Scegli un argomento:


Pronto l'annuncio storico sulla scoperta delle onde gravitazionali ?

Siamo vicino a uno degli annunci scientifici più importanti di sempre? Forse si e riguarda le misteriose onde gravitazionali "increspature spazio temporali" ipotizzate un secolo da di Albert Einstein nella teoria della relatività e mai osservate direttamente. Che l'annuncio sia vicino lo confermano anche autorevoli riviste come Science, secondo la quale la scoperta ufficiale potrebbe essere comunicata al mondo l'11 Febbraio prossimo. Ecco perchè l'annuncio potrebbe cambiare il modo di vedere l'universo.

leggi di più 12 Commenti

L'Esa e il sogno di un "villaggio" sulla Luna

Creare un villaggio lunare stanziale e spedirci dei coloni. E' l'idea o meglio il sogno di Johann-Dietrich Woerner, direttore generale dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa). Ospite per la prima volta in Italia, in una conferenza organizzata alla facoltà di Ingegneria dell'università Sapienza di Roma, Woerner ha spiegato che dopo il successo della Stazione Spaziale Internazionale (Iss), e prima di riuscire a superare gli ostacoli per andare su Marte, adesso è il momento di pensare ad una base lunare. Un sogno realizzabile ?

leggi di più 16 Commenti

Gli articoli più letti

Ricerca per anno di tutti gli articoli: 2010 - 2011 - 2012 - 2013 - 2014 - 2015


Addio a Edgar Mitchell, muore a 85 anni il sesto uomo che andò sulla Luna

Si è spento nella notte italiana dopo una breve malattia Edgar Mitchell, celebre astronauta della missione Apollo 14 e sesto uomo a camminare sulla superficie lunare. Mitchell è morto a Palm Beach, in Florida, all'età di 85 anni. Originario del Texas, nel 1971 con Alan Shepard Jr. e Stuart Roosa, nell'ambito dell'ottava missione con equipaggio della Nasa atterrava sulla Luna. All'epoca era il pilota del modulo lunare. La missione durò nove giorni. Da allora non ha mai smesso di essere sulla scena pubblica, anche con prese di posizione che fecero discutere. Tutto il mondo oggi piange il suo addio.

leggi di più 8 Commenti

Un modello alternativo sul Big Bang mette in crisi la cosmologia standard ?

L'Universo avrebbe subito non uno bensì due periodi di rapida espansione esponenziale immediatamente dopo il Big Bang. È quanto emerge, -come evidenzia l'Istituto nazionale di astrofisica, da uno studio condotto da un gruppo di fisici del Brookhaven National Laboratory (BNL), Fermilab e della Stony Brook University che propone un nuovo modello per spiegare l'abbondanza della misteriosa materia oscura presente nel nostro Universo. I risultati di questo studio sono riportati su Physical Review Letters.

leggi di più 0 Commenti

La Terra e quello scontro frontale con Theia che formò la Luna

Uno scontro frontale e devastante con il pianeta Theia, avvenuto a circa 100-150 milioni di anni dalla formazione della Terra avrebbe dato vita alla Luna. L'ipotesi era già stata formulata, ma trova conferme adesso, nei rapporti isotopici delle rocce lunare prelevate nelle missioni Apollo. Per indagare sulle dinamiche dell’impatto, gli scienziati fanno riferimento ad alcune caratteristiche chimiche del nostro satellite. Prima si pensava che i due pianeti si fossero solo sfioranti con un' angolazione di circa 45°, ma sta emergendo che si sia trattato di un vero e proprio scontro frontale. Talmente immenso che di fatto la Terra è oggi due pianeti in uno.

leggi di più 13 Commenti
Usa diffondono le foto degli abusi sui prigionieri dell'esercito americano (mar, 09 feb 2016)
>> leggi di più

E' morto l'astronauta dell'Apollo Edgar Mitchell (mar, 09 feb 2016)
>> leggi di più

Il primo uomo morto colpito da un meteorite in India ? (mar, 09 feb 2016)
>> leggi di più

Perchè iscriversi gratuitamente?


+ Potrai aprire discussioni e messaggi.
+ Avrai accesso a contenuti esclusivi
+ Potrai visualizzare gli allegati del forum.
+ Potrai chattare con gli utenti
+ Potrai condividere le tue esperienze in prima persona.
+ Potrai creare un profilo, un avatar e partecipare alle varie iniziative.


I Babilonesi sapevano individuare matematicamente Giove

Alcune tavolette tradotte di recente dimostrano che gli astronomi babilonesi ricorrevano  a una forma avanzata di geometria per leggere il cielo. La scoperta, pubblicata sulla rivista Science, rivela che i babilonesi erano in grado di prevedere la posizione in cielo del pianeta utilizzando figure geometriche come i trapezi. Le tavolette infatti contengono istruzioni attraverso le quali, calcolando delle aree di una specifica figura trapezoidale, si potevano determinare le posizioni di Giove lungo l’eclittica per i successivi 60 e 120 giorni, a partire da un determinato giorno in cui il pianeta faceva la sua comparsa appena prima dell’alba, come stella del mattino. Una scoperta stupefacente, che ci obbliga a riscrivere i libri di storia.

leggi di più 11 Commenti

Gli articoli più popolari


Il francescano sardo che crede agli alieni. La stella cometa? Un UFO.

Lui si chiama Padre Marco Ardu, è un frate francescano e crede che la stella cometa sia qualcosa di alieno. La sua storia la racconta La nuova sardegna, un quotidiano locale di Sassari. Gli extraterrestri esistono secondo il religioso e la chiesa ne ha già preso atto. Il frate non si è limitato a dirlo, ma ha scritto un libro “La Stella di Natale” edito da Epdo in cui ricostruisce le sue teorie. Nel suo personale convincimento sugli alieni il legame con la religione è fortissimo. La stella cometa? Prodotto di una civiltà extraterrestre. L'"esercito" celeste che rende lode a Dio? Macchine volanti. A seguire le sue parole.

leggi di più 15 Commenti

Gli Alieni? Forse si sono estinti troppo presto

Come si risolve il paradosso di Fermi "Se l'universo è pieno di alieni dove sono tutti quanti?" Per gli astrobiologi dell’Australian National University, non troviamo gli extraterrestri perché si sono estinti. Una teoria estrema, ma elaborata meglio dai ricercatori in uno studio appena pubblicato. Secondo gli scienziati la vita, soprattutto agli esordi, è talmente fragile, che qualsiasi variazione climatica o fattori esogeni improvvisi ne possono provocare l'estinzioneCapiamo meglio la questine.

leggi di più 19 Commenti

Nuove prove sull'esistenza di un nono pianeta nel sistema solare 

La questione dell'esistenza di un altro pianeta nel sistema solare si trascina da anni. Per questo è particolarmente interessante il recente studio del California Institute of Technology in cui si annunciano nuovi indizi circa l’esistenza di un pianeta gigante situato ai confini del nostro sistema Solare, oltre l’orbita di Plutone. Il nono pianeta -com'è stato provvisoriamente chiamato-  sarebbe almeno cinque o dieci volte più massiccio della Terra, secondo lo studio pubblicato nella rivista Astronomical Journal. Piccoli tasselli che sembrano convergere tutti verso l'affascinante ipotesi che questo pianeta gigante esista davvero.

leggi di più 37 Commenti


Altre Storie
 | Vedi tutto>>


Avvistamenti

Ufo e Alieni


Misteri

Paranormale