Nessun Big Bang, nessuna fine: nuova teoria sull'Universo

Nessun inizio, nessuna fine, ma un Universo in continua evoluzione, dove massa, tempo e spazio possono convertirsi l'uno nell'altro. Un Universo dunque, senza Big Bang e senza fine. Questo è il cosmo in cui viviamo, così come lo ha concepito e definito Wun-Yi Shu della National Tsing Hua University di Taiwan, che permette di risolvere molti problemi ancora aperti della teoria oggi comunemente accettata, che vuole che l'Universo in cui viviamo sia nato dal Big Bang. Nell'Universo di Shu sono quattro gli elementi in contrasto con l'attuale teoria dell'evoluzione del cosmo e che ne danno una nuova visione. Il primo: la velocità della luce e la "costante gravitazionale" non sono costanti, ma variano con il tempo. Il secondo: il tempo non ha avuto né inizio, né fine, quindi non c'è stato alcun Big Bang. Il terzo: la sezione spaziale dell'Universo è paragonabile ad una sfera a più di tre dimensioni, un'immagine inconcepibile con la fantasia umana, ma che si spiega solo matematicamente. Il quarto, infine: l'Universo vede momenti di accelerazione e decelerazione nella sua espansione.

L'ipotesi di Shu vede da una nuova prospettiva le entità che stanno alla base dell'Universo, in  quanto il tempo e lo spazio si possono convertire l'uno nell'altro con la velocità della luce come fattore di conversione. La massa e la lunghezza sono anch'esse intercambiabili: la conversione dipende dalla "costante gravitazionale", che è variabile nel tempo, e dalla velocità  della luce, anch'essa variabile. Secondo questa nuova complessa visione, quando l'Universo è in espansione il tempo si converte in spazio e la massa in lunghezza. Quando l'Universo si contrae avviene il contrario.

"Nella mia visione dell'Universo la velocità della luce è un fattore di conversione tra il tempo e lo spazio, in quanto è semplicemente una delle proprietà della geometria dello spazio-tempo", spiega Shu, il quale continua: "Poiché l'Universo è in espansione si può ipotizzare che in fattore di conversione vari in rapporto a tale espansione e dunque la velocità della luce varia con il tempo cosmico".

Questa nuova concezione del cosmo in cui viviamo, tra l'altro, dà modo di spiegare la sua espansione senza ricorrere all'"energia oscura" che, secondo i canoni attuali, compone il 73% dell'Universo (il 23% è materia oscura e solo il 4% è materia ordinaria, quella di cui sono composte le stelle, i pianeti e tutto l'Universo visibile). Dell'energia oscura non si sa nulla e rimane il più grande mistero per gli scienziati.

Alcune critiche, tuttavia, sono già state mosse alla nuova teoria. Le più vigorose vengono da Michael Drinkwater, astronomo alla Univesity of Queelsland, il quale sottolinea come vi siano numerose prove che la velocità della luce è costante e non cambia con il tempo come sostiene Shu. La quantità di idrogeno, elio e altri elementi presenti nell'Universo, inoltre, sono coerenti con la nascita dell'Universo attraverso il Big Bang. Un'altra problematica riguarda la "radiazione cosmica di fondo" che, nel modello del Big Bang, corrisponde alla radiazione residua delle fasi iniziali della creazione dell'Universo e ne è considerata una conferma chiave. Shu è consapevole di queste controversie, ma secondo l'astrofisico è solo una questione di tempo e anch'esse troveranno una spiegazione nell'Universo infinito

Repubblica.it

Scrivi commento

Commenti: 4
  • #1

    RUSSO Vincenzo (martedì, 07 dicembre 2010 23:04)

    Tempo fa Stephen Hawking voleva poter conoscere la Mente di Dio. Per questo io gli dedicai il mio libro: “Il Tachione il dito di Dio”. Ora ha cambiato idea e dice che Dio non esiste. Il CERN a sua volta ripropone l'eterna esistenza e autosufficienza della materia. Io rispondo così:

    COMMENTO ALL’ULTIMO ESPERIMENTO DEL CERN DI GINEVRA.
    Ciò che è stato osservato al CERN di Ginevra ,consiste di un plasma di teorema geometrici e matematici, espressi in numeri cardinali .
    Questi a loro volta sono costituiti da un gas di numeri ordinali, (la polvere di Cantor invisibile ” diviene “ frattali visibili).
    A proposito DUNQUE ,della presunta autosufficienza della materia ,affermata dopo gli ultimi esperimenti del CERN di GINEVRA.
    Siamo semplicemente alle solite tesi ideologiche del materialismo.
    Non si tiene conto che l'energia applicata nell'esperimento del CERN è già esistente nell'universo . Quindi la materia non è affatto autosufficiente. Rimane vero semplicemente che nulla si crea e nulla si distrugge in assoluto.
    La domanda ultima è dunque : "quali sono le ragioni dell'esistenza dell'energia" ? " Ovvero ,perché c'è l'energia del nulla indeterminato di Heisemberg ,invece che il nulla assoluto?
    Per approfondire segnalo il sito: il Tachione il dito di Dio.
    Nel sito www.webalice.it/iltachione si può leggere gratuitamente in rete la teoria unificata dell'universo fisico e mentale, secondo il pensiero sineterico.
    La tesi fondamentale della teoria afferma che la gravità non è una qualità della materia ma una reazione astratta all'estensione angolare .
    Pertanto le successive dimensioni spaziali “estendendosi” a partire dal punto mentale,alla retta ,al piano e ai volumi, determinano REAZIONE ANGOLARE GRAVITALE, all'ipotesi immaginaria di estensione LAMBDA, nello spazio tempo.
    Pertanto le ragioni invisibili delle apparenze fisiche ,sono astrazioni di teorema matematici.
    Le apparenze fisiche visibili ai sensi ,sono simulazioni delle idee della teoria.
    In pratica non ci sono fenomeni fisici reali ma solo rappresentazioni mentali in teorema matematici ,visti sulla lavagna mentale dell'osservatore.Il teorema di esclusione di Pauli determina un programma d'impenetrabilità tra fermioni.

  • #2

    angelo rei (domenica, 10 aprile 2011 23:47)

    Il fatto è che si sono cancellate le teorie avverse a quella del big bang,la quale ha sostituito quella che datava la nascita di tutto a circa 5000 anni fa!Ovvero si confonde la religione con la scienza.E' sufficiente studiare il nostro pianeta per capire che ciò che l evoluzionismo è la chiave per capire il tutto ma chi rifiuta l'evoluzionismo sulla Terra non può accettarlo nell'universo.E'sbagliato spiegare con gli dei ciò che ancora non sappiamo.Poi ammetteranno,ma sempre dopo.Auguri!

  • #3

    Claudio (martedì, 14 agosto 2012 02:12)

    Se tutto nasce dal big bang ,in tutti i corpi celesti di qualsiasi forma (gassosa o solida) ci dovrebbero essere le uguali sostanze,ma tutto questo esiste ,è così oppure no?perché se corpi celeste sono formati da altre materie che non troviamo in quelli che conosciamo significa che un big bang non è mai esistito,oppure ci sono stati vari big bang che hanno formato corpi con caratteristiche diverse tra loro.Ma quello che mi chiedo spesso, è che non è possibile una formazione così perfetta senza credere in qualcosa che ha permesso tutto ciò.L'universo è composto da tempi precisi ,ordinati,regolati,finiti,periodici,contemporanei ecc ecc potrei elencare tanti tempi ancora per esempio, lungo che forse è su questo che si dovrebbe studiare.Non so se sono stato molto chiaro.Ma lasciatemi esprimere un mio pensiero,(Dio non fa parte della scienza ,ma è la scienza che fa parte di Dio).

  • #4

    Luca (venerdì, 27 settembre 2013)

    Salve Claudio,

    io non capisco perche gente come te è ancora su questo pianeta FORSE un giorno la scienza lo spiegherà anche se l'ha gia spiegato ( l'essere umano nn sà ha paura si lascia trascinare da emozioni ecc.. e vai a credere a ste cose ) sai se la gente capisse che la scienza nn e dio magari ogni giorno ci sarebbero 1000 morti in meno, cmq...

    stando alla scienza che sa, che ha spiegato tanti processi di evoluzione, per esempio come " materie prima " vengano create dalle stelle ecc.. e ci sono le prove ( fino ad un certo punto )
    e si va avanti

    "noi siamo l'evoluzione dell universo che capisce luniverso!"

    noi andremo avanti capiremo ci evolveremo da soli perchè capiamo madre natura ogni processo chimico ecc..

    faccio una parentesi per la rabbia
    ( con persone come te io vedo in giro tantissime persone povere che pregano per soldi ecc.. al posto di alzarsi in piedi e andare a lavorare perche credono in dio, perche persone come te insistono, non ti viene un magone in gola a vedere la gente che prega senza un braccio perche credono in dio cosi tanto da pensare mi ridara un braccio !!! ! )

    ( scusa l'italiano ma parlo tedesco )

    cmq tu morirai diventando terra perche lenergia si trasforma ogni attimo non solo quando muori, tu nn hai anima solo una coscienza.

    TESTA DURA!