le luci degli oggetti in scena con l'aiuto di alcuni algoritmi dedicati. Lo scopo è di determinare la forma dei veicoli. Quello che risulta è davvero interessante, sembrerebbe infatti che si tratta di una sorta di strutture triangolari e smussate i colori sono falsati dal processo di calcolo e dalla tipologia di ripresa.

B1 e B2. Stesso discorso ma ripetuto in frame successivi. Anche in questi casi la geometria ottenuta risulta compatibile con quanto già visto nell'immagine precedente (B)

C. La prima sezione dell'analisi spettrografica mostra in modo chiaro che i veicoli sono avvolti da una sorta di guscio che non permette di avere alterazioni apprezzabili nell'ambiente esterno. In poche parole passano senza lasciare tracce ambientali apprezzabili. Se si fosse trattato di comuni veicoli a reazione avremmo ottenuto delle scie rettilinee compatibili alla linea del moto.

D. Dati immagine minimizzati, la forma triangolare viene ulteriormente confermata.

E ed F. Amplificando al massimo i livelli di micro-alterazioni ambientali sono riuscito ad isolare una sorta di campo. Le spiegazioni dei segnali ottenuti nella banda di frequenze IR potrebbero essere molteplici mi limito quindi a produrre le sole immagini.

G. L'oggetto più lontano e staccato dalla formazione, presenta una forma differente. Questo veicolo sembrerebbe ricordare la classica forma a disco visto di profilo. Con la freccia ho segnalato una protuberanza, una sorta di alettone posteriore.

H. e I. Analisi degli spot luminosi emessi dagli oggetti. Queste sorgenti di luce viste le bande spettrali di appartenenza probabilmente non erano visibili nemmeno ad occhio nudo. L'operatore e riuscito a registrarle nella banda delle sole frequenze visibili grazie al fatto che il sensore montato sulla macchina da ripresa ha una risposta spettrale ampliata e quindi gli è stato possibile vederle 'solo' nel monitor della fotocamera. A questo punto incuriosito dalla cosa è passato in modalità di ripresa notturna, quindi in modalità infrarosso (IR) dove gli è stato possibile registrare questo spettacolare filmato.

Conclusioni
Siamo di fronte ad un evento che lascia poco spazio a dubbi. Gli oggetti si muovono su traiettorie coordinate e parallele ottenendo una formazione difficilmente ottenibile da oggetti radiocomandati e pilotati in gruppo. Le alterazioni spettrali di fondo non denotano alcuna variazione ambientale degna di nota è escluso quindi un moto a propulsione, un ulteriore conferma deriva dal fatto che gli oggetti non hanno prodotto suoni ambientali. In conclusione la formazione registrata ha un atteggiamento tattico di tipologia stealth, ossia nessun rumore ambientale e nessuna immagine dei veicoli ad occhio nudo, (quasi certamente nemmeno le luci lampeggianti erano visibili). A facilitare la cosa troviamo le condizioni ambientali, infatti gli oggetti che emettono luce nel solo campo di frequenze dell'infrarosso se osservati alla luce del sole risulterebbero completamente neri, ma se si prova ad osservarli di notte risulterebbero praticamente invisibili.

Scrivi commento

Commenti: 18
  • #1

    Fire (giovedì, 03 febbraio 2011 13:33)

    Innanzitutto grazie a Massimiliano Benvenuti e Ufoonline per questa interessantissima analisi. Che dire? l'articolo parla chiaro e tondo e conferma anche l'impressione avuta da tanti che si trattasse di più di un oggetto in volo. Notevole. Inutile aggiungere che aerei normali non hanno quelle caratteristiche. Dubito anche che siano velivoli sperimentali. Quel genere di aerei li testano dove non ci sono occhi indiscreti,anche nel caso ci fosse qualche guasto o avaria.

  • #2

    Oppio (giovedì, 03 febbraio 2011 13:36)

    Ottima analisi e mi sembra davvero bello che finalmente si possa lavorare su video in HD con risoluzioni adatte a fare un pò di chiarezza sull'autenticità dei video. In questo caso l'oggetto è reale, bisogna sempre vedere di cosa si tratta, in teoria gli esseri umani hanno la tecnologia per costruire velivoli di questo tipo. Il dilemma sta proprio li.

  • #3

    LORENZO M. (giovedì, 03 febbraio 2011 13:55)

    L'arrivo degli esperti su questo sito e sempre ben accetto :)

  • #4

    Matthew (giovedì, 03 febbraio 2011 14:09)

    Massimiliano Benvenuti complimenti per l'ottimo lavoro!

    Io mi occupo di grafica ed elaborazione digitale e da tempo ho chiesto alla redazione di UFO ONLINE di collaborare... peccato che le risposte stardino ad arivare... :(

  • #5

    Marco V (giovedì, 03 febbraio 2011 15:15)

    Benissimo, gli esperti sono sempre i benvenuti, appoggio LORENZO M.
    Finalmente ci troviamo di fronte ad un vero e proprio Ufo. Bisognerà capire se è di origine umana o meno, ovviamente.

    Vorrei solo una delucidazione da chi ne capisce più di me:
    1 - nelle conclusioni si afferma che gli oggetti presenti nel video ricordano "un atteggiamento tattico di tipologia stealth".
    2- al punto C c'è scritto che non si tratta di velivoli a reazione perché non c'è traccia delle scie.

    Domanda da profano:
    Ma gli stealth sono a reazione, e quindi non si può trattare di stealth, perché mancano tracce delle scie? Oppure ho capito bene io e quelli posso essere davvero stealth perché gli stealth hanno sistemi di propulsione differenti da quelli dei normali velivoli a reazione?

  • #6

    Fire (giovedì, 03 febbraio 2011 15:45)

    Ciao Marco V. Tenendo a mente che ,compresibilmente,tanti dettagli riguardo ai velivoli stealth sono riservati proverò a rispondere io. Sappiamo che per i principali modelli conosciuti vengono comunque utilizzati motori convenzionali. Ma hanno alcune peculiarità. Per fare un esempio l'F-117 (ufficialmente non più in servizio attivo) utilizzava 2 turboventole senza postbruciatore (è quindi un aereo sub sonico) ma utilizzava un sistema particolare per quanto riguarda l'architettura degli ugelli di scarico che è a fessura, che combinato con dei materiali particolari,minimizzava la traccia IR.
    Anche nel caso dell'F-22 Raptor i suoi motori sono delle turboventole abbastanza tradizionali-può però arrivare a velocità supersonica senza post-bruciatore- ma a quanto pare non emette fumi.
    Ma apparte il discorso della ridotta traccia IR dei motori,essi si comportano comunque in maniera "normale" e di conseguenza per quello che ci è dato sapere, una certa traccia ambientale devono lasciarla per forza.
    Questi aerei sono stati costruiti in modo tale da minimizzare per quanto possibile le tracce della loro presenza, ma di sicuro non è possibile annularli del tutto.
    A meno che non stiano utilizzando sistemi totalmente diversi.
    Dubito però che siano velivoli sperimentali per via delle considerazioni che ho fatto nel commento precedente.
    Metti per esempio che si verifichi un incidente e l'aereo caschi sopra o nei pressi di un paese dove tutti possono vedere. Non mi pare proprio possibile una cosa simile.

  • #7

    Massimiliano Benvenuti (giovedì, 03 febbraio 2011 16:02)

    Rispondo a Marco V
    Il discorso stealth era solo un riferimento alla tipologia di volo degli oggetti registrati che è di tipo mimetico, anche ad occhio nudo risultano invisibili. Il paragone con il comportamento in volo con gli odierni aerei stealth per intenderci, di fatto non sussiste. I nostri aerei per quanto evoluti avrebbero lasciato tracce spettrografiche significative, i loro motori avrebbero prodotto dei suoni e soprattutto ad occhio nudo si sarebbero visti. Spero di aver chiarito il dubbio, un saluto a tutti

  • #8

    Marco V (giovedì, 03 febbraio 2011 16:09)

    @ Fire & Massimiliano Benvenuti
    Perfetto, grazie mille ragazzi. Risposte tanto tempestive quanto precise.

    Penso stavolta ci troviamo davanti ad un caso davvero serio. O sono velivoli militari avanzatissimi di cui non siamo a conoscenza (potrebbe essere, nonostante i giusti dubbi espressi da Fire) oppure velivoli di origine non umana...e qui sì che le cose si complicano...

    Mi viene una battutaccia nel frattempo:
    Non c'è nessuno del Cicap che vuole dare il suo parere a riguardo???
    :)

  • #9

    Scettico (giovedì, 03 febbraio 2011 16:16)

    In mancanza del cicap ci provo io visto che sono l'unico con un pò di discernimento da questo orgiastica ufologia di massa....scherzo!
    Le analisi se ho letto bene dicono che gli oggetti sono reali, hanno quindi una struttura fisica, una massa ecc. Possiamo dunque escludere se ho capito bene l'elaborazione in CGI, o una manomissione.
    Il punto è cosa si vede nel video.
    Noi sappiamo che negli stabilimenti della Lockheed Advances Developmental Projects Division meglio noti come “Skunk Works” si sono sviluppati i più avanzati veicoli aerei di questo secolo: l’Sr-71 Blackbird, l’aereo spia U-2, l’Aurora e il bombardiere F-117 Stealth. Ora l'avvistamento è avvenuto in una zona degli Stati Uniti per giunta vicino a una base miliatare. Chi ci impedisce di pensare ad un volo di qualche prototipo o di un drone? L'evoluzione tecnologica permette oggi cose inimaginabili, dunque l'ufo in questione è un oggetto non identificato per noi, magari per l'aviazione americana no, perchè loro lo avranno mandato, sarà stato presente nei radar ecc. Mi rendo conto che il ragionamento è pedante per molti, ma mi sembra tutto sommato verosimile....o no?

  • #10

    Fire (giovedì, 03 febbraio 2011 16:28)

    Che vuoi che ci dica il cicap Marco! il modo in cui hanno abbandonato la dicussione relativa la loro associazione,senza riuscire a provare nessuna delle loro dichiarazioni e senza argomentare in maniera logica ed onesta la dice lunga.

  • #11

    Matthew (giovedì, 03 febbraio 2011 16:37)

    Penso che Scettico non abbia tutti i torti...
    Alla fine dei conti potrebbe anche trattarsi di qualche genere di prototipo sperimentale con sistema di propulsione alternativo...
    Poi aggiungiamoci una cosa, avevano delle luci lampeggianti... Io non so voi, ma a me che abito nei pressi di un aereo porto, ricordano MOLTO quelle intermittenze degli aerei in volo... Vuoi che siano luci all'infrarosso...
    Poi è il mio pensiero, tanto di cappello all'analisi.

    L'unica cosa certa è: "What tha fuck?? Holy shit!" x30volte.

  • #12

    Dario (giovedì, 03 febbraio 2011 16:53)

    Infatti... mi chiedo perchè gli americani mettano la parola fuck ogni 3 secondi in tutte le frasi. E' tutto un fiorire di fuck... e che cazz... :P

  • #13

    Marco V (giovedì, 03 febbraio 2011 17:03)

    Infatti Scettico, non siamo per forza obbligati a pensare agli alieni. Possono essere anche i militari.
    La mia soddisfazione riguarda il fatto che finalmente non ci troviamo davanti al solito simpaticone che realizza un fake per propinarlo poi su internet ad una massa di creduloni.
    Perlomeno questo qui col "fuck sempre in bocca" ha davvero filmato qualcosa. Non si è inventato niente...è già un passo in avanti
    :)

  • #14

    charlie (giovedì, 03 febbraio 2011 21:19)

    Penso che se mi trovassi con qualcosa del genere davanti i "fuck" sarebbero molti, forse questo particolare lo rende più reale, emotivamente lo si può capire. Ottime osservazioni ragazzi.

  • #15

    lorenzov (venerdì, 04 febbraio 2011 07:16)

    Ciao a Tutti.
    Complimenti a Massimiliano per l'analisi spero sia sempre disponibile per fare un po' di chiarezza su base scientifica.
    Marco V e Scettico: prendo atto che vi intendete di aeronautica e anch'io ne "mastico" un po' infatti da sempre il mio hobby e' l'aeromodellismo ben inteso praticato piu' sull'aerodinamica che sul volo fine a se stesso.
    Per quanto riguarda F 117 non dimentichiamo che e' stato impiegato nella guerra del Golfo risalente a ormai un ventennio e chissa' a quanto tempo prima risale il progetto, la sperimentazione ecc.
    Quindi gli oggetti osservati, come dice Scettico, possono benissimo essere
    di origine umana e forse la tecnologia e' gia' oltre gli stealth ma il dubbio rimane non fosse altro che per carenza di certezza.
    Ciao e buona giornata a Tutti Voi.

  • #16

    Antetempo (venerdì, 04 febbraio 2011 14:57)

    Vorrei mostrarvi questo video
    http://www.youtube.com/watch?v=Z9TyH8ryWfI
    vi dimostra come si possa "creare" lo stesso effetto del video di Gerusalemme.

    Ora immaginate un buon vecchio "plotter" collegateci un po' di lampadine a led che puntano lo schermo, disegnate traiettorie geometriche... sul pc..

    ed ecco fatto!!!!!!!! UFO!!!
    non dico che gli ufo non esistano, ci sono troppe contraddizioni storiche e dichiarazioni pubbliche di gente molto potente nel mondo, ma non ci beviamo tutto please.

  • #17

    Insider (venerdì, 04 febbraio 2011 19:46)

    @Antetempo

    Il video in questione è stato realizzato da Paolo Attivissimo qualche giorno fa, esempio calzante di come possa essere emulato il fake del terzo video. Ma non ha niente a che fare con quanto ripreso in Virginia, è qualcosa di reale la cui natura è da chiarire, come si è tentato di fare con il prezioso contributo di Benvenuti.

  • #18

    Iknwoit (domenica, 27 febbraio 2011 19:05)

    Non volendo mettere in discussione l'ottima analisi fatta da Massimiliano Benvenuti, vorrei porre l'attenzione sul canale di chi ha postato il video, GhostKnight81. Due ragazzi che cercano di filmare i fantasmi o quantomeno eventi paranormali. Niente da ridire su quest'attività. Ma nei loro video spesso capita un qualcosa di apparentemente paranormale. "Troppo spesso". Sono attendibili quindi o ci troviamo di fronte a due bravi "videomakers?".