Misteriosa moria di uccelli negli Stati Uniti e in Svezia

Piovono uccelli direbbe qualcuno! Mentre e' ancora lungi dall'essersi risolto il mistero della moria di uccelli negli Stati Uniti, dove ai circa tremila merli trovati esanimi nei giorni scorsi in Arkansas, da ieri se ne sono aggiunti ulteriori cinquecento in Louisiana, un analogo interrogativo tormenta adesso gli zoologi in Svezia. La notte scorsa a Falkoeping, 300 chilometri a sud-ovest di Stoccolma, una pattuglia della polizia municipale in normale servizio di ronda ha infatti rinvenuto decine di pennuti stecchiti o agonizzanti lungo una delle strade principali della cittadina. E non è finita, sempre in Arkansas, nella cittadina di Ozark, a “morire in massa” sono stati 100mila pesci, e tutti della specie Tamburo. Tutto ricorda The Core un film del 2003 diretto da Jon Amielh, che trattava di un'anomalia del campo elettromagnetico terrestre. Scopriamo cosa sta succedendo.

Partiamo dal principio: a partire dal 31 dicembre, per diverse ore, la piccola cittadina di Beebe  è stata colpita da una pioggia di merli, insoliti sono la diffusione del fenomeno (un’area ristretta di un miglio quardato) e la selettività delle “vittime”. I corpi ritrovati presentavano segni di traumi fisici, ciò ha portato all’ipotesi che un grande stormo sia stato colpito da grandine, fulmini o fuochi d’artificio, ma non si hanno conferme ufficiali di tale ipotesi.

 

Le autopsie hanno rilevato che i loro stomaci erano vuoti (e questo smentisce l’ipotesi dell’avvelenamento) e che la morte è precedente all’impatto al suolo. Il direttore del dipartimento di ornitologia della Cornell University ipotizza che i merli siano stati colti nel sonno da un tornado che li ha portati ad alta quota. Gli addetti alla rimozione dei corpi, non avendo informazioni certe sulla causa della morte, hanno preferito operare vestiti con tute di protezione ambientale rendendo la cittadina simile al set di un film di fantascienza.

Il secondo evento anomalo è iniziato il giorno precedente a Ozark, circa 200 chilometri ad ovest rispetto a Beebe, e proseguito nei giorni successivi; in questo caso le vittime di un inspiegabile moria sono stati i pesci del fiume Arkansas.
Per circa 30 chilometri attorno ad Ozark, le sponde del fiume sono ricoperte da migliaia di pesci morti appartenenti esclusivamente alla specie dei “pesci-tamburo”; tutte le altre specie sono state risparmiate da questa strage.
L’estrema selettività di queste morti farebbe escludere l’ipotesi inquinamento: un agente contaminante disperso nel fiume avrebbe colpito tutte le specie e non una sola.

Ma ecco la novità delle ultime ore, dopo l'Arkansas, la Svezia: come nello stato americano, anche nel sud-est del Paese scandinavo sono stati trovati decine di corvi morti misteriosamente nei dintorni della cittadina di Falkoeping, a un centinaio di chilometri da Goteborg, ha spiegato Christer Olofsson, della protezione civile locale, aggiungendo che i risultati delle analisi su alcuni uccelli si conosceranno entro un paio di giorni.

Naturalmente l'evento ha scatenato le ipotesi più fantasiose.

Armi elettromagnetiche che possono manipolare artificialmente il clima potrebbero essere le responsabili dell’enorme morìa secondo i sempreverdi complottisti. È accertato che oltre un decennio fa l’ U.S Military Industrial Complex era a conoscenza ed era direttamente coinvolto nel testare questa tecnologia.

Nel 1997 il Segretario alla Difesa William Cohen dichiarò che “Altri [terroristi] sono impegnati in una sorta di eco-terrorismo in grado di alterare il clima, provocare terremoti ed eruzioni vulcaniche attraverso l’uso di onde elettromagnetiche...Quindi c'è un numero notevole di menti che sono all’opera per trovare il modo di riversare il terrore su altre nazioni... È tutto vero, ecco perché dobbiamo intensificare i nostri sforzi [contro il terrorismo]”.

Il governo americano è stato ripetutamente scoperto a fare test illegali di armi biologiche sui cieli americani, che hanno mutilato e ucciso non solo animali ma anche umani. Ma i nuovi casi in Svezia ridipingono lo scenario, perchè l'Europa ha norme molto più severe in materia di test ed esperimenti scientifici su larga scala. E allora la domanda è: qual'è davvero la causa della morte di tutti questi animali, ed è possibile collegarla ad un cambiamento climatico o come dice qualcuno all'inversione della polarità terrestre.

Si attendono sviluppi.

Updates 07-01-2011

In Brasile, non meno di un quintale di sardine, ombrine e pesci gatto sono stati trovati morti ieri senza un motivo apparente, mentre le spiagge della penisola di Coromandel (Nuova Zelanda) sono state altrettanto misteriosamente ricoperte di pesci morti. Un funzionario del Dipartimento di Conservazione ha detto che i pesci sarebbero morti di fame a causa delle condizioni meteorologiche.

Updates 08-01-2011

Dopo Usa, Svezia e Brasile la moria di uccelli si sposta anche in Italia: l'inqiuentante fenomeno ha interessato Faenza (Ravenna) dove quasi 400 tortore, specie molto diffusa nella zona, sono state ritrovate morte sulla strada statale. Reperti sono stati spediti al centro zooprofilattico. Sono in corso esami virologici standard - ha precistato il dottor Frasnelli - e innanzitutto stiamo indagado su malattie riconosciute, epidemie e altre forse virali, che potrebbero essere la causa del fenomeno. Poi effettueremo esami tossicologici. "Non c'è da allarmarsi".Sarà anche vero ma sembra che negli Stati Uniti qualcuno che si è allarmato c'è davvero e la psicosi dilaga. Intanto in Italia Corriere e Tg1 approfondiscono a modo loro l'argomento. Sotto il video del principale Tg del paese.

Google Maps ha creato una mappa interattiva aggiornata in tempo reale sulla moria di animali nel globo.


Visualizza Mass Animal Deaths in una mappa di dimensioni maggiori

Scrivi commento

Commenti: 63
  • #1

    iDevid (mercoledì, 05 gennaio 2011 23:49)

    mi ricorda quel telefilm che andava in onda su italia uno un mesetto fa, dove in 2 minuti tutti andavano in trans e i corvi morivano, non ricordo come si chiama xD

  • #2

    idevis (giovedì, 06 gennaio 2011 00:48)

    FLASHFORWARD, E INFATTI SE GUARDI SUL SITO LORO NASCOSTO SI SPIEGA COME QUESTA E' UNA PUBBLICITA' E FANNO VEDERE I VIDEO DEL BACKSTAGE. INFORMATEVI PRIMA DI PARLARE. MEDITATE GENTE, MEDITATE.....

  • #3

    iride (giovedì, 06 gennaio 2011 01:11)

    Io sono di faenza e Faenza quello che succede qui non è meno inquietante. Sono morte molte tortorelle, so che indaga anche la guardia forestale...

  • #4

    Apocalisse (giovedì, 06 gennaio 2011 02:10)

    tutto torna nel messaggio del 2012:
    Massima attività solare,
    scioglimento dei ghiacciai,
    moria degli animali,
    tempesta elettromagnetica,
    cataclismi naturali.

    La fine è vicina.

  • #5

    anonimo (giovedì, 06 gennaio 2011 02:46)

    Che centrassero i campi elettromagnetici artificiali creati dagli UFO?

  • #6

    Mattias (giovedì, 06 gennaio 2011 03:20)

    La CNN parla rumori forti e improvvisi che possono aver indotto diverse centinaia di esemplari a spiccare il volo dai loro nidi ma l’evento rimane comunque singolare poiché è raro che un così alto numero di uccelli muoia per simili cause. Si tratta di un episodio insolito, e il fatto che si sia ripetuto in zone diverse del mondo nello stesso tempo crea molti interrogativi.

  • #7

    *IraTenax* (giovedì, 06 gennaio 2011 09:55)

    @Apocalisse e c'è in atto di nuovo anche la persecuzione dei cristiani... comincio a preoccuparmi!

  • #8

    frames (giovedì, 06 gennaio 2011 12:03)

    Nessuno però ha collegato questo fenomeno a quello visto sul film di Mel Gibson "Signs" dove si mostrava l'apparente e improvvisa caduta di un volatile adducendo la possibilità/certezza che lo stesso volatile fosse andato a sbattere contro un veivolo extraterrestre occultato.
    Non conosco personalmente i merli ma penso che come tutti gli altri volatili volino anche loro in gruppo non mescolandosi ad altri tipi di uccelli,magari non hanno potuto vedere il veivolo occultato sopravvenire e paf..nessuno ha potuto prendere il numero di targa.
    Per il fenomeno dei pesci (che ritengo personalmente molto più interessante) non saprei proprio avanzare un'ipotesi ....

  • #9

    pietro (giovedì, 06 gennaio 2011 14:04)

    domenica 12 dicembre 2010 sulla riva est del lago d'orta provincia di novara-V.C.O.sono morti almeno 350 pesci solo e soltanto della specie "persico"con questa modalità:i pesci provenivano dal fondo del lago venendo a banchi verso la riva si capovolgevano cercando di ritornare sott'acqua invano,è stata avvisata l'arpa provinciale di novara che è sopraggiunta nel posto e ha fatto del acqua.da allora non abbiamo più saputo niente.

  • #10

    Marco V (giovedì, 06 gennaio 2011 14:04)

    Grazie per averci fornito tutte queste nuove informazioni. Questo è un caso che andrebbe seguito con attenzione. Ci troviamo di fronte ad oggetti concreti che non possono essere trattati come abbagli, visioni, o frottole di qualche sparaballe.
    Qui ci sono migliaia di animali morti e qualcuno dovrà per forza di cose dare una spiegazione...sia che sia colpa dei militari, sia che ci sia dell'altro sotto...

  • #11

    Lorenzo (giovedì, 06 gennaio 2011 17:00)

    Ragazzi, la faccenda è interessante.
    Non muoiono tutti i presci e tutti gli uccelli; muoiono solo una razza di pesci ed una di uccelli. Cosa hanno di particolare questi animali in confronto ad altri e come si alimentano rispetto ad altri ?
    I pesci potrebbero aver ingerito una qualche alga che rientra nella loro dieta e questa può aver provocato la creazione di gas che ha funzionato come vescica natatoria, facendoli salire in superficie senza potersi immegere. Gli uccelli possono essere stati uccisi da veleni ingeriti tempo addietro che sono entrati in circolo e si sono accumulati fino a provocarne la morte; Magari erano in migrazione, quindi sono morti in molti.

  • #12

    Lorenzo (giovedì, 06 gennaio 2011 17:22)

    @frames
    Quella del velivolo invisibile non è nuova, certo che doveva essere bello grande.
    A parziale suffragio di quanto asserito da frames, si può ipotizzare la capacità di rendere maggiormente densa l'aria in accordo con esperimenti di maniploazione del clima, fino a darle una certa consistenza. Se uno stormo di uccelli in migrazione finisce a sbatterci dentro, potrebbe subire uno stordimento e, cadendo, potrebbe prendere un ulteriore botta a suolo... L'uccello, sbattendo la testa, morirebbe sul colpo, altrimenti potrebbe rimanere aginizzante.

  • #13

    Ulisse (giovedì, 06 gennaio 2011)

    Una morte di massa deve essere causata da un fenomeno di massa, sicuramente qualcosa di elettromagnetico, che influenza tutta la terra. Lasciate perdere gli ufo che secondo me non centrano nulla. Sono dinamiche del nostro pianeta...

  • #14

    Marco V (giovedì, 06 gennaio 2011 17:38)

    http://video.corriere.it/moria-uccelli-giallo-si-estende-louisiana-svezia/2f496652-18d9-11e0-963c-00144f02aabc

  • #15

    lorenzov (giovedì, 06 gennaio 2011 18:27)

    I fatti non possono essere smentiti ma sulla loro causa possono essere
    emesse milioni di ipotesi e congetture che a loro volta possono essere
    suffragate o smentite. La notizia della morte di volatili e pesci solo
    di una determinata specie potrebbe essere una notizia sfuggita al segreto
    imposto su qualche avvenimento di proporzioni piu'vaste sia per importanza
    sia per territorio.
    Personalmente sono preoccupato e lo sono ancor di piu' perche' sono convinto che non sapremo mai la verita' "vera".

  • #16

    Lorenzo (giovedì, 06 gennaio 2011 18:28)

    Sono dinamiche del nostro pianeta, va bene, ma l'elettromagnetismo non uccide pesci o uccelli senza danneggiare anche l'uomo, ammesso che sia la causa.
    Posso solo prendere in considerazione il fenomeno quando riguarda la migrazione degli uccelli, poichè se essi si basano sulle linee di forza magnetiche del nostro pianeta e se queste risultano in un certo modo alterate, può essere che questi uccelli non abbiano saputo dove andare e siano morti per sfinimento, girando qua e la senza sapere effettivamente dove dovevano dirigersi.

  • #17

    lorenzov (giovedì, 06 gennaio 2011 19:00)

    Il Tuo ragionamento non spiega pero' perche' e' successo solo ai merli:
    forse (ecco una delle famose congetture di cui parlavo prima)utilizzano
    una lunghezza d'onda diversa da altre speci? Lo spiaggiamento dei cetacei
    avviene forse per la stessa causa? Credimi, caro omonimo, quando esterno
    la mia preoccupazione non posso fare a meno di ricordare quante stranezze
    succedono e quante spiegazioni risolutive sono state emesse da chi ha il
    potere per farlo e per quelle date ben difficilmente si puo' riscontrare
    una solida attendibilita'.

  • #18

    Marco V (giovedì, 06 gennaio 2011 19:13)

    Mi sembra strano che quegli uccelli possano morire per sfinimento tutti insieme. Mi verrebbe da pensare in automatico a qualche diavoleria militare...
    "coaguli di sangue dovuti a ferite interne"
    cosa può provocare simili danni??

  • #19

    Werde (giovedì, 06 gennaio 2011 19:14)

    Marco la verità è che non lo sanno spiegare e lo sai che quando gli scienziati non sanno spiegare una cosa cominciano a parlare a vanvera per nascondere che non hanno risposte!!

  • #20

    lorenzov (giovedì, 06 gennaio 2011 19:23)

    Cari amici MarcoV e Werde, vedo che sull' argomento avete il mio stesso pensiero: che dire delle armi a microonde?
    Non puo' essere che gli scienziati parlino a vanvera proprio perche'
    le spiegazioni non vogliono o non possono darle?

  • #21

    Marco V (giovedì, 06 gennaio 2011 19:37)

    Sì lorenzo, il mio primo pensiero è andato a qualche test militare.
    Il dubbio però rimane perché su questi test dovrebbe esserci la massima riservatezza, invece qui gli episodi si moltiplicano non facendo altro che aumentare l'attenzione dei mass media e dell'opinione pubblica.

  • #22

    svago (giovedì, 06 gennaio 2011 20:40)

    un test mondiale?

    http://bit.ly/fmaVOn

  • #23

    Fire (giovedì, 06 gennaio 2011 21:19)

    E' di certo un caso interessante, molto strana la componente selettiva della faccenda..Sull'ipotesi che gli uccelli si siano persi e si siano sfiniti per poi cadere non saprei..non hanno detto che erano morti prima di cadere a terra?

  • #24

    Lorenzo (giovedì, 06 gennaio 2011 21:55)

    Se non ho letto male, alcuni li han trovati agonizzanti.

  • #25

    Ragno (giovedì, 06 gennaio 2011 22:30)

    Piovono Uccelli si legge.
    Platinette sarà contenta.

  • #26

    lorenzov (venerdì, 07 gennaio 2011 08:01)

    Stimati amici,
    Chi di Voi ha letto quanto ho scritto nei contatti precedenti avra' capito
    che su di me l' argomento "stranezze" esercita un' attrazione fortissima
    non tanto e non solo per curiosita' quanto l' enormita' intriseca del suo
    contenuto.
    I fatti strani o inspiegabili o, meglio, inspiegati fanno parte dell' universo del "non sapere", universo nel quale e' piacevole navigare proprio perche' e' data al pensiero la facolta' di formulare le famose
    "ipotesi e congetture".
    L' ufologia e' presente a buon diritto in questo universo proprio come nell' universo fisico pianeti, stelle, galassie e perche' no gli "strani"
    buchi neri.
    E' mia intenzione quindi far conoscere il mio pensiero ringraziando chi
    vorra' con pazienza e amicizia leggere quanto scrivero' e magari intavolare discussione.
    Mi ripresentero' piu' tardi poiche' vorrei trattare e discutere con Voi
    circa una "stranezza" molto piu' materiale (al momento) di quella ufologica.
    Ciao a tutti.

  • #27

    Daniele (venerdì, 07 gennaio 2011 08:59)

    Potrebbe essere la profezia degli HOPI...anche se sono dubbioso,xò parla proprio di uccelli che cadono dal cielo...e in teoria anche altri animali dovrebbero finire in questo modo!

  • #28

    lorenzov (venerdì, 07 gennaio 2011 11:57)

    Sono in accordo con la teoria degli esperimenti e proprio sul concetto di
    esperimento ecco di seguito quanto mi sento di dire ricollegandomi al mio
    scritto di stamane.
    Chi ha letto con attenzione quanto ho esposto nel mio primo contatto 15 e soprattutto letto "tra le righe" avra' certamente notato che nel pentolone
    delle S per stranezze ne ho aggiunte altre tre: segreti, silenzi, sotterfugi il tutto arricchito da insabbiature e condito da menzogne.
    Facendo bollire il minestrone ecco che si innlza un diafano vapore che subito misteriosamente si dissolve: e' forse la verita?
    Se e' vero che la pubblicita' e' l' anima del commercio, e' altrettanto
    vero (forse di piu') che la discussione e' l' anima dello scibile ecco il
    perche' della mia presenza.
    La stranezza che porto a vs conscenza si chiama "il bene per l'umanita'".
    Sappiamo cos'e' l'umanita' ma non certamente "il bene" e allora tentiamo,
    noi umani, di ottenerlo coi mezzi a ns disposizione: quelli materiali.
    Uno di questi mezzi si chiama Stazione Spaziale.
    Ultimo grido della tecnologia umana (conosciuta) e' essa una struttura civile, militare o ambedue?
    Oltre a cio' che ci e' dato sapere (molto poco e wikipedia praticamente nulla)la stazione spaziale, se civile, e' naturalmente stata costruita
    per "il bene dell' umanita'" infatti ci dicono che il suo scopo e' quello
    di aprire nuovi orizzonti scientifici conducendo studi ed eperimenti in
    presenza di microgravita.
    Vi chiedo, amici miei, siete a conoscenza di qualche risultato ottenuto e
    accertato?
    Se si, a vs parere, essi giustificherebbero l' incommensurabile costo di
    tutto il programma sostenuto nell'arco temporale di un ventennio, a parti
    re dai progetti di base, quelli evolutivi, l'addestramento del personale
    dei materiali, dei lanci degli shuttles per non parlare del triste costo
    degli insuccessi.
    Se per il bene dell'umanita' ci fosse comunque una ricaduta economica e
    quindi un guadagno in denaro che sarebbe, in quanto tale, ancora piu'
    esorbitante del capitale investito chi ne beneficierebbe?
    Forse le industrie chimico-farmaceutiche?
    Wikipedia riporta di studi sulla osteoporosi: sarebbero beneficiate le
    industrie sanitarie che venderebbero molto meno protesi?
    Siamo di fronte a qualche contraddizione: strano vero?
    Se invece, per pura congettura, gli studi sono indirizzati allo sviluppo
    di qualche "medicina" che proprio perche' nello spazio e' molto improbabi=
    le che "sfugga di mano" come puo' essere successo con il virus ebola, dove
    e' giustificata questa costosissima attivita' rivolta al bene per l' umanita?
    E' semplice, amici miei, consiste in una bella sfoltita alla Umanita' stessa per dare un po' di respiro al nostro povero pianeta che sta manifestando una incipiente calvizie di risorse.
    Certamente chi restera' vivra' molto meglio e gli altri almeno non soffriranno piu'.
    E' quessto il "bene per l'umanita'?
    Strano vero? molto, molto strano.
    Se qualcuno vorra' passarmi ulteriori informazioni sull' uso "civile" della stazione spaziale o vorra' darmi altri pareri ne saro' ben lieto
    ma non dimentichiamo gli altri due aspetti.
    Ciao a tutti.

  • #29

    Hate (venerdì, 07 gennaio 2011 12:37)

    Il corriere riporta della morte di uccelli anche a Faenza..
    http://www.corriere.it/animali/11_gennaio_07/tortore_faenza_morte_45a07372-1a42-11e0-91c1-00144f02aabc.shtml

  • #30

    *IraTenax* (venerdì, 07 gennaio 2011 12:56)

    era già postato nel link di

    svago (giovedì, 06 gennaio 2011 20:40)

    un test mondiale?

    http://bit.ly/fmaVOn


    vedetevi sa mappa, fa impressione

  • #31

    marcos72 (venerdì, 07 gennaio 2011 13:59)

    notizie che fanno pensare...non ci dicono nulla..perkè pochi sanno cosa succede la maggiornza non sa dare spiegazioni.
    siete a conoscenza degli esperimenti in Alaska a Gakona presso l'HAARP? O a fairbanks a poker flat? sapete cosa sono gli heater....forse sarà tutto una bufala ma che gli USA fanno esperimenti su onde radio a bassa frequenza ed elettromagnetismo è vero...

  • #32

    svago (venerdì, 07 gennaio 2011 20:55)

    @lorenzov

    Qualcosa si trova in giro riguardo i risultati di ciò che hanno sperimentato in orbita. Certo, se poi fanno anche altre cose nessuno ce lo verrà mai a dire!
    http://newsspazio.blogspot.com/2009/09/i-risultati-scientifici-bordo-della.html

  • #33

    Vale81 (venerdì, 07 gennaio 2011 21:48)

    per Ira. La mappa è davvero impressionante...

  • #34

    marco (sabato, 08 gennaio 2011 00:48)

    troppo presto x dare certezze ma non troppo presto x avere brutti dubbi

  • #35

    marco (sabato, 08 gennaio 2011 03:09)

    si credo anch'io che vi siano in corso esperimenti militari, magari basate su onde elettromagnetiche, certo per ora rimane un bel mistero e di certo c'è sotto qualcosa; ma ovviamente non ci verrà mai rivelato nulla! un po' come la storia delle armi al plasma per abbattere ufo..

  • #36

    Marco V (sabato, 08 gennaio 2011 12:46)

    @lorenzov #28

    lorenzo credo che gli esperimenti condotti sulla stazione orbitante siano principalmente volti a preparare nel migliore dei modi i futuri viaggi interplanetari.

  • #37

    la verità (sabato, 08 gennaio 2011 14:35)

    modifiche dell'equilibrio magnetico della terra ! ,
    il magnetismo terrestre è in continua diminuzione, sino al suo collasso per proseguire con l'inversione magnetica,
    gli animali lo percepiscono e perdono l'orientamento o altri problemi legati alla specie in particolare,per quelle piu' deboli in assenza del magnetismo terrestre,
    tutto questo soprattutto in prossimità degli equinozi (punti piu' lontani o piu' vicini al sole) a causa dei quali le influenze gravitazionali degli astri sono piu' forti nel perturbare il magnetismo terrestre (vedere eclissi solare del 4 gennaio) o solsizio d'inverno del 21 dicembre,

    questo unito agli indubbi sperimenti che staranno facendo gli americani che influenzano ancora piu' quel briciolo di magnetismo che rimane,
    per questo al prossimo solstizio d'autunno sara' anche peggio, come Bendandi predisse (sotto l'aspetto dei terremoti), anch'essi influenzati dalle forze gravitazioni esterne unite a quella interna del pianeta

  • #38

    maria (sabato, 08 gennaio 2011 16:39)

    ciao a tutti ...a breve anche gli animali dei boschi moriranno...pregate

  • #39

    *IraTenax* (sabato, 08 gennaio 2011 16:48)

    speriamo di no.

  • #40

    gago (sabato, 08 gennaio 2011 19:19)

    anche nella mia città è successo lo stesso fenomeno


    http://www.marcianise.info/2011/01/marcianise-come-in-arkansas-strage-di-uccelli-gli-esperti-si-interrogano-sulle-cause-di-queste-misteriose-morti/

  • #41

    maria (sabato, 08 gennaio 2011 19:35)

    tutto quello che abbiamo seminato ci stà ritornando indietro...la negatività è il male del mondo...i nostri pensieri sono energie quindi lavoriamo per renderli più positivi..soffochiamo noi stessi e ci ammaliamo delle nostre angoscie...dunque impariamo a essere felici...facendo finta di niente inganniamo noi stessi...stiamo solo raccogliendo il nostro raccolto...

  • #42

    johnny (sabato, 08 gennaio 2011)

    incredibile !!!!!!!la mappa e enorme com'è possibile tutto ciò?

  • #43

    mria (sabato, 08 gennaio 2011 22:48)

    quale mappa....

  • #44

    maria (sabato, 08 gennaio 2011 22:54)

    perchè non parliamo di ufo...sulle loro interferenze....sui loro passaggi...

  • #45

    seven (domenica, 09 gennaio 2011 08:22)

    anche nella mia citta bologna per strada almeno un centinaio di colombi morti stecchiti mia zia che abita a firenze mi a detto di aver trovato i suoi canarini morti in gabbia 7 su 10

  • #46

    seven (domenica, 09 gennaio 2011 08:28)

    xmaria la colpa non e nostra ma di chi ci governa e non solo in italia parlo in generale le loro stupide ed inutili guerre armi nucleari batteriologiche deforestazione inquinamento distruzione della fauna marina sono loro i responsabili a morte i politici

  • #47

    3dimensione (domenica, 09 gennaio 2011 08:33)

    ho cavolo!!!! vorrei sposarmi prima si puo ritardare la cosa

  • #48

    3dimensione (domenica, 09 gennaio 2011 08:44)

    vi segnalo caserta e napoli in queste 2 citta centinaia di carcasse di colombi morti appena possibile vi daro ulteriori segnalazioni.

  • #49

    lorenzov (domenica, 09 gennaio 2011 11:52)

    Ciao a tutti Voi e grazie a MarcoV e a Svago che gentilmente si sono rivolti a me direttamente.
    Ho letto gli altri interventi e vorrei collegarmi a quelli di Maria#44 e
    Seven#46 e Marco#28 invitandoLi a rileggere i miei interventi precedenti dal #15 in ordine cronologico.
    Continuo ora prendendo in considerazione il secondo aspetto della ragion
    d'essere della Base Spaziale: quello militare.
    Quale puo' la ragione perche' vengano spese tante risorse per sperimentare
    armi tanto mostruose da doverle sviluppare nello spazio?
    Non bastano i cannoni laser, quelli elettromagnetici, a microonde, a ultra
    suoni che sono l'ultimo grido degli armamenti per tacere della quantita'
    di ordigni termoncleari sufficienti a fare del nostro povero pianeta una
    nova?
    Contro chi questi armamenti dovrebbero essere puntati?
    Contro i Russi no poiche' collaborano alla stazione.
    L'Europa, le Americhe, l' Oceania sono fuori discussione.
    L'Africa per il momento non e' un pericolo planetario.
    rimane l' Asia che, se escudiamo la Cina come pericolo e' ben poca cosa.
    Contro la Cina? Se si, perche' per difenderci abbiamo bisogno di cotanta
    cosa? E poi la Cina ormai e' rivolta all' economia non certo piu' alla
    ideologia.
    Qui mi riferisco a Marco#36 e a Maria#44: l'unica ipotesi che mi sovviene
    e' quella che si, magari stiamo preparando viaggi spaziali ma se dagli
    spaziali dovessimo difenderci?
    Ecco un buon motivo!!
    Ecco un buon motivo per i segreti, i silenzi, i sotterfugi, le menzogne.
    Si parla di esperimenti ma nessuno da' spiegazioni, documentateVi sulle
    "scie chiche" esempio lampante di quanto si fa e non viene detto.

  • #50

    lorenzov (domenica, 09 gennaio 2011 11:55)

    Errata corrige: volevo dire scie chimiche (ero un po' infervorato)scusatemi
    Ciao a tutti Voi.

  • #51

    Marco V (domenica, 09 gennaio 2011 12:55)

    lorenzov #49 non credo che la stazione spaziale orbitante abbia scopi militari.
    Se così fosse i "nemici esterni" da cui dovremmo difenderci avrebbero avuto tutto il tempo necessario per farcela saltare in aria. Bisogna tener conto del fatto che, se malauguratamente ci dovesse capitare di combattere contro una civiltà ET superiore, non ci sarebbe nuova arma che tenga.

  • #52

    seven (domenica, 09 gennaio 2011 13:55)

    xlorenzov appunto scie chimiche mi sai direcosa sono e ache servono?

  • #53

    marco (domenica, 09 gennaio 2011 14:49)

    da quel sò io gli stati uniti stanno utilizzando un arma una sorta di cannone al plasma con il quale sono già riusciti ad abbattere alcuni ufo..questo è solo quel poco che ho trovato!
    sulle scie chimiche invece mi ero informato un annetto fà e si trattava di esperimenti per controllare il clima di una determinata area

  • #54

    Alfio (domenica, 09 gennaio 2011 15:37)

    Purtoppo ho due piccioni sul balcone che non riesco a mandar via. Qualcuno ha da suggerirmi come fare ? Cerco militare che utilizzi un arma tipo cannone al plasma o altro .

  • #55

    Fire (domenica, 09 gennaio 2011 16:53)

    C'erano riferimenti alle scie chimiche-chemtrails-anche nei file neozelandesi resi pubblici. In pratica c'era gente che diceva che accadeva lo stesso in Nuova Zelanda e volevano chiarimenti dal RNZAF. All'interno dei file c'erano dei ritagli di giornale e articoli riguardanti le chemtrails in USA, e c'erano le testimonianze di persone che dicevano di aver visto degli aerei andare avanti e indietro nel cielo lasciando una scia persistente dietro di loro, poco tempo dopo le persone coinvolte che erano all'aperto sentivano uno stano sapore in bocca e poi si sentivano molto deboli e in generale stavano male anche fino a 3 settimane. A risentire di più era il sistema respiratorio. Su un altro articolo,sempre tra quei file, c'è n'era uno che diceva che diverse fonti indipendenti erano riuscite a far analizzare queste scie e i risultati del laboratorio indicavano che la sostanza era un composto chimico altamente tossico noto come EDB (ethylene dibromide). Un pesticida messo al bando alla fine degli anni 80. L'articolo e le analisi fatte risalgono al 1999.
    Sulle chemtrails esistono anche altre testimonianze.
    Perchè viene fatto? Esperimenti di guerra chimica? O più semplicemente-ma questo non lo rende meno terribile- diverse compagnie di disinfestazione senza scrupoli continuano ad usare pesticidi vietati. Prima ancora che qualcuno consideri l'ipotesi delle sperimentazioni NBC come un volo della fantasia ricordo che nel 2002 era stato reso in parte pubblico un documento su un operazione chiamata Project 112 che è andato avanti dal 62 al 73. Si sa poco, ma quello che si sa è che negli USA, UK, e Canada sono stati vaporizzati nell'aria mediante l'utilizzo di aerei ed elicotteri aggressivi chimici come il Sarin,VX,Tabun e altri. Nel corso di un esperimento per esempio hanno simulato (ma solo simulato mi chiedo)la diffusione dall'alto di stafilococchi sulle isole Marshall. C'è anche altro, ma se questo è il tipo di cose che viene reso noto, uno si chiede cosa hanno fatto e cosa fanno tutt'ora che non ti dicono.

  • #56

    maria (domenica, 09 gennaio 2011 22:14)

    ciao lorenzo sei l'autore su fesbook dell'articolo del bambino dormiente...

  • #57

    lorenzov (lunedì, 10 gennaio 2011 11:49)

    Ciao amici.
    E' doveroso da parte mia chiarire e amplificare il discorso sulle scie
    chimiche: Seven #52 probabilmente non ne ha mai sentito parlare (come me
    fino a poco tempo fa e poi mi sono documentato)e Tu Fire #55 sei sulla
    giusta strada, ma c'e' di piu'.
    Al di la dello spargimento criminale di sostanze nocive le scie cui mi riferisco sono solo probabilmente tossiche, dico probabilmente perche'
    non e'stata ancora trovata e provata la tossicita' delle sostanze utilizzate.
    Il discorso iniziale e generale e' quello degli esperimenti segreti vero?
    Le scie chimiche sono scie di condensazione identiche a quelle dei velivoli che normalmente viaggiano ad alta quota ma, a differenza di queste, quelle incriminate non si dissolvono anzi aumentano la loro superficie espandendosi fino a creare, dopo un paio di ore, una nuvolaglia lattiginosa e diverse di queste scie fondendosi tra loro giungono perfino a nascondere gran parte del cielo visibile.
    Dalla zona dove risiedo vedo che le scie si estendono per rotta sud/sud/est a nord/nord/ovest per esempio grossomodo la direttrice Roma-Parigi.
    Ho anche notato che quasi sempre (quando il fenomeno si manifesta) un aereo commerciale (civile) che rilascia la sua brava scia "normale" e'
    seguito sembra a piu' alta quota da un altro velivolo con la propria scia
    ma mentre la prima si dissolve dopo qualche minuto, la secconda permane.
    Ipotesi e congetture portano a pensare che si tratti di esperimenti per
    il controllo del clima ma la stranezza e' che viene tenuto un silenzio
    assoluto e niente ci e' dato di sapere.
    Se fosse per il clima ben vengano questi esperimenti cosi piovera' quando
    si vorra' e quando il caldo e' troppo il cielo sara' velato.
    Ma perche' il segreto? per timore di giustificare eventuali insuccessi di
    fronte all'opinione pubblica oppure c'e' dell' altro?
    Stimati amici Vi rimando alla ricerca su internet semplicemente richiedendo "scie chimiche" oppure su "noi e gli extraterrestri" gestito
    da Annalisa, sito molto interessante e assimilabile a quello qui presente.
    Ciao a tutti Voi.

  • #58

    sara (lunedì, 10 gennaio 2011 21:15)

    è partito il conto alla rovescia....il mondo è ormai alla deriva

  • #59

    fadam (giovedì, 13 gennaio 2011 00:01)

    ..salve a tutti ma dimentichiamo gli esperimenti nel sotteraneo di zurigo la storia del buco nero..fasullo?!mm gatta ci cova con quei scienziatucoli mammalucchi che cooperano e cospirano mutazioni... finanziati da societa'occulte denominate holding tutte oltreoceano tipo isole kayman!esperimenti ne fanno a iosa e sicuram con margine d'errore certo!
    La scienza e' l'arte di arrangiare la realta'
    bye4now

  • #60

    lorenzov (giovedì, 13 gennaio 2011 11:37)

    Ciao stimati amici.
    Caro Fadam hai detto una sacrosanta verita' ma il lato oscuro del sistema
    risiede non tanto da dove provengono i finanziamenti quanto non ci e' dato
    di sapere la loro consistenza e la loro destinazione in modo certo.
    Personalmente credo che la scienza dovrebbe stornare parte delle risorse
    per risolvere problemi piu' pratici quale salvare l'umanita' da se stessa
    applicando i risultati delle ricerche in modo pacifico e facendone partecipe il pianeta intero: cosa cene facciamo delle testate nucleari
    quando abbiamo, a livello globale il problema dell' energia per non parlare della fame (quella vera), delle epidemie ecc. ?
    Ti invito a conoscere il mio pensiero leggendo quanto ho postato in precedenza, da #15 in poi.
    Se la scienza e' l'arte di arrangiare la realta', cosa ne e' della VERITA?
    Ciao a tutti.

  • #61

    kmx (giovedì, 13 gennaio 2011)

    Leggendo i commenti m'è parsa un'ipotesi, e, dato che tutti hanno dato sfogo alla propria fantasia, voglio condividere anche io questa epifania di follia collettiva.
    La storia ci insegna che una delle minacce maggiori quando diverse civiltà si incontrano è quella dei virus e dei batteri, pensiamo alle imprese coloniali e a come sono morti mucchi d'indiani d'america.
    Ora, se qualcuno sapesse che civiltà aliene, con tecnologie presumibilmente molto superiori alla nostra, avessero intenzione di colonizzarci l'unico modo per poterle combattere sarebbe quindi colpirli con nostri virus e batteri che i loro corpi non conoscono.
    Queste morie si spiegherebbero come un errore nel dosaggio nel tentativo di immunizzare la popolazione mondiale con dosi controllate di patogeni. L'essere umano, ma anche le altre specie, infatti, hanno nell'adattamento la loro caratteristica più forte; è per questo che ci starebbero somministrando veleni: per poter esserne poi immuni nell'evenienza di dover combattere minacce esterne.

    Potremmo anche, però. far scoprire agli alieni le gioie del sesso anale, magari si prendono via bene. Più amore meno odio. LOAL

  • #62

    lorenzov (venerdì, 14 gennaio 2011 10:46)

    Ciao kmx la Tua ipotesi e' fantasiosa ma e' pur sempre, in quanto tale,
    accettabile.
    Assolutamente non accettabile la scurrilita' dell' ultimo periodo anche se
    contiene un'esortazione la cui soddisfazione e' sacrosanta.
    Hai visto il film "la guerra dei mondi"?
    Come piu' volte ho accennato (vedi i miei commenti piu' sopra), ipotesi e
    congetture sono infinite e infinite le interpretazioni per ognuna di esse,
    per cui il fatto che tra noi grafomani intercorra uno scambio di opinioni
    non e' da considerare follia collettiva e neanche il classico "gioco innocuo per bambini scemi" ma un costruttivo insieme per conoscere il pensiero altrui.
    Ciao a Tutti.

  • #63

    Giuseppe (mercoledì, 19 gennaio 2011 22:03)

    Al di là delle ipotesi e congetture varie, resta il fatto che milioni di animali tra volatili e pesci (per non parlare dei grossi cetacei che si spiaggiano inspiegabilmente da anni) muoiono così, per cause sconosciute.
    Sapete che fino a cinquant'anni fa quando non esisteva ancora la teconolgia sofisticata di adesso, nelle miniere si usava mettere gabbie di uccelli, al fine di avere un segnale che c'era dispersione di gas nocivi, così da evaquare in tempo le persone che lavoravano. Quindi la moria di uccelli e animali in genere non è un buon segnale. Adesso c'è anche l'aggravante che questa moria inspegabile avviene in tutto in mondo contemporaneamente, e coinvolge un numero enorme di animali. Secondo me è il segnale dell'inizio della fine, non della fine del mondo, ma del mondo che abbiamo conosciuto fino adesso; parlo dal punto di vista geologico e climatico. Come sempre sopravviverà la specie che si adatterà meglio alle nuove condizioni di vita del pianeta.