You Tube Generation, quando l'ufo in video fa notizia

Alla luce degli ultimi episodi ufologici cerchiamo di analizzare il fenomeno della You Tube Generation in merito agli avvistamenti Ufo. La possibilità di poter condividere video e testimonianze con il popolare aggregatore di video ha aperto un mondo nuovo e dato la possibilità a tutti di mostrare i loro filmati misteriosi. Ma allo stesso tempo ha fornito un'arma in più agli scettici: dimostrare che i casi che fanno notizia spesso sono bufale clamorose. Ripassiamo i casi ufo più famosi, che partiti in sordina da You Tube hanno fatto il giro del mondo, e vediamo come si sono risolti.
Qualcuno ha resistito alla prova dei fatti?

Agosto 2007: L'ufo di Haiti invade la rete.

 

Quando il video dell'Ufo di Haiti ha cominciato a viaggiare su Internet i primi commenti erano entusiastici. Riprese sicure, elevata qualità e coerenza dei dettagli. Ad un primo sguardo il video sembrava perfetto.
Forse troppo, ed ecco che cominciavano a sorgere i primi dubbi: l'espressione di stupore molto contenuta dell'operatore, la sua capacità di tenere la mano ferma e non muoversi neanche quando l'oggetto gli passa sopra, e una perfetta centratura nell'obbiettivo. Poi le analisi passavano al lato puramente tecnico ed ecco che venivano alla luce errori clamorosi. Il primo è il suono dell'ufo che è più simile al rombo di un aereo che ai rumori riscontrati negli avvistamenti, e poi le palme, identiche fra loro e clonate da un software di computer grafica chiamato Vue 6 Infinite. Particolari inconciliabili con un filmato originale, che demolivano tutte le certezze prima conquistate. Ennesimo falso dunque, figlio di youtube e della mania dilagante della computer grafica accessibile a tutti, che riesce a eccellere anche in versioni non professionali. Non è ancora accertato chi siano gli autori del filmato e se la cosa sia collegata a qualche campagna pubblicitaria occulta, nonostante alcuni abbiamo intravisto nell'ufo, una coppia dei dischi volanti di Halo, la saga del videogioco fantasy giunta al suo terzo capitolo, prossimo all'uscita.

Dicembre 2009: Ufo triangolare a Mosca

 

Una piramide, un triangolo, un velivolo immenso vola sopra Mosca.  I media della Russia impazziscono e mandano il video apparso su You Tube in continuanzione.

per giorni Internet e reti televisive trasmettono immagini di uno strano oggetto a forma triangolare che vaga sulla riva sinistra del fiume Moscova, proprio vicino al complesso governativo del Cremlino, sulla Rossa.

Ovviamente, si scatena la solita guerra di opinioni. Per gli scettici, si tratta di uno dei tanti palloni meteorologici o sonde atmosferiche, create per tentare di gestire il clima locale. Oppure un abile trucco di un pezzo di carta attacato ad un finestrino che in prospettiva sembra muoversi grazie ad un'abile trucco di ripresa. Per altri invece, è un prototipo militare segreto ed la mancanza di commento da parte delle autorità locali (a dir la verità, la procedura standard in tali casi) è un'ulteriore prova della presenza di un'operazione d'insabbiamento. Decisamente più fake che reale avvistamento.

 

Aprile 2010: Ufo inseguito da due caccia della Raf nelle prima pagine dei giornali mondiali

 

Quando arrivò in rete furono fuochi d'artificio: "si tratta di uno dei migliori filmati che io abbia mai visto", riferiva al Sun un ex consulente del ministero della Difesa, esperto di 'dischi volanti', Nick Pope. Corriere e Repubblica, di solito impermeabili a qualsiasi notizia ufo, mettevano il video in evidenza nelle loro edizioni on line. Esperti veri ed improvvisati riferivano sulla bontà del filmato. Poi la doccia fredda.

Spunta un elenco di motivi che smorzano gli entusiasmi:

 

  • Gli aerei sono abbastanza lontani, risultano sfuocati leggermente, in modo compatibile con la loro posizione,  mentre l'oggetto è perfettamente messo a fuoco.
  • La durata della ripresa è sospetta, solo 30 secondi, che si esauriscono sul più bello e cioè quello che dovrebbe essere l'incontro tra i velivoli e l'Ufo.
  • Manca un rumore di fondo dei caccia, che invece dovrebbe sentirsi molto chiaramente vista la modesta distanza con l'operatore.
  • I caccia ad una prima analisi sembrano inglesi, ma sono ( probabilmente ) due F-18 "Hornet".
  • L'operatore muove la telecamere senza far comparire mai i caccia e l'ufo nella stessa inquadratura.
  • E ultimo, ma non meno importante, i due camion usati nel filmato sono stati presi da modellini 3d presenti in rete, della The3dstudio.com.

Quindi il responso, ammesso anche dagli autori del video: è un'animazione CGI.

 

Agosto 2010: Misterioso velivolo solca i cieli di Treviglio

 

Arriviamo a un video di casa nostra: Cosa vola nei cieli di Treviglio (Bergamo)? La domanda sorge spontanea dopo l'avvistamento di un presunto UFO da parte di Giuseppe Garofalo, 41enne, assistente sanitario e attivo ricercatore del nucleo S.I.R.I.O (Studio investigativo ricerca indipendente operativa). Giovedì 29 Luglio, poco dopo le 19, l’uomo ha visto e ripreso con la telecamera, per quasi tre minuti e in compagnia di altre persone, le evoluzioni di un misterioso aeromobile. L'avvistamento non è frutto di manipolazione digitale, resta da vedere cosa sia realmente l'oggetto che solca i cieli lombardi.

Settembre 2010, video ufo finisce nei media australiani

 

Un videotape girato da un testimone australiano finisce in tv, tra le notizie di rilievo dell'emisfero australe. Il filmato datato 12 settembre 2010 a prima vista mostra due luci ferme nella costa. Tuttavia l'avvistamento si concentra su due oggetti scuri che volano sopra il mare. In realtà le immagini sono mosse, la mano dell'operatore non è quella di un professionista e si vede. L'emittente australiana monta un servizio di svariati minuti, intervistando alcuni testimoni, e dando risalto al fenomeno. Il video non è stato contestato.

La lista potrebbe continuare, ma l'elenco era solo un modo per cercare di analizzare quanto la nostra percezione si sia modificata con i filmati in rete. Apertura e democrazia, ma anche possibilità di truffa e raggiro. Come sempre il mezzo non è il fine, dipende da come si utilizza. A questo punto tirando le somme tutto ciò ha giovato all'ufologia?

Scrivi commento

Commenti: 15
  • #1

    Marco V (mercoledì, 02 febbraio 2011 14:10)

    Redazione di Ufoonline qui la colpa è dei giornalisti.
    Esiste un principio inviolabile della professione: la VERIFICA delle informazioni.

    Purtroppo questi pescano un video su Youtube e invece di darlo in mano a qualche specialista che possa testarne l'autenticità (e ci vuole poco se uno è bravo, insider ed altri ce lo hanno dimostrato nell'articolo precedente riguardo all'Ufo su Gerusalemme) lo sbattono subito sui telegiornali, montando servizi tanto sensazionalistici quanto ridicoli e inutili.
    Dopo pochi giorni ovviamente la bufala viene fuori, ma nel frattempo non se ne parla più. E loro si guardano bene dal fare un servizio riparatorio in cui ammettono di essere stati quantomeno poco professionali.

    Studio Aperto in questo può dare veramente lezioni a tutto il mondo

  • #2

    saturn_3 (mercoledì, 02 febbraio 2011 15:27)

    Aggiungerei che ogni qualvolta Studio Aperto o qualsiasi altra rete tv manda in onda un servizio sugli UFO, compaiono i soliti fake come ad esempio il filmato di Haiti. Questo ovviamente fa sorridere gli scettici che sanno benissimo che quel video è stato già bollato come falso da un bel po' di tempo....

  • #3

    Marco V (mercoledì, 02 febbraio 2011 15:38)

    Saturn te lo ricordi quel filmato di un ufo che volava mi pare su un lago, comunque al nord, e che la redazione lo aveva ricevuto insieme ad un biglietto con su scritto "Ho paura!". Avevano fatto un servizio ridicolo con la musichetta inquietante sotto...
    :)

    Qualcuno su youtube c'aveva fatto la parodia, non riesco più a trovarlo, ma era fantastico, da pisciarsi addosso per le risate...

  • #4

    saturn_3 (mercoledì, 02 febbraio 2011 15:56)

    Forse ti riferisci al video di Pordenone?

  • #5

    Marco V (mercoledì, 02 febbraio 2011 16:01)

    Non mi ricordo bene, maledizione...sono passati almeno un paio di anni...

  • #6

    Daniele (mercoledì, 02 febbraio 2011 16:39)

    Si,si ragazzi è quello di Pordenone che vola raso al fiume.bel fake! ma anche quello di NY ripreso dall'elicottero???

  • #7

    saturn_3 (mercoledì, 02 febbraio 2011 16:47)

    Quello delle torri gemelle è stato il primo della lunga serie...

  • #8

    Marco V (mercoledì, 02 febbraio 2011 17:39)

    Che cialtroni...ahahah...

  • #9

    LORENZO M. (mercoledì, 02 febbraio 2011 20:18)

    Si vabbè studio aperto e in generale italia uno,c'è la di vizio di rimandare i fake ma a me me ne frega il giusto,l'importnate è che parlino di casi interessanti e genuini,poi se nel mentre ci fanno rivedere l'ufo di haiti per fare un esempio pace,cioè non la vedo tutta questa tragedia.E' anche vero però che così danno agli scettici,sempre attenti ai punti deboli del "nemico",un motivo in più per screditare l'ufologia per cui mi sento di fare un appello sincero:
    "studio aperto,per quanto tu sia un telegiornale insulso,prova a mandare un servizio sugli U.F.O decente,tipo quegli speciali che avete fatto questa estate,e senza i maledetti fake che scorrono,ok?"
    Speriamo che abbiano recepito la mia richiesta XD

  • #10

    *IraTenax* (mercoledì, 02 febbraio 2011 21:40)

    Comunque sia, tutto questo scalpore suscitato dal recente filmato di gerusalemme e il relativo bollamento come falso, mi ha creato una sorta di rigetto al fenomeno. Si trovano troppi, ma troppi falsi in giro e questo scredita molto l'ufologia e tende a far allontanare anche chi ne è amatorialmente appassionato. "Mistero" con tutta la sua cricca di geni contribuisce a far allontanare le persone inoltre mi sembra che filmati definiti non falsi ce ne sono veramente pochi.
    Proporrei a questo fantastico sito di realizzare una discussione o un'aerea dedicata solo ai filmati ad oggi ritenuti davvero attendibili ai quali nessuno ha potuto dare una giustificazione umana in modo tale da poter avere un database utile sia per chi già è un pò navigato sia al neofita che potrebbe cadere facilmente in tranelli. Che ne pensate?

  • #11

    lorenzov (mercoledì, 02 febbraio 2011 23:48)

    Ciao a Tutti
    Sono in accordo con tutti Voi infatti non reputo opportuno che vengano resi di pubblico dominio filmati e testimonianze senza che vengano testati di veridicita' o, quantomeno, di attendibilita'.
    A Ira Tenax ricordo che il presente sito non puo' fare da filtro per dedicare discussione su filmati attendibili poiche' dovrebbe, la Redazione, lavorare su una massa enorme di testimonianze e non potrebbe naturalmente dare un giudizio su qualsivoglia di esse: non e' nella natura del sito dare giudizi ma solo (e non e' poco) mettere in contatto innumerevoli individui che si ritrovano come in un club per scambiarsi opinioni senza peraltro conoscersi fisicamente ma legandosi in amicizia col pensiero che, e' risaputo, non e' soggetto a legami fisici e spazio-temporali.
    E' chiaro che le trasmissioni televisive sono plasmate per l' odience finalizzata al lucro e la fonte di informazione certa non esiste in quanto
    dobbiamo accettare o non accettare quanto ci viene propinato e menomale possiamo ancora fare questa scelta.
    ciao a Tutti.

  • #12

    *IraTenax* (giovedì, 03 febbraio 2011 00:50)

    Mah... sul sito C'è già l'area multimedia quindi non vedo il problema se si espande inserendo una categoria video "i più attendibili" senza per questo giudicarli. comunque è un'idea.

  • #13

    Fire (giovedì, 03 febbraio 2011 13:36)

    Mi piace l'idea di IraTenax

  • #14

    *IraTenax* (venerdì, 04 febbraio 2011 21:15)

    grazie Fire, penso che come ne discutiamo in questi articoli e riusciamo a smascherarne e a validarne alcuni grazie anche ai nostri attenti colleghi lettori, si potrebbe facilmente realizzare un database consultabile che non abbia la pretesa di dare la sentenza di cassazione, ma solo la possibilità di documentarsi... alla fine ognuno l'idea se la fa da se.
    Facciamo una raccolta firme per la realizzazione! :D

  • #15

    Fire (domenica, 06 febbraio 2011 15:28)

    Io ci sto!