Ufo, lanterne, meteoriti e sfere infuocate: facciamo il punto

L'Italia sotto un sole cocente si riscopre terra di Ufo e di falsi allarmi.
L'ultimo in ordine di tempo l'8 Luglio scorso: luci arancioni, avvistate da diversi automobilisti nei pressi del ponte di Navicello a Modena, non erano dischi volanti, ma lanterne thailandesi regalate al cielo durante un matrimonio. Le lanterne, in quel momento ancora ‘oggetti non identificati’, si muovevano in orizzontale, silenziosamente, a centinaia di metri d’altezza. Avvolte da una luce arancione di forma sferica che ha fatto anche ipotizzare scenari alieni. La distanza dal terreno, il buio notturno e l’insolito numero di quei dischi luminosi — in tutto un centinaio, secondo le testimonianze — hanno fatto il resto nel suggestionare gli osservatori. Che difficilmente, viste le condizioni ‘ambientali’, avrebbero potuto pensare a delle lanterne. Eppure di case come questi è piena l'estate italiana.

All'inizio del mese erano state segnalate sfere, di colore giallo-arancio e con luminosità tremolante,  volare in formazione a Viterbo, erano circa una decina e facevano capolino nel cielo. I testimoni hanno visto le sfere luminose sopra la città in un orario compreso tra le 21:50 e le 22:15.
Ma le caratteristiche dei bagliori, i loro movimenti e le date hanno fatto concludere al CISU che si trattava ancora delle luci di carta di riso.

 

Dall'Italia alla Cina, ma questa volta le lanterne non centrano nulla.

Un ufo intercettato alle 9 di sera di venerdì scorso,  ha fatto dirottare decine di voli in arrivo all’aeroporto di Xiaoshan verso altre destinazioni. Le spiegazioni sono state le più strane: da “il sole riflesso dalla carena degli aerei” a esercitazioni militari, ma non c’è stata alcuna dichiarazione ufficiale da parte del governo cinese.

 

Sciame «alieno» o fisiologico fenomeno celeste, anche per l'avvistamento di sfere luminose nei cieli di Montichiari il 30 Giugno scorso, che ha suscitato grandi emozioni nei testimoni. Chi ha assistito al misterioso spettacolo è concorde nel definire il flusso di corpi incandescenti come una «flottiglia» di oggetti non identificati. L'avvistamento è avvenuto attorno alle 23,30 in via Mantova.

 

Il rischio è di spacciare tutto per una grande allucinazione collettiva, dove l'avvistamento e la testimonianza perde valore. Per fortuna che la Cina questa volta è stata originale, e le foto dell'oggetto di Xiaoshan hanno fatto il giro del mondo, arrivando fino in Australia.

 

Mi raccomando allora continuate a guardare il cielo, non si sa mai che l'estate diventi più interessante anche per voi.

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Nuccio Gagliardi (domenica, 17 luglio 2011 11:21)

    potrei vedere delle foto reali in azione di queste "lanterne thailandesi" di cui tanto parlate ???

  • #2

    GLOBILUMINOSI (sabato, 25 maggio 2013 03:12)

    E IN ATTO LA NEGAZIONE DELLE FORME DI VITA ALIENA SEMIPLASMATICA CHE SI E STABILITO SULLA TERRA, PACIFICA, COME IL GLOBO LUMINOSO, E DELLE FORME COMPLETAMENTE PLASMATICHE, TUTTO E UTILE PER LA NEGAZIONE, FUOCHI ARTIFICIALI, AEREI, VENERE, E ADESSO CON UN COLPO DI GENIO LE LANTERNE CINESI, MA IL GLOBO LUMINOSO POSSIEDE CARATTERISTICHE INCONFONDIBILE.