New York, El Paso, Londra e Cina: quattro città in odore di ufo?

New York, El Paso, Londra, Cina. Se queste quattro località non vi dicono niente prendete carta e penna e segnatevele. Sono per alcuni i posti prediletti dagli alieni per palesarsi al mondo. Nell'ultima settimana infatti abbiamo assistito ad un'intensificazione del fenomeno ufo, con filmati girati da amatori che hanno attirato l'attenzione di mezzo mondo. In tutto questo si inserisce la previsione fatta dall'organismo che sorveglia i cieli del Nordamerica, il NORAD che aveva previsto il 13 Ottobre 2010 ( data già famosa per le apparizione di Fatima), la data dell'arrivo di una flotta di veicoli extraterrestri, che si sarebbero librati in volo per ore sui cieli delle principali città della terra. Tutto questo per una volta ha avuto un seguito e gli avvistamenti sono avvenuti. Bisogna ora analizzare la loro veridicità: è quello che cercheremo di fare.

Avvistamento di New York.

 

Oggetti insoliti sono apparsi nel cielo di New York il 13 ottobre 2010.  Migliaia di persone hanno visto misteriose sfere di luce, il traffico si è bloccato e centinaia di newyorkesi si sono spaventati tanto da chiamare i numeri di soccorso. Le autorità non sono riuscite a capire cosa fossero questi corpi celesti. Secondo gli scettici si è trattato solo di palloni utilizzati per un evento di promozione a Broadway o a Times Square. Ma la Federal Aviation Administration ha comunicato che in quelle zone a quell'ora del giorno non c'era niente.

La FAA ha anche confermato di aver esaminato le informazioni radar, di non di aver trovato nulla di anomalo, oltre al traffico tipico di un elicottero al di sopra del West Side. Tuttavia l'ipotesi dei palloni di elio sembra la più logica e noi come già ribadito ci sentiamo di sposarla a pieno, avendo già il 15 Ottobre dato conto della testimonianza di alcune maestre di una scuola che risolvevano il mistero, spiegandolo con la fuga dalle mani di un collega, di un mazzo di palloncini comprati per un compleanno.

 

Conclusione: Niente Ufo, l'avvistamento si può catalogare come semplici palloncini di Elio, viste le dinamiche di volo degli oggetti, analizzate le possibili altre cause non è lecito pensare ad altro. Un caso chiuso.

Avvistamento di El Paso

 

Un misterioso avvistamento  si è verificato la notte tra 15 ed il 16 ottobre 2010 a El Paso, famoso capoluogo dello stato del Texas. Alcuni testimoni, hanno avvistato nel cielo quello che all’inizio pareva essere un grosso meteorite. Successivamente, però, l’oggetto si è diviso in tre piccole sfere (poi divenute quattro) che, sotto gli occhi esterrefatti degli osservatori, hanno letteralmente cominciato a volteggiare nel cielo. Si tratta di un avvistamento molto simile a quello avvenuto qualche giorno fa a New York in pieno giorno, con alcune differenze, durata, fine della manifestazione degli oggetti e orario. Le spiegazioni sono tante, dei bengala, allo sciame di piccole comete, ai fuochi artificiali per matrimoni. Il fatto che tutto sia avvenuto nella stessa settimana degli avvenimenti di New York, ha creato parallelismi suggestivi.

 

Conclusione: Per ora tecnicamente gli oggetti sono ufo a tutti gli effetti. Nessuna spiegazione ad oggi risolve il caso. Una spiegazione plausibile potrebbe essere il paracadutismo notturno degli skydivers armati di lamapde fluorescenti, nuova moda in voga negli Usa.

Avvistamenti di Londra

 

17 Ottobre 2010: altri video su you tube e altra testimonianza singolare. Un testimone afferma: “Stavo guardando un film in televisione quando ho visto una luce nel cielo. All’inizio non vi ho prestato molta attenzione, ma nel momento in cui si è avvicinata ho capito che il fenomeno era troppo intenso per essere riconducibile alle semplici luci di un aereo. Infatti, con mia grande sorpresa, appena pochi secondi dopo mi trovavo ad esclamare:”Cos'è questa roba? Questo non può essere un aereo!” Altri testimoni si fanno avanti sul The Sun sostenendo di aver visto sfere luminose, tre per la precisione che volteggiavano nel cielo.

L'aviazione britannica tace, ma scoppia il caso.

 

Conclusioni: Idem come sopra, non esiste per ora una spiegazione anche a causa dello scarso materiale, qualche filmato amatoriale e una manciata di testimonianze. Non si può escludere nulla.

Avvistamenti in Cina

 

In oriente invece si chiudono gli aeroporti!  Recentemente uno scalo è stato chiusoin Cina,nella regione cinese della Mongolia Interna - stando a quanto affermato dal The Sun - dove uno dei maggiori aeroporti quello della città di Bootee è stato costretto a chiudere per avitare che aerei pieni di passeggeri si schiatassero contro un UFO. Gli ufficiali, sbalorditi, hanno affermato che ad un certo punto l’oggetto si è avvicinato girando attorno all’aeroporto, prima di scomparire all’improvviso. Non riuscendo a stabilire un contatto radio con l’UFO, i controllori hanno subito allertato l’aeroporto di Bootee. Un portavoce ha dichiarato: “Al fine di garantire la sicurezza, i mezzi aerei sono stati costretti ad atterrare in scali secondari.In caso contrario ci sarebbe potuta essere collisione”. L’aeroporto è stato chiuso per circa un’ora anche lo scorso mese di settembre.

 

Conclusioni: Si stratta del secondo caso in un mese, le autorità hanno fatto trapelare informazioni importanti, ma la censura cinese ha subito cercato di chiudere il caso. Si potrebbero avere molti dati, anche a causa del tracciato radar esistente e di numerosi testimoni, ma il regime cinese quando si tratta di soffocare le informazioni non è secondo a nessuno. Tutto resta ancora irrisolto.

Scrivi commento

Commenti: 19
  • #1

    mark (mercoledì, 20 ottobre 2010 20:31)

    dai ragazzi cerchiamo delle prove!!
    nessuno ha controllato se nelle zone degli avvistamenti sono apparsi anche dei cerchi nel grano? ah dimenticavo... siamo fuori stagione, hanno già trebbiato. mmmmm forse qualche abduction... bisogna verificare i registri delle persone scomparse.
    avete altri suggerimenti?

  • #2

    Lucas (mercoledì, 20 ottobre 2010 20:41)

    quattro indizi fanno una prova a casa mia: teniamoci pronti.

  • #3

    Teo (mercoledì, 20 ottobre 2010 21:09)

    Se fosse una strategia mediatica dei governi di tutto il mondo per prepararci all'annuncio? ricapitoliamo:
    1-La nomina da parte dell’Onu, verso la fine di settembre, dell’astrofisica malese Mazlan Othman al Ministero degli Affari Spaziali. L’Onu smentisce che il suo ruolo abbia a che fare con un eventuale contatto extraterrestre. Tuttavia, per giorni, i giornali di tutto il mondo hanno spaziato in indiscrezioni e congetture.

    2-La mole di avvistamenti, in varie parti del mondo, documentati con telecamere da privati cittadini negli ultimi tre mesi. Dando per scontato che qualcuno aveva una spiegazione “terrestre” e logica, il numero sarebbe di molto incrementato. E’ un fatto.

    3- L’annuncio della scoperta, in un altro sistema solare, di un pianeta molto simile, per caratteristiche atmosferiche, alla terra. Prova evidente che, in una lontana galassia, qualche forma di vita simile alla nostra potrebbe ragionevolmente essersi sviluppata.

    Tutto torna

  • #4

    Peter (mercoledì, 20 ottobre 2010 22:25)

    Che stanno arrivando presto in massa lo dice anche una carismatica:
    http://www.medjugorje-bz.org/libri/oltre-barriera.html
    http://www.dibuonenotizie.it/

  • #5

    Danilo (mercoledì, 20 ottobre 2010 22:45)

    Che sia l'annata buona!!!

  • #6

    livo (mercoledì, 20 ottobre 2010 23:00)

    caro peter se lo dice una carismatica allora un motivo in più per non crederci XD

  • #7

    *IraTenax* (giovedì, 21 ottobre 2010 12:43)

    "Sarei un ben piccolo e limitato Iddio Creatore se non avessi creato che la Terra come mondo abitato! Con un palpito del mio volere ho suscitato mondi e mondi dal nulla e li ho proiettati, pulviscolo luminoso, nell'immensità del firmamento. La Terra, di cui siete tanto orgogliosi e tanto feroci, non è che uno dei pulviscoli rotanti nell'infinito, e non il più grande. Certo però è il più corrotto. Vite e vite pullulano nei milioni di mondi che sono la gioia del vostro sguardo nelle notti serene, e la perfezione di Dio vi apparirà quando potrete vedere, con la vista intellettuale dello spirito ricongiunto a Dio, le meraviglie di quei mondi."
    hmm.... tanto per cambiare il nostro è sempre il peggiore dei mondi...

  • #8

    LORENZO M. (giovedì, 21 ottobre 2010 12:44)

    Ogni giorno che passa la verità è sempre più vicina,è inevitabile....

  • #9

    Amos (giovedì, 21 ottobre 2010 13:13)

    In rif. all'avvistamento di Londra credo che se fossero stati dei paracadutisti sarebbero dovuti essere delle torce umane x la potenza della luce emanata . Inoltre formano stranamente la stessa formazione che si e' verificata a NY dove se fossero effettivamente stati dei semplici palloncini gonfiati ad elio sarebbero scoppiati molto prima dell'avvistamento oltre a prendere traiettorie diverse nell'ascesa al cielo... Io ci ho provato ieri e vi assicuro che l'esperimento mi ha confermato la cosa....

  • #10

    Fire (giovedì, 21 ottobre 2010 13:52)

    Come già detto nei giorni scorsi tutta la vicenda nel suo insieme è interessante, anche se ancora non sono riuscito a scoprire chi esattamente del norad ha fatto queste dichiarazioni e cosa esattamente abbia detto. Resto un pò scettico sull'avvistamento a Londra dato che almeno in base a questo video non è che si capisca più di tanto,se verrà fuori altro materiale nei prossimi giorni tanto meglio. Certo quello che è accaduto in Cina ha un peso decisamente rilevante ed è quello che mi intriga di più. Al di là di eventuali sviluppi è importante che se ne parli, non solo sui siti specializzati,perchè anche "l'uomo della strada" deve rendersi conto che questo è un fenomeno estremamente serio,e deve incominciare a porsi delle domande su tutto ciò.

  • #11

    LORENZO M. (giovedì, 21 ottobre 2010 17:53)

    L'ARTICOLO RIFERISCE:"In tutto questo si inserisce la previsione fatta dall'organismo che sorveglia i cieli del Nordamerica,il NORAD che aveva previsto il 13 Ottobre 2010(data già famosa per le apparizione di Fatima),la data dell'arrivo di una FLOTTA DI VEICOLI EXTRATERRESTRI,che si sarebbero librati in volo per ore sui cieli delle principali città della terra".

    Si,effettivamente sono perplesso anche io sul fatto che il NORAD abbia fatto quelle dichiarazioni,perchè,se così fosse,sarebbe una dichiarazione ufficiale dell'origine aliena degli U.F.O d part dele autorià,una notizia di portata incredibile,ovvero ammetterebbero che siamo visitati da creature extraterrestri;per cui mi sembra estramente difficile che l'abbiano detto anche perchè sarebbe comparso nelle prime pagine di tutti i telegioral da oggi fino a natale considerata la portata della notizia....attendo chiarimenti a riguardo.

  • #12

    Fire (venerdì, 22 ottobre 2010 15:21)

    Ho fatto qualche ricerca e a quanto pare l'ex ufficiale del NORAD in questione si chiama Stanley A. Fulham. Per quanto riguarda la sua carriera militare non so molto (nemmeno con quale grado si sia ritirato),ma si dice che inizialmente era un pilota di caccia e insieme a un compagno avrebbe anche avvistato un Ufo descritto come un razzo rosso dalla luce intermittente. In seguito sarebbe transitato al Norad come operatore di controllo al radar con il compito di guidare i caccia su eventuali bombardieri nemici. Anche al Norad avrebbe tracciato Ufo diverse volte sul radar. A servizio finito,incuriosito da quello che aveva visto,incontrò per caso quello che viene descritto come un medium che gli avrebbe riferito informazioni da esseri che chiamava "transcenders". Questi esseri, in sintesi, gli avrebbero detto che sono qui per impedire una catastrofe causata dall concentrazione di anidride carbonica nell'aria che secondo loro,aumenta del 1% all'anno. Arrivati a quota 22% di concentazione sarà troppo tardi. Questi ET vogliono intervenire entro il 2015 se non prima. Su questo e altro ha scritto in un libro intitolato "Challenges of Change" ora alla 3a edizione. In quanto alla sua previsione quella originale l'avrebbe fatta il 26 Giugno 2010 in un filmato su youtube. La stampa l'avrebbe ripresa il 13 Settembre. Come ultima nota aggiungo che più di qualcuno ha definito il libro (uscito qualche anno fa)un'abile opera di disinformazione, almeno in parte. Quindi come al solito, prendiamo il tutto con le pinze.

  • #13

    Fire (venerdì, 22 ottobre 2010 16:15)

    Vorrei fare una considerazione sugli avvistamenti a New York. Lo si ritiene un caso chiuso perchè gli oggetti in questione sarebbero una dozzina di palloncini sfuggiti di mano da una scuola a Mt. Vernon. Ora la maggior parte delle segnalazioni si riferisce alle 13:30 e cio'è poco dopo quanto successo a Mt Vernon. Ma diverse segnalazioni risalgono alle 9:30 e si parla di una cinquantina di oggetti ( il sito di "Challenges of Change" parla addirittura di 200 oggetti in totale). Ma è possibile che dei semplici palloncini stazionino per 4-5 ore sopra la città? E perchè questa discrepanza di orari? Un altro dettaglio da non trascurare è che la FAA ha chiuso le operazioni aeree dei 3 principali aeroporti di NY per un ora, perchè la stazione radar di Westbury era stata temporaneamente evacuata in quanto "si sentiva odore di gas" tutto questo accadeva intorno alle 18:45, notizia riportata dalla AP. Da quel che si sa a quell'ora continuavano le segnalazioni di oggetti volanti. Una coincidenza?

  • #14

    LORENZO M. (venerdì, 22 ottobre 2010 19:12)

    Bel lavoro Fire,certo che c'è un po' di differenza tra quello che hai detto tu e ciò che è scritto nell'articolo:)Per quanto riguarda il caso di New York se come dici te,sono stati sospesi i voli per un determinato lasso di tempo,l'ipotesi palloncini è definitivamente chiusa.

  • #15

    Gomes (venerdì, 22 ottobre 2010 19:26)

    mio parere personale:

    new york palloncini
    texas dei paracadustisti
    londra ufo veri
    china ufo veri

  • #16

    Lorenzo (venerdì, 22 ottobre 2010 22:35)

    Secondo me siamo ben lungi dal contatto. L'unico caso interessante è quello in Texas, dove si evidenzia a mio parere un fenomeno di qualità, per il resto deja vu

  • #17

    Fire (sabato, 23 ottobre 2010 12:13)

    Ciao Lorenzo M. grazie. Per quanto riguarda le testimonianze sugli orari e sul numero degli oggetti, mi sono basato su interviste fatte ai testimoni oculari intervistati da diversi tg americani tra i quali Foxnews (ci sono i relativi video su youtube). Per quel che riguarda la stazione radar di Westbury e gli aeroporti, è stata la Associated Press a darne notizia. Alla luce di tutto ciò la spiegazione dei palloncini mi pare una spiegazione di comodo e sin troppo semplicistica a questo punto.

  • #18

    Daniele (venerdì, 29 ottobre 2010 11:51)

    Dai ragazzi abbiate un pò di pazienza,penso manchi poco all'evidenza dei fatti! il cover-up ormai è difficile da mantenere,sfuggono troppe informazioni,tanta gente,ex piloti militari,civili,addetti ai radar etc.. sta parlando,mica saranno tutti pazzi allucinati! e se la Cina e dico la Cina chiude 2 dei suoi maggiori aereoporti e insabbia i casi un motivo ci sarà,no? penso che il 99% degli avvistamenti siano bufale o fenomeni diversi da UFO,ma rimane quell'1% inspiegabile,anzi no,si spiega con il fatto che non sono oggetti di natura umana..qndi UFO!

  • #19

    SPIEGATO L'UFO CINESE (martedì, 16 novembre 2010 10:02)

    DAL SITO DEL QUOTIDIANO "LA STAMPA" DEL 16.11.2010:

    Traffico in tilt per i "voli fantasma" dei super-ricchi. Sfrecciano con gli aerei privati e pagano le multe
    ILARIA MARIA SALA
    HONG KONG
    Misteriosi oggetti volanti solcano i cieli cinesi, ritardando e deviando voli e facendo perfino chiudere aeroporti. I controllori aerei in diverse località cinesi hanno più volte lanciato l’allarme: oggetto volante non identificato. E gli aeroporti in questione sono stati chiusi per più di un’ora. Ma per quanto la Cina sia uno dei Paesi al mondo maggiormente entusiasti all’idea dell’esistenza degli alieni, guardando più da vicino il problema si scopre che l’allarme non è dato dall’arrivo improvviso di creature dallo spazio, bensì da voli illegali compiuti senza preavviso da jet privati ed elicotteri: ultimo capriccio dei superricchi cinesi, che preferiscono pagare l’eventuale multa (che va dagli 800 euro circa fino a un massimo di novemila) che non dover sottostare a lungaggini burocratiche e prenotazioni del corridoio aereo.