La storia "ufficiale" dell'alieno di Varginha

L'evento di Varginha è sicuramente il caso di incontro ravvicinato del terzo tipo più importante mai avvenuto in Brasile. Varginha è una piccola città industriale di 120 mila abitanti, si trova nello stato di Minas Gerais a un centinaio di km da Rio de Janeiro.  Il 20 gennaio del 1996, un sabato come un altro due ragazzine e una loro giovane amica,  verso le dieci e mezza di mattina, videro per  strada un essere informe, dalla pelle scura unto e inquietante, nudo e bagnato. L'essere era rannicchiato contro un muro, teneva le mani tra le gambe, e le fissava con occhi enormi rosso sangue. Cos'era realmente? Qualcuno ha avuto finalmente accesso ai documenti ufficiali. Noi ve ne diamo conto.

I ricercatori hanno avuto accesso in esclusiva ai documenti prodotti dal governo, per indagare sugli incidenti e le accuse, rivolte specialmente contro le truppe Usa, durante il caso ET di Varginha. I rilievi sono stati fatti dalla polizia militare di investigazione(MPI) con una richiesta depositata nel Tribunale Superiore Militare (STM). A pagina 334 del materiale - (sono 357 in totale) - si leggono le considerazioni più interessanti, dopo 7 mesi di indagine. Per il tenente colonnello Lucio Carlos Pereira, responsabile della IPM, il caso si riduce alla presenza di un uomo che aveva l'abitudine di stare accovacciato, mentalmente instabile, scambiato per una creatura aliena. Insomma secondo l'esercito l'alieno non è mai esistito. A quel tempo, l'uomo aveva circa 30 anni e viveva con la sua famiglia di fronte al campo dove le ragazze dicono di aver visto la creatura.  Ancora oggi, è residente nello stesso luogo e si può vedere regolarmente accovacciato a raccogliere oggetti da terra, come le sigarette e rami.

 

Si legge nel documento: "L'ipotesi più probabile è che questo cittadino, probabilmente sporco a causa della pioggia, visto accovacciato accanto a un muro, è stato confuso, spaventato da tre ragazze, e associato a una creatura dello spazio" scrive il perito del Tribunale, che allestisce anche una serie di fotografie che simulano la somiglianza (molto discutibile) tra il cittadino e il presunto ET.


Una serie di eventi UFO segnalati nel mese di gennaio 1996 e un  insolito movimento militare a Varginha hanno provocato a quel tempo panico in città. Nella sua sentenza, l'allora pubblico ministero della Giustizia Militare Anthony Santos Antero ha ritenuto false le accuse attribuite alle istituzioni militari.  Per lui, nessuna agenzia statale né i militari sono stati coinvolti nella cattura e trasporto di alieni. "E 'stato solo un semplice lavoro di routine, dove i camion dell'esercito lasciato la caserma per un fatto normale di servizio di manutenzione", ha concluso. Le considerazioni ufficiali addebitano al clima di euforia generale riguardo gli extraterrestri, le strane luci avvistate nelle settimane precedenti che hanno contribuito a confondere le ragazze, portandole a indicare come alieno un semplice malato di mente sporco e lurido. Spiegazione un pò semplicistica, come sempre, ma dobbiamo accontentarci.

In questi anni Varginha ha cambiato status e look, approfittando del ritrovato status turistico. Come capitale sudamericana del business ufologico, non poteva non dotarsi di un disco-serbatoio capace di centomila litri d’acqua, alto venti metri e illuminato di notte da un fluttuare di luce bianca, verde e viola. In omaggio alla produzione locale di latticini,  per quel serbatoio si era anche suggerita una forma di cacio fresco aperta a metà. Le fermate degli autobus sono state dotate di pensiline spaziali. Per non dire dei monumenti. Il più antico consiste in un omettino appollaiato su una base a forma di arachide o di gobbe di cammello al centro di una vasca senz’acqua. Trbuto al famoso alieno di cui abbiamo parlato sopra. Roswell in salsa brasiliana. La spiegazione "ufficiale" deluderà i turisti? Vedremo.

Scrivi commento

Commenti: 9
  • #1

    Fire (sabato, 11 dicembre 2010 16:09)

    La spiegazione ufficiale fu fornita un anno dopo l'avvistamento ai ricercatori che cominciavano a fare domande.Ma oggi come allora non convince,almeno non del tutto. Le tre ragazze avevano fornito la seguente descrizione: la creatura era glabra e chiaramente nuda(senza organi sessuali visibili),accovaciata a circa 6 metri di distanza,presso un edificio prefabbricato abbandonato,sembrava alta sugli 80 cm.Le braccia erano sottili,quello sinistro abbandonato fra le gambe corte e sottili,quello destro allungato vicino all'edificio.Le ragazze non riuscirono a distinguere mani e piedi(quest'ultimi nascosti dal fogliame).La creatura aveva una pelle untuosa di colore marrone,la testa di forma approssimativamente triangolare,con tre grossi rilievi che correvano dalla fronte alla nuca.Gli occhi erano grandi,rossi e sporgenti,senza pupille e di taglio ovale.La bocca era una semplice fessura,naso appena accennato,orecchie inesistenti e vene enormi che sembravano partire dal collo per ramificarsi sulle spalle,petto e braccia.Quest'ultimo particolare colpì molto una delle ragazze. A una delle ragazze la creatura non sembrava nè un animale nè un essere umano.Tutte erano sicure che non si trattasse di una persona. Alla vista dell'essere, e in particolare gli occhi della creatura,le ragazze scapparono terrorizzate. Due testimoni,messe sull'attenti dalle grida delle ragazze,videro in seguito nel punto in cui era stata vista la creatura, l'arrivo dei vigili del fuoco e la cattura dell'essere da parte di quest'ultimi. Anche un altro testimone riferisce della cattura di un essere da parte dei vigili del fuoco,ma ad un ora ben anteriore ed è quindi stato ipotizzato che le crature potessero essere due.Un congettura che in seguito trovò delle conferme. Se si considera che alle 01:14 del 20 Gennaio,giorno della segnalazione della creatura che fu vista intorno alle 15:30,fu avvistato da una coppia di contadini un oggetto a forma di sommergibile illuminato da una luce fioca sospeso in aria e che procedeva a bassissima quota e bassa velocità.L'avvistamento durò circa 45 min e i testimoni erano convinti che l'oggetto si muoveva con difficoltà. L'oggetto infatti oscillava da una parte e dall'altra ed emetteva una nuvoletta di fumo o vapore dalla parte posteriore. Tutto una coincidenza?

  • #2

    Anarchico (sabato, 11 dicembre 2010 16:13)

    Un uomo pieno di fango? non sanno più cosa inventarsi per spiegare i casi di IR3. Tre persone di giorno scambiano un uomo con un alieno? o sono in cattiva fede le tre bimbe o gli investigatori sono messi male di testa

  • #3

    Ulisse (sabato, 11 dicembre 2010 16:19)

    Meno male che la perizia fotografia doveva chiarire le cose, non si somogliano per nulla l'uomo e l'alieno, uno è calvo l'altro ha i capelli, uno è deforme l'altro perfettamente umano, uno ha gli occhi giganti l'altro minuscoli...boh

  • #4

    Lorenzo (sabato, 11 dicembre 2010 17:34)

    Bisogna aggiungere l'intenso odore di ammoniaca che permeava la zona del ritrovamento.
    Come mai sono accorsi sul posto i vigili del fuoco ? Perchè non la neuro per un uomo mentalmente instabile che aveva l'abitudine di stare accovacciato ?
    Ad ogni modo, anche i vigili del fuoco sembrano essere fuori luogo, a meno che, per non dare nell'occhio, non siano stati funzionari del governo in incognito. Le supposizioni si sprecano, ma cio che può essere preso in considirazione, perchè rilevante, è il fatto che abbiano cercato di trattare le deposizioni delle due bambine offrendo loro compensi di comodo: Perchè prednersela così a cuore per un malato di mente conosciuto ?

  • #5

    Lorenzo (sabato, 11 dicembre 2010)

    L'ipotesi di esperimenti genetici andati male con la necessità di disfarsi degli aborti si fa strada, però è necessario collocare l'UFO nella storia: Se fosse stato in avaria e quegli esseri gli occupanti, dove sarebbe poi finito l'UFO ? E se quell'UFO fosse stato il mezzo di trasporto per disfarsi degli esseri alieni da parte di altri alieni ? Una cosa è certa: non hanno fatto male a nessuno.

  • #6

    genio (sabato, 11 dicembre 2010 18:03)

    Che possano essere molto diversi da noi fisicamente, questo è probabile,
    visto gli ambienti "estremi" (per noi umani) che ci sono su altri pianeti. Poi basta osservare la natura esistente sul nostro pianeta Terra, gli ultimi i batteri che si nutrono di arsenico, ma ci sono pure quelli che si nutrono di petrolio o quelli anaerobi (che vivono in assenza di ossigeno).
    Il nostro corpo già possiede dei "difetti naturali di progettazione", es.:
    Il muscolo deltoide non raggiunge mai, in nessun grado di movimento di abduzione del braccio, la perpendicolarità con l'asse dell'omero su cui si inserisce, questo significa dispendio di energia, inoltre per sollevare completamente l'arto superiore bisogna ruotare l'omero in avanti (laterarmente l'acromion urta con l'omero impedendo il movimento) ecc. ecc. ecc.
    Sulla "superterra" scoperta recentemente e circa tre volte più grossa della nostra, un uomo di 50 kg peserebbe 325 kg, solo dei giganti potrebbero viverci oppure ci dovremmo noi modificare geneticamente.
    Il fatto che gli alieni siano arrivati già sulla Terra o meno, quello è un'altra cosa, ma potrebbe essere, io non l'esluderei e comunque ci vogliono prove certe.

  • #7

    LORENZO M. (sabato, 11 dicembre 2010)

    Fire ottimo lavoro.Devo ammettere che di questo caso non ero a conoscenza ma lo trovo davvero incredibile.L'ipotesi che avessero scambiato un uomo secchissimo e sporco di fango al buio per un alieno dopo che si erano verificati strani avvistamenti regge alla grande però quando le ragazze parlano degli occhi rossi,beh,l'ipotesi non regge più.Per cui la parte inspiegabile della faccenda rimane a mio parere indiscutibile e sono d'accorodo anche con Lorenzo quando afferma che quei tizi che hanno catturato i presunti extra-terresti non erano vigili del fuoco.Questo caso entra di prepotenza nella categoria ALIENA al 100%.L'unica spiegazione che potrebbe dare un origine terrestre alla creatura è quella che è ha dato sempre Lorenzo,riguardo ha esperimenti genetici falliti o sfuggiti al controllo.Io comunque rimango convinto che lì veramente qualcuno che non abita questo pianeta ha messo piede considerando anche i numerosi avvistamenti osservati dagli abitanti prima del'accaduto e di quello più eclatante di ben 45 minuti in cui si vedeva probabilmente una navicella in avaria.Sarebbe curiso sapere anche che fine ha fatto il mezzo che hanno usato viaggiatori spaziali ma per ora accontentiamoci dell'IR3.

  • #8

    Lorenzo (domenica, 12 dicembre 2010)

    http://www.youtube.com/watch?v=tiQ16_pB0Cc

    Questo è l'alieno fotografato in Italia da parte di un ragazzo che è riuscito a scattare una foto avendolo visto dal suo balcone ed essendo riuscito ad avvicinarsi abbastanza, prima che, dopo essere scappato per la paura, tornò sul posto mentre l'alieno sparì misteriosamente lasciando un forte olezzo di ammoniaca.
    Le similitudini sono notevoli. Cambiano la dimensione degli occhi ed il loro colore, ma la pelle è scura, quanto quella del alieno di Varginha.

  • #9

    Fire (lunedì, 13 dicembre 2010 16:05)

    Grazie Lorenzo M,dato che non eri a conoscenza del caso riassumerò i fatti salienti della vicenda, anche a beneficio di altri che non la conoscevano così vi fate un quadro quanto più preciso degli eventi.
    Precisazione sui Vigili del Fuoco brasiliani. Non so se è ancora così ma all'epoca dei fatti in Brasile il dipartimento dei VV.FF dipendeva dalla Polizia Militare,che fungeva da polizia di stato sotto l'egida del governatore dello stato.Fra i loro compiti rientrano la sorveglianza delle autostrade,il controllo delle sommosse,il salvataggio dei cittadini che si trovano in situazioni d'emergenza,e la cattura di cani rabbiosi, bestie feroci e rettili pericolosi.
    Sulla vicenda. Alle 8:30 del 20 Gen. 4 pompieri risposero a una chiamata relativa una strana creatura in un luogo soprastante il luogo d'avvistamento delle 3 ragazze.In maniera indipendente un uomo e una donna con dei bambini hanno confermato di aver visto la cratura scendere lentamente dal dirupo(i bambini l'hanno addirittura bersagliata con dei sassi)Verso mezzogiorno i pompieri-che apparentemente avevano avvertito un odore forte e sgradevole-catturano la creatura.Fatto questo avvertirono il loro comandante che arrivò con dei militari che misero un cordone intorno alla zona e la isolarono.Si ritiene che qualche ora dopo sia stata catturata un altra creatura.Un uomo che faceva jogging vide infatti dei soldati armati fra l'una e le due p.m che perlustravano un bosco.Sentì poi 3 colpi d'arma da fuoco(particolare confermato anche da un altro)e vide poi i soldati trasportare 2 sacchi rette da 2 uomini ciascuno.Uno dei sacchi si muoveva l'altro no.Dopo le 18:00 2 agenti in borghese avvistarono e catturarono un altra creatura.Uno degli agenti,Marco Chereze,pare abbia toccato l'essere a mani nude e in seguito si è gravemente ammalato ed è morto il 15 Febbraio.La famiglia della vittima ha denunciato la Polizia militare perchè la causa del decesso non fu mai spiegata.Si sa solo che nel corpo è stata trovata una sostanza tossica,e pare che i registri ufficiali siano stati modificati per dimostrare che Chereze non era in servizio quel giorno. Dopo la cattura tante voci confermano che almeno una creatura è stata portata all'Hospital Humanitas.Un infermiera e un ufficiale dell'esercito rimasto anonimo hanno fornito una descrizione dell'essere che combacia con quelli degli altri testimoni. Un altro fatto interessante è che il 21 Aprile una certa Terezinha Gallo Clepf avvista una creatura mentre era a cena in un ristorante presso lo zoo di Varginha.La desrizione combacia con le altre,e in più una settimana prima allo zoo erano morte in circostanze misteriose 2 cervi,un formichiere,una lince rossa e un pappagallo.I cervi erano morti a causa di una "intossicazione da sostanze caustiche senza cause apparenti" e il formichiere a causa di una "sostanza tossica non identificata".Per gli altri animali non è stato possibile capire la causa del decesso. A Maggio un altro testimone afferma di essere stato assalito da una strana creatura. Se quindi si pensa a tutto questo,al fatto che come ha giustamente indicato Lorenzo si è cercato di corrompere le 3 ragazze affinchè cambiassero le loro dichiarazioni,i tanti testimoni sia civili che militari,non resta che concludere che qualcosa di eccezionale molto probabilmente di matrice ufologica sia davvero successo. Così come in tanti altri casi straordinari ed eclatanti accaduti in Brasile(come i casi di Colares). Al di là delle spiegazioni di comodo spesso ridicole delle autorità.