Ricompare in un video il fantasma di Azzurrina ?

Un'immagine che lascia sconcertati sia gli esperti di paranormale, che raramente possono vedere fenomeni di questa intensità, sia gli scettici che non credono all'esistenza dei fantasmi: lo spirito di Azzurrina, che secondo la leggenda vaga tra le stanze del castello di Montebello, ha finalmente un volto grazie alle registrazioni video effettuate da Grazia Maria Gregori lo scorso 21 giugno quando, tradizionalmente, lo spettro della bambina albina torna a far sentire la sua presenza.

In un video girato dalla sensitiva infatti, nel castello di Montebello appare lo spirito della bambina albina scomparsa misteriosamente nel 1375.

A seguire il video e i frame del caso.

© Immagini di Grazia Maria Gregori - Elaborazione ad opera di Antonio Maria Dettori.

Nelle riprese effettuate con una telecamera attivata in modalità notturna, in alcuni frame (per la durata di un secondo in tutto) si vede apparire e scomparire una figura inquietante che assomiglia in tutto e per tutto a una bambina della stessa età di Azzurrina quando scomparve senza lasciare traccia in quella notte del solstizio d'estate del 1375.

“Abbiamo effettuato una serie di analisi per capire questa «anomalia» che appare nel video – spiega Grazia Maria Gregori – oltre a una serie di indagini antropomorfe per che evidenziano come l'apparizione assomigli in maniera impressionante al corpo di una bambina. I risultati delle analisi fisiche hanno evidenziato come l'apparizione abbia una caratteristica fisica sconosciuta il che ci porta alla conclusione che questo sia un fenomeno paranormale”.

Per i ricercatori è stato un grande stupore rivedere le immagini in cui il fenomeno paranormale appare e poi scompare
senza contare che, come è ovvio immaginare, è difficile riuscire a documentare in maniera così dettagliata le immagini di un fantasma. Le indagini degli esperti, comunque, non si sono fermate alla semplice apparizione: sono incorso ulteriori approfondimenti su quella che viene considerata la prima foto di Azzurrina: ci si è rivolti, infatti, a un esperto di fisica per indagare sulla materia di cui è composto il fantasma impressionato sulla pellicola della telecamera; per il momento l'ipotesi più accreditata è che si tratti di un elemento gassoso.

Azzurrina non si è solo fatta vedere ma, sempre nella giornata del 21 luglio di quest'anno, si è anche fatta sentire: il microfono della telecamera ha catturato altri fenomeni inspiegabili. Dal riascolto dell'audio si sente abbastanza chiaramente la voce di una bambina che, lamentosamente, cerca la sua mamma oltre all'abbaiare di un cane, un rumore che ricorda un cancello che viene chiuso violentemente e la cantilena di una donna. Nel primo file audio si può sentire molto nitida la voce della bimba che chiama costantemente la mamma, poi segue l'abbaiare del cane ed infine uno schiamazzare; nel secondo file audio si sente una voce di bimba che canticchia una cantilena ma non sono chiare le parole che pronuncia.

Fenomeni difficilmente spiegabili in maniera razionale e che aggiungono un ulteriore velo di mistero sul castello di Montebello che, sempre più, è sotto la lente di ingrandimento dei ricercatori del paranormale e che, secondo alcune indiscrezioni, avrebbero in serbo nuove sorprese e incredibili immagini sugli spiriti che abitano la fortezza medievale sulle colline romagnole.

RomagnaNoi.it

Scrivi commento

Commenti: 32
  • #1

    actarus (domenica, 14 novembre 2010 21:02)

    nei frame dell'immagine non noto alcuna somiglianza con una bambina, se vogliamo sembra quasi di più un "grigio".
    le registrazioni di suoni presenti nei vari video sono molto confusionarie e ognuno ci puo distinguere quello che crede, per es. il famoso pianto a me sembra quello di un gatto o altro animale, ma non umano.
    la manifestazione del fenomeno è interessante ma al di là della leggenda e di quel quadro con gli occhioni appositamente inquietanti non vedo fantasmi ma una buona pubblicità per turisti

  • #2

    Raeliano (domenica, 14 novembre 2010 21:15)

    io invece una leggera somiglianza la trovo ma è chiaro che siamo influenzati dal viso che abbiamo visto prima. Per essere credibile questo esperimento dovrebbero non dire a chi guarda cosa vede. Però quoto actarus la manifestazione del fenomeno è interessante...

  • #3

    Davide (domenica, 14 novembre 2010 21:42)

    Sono stato al castello un paio di anni fa, sinceramente ho trovato tutto una grande montatura

  • #4

    Fire (domenica, 14 novembre 2010 21:58)

    E' vero,in questo caso le immagini sono poco chiare.Si capisce solo che "qualcosa" c'è. Per quanto riguarda gli EVP devo ancora a riuscire a sentirla una registrazione chiara. Preciso comunque, che non nutro alcun dubbio sulla realtà di questi fenomeni.

  • #5

    Lorenzo (domenica, 14 novembre 2010 22:02)

    Secondo me è una figura femminile con la gonna. Non si vede il volto di profilo, ma si possono notare i capelli ed il vestito. In altre registrazioni vocali, sembra che si possa udire la parola "mamma" e qualcosa di molto simile ad uno strillo. La bambina aveva presumibilmente 5 anni, era albina e scampò al rogo. Supponiamo che il padre abbia voluto ucciderla comunque ... Uno dei due armigeri, può aver ricevuto l'ordine e cogliendo l'attimo in cui la bimba è scesa per le scale dietro alla palla che uno dei due gettò volontariamente, fu uccisa la dove era la dispensa, poi il cadavere fu nascosto. Per coprire l'omicidio, il padre inventò la storia della scomparsa ad opera dei demoni, cosa che raccontò alla moglie e che ancora oggi è tramandata.

  • #6

    Lorenzo (domenica, 14 novembre 2010 22:21)

    L'amore di una madre per cio che è cresciuto nel suo grembo prima di venire alla luce è lo stesso da millenni; Se avesse partorito un mostro, lo avrebbe amato comunque ... Per il padre l'amore è forte, ma non così forte; considerate che all'epoca sentirsi additati come colui che era padre di una strega, o peggio, significava passare guai seri. Se avesse continuato a proteggerla, forse un gruppo di persone avrebbe dato fuoco al castello; Una bambina albina, purtroppo, era sinonimo di sciagura.

  • #7

    Azzurrina (domenica, 14 novembre 2010 22:45)

    Azzurrina al secolo era Guendalina Malatesta, bambina che rischiava, solo per il fatto di essere albina, di venir messa alla forca per stregoneria.
    Sua madre cercava di proteggerla tingendole i capelli con delle erbe, ma poiché i capelli degli albini non hanno pigmentazione, alla fine avevano solo preso una leggera tonalità azzurrina.
    Un giorno la bambina giocava con una palla di pezza nella fortezza, guardata a vista da due soldati
    incaricati di proteggerla. La palla rotolò giù per la scala che portava
    alla ghiacciaia, una sorta di cantina. Sapendo che quella stanza aveva una sola via di entrata, i soldati non si preoccuparono quando videro Azzurrina che si lanciava all'inseguimento della palla. Sentirono solo un grido da lì sotto... poi niente più: né Azzurrina né la palla furono più ritrovate, anche dopo aver setacciato l'intero castello e il circostante borgo.
    Ogni anno che finisca per 0 o per 5, nella notte del solstizio di estate
    (data della scomparsa di Azzurrina), ancor oggi la si sente piangere tra le mura del castello. Dal 1989, in cui vi é stata la ristrutturazione, sono state fatte le registrazioni dell'evento, l'ultima delle quali (giugno 2000) non é però ancora disponibile. La registrazione del 1990 é avvenuta ad opera della RAI e si sente una voce di bambina piangere sommessamente in mezzo ai rumori di un temporale; la seconda (1995), ad opera dell'università di Bologna, evidenzia chiaramente un grido della stessa voce.
    Fino al 1995, nella prima registrazione si sentivano anche dodici rintocchi di campana.
    Da una ricerca é risultato che nella zona non ci sono campane che suonino con quel timbro, e comunque questo particolare é stato tolto perché non si é ripetuto nel 1995 (ragione quantomeno opinabile!).
    Al castello di Montebello le ricerche si susseguono incessanti e non vi é dubbio che, per la parapsicologia italiana, esso costituisca uno dei luoghi che in assoluto sono in grado di fornire materiale a dir poco interessante.

  • #8

    scettico (domenica, 14 novembre 2010 22:49)

    Quanto guadagneranno in più al castello eh $$$$

    Pecunia non Olet

  • #9

    Tecno4098 (domenica, 14 novembre 2010 23:03)

    Devo ammettere che la storia è suggestiva e una base di verità c'è. Certo dimostrare con metodi scientifici quello che è per definizione para-normale e che quindi non segue le leggi della scienza è molto difficile. La sagoma che si vede è compatibile con quella di una bambina, con un pò di fantasia un viso una gonna e della braccia si possono scorgere. Però nessuno può obbligare a crede solo chi ha la mente aperta ed è molto intelligente capisce e studia i fenomani di spiritismo evp e poltergeist.

  • #10

    Fire (domenica, 14 novembre 2010 23:04)

    @ Lorenzo.Sono d'accordo. All'epoca bastava qualsiasi cosa di diverso per essere addittato come un servo del male.Per quelli che davano la caccia alle streghe bastava anche trovare un neo sul corpo dell'indiziato,per avere la conferma che la persona fosse una strega. Si riteneva infatti che i demoni servi delle streghe succhiassero il sangue da punti come questi (!). Tutti o quasi vivevano con il terrore di essere bersagli del male, o di finire all'Inferno. Solo una fede cieca e assoluta nei confronti dei rappresentanti della Chiesa e delle potenze correttamente "allineati" poteva salvarli. E' cosi che i potenti di turno - Vaticano quindi, in primis- potevano disporre di una formidabile leva sulle masse, eliminando persone e anche comunità intere che per un motivo o per un altro erano "scomodi". E' vero che ci sono tante cose che non vanno nel mondo moderno, comunque meno male che non sono nato nel Medioevo!

  • #11

    riccardo (domenica, 14 novembre 2010 23:08)

    la metafonia delle voci sembrano gatti più che il pianto o il lamento di azzurrina non mi convince

  • #12

    Fire (domenica, 14 novembre 2010 23:29)

    @Tecno4098 . "dimostrare con metodi scientifici quello che è per definizione para-normale e che quindi non segue le leggi della scienza è molto difficile." Io invece penso che il termine paranormale più che ad eventi che non seguono le leggi scientifiche, sono piuttosto fenomeni che data la loro natura elusiva sono solo difficili da documentare. Se c'è una forma di energia che è abbastanza potente da essere visto a occhio nudo, o da riuscire a impressionare una pellicola fotografica o un sensore IR, finchè si manifesta nel nostro mondo - o dimensione, se vuoi- sotto qualche legge scientifica dovrà pur sottostare. E di conseguenza potrà essere misurato. Poi se c'è la solita gente che anche prove sottomano si ostina a non voler credere, è un altro paio di maniche.

  • #13

    Ale dedo fox (lunedì, 15 novembre 2010 07:09)

    Ho letto prima i commenti e poi visto il video. Non ho guardato il viso della bambina nel riquadro come alcuni sostenevano:
    [quote]
    cit:
    Raeliano (domenica, 14 novembre 2010 21:15)

    io invece una leggera somiglianza la trovo ma è chiaro che siamo influenzati dal viso che abbiamo visto prima. Per essere credibile questo esperimento dovrebbero non dire a chi guarda cosa vede.
    [/quote]

    Per quel che mi riguarda ho visto il profilo di una persona con certamente un vestito.
    Peccato non poterlo vedere normalmente :)
    Ammiro i 5 anni di lavoro (se non erro erano 5)per farci vedere queste immagini contro le critiche di chi è venuto a spendere 5 min sul blog :)
    Tutt molto difficile da documentare e dimostrare. Vi ammiro.
    Saluti

  • #14

    Lorenzo (lunedì, 15 novembre 2010 16:02)

    Paranormale è tutto cio che ha non ha riscontro oggettivo nella scienza odierna. Ogni manifestazione spiritica non può che obbedire alle leggi fisiche alle quali oggi si è in grado di dare credito; E' chiaro che se qualcosa è invisibile e si mostra, deve obbedire alle leggi fisiche per le quali è possibile vederlo, ma lo farebbe comunque nella sua invisibilità. Il problema da risolvere è a quali leggi fisiche questi fenomeni appartengono ancor prima di porci il problema su chi o cosa siano come entità spiritiche. Le entità le associamo a persone come noi che prima esistevano da vive, poi sono morte e continuano a vivere in un'altra dimensione ... Erano persone di qua e sono lo stesso persone di la ? E chi lo dice ? Forse vorremmo fosse così, in fin dei conti.

  • #15

    Anonimo (martedì, 16 novembre 2010 07:53)

    X SCETTICO....fortunatamente una maggioranza di persone la pensano in modo diverso dal tuo...indubbiamente sei una persona a vedere lucro ovunque e non hai la mente aperta per capire che esiste anche la scienza GRATUITA....e dico gratuita perchè chi fa queste ricerche sono scienziati spinti da una passione condivisa e mettono a disposizione di persone come te..appunto sciettiche...risultati effettuati a proprie spese senza chiedere ed avere rimborsi da NESSUNO di conseguenza sarebbe il caso che invece di scrivere tanto per dire qualcosa della quale sembra che non ci capisci nulla cerca di rispettare questi scienziati e prima di scrivere DOCUMENTATI,.......buonagiornata ..

  • #16

    Scettico (martedì, 16 novembre 2010 11:27)

    @Anonimo

    Io non ho attacato chi ha fatto le ricerche ma ho detto solo che il castello guadagnerà di più, mica è una bugia, lo dicono tutti. La maggior parte va li per la leggenda di Azzurrina, mica è una bestemmia, come a Locness vanno tutti per il mostro e ogni tanto rinverdiscono la storia facendo foto strane del mostro per far andare più gente. Non capisco perchè ti incacchi ho detto solo la verità...non volevo offendere nessuno

  • #17

    marica (mercoledì, 17 novembre 2010 10:52)

    Mi sembra un lavoro ben eseguito e l'immagine fa impressione sembra davvero quella della piccola Azzurrina. Io ci credo!

  • #18

    Nicklespaul (mercoledì, 17 novembre 2010 11:27)

    io proprio questa sagoma on la riesco a distinguere, si riesce a farne un frame ben eualizzato?

  • #19

    Ulisse (mercoledì, 17 novembre 2010 11:39)

    A me sembra uno scarafaggio dalla forma altro che bambina...bisogna averne tanta di fantasia eh

  • #20

    Anonimo (giovedì, 18 novembre 2010 08:05)

    vero Ulisse...concordo con te...in effetti lo dichiari tu stesso, vedendo uno scarafaggio dimostri molta fantasia....potresti scrivere una bella trama di un film di fantascienza...:)

  • #21

    antonio (venerdì, 19 novembre 2010 20:30)

    per lo SCETTICO:per quanto ognuno sia libero di pensare quello che vuole,dovresti anche ragionare sulle cose.Il castello non potrebbe organizzare un evento del genere,questo tipo di apparizioni sono rarissime e senza una logica.

  • #22

    leo (sabato, 20 novembre 2010 21:54)

    Ho letto con molta curiosità e interesse i post e li ho trovati quasi tutti + o - interessanti. Escludo da questi il solito che dice più se ne parla e più si fa pubblicità al castello. Gli rispondo x l'ennesima volta che quando si parla di qualcosa lo si pubblicizza comunque. Anch'egli si pubblicizza a suo modo! Lo trovo spesso nelle discussioni azzurre.
    Una rettifica mi è obbligatoria su tutto ciò che trovo scritto; Azzurrina in realtà si chiamava Guendalina Della Faggiola, figlia di Uguccione Della Faggiola e di Costanza Malatesta. Nacque nel "mese dei doni" nell'anno 1375 e scomparve nell'anno 1383.

    Non mi addentro in tutto il resto e nella cosidetta parascienza ch'è il paranormale e tutto ciò ch'è attinente ad esso, l'esperienza m'insegna che parlarne è bene, è bello, è istruttivo ed anche emozionante, ma resta lì come un eterno orzaiolo che nessuno vuol prendersi la cura di analizzare come si deve.

    Quindi passo all'immodestia di palesare che son oltre 15 anni che studio e faccio ricerche su Azzurrina, sulla sua probabile fine, sul suo casato. Sulle sulle probabili immagini catturate con ogni mezzo e fantasia, sui suoni registrati nel crogiuolo ch'è il castello di Montebello. Seguo passo passo il divenire di quanto la riguarda e accuso colpi al fegato quando si vuol farne un fenomeno da Luna Park, cercando ogni mezzo per accrescerne la "magia" che diviene frutto medianico e tintinnante. Ammiro invece chi con passione e di tasca sua ne fa oggetto di studio, di ricerca, anche coi mezzi che la scienza ci mette a disposizione. E' il principio dell'esplorazione!
    Di me si dice che sia sensitivo,un'antenna ricevente, e in questo la sua preferita. Son divenuto il suo scrivano e in questo le ho anche dedicato un libro. Se lo gradite invito alla mia bacheca di facebook, nelle NOTE troverete il modo di soddisfare curiosità e forse la voglia di conoscere meglio e chiedere. Non posseggo il verbo, quindi quanto ho scritto e scrivo, quanto ho detto e dico è tutto da mettere in discussione. Mi troverete a disposizione lì nell sua bacheca in FB; Azzurrina di Montebello. Colgo l'occasione per augurare a tutte/i incontri positivi. Leo Farinelli.

  • #23

    Alex (sabato, 04 dicembre 2010 03:46)

    Io credo che la morte come la immaginiamo noi non esiste, si il corpo materiale forse ma non lo spirito, quello non muore, semplicemente si stacca dal corpo materiale e ritorna temporaneamente su altri piani dimensionali, fino a quando non si rincarna. Peró in questo caso la cosa é diversa se questo é uno spirito o forse non lo é! Perché se fosse uno spirito non si spiega il perché debba rivivere attimi della sua vita materiale precedente. Questo mi sembra piú un ricordo, come se fosse stato scritto su un nastro magnetico, energetico e per qualche motivo misterioso ricompare.

  • #24

    noa (domenica, 16 gennaio 2011 20:31)

    E? STATO LUIGI......

  • #25

    Uapa (mercoledì, 25 maggio 2011 12:53)

    Diamo un colpo al cerchio e uno alla botte.
    Da una che crede in queste cose, mi devo comunque sforzare un po' per vedere una bambina in quella nuvola fumosa e qualcuno dei lamenti nelle registrazioni mi è sembrato lo splendido pavone bianco appena uori dal castello :-)
    Ma, analizzando la cosa da scettica, devo dire che nessuno a Montebello ha mai tentato di farmi credere per forza ad un qualche fenomeno paranormale o che quello fosse un ritratto autentico di Azzurrina, ma solo un dipinto "ispirato a" . Sicuramente il castello ha il suo tornaconto, ma se questa leggenda è tramandata da tanto tempo, da molto prima che fosse sfruttata come "attrazione turistica" , forse c'è un perché. E comunque visitare il castello vale la pena anche solo dal punto di vista storico-artistico-culturale.
    Quello che mi fa più impressione è pensare che a distanza di così tanto tempo non si abbia la più pallida idea di che fine abbia fatto questa povera ragazzina e di dove sia (o non sia) il suo corpo ( e da una che ci crede, magari dando degna sepoltura al corpo, anche lei troverà pace :-S ). Sarà ancora nel castello o da qualche parte lì intorno? Mi sa di delitto irrisolto da troppo tempo °_°
    Comunque, ognuno è libero di credere ciò che vuole, senza per questo mancare di rispetto alle opinioni altrui... Insomma, c'è modo e modo di dirle le cose ;-)

  • #26

    joker (sabato, 25 giugno 2011 17:35)

    in california hanno analizzato tutti i video realizzati dai fantomatici ricercatori italiani;risultato tutti falsi!

  • #27

    luca (sabato, 23 luglio 2011 22:56)

    Nel rispetto del pensiero di tutti, ci sono tante cose da dire, due le più evidenti.
    Il castello e le sue guide fanno tutto all'infuori che approfondire i concetti di Azzurrina, anzi evitano l'argomento anche su esplicite domande e richieste, tanto che le visite vertono e ripiegano sulla storia e sul mobilio, a dispetto dei turisti che vanno per sentire parlare di paranormale... Tutte fantasie quelle che i custodi e gestori mirino alla pubblicità dei fantasmi. Anche se a rigor di logica, in parte, dovrebbero, visto l'interesse dei partecipanti, quanto meno in merito alla questione di Guendalina. Sulla quale si limitano a fare ascoltare qualche registrazione audio, per poi cambiare di colpo argomento.
    Gli Stati Uniti, come concetti di massima HANNO POCO DA INSEGNARCI, visto che parecchie filosofie, studi e ricerche, nonchè scelte politiche e assistenziali stanno virando verso il modello europeo.. Retro marce spaventose, con tanto di pubblicazioni note a tutti. Evidentemente questo mito America va un tantino smontato, soprattutto ultimamente e sulle capacità e competenze (escludendo ovviamente la loro caparbietà storica e velocità di progresso in tempi brevi). Forse, in California o dintorni, avrebbero bisogno di essere meno 'montati' e plateali sui loro effetti speciali e montaggi da spacciare in tutto il mondo come veritieri, tanto da aver bisogno, non si sa come e con quali pseudo competenze, di voler smontare i ritrovamenti interessanti di tutto il resto del mondo. Una presunzione non di poco conto. Il declino del loro colosso degli ultimi tempi non mi porterebbe a prenderli come esempio

  • #28

    el99 (giovedì, 20 ottobre 2011 07:47)

    povera bambina

  • #29

    Rita (mercoledì, 27 giugno 2012 11:35)

    Io sono più per il crederci.
    Tutti quelli che si interessano a ciò.......nel giusto modo senza prendere in giro nessuno:Gli auguro di riuscire nel propio intento.
    Auguro a questa bambina e alla sua mamma giustizia(penso che sia stato un delitto per entrambe di interessi)eredità e chissà cosa ancora (albina)
    E la mamma? Per soldi.
    Mi auguro che trovino pace....finalmente.

  • #30

    Leo (giovedì, 20 settembre 2012 16:48)

    Voglio dire agli scettici a tutti coloro che hanno dri dubbi, se mi spiegano il fenomeno che mi è accaduto durante una visita al castello. In
    pratica quando giramdo per le sale , sono arrivato davanti al quadro raffigurante Azzurrina, ho avuto l'impressione come di una persona vivente, non potevo muobvermi ed una cappa come di ghiaccio mi ha circondato, mentre io stavo sudando copiosamente. Mi sembro un'eternita ma invece erano passati solo alcuni secondi,senza che ak,mtri si accorgessero di nulla. E' stato come se mi volesse mndare un messaggio o dire qualcosa, ma cosa?. Potete darmi muna risposta, chi la ha a v questo?.

  • #31

    leila (martedì, 25 dicembre 2012 16:39)

    mamma mia che paura brrrrr che brividi io cmq ci credo xchè io credo nei fantasmi mi sn succcesse molte cose quando ero piccola e nn vorrei parlarne . cmq io sn entrata in molte case vecchie e devo dire che danno i brividi sopprattutto xceè si sentiva sempre qualcosa dietro di me

  • #32

    fiamma (lunedì, 14 luglio 2014 03:39)

    a quanto pare in questa immagine del video azzurrina non era sola... guardate ai lati della bimba ci sono due ombre massicce.. una è coperta dalle scritte... a me sembrano le guardie... poi fate voi!!!