Keplero scopre un mini sistema solare con 6 piccoli pianeti

Keplero, l'osservatorio spaziale della Nasa progettato per dare la caccia ai pianeti simili alla Terra, ha individuato nel gennaio del 2010 i suoi primi 5 pianeti esterni al sistema solare. I pianeti, battezzati Kepler 4b, 5b, 6b, 7b e 8b, sono tutti giganti gassosi con una massa compresa fra quella dei nostri pianeti giganti, Nettuno e Giove. Lo riporta in una nota ufficiale la Nasa.

I nuovi mondi orbitano tutti intorno a stelle piu' grandi e piu' calde del Sole e appartengono alla categoria dei ''Giove caldi'', dall'enorme massa e dalle temperature infernali, dai 1.200 ai 1.600 gradi centigradi, simili a quelle della lava e dunque assolutamente inospitali per la vita.

"La scoperta dei 6 pianeti che ruotano attorno alla stella Kepler-11 "é la più grande scoperta fatta sui pianeti esterni al Sistema solare dal 1995": secondo il coordinatore della ricerca pubblicata su Nature, Jack Lissauer, del centro di ricerche Amer della Nasa.

"Dei sei pianeti trovati uno assomiglia per dimensioni ai nostri Nettuno o Urano, ma tre dei cinque con massa assai inferiore hanno caratteristiche che non troviamo in alcun modo nel nostro sistema solare", ha detto Jonathan Fortney, astrofisico alla UCSC che ha guidato il gruppo di astronomi in questa ricerca e ha pubblicato i risultati sulla rivista Nature. Il telescopio Kepler mette in luce la presenza di pianeti attorno a una stella rilevando l'abbassamento di luminosità che questi producono quando passano davanti ad essa e l'ammontare di riduzione della quantità di luce risulta proporzionale alle dimensioni dell'oggetto

in questione. E il tempo che trascorre tra una riduzione e l'altra racconta agli scienziati il periodo di rivoluzione del pianeta. Ma per determinare la massa dei pianeti gli astronomi hanno studiato le piccole variazioni che ciascuno di essi presenta nei periodi orbitali, variazioni che possono essere più o meno vistose a secondo della massa del pianeta con cui interagisce.

 

La densità dei pianeti (derivata dalla massa e dal raggio), invece, fornisce indizi sulla loro composizione. Secondo i ricercatori tutti e sei i pianeti hanno una densità inferiore a quella della Terra e sembra che due possano essere composti da acqua con una possibile atmosfera di idrogeno ed elio. Gli altri invece, potrebbero essere formati solo da idrogeno ed elio. Fino ad oggi la massa dei pianeti veniva valutata in base ai piccoli movimenti che essi provocavano sulla stella madre. Ma in questo caso il sistema solare di Kepler-11, questo il nome che gli è stato dato dagli astronomi, è troppo lontano da noi e i pianeti sono troppo piccoli per osservare tali variabili. Dunque si è scelta l'innovativa strada di studiare la massa dei pianeti osservando le interazioni che si fanno l'un l'altro. L'insieme di queste scoperte dunque, è davvero importante e può riservare ancora molte sorprese. "Non si può escludere che in esso esistano altri pianeti che potrebbero non essere transitati davanti alla stella nel periodo in cui il telescopio l'ha osservata", ha sottolineato l'esperto di pianeti extrasolari Raffaele Gratton, dell'osservatorio di Padova dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf).

Margherita Hack: scoperta importante.

 

E' una scoperta importante e molto interessante perché sappiamo molto poco su altri sistemi solari con pianeti relativamente piccoli, dalle dimensioni simili a quelle della Terra": così l'astrofisica Margherita Hack ha commentato la scoperta del nuovo sistema solare dal telescopio Kepler della Nasa e al quale Nature dedica la copertina. "Finora - ha osservato Hack - conosciamo molti pianeti extrasolari, ma scarseggiano le scoperte di pianeti simili alla Terra. Questo accade perché i pianeti che hanno dimensioni simili alla Terra sono piccoli e più difficili da scoprire. E' molto interessante che questo sistema solare sia relativamente simile al nostro". Tuttavia, ha aggiunto, la somiglianza vale soltanto per le dimensioni perché cinque dei sei pianeti orbitano molto vicino alla loro stella.

"Poiché quest'ultima é simile al Sole, i pianeti - ha aggiunto Hack - sono sicuramente troppo caldi per permettere l'esistenza di forme di vita". Per potersi sviluppare, ha rilevato l'esperta, "la vita richiede molecole stabili, anche se molto diverse da quelle che sono alla base della vita come la conosciamo sulla Terra: sono necessarie molecole complesse, ma queste vengono dissociate dalla temperatura troppo alta". Nello spazio, ha detto ancora, "andiamo a cercare una chimica della vita simile alla nostra perché gli elementi che la costituiscono sono i più diffusi nell'universo, come carbonio, acqua e ossigeno. "Il che - ha concluso Hack - non significa che la vita non possa avere caratteristiche diverse da quelle che conosciamo. Abbiamo visto che possono esistere batteri che si nutrono di arsenico e non possiamo escludere che forme di vita molto semplici possano essere molto diverse".

Scrivi commento

Commenti: 35
  • #1

    Marco V (mercoledì, 02 febbraio 2011 19:51)

    Era da oggi che aspettavo questa notizia. Avevo sentito su Tg Leonardo che la Nasa avrebbe annunciato qualcosa di importante su nuovi pianeti Extrasolari.
    Speriamo che arrivino presto altre novità...

  • #2

    lorenzov (mercoledì, 02 febbraio 2011 20:21)

    Ciao Marco V la notizia mi e' giunta inaspettata e l' ho avuta da questo sito.
    Cio' la dice lunga sulla tempestivita' dell' informazione.
    Una notizia cosi' importante sarebbe dovuta essere in prima pagina su ogni supporto d' informazione, cartaceo e non.
    Aspetto approfondimenti.
    Ciao e buonanotte

  • #3

    Marco V (mercoledì, 02 febbraio 2011 21:17)

    Lo so lorenzov, in parte hai ragione.
    Il fatto è che in questi giorni stanno accadendo cose molto importanti sia a livello internazionale, che a livello nazionale. Inevitabilmente queste notizie come queste diventano secondarie...e passano per lo più solo su programmi e riviste specializzate. Io infatti l'ho sentita su Tg Leonardo alle 14:50.

  • #4

    lorenzov (mercoledì, 02 febbraio 2011 23:20)

    Ciao Marco V:
    sono consapevole che ci sono priorita' e secondarieta' e terz......
    ma quando abbiamo un terzo del tempo di erogazione di medialita' occupato dal "grande fratello" e non vi e' spazio per l'informazione vera su tutto quanto e' "riportabile" e quando una morte "strana" viene medializzata per fare odience onde attirare l' attenzione del pubblico per aumentare
    l'importo degli spots pubblicitari allora mi chiedo perche' devo rovistare nel vuoto: io non ho mai saputo dell'esistenza di tg Leonardo e chissa' quante fonti d'informazione mi sono sconosciute!
    Ciao Marco V buona notte e buona giornata nel Tuo domani.

  • #5

    Marco V (mercoledì, 02 febbraio 2011 23:49)

    Come darti torto. La nostra televisione è alla frutta, ma per fortuna non esiste solo quella.
    :)
    buona notte anche a te.

  • #6

    lorenzov (giovedì, 03 febbraio 2011 00:03)

    Ciao Marco V: non esiste solo la televisione o la frutta?
    A parte la battuta Ti ricordo quanto ho asserito nei miei precedenti interventi sui molteplici argomenti portati in discussione dalla Redazione,
    interventi che sono sintomatici del mio pensiero sprezzante sull'informazione e sulla non-informazione e quindi ribadisco una volta di piu' il concetto sintetizzandolo in quella ermetica e incontrovertibile espressione che diede Ungaretti (il filosofo/poeta) quando nel 1917, in trincea durante la prima guerra mondiale o, ultima (per noi italiani) guerra d'indipendenza considero' la propria esistenza e quella del genere umano con queste poche parole: si sta come d'autunno le foglie sugli alberi.
    Buonanotte, a domani.

  • #7

    Marco V (giovedì, 03 febbraio 2011 00:04)

    Saggia citazione!

  • #8

    Silvano (giovedì, 03 febbraio 2011 05:53)

    "si sta come d'autunno le foglie sugli alberi"

    Ungaretti aveva dimenticato che le foglie sono prive di Spirito
    per cui mentre il nostro corpo è fragile come le foglie e le segue
    nel loro destino, il nostro Spirito è atteso da un mondo che ha
    dell'Eternità! Provare a crederci . . . e già il trapasso è più soffice!

  • #9

    lorenzov (giovedì, 03 febbraio 2011 08:24)

    Grazie Silvano ma io mi riferivo alla materialita' e alla sua caducita'.
    La Fede e' l'unica cosa (immateriale) cui ci si puo' aggrappare nei momenti difficili e in quello, ultimo, supremo.
    Nessuno e' immortale, sempre in senso materiale, cio' che rimane e' il ricordo che va scemando col trascorrere del tempo il quale e' galantuomo e tutto appiana.
    Lo Spirito si invola e l'Anima viene restituita.
    Ricordiamoci che le tombe servono ai vivi! Foscolo docet.
    Ciao a tutti e sursum corda.

  • #10

    Davide L (giovedì, 03 febbraio 2011 10:32)

    Fa piacere leggere le dichiarazioni della Hack, finalmente cenni di apertura sulla possibilità che la vita possa nascere e svilupparsi con "chimiche" diverse dalla nostra.

  • #11

    Silvano (giovedì, 03 febbraio 2011 10:45)

    Replica a Lorenzo che dice:

    "io mi riferivo alla materialita' e alla sua caducita'"

    Se il chicco di grano non cade a terra e non marcisce, non
    potrà mai nascere una nuova pianta rigogliosa, con l'aiuto
    della luce, il tepore del sole, la natura che è miracolosa in quanto
    l'uomo non riesce a riprodurre un solo chicco di grano! La materialità
    ha una vita ed un suo destino ben preciso e definito, mentre lo
    Spirito, fecondato dalla Fede, è artefice della nostra esistenza
    terrena, ma è destinato ad una vita infinita che è quella Eterna
    (evidentemente sbaglia chi crede di essere immortale e pensa di
    rimanere sulla terra).

    Poi tu dici:
    "La Fede é l'unica cosa (immateriale) cui ci si puo' aggrappare
    nei momenti difficili e in quello, ultimo, supremo."

    La Fede, come qualsiasi sentimento, è immateriale ma viene fortificata dallo
    Spirito! Non è esatto pensare che normalmente serve per i momenti difficili o supremi!

    Colui che la trova riesce a conviverci e si lascia guidare da Fede e Spirito
    sempre, per tutta la vita! E' come avere una marcia in più e non una palla
    al piede!

    La Vita acquista tutto un altro valore che parla di Eternità prima di
    scendere nelle tombe!

    Chi ha Fede riesce ad assaporare la futura Eternità fin da ora! Il Foscolo
    "docet" se noi vivi lo sappiamo comprendere riflettendo nella sua
    affermazione che le tombe non devono farci paura!

    Ti invio auguri e saluti carissimi!




  • #12

    RetiredAFB (giovedì, 03 febbraio 2011 10:59)

    Ehh caro Davide,prima che la Hack si esponga,deve davvero reincarnarsi in qualcos'altro...infatti,se noti bene alla fine,lei dice"non possiamo escludere che forme di vita MOLTO SEMPLICI possano essere molto diverse".
    Ma in ogni caso,Hack o meno,questa è una delle scoperte più importanti che siano state fatte dalla scienza!
    Vi rendete conto che fino al 1995 la sola esistenza di pianeti extrasolari era considerata fantascienza?Mentre oggi ne conoscono più di 500 e stanno monitorando 150000 stelle solo nella nostra galassia...la possibilità di ritrovare altrove un sistema solare come il nostro,la dice lunga,assai lunga...mi sembra che ci sia una grande convergenza,da più parti ed in maniere diverse,a seconda dei linguaggi propri con cui ci si esprime in diverse discipline,verso un punto nodale:la conferma(prossima ventura)di esistenza di altra vita intelligente oltre la nostra.
    Lorenzov,non sai quanto mi trovi d'accordo con le tue opinioni:stamattina leggevo Repubblica,e questa fondamentale scoperta è stata relegata a pagina 39!!!Ma ci rendiamo conto?Antipasto e primo:puttane e tensioni internazionali;come secondo,vi proponiamo scandali su morti inspiegabili e gossip vari.Il dolce è lo sport,e come ammazzacaffè la notiziuola...che miseria,questa italietta!

  • #13

    lorenzov (giovedì, 03 febbraio 2011 11:36)

    Ciao Retired e ciao Silvano.
    Sono lieto che Tu Retired la pensi come me sulla pochezza dell'informazione che ci viene propinata e anche quella poca viene manipolata e adattata all' uopo. Facendomi "del male" seguo il tg di Fede
    e quello di Mentana e traggo conclusioni confrontando le notizie e i commenti dei conduttori: sono diametralmeente opposti e, usando una frase che mi e' cara affermo che c'e' da scoppiare a ridere dal piangere e viceversa.
    Per Silvano: sono in sintonia con Te pero' bisognerebbe oltre ad alimentare la Fede far si che gli individui non la considerino infusa per merito o per chiamata: non credi che il momento migliore per uno Spirito umano sia quello della conversione? ricorderai sicuramente il filo conduttore dei Promessi Sposi e, senza dilungarmi troppo, ricorderai cosa successe in quella famosa notte al castello dell'Innominato.
    L'esile Lucia che rimuovendo il timore pronuncia quella frase rivolta al suo carceriere: "Dio perdona molte cose per un atto di misericordia" scuotendolo in tutto il suo spregevole essere infondendo in lui, dopo un amarissimo travaglio interiore la consapevolezza del Disegno Divino.

    Sono convinto che la luce si apprezza di piu' dopo il buio e che purtroppo anche il male e' necessario per valorizzare il bene e quindi il bene stesso, per paradosso, ne ha bisogno.
    Siamo quindi costantemente in balia dell' eterno conflitto tra bene e male e possiamo solo tentare di districarci dal roveto della nostra esistenza: la solidarieta' e' un valido strumento generato dall'altruismo e la Fede ne e' veicolo.
    Ciao a Tutti.

  • #14

    Marco V (giovedì, 03 febbraio 2011 12:56)

    Lorenzov, senza offesa, solo per stemperare...ma ti è venuta una crisi mistica??
    :)

  • #15

    Silvia (giovedì, 03 febbraio 2011 13:37)

    Segnalo che la scoperta dei pianetini è in prima pagina su corriere di oggi e sulla stampa. I giornali tradizionali si sono svegliati in ritardo, ma almeno hanno segnalato la cosa. Ciao

  • #16

    Insider (giovedì, 03 febbraio 2011 16:16)

    #@Silvia
    Era pubblicata fin da ieri sul sito dell'ANSA, nella homepage. ;-)))

  • #17

    Silvia (giovedì, 03 febbraio 2011 16:17)

    Insider... ho detto giornali tradizionali...l'ansa è un'agenzia di stampa :P

  • #18

    Insider (giovedì, 03 febbraio 2011 16:42)

    Certo ^-^

  • #19

    Padano vero (giovedì, 03 febbraio 2011 16:54)

    Alla fine a noi questi annunci cosa cambiano? è sempre la stessa solfa però di concreto nulla..vivivamo come prima..che noia...

  • #20

    Marco V (giovedì, 03 febbraio 2011 17:05)

    Padano vero che ti aspetti?? Che la Nasa venga ad abbassarti le tasse o a trovarti un lavoro??
    :)

  • #21

    giovanni (giovedì, 03 febbraio 2011 17:12)

    Siamo ben poca cosa su questa piccola nave spaziale che si chiama terra.Non mi sbaglio se affermo : vi sono altre civiltà piu' avanzate che un giorno o l'altro ci contatteranno. Colgo l'occasione per salutare Margherita Hack della quale ebbi il piacere di consultare ,in tempo passato ,la sua bella rivista

  • #22

    Padano vero (giovedì, 03 febbraio 2011 17:20)

    Per trovarmi il lavoro non occorre, esercito già nella ricca varese.
    Mi aspetto un annuncio un pò più pepato, tipo abbiamo trovato un pianeta con acqua allo stato liquido, qualche vermetto...insomma una cosa più eclatante...tipo il federalismo...

  • #23

    Marco V (giovedì, 03 febbraio 2011 17:45)

    Mi sa tanto che è più facile che rintraccino un venusiano, che che possa passare il federalismo
    :)

  • #24

    lorenzov (giovedì, 03 febbraio 2011 21:39)

    Ciao MarcoV: la mia non e' crisi mistica ma solo la risposta a Silvano che mi esorta a considerare quanto di spirituale e' riposto nella materialita' della natura umana. Il misticismo e' ben poca cosa quando si considera il TUTTO inteso come Disegno Divino e questa considerazione si eleva alla contemplazione di tutto cio' che di immateriale ci riguarda.
    Mi rivolgo a Te come a tutti coloro che mi leggeranno invitandoTi/Li a guardare entro se stessi e domandarsi: cosa e' il pensiero? cosa e' la mente? cosa e' l'idea? perche' siamo unici ed esistiamo una e solo una volta?
    Quando dobbiamo prendere una decisione cosa e' che ci spinge verso una o l'altra alternativa? forse l'esperienza quale bagaglio di vita vissuta o bagaglio ancestrale di vite passate come materialita' ma sempre presenti
    nella memoria della natura?
    E' nel nostro Spirito l'anelito di elevarsi a miglior condizione: ottenere benessere economico e potere nella materialita' ma cio' e' ben poca cosa a confronto del benessere interiore.
    Siamo purtroppo legati alla materialita' poiche' ne siamo immersi o meglio impantanati a partire dal non trovare parcheggio!!!
    Disse bene il Giusti nella sua Preghiera: "all'Anima che anela di ricovrarTi in braccio rompi o Signor il laccio che Le impedisce il vol."
    Mi rivolgo qui a Te amico Silvano.
    Ciao a tutti.

  • #25

    Silvano (venerdì, 04 febbraio 2011 00:56)

    Per Lorenzo

    Quando sarà giunta l'ora sia fatta la Sua e non la mia volontà!
    Silvano

  • #26

    kim (sabato, 05 febbraio 2011 21:12)

    sono allibito con questo tran tran di notizie di pianeti fatto dalla comunita' scientifica,ci prendono in girooooo:i pianeti sono milioni altro ke 400,poi 1200 poi 1500,andate al quel paese,fintanto ke avremo la cupola del petrolio nel mondo nn sapremo la verita o almeno con il contagocce...

  • #27

    Vita M (domenica, 06 febbraio 2011 00:31)

    Kim dagli il tempo di scoprirli e catalogarli!!!

  • #28

    Alessandro (lunedì, 22 ottobre 2012 15:06)

    X0 XD ogni giorno ne trovano sempre una diversa anche se questa un po ci ceredo risp alle altre

  • #29

    wróżka (lunedì, 28 novembre 2016)

    zagasając

  • #30

    tarot (lunedì, 28 novembre 2016 15:13)

    zapóźnić

  • #31

    psychics text (lunedì, 28 novembre 2016 23:11)

    aggregate

  • #32

    psychic reading (martedì, 29 novembre 2016 00:11)

    chop

  • #33

    Tutaj (martedì, 29 novembre 2016 14:09)

    palatynat

  • #34

    sex telefon (martedì, 29 novembre 2016 15:28)

    nieupitymi

  • #35

    sex tel (martedì, 29 novembre 2016 17:32)

    rezonacyjny