La Nasa trova nuove prove della vita su Marte

Rilevate nuove prove di vita su Marte. Ieri sera la Nasa ha presentato gli ultimi dati raccolti dalle sonde Opportunity e Spirit a sostegno dell'ipotesi della presenza, anche passata, di forme di vita sul Pianeta Rosso. I risultati sono cosi' promettenti che gli scienziati americani stanno gia' pianificando una serie di altre missioni per scoprire se c'e' vita extraterrestre su Marte. Le missioni effettuate di recente hanno raccolto campioni di solfato sul Pianeta Rosso, un importante indizio della presenza di acqua e quindi di vita. 

In particolare, gli scienziati sono stati molto entusiasti quando e' stato rilevato un solfato particolare, 'gesso', che si trova in grandi quantita' tra i fossili nel Mediterraneo. Jack Farmer, ricercatore dell'Arizona State University di Tempe ha detto di essere ''ottimista'' sull'ipotesi che su Marte c'e' stata o c'e' vita. Un altro scienziato Bill Schopf, ricercatore della University of California di Los Angeles ha aggiunti: ''Grazie a Opportunity e ai rover e alle immagini orbitali e' chiaro che ci sono letteralmente vaste aree di Marte tapezzate con vari tipi di solfati, tra cui il gesso''. A questo si deve aggiungere anche la presenza di metano rilevata su Marte. ''Abbiamo bisogno di lanciare una missione per scoprire se la fonte (di metano) e' biologica'', ha detto Steve Squyres, della Cornell University.


  ''Abbiamo anche bisogno - ha aggunto - di lanciare una missione per raccogliere campioni da Marte. Questo consentira' agli scienziati di scoprire se Marte avrebbe mai potuto nutrire la vita''. La Nasa ha gia' in programma all'incirca una trentina di missioni per scoprire altre forme di vita nello spazio, tra queste ce n'e' una che prevede di raccogliere rocce da Marte.

Scrivi commento

Commenti: 0