Il vero volto dell’uomo della Sindone, su History Channel PrimaTV

L'iconografia del Cristo è storicamente influenzata dalla grande pittura gotica e rinascimentale e, solo più di recente, nell'immaginario collettivo, influenzata dal mix di fattezze degli svariati attori che hanno rappresentato Gesù sul grande e sul piccolo schermo. Un dato però pare ormai assodato: il Nazareno non aveva capelli biondi e occhi azzurri. Secondo molti studiosi il vero volto del Messia è quello impresso nella Sacra Sindone, il lenzuolo di lino di 4 metri tra le più famose e controverse reliquie che da secoli affascina scienziati e credenti e sulla cui autenticità vi è tuttora un'acceso dibattito. Ora il volto dell'uomo della Sindone rivive grazie all'incontro tra relgione e scienza. Lo studio sul sudario conservato nel Duomo di Torino e che molti considerano il calco del corpo di Gesù verrà proposto, per la prima volta in Italia, da History Channel (canale 407 di SKY) martedì 21 dicembre alle 23. Si tratta di un documentario di circa due ore che, in America, è andato in onda a marzo scorso

"Il vero volto di Gesù" segue il lavoro di un team di artisti grafici americani per un anno alle prese con la realizzazione di un modello tridimensionale del calco impresso nella Sindone. Tra questi l’esperto di computer grafica Ray Downing. Dopo aver riprodotto il volto di Abramo Lincoln, Downing ha voluto ricostruire quello di Cristo trasformandola in un’immagine animata in 3D. Una "missione" cui ha dedicato molti anni: "Le persone che hanno incontrato Gesù durante la sua vita - ha detto - sono state in contatto con un uomo reale che faceva cose tangibili. Ed io ho scelto di cercare Gesù in questa sua essenza fisica, perché è in questo modo che egli venne a noi".

La ricostruzione digitale del volto di Gesù
La ricostruzione digitale del volto di Gesù

Downing si è detto convinto che la Sindone racchiuda informazioni fondamentali per la decodificazione dei dati necessari alla ricostruzione: "Se guardi la Sindone hai l’impressione che si tratti di un dipinto, ma non lo è affatto. È un archivio di informazioni tridimensionali".

Proprio dalla decodifica delle informazioni e dall'estrapolazione del sangue di cui è impregnato il lenzuolo, il team dei ricercatori è arrivato alla realizzazione di alcune immagini. Gli studiosi che hanno lavorato al progetto sono assolutamente convinti che la Sindone sia autentica e che celi il vero volto del Cristo di duemila anni fa.

I risultati sono sorprendenti, l'immagine proposta non assomiglia in alcun modo alla rappresentazione di Gesù costruita nei secoli. Poiché la Sindone avvolgeva il corpo e non era semplicemente appoggiata, il sangue delle ferite è rimasto impresso ma il calco non si allinea perfettamente con il volto, ecco perché l'immagine è sbiadita. Senza considerare poi lo sporco, le macchie d'acqua e l'usura del tempo, addirittura un incendio che, nel 1532, rischiò di distruggerla.

Dallo studio del sudario emergerebbe che il corpo presenta circa 120 segni di flagellazione inferti da un flagrum romano. E' un uomo che è stato chiaramente crocifisso perché ha un’evidente ferita su uno dei polsi e i piedi sono sovrapposti. C’è anche una ferita sul fianco che, dal punto di vista della tradizione biblica, sarebbe stata inferta a Gesù sulla croce. La parte posteriore mostra delle tracce di sangue attorno alla parte superiore e il retro del cranio, dovute probabilmente alla corona di spine. Inoltre c'è molto sangue in fronte, sulla barba e tra i capelli.

Secondo Padre Jonathan Morris da sempre l'umanità tenta di rappresentare il volto di Gesù: "Nella teologia e nella storia del cristianesimo, la ricerca del volto di Cristo, la volontà di conoscerne i lineamenti umani ha una lunga tradizione, perché l’incarnazione, ossia Dio che si fa uomo, è il punto centrale della Cristianità. Noi non crediamo in un’idea: crediamo in un uomo".

Scrivi commento

Commenti: 32
  • #1

    Nee (lunedì, 20 dicembre 2010 21:45)

    Interessante, sono curiosa di vedere i risultati

  • #2

    Raffaele (lunedì, 20 dicembre 2010 22:25)

    Una cosa interessante emerge gesù non era biondo e con gli occhi chiari, questo dimostra il razzismo della chiesa che ha raffigurato ariano un ARABO.

  • #3

    Fire (lunedì, 20 dicembre 2010 22:41)

    @Raffaele Si è vero,da bambino con tutto quello che si vedeva su Gesù e anche la Madonna sembrava fossero più nord-europei che altro. Poi quando sono diventato più grande ho pensato che dato che erano medio-orientali dovevano avere tutt'altro aspetto rispetto a quello a cui ero abituato. Forse perchè quando l'arte sacra andava per la maggiore svariati secoli fa,il nemico principale dell'Occidente erano i guerrieri musulmani(quante cose sono cambiate...)che appunto venivano dal medio-oriente. Quindi forse non volevano raffigurare Gesù con quelle fattezze,chissà.

  • #4

    Roswell98 (lunedì, 20 dicembre 2010 23:01)

    Confermo che si tratta di un retaggio culturale nel raffigurare i miti e le divinità. Allo stesso modo le dininità dell'Olimpo erano belle e bionde. La differenziazione è un segno di divinità: non sei fisicamente come nei, sei diverso, sei soprannaturale.

  • #5

    Scettico (lunedì, 20 dicembre 2010 23:04)

    Cristo era Giudeo della tribù di Giuda, carnagione scura , capelli corti e curati, barba corta e curata, alcuni antichi dipinti raffigurato Cristo in questo modo.

    In effetti, Giuda, dovette baciarlo affinché i soldati lo riconoscessero, e anche fra la folla si disperdeva facilmente perché non aveva nulla di diverso dagli abitanti della Giudea.

    Se ci si attiene veramente a quello che è descritto nella bibbia, la verità è assai diversa da quello che è stato insegnato alla gente comune.

    Isaia 53:2 Egli è cresciuto davanti a lui come una pianticella,
    come una radice che esce da un arido suolo;
    non aveva forma né bellezza da attirare i nostri sguardi,
    né aspetto tale da piacerci.

    Isaia 53:3 Disprezzato e abbandonato dagli uomini,
    uomo di dolore, familiare con la sofferenza,
    pari a colui davanti al quale ciascuno si nasconde la faccia,
    era spregiato, e noi non ne facemmo stima alcuna.

    Isaia 53:4 Tuttavia erano le nostre malattie che egli portava,
    erano i nostri dolori quelli di cui si era caricato;
    ma noi lo ritenevamo colpito,
    percosso da Dio e umiliato!

    Isaia 53:5 Egli è stato trafitto a causa delle nostre trasgressioni,
    stroncato a causa delle nostre iniquità;
    il castigo, per cui abbiamo pace, è caduto su di lui
    e mediante le sue lividure noi siamo stati guariti.

  • #6

    Elgordo (lunedì, 20 dicembre 2010 23:12)

    Gesù, o chi per esso, era alto poco più di 1 metro e 50, scuro di carnagione, naso pronunciato decisamente arabo, non biondo, con occhi e capelli scuri. Una faccia da terrorista di quelli che si fermano in aeroporto perchè sospetti. Ma se questo fosse noto oggi tutta la propaganda sulla superiorità della razza occidentale dove sarebbe messa? morale della favola tutto è fatto con uno scopo.

  • #7

    Ilaria (lunedì, 20 dicembre 2010 23:14)

    Non fermatevi al viso, ma all'utenticità della Sindone. Bianco nero giallo un uomo ha cambiato il mondo, le persone passano e le idee restano.

  • #8

    Ulisse (lunedì, 20 dicembre 2010 23:16)

    un momento neanche i capelli lunghi? mi crolla un mito =_=

  • #9

    Oppio (lunedì, 20 dicembre 2010 23:23)

    @ilaria
    se permetti io speravo che la chiesa non avesse paura di descrivere un EBREO olivastro anzichè un NORVEGESE. Però tanto vale...

  • #10

    Koala (lunedì, 20 dicembre 2010 23:28)

    1) Gesù fu forse sepolto avvolto in un lenzuolo tutto intero? No. Nell’ispirata Parola di Dio, le Sacre Scritture, si afferma, in Giovanni capitolo 20, versetti 6 e 7, che nella tomba vuota dopo la risurrezione di Gesù l’apostolo Pietro “vide le bende per terra, e il sudario, che era sul capo di Gesù, non per terra con le bende, ma ripiegato, in un angolo a parte”.
    C’erano quindi diversi panni, e uno a parte avvolto attorno alla testa di Gesù. Perciò la “Sacra Sindone” non può essere alcuno dei panni effettivamente usati nella sepoltura di Gesù, perché è tutta d’un pezzo, mentre Gesù fu ‘avvolto in bende’, con la testa avvolta in un panno separato. — Giov. 19:40,

  • #11

    Koala (lunedì, 20 dicembre 2010 23:29)

    2) L'esame del carbonio 14 è risultato inattendibile.

  • #12

    Redentore (lunedì, 20 dicembre 2010 23:53)

    Confermo quanto detto da Koala il controverso esame del carbonio 14, che sembrava aver fissato al Medioevo la datazione del Lino in realtà conteneva macroscopici errori di calcolo nella copertura del campione, dando un risultato assolutamente insufficiente a confermare la datazione. Gli esami dovrebbero essere rifatti con criteri scientifici verificabili.
    Io però penso che il lenzuolo possa anche essere appartenuto a Gesù, non ci troverei nulla di strano.

  • #13

    adriano (martedì, 21 dicembre 2010 00:17)

    Gesù è un ibrido alieno

  • #14

    Scettico (martedì, 21 dicembre 2010 00:36)

    più semplicemente era un prestigiatore illusionista molto abile....

  • #15

    intrep (martedì, 21 dicembre 2010 00:58)

    che poi si parla di un personaggio a cui nessuno ha mai saputo dare riscontri inconfutabili della sua effettiva esistenza. E se fosse stata tutta una messa in scena?

  • #16

    Dott.XY (martedì, 21 dicembre 2010 03:05)

    sparare su gesù è diventato lo sport nazionale vergognatevi!

  • #17

    franz (martedì, 21 dicembre 2010 09:29)

    nell'immagine della sindone Gesù a i capelli lunghi e viso smagrito e nell'immagine ricostruita no come mai questi dettagli sono stati omessi?

  • #18

    Ekto (martedì, 21 dicembre 2010 14:03)

    Dott.Xy
    Ma vergognate te che ancora credi ad un libro dal nome di "bibbia" scritto da un eremita delirante. Di beoni al mondo ce ne sono davvero tanti, basta regalargli una storia e quelli ci creano sopra una religione, povera umanità.

  • #19

    adriano (martedì, 21 dicembre 2010 15:17)

    Se nn credeta ke Gesù è un ibrrido alieno partirò da zero.. Gesù nacque da Maria vergine. Se Maria era vergine cm'è nato Gesù? La risposta è ke Dio, il sommo alieno, ha ibridato Maria tramite il rapimento alieno. Ho studiato i testi apocrifi e ho trovato ke Gesù nacque dopo 3 giorni dal concepimento di Maria. Qst rafforza ancora di più la mia tesi: Gesù è un ibrido alieno.

  • #20

    Redentore (martedì, 21 dicembre 2010 15:20)

    Abbondano le voci discordanti sull'identità di Gesù di Nazareth. Se si facesse un'indagine tra persone scelte a caso, si otterrebbero svariate risposte. Alcuni direbbero che è stato un grande profeta come Budda, Maometto, Confucio e altri. Altri lo riconoscerebbero come un maestro di profondi principi morali. Altri ancora direbbero che era una persona piena di amore, ma debole, uccisa per una causa nobile, ma persa. La nostra epoca relativista confonde la questione, dando per scontato che l'importanza di Cristo dipenda solo dai gusti individuali, come se si trattasse di scegliere un cappello! La realtà è ben diversa. Le affermazioni del Nuovo Testamento possono essere soltanto o vere o false. Se sono false, cerchiamo altrove. Se sono vere, non ci conviene metterci d'accordo con Cristo e credere in lui, come ci comanda di fare? La risposta non dipende dalle nostre preferenze, ma dal fatto che egli sia o meno chi afferma di essere. La nostra risposta vuole aiutarti a comprendere che egli è in effetti il Figlio di Dio (Giovanni 8:58). Milioni di cristiani sono certi che il nostro destino eterno dipende dalla nostra scelta nei riguardi di Cristo.

  • #21

    Onniscente600 (martedì, 21 dicembre 2010 15:29)

    Esiste una ricerca indipendente dello scorso anno che dice che la sindone è autentica.Esistono tracce di scrittura identificate sul lino della Sindone che riproducono un testo derivato direttamente o indirettamente dai documenti originati fatti produrre per la sepoltura di Yeshua ben Yosef Nazarani, più noto come Gesù di Nazareth detto il Cristo.

    Le frase, scritta in latino, greco ed ebraico, sarebbe “Gesù Nazareno deposto sul far della sera (o alla nona ora), a morte, perché trovato [colpevole di incitare le persone alla rivolta]. Messo a morte nell’anno 16 di Tiberio”.

    Ecco i punti principali:

    * secondo la Frale il nome “(J)esu(s) Nazarene” (scritto in Greco) prova che non sia stato scritto nel Medioevo; altrimenti si avrebbe fatto riferimento alla sua divinità scrivendo per esempio “Cristo” o “Figlio di Dio” per non cadere nell’eresia.
    * le lettere erano già state viste decine d’anni fa, ma erano state scartate a causa della datazione al radiocarbonio.
    * lo stile di scrittura è tipico del Medio Oriente del 1′ secolo.
    * ci sono almeno 11 parole sparse sul tessuto.
    * una piccola sequenza di lettere in Aramaico non è stata completamente tradotta. Un altro frammento in Greco – “iber” – potrebbe riferirsi all’imperatore Tiberio, che regnò quando Gesù venne crocifisso.
    * un frammento in Greco potrebbe essere letto come “rimosso alla nona ora”: l’ora della morte di Gesù secondo i Vangeli.
    * un eventuale falsario avrebbe dovuto inventare un sistema complicato per lasciare sul telo certe tracce che sarebbero divenute visibili ai posteri solo tanti secoli dopo, con l’invenzione della fotografia”.

  • #22

    Gino (martedì, 21 dicembre 2010 15:57)

    Facile che oggi guardi il documentario.

  • #23

    mario (martedì, 21 dicembre 2010 16:34)

    non guardate "Gesù" come vero o falso. dietro il libro Bibbia c'era la necessità/volontà di consolidare un popolo e quale migliore supercolla se non una religione con un solo Dio?! e nei tempi bui è stato necessario un messia salvatore, che sia vero o un bluff, non importa, l'uomo aveva bisogno di uno stimolo molto forte. mi sono infarinato delle diverse religioni presenti e passate che la nostra storia mondiale riporta, e in tutte riesco a vedere cose buone e cattive, senza fraintendimenti, quello che per noi oggi sembra un'azione cattiva, un tempo era necessità, regola di vita! e quando vedo gli sforzi per dare risposte alla Sindone, ai miracoli di Gesù, della Madonna, ecc... mi chiedo a cosa serva?! sono fatti accaduti 2000 anni fa! e si accettano per il significato che hanno per la cultura in cui siamo cresciuti! io che sono cresciuto come molti di voi nelle Chiese e nei Collegi Religiosi, personalmente, non credo che ci sia un Dio buono e giusto, nè ci sia mai stato un vero Messia, ma solo necessità come al mondo d'oggi! so che esiste un'entità superiore che non interviene sui malanni e le pene dell'uomo, ma che sia un Dio come lo immaginiamo noi ho seri dubbi! in pratica, da qualsiasi angolazione si guardi la questione religiosa, non se ne cava un ragno dal buco! rispetto tutti i credenti, di qualsiasi religione, ma chiedo che venga lasciato il beneficio del dubbio e che chi abbia necessità di credere creda: il libero arbitrio! scusate la lungaggine, mario

  • #24

    Elsa (martedì, 21 dicembre 2010 18:58)

    prima di pronunciarmi guardo il documentario tanto è oggi...poi commento :)

  • #25

    Ekto (martedì, 21 dicembre 2010 20:55)

    Onniscente600 quelle portate da te sono tutte prove molto confutabili. Se la sacra sindone è stata creata nel medioevo lo si deve proprio alla volontà di creare un falso, di conseguenza si adottano tutte le metodologie che facciano ritenere maggiormente plausibile la sua autenticità (fasulla).
    Chiunque voglia creare un falso cerca di usare i termini dell'epoca, la tipologia di inchiostro dell'epoca, il tessuto dell'epoca, etc. Non facciamoci prendere per il sedere.

    In epoca medievale ed oltre ci fu un vero commercio di reliquie di santi in tutto il mondo proprio perchè avevano un valore reale, di conseguenza il 90% di queste furono falsi clamorosi, come il famoso prepuzio di gesù.. che per anni si è tenuto in una chiesa di roma come reliquia rarissima. O ossa di santi poi scoperte di datazione e sesso diversi e a volte anche di animali come cani e maiali e ancora vogliamo credere alle reliquie?

    Svegliamoci, il medioevo è finito da molto tempo e questi mezzucci da circo ambulante per attirare la gente al credo non regge +.

  • #26

    pincopallino (martedì, 21 dicembre 2010 23:47)

    ma che czz dite.....io do ragionr ad adriano gesù è un ibrido!!!!!!!!!!!!!!!!!!! e nel 2012 arriveranno gli alieni e ci sposteranno su un altro pianeta, dato ke il nostro pianeta il 21 dicembre 2012 verrà distrutto dai cataclismi ambientali

  • #27

    franz (mercoledì, 22 dicembre 2010 10:10)

    Gli esami fatti sulla sindone nel 1988 per la sua datazione non anno valore scentifico.
    Per il fatto che i campioni prelevati dalla sindone sono andati inspiegabilmente distrutti per cui è impossibile verificare i dati ottenuti.

  • #28

    Daniele (mercoledì, 22 dicembre 2010 12:27)

    D'accordo con EKTO ancora leggete i versetti della bibbia del vangelo e tutte queste fesserie varie? il volto è vero non è vero,era di sani principi o no etc.. basta ricordarsi che noi siamo ibridi creati dagl'alieni,quindi Gesù era una xsona come un altra!!

  • #29

    Pollicina (mercoledì, 22 dicembre 2010 13:07)

    E' stato un documentario meraviglioso, a mio parere la sindone è autentica e Gesù è veramente esistito, almeno come personaggio storico, credo non ci siano dubbi. Sui miracoli e sopratutto la resurrezione ci sono diverse interpretazioni possibili, ma la sindone è quella di gesù lo dimostrano le macchie di sangue umano dove è stato flaggellato, le figure di mani e piedi ecc.

  • #30

    Mrfa1970 (giovedì, 23 dicembre 2010 14:25)

    MAOMETTO

  • #31

    VINCENT ASTON (giovedì, 23 dicembre 2010 22:18)

    Dunque, state parlando di persone che io conosco "molto bene" e con le quali ho contatti giornalieri da 20 anni.

    1) Cristo (Zio) ha i capelli lisci castano chiari, lisci con riga in mezzo, è alto circa 180 cm, magro, occhi marroni ma non scuri.
    Il suo vestito classico è una tunica bianco-beige.
    Voce dolce ma decisa giudica tutto : incluso e in particolare le "intenzioni" : ma d'altronde è il suo "lavoro".

    2) Pa' (Dio) è altro circa 170 cm. veste una tunica rossa e bianca con cintura dorata, voce calma e tranquilla, dolce d'aspetto, età 18 - 20 anni al massimo, molto sensibile ed emotivo.
    Raramente lo visto arrabbiato: però in casi gravi si incavola anche Lui.
    La sua voce può penetrare fisicamente il corpo di chi lo ascolta e fargli vibrare (fisicamente) il cuore.
    Emana luce - energia - forza e armonia che possono entrare nel pensiero e nel corpo di coloro che lo "incontrano".
    Se lo chiamate e lo invitate prima o poi viene a casa a trovarvi.

    Quanto detto più molti "fenomeni paranormali annessi" è sempre stato con tanto di testimoni: anche settimane.

    Vi serve sapere altro ? Basta chiedere o cercare, cercare però considerando "volli, sempre volli, fortissimamente volli".

    Buona ricerca.



  • #32

    Stefano (martedì, 17 settembre 2013 15:11)

    Natuzza Evolo ha confermato che la Sacra Sindone è autentica e avvolse il corpo di Gesù...Questa rivelazione vale più di ogni supposizione scientifica.