Filipov scienziato bulgaro che crede negli ufo è nei guai

Lachezar Filipov , celebre scienziato addetto alla ricerca spaziale nell' Istituto dell'Accademia delle Scienze Bulgara (BAS), che sostiene di essere stato in contatto con esseri extraterrestri, è finito nei guai, screditato da un gruppo di giornalisti croati. Ma andiamo con ordine, e torniamo a novembre del 2009.

Secondo il quotidiano bulgaro Novinar gli alieni avrebbero risposto a 30 domande poste loro dall’Accademia delle Scienze di Bulgaria .

Il giornale sostiene che gli scienziati della suddetta accademia starebbero lavorando per decodificare i segnali lanciati dagli alieni attraverso una serie di pittogrammi (i cerchi nel grano) e dai primi referti sembrerebbe che il genere alieno sia molto critico nei confronti di quello umano, in particolar modo sulla maniera immorale di approcciarsi con la natura che lo circonda.

“Attualmente sono tra noi, ci osservano per tutto il tempo. Non sono ostili, piuttosto vogliono aiutarci ma noi non siamo abbastanza evoluti da stabilire un contatto con loro. Sono pronti a darci una mano, ma noi non sappiamo cosa chiedere loro quando siamo in contatto“, avrebbe detto al quotidiano il vicedirettore dell’istituto di ricerca Lachezar Filipov.

 

E tanto per gettare benzina sul fuoco ed ampliare l’intrigo Filipov avrebbe tirato in ballo anche il Vaticano, affermando che quest’ultimo ha ormai da tempo ammesso l’esistenza degli alieni.

 

Tornando a qualche giorno fa, i giornalisti croati hanno potuto intervistare Lachezar Filipov nella hall dell' Accademia delle Scienze a Sofia, ma l'intervista di 19 minuti non è stato utilizzata perché, secondo il team croato, Filipov era "ubriaco", scrive Tim Brosnan a Technorati.com.
Un conduttore di talk radio di nome Kevin Smith, che non è riuscito a fare un colloquio con lo scienziato, ha ottenuto una copia del video. . "Questo video," ha detto Smith, "non è mai stata reso pubblico, ma è molto istruttivo." 

Il giornalista chiede più volte se gli alieni sono in comunicazione con noi e Filipov dice alla fine "Se vi do questa informazione, mi uccideranno ".

.La notizia è arrivata nel bel mezzo di una polemica sul ruolo, la fattibilità e la riforma dell'Accademia bulgara delle Scienze, che ha portato anche ad uno scambio di termini ingiuriosi tra il ministro delle Finanze della Bulgaria, Simeon Djankov, e il presidente Georgi Parvanov.

Scrivi commento

Commenti: 15
  • #1

    Lorenzo (domenica, 23 maggio 2010 17:18)

    Sarà quello che Kevin Smith espone qui http://www.youtube.com/watch?v=xbCnfEof20o ?

  • #2

    IraTenax (lunedì, 24 maggio 2010 16:12)

    “A.. vogliono aiutarci ma noi non siamo abbastanza evoluti da stabilire un contatto con loro."
    MI SA CHE NEANCHE LORO SONO COSì EVOLUTI DA RIUSCIRE A STABILIRE UN CONTATTO CON NOI A QUESTO PUNTO!!! MAH...

  • #3

    Nicklespaul (lunedì, 24 maggio 2010 18:02)

    Basta con queste mezze verità, se siete vermanete in contatto chiedetegli di mostrarsi al mondo, oppure portate prove inoppugnabili. Ma se non avete niente e solo vuote parole credo che il silenzio vi si addica molto di più

  • #4

    Lorenzo (lunedì, 24 maggio 2010 18:40)

    Una notzia è pur sempre una notizia.
    Certo è che, come ha scritto Nicklespaul, è fin troppo semplice affermare sempre le stesse cose:
    1 - Che sono tra noi da una vita
    2 - Che sono buoni (infatti non ci hanno ancora dichiarato guerra, sempre che la loro sia un'invasione taciuta ma attuata con sotterfugi) e vogliono aiutarci
    3 - Chiunque tenti di rilevare la loro presenza viene messo a tacere, a volte persino ucciso
    E' la stessa storia che be conosciamo.

  • #5

    IraTenax (martedì, 25 maggio 2010 10:35)

    Vabbè però se sono così evoluti com'è che non riescono a farsi capire?
    Mi sembra davvero esagerato che una popolazione così evoluta e che da tempi lontani sta sul nostro pianeta ad osservarci non sia ancora riuscita a trovare un linguaggio che possiamo comprendere... mi sa che sono un po' "encefalo piatto" anche loro a questo punto...

  • #6

    antonio (giovedì, 27 maggio 2010 10:48)

    secondo me ci studiano come noi facciamo con gli animali....il passato ci da piu prove del presente, guardate i dipinti antichi o sculture antiche come quelle di maya, dove rappresenta un uomo che guida un'astronave, immaginate se si diffonde la notizia o meglio la conferma che esistono altri esseri e che le religioni sono solo frutto dell'uomo che per vivere crede che cè un'altra vita dopo la morte, noi vediamo e ascoltiamo tutto cio che gli altri decidono per noi, come si fa a credere in dio senza che nessuno abbia mai avuto una prova come quelle che abbiamo degli ufo?? tutti negano la loro esistenza o meglio a maggioranza, nonostante le migliaia di foto video e testimonianze e credono pero in dio che nessuno a mai visto fotografato a ripreso in un video, non cè peggior sordo di chi non vuol sentire, peggior cieco di chi non vuol vedere, e peggior muto di chi non vuol parlare....quindi speriamo che un giorno qualche muto inizi a parlare...non vogliamo vedere e siamo pronti a sentire....

  • #7

    Lorenzo (giovedì, 27 maggio 2010 19:59)

    Aver fede in Dio significa non escludere l'esistenza degli alieni. Qualunque scienziato che studi la fisica sotto i suoi diversi aspetti non può escludere la mano di un'intelligenza superiore. Nulla è frutto del caso, solo l'uomo nella sua ignoranza può pensarlo. E' vero che c'è una vita dopo la morte, ma non dobbiamo pensare di rivivere altrove così come siamo stati creati ed aver vissuto in questa vita; L'energia non si crea, ne si distrugge, ma si trasforma; Per esempio, parte di me di una vita passata potrebbe ora essere parte della piuma di un uccello, persino l'aria che io stesso respiro.

  • #8

    antonio (giovedì, 27 maggio 2010 21:49)

    sono d'accordo che esiste un essere superiore....secondo te dobbiamo crede al 2012??? la maggioranza ci ride sopra.....non solo i maya affermano che questa data è la fine di tutto....piu popoli con altre spiegazioni ci dicono che siamo alla fine, per sapere questo e fare il calcolo di tutto cio, questi popoli hanno avuto dei contatti con essere superiori, poi i maya come hanno fatto a sparire cosi rapidamente??? non crediamo solo dagli spagnoli o altri popoli, è come se sono stati presi e portati via...

  • #9

    Lorenzo (venerdì, 28 maggio 2010)

    Credere o non credere al 2012 ?
    Personalmente credo che il mondo finirà davvero, ma non come pensano in molti ... Il pianeta Terra continuerà ad esistere, nulla di catastrofico decreterà la sua fine. La fine del mondo sarà intesa come la fine di un'era in cui l'uomo ha perseguito fini egoistici a scapito dei suoi simili e della terra che calpesta. Penso che comincerà ad avere una concezione meno materiale e più spirituale che lo porterà ad essere più empatico nei confronti dei suoi simili e dell'ambiente in cui vive. Credo che si avvicinerà maggiormente al concetto di condivisione delle risorse piuttosto che all'accentramento delle stesse per soddisfare il proprio tornaconto.

  • #10

    antonio (venerdì, 28 maggio 2010 16:10)

    secondo me la data 2012 non è l'inizio della fine, perche secondo me la fine è gia inziata, ma non ce ne rendiamo conto, o meglio facciamo finta che non sta succedendo niente, il bello è che nessuno fa niente si, chi ci crede pensa che la fine proviene da una forza esterna secondo me siamo noi che con tutto quello che facciamo stiamo distruggendo il pianeta, nostradamus ha detto ci saranno 400 anni di pace ma in che modo??? la gente si sveglia e inizia a volere bene il prossimo e ripsettare il pianeta o magari perche moriranno cosi tante persone che quelle poche che rimarranno non avranno la forza di odiarsi????

  • #11

    Lorenzo (venerdì, 28 maggio 2010 17:13)

    La gente non si sta svegliando, sta solo apprendendo ad aver una maggiore consapevolezza della necessità di venirsi incontro nei momenti difficili. Il fondo lo si è già raggiunto, Si capirà l'errore commesso e si cercherà di evitare che si ripeta in futuro ... Solo che questa volta saranno molte di più le persone coinvolte nel vigilare. Nostradamus lasciamolo stare. Le sue quartine sono interpretabii, ma il periodo di pace di 400 anni (potrebbe anche essere molto meno o forse molto di più) non è altro che la naturale conseguenza di un evento nefasto di grande portata che ha portato il genere umano ad interrogarsi sulla correttezza o meno delle azioni intraprese su una moltitudine di individui.

  • #12

    antonio (sabato, 29 maggio 2010 11:00)

    l'errore lo si doveva capire gia da molto tempo, non possiamo parlare di futuro perche non potrebbe esserci un futuro.....e la fine secondo me è gia iniziata ma siamo troppo scettici per rendercene conto.....secondo me caro Lorenzo è tardi..... quindi dobbiamo accettare una conseguenza che ci siamo costruiti da soli.....

  • #13

    Lorenzo (sabato, 29 maggio 2010 17:13)

    La conseguenza di cui tu parli per me è troppo difficile da accettare, io avrei operato scelte differenti; Tardi non è mai, solo se pensi che lo sia lo è davvero. Per evitare che l'errore si ripeta bisogna prima comprenderlo, poi agire in modo fermo e risoluto per contrastarlo in futuro. L'accettare le conseguenze con rassegnazione è sbagliato, bisogna invece ricominciare da capo lasciandosi il menefreghismo ed i falsi moralismi alle spalle, ritrovando quella forza che solo l' unione di tanti nel tutelare l'interesse comune può contrastare l'individualismo smodato di molti.

  • #14

    Lorenzo (sabato, 29 maggio 2010 17:16)

    Non è un discorso idealista; Se manca la volontà di agire, si è già sconfitti prima di cominciare a battersi. Cio che è mancato è la vigilanza.

  • #15

    Alice (venerdì, 02 luglio 2010 15:00)

    secondo me,e come molti dicono,gli alieni comunicano telepaticamente ed e'per questo che non riescono a stabilire un rapporto con noi a eccezione di alcuni umani che invece essendo piu' sensibili riescono a comunicare con loro.