Addio allo Shuttle: Oggi l'ultimo lancio dell'Atlantis.

Alle 20,15 italiane (le 14,15 in Florida), si apre per dieci minuti la prima finestra di lancio dell'ultima missione di Atlantis. In questa STS-132, l'equipaggio tutto americano dello Shuttle è affidato al comandante Ken Ham, 43 anni, per un viaggio di 12 giorni alla Stazione Spaziale Internazionale (Ssi). Oltre alla consegna di un modulo di ricerca russo l'agenda prevede tre attività extra-veicolari e il trasferimento di alcune tonnellate di robotica nella stazione. Dopo Atlantis sono previsti solo altri due lanci, per Discovery ed Endevour, prima che il programma Shuttle, nato nel 1980 sia definitivamente pensionato. Nella conferenza stampa pre-lancio il comandante Ham si è detto onorato di poter portare per l'ultima nello spazio il grande aereo-razzo, che ha definito "la più incredibile macchina esplorativa mai costruita dall'uomo".

Un quarto di secolo nello spazio – Con oltre trenta voli in curriculum, la navicella Atlantis è una veterana dell'orbita che ha sperimentato per la prima volta nel 1985. Dopo alcune missioni segrete per conto della difesa, ha iniziato l'attività esplorativa nel 1991 con il dispiegamento del grande osservatorio orbitale GRO. Nel 1992 ha accompagnato l'esordio spaziale italiano di Franco Malerba con la missione del satellite Teathered, mentre nel 1995 ha compiuto il primo attracco orbitale con la stazione russa Mir. Dopo una robusta revisione che l'ha tenuta ferma per quasi due anni, a partire dal 2001, Atlantis ha compiuto 9 voli dedicati alla costruzione della Ssi.

Newton in orbita dopo Galilei – Tra i carichi preziosi del suo ultimo vol c'è anche un pezzo di storia. Dopo il telescopio di Galileo Galilei, inviato qualche mese fa in orbita nell'ambito delle celebrazioni del quattrocentesimo anniversario delle prime osservazioni dello spazio con un telescopio, adesso è il turno del melo di Isaac Newton. Con la STS 132, sarà infatti inviato in orbita un frammento del leggendario melo che, tre secoli fa, ispirò il celebre scienziato nella formulazione della legge di gravitazione universale. Il lembo di albero è stato fornito dalla British Royal Society, per celebrare il 350° anniversario della prestigiosa istituzione accademica.


Diretta web-Nasa a partire dalle 20,00

Scrivi commento

Commenti: 8
  • #1

    Nicklespaul (venerdì, 14 maggio 2010 20:38)

    Che spettacolo!!!!!!!! è stato fantastico assistere in diretta al lancio, non l'avevo mai visto dal vivo!!!! Domanda, ma se lo space shuttle và in pensione, con cosa ci andiamo alla stazione spaziale internazionale?

  • #2

    Lorenzo (venerdì, 14 maggio 2010 21:14)

    Cerca nelle news precedenti, se non ricordo male un velivolo sostitutivo completamente automatizzato che a detta di Obama dovrebbe costare molto meno, se non altro è più sicuro senza personale a bordo !

  • #3

    Nicklespaul (sabato, 15 maggio 2010 02:40)

    ma senza personale a bordo chi darà il cambio a quelli che ci sono lassù? e come faranno loro a ritornare a terra?

  • #4

    Mike (sabato, 15 maggio 2010 07:10)

    @Nick
    questo in realtà è il terz'ultimo volo dello shuttle vero e proprio...è solo l'ultimo dello Shuttle Atlantis della Nasa e quindi le missioni servono per portare lassù soprattutto materiali di riserva utili alle future attività. Altri due voli saranno compiuti nei prossimi mesi: in settembre con Discovery e in novembre con Endeavour. Ma per Atlantis è l’ultimo balzo nello spazio. Dopo lo Shuttle ci sarà il razzo Ares1.

  • #5

    Alfredo (sabato, 15 maggio 2010 09:06)

    Che io sappia nel frattempo che la NASA metta a punto il nuovo veicolo spaziale, saranno i russi a gestire i "trasporti" tra la terra e la stazione in orbita

  • #6

    james (sabato, 15 maggio 2010 16:06)

    gli alieni esistono ,come facciamo ad essere glii unici sull universo

  • #7

    james (sabato, 15 maggio 2010 16:07)

    ieri ho visto una sfera luminosa dentro a casa mia

  • #8

    Nicklespaul (lunedì, 17 maggio 2010 19:29)

    @Mike
    Si ho visto il lancio di prova che hanno fatto poco tempo fa dell'Ares 1, brutta fine ha fatto in mare a causa dei paracadute che non si sono aperti... Speriamo che risolvano questo problema, sennò poveri astronauti... XD