Brooke Greenberg: la bimba che non invecchia mai

Ci sono storie che vanno al di là dell'immaginazione. Ha 17 anni, ma ha ancora il corpo e il comportamento di un bebe' di 6 mesi. E' il mistero di Brooke Greenberg, una ragazzina rimasta 'congelata' nel tempo, che sta attirando l'attenzione di scienziati di tutto il mondo, come scrive il Times di Londra. Il sospetto e' che il suo Dna possa mancare del gene che governa l'invecchiamento umano. Potrebbero emergerne scoperte scientifiche in grado di suggerire nuove terapie per malattie legate all'eta', o addirittura svelare il mistero dell'invecchiamento.

Ecco una favola modera.

Uno studio americano sul suo DNA ha rivelato che l'incapacita' del suo organismo di crescere e' legato a un difetto proprio di quei geni che fanno crescere e invecchiare il resto dell'umanita'. Se l'ipotesi sara' confermata, la ricerca -realizzata dalla scuola di medicina dell'University of South Florida- potrebbe dare agli scienziati una chiave per capire i processi d'invecchiamento e le malattie legate alla vecchiaia.

 

"Pensiamo che Brooke abbia una mutazione nei geni che controllano la sua maturazione e lo sviluppo, cosi' che sembra che sia stata congelata nel tempo", ha spiegato al Sunday Times Richard Walker, che ha guidato il team di ricerca. "Se siamo in grado di controllare il suo genoma con una versione normale, allora potremo trovare i geni e e vedere esattamente cosa fanno e come tenerli sotto controllo". Lo studio sara' l'argomento centrale di una conferenza alla Royal Society di Londra, in settimana, a cui parteciperanno alcuni dei piu' impotranti ricercatori sul processo d'invecchiamento a livello mondiale.

Scrivi commento

Commenti: 0